Erano così necessarie

Skorpio

Utente di lunga data
Le vacanze di Pasqua per gli studenti?
Dipende, se sono stati in vacanza anche durante le lezioni, non erano necessarie

Altrimenti si

Il dispendio di energie e la particolare condizione della dad, sono più stressanti per chi si impegna

Ovvio che chi non fa un cazzo, con la dad fa meno di un cazzo, è non ne avrebbe bisogno, anche perché le passerà nello stesso modo con cui ha fatto didattica
 

patroclo

Utente di lunga data
Però a me sembra veramente un pourparler questo di scuola.

I programmi non esistono più. Non è una provocazione e nemmeno una battuta.
E' una realtà, neppure nuova, visto che i programmi sono stati sostituiti dalle indicazioni da oltre dieci anni.

Una affermazione del tipo "siamo indietro col programma" merita semplicemente una bella risata e il chiedere a chi la espone con tanta leggerezza se ancora non si è reso conto dei cambiamenti (perlomeno formali) che sono in atto.

Il sistema scolastico italiano si dovrebbe muovere nella prospettiva delle competenze chiave europee e in questo quadro fondare non i programmi ma le indicazioni riguardo le competenze previste nei diversi cicli di scuola.

Il dovrebbe è d'obbligo....se ancora ci sono docenti che si concedono uscite come "siamo indietro col programma" :sick::sick:

Le vacanze sono davvero l'ultimo dei problemi della scuola italiana in questo momento.

Riguardo le bocciature, proprio in virtù del passaggio dalle conoscenze alle competenze e dai programmi alle indicazioni, l'indicazione che da anni ne è discesa è non che non si boccia, ma che prima di arrivare alla bocciatura serve aver messo in campo ogni intervento possibile a rispettare la raccomandazione principe e che sostiene tutto l'impianto delle indicazioni, ossia che il centro della scuola è l'alunno e l'istituzione ha il dovere di costruire intorno all'alunno tutte le opzioni possibili per metterlo in condizione di arrivare all'acquisizione delle competenze previste (a fine ciclo, fra l'altro).

Questo uno dei motivi per cui lo scorso anno dall'alto è scesa l'indicazione della non bocciatura ma del predisporre piani individualizzati e di classe per il recupero delle competenze a settembre.

Peccato che poi, nella propaganda fatta al grido "la scuola è sicura" tutto questo sia andato perduto.
E un anno che sarebbe potuto essere ricchissimo, anche in termini di competenze si è sciolto nei proclami e nella strumentalizzazione dei bisogni dei bambini ed in particolare degli adolescenti.

In ogni caso, ben vengano le vacanze. Che stacchino dai pc e, soprattutto, dal delirio delle ansie di anni persi e programmi perduti (che non essendo programmi esistenti, non possono esser persi).
parlo di superiori, non è che non ci siano "programmi", immagina il caos ad un'esame di maturità nazionale dove ogni scuola fa quel cavolo che vuole.

Gli insegnati hanno una paura fottuta di bocciare, lo fanno solo in casi più che conclamati e in maniera più che collegiale. L'idea di un ricorso o una denuncia non li fa dormire di notte
 

bravagiulia75

Utente di lunga data
Sicuramente non se la sentono di bocciare qualcuno in questa situazione...
Anche se sarebbe il caso...sempre esperienza personale...in classe del mio piccolo ci sono degli elementi da paura...per loro servirebbe il riformatorio però più che bocciatura ..
Gli insegnanti del liceo alcuni con cui ho parlato sono degli angeli... veramente sono stra dispiaciuti per i ragazzi e cercano in tutti i modi di seguirli in tutti i modi...
Altri invece sono stra incazzati... perché hanno beccato alcuni ragazzi a copiare di brutto... così tutta la classe è andata di mezzo...(l ho appena scoperto....)
E adesso stanno valutando che fare...
Però con la dad è un incubo per tutto...
 

Vera

Moderator
Staff Forum
Più che altro come fai a farti bocciare in dad? Saresti da bocciare per quanto sei stordito
Va bene anche mio figlio in dad ed è detto tutto :)
In Consiglio hanno riferito che i ragazzi che hanno avuto materie insufficienti nel primo quadrimestre e che dovevano recuperare, sono peggiorati.
 

ipazia

Utente disorientante (ma anche disorientata)
parlo di superiori, non è che non ci siano "programmi", immagina il caos ad un'esame di maturità nazionale dove ogni scuola fa quel cavolo che vuole.

Gli insegnati hanno una paura fottuta di bocciare, lo fanno solo in casi più che conclamati e in maniera più che collegiale. L'idea di un ricorso o una denuncia non li fa dormire di notte
Infatti ho detto che ci sono le indicazioni, non solo che non ci sono i programmi.

