un nuovo utente irresponsabile

O

Old irresponsabile

Guest
buonasera a tutti.

E' da un pò che vi leggo ma solo oggi mi sono iscritto. Chiedo scusa in anticipo se ho sbagliato la sezione dove postare, sono un pò scosso in questo periodo e di cavolate ne stò facendo moltissime.

Due righe di presentazione non guastano: maschio, 37 anni, sposato da 10, due figli piccoli.
Una discreta posizione professionale, un mutuo, un lavoro stressante...il solito italiano medio.
Ma fino a ieri ero felice, poi sono improvvisamente diventato irresponsabile. Se avete pazienza e voglia racconto tutto, ho bisogno di sfogarmi con qualcuno e anche se lo faccio in modo virtuale ( che risulta più facile e ciò non guasta ) sò che su questo forum ci sono tante persone nella mia stessa condizione che sono forse disposte ad ascoltarmi e a darmi un valido consiglio.

Ok, cominciamo: in principio c'era solo lei, colei che poi è diventata mia moglie. Un bel fidanzamento, poi la casa, il matrimonio, tanti progetti ed una bella realtà famigliare.

Fino a quando non sono arrivati i figli: dopo la seconda gravidanza ( ma anche dopo la prima ) l'attività sessuale tra me e mia moglie si è azzerata. Praticamente azzerata: una volta ogni tre settimane ( se và bene ) e rigorosamente "petting" perchè di penetrazione non se ne parla, ha troppa paura di rimanere incinta una terza volta. Prendere dei contraccettivi? no, non se la sente.
Prendere io dei contraccettivi? no, non le piace il contatto con una cosa di gomma e poi costano!

Mi sono domandato spesso se potesse avere un altro uomo, ma ho la certezza che non ci sia. Ma senza approfondire oltre il problema con la mia dolce metà ( sarebbe troppo lungo e complicato ) basti dire che ne sono ancora innamorato e spero che la situazione attuale possa modificarsi col tempo, tornando finalmente come in origine.

Ma nel frattempo capita ciò che non doveva capitare: il mio lavoro mi porta spesso nelle sedi dei Clienti, e negli uffici di un cliente incontro una ragazza.
Trentenne, alta più di 180 cm, mora, laureata in giurisprudenza, fisico da urlo...come fai a non guardarla?
Una pausa alla macchinetta del caffè e la incontro lì. una sigaretta dopo il caffè e lei è lì...normale che si attacchi bottone.

Io, razza di irresponsabile che sono, ho calcato un pò la mano: quando mi ha detto che vive da sola e che non ha un compagno nè fisso nè occasionale, mi sono sentito sul trampolino di lancio.
Ho gettato l'amo e lei ha risposto in modo positivo: mi ha lasciato intendere che una relazione con me non le dispiacerebbe affatto; faccio presente che le ho raccontato tutta la mia situazione, sà che sono sposato, sà che ho figli, sà di tutto ( ma che cavolo gliel'ho raccontato a fare? )

Ora veniamo a me: non voglio tradire mia moglie, non vorrei....ma non riesco a pensare di rifiutare un'occasione simile ( e quando mi ricapita? )

Ma come fare a gestire la cosa? come fare a nascondere il tutto? dove trovare la forza di mentire? come cancellare il senso di colpa?

E' anche vero che se la mia compagna avesse un pelino più di intelligenza, capirebbe che un uomo nel pieno delle sue facoltà non può resistere più di tanto in astinenza....

Che devo fà?

scusate se sono stato prolisso.

ciao a tutti

Irresponsabile.
 

Fedifrago

Utente di lunga data
buonasera a tutti.

E' da un pò che vi leggo ma solo oggi mi sono iscritto. Chiedo scusa in anticipo se ho sbagliato la sezione dove postare, sono un pò scosso in questo periodo e di cavolate ne stò facendo moltissime.

Due righe di presentazione non guastano: maschio, 37 anni, sposato da 10, due figli piccoli.
Una discreta posizione professionale, un mutuo, un lavoro stressante...il solito italiano medio.
Ma fino a ieri ero felice, poi sono improvvisamente diventato irresponsabile. Se avete pazienza e voglia racconto tutto, ho bisogno di sfogarmi con qualcuno e anche se lo faccio in modo virtuale ( che risulta più facile e ciò non guasta ) sò che su questo forum ci sono tante persone nella mia stessa condizione che sono forse disposte ad ascoltarmi e a darmi un valido consiglio.

Ok, cominciamo: in principio c'era solo lei, colei che poi è diventata mia moglie. Un bel fidanzamento, poi la casa, il matrimonio, tanti progetti ed una bella realtà famigliare.

Fino a quando non sono arrivati i figli: dopo la seconda gravidanza ( ma anche dopo la prima ) l'attività sessuale tra me e mia moglie si è azzerata. Praticamente azzerata: una volta ogni tre settimane ( se và bene ) e rigorosamente "petting" perchè di penetrazione non se ne parla, ha troppa paura di rimanere incinta una terza volta. Prendere dei contraccettivi? no, non se la sente.
Prendere io dei contraccettivi? no, non le piace il contatto con una cosa di gomma e poi costano!

