dubbio atroce......

Brunetta

Utente di lunga data
, Mi sento che ho perso 23 anni della mia vita con un estraneo, anche se ho 2 figli meravigliosi,
Se ci hai passato 23 anni non è tutto perso e i figli hanno il patrimonio genetico di entrambi.
 

Lorena 46

Utente di lunga data
Se ci hai passato 23 anni non è tutto perso e i figli hanno il patrimonio genetico di entrambi.
La canzone è bellissima grazie, non avevo mai sentito le parole, perché ascolto poco Vasco. In questo momento vorrei tante parole di conforto da chi mi ha fatto veramente male, tanti abbracci magari per farmi capire che ha sbagliato e invece lui è sempre distante con me, come se la colpa fosse mia per tutto quello che è successo, mi mancano e mi sono mancati sempre i suoi abbracci perché lui era interessato a fare altro, non conosco dimostrazioni di affetto da parte sua ed è tutto molto triste😢
 

bravagiulia75

Utente di lunga data
La canzone è bellissima grazie, non avevo mai sentito le parole, perché ascolto poco Vasco. In questo momento vorrei tante parole di conforto da chi mi ha fatto veramente male, tanti abbracci magari per farmi capire che ha sbagliato e invece lui è sempre distante con me, come se la colpa fosse mia per tutto quello che è successo, mi mancano e mi sono mancati sempre i suoi abbracci perché lui era interessato a fare altro, non conosco dimostrazioni di affetto da parte sua ed è tutto molto triste😢
Ascolti poco Vasco😨😨😨non sai cosa ti sei persa.
Ascoltalo....ti cambia la vita😝
 

Brunetta

Utente di lunga data
La canzone è bellissima grazie, non avevo mai sentito le parole, perché ascolto poco Vasco. In questo momento vorrei tante parole di conforto da chi mi ha fatto veramente male, tanti abbracci magari per farmi capire che ha sbagliato e invece lui è sempre distante con me, come se la colpa fosse mia per tutto quello che è successo, mi mancano e mi sono mancati sempre i suoi abbracci perché lui era interessato a fare altro, non conosco dimostrazioni di affetto da parte sua ed è tutto molto triste😢
Ma forse ma sì!
 

Lorena 46

Utente di lunga data
Sono paranoica lo so e molto, ma non vorrei che vi trovaste nella mia situazione si sta da cani, siete tutti molto cari, mi state aiutando molto nei vostri pareri e consigli mi fanno sentire meno sola, grazie di tutto.
 

Brunetta

Utente di lunga data
Sono paranoica lo so e molto, ma non vorrei che vi trovaste nella mia situazione si sta da cani, siete tutti molto cari, mi state aiutando molto nei vostri pareri e consigli mi fanno sentire meno sola, grazie di tutto.
Non sei paranoica.
Sei in una situazione, non unica né rara, per cui ti sei trovata a far passare anni coinvolta dalla quotidianità e scoprire che nel momento di un consuntivo ti senti in perdita.
 

Diletta

Utente di lunga data
la complicità come esclusiva della coppia? A tanto arrivate voi talebani della monogamia? Se così fosse l'amante sarebbe solo un rimpiazzo per qualcosa che non c'è più. Non è così. Lì fuori c'è gente migliore di quella che ci siamo scelti per dire di sì davanti al prete. Gente che non ci ha fatto sputare via il meglio di noi con la mediocrità, l'ignoranza e l'accidia mentre dormiva col culo al caldo sotto la coperta di quel medesimo si.
Poi uno alza la testa, si guarda intorno e deve anche subire interrogatori e controinterrogatori per aver commesso il terribile peccato di fare dei confronti?
É tutto tremendamente più semplice, le scelte sono 3 e solo 3, se vuoi vivere in coppia:
1. Ti scegli ogni giorno (tutti lo dicono e poi nessuno lo fa)
2. Ti spegni e accetti che il progetto sia più importante dei friccichi sottopelle (quello che fanno le coppie che noi additiamo come modello in base al fatto che durano)
3. Cornifichi, con tutti i rischi del caso.
E oltretutto una domanda @ipazia : perché accidenti dovrei prendermi cura del dolore di qualcuno che non si è saputo prendere cura delle mie inquietudini?
Come fai a stupirti di un'affermazione così normale e che non ha proprio nulla di talebano come quella della complicità quale fondamento della coppia e quindi di essa esclusiva?
Ma certo che è esclusiva, con chi vuoi averla la complicità, l'intesa e soprattutto la confidenza se non con la persona che ti dorme accanto da anni?
Comunque il fine dell'amante è solo quello di essere un diversivo e poco o nulla di più, e a pensarci bene, la confidenza è anche un falso problema (lo dico soprattutto a noi donne) perché un amante non potrà mai averla al pari del coniuge, ma neanche per metà!
Gli (o meglio 'le') viene fatto credere o si autoilludono, al massimo.
 

