Un sospetto (eccessivo?)

perplesso

Administrator
Staff Forum
Quella volta della mail dopo aver chiesto spiegazioni siamo stati un paio di giorni in cui io non volevo neanche un abbraccio da lei, ma ti dico che poi mi sono lasciato convincere dal fatto che lei mi sembrava sincera nell'assicurarmi che quella frase era solo stata fraintesa, non è stato un mentire a me stesso o un autoconvincermi.
Insomma un po' il fatto della mail, un po' la chat svuotata (perché non cancellarla poi), un po' quell'esitazione nel rispondere ad una sua chiamata in mia presenza (ho letto sul display il suo nome perchè eravamo fermi in auto).
E ancora poco tempo fa facciamo un giro in un centro commerciale della ns città e io che sapevo che lui ci lavorava da poco mi fermo davanti al ristorante in questione e faccio: carino sto posticino!
Lei: qua lavora F. (lui)
Io: ah, davvero? Ma come lo sai? (fingendo una sorpresa da vincere l'Oscar)
Lei: me l'ha detto K. (la peppia del loro lavoro) quando l'ho sentita l'ultima volta.
Ma ho percepito un tono incerto.
Diverse piccole cose che prese sole non sono niente più questa mia sensazione di fondo, di puro istinto, non razionale lo ammetto, non so....
E io lo sento, lo so che c'è. Quel che ho scritto non è stato un elemento costantemente presente, anzi si è risvegliato da poche settimane. Forse concorre la mia autostima non altissima, magari un senso di inadeguatezza, a volte tolto tutto ciò di cui abbiamo scritto, mi sono chiesto ma che ci fa lei con me? Bella donna tra l'altro, intelligente, affettuosa, ridiamo tanto insieme ed è la prima persona con cui mi confido.
Sono una persona sensibile e magari mi ha dato tanto, troppo fastidio questa presenza ostile e magari non c'è proprio nulla.
Forse sono sospetti eccessivi, infondati.
seconod me più sei inquisitorio e meno possibilità hai che possa dire qualcosa
 

Eagle72

Utente di lunga data
Devi farle abbassare le antenne.. deve sentirsi tranquilla che non sospetti nulla..e poi magari una sera o un wd la lasci completamente libera...magari fingi uscita con amici.. o che resti fuori per lavoro.. e monitori suoi movimenti..o addirittura metti un microfono in casa per ascoltare o un investigatore. Per me c' è materiale. O c è stato ed ora resta "amicizia". Ovvio prima di approfondire decidi cosa faresti nel caso venisse a galla qualcosa.
 

Marjanna

Utente di lunga data
Devi farle abbassare le antenne.. deve sentirsi tranquilla che non sospetti nulla..e poi magari una sera o un wd la lasci completamente libera...magari fingi uscita con amici.. o che resti fuori per lavoro.. e monitori suoi movimenti..o addirittura metti un microfono in casa per ascoltare o un investigatore. Per me c' è materiale. O c è stato ed ora resta "amicizia". Ovvio prima di approfondire decidi cosa faresti nel caso venisse a galla qualcosa.
Se fa così deve dare largo anticipo e sparire in orario in cui anche l'altro sia libero (ricordiamoci che è sposato).
Però per come ha scritto della moglie, che ha un rapporto di sudditanza con l'altro, chissà cosa potrebbe sentire e fraintendere senza cogliere quello che c'è veramente sotto al rapporto.
Io avevo pile di mail e messaggi che a leggerli un coniuge ci avrebbe fatto tre infarti di fila uno dietro l'altro, ma la maggiorparte erano affermazioni false (le famose parole parole parole) e dirette all'amante non alla moglie. Percui anche se un coniuge vede e sente dovrebbe prepararsi a sentire cose che sono però "da collocare".
 

Vera

Moderator
Staff Forum
Se fa così deve dare largo anticipo e sparire in orario in cui anche l'altro sia libero (ricordiamoci che è sposato).
Però per come ha scritto della moglie, che ha un rapporto di sudditanza con l'altro, chissà cosa potrebbe sentire e fraintendere senza cogliere quello che c'è veramente sotto al rapporto.
Io avevo pile di mail e messaggi che a leggerli un coniuge ci avrebbe fatto tre infarti di fila uno dietro l'altro, ma la maggiorparte erano affermazioni false (le famose parole parole parole) e dirette all'amante non alla moglie. Percui anche se un coniuge vede e sente dovrebbe prepararsi a sentire cose che sono però "da collocare".
Vaglielo a dire alla moglie che erano solo "parole parole parole".
 

Brunetta

Utente di lunga data
Cioè tu pensi abbia cambiato idea? 😁
Me lo auguro!
Anche i genitori di una mia amica dicevano che il fidanzato sembrava loro un “furbetto“. Quando si sono sposati hanno capito di aver sbagliato.
 

