un nuovo utente irresponsabile

Brunetta

Utente di lunga data
Ma veramente credi che non esistano persone così?
Non lo dubito.
Ma lo sto chiedendo a te.
Gli psicopatici e sociopatici non provano alcuna empatia per nessuno. Tra questi vi sono varie forme patologiche come anche i serial killer e i cannibali, ciò non toglie che non sia una cosa sana e che non porti dolore a tanti.
 

Ginevra65

Moderator
Staff Forum
Non lo dubito.
Ma lo sto chiedendo a te.
Gli psicopatici e sociopatici non provano alcuna empatia per nessuno. Tra questi vi sono varie forme patologiche come anche i serial killer e i cannibali, ciò non toglie che non sia una cosa sana e che non porti dolore a tanti.
Lo chiedi a me , che ne so!
Però un minimo di differenza io la trovo.
Chi è in cerca di esperienze sessuali, nude è crude, trova partner con la stessa necessità che sia fisica o economica, è relativo. Sono partner consenzienti, almeno per l'argomento che stiamo trattando in questo topic. Mi vai a parlare di cannibali, serial killer, che in questo contesto non c'entrano, limitiamoci al problema del nostro amico.
 

Brunetta

Utente di lunga data
Lo chiedi a me , che ne so!
Però un minimo di differenza io la trovo.
Chi è in cerca di esperienze sessuali, nude è crude, trova partner con la stessa necessità che sia fisica o economica, è relativo. Sono partner consenzienti, almeno per l'argomento che stiamo trattando in questo topic. Mi vai a parlare di cannibali, serial killer, che in questo contesto non c'entrano, limitiamoci al problema del nostro amico.
Non è questione di consenso, ma di togliere un significato che tra gli umani è sano.
Gli psicopatici centrano perché esistono anche vittime di cannibali consenzienti.
 

Ginevra65

Moderator
Staff Forum
Non è questione di consenso, ma di togliere un significato che tra gli umani è sano.
Gli psicopatici centrano perché esistono anche vittime di cannibali consenzienti.
Gli estremi ci sono sempre. Stai diventando cannibale?
Comunque, diverse persone fanno sesso senza sentimento, solo per soddisfare i propri bisogni.
Ci sono quelli che per non pagare, cercano la prima disponibile( bella, brutta) una volta fatto spariscono.
Irresponsabile a suo modo ha una logica.
 

ipazia

Utente disorientante (ma anche disorientata)
@ipazia , @abebis , vi devo ringraziare.
siete riuscite ad offrirmi una chiave di lettura nuova, ci ragionerò su.
Rimane il fatto che ci sono una miriade di sfumature che ruotano attorno alla mia situazione sentimentale, qui su un forum, tramite messaggi scritti furtivamente dalla scrivania dell'ufficio, è pressochè impossibile riuscire a raccontarle tutte ma sopratutto trovare le parole per trasferire sensazioni, sentimenti, desideri o frustrazioni. Trasformare la vita in parole scritte è molto difficile, almeno per me lo è.
Prego :)

Ti lascio un altro sassolino, che penso ti potrebbe essere utile nelle tue riflessioni.
(e che probabilmente ti incasina parecchio proprio nella definizione della situazione sentimentale).

Sentimento ed emozione sono correlati, ovviamente.
Ma non sono la stessa cosa.

Secondo la prospettiva neuroscientifica, le emozioni sono un insieme di cambiamenti nello stato corporeo indotti dal cervello, in risposta ai contenuti dei pensieri relativi ad una specifica entità o ad un particolare evento nell'ambiente dell'individuo.

I sentimenti indicano l'esperienza privata che ogni individuo ha nel momento in cui sperimenta un'emozione.

Non saper riconoscere la differenza fra le due...è quella roba che porta, per esempio, a scambiare l'attivazione fisiologica chimica e ormonale in risposta ad uno stimolo esterno per innamoramento - e nella peggiore delle inconsapevolezze - amore.
O affermazioni che sostengono che il sesso, con professioniste per esempio estremo della non presenza di una relazione stabile che possa essere definita d'amore (sipmatico no che le relazioni non stabili non siano definite mainstream come amore quando magari....vabbè :D) è neutro dal punto di vista emozionale e quindi sentimentale.