Ci tengo a precisare, non è che lo dico io.
Lo dice (lo ha detto) il MIUR. :)

Indicazioni - competenze - obiettivi.

Che poi la scuola italiana sia in abissale ritardo con sacche di arretratezza incredibili, senza neppure provare a pensare di rivolgere lo sguardo all'agenda 2030 (il 2030 è dopodomani), è sotto gli occhi di tutti quelli che vogliono vedere e soprattutto documentarsi.

Per quanto riguarda le paure degli insegnanti...è un argomento piuttosto complesso.
Nel senso che parlarne senza includere l'aspetto fondamentale del patto famiglia- scuola sempre più sfilacciato non ha senso (scusa il gioco di parole).

Di sicuro una scuola ridotta come lo è oggi...è uno spettacolo desolante.

E se anche si fosse in presenza, ho serissimi dubbi che la scuola sia davvero preparatoria per ciò che attende i ragazzini nel futuro prossimo.

Sicuramente esser circondati da adulti che si cagano in braghe e non prendono posizioni, anche contenitive se necessario, e manifestano il lamento, la delega, la richiesta ormai ossessiva che qualcuno risolva i problemi non è di sicuro un grande spunto di crescita.
 
Ultima modifica:

Nocciola

Super Moderatore
Staff Forum
In Consiglio hanno riferito che i ragazzi che hanno avuto materie insufficienti nel primo quadrimestre e che dovevano recuperare, sono peggiorati.
Appunti bisogna essere scemi
 

Brunetta

Utente di lunga data
che la scuola fosse impreparata all'evento non ci sono dubbi, nella maggior parte dei casi lo è in situazioni normali.
Guarda che non è più la scuola pre '68....
La scuola pre sessantotto è un mito, ma qui non l’ha fatta nessuno.
 

Carola

Utente di lunga data
Da mio figlio terza liceo interrogano a mani alzate per far sì che non pasticcino sul pc cercando aiuti
Verifiche differenziate 13 verifiche diverse e sono in 26 quindi solo un altro ha la tua devi scovarlo e pregare sia un secchione😂
Metodi un po' teteschi
Sicuramente in dad ci stanno perdendo e non poco
Mia figlia ha dato maturità qst anno all IB e non a maggio perché Inghilterra ha bloccato esami x cui hanno riparato facendo verifiche in presenza queste settimane
La retta sempre la stessa comunque anche qnd era in dad non hanno abbassato di un euro tenendo conto che molte cose belle della scuola non sono state utilizzate
Il terzo alle medie secondo me prosismo anno si prenderà una legnata al liceo di suo fratello dove x me arriverà impreparato e vedremo !

per il resto sono dei privilegiati casa grande e lo sci che è andato avanti e sanno di essere fortunati escono x fare questo sport che lo tiene almeno 5 ore all aperto nei fine settimana ex gare ! Se non altro lontanto da cell
Certo che con sta zona rossa qualcosa poi fanno i grandi e ogni tot salta fuori un amico positivo .. altra grana

anche draghi non è che farà il miracolo insomma E io non mi aspettavo nulla sono parecchio frastornata da come stanno gestendo tutto

anche xPasqua ok a seconde case e viaggi estero se sei povero ti attacchi !! Bella cazzata
 

danny

Utente di lunga data
Anche questo è vero. Ormai si protesta per ogni minima cosa. Anche se è giusta.
Io sono più che d’accordo con le bocciature quando l’apprendimento è insufficiente.
Far passar tutti è un’immagine distorta della meritocrazia che è basilare per il futuro lavoro.
Vero che da quello che sento la DAD è un « dolce far poco », ma è una buona scusa per non bocciare nessuno ?
Sì, Lara, ma tu non sei in Italia.
Da noi in Italia con la Dad si è visto di tutto (seguono racconti raccolti da conoscenze).
Dalla prof che fa bendare gli studenti quando li interroga (giuro) agli studenti che fanno i cazzi loro durante la lezione in tutte le maniere possibili, anche guardando serie Netflix, alle prof che sono andate fuori di testa e non seguono neppure più il programma etc. facendo vedere film o video musicali, fino alle 2 ore di lezione alle elementari alla mattina più 1 al pomeriggio, che sono devastanti per bambini e adulti.
La morte della scuola, in tanti casi. In altri, si è andati avanti decentemente, con gli alunni più bravi che non hanno perso colpi pecche sono in grado di gestirsi in autonomia.
Per non parlare delle Università...
 
Ultima modifica:

Pincopallista

Utente di lunga data
Dipende, se sono stati in vacanza anche durante le lezioni, non erano necessarie

Altrimenti si

Il dispendio di energie e la particolare condizione della dad, sono più stressanti per chi si impegna

Ovvio che chi non fa un cazzo, con la dad fa meno di un cazzo, è non ne avrebbe bisogno, anche perché le passerà nello stesso modo con cui ha fatto didattica
Assolutamente e quindi continueranno a fare un cazzo, tanto son promossi comunque.
 