Eagle72

Utente di lunga data
Come fai a stupirti di un'affermazione così normale e che non ha proprio nulla di talebano come quella della complicità quale fondamento della coppia e quindi di essa esclusiva?
Ma certo che è esclusiva, con chi vuoi averla la complicità, l'intesa e soprattutto la confidenza se non con la persona che ti dorme accanto da anni?
Comunque il fine dell'amante è solo quello di essere un diversivo e poco o nulla di più, e a pensarci bene, la confidenza è anche un falso problema (lo dico soprattutto a noi donne) perché un amante non potrà mai averla al pari del coniuge, ma neanche per metà!
Gli (o meglio 'le') viene fatto credere o si autoilludono, al massimo.
Non concordo sulla parte finale. Puoi raggiungere tanta complicità, confidenza ecc. Ma è cmq frutto di una situazione per definizione idilliaca perché priva del quotidiano sbattimento e carica della novità e trasgressione. Ognuno da il meglio di sé pur di piacere. Ma quelle stesse persone in una situazione differente crollerebbero come un castello di sabbia in riva al mare. Se ci si rende conto che invece non è così si abbraccia la nuova vita ed il tradimento è stato solo un è rodaggio. Ma questi casi sono rarissimi.
 

Nocciola

Super Moderatore
Staff Forum
Non concordo sulla parte finale. Puoi raggiungere tanta complicità, confidenza ecc. Ma è cmq frutto di una situazione per definizione idilliaca perché priva del quotidiano sbattimento e carica della novità e trasgressione. Ognuno da il meglio di sé pur di piacere. Ma quelle stesse persone in una situazione differente crollerebbero come un castello di sabbia in riva al mare. Se ci si rende conto che invece non è così si abbraccia la nuova vita ed il tradimento è stato solo un è rodaggio. Ma questi casi sono rarissimi.
Quoto il grassetto
Il rosso non lo condivido, perchè dovrei sforzarmi di dare solo il meglio di me pur di piacere? Vorrebbe dire che all'altro piace solo una parte di me. Cosa mi torna da un rapporto dove ci si mostra non totalmente?
 

Arcistufo

Papero Talvolta Posseduto
Come fai a stupirti di un'affermazione così normale e che non ha proprio nulla di talebano come quella della complicità quale fondamento della coppia e quindi di essa esclusiva?
Ma certo che è esclusiva, con chi vuoi averla la complicità, l'intesa e soprattutto la confidenza se non con la persona che ti dorme accanto da anni?
Comunque il fine dell'amante è solo quello di essere un diversivo e poco o nulla di più, e a pensarci bene, la confidenza è anche un falso problema (lo dico soprattutto a noi donne) perché un amante non potrà mai averla al pari del coniuge, ma neanche per metà!
Gli (o meglio 'le') viene fatto credere o si autoilludono, al massimo.
Ceeeerto. Come no. Ti invidio tanto, deve essere bellissimo vedere il mondo con i tuoi occhi.
 

