Situazione limite, molto...

Orbis Tertius

Utente di lunga data
Se le hai messo platealmente la mano sul culo,COMPLIMENTI VIVISSIMI.
Io ho avuto situazioni del genere con la moglie di mio cognato e con un'amica di famiglia.
Quest'ultima, soprattutto, una sera mi ha scritto ed ho avuto la sensazione che volesse agganciare.
In tutti e due i casi il coraggio mi è mancato.
E penso di aver fatto bene, ho comunque con ambedue bei ricordi piccanti...
PS: ma non doveva aggiornarci, lo hanno sepolto vivo? 😂
 

zanna1

Utente di lunga data
Nessuna parte. Non sono tradito ne traditore. Ci sono passata in mezzo come amante, ma non mi sento amante ora, e non sto a scrivere parteggiando.
La parte invertita presumo sia quella in cui mi hai letto sbilanciata verso il traditore, e non è che possa invertire parte non avendola.
Concordo sul punto 2, se viene beccato non è una decisione autonoma. Sul 3 tanti traditi ci si spaccano la testa, percui non mi pare cosa così certa.
Il 5. Con cosa convivi? Non con il tradimento perchè è cessato. Semmai scegli di continuare a convivere con una persona che ti ha tradito, ma che è prima di tutto marito o moglie. Non dimentichi ma hai perdonato, se non hai perdonato spiegami cosa ci stai a fare.

Per quanto ho elaborato anche leggendo qui le varie storie da traditi o chiudi o vai avanti, magari è difficile appena accaduto (lo è in entrambe i casi). La via di mezzo mi sembra fonte di infelicità. Non ti posso rispondere in prima persona perchè non ho un matrimonio decennale con figli, sono stata tradita ma da fidanzati e quando ero più giovane, è diverso.
Certo è che pur non essendo, attualmente, nè da una parte nè dall'altra della barricata ti piace vivere di assoluti.
Buon per te.
 

JON

Utente di lunga data
Buongiorno....il viaggio lo stiamo facendo insieme, e ormai questo non è più un mio dubbio. Per essere più esplicito, le ho toccato il culo, da sobri..., più e più volte nel giro di pochi minuti, poi le ho rimesso una mano sul culo mentre mi mostrava delle foto sul cel...,per non parlare dei vari selfie fatti dove eravamo avvinghiati con le mani che andavano ormai decise su culi e sul seno. il 24 e 25 a casa mia eravamo in 4, non 44. E delle chat tra me e lei, non ne ha mai fatto menzione alla sorella. Per me e lei il contenuto delle chat è lapalissiano.
La mia domanda, ribadisco, è perché io?
Comunque, domani saremo a pranzo da lei e sonderemo ulteriormente il terreno, con circospezione, ma sonderemo.
E so bene, che in tali circostanze, noi maschietti siamo topolini...
Perchè si parte sempre da un rapporto confidenziale.
Quando aprivi il frigorifero ogni tre per due, anche volendo considerare che certe cose possono accadere in modo inavvertito, in realtà cercavi quel contatto. Lei, alla luce di quanto hai detto, anche. Quindi suppongo che velatamente questa situazione aleggi tra voi da un po' di tempo, magari iniziata unilateralmente da parte tua, comunque non iniziata a natale tra panettoni e spumante.

Direi che, a volerci ragionare su in maniera "pulita", escluderei il legame parentale e considererei tua cognata semplicemente una donna alla stregua delle altre. Se il tuo cruccio è il "perchè io", capisci che se per un momento vedi tua cognata come una donna qualsiasi la tua domanda perde di senso. Con tua cognata avete avuto tempo e, adesso, lo spazio e la materia per maturare fantasie che sono nate tempo addietro. Da parte tua sai quando e come, per quanto riguarda lei direi che non sia poi cosi diverso. Certo le dinamiche individuali scatenanti possono essere diverse tra voi, ma poi quella confidenza unita al fatto che in qualche modo vi frequentiate e all'istinto sessuale vi pone alla pari in una situazione alquanto ovvia.

Escludendo le implicazioni parentali, invece, dovresti chiederti perchè non tu.
 