Pincopallista

Utente di lunga data
Da mio figlio terza liceo interrogano a mani alzate per far sì che non pasticcino sul pc cercando aiuti
Verifiche differenziate 13 verifiche diverse e sono in 26 quindi solo un altro ha la tua devi scovarlo e pregare sia un secchione😂
Metodi un po' teteschi
Sicuramente in dad ci stanno perdendo e non poco
Mia figlia ha dato maturità qst anno all IB e non a maggio perché Inghilterra ha bloccato esami x cui hanno riparato facendo verifiche in presenza queste settimane
La retta sempre la stessa comunque anche qnd era in dad non hanno abbassato di un euro tenendo conto che molte cose belle della scuola non sono state utilizzate
Il terzo alle medie secondo me prosismo anno si prenderà una legnata al liceo di suo fratello dove x me arriverà impreparato e vedremo !

per il resto sono dei privilegiati casa grande e lo sci che è andato avanti e sanno di essere fortunati escono x fare questo sport che lo tiene almeno 5 ore all aperto nei fine settimana ex gare ! Se non altro lontanto da cell
Certo che con sta zona rossa qualcosa poi fanno i grandi e ogni tot salta fuori un amico positivo .. altra grana

anche draghi non è che farà il miracolo insomma E io non mi aspettavo nulla sono parecchio frastornata da come stanno gestendo tutto

anche xPasqua ok a seconde case e viaggi estero se sei povero ti attacchi !! Bella cazzata
Draghi e’ lì solo per i 205mld in arrivo.
La torta va spartita secondo regole ben precise, mica potevano farla gestire ai vincitori delle precedenti elezioni. Siamo in Italia neh.
 

Skorpio

Utente di lunga data
Assolutamente e quindi continueranno a fare un cazzo, tanto son promossi comunque.
Questo dipende dai genitori

È lo stesso meccanismo per cui da adulto magari non fai in cazzo sul lavoro tanto a fine mese lo stipendio lo prendi uguale

Va educato il ragazzo che ciò che deve smuoverlo verso l'impegno e la conoscenza non è tanto "la promozione"

Ma questo indipendentemente dallo spauracchio di esser bocciato o meno (tanto passano tutti) ma dal chiedere il meglio di sé

E dall'essere soddisfatto di se
 

alberto15

Utente di lunga data
Anche questo è vero. Ormai si protesta per ogni minima cosa. Anche se è giusta.
Io sono più che d’accordo con le bocciature quando l’apprendimento è insufficiente.
Far passar tutti è un’immagine distorta della meritocrazia che è basilare per il futuro lavoro.
Vero che da quello che sento la DAD è un « dolce far poco », ma è una buona scusa per non bocciare nessuno ?
Dipende al 90% dai professori. Siccome il 90% dei professori in Italia sono fancazzisti (cioe' lavorare 20 ore alla settimana da casa per loro e' un "lavoro duro", fare sempre le stesse identiche cose per 30 anni per loro e' "fatica" ed essere nominati di ruolo e' come vincere alla lotteria "Win for life") e' ovvio che la DAD e' il paradiso del dolce far nulla. Poi c'e' il 10% di professori che usando un minimo di buon senso riesce a far insegnamento quasi come prima. Basta volere. Pensate che quando c'e' da stare a casa in vacanza sono tutti d'accordo (vedi le inutili vacanze continue che si fanno in Italia) poi quando c'e' da fare un colloquio con i professori il 90% adduce scuse puerili per rimandare ritardare, ecc. Pensate che un professore non vuole farsi vedere in cam perche' "per la privacy non posso far vedere casa mia". Non comment.
 

bravagiulia75

Utente di lunga data
Dipende al 90% dai professori. Siccome il 90% dei professori in Italia sono fancazzisti (cioe' lavorare 20 ore alla settimana da casa per loro e' un "lavoro duro", fare sempre le stesse identiche cose per 30 anni per loro e' "fatica" ed essere nominati di ruolo e' come vincere alla lotteria "Win for life") e' ovvio che la DAD e' il paradiso del dolce far nulla. Poi c'e' il 10% di professori che usando un minimo di buon senso riesce a far insegnamento quasi come prima. Basta volere. Pensate che quando c'e' da stare a casa in vacanza sono tutti d'accordo (vedi le inutili vacanze continue che si fanno in Italia) poi quando c'e' da fare un colloquio con i professori il 90% adduce scuse puerili per rimandare ritardare, ecc. Pensate che un professore non vuole farsi vedere in cam perche' "per la privacy non posso far vedere casa mia". Non comment.
Beh dai questa è un po' un'esagerazione bella e buona!!!
In fin dei conti stiamo parlando di persone che dovrebbero educare in parte i ns figli...
Non sono tutti così...
Io dei miei insegnanti ho ancora dei bei ricordi...
Di uno in particolare...
Un grande uomo che insegna ancora!!!
Degli insegnanti dei miei figli...idem...
Anche di quelli delle medie del piccolo...
Poi i fancazzisti ci sono.. però veramente il 90% è veramente eccessivo ..
Troppo...
Forse perché io attribuisco alla scuola un grande valore...
E per adesso non posso lamentarmi...
Sempre insegnanti disponibili...anche ora in dad...
Ho fatto tanti colloqui...tutti visibili...
 