Sai quella roba per cui si dice che si fa "solo sesso" :ROFLMAO::ROFLMAO:


Buone ragionate :)
 

ipazia

Utente disorientante (ma anche disorientata)
perchè mai dovrei farlo? cambierebbe qualcosa?
mia moglie non la cambi più, il sottoscritto nemmeno. le ipotesi sono solo 2: separarsi o continuare così. Io tradisco me stesso, faccio violenza a me stesso, tradisco mia moglie e tradisco tutti quelli che ignorano questo lato oscuro della mia persona: ma qualcuno si è mai chiesto perchè sono arrivato a tanto?
sono stanco di concentrarmi sui miei errori, reali o presunti, a cui non sono riuscito a porre rimedio, da anni mi sono rivolto a farlo solo su me stesso e su quelle (poche) cose che mi fanno stare bene.
EDIT: da quando io frequento il sesso a pagamento sono stato sempre meno pressante nei confronti di mia moglie: lei sta benissimo così, sta bene a farlo 1 volta al mese. Perchè distruggere un equilibro che accontenta tutti?
macchè lato oscuro...

semmai si può parlar di miopia :D

se questo è un lato oscuro, io rischio di poter esser eletta come la regina dei dannati!!
E, credimi, non potrei neanche presentarmi in lizza, nel caso ci fosse una qualche possibilità :)

Può accontentare gli altri, ma non accontentarti tu.
E guarda che non ti sto consigliando nulla in concreto...ma schiettamente penso che tu abbia da lavorare su te stesso per goderti la vita. Non c'è sequel.
E non sono poi così certa che alla fine qualcuno ti darà un premio ;)
 
Ultima modifica:

Ginevra65

Moderator
Staff Forum
visto che tu mi hai fatto questo paragone , per te è così? cambiare una candelao rabboccare l olio è come essere in intimità con una persona? Sicuramente non mi riferisco alla prostituzione.
Per me non è così, deve scattare un qualcosa ma conosco una persona che lo è.
Credo non sia unico, coglie qualsiasi occasione.
 

irresponsabile

Utente di lunga data
Prego :)

Ti lascio un altro sassolino, che penso ti potrebbe essere utile nelle tue riflessioni.
(e che probabilmente ti incasina parecchio proprio nella definizione della situazione sentimentale).

Sentimento ed emozione sono correlati, ovviamente.
Ma non sono la stessa cosa.

Secondo la prospettiva neuroscientifica, le emozioni sono un insieme di cambiamenti nello stato corporeo indotti dal cervello, in risposta ai contenuti dei pensieri relativi ad una specifica entità o ad un particolare evento nell'ambiente dell'individuo.

I sentimenti indicano l'esperienza privata che ogni individuo ha nel momento in cui sperimenta un'emozione.

Non saper riconoscere la differenza fra le due...è quella roba che porta, per esempio, a scambiare l'attivazione fisiologica chimica e ormonale in risposta ad uno stimolo esterno per innamoramento - e nella peggiore delle inconsapevolezze - amore.
O affermazioni che sostengono che il sesso, con professioniste per esempio estremo della non presenza di una relazione stabile che possa essere definita d'amore (sipmatico no che le relazioni non stabili non siano definite mainstream come amore quando magari....vabbè :D) è neutro dal punto di vista emozionale e quindi sentimentale.

Sai quella roba per cui si dice che si fa "solo sesso" :ROFLMAO::ROFLMAO:


Buone ragionate :)
mi sono perso dopo i sentimenti......😅
scolta: se parliamo di termotecnica ok, se parliamo di recettori del cervello e del cosa succede al ricevimento degli stimoli mi trovi un tantino impreparato!!!
quello che ti posso dire è che ciò che provo per lei è un altro pianeta di ciò che provo quando consumo.
quindi secondo la mia modesta esperienza posso affermare che per il sottoscritto la netta separazione fra sesso e sentimenti è possibilissima.
 

irresponsabile

Utente di lunga data
Per me non è così, deve scattare un qualcosa ma conosco una persona che lo è.
Credo non sia unico, coglie qualsiasi occasione.
esiste una community sulla rete, un forum frequentato da soli punters, dove ci si scambia consigli ed opinioni.
siamo in tantissimi, molti di più di quanti di creda!
Mi hai fatto venire un dubbio... ma no quello era stato coerente, si era separato.
quindi? ci fidanziamo?
 

francoff

Utente di lunga data
mi sono perso dopo i sentimenti......😅
scolta: se parliamo di termotecnica ok, se parliamo di recettori del cervello e del cosa succede al ricevimento degli stimoli mi trovi un tantino impreparato!!!
quello che ti posso dire è che ciò che provo per lei è un altro pianeta di ciò che provo quando consumo.
quindi secondo la mia modesta esperienza posso affermare che per il sottoscritto la netta separazione fra sesso e sentimenti è possibilissima.
Certo che è possibilissima. Io intendevo scopare con soddisfazione una che sai che non ti desidera. Mica deve essere innamorata per desiderare di fare sesso con te....
 

abebis

Utente di lunga data
con tutto il rispetto per le opinioni altrui, tu stesso hai ammesso di non aver mai frequentato: non è sicuramente il forum adatto ne la sede adatta per sviscerare un discorso simile ma credimi è un mondo lontano anni luce da quello che credi possa essere. Non è raro instaurare un rapporto umano molto profondo con una professionista. Nel mio precedente post sono stato sibillino, non hai colto la sfumatura ma non ti biasimo.