Marjanna

Utente di lunga data
Certo è che pur non essendo, attualmente, nè da una parte nè dall'altra della barricata ti piace vivere di assoluti.
Buon per te.
mi sembra è un assoluto?
comunque zanna sono chiacchere, non per usare chiacchera in modo svilente eh, io stessa arrivata qui mi son trovata a vedere il dolore di chi veniva tradito, ma come ho scritto più volte i problemi della vita sono altri (per me). percui ti prego non prenderla a male.
sono cose della vita -non per citare una tal canzone- e le cose della vita finchè si può chiamare vita possono cambiare, mutare, rifiorire, cambiare colori e questa è la vita.
forse ti sembreranno parole del cavolo ma ho visto altre cose, e vederle fa cambiare ottica. so che tanti non le hanno viste e buon per loro, ma persino questo, le parole qui, le chiacchere, sono nella vita. e valgono solo per questo.
 

Ioeimiei100rossetti

Utente di lunga data
Salve a tutti, sono sposato da 13 anni e da qualche giorno ho la testa frastornata. Il motivo è la sorella di mia moglie, single, 38enne, molto ben portati. Fino ad ora il rapporto è stato sempre abbastanza "distante" e rispettoso, fino alle ultime vacanze di Natale. Mia cognata trascorre il 24 e il 25 da noi ( abitiamo a 2 km di distanza ma preferisce dormire da noi il 24 sera) e durante questi 2 giorni è capitato che, prendendo una cosa dal frigo, lei seduta su uno sgabello nei pressi dello stesso, ho inavvertitamente toccato il suo fondoschiena, nel senso che per non far urtare la porta del frigo, tenevo una mano tra il frigo e lo sgabello, ma la mano era praticamente appoggiata al suo fondoschiena. Lei non si è ritratta e io, da quel momento, un pò perchè mi piace e un pò per capire, ho continuato ad andare e venire dal frigo. Poi nei due giorni, avendola per casa, sempre più spesso ho cercato il suo contatto, sfiorandola mentre le passavo di dietro, oppure appoggiandole leggermente il dorso di una mano su una gamba o sempre sul fondoschiena, tipo mentre mi mostrava delle foto, e così tante altre volte. Lei non si è mai mostrata infastidita, pur se le mie avance sono state a volte soffuse e altre un pò più decise. Chiaramente, ogni volta che lei si è seduta nei pressi del frigo, io sono andato a prendere qualcosa e ho approfittato per tastare la situazione, in tutti i sensi...
Poi ho anche iniziato una chat con lei, dove, tra una mezza provocazione ( a cui lei non ha mai ceduto, ma neanche rifiutato del tutto) e qualcosa di detto e non detto ho cercato di capire fin dove voleva arrivare. Devo dire che lei non mi ha, fino a ora detto , chiaramente, di fermarmi. E nelle chat il mio apprezzamento per lei è stato sicuramente da lei compreso.
Il mio dubbio è: in base alle vostre esperienze, e chiamo in causa anche ( e soprattutto) le donne del forum, può essere che lei non si sia accorta che io cerchi di toccarla? Può una donna non accorgersi che qualcuno le si avvicini continuamente e le appoggi sempre una mano?
Chiaramente non chiedo il giudizio sulla complessità e difficoltà della situazione, cognata/moglie e altri aspetti vari, quello lo lascio alla propria scala di valori e mi piacerebbe non essere giudicato.
Vorrei solo capire il punto di vista femminile.
Premesso che non ho letto nessuna risposta ti espongo il mio punto di vista (femminile): a) lei si è accorta benissimo che ronzi come un deficiente, b) gioca a far finta di nulla, tant'è che non ti ha mollato un manrovescio come avrebbe dovuro fare, c) parli di scala di valori ad cazzum perchè è evidente che se ci rpovi con la sorella di tua moglie mentre è in casa vostra i tuoi valori sono sdraiati sotto il tappetino d'ingresso e una scala non sanno nenache come è fatta, d) tu e lei siete miseri, persone comuni come la maggioranza della gente che segue i propri istinti animaleschi per sopperire alla povertà interiore che la abita. Un abbraccio 😂
 
Top