Mi sono domandato spesso se potesse avere un altro uomo, ma ho la certezza che non ci sia. Ma senza approfondire oltre il problema con la mia dolce metà ( sarebbe troppo lungo e complicato ) basti dire che ne sono ancora innamorato e spero che la situazione attuale possa modificarsi col tempo, tornando finalmente come in origine.

Ma nel frattempo capita ciò che non doveva capitare: il mio lavoro mi porta spesso nelle sedi dei Clienti, e negli uffici di un cliente incontro una ragazza.
Trentenne, alta più di 180 cm, mora, laureata in giurisprudenza, fisico da urlo...come fai a non guardarla?
Una pausa alla macchinetta del caffè e la incontro lì. una sigaretta dopo il caffè e lei è lì...normale che si attacchi bottone.

Io, razza di irresponsabile che sono, ho calcato un pò la mano: quando mi ha detto che vive da sola e che non ha un compagno nè fisso nè occasionale, mi sono sentito sul trampolino di lancio.
Ho gettato l'amo e lei ha risposto in modo positivo: mi ha lasciato intendere che una relazione con me non le dispiacerebbe affatto; faccio presente che le ho raccontato tutta la mia situazione, sà che sono sposato, sà che ho figli, sà di tutto ( ma che cavolo gliel'ho raccontato a fare? )

Ora veniamo a me: non voglio tradire mia moglie, non vorrei....ma non riesco a pensare di rifiutare un'occasione simile ( e quando mi ricapita? )

Ma come fare a gestire la cosa? come fare a nascondere il tutto? dove trovare la forza di mentire? come cancellare il senso di colpa?

E' anche vero che se la mia compagna avesse un pelino più di intelligenza, capirebbe che un uomo nel pieno delle sue facoltà non può resistere più di tanto in astinenza....

Che devo fà?

scusate se sono stato prolisso.

ciao a tutti

Irresponsabile.
Irresponsabile sarebbe agire senza porsi domande....quindi...PER ORA...non dovresti definirti tale..


Intanto benvenuto e subito una domanda...tua moglie non può non aver almeno intuito quanto queste sue remore ti stiano creando disagio... avete affrontato il problema? O lei pensa che basta farti un pò "sfogare" per non aver problemi?
 
O

Old irresponsabile

Guest
Con mia moglie ho affrontato l'argomento tante di quelle volte che oramai mi stà scappando anche la volgia.
Sistematicamente mi sento rispondere: ( in ordine di livello suo di incazzatura )

1) ma come fai a chiedermi una cosa del genere non vedi come sono stanca?
2) ma non ti basta mai?
3) ascolta ho troppo sonno e domani devo lazarmi presto e poi non lo abbiamo fatto tanto tempo fà
4) tu pensi solo a quello

Per quel che riguarda la cavallona bruna, mi sono fatto fior di scrupoli, ma mi pare di aver capito che lei a 30 anni suonati, in carriera, non cerchi affatto un compagno stabile. Forse anche per questo motivo non si è tirata indietro davanti alla mia sincerità ed alla notizia che sono un uomo sposato
 

Nordica

... is here!
buonasera a tutti.

E' da un pò che vi leggo ma solo oggi mi sono iscritto. Chiedo scusa in anticipo se ho sbagliato la sezione dove postare, sono un pò scosso in questo periodo e di cavolate ne stò facendo moltissime.

Due righe di presentazione non guastano: maschio, 37 anni, sposato da 10, due figli piccoli.
Una discreta posizione professionale, un mutuo, un lavoro stressante...il solito italiano medio.
Ma fino a ieri ero felice, poi sono improvvisamente diventato irresponsabile. Se avete pazienza e voglia racconto tutto, ho bisogno di sfogarmi con qualcuno e anche se lo faccio in modo virtuale ( che risulta più facile e ciò non guasta ) sò che su questo forum ci sono tante persone nella mia stessa condizione che sono forse disposte ad ascoltarmi e a darmi un valido consiglio.

Ok, cominciamo: in principio c'era solo lei, colei che poi è diventata mia moglie. Un bel fidanzamento, poi la casa, il matrimonio, tanti progetti ed una bella realtà famigliare.

Fino a quando non sono arrivati i figli: dopo la seconda gravidanza ( ma anche dopo la prima ) l'attività sessuale tra me e mia moglie si è azzerata. Praticamente azzerata: una volta ogni tre settimane ( se và bene ) e rigorosamente "petting" perchè di penetrazione non se ne parla, ha troppa paura di rimanere incinta una terza volta. Prendere dei contraccettivi? no, non se la sente.
Prendere io dei contraccettivi? no, non le piace il contatto con una cosa di gomma e poi costano!