Vera

Moderator
Staff Forum
In ogni caso, abbiamo la soluzione al problema.20200907_202616.jpg
 

Marjanna

Utente di lunga data
In ogni caso, abbiamo la soluzione al problema.View attachment 9401
Comunque, ne ho lette parecchie di storie di tradimento ormai, e te sei stata veramente forte!!!
Si parla sempre dei traditori come fossero i più fighi del mondo, ma l'unico vero scacco matto è tornare a sorridere, e mi sembra che tu ci sia riuscita. :)
 

danny

Utente di lunga data
Sperare di trovare conferme dalle chat spiando uno smartphone è illusorio.
I messaggi si cancellano, lasciando quelli innocui eventualmente per non destare sospetti.
Solo su Instagram con i direct devi cancellare l'intera chat.
Controlla piuttosto gli spostamenti con maps e I luoghi visitati e le eventuali mancanze nella cronologia.
Vedi se c'è qualcosa di sospetto.
E comunque un secondo cellulare in ufficio o in auto è quasi la norma.
Se una è sgamata non trovi niente ormai nel cellulare che porta a casa.
Fatti amico lui con un profilo falso e vedi se condivide la posizione con Fb, poi osserva se coincide con quella di tua moglie.
Anche se, te lo dico, credo sia difficile che tu approdi a qualsiasi risultato. Avrai solo ulteriori sospetti.
.
 
Ultima modifica:

Vera

Moderator
Staff Forum
Comunque, ne ho lette parecchie di storie di tradimento ormai, e te sei stata veramente forte!!!
Si parla sempre dei traditori come fossero i più fighi del mondo, ma l'unico vero scacco matto è tornare a sorridere, e mi sembra che tu ci sia riuscita. :)
Grazie 😊 Penso ci siano cose peggiori. Non potevo certo lasciarmi abbattere. Ogni esperienza, positiva o negativa che sia, mi rafforza. Ovviamente parlo per me ma dovrebbe essere così per tutti. Per questo forse non tollero le persone lagnose 🤔
 

danny

Utente di lunga data
Comunque il tradimento è non solo un'occasione per conoscere meglio il partner, ma anche se stessi.
Mite, una persona come l'amico di tua moglie andava messo al suo posto 10 anni fa.
Tu ancora oggi dai la sensazione di sentirti inadeguato di fronte a lui.
Tua moglie lo percepisce. E questo non ti dà vantaggio alcuno.
.
 

Brunetta

Utente di lunga data
Grazie 😊 Penso ci siano cose peggiori. Non potevo certo lasciarmi abbattere. Ogni esperienza, positiva o negativa che sia, mi rafforza. Ovviamente parlo per me ma dovrebbe essere così per tutti. Per questo forse non tollero le persone lagnose 🤔
Ho amiche che sono impegnate da tutta la vita a non essere lagnose.
A volte per non esserlo sminuiscono i propri e gli altrui sentimenti.
 

Brunetta

Utente di lunga data
Comunque il tradimento è non solo un'occasione per conoscere meglio il partner, ma anche se stessi.
Mite, una persona come l'amico di tua moglie andava messo al suo posto 10 anni fa.
Tu ancora oggi dai la sensazione di sentirti inadeguato di fronte a lui.
Tua moglie lo percepisce. E questo non ti dà vantaggio alcuno.
.
Ma sai che a me invece sembra che provi talmente disistima per quest’uomo da non accettare che possa essere considerato un amico da sua moglie, al punto da ricercare una relazione sessuale che giustifichi i contatti con lui.
Io non nego che sia possibile, infatti ho consigliato di fare qualche indagine, ma mi pare che pesi di più a Mite il fatto che la moglie possa avere un lato segreto non stimabile, fatto di leggerezza, battutacce, scherzi pesanti.
 

danny

Utente di lunga data
Ho amiche che sono impegnate da tutta la vita a non essere lagnose.
A volte per non esserlo sminuiscono i propri e gli altrui sentimenti.
Ma un po' di lagna motivata ci sta anche, bisogna solo non indulgere nel ruolo di vittima predestinata.
Ho letto un post di un ricercatore laureato con appena 55.000 follower che si lamenta del fatto di averne meno della metà della siciliana di 'Non c'è coviddi'.
Ora, misurarsi a suon di like già denota un livello di mediocrità mentale e di incomprensione delle dinamiche social, concludere con la solita frase 'In Italia si premiano gli ignoranti' mi fa cadere le braccia, anche perché io stesso, secondo la sua logica, potrei confrontare il mio successo social con il suo... E sentirmi più intelligente.
Ma è il vittimismo con cui si pone che mi ha fatto voglia di affilare metaforicamente i coltelli.
La lagna presuntuosa è sempre tossica.
 

Brunetta

Utente di lunga data
Ma un po' di lagna motivata ci sta anche, bisogna solo non indulgere nel ruolo di vittima predestinata.
Ho letto un post di un ricercatore laureato con appena 55.000 follower che si lamenta del fatto di averne meno della metà della siciliana di 'Non c'è coviddi'.
Ora, misurarsi a suon di like già denota un livello di mediocrità mentale e di incomprensione delle dinamiche social, concludere con la solita frase 'In Italia si premiano gli ignoranti' mi fa cadere le braccia, anche perché io stesso, secondo la sua logica, potrei confrontare il mio successo social con il suo... E sentirmi più intelligente.
Ma è il vittimismo con cui si pone che mi ha fatto voglia di affilare metaforicamente i coltelli.
La lagna presuntuosa è sempre tossica.
Ma anche perché è paragonare pere e carciofi.
È evidente che una persona ignorante viene seguita per ridere in leggerezza, durante un uso superficiale dei social, mentre un ricercatore richiede un impegno nella lettura dei contenuti.
 
Top