Non diamo per scontato quello che non conosciamo, in particolar modo quando si parla di sesso, sessualità e tradimenti, si rischia di raccontare solo il proprio mondo per come lo si riesce a vedere attraverso le poche fessure di luce fra i propri paradigmi.
Per tua ammissione non sei un "punter" e probabilmente non lo sarai mai, non credo tu sia in grado di discernere la differenza "fra una brava professionista ed una che la usa solo come un bancomat", e ti assicuro che spesso raccogli molto di più che "un dubbio". Mi fermo qui.

senza offesa.
Tranquillo, nessuna offesa.

Non è mia intenzione, né presunzione, convincerti di alcunché.
 

abebis

Utente di lunga data
Secondo la prospettiva neuroscientifica, le emozioni sono un insieme di cambiamenti nello stato corporeo indotti dal cervello, in risposta ai contenuti dei pensieri relativi ad una specifica entità o ad un particolare evento nell'ambiente dell'individuo.

I sentimenti indicano l'esperienza privata che ogni individuo ha nel momento in cui sperimenta un'emozione.
Quite Interesting!

Hai formalizzato un pensiero che avevo latente e sospeso: bello vedergli prendere forma. :)

Many thanks...
 

ipazia

Utente disorientante (ma anche disorientata)
mi sono perso dopo i sentimenti......😅
scolta: se parliamo di termotecnica ok, se parliamo di recettori del cervello e del cosa succede al ricevimento degli stimoli mi trovi un tantino impreparato!!!
quello che ti posso dire è che ciò che provo per lei è un altro pianeta di ciò che provo quando consumo.
quindi secondo la mia modesta esperienza posso affermare che per il sottoscritto la netta separazione fra sesso e sentimenti è possibilissima.
😂😂

Ti ho solo scritto che se leghi il desiderio al sentimento, che è la traduzione individuale che tu (e chiunque) fai dell'emozione, ti sminuisci, sminuendo le tue emozioni e i tuoi desideri. Incasellandoli e boicottandoti.

Non è esatto, comunque parlare di separazione.
Dubito tu faccia sesso non emozionandoti.

Che poi quelle emozioni tu le traduca o meno in sentimenti e quali (che sono fondamentalmente cultura personale e sociale) è affar tuo.

Ma dubito seriamente che, tranne in alcuni patologie, si possa sperimentare il sesso senza alcuna emozione. Per tutti. (anche la favoletta delle professioniste che non "sentono niente"...cazzate. )
Semplicemente la traduzione dell'emozione prende vie diverse.

Il fatto che poi si faccia la classifica è un problema di giudizio di valore, che serve a chi lo emette e che ricade fra l'altro, purtroppo, anche sulle persone coinvolte. Levando libertà e vessando.

Credo che anche tu faccia una sorta di classifica, che ti permette di sentirti meno colpevole.
Ma, se posso esser molto sincera, come si diceva, sei vigliacco non affrontando fino in fondo la situazione in casa.
D'altro canto non dipende solo da te il farlo.
Ma è comunque una tua scelta.

E allora, per come la vedo io, levati di dosso le giustificazioni e assumiti i tuoi desideri con responsabilità, verso te stesso intendo.
Tanto, vigliacco per vigliacco, tanto vale vigliacco appagando pienamente te stesso. Non pensi?

Cosa che fra l'altro, potrebbe avere anche ricadute positive sulla tua situazione in casa. Esser completamente e liberamente vigliacco. E non a pezzetti.

Non è che se sei vigliacco solo un pochino, cambia molto dall'esser vigliacco intero, mi sembrano sfumature giustificatorie.
(tipo quello che mi aveva fottuto il portafoglio che aveva dentro 20 euro e li ha cambiati lasciandomene dentro 5...non è che ha rubato di meno eh. Ha rubato. A quel punto poteva tenerseli tutti e chiusa america senza far tanta fatica).

Che sia chiaro, sono scelte tue e solo tu sai come ti stai muovendo e i perchè che ti guidano...a naso direi che dovresti lavorarci sui perchè.
Ma, anche questa, è una scelta che compete a te e soltanto a te. E di cui alla fine risponderai solo a te stesso.

Io sono solo perchè una groupie del "far bene il male" :)
E stronza per stronza, allora la stronza la faccio apertamente con me stessa e mi appago.
Non è che faccio la stronzetta, così son meno stronza 😉😃

Se no mi sembrerebbe di aver lì il tiramisù, desiderar mangiarlo ma siccome sono a dieta ne mangio solo un cucchiaino...che ingrassa di meno 😂
La mia posizione è...fanculo...me lo mangio. O non me lo mangio. A seconda della mia motivazione.
E mi assumo quel che comporta la mia scelta.

ribadisco, posizione mia.

Per esperienza ti dico che convincersi di separare le emozioni dai sentimenti dal sesso, non è una strada che porta gran bene.
E non per tanti motivi, se non che è una delle strade migliori per mentire a se stessi e perdersi. (si diceva della tua ferita che non rimargina...per l'appunto).
 
Ultima modifica:
Top