Spionaggio."troppe spese, era disperato"

Brunetta

Utente di lunga data
Uhm... no. Un povero non dovrebbe essere costretto a delinquere.
Se accade troppo spesso, nella società vi è qualcosa che non funziona.
Spesso è indice di una società dove normalmente è accettabile commettere reati a qualsiasi livello.
Su questo concordo 🥳🥳🥳
Ma un poveraccio ha motivazioni di sopravvivenza.
 

Ulisse

Utente di lunga data
«Non ho mai cambiato il mio tenore di vita che è sempre stato modesto, quello di un uomo senza esigenze, indifferente ai beni materiali».
Uomo tutto d'un pezzo. Aveva truffato alla Sanità Italiana 125 milioni di euro.
questi sono per me i più pericolosi.
Quelli che accumulano denaro non per permettersi vizi e capricci ma solo per il piacere di accumulare.
Sono come Zio Paperone. Godono nel contemplare il gruzzolo crescere. Un arricchimento fine a se stesso. Mai sazi.

Chi arraffa per soddisfare dei capricci materiali (ristoranti, capi di abbigliamento, auto di lusso, hotel 5*) ha la capacità di sentirsi sazio proprio perchè ha raggiunto il benessere che si era prefissato.
Che successivamente possa alzare l'asticella ci sta pure.
Ma mai come il primo che nn sarà mai soddisfatto.

Immagino lo stress e la rabbia.
Stress e rabbia ad ettolitri.
Ma anche soldi: affitti mai riscossi, causa, ristrutturazione,....
Alla fine, contro chi è sulla carta nullatenente, puoi al più sperare di liberartene.

Un povero non dovrebbe essere costretto a delinquere.
Se accade troppo spesso, nella società vi è qualcosa che non funziona.
Spesso è indice di una società dove normalmente è accettabile commettere reati a qualsiasi livello.
si. Pienamente condivisibile.
L'essere costretto a delinquere per sopravvivere evidenzia il fallimento della società.

Ma un poveraccio ha motivazioni di sopravvivenza.
si. E' un discriminante importante.
 

danny

Utente di lunga data
si. Pienamente condivisibile.
L'essere costretto a delinquere per sopravvivere evidenzia il fallimento della società.


si. E' un discriminante importante.
Noi all'epoca ragionavamo così: "E' possibile che si debba essere costretti NOI a far da casa popolare in luogo dello stato?".
Ho vissuto nelle case popolari, un tempo, dagli anni 20/30 in poi del secolo scorso, erano destinate a famiglie monoreddito proveniente dalla campagna, le migrazioni interne dell'epoca.
Sono state un trampolino di crescita per molte famiglie.
Quando si abbattono i costi della casa, si conservano risorse da destinare alla famiglia.
Ci sono generazioni che hanno studiato, hanno migliorato le proprie condizioni economiche grazie a questo.
La delinquenza è iniziata negli anni '70, ma la società civile era già in procinto di ammalarsi, toccando il culmine negli anni '80.
Adesso ci sono questi escamotage, si va a carico dei privati.
 

ologramma

Utente di lunga data
Posto che poco sappiamo della persona in questione, nessuno è autorizzato a delinquere, ma molti sono attirati dal farlo.
Ovviamente a qualsiasi livello.
Perché un egiziano poveraccio sì e un italiano del ceto medio no?
E perché non oltre, per dire.
Uno come Poggiolini, per esempio, così' si giustificava:
«Non ho mai cambiato il mio tenore di vita che è sempre stato modesto, quello di un uomo senza esigenze, indifferente ai beni materiali».
Uomo tutto d'un pezzo. Aveva truffato alla Sanità Italiana 125 milioni di euro.
Li metteva nei pouf di casa.
pensa che io ho lavorato vicino alla, sua villa all'eur , ricordo ancora il posto e quello che pensai allora di quei due fenomeni perchè con lui era responsabile anche la moglie. Vedo spesso un mio conoscente ridotto su una carrozzina , non ha la forza per camminare e gli chiesi a che era dovuta , mi disse che fu una iniezione agli occhi che lui responsabile dell'approvazione approvò per soldi non vorrei ricordare male .
erano gli anni 90
 

Ginevra65

Moderator
Staff Forum
Noi all'epoca ragionavamo così: "E' possibile che si debba essere costretti NOI a far da casa popolare in luogo dello stato?".
Ho vissuto nelle case popolari, un tempo, dagli anni 20/30 in poi del secolo scorso, erano destinate a famiglie monoreddito proveniente dalla campagna, le migrazioni interne dell'epoca.
Sono state un trampolino di crescita per molte famiglie.
Quando si abbattono i costi della casa, si conservano risorse da destinare alla famiglia.
Ci sono generazioni che hanno studiato, hanno migliorato le proprie condizioni economiche grazie a questo.
La delinquenza è iniziata negli anni '70, ma la società civile era già in procinto di ammalarsi, toccando il culmine negli anni '80.
Adesso ci sono questi escamotage, si va a carico dei privati.
Trasferire i costi direttamente sulla società è la nuova tendenza. Fino a quando questa sarà in grado di sopportarli.
Purtroppo già ora ci sono segnali di disobbedienza da parte di chi accettava tali pesi.
 

danny

Utente di lunga data
Trasferire i costi direttamente sulla società è la nuova tendenza. Fino a quando questa sarà in grado di sopportarli.
Purtroppo già ora ci sono segnali di disobbedienza da parte di chi accettava tali pesi.
Lo stanno facendo anche col Covid.
Nessun investimento nel potenziamento della Sanità, lockdown caricato sulle spalle delle imprese private.
 
Top