Lara3

Utente di lunga data
Sono paranoica lo so e molto, ma non vorrei che vi trovaste nella mia situazione si sta da cani, siete tutti molto cari, mi state aiutando molto nei vostri pareri e consigli mi fanno sentire meno sola, grazie di tutto.
Ciao !
una cosa che non capisco : dopo che l’hai descritto in questo modo, perché lo desideri ancora ? Se ho capito bene sei delusa che non ti cerca. Ma tu riesci ad accettarlo?
 

Arcistufo

Papero Talvolta Posseduto
Non capisco cosa c’entra il pudore e lo sbrago
Semplicemente che della sete di verità anche sticazzi. Dato che tutte le persone o quasi che si mostrano totalmente come dici tu poi alla fine semplicemente ti rifilano anche parti indesiderate, meglio decidere in modo consapevole cosa mettere in un rapporto e cosa no. Specificando bene che puoi essere la donna della mia vita ma ci sono parti di me dove tu non entri e io non ti faccio entrare.
 

abebis

Utente di lunga data
Semplicemente che della sete di verità anche sticazzi. Dato che tutte le persone o quasi che si mostrano totalmente come dici tu poi alla fine semplicemente ti rifilano anche parti indesiderate, meglio decidere in modo consapevole cosa mettere in un rapporto e cosa no. Specificando bene che puoi essere la donna della mia vita ma ci sono parti di me dove tu non entri e io non ti faccio entrare.
Boh... può essere... ma secondo me un rapporto impostato così difficilmente sarà il rapporto della vita.
Durerà per un po', magari si fanno anche cose importanti, ma è destinato a finire appena entra un po' di routine.

Secondo me se si vuole un rapporto che si pensa si voglia provare a vedere se può essere quello della vita, all'inizio bisogna mostrare il peggio di sé, non il meglio!

Ma, in fondo in fondo, che ne so io...? :rolleyes:
 

Arcistufo

Papero Talvolta Posseduto
Boh... può essere... ma secondo me un rapporto impostato così difficilmente sarà il rapporto della vita.
Durerà per un po', magari si fanno anche cose importanti, ma è destinato a finire appena entra un po' di routine.

Secondo me se si vuole un rapporto che si pensa si voglia provare a vedere se può essere quello della vita, all'inizio bisogna mostrare il peggio di sé, non il meglio!

Ma, in fondo in fondo, che ne so io...? :rolleyes:
Non tutte le vite sono semplici. Tra pesone complesse ci vuole il rispetto dei confini.
 

Brunetta

Utente di lunga data
Boh... può essere... ma secondo me un rapporto impostato così difficilmente sarà il rapporto della vita.
Durerà per un po', magari si fanno anche cose importanti, ma è destinato a finire appena entra un po' di routine.

Secondo me se si vuole un rapporto che si pensa si voglia provare a vedere se può essere quello della vita, all'inizio bisogna mostrare il peggio di sé, non il meglio!

Ma, in fondo in fondo, che ne so io...? :rolleyes:
Dipende da cosa è il peggio. Se il peggio è che fai la cacca particolarmente puzzolente, toglierà poesia, ma potrà essere rivelato, se il peggio è che sei un serial killeR, dubito che possa essere una realtà conosciuta dal partner.
È bella la serie Prodigal Son che tratta proprio della famiglia e in particolare del figlio di un serial killer. È una bella metafora della difficoltà ad accettare il male nelle persone che amiamo.
 

Lostris

Utente Ludica
@Brunetta: non riesci a immaginare niente che sia compreso tra i due estremi delle cazzate e dell'allucinante?
Quando si fanno esempi per spiegare una teoria è molto più facile “far capire” citando gli estremi.

E non vale solo per i bambini e per gli scemi.

A me il concetto pare chiaro e condivisibilissimo.

Nessuno che tenga un minimo a ciò che può nascere mostra “il peggio di sé” consapevolmente all’altro.
Non all’inizio almeno.
 

Brunetta

Utente di lunga data
@Brunetta: non riesci a immaginare niente che sia compreso tra i due estremi delle cazzate e dell'allucinante?
Ma tu sei scemo che non capisci che gli estremi servono per contenere tutto il resto?
Non credo.
 
Top