Chiedo vostro aiuto

Brunetta

Utente di lunga data
È anche il fatto che mi devo sentire bene oltre che dentro, anche fuori. Ho passato mesi a sentirmi dire che non ero abbastanza bella, alta, magra, curata. Diciamo che a furia di sentirselo dire uno ci si sente!
Basta che invece di guardare il tuo modello ideale tu guardi le persone reali.
Poi non è che il tuo ex francese fosse Alain Delon
 

ladyred

Utente di lunga data
Ma io mi auguro di arrivare a pensare come te. Ma ti assicuro che ho sempre desiderato e pensato di avere un figlio con lui, e giovane. Poi io a lui voglio un bene dell'anima davvero, e le piccole cose mi mancano.
ti mancano sicuramente tante cose, altrimenti non ci saresti stata per 7 anni, però devi anche capire che non puoi pensare di essere da buttare via a 29 anni!!!! Magari questo sarà un periodo un po’ così, ma sicuramente ci saranno settimane e mesi migliori.. occasioni di uscite, incontri...
Ognuno ha i suoi tempi e la sua strada di vita, le tue conoscenti che sono sposate hanno avuto quella, tu ne avrai un’altra... ci sono tempi e momenti per tutti, non è una gara la vita!
 

Eriu

Utente di lunga data
No, i primi anni eravamo felici
ti mancano sicuramente tante cose, altrimenti non ci saresti stata per 7 anni, però devi anche capire che non puoi pensare di essere da buttare via a 29 anni!!!! Magari questo sarà un periodo un po’ così, ma sicuramente ci saranno settimane e mesi migliori.. occasioni di uscite, incontri...
Ognuno ha i suoi tempi e la sua strada di vita, le tue conoscenti che sono sposate hanno avuto quella, tu ne avrai un’altra... ci sono tempi e momenti per tutti, non è una gara la vita!
No, i primi anni eravamo felici, per quanto possano essere felici due persone che si vedono una volta al mese. Tornerei con la persona che era anni fa, ma mai vorrei rivivere quello che ho passato quest'anno. Eppure lo penso spesso, e mi da noia pensare che magari sia felice con un'altra (lo so, è da stupidi). Io sono stata talmente male nei mesi scorsi e ho vissuto con talmente tanta ansia la relazione che da una parte ricominciare con qualcuno mi terrorizza, dall'altra la solitudine mi spaventa oltremodo. Insomma, non vedo davvero vie d'uscita ed è quello che mi fa stare male.
 

Brunetta

Utente di lunga data
No, i primi anni eravamo felici

No, i primi anni eravamo felici, per quanto possano essere felici due persone che si vedono una volta al mese. Tornerei con la persona che era anni fa, ma mai vorrei rivivere quello che ho passato quest'anno. Eppure lo penso spesso, e mi da noia pensare che magari sia felice con un'altra (lo so, è da stupidi). Io sono stata talmente male nei mesi scorsi e ho vissuto con talmente tanta ansia la relazione che da una parte ricominciare con qualcuno mi terrorizza, dall'altra la solitudine mi spaventa oltremodo. Insomma, non vedo davvero vie d'uscita ed è quello che mi fa stare male.
Col tempo vedrai più chiaramente che il malessere emerso negli ultimi tempi si era costruito nel tempo.
 

danny

Utente di lunga data

Eriu

Utente di lunga data
La cosa che mi spaventa, oltre quelle già dette, è che questa tristezza mi rimanga addosso come "malinconia latente" per molto, molto tempo!
 

danny

Utente di lunga data
La cosa che mi spaventa, oltre quelle già dette, è che questa tristezza mi rimanga addosso come "malinconia latente" per molto, molto tempo!
Questa è ansia.
Non credo possa accadere. La vita riserva sorprese e soluzioni inaspettate.
Dalle una mano, però, se ci riesci.
 

perplesso

Administrator
Staff Forum
La cosa che mi spaventa, oltre quelle già dette, è che questa tristezza mi rimanga addosso come "malinconia latente" per molto, molto tempo!
c'è qualcosa adesso come adesso al mondo che non ti spaventa?
 

Vera

Moderator
Staff Forum
La cosa che mi spaventa, oltre quelle già dette, è che questa tristezza mi rimanga addosso come "malinconia latente" per molto, molto tempo!
Ognuno ha i suoