MENOPAUSA

Marjanna

Utente di lunga data
Veramente io ho solo detto di averne parlato con lei.
Il prendere o lasciare lo hai aggiunto tu sulla base del niente.
Non ho invece raccontato in quale contesto glielo ho raccontato e quale è stata la sua risposta.
Quindi ti suggerirei per il futuro, affinché la discussione possa essere utile ai posteri (non a me naturalmente), anziché inventare cos’è mai dette dal tuo interlocutore di fare domande sulla questione.
Lo dico per utilita nei confronti dei tanti avventori che vengono qui a leggere per trarre spunto di riflessione.
Arrivare a negare a se stessa quel qualcosa.
Tu la conosci? Te ne ha parlato lei? Lo deduci tu sulla base del tuo essere moglie pensando che quello che fai e senti tu è uguale per tutti?
Ovviamente essendo anche io avvocato me ne guardo bene dal mettere in mano a chiunque prove documentarie che un domani, qualora non andassimo più d’amore e d’accordo come oggi potrebbero mettermi in cattiva luce con i miei 4 figli, non sia mai debba accampare spiegazioni a 4 marmocchi.
Era una domanda, mica un'accusa.
 

Pincopallino

Utente di lunga data
la domanda era se mi sono mai posto la domanda. 😉
non barare.
tutto il resto lo hai aggiunto tu dando per assodato che quello che hai scritto fosse tutto reale.
quindi rispondo alla specifica domanda: no, non mi sono fatto la domanda perché nel mio personale contesto di coppia sarebbe fuori luogo.
 

Pincopallino

Utente di lunga data
Però leggo che nemmeno tu hai risposto alle mie domande, se possibile ti pregherei di farlo al fine di dare un senso logico alla discussione. Attendo trepidante.
 

Marjanna

Utente di lunga data
la domanda era se mi sono mai posto la domanda. 😉
non barare.
tutto il resto lo hai aggiunto tu dando per assodato che quello che hai scritto fosse tutto reale.
quindi rispondo alla specifica domanda: no, non mi sono fatto la domanda perché nel mio personale contesto di coppia sarebbe fuori luogo.
No, non ho dato per assodato che fosse reale. Ho solo valutato una realtà.
Poi leggo non tanto con la mira di impicciarmi dei fatti tuoi, o di altri, ma più per quelle volte che poi mi nascono spunti per riflessioni che mi trovo ad applicare anche in altri contesti.
Diciamo che quando si parla di voler il bene di un'altra persona mi perdo quando sento parlare del proprio di bene, come se la persona avesse valore solo in funzione di essere un filtro di una forma di bene che ritorna. E magari deve essere proprio così e son io che non capisco. 🤷‍♀️
 

oriente70

Utente di lunga data
Io il motel con carta di credito non lo pago, perché va bene che mia moglie sa, ma non sa esattamente quando sono a trombare extraconiugalmente. La mia ultima amante pagava con la sua carta di credito poi io le davo il contante.
Non lo hai specificato.
In ogni caso, da che mondo è mondo, quasi tutti i mariti si lamentano delle mogli e viceversa. Quindi non prenderei per oro colato quello che gli amici dicono nell'ora di sfogo.

Se ti faccio presente che sarebbe buona cosa disinfettare la spesa prima di riporla e tu non lo fai, scusa ma mi fai incazzare.
Per il resto ti posso anche dare ragione.
Ho raccolto le confidenze di tutti e due 😎 ognuno ha le sue ragioni 😎...
Dal mio punto di vista nessuno dei due ha mollato la presa 😎 certo che se lei è a casa a fare faccende lui non può stare sul divano a chattare 😎, l'opposto succede quando lui cucina 😎 o stira 😎.
Ogni tanto fare una pausa di riflessione serve 😎
 

Lara3

Utente di lunga data
E' quello il problema...:) a letto (in quel senso ) manco ci andiamo piu'... ma e' lei che e' riluttante e non lo desidera piu'...
il problema e' quello ... desiderio zero ormai.... KEINE LUST (Rammstein )
zero fantasie zero voglia zero complicita zero tutto...
Penso anche questione di ormoni.
Troppa serotonina secreta in onore e amore del nostro cucciolo ancora bimbo e la serotonina contrasta con l'adrenalina che fa coppia con ormoni sinergici del desiderio....( non sono dottore ma piu' o meno e' cosi).
La presenza del bimbo appaga ogni esternazione di amore e attenzione cosicche' non rimane nulla per il papa' (cioe' io :)).
In piu' non sopporta piu' i miei difetti (ne abiamo tutti solo che quando sei innamorato ti innamori anche di quelli).

Ho anche pensato potesse avere un'altro ma mi sembra troppo lontata dal pianeta sesso per avere fantasie sessuali.....
Pero' potrei sbagliarmi su tutto..chissa...

Comunque da quello che leggo non sono solo,
e ci sono molti uomini che lamentano di essere "dimenticati"....
E tu in questo quadro che stai descrivendo come vivi ?
Astinenza totale ?
51 anni non sono tanti, non so quanti ne abbia tu.
Da me la situazione era ben diversa, direi che sono stata una cretina.
Ben sapendo che il sesso è un legante nella coppia, non ho mai rifiutato mio ex marito, anche quando mi addormentavo in piedi; da quello che diceva era pienamente soddisfatto, fantasie ecc.
Certo che dopo una giornata di lavoro impegnativa, varie riunioni ed orari prolungati ( dopo che sono nati i bambini non facevo più straordinari, comunque non pagati perché ero dirigente) avrei preferito un 15’ di riposo.
Invece no: dopo il lavoro correvo a casa, spesa in pausa pranzo per cose non da frigo, così saltavo pure il pranzo, altrimenti pranzo occupato con varie riunioni o lavori extraurgenti, arrivata a casa allattamento che come si sa non ha orari ( i primi sei mesi molto anche di notte), preparare cena, sistemare cucina, casa, stare con i bambini, addormentare i bambini, lui arriva in un secondo tempo, così devo rifare cena per lui, anche se il motivo di fare tardi non era il lavoro. Il motivo dei suoi ritardi e assenze era il suo vizio di andare dalle prostitute o semplicemente gironzolare perché per lui era pesante tener compagnia a bambini piccoli; diceva che non era portato e che non ce la faceva. Per aver avuto la benedizione della maternità ( concessa da lui con la condizione di occuparmene io in quanto “ lui non è fatto per questo”, quindi per questo motivo me ne occupavo quasi esclusivamente io.
Quindi dopo una giornata di corsa arriva lui, rifaccio la cena e pure lo show dopo con tanto di lingerie coordinata alle fantasie del signore.
Senza mai rifiutarmi in nome della stanchezza evidente e che lui non voleva vedere.
Certe dinamiche vengono consolidate nella famiglia di origine, poi ancora di più nella nuova famiglia. Difficile cambiarle.
Comunque io, pur non avendolo mai rifiutato, sono stata tradita con delle prostitute.
Lo avrei capito se lo avessi costretto all’astinenza, ma così .
Ma che vada a quel paese, mi meraviglio da sola di come sono stata stupida.
 

Lostris

Utente Ludica
E tu in questo quadro che stai descrivendo come vivi ?
Astinenza totale ?
51 anni non sono tanti, non so quanti ne abbia tu.
Da me la situazione era ben diversa, direi che sono stata una cretina.
Ben sapendo che il sesso è un legante nella coppia, non ho mai rifiutato mio ex marito, anche quando mi addormentavo in piedi; da quello che diceva era pienamente soddisfatto, fantasie ecc.
Certo che dopo una giornata di lavoro impegnativa, varie riunioni ed orari prolungati ( dopo che sono nati i bambini non facevo più straordinari, comunque non pagati perché ero dirigente) avrei preferito un 15’ di riposo.
Invece no: dopo il lavoro correvo a casa, spesa in pausa pranzo per cose non da frigo, così saltavo pure il pranzo, altrimenti pranzo occupato con varie riunioni o lavori extraurgenti, arrivata a casa allattamento che come si sa non ha orari ( i primi sei mesi molto anche di notte), preparare cena, sistemare cucina, casa, stare con i bambini, addormentare i bambini, lui arriva in un secondo tempo, così devo rifare cena per lui, anche se il motivo di fare tardi non era il lavoro. Il motivo dei suoi ritardi e assenze era il suo vizio di andare dalle prostitute o semplicemente gironzolare perché per lui era pesante tener compagnia a bambini piccoli; diceva che non era portato e che non ce la faceva. Per aver avuto la benedizione della maternità ( concessa da lui con la condizione di occuparmene io in quanto “ lui non è fatto per questo”, quindi per questo motivo me ne occupavo quasi esclusivamente io.
Quindi dopo una giornata di corsa arriva lui, rifaccio la cena e pure lo show dopo con tanto di lingerie coordinata alle fantasie del signore.
Senza mai rifiutarmi in nome della stanchezza evidente e che lui non voleva vedere.
Certe dinamiche vengono consolidate nella famiglia di origine, poi ancora di più nella nuova famiglia. Difficile cambiarle.
Comunque io, pur non avendolo mai rifiutato, sono stata tradita con delle prostitute.
Lo avrei capito se lo avessi costretto all’astinenza, ma così .
Ma che vada a quel paese, mi meraviglio da sola di come sono stata stupida.
Scusa ma per me il grassetto è allucinante.
Son discorsi che si possono fare (e accettare) quando si decide di prendere un cane.
 