Mi sono domandato spesso se potesse avere un altro uomo, ma ho la certezza che non ci sia. Ma senza approfondire oltre il problema con la mia dolce metà ( sarebbe troppo lungo e complicato ) basti dire che ne sono ancora innamorato e spero che la situazione attuale possa modificarsi col tempo, tornando finalmente come in origine.

Ma nel frattempo capita ciò che non doveva capitare: il mio lavoro mi porta spesso nelle sedi dei Clienti, e negli uffici di un cliente incontro una ragazza.
Trentenne, alta più di 180 cm, mora, laureata in giurisprudenza, fisico da urlo...come fai a non guardarla?
Una pausa alla macchinetta del caffè e la incontro lì. una sigaretta dopo il caffè e lei è lì...normale che si attacchi bottone.

Io, razza di irresponsabile che sono, ho calcato un pò la mano: quando mi ha detto che vive da sola e che non ha un compagno nè fisso nè occasionale, mi sono sentito sul trampolino di lancio.
Ho gettato l'amo e lei ha risposto in modo positivo: mi ha lasciato intendere che una relazione con me non le dispiacerebbe affatto; faccio presente che le ho raccontato tutta la mia situazione, sà che sono sposato, sà che ho figli, sà di tutto ( ma che cavolo gliel'ho raccontato a fare? )

Ora veniamo a me: non voglio tradire mia moglie, non vorrei....ma non riesco a pensare di rifiutare un'occasione simile ( e quando mi ricapita? )

Ma come fare a gestire la cosa? come fare a nascondere il tutto? dove trovare la forza di mentire? come cancellare il senso di colpa?

E' anche vero che se la mia compagna avesse un pelino più di intelligenza, capirebbe che un uomo nel pieno delle sue facoltà non può resistere più di tanto in astinenza....

Che devo fà?

scusate se sono stato prolisso.

ciao a tutti

Irresponsabile.
ma per causa di chi? lei non vuole o a te non garba!???
 

Nordica

... is here!
Con mia moglie ho affrontato l'argomento tante di quelle volte che oramai mi stà scappando anche la volgia.
Sistematicamente mi sento rispondere: ( in ordine di livello suo di incazzatura )

1) ma come fai a chiedermi una cosa del genere non vedi come sono stanca?
2) ma non ti basta mai?
3) ascolta ho troppo sonno e domani devo lazarmi presto e poi non lo abbiamo fatto tanto tempo fà
4) tu pensi solo a quello

Per quel che riguarda la cavallona bruna, mi sono fatto fior di scrupoli, ma mi pare di aver capito che lei a 30 anni suonati, in carriera, non cerchi affatto un compagno stabile. Forse anche per questo motivo non si è tirata indietro davanti alla mia sincerità ed alla notizia che sono un uomo sposato

quanto vorrei un marito come te!!!
 
O

Old irresponsabile

Guest
ma per causa di chi? lei non vuole o a te non garba!???
fosse per me si farebbe ogni giorno.

Lei si tira indietro, e quando si fà, ripeto, è solo petting e sesso orale. Di rapporti completi non ne ho più da tre anni.
 
O

Old Asudem

Guest
Con mia moglie ho affrontato l'argomento tante di quelle volte che oramai mi stà scappando anche la volgia.
Sistematicamente mi sento rispondere: ( in ordine di livello suo di incazzatura )

1) ma come fai a chiedermi una cosa del genere non vedi come sono stanca?
2) ma non ti basta mai?
3) ascolta ho troppo sonno e domani devo lazarmi presto e poi non lo abbiamo fatto tanto tempo fà
4) tu pensi solo a quello

Per quel che riguarda la cavallona bruna, mi sono fatto fior di scrupoli, ma mi pare di aver capito che lei a 30 anni suonati, in carriera, non cerchi affatto un compagno stabile. Forse anche per questo motivo non si è tirata indietro davanti alla mia sincerità ed alla notizia che sono un uomo sposato
concordo con Verena.
La cavallona ha solo 7 anni meno di tua moglie...e poi la storia dei preservativi costosi...mah.
 

Verena67

Utente di lunga data
Per quel che riguarda la cavallona bruna, mi sono fatto fior di scrupoli, ma mi pare di aver capito che lei a 30 anni suonati, in carriera, non cerchi affatto un compagno stabile. Forse anche per questo motivo non si è tirata indietro davanti alla mia sincerità ed alla notizia che sono un uomo sposato
Quanto mi dai se ti prevedo al 100 % come andrà a finire?
 
O

Old irresponsabile

Guest
quanto vorrei un marito come te!!!
per favore....sto vivendo un inferno....almeno non prendermi in giro.

Non è facile, stà ragazza bruna ( che per comodità da ora in poi chiamerò Miss così abbreviamo ) mi piace tantissimo, non solo a livello ormonale, è anche bello parlare con lei: abbiamo avuto modo di parlare per diverse ore di argomenti diversi, e giuro che non avrei smesso mai di parlare ( cioè, avrei smesso eccome, ma per un'altra cosa! )
 
Top