Non sopporto (quasi) più nessuno

monamour

Utente di lunga data
Non fatene un caso personale, è generale 😂
Non sopporto più il modo di discutere da tifosi che si è diffuso su ogni argomento, senza nemmeno quel briciolo di autoironia che era stato sempre presente tra i tifosi (non ultrà).
Sembra che su ogni argomento si sia tutti ultrà senza rispetto della coerenza logica e senza nessun riconoscimento della complessità di ogni questione.
Il bello è che se si discute su una cosa pratica e semplice invece si prende sempre in considerazione la complessità.
Ad esempio se si parla di lievitazione del pane mal riuscita si considera la freschezza del lievito, l’opportunità di usare il lievito madre in alcune circostanze e altre no, le variazioni di temperatura, tempo, umidità e perfino ciotola e materiale per la chiusura della ciotola e poi la lavorazione, i successivi tempi di riposo e la temperatura del forno, statico o ventilato ecc
Se invece poi si parla di economia, sono tutti pronti con la ricetta pronta e infallibile, perché, ovviamente, basta prendere un paio di decisioni e voilà la ciambella riuscirà perfettamente facendo contenti tutti i gusti.
La discussione è in happy hour perché si potrebbe discutere della carbonara o della calcio e pepe o della cotoletta 😂 considerato tutte le variabili.
Ma voi, oltre che della carbonara, avete ancora energia per discutere e, soprattutto, avete ricette infallibili?
è un fenomeno di riflesso credo..
 

Brunetta

Utente di lunga data
Quali sono le regole di una discussione?
Bisogna darsi sempre ragione?
Le osservazioni che ci arrivano vanno considerate o ribattute?
Lo scopo di una conversazione è essere rassicurati o trovare altri punti di vista?
 

Martes

Utente di lunga data
Quali sono le regole di una discussione?
Bisogna darsi sempre ragione?
Le osservazioni che ci arrivano vanno considerate o ribattute?
Lo scopo di una conversazione è essere rassicurati o trovare altri punti di vista?
Credo che ognuno abbia le sue... da qui, forse, una certa tendenza allo scontro più che all'apertura.
Personalmente mi rendo conto di essere molto sensibile ai modi che quindi nella mia testa vanno a inquinare i contenuti
 

Brunetta

Utente di lunga data
Credo che ognuno abbia le sue... da qui, forse, una certa tendenza allo scontro più che all'apertura.
Personalmente mi rendo conto di essere molto sensibile ai modi che quindi nella mia testa vanno a inquinare i contenuti
Ma i modi in forma scritta si fraintendono.
Poi se si è sempre con il tirapugni pronto è un'altra cosa
 

Ginevra65

Moderator
Staff Forum
Quali sono le regole di una discussione?
Bisogna darsi sempre ragione?
Le osservazioni che ci arrivano vanno considerate o ribattute?
Lo scopo di una conversazione è essere rassicurati o trovare altri punti di vista?
Saper ascoltare e confrontarsi.
Purtroppo spesso si incontra gente che pensa di essere detentore della verità assoluta e prosegue con la sua convinzione, non riesce a confrontarsi e si infastidisce.
Conclusione .... Che se la cantino e se la suonino da soli.
Per me la discussione è un confronto, può accadere di trovare un qualcosa a cui non avevo pensato.
È un modo per riflettere, su considerazione anche non condivise.

Il fatto di non voler prendere in considerazione altri punti di vista cosa trasmette?
A me fa pensare ad una persona che si vuole auto convincere, una persona che vuole a tutti i costi dimostrare di essere determinata e di avere il controllo della situazione.
Le regole dovrebbero prevedere il buon senso ma quello ce lo siamo persi da tempo.
 

Martes

Utente di lunga data
Purtroppo spesso si incontra gente che pensa di essere detentore della verità assoluta e prosegue con la sua convinzione, non riesce a confrontarsi e si infastidisce.
Intendevo questi come modi. Ma non necessariamente solo di chi si incazza e offende o tira pugni.
I modi del non lasciare spazio ad un pensiero altro, che non vuol dire abbracciarlo o dar ragione ma semplicemente, appunto, non porsi come detentori della verità assoluta.
Sono modi che mi fanno uscire dalla discussione anche se sono d'accordo, come ad esempio mi era successo nelle discussioni della prima ondata covid
 

Vera

Moderator
Staff Forum
Quali sono le regole di una discussione?
Bisogna darsi sempre ragione?
Le osservazioni che ci arrivano vanno considerate o ribattute?
Lo scopo di una conversazione è essere rassicurati o trovare altri punti di vista?
Alla base è bene ci sia ascolto reciproco, altrimenti diventa una discussione a senso unico. Il senso della discussione è avere altri punti di vista.
Posso pensarla diversamente ma, alla fine, sono aperta a valutare e cambiare idea.
Il problema è quando ti ritrovi a discutere con chi non vuole confrontarsi ma vuole solo conferme alle sue convinzioni. Spesso capita anche qui. C'è chi arriva chiedendo un consiglio ma poi non va bene nessuna risposta che gli arriva, perché nessuna coincide con quella che voleva sentire.
 

Brunetta

Utente di lunga data
Alla base è bene ci sia ascolto reciproco, altrimenti diventa una discussione a senso unico. Il senso della discussione è avere altri punti di vista.
Posso pensarla diversamente ma, alla fine, sono aperta a valutare e cambiare idea.
Il problema è quando ti ritrovi a discutere con chi non vuole confrontarsi ma vuole solo conferme alle sue convinzioni. Spesso capita anche qui. C'è chi arriva chiedendo un consiglio ma poi non va bene nessuna risposta che gli arriva, perché nessuna coincide con quella che voleva sentire.
Poi non è che si debba cambiare idea. Se una persona ha un quadro di pensiero di destra, lo avrà coerentemente anche... sul cibo, se una persona lo ha opposto sarà coerente. Non è che si può trovare una sintesi. Ma non è che se si fa notare la coerenza si deve offendere. Per me è mancanza di consapevolezza della propria collocazione.
 

Vera

Moderator
Staff Forum
Poi non è che si debba cambiare idea. Se una persona ha un quadro di pensiero di destra, lo avrà coerentemente anche... sul cibo, se una persona lo ha opposto sarà coerente. Non è che si può trovare una sintesi. Ma non è che se si fa notare la coerenza si deve offendere. Per me è mancanza di consapevolezza della propria collocazione.
Vero.
Mi hai fatto pensare che, per esempio, non mi piacciono quelle persone che cambiano idea per compiacere o per timore di andare contro il parere altrui.
 
Top