Pincopallista

Utente di lunga data
Questo dipende dai genitori

È lo stesso meccanismo per cui da adulto magari non fai in cazzo sul lavoro tanto a fine mese lo stipendio lo prendi uguale

Va educato il ragazzo che ciò che deve smuoverlo verso l'impegno e la conoscenza non è tanto "la promozione"

Ma questo indipendentemente dallo spauracchio di esser bocciato o meno (tanto passano tutti) ma dal chiedere il meglio di sé

E dall'essere soddisfatto di se
I genitori mica promuovono o bocciano.
tu puoi dare tutta l’educazione che vuoi, poi di fatto fan quello che fan tutti.
io non mi lamento, per ora son tutti secchioni e volenterosi i miei, però si vive molto alla giornata, domani potrebbero anche cambiare in peggio.
ognuno nella vita del resto ha diritto di fare i suoi errori.
 

Pincopallista

Utente di lunga data
Dipende al 90% dai professori. Siccome il 90% dei professori in Italia sono fancazzisti (cioe' lavorare 20 ore alla settimana da casa per loro e' un "lavoro duro", fare sempre le stesse identiche cose per 30 anni per loro e' "fatica" ed essere nominati di ruolo e' come vincere alla lotteria "Win for life") e' ovvio che la DAD e' il paradiso del dolce far nulla. Poi c'e' il 10% di professori che usando un minimo di buon senso riesce a far insegnamento quasi come prima. Basta volere. Pensate che quando c'e' da stare a casa in vacanza sono tutti d'accordo (vedi le inutili vacanze continue che si fanno in Italia) poi quando c'e' da fare un colloquio con i professori il 90% adduce scuse puerili per rimandare ritardare, ecc. Pensate che un professore non vuole farsi vedere in cam perche' "per la privacy non posso far vedere casa mia". Non comment.
Concordo, anche perché dare dei debiti li costringe a rientrare prima, visto che ora gli esami di settembre di un tempo sono diventati in alcuni istituti esami di agosto e di luglio.
 

Nocciola

Super Moderatore
Staff Forum
Questo dipende dai genitori

È lo stesso meccanismo per cui da adulto magari non fai in cazzo sul lavoro tanto a fine mese lo stipendio lo prendi uguale

Va educato il ragazzo che ciò che deve smuoverlo verso l'impegno e la conoscenza non è tanto "la promozione"

Ma questo indipendentemente dallo spauracchio di esser bocciato o meno (tanto passano tutti) ma dal chiedere il meglio di sé

E dall'essere soddisfatto di se
Non sono assolutamente d’accordo
Mi è venuto l’esaurimento con mio figlio quando ha mollato la scuola in quinta superiore
So solo io le ore di dialogo ecc ecc
Lui era sereno così. Ed è soddisfatto ora che lavora facendosi un gran culo facendo i turni
Era molto bravo a scuola, poi di colpo non gli è più interessato
Il secondo si barcamena ma da qui a dire che va a scuola volentieri ce ne passa
Guarda io per sdrammatizzare ed evitare un secondo esaurimento riesco ad essere grata al covid per la dad così almeno due anni li abbiamo sfangati. Il prossimo è l’ultimo e ci affidiamo a Dio
 

Skorpio

Utente di lunga data
I genitori mica promuovono o bocciano.
tu puoi dare tutta l’educazione che vuoi, poi di fatto fan quello che fan tutti.
io non mi lamento, per ora son tutti secchioni e volenterosi i miei, però si vive molto alla giornata, domani potrebbero anche cambiare in peggio.
ognuno nella vita del resto ha diritto di fare i suoi errori.
Infatti esser promosso o bocciato non deve essere il fulcro di tutto

Ci sono tanti genitori a cui "basta che sia promosso, basta che prenda un 6, etc.."

Mio figlio studia a tratti, ho visto sorrisi larghi per un 8 e facce cupe sempre per un 8

Perché gli sto spiegando che deve esser soddisfatto di sé
E non soddisfatto del voto

Per cui è capitato che anche con un 8 fosse nero, perché non era affatto soddisfatto di sé
 
Top