alberto15

Utente di lunga data
E tu in questo quadro che stai descrivendo come vivi ?
Astinenza totale ?
51 anni non sono tanti, non so quanti ne abbia tu.
Da me la situazione era ben diversa, direi che sono stata una cretina.
Ben sapendo che il sesso è un legante nella coppia, non ho mai rifiutato mio ex marito, anche quando mi addormentavo in piedi; da quello che diceva era pienamente soddisfatto, fantasie ecc.
Certo che dopo una giornata di lavoro impegnativa, varie riunioni ed orari prolungati ( dopo che sono nati i bambini non facevo più straordinari, comunque non pagati perché ero dirigente) avrei preferito un 15’ di riposo.
Invece no: dopo il lavoro correvo a casa, spesa in pausa pranzo per cose non da frigo, così saltavo pure il pranzo, altrimenti pranzo occupato con varie riunioni o lavori extraurgenti, arrivata a casa allattamento che come si sa non ha orari ( i primi sei mesi molto anche di notte), preparare cena, sistemare cucina, casa, stare con i bambini, addormentare i bambini, lui arriva in un secondo tempo, così devo rifare cena per lui, anche se il motivo di fare tardi non era il lavoro. Il motivo dei suoi ritardi e assenze era il suo vizio di andare dalle prostitute o semplicemente gironzolare perché per lui era pesante tener compagnia a bambini piccoli; diceva che non era portato e che non ce la faceva. Per aver avuto la benedizione della maternità ( concessa da lui con la condizione di occuparmene io in quanto “ lui non è fatto per questo”, quindi per questo motivo me ne occupavo quasi esclusivamente io.
Quindi dopo una giornata di corsa arriva lui, rifaccio la cena e pure lo show dopo con tanto di lingerie coordinata alle fantasie del signore.
Senza mai rifiutarmi in nome della stanchezza evidente e che lui non voleva vedere.
Certe dinamiche vengono consolidate nella famiglia di origine, poi ancora di più nella nuova famiglia. Difficile cambiarle.
Comunque io, pur non avendolo mai rifiutato, sono stata tradita con delle prostitute.
Lo avrei capito se lo avessi costretto all’astinenza, ma così .
Ma che vada a quel paese, mi meraviglio da sola di come sono stata stupida.
Non sei stata stupida, semplicemente lo amavi. E sicuramente stara' meditando su quello che e' stato il vostro vissuto (allucinante la frase sul figlio "non sono fatto per questo"). Io mi trovo nella condizione opposta. E' proprio vero che chi ha il pane non ha i denti......e chi ha i denti non ha il pane....
 

alberto15

Utente di lunga data
E' quello il problema...:) a letto (in quel senso ) manco ci andiamo piu'... ma e' lei che e' riluttante e non lo desidera piu'...
il problema e' quello ... desiderio zero ormai.... KEINE LUST (Rammstein )
zero fantasie zero voglia zero complicita zero tutto...
Penso anche questione di ormoni.
Troppa serotonina secreta in onore e amore del nostro cucciolo ancora bimbo e la serotonina contrasta con l'adrenalina che fa coppia con ormoni sinergici del desiderio....( non sono dottore ma piu' o meno e' cosi).
La presenza del bimbo appaga ogni esternazione di amore e attenzione cosicche' non rimane nulla per il papa' (cioe' io :)).
In piu' non sopporta piu' i miei difetti (ne abiamo tutti solo che quando sei innamorato ti innamori anche di quelli).

Ho anche pensato potesse avere un'altro ma mi sembra troppo lontata dal pianeta sesso per avere fantasie sessuali.....
Pero' potrei sbagliarmi su tutto..chissa...

Comunque da quello che leggo non sono solo,
e ci sono molti uomini che lamentano di essere "dimenticati"....
stessa identica cosa che e' capitata a me con la differenza che lei aveva un altro. Per il resto quello che hai scritto avrei potuto scriverlo io passo per passo . ("non e' mai il momento" "con tutto quello che c'e' da fare", ecc. ecc. ) Poi si stupiscono se uno (o una) trovano un' "alternativa"....
 

Pincopallino

Utente di lunga data
No, non ho dato per assodato che fosse reale. Ho solo valutato una realtà.
Poi leggo non tanto con la mira di impicciarmi dei fatti tuoi, o di altri, ma più per quelle volte che poi mi nascono spunti per riflessioni che mi trovo ad applicare anche in altri contesti.
Diciamo che quando si parla di voler il bene di un'altra persona mi perdo quando sento parlare del proprio di bene, come se la persona avesse valore solo in funzione di essere un filtro di una forma di bene che ritorna. E magari deve essere proprio così e son io che non capisco. 🤷‍♀️
Se ti impicci degli affari miei, a me piace, perché si sviscerano argomenti che mandano avanti la discussione in maniera sana.
Diverso e‘ come hai fatto tu, definire gli affari miei a tua totale discrezione e farmi domande in merito a quello che tu hai deciso debba essere la vita altrui.
Io non sono abituato così, chiedo, mi faccio spiegare, traggo le mie conclusioni sulla base dei miei valori, commento.
tu hai fatto l’esatto contrario, cioè senza sapere e continui a non sapere perché non chiedi, ha tratto le tue conclusioni e commentato sulla base di quello che tu pensi di sapere.
Non e‘ una critica distruttiva la mia, ma costruttiva, nel senso che se cambi modo di porti quantomeno nei miei confronti, è anche bello discutere con te.
 

Lara3

Utente di lunga data
quali sono i requisiti di coppia scoppiata?
questa è una nozione che mi manca.
anzi magari ci apro un post più tardi.
Senza nessuna chance che la coppia funzioni ancora, che lui, il traditore, non ha mai mostrato il minimo pentimento e neanche la volontà di far funzionare la coppia, almeno di smettere con le puttane.
 

Pincopallino

Utente di lunga data
Senza nessuna chance che la coppia funzioni ancora, che lui, il traditore, non ha mai mostrato il minimo pentimento e neanche la volontà di far funzionare la coppia, almeno di smettere con le puttane.
Ah comprava del sesso? Ma era una compulsione o una impossibilità ad avere altro?
 

Nocciola

Super Moderatore
Staff Forum
Non sei stata stupida, semplicemente lo amavi. E sicuramente stara' meditando su quello che e' stato il vostro vissuto (allucinante la frase sul figlio "non sono fatto per questo"). Io mi trovo nella condizione opposta. E' proprio vero che chi ha il pane non ha i denti......e chi ha i denti non ha il pane....
Perché se invece non accetti non ami?
Io non ci vedo amore in un atteggiamento come questo. O meglio non penso che c’entro con l’amare o no
Ho amato molto mio marito ma non mi sono mai schiavizzata o fatta mancare di rispetto
Quando lo ha fatto ho tirato una riga e annullato la stima. Di conseguenza anche l’amore se ne è andato
 

alberto15

Utente di lunga data
Perché se invece non accetti non ami?
Io non ci vedo amore in un atteggiamento come questo. O meglio non penso che c’entro con l’amare o no
Ho amato molto mio marito ma non mi sono mai schiavizzata o fatta mancare di rispetto
Quando lo ha fatto ho tirato una riga e annullato la stima. Di conseguenza anche l’amore se ne è andato
Non accetti cosa?
 
Top