Perché alla domenica, pochi, scrivono su questa sezione del forum?

ionio36

Utente di lunga data
non sono riuscita a trovare l'alterco tra i due
Ma è così importante? Io non guardo all'alterco in se , ma alla profondità negativa contenuta nel discorso. Ho giudicato i discorsi della utente nei miei confronti,oltre la provocazione costruttiva e perciò ho chiuso.
Altrimenti avrei chiuso anche con l'utente che ha scritto ad un altra " hai dei limiti cognitivi". Ma ho capito che non conosce i termini,visto che io ci lavoro con persone che soffrono realmente di questa forma di demenza.
 

Brunetta

Utente di lunga data
Ma è così importante? Io non guardo all'alterco in se , ma alla profondità negativa contenuta nel discorso. Ho giudicato i discorsi della utente nei miei confronti,oltre la provocazione costruttiva e perciò ho chiuso.
Altrimenti avrei chiuso anche con l'utente che ha scritto ad un altra " hai dei limiti cognitivi". Ma ho capito che non conosce i termini,visto che io ci lavoro con persone che soffrono realmente di questa forma di demenza.
Guarda che limiti cognitivi li abbiamo tutti.
 

ionio36

Utente di lunga data
Guarda che limiti cognitivi li abbiamo tutti.
Mah!
Funzionamento Cognitivo Limite caratterizza gli alunni che non hanno un deficit cognitivo, ma che comunque non hanno un alto Quoziente Intellettivo, al limite dei livelli standard.

Il limite che definisce il ritardo mentale è un QI di 70 punti, e un'intelligenza normale si colloca tra i 90 e 110 punti.

Un punteggio che oscilla tra 70 e 85 pertanto può essere un sintomo di un Funzionamento Cognitivo Limite.
Tratto da : Soloformazione.it
 

Vera

Moderator
Staff Forum
Abbiamo appena finito di dire che l’admin è un serial killer ipotetico , cosa ti aspetti dai suoi moderatori ahaha
Ora si spiega tutto. Credevo di essere una eletta 🤣👀
 

ionio36

Utente di lunga data
Mah!
Funzionamento Cognitivo Limite caratterizza gli alunni che non hanno un deficit cognitivo, ma che comunque non hanno un alto Quoziente Intellettivo, al limite dei livelli standard.

Il limite che definisce il ritardo mentale è un QI di 70 punti, e un'intelligenza normale si colloca tra i 90 e 110 punti.

Un punteggio che oscilla tra 70 e 85 pertanto può essere un sintomo di un Funzionamento Cognitivo Limite.
Tratto da : Soloformazione.it
Spero che di fronte alla evidenza, ti fermi! Non è come negare un tradimento ad ogni costo!
 

Brunetta

Utente di lunga data
Mah!
Funzionamento Cognitivo Limite caratterizza gli alunni che non hanno un deficit cognitivo, ma che comunque non hanno un alto Quoziente Intellettivo, al limite dei livelli standard.

Il limite che definisce il ritardo mentale è un QI di 70 punti, e un'intelligenza normale si colloca tra i 90 e 110 punti.

Un punteggio che oscilla tra 70 e 85 pertanto può essere un sintomo di un Funzionamento Cognitivo Limite.
Tratto da : Soloformazione.it
Quoziente cognitivo al limite è diverso da avere dei limiti, cosa che è di tutti.
Per quanto riguarda il QI, vorrei evitare un trattato, anche perché sarebbe inutile perché in rete si trovano innumerevoli estratti di studi.
I criteri per la misurazione del QI sono contestati da decenni perché i test standardizzati misurano prevalentemente la logica dipendente dalla scolarizzazione e in senso conformista.
E non ho interesse a contestarlo in quanto in due diverse occasioni son risultata oltre.
Ma l’intelligenza è più complessa e, anche oltre ogni nuova retorica sulle intelligenze multiple, è intuitivo che ognuno di noi è più brillante in qualcosa e molto meno in altro e addirittura negato in alcune cose.
Nello specifico Lara dimostra il suo limite nel non cogliere alcune espressioni metaforiche o ironiche o sarcastiche.
Poi se tu pensi di non avere limiti cognitivi, è un limite tuo.
 
Ultima modifica:

ionio36

Utente di lunga data
Quoziente cognitivo al limite è diverso da avere dei limiti, cosa che è di tutti.
Per quanto riguarda il QI, vorrei evitare un trattato, anche perché sarebbe inutile perché in rete si trovano innumerevoli estratti di studi.
I criteri per la misurazione del QI sono contestati da decenni perché i test standardizzati misurano prevalentemente la logica dipendente dalla scolarizzazione e in senso conformista.
E non ho interesse a contestarlo in quanto in due diverse occasioni son risultata oltre.
Ma l’intelligenza è più complessa e, anche oltre ogni nuova retorica sulle intelligenze multiple, è intuitivo che ognuno di noi è più brillante in qualcosa e molto meno in altro e addirittura negato in alcune cose.
Nello specifico Lara dimostra il suo limite nel non cogliere alcune espressioni metaforiche o ironiche o sarcastiche.
Poi se tu pensi di non avere limiti cognitivi, è un limite tuo.
Caso chiuso. Per me!
 

ionio36

Utente di lunga data
Quoziente cognitivo al limite è diverso da avere dei limiti, cosa che è di tutti.
Per quanto riguarda il QI, vorrei evitare un trattato, anche perché sarebbe inutile perché in rete si trovano innumerevoli estratti di studi.
I criteri per la misurazione del QI sono contestati da decenni perché i test standardizzati misurano prevalentemente la logica dipendente dalla scolarizzazione e in senso conformista.
E non ho interesse a contestarlo in quanto in due diverse occasioni son risultata oltre.
Ma l’intelligenza è più complessa e, anche oltre ogni nuova retorica sulle intelligenze multiple, è intuitivo che ognuno di noi è più brillante in qualcosa e molto meno in altro e addirittura negato in alcune cose.
Nello specifico Lara dimostra il suo limite nel non cogliere alcune espressioni metaforiche o ironiche o sarcastiche.
Poi se tu pensi di non avere limiti cognitivi, è un limite tuo.
Caso chiuso. Per me! Anche certi discorsi hanno un limitePo. Per me ovviamente!
 

FataIgnorante

Utente di lunga data
Grazie, potrebbe servirmi, visto che qui i moderatori non fanno un cazzo, anzi danno pure il cattivo esempio, lasciando noi poveri e deboli utenti in balìa della nostra incapacità gestionale...col risultato che poi succedono di questi pasticci ☹
Mica come quei posti dove ti ammoniscono per ogni poffarbacco e si possono far passare messaggi di una violenza inaudita nel rispetto del migliore bon ton
Ao, serve menà? E vabè menamo...
 

Brunetta

Utente di lunga data
c'hai paura che ti confondano, eh?
La scelta del nickname era in opposizione a blondie, ma poi ho il terrore di assomigliare a Brunetta.
Poi lo incrociai alla Feltrinelli Duomo. Per distrazione una mia amica gli aveva quasi dato un libro in testa e alla reazione vivace di B alla frase “Scusi, non l’avevo vista” non riuscii a trattenere il riso, trascinando con me anche la commessa. Sono ancora mortificata. Ma quando scatta la risata da ragazzine, scatta.
Ovviamente ragazzine non ce n’erano.
 

Ginevra65

Moderator
Staff Forum
Ma è così importante? Io non guardo all'alterco in se , ma alla profondità negativa contenuta nel discorso. Ho giudicato i discorsi della utente nei miei confronti,oltre la provocazione costruttiva e perciò ho chiuso.
Altrimenti avrei chiuso anche con l'utente che ha scritto ad un altra " hai dei limiti cognitivi". Ma ho capito che non conosce i termini,visto che io ci lavoro con persone che soffrono realmente di questa forma di demenza.
Ero curiosa, ora sono andata a vedere.
Ma..... Non capisco perché bannare. Non ci ho visto niente di che.
Comunque Ognuno fa come meglio crede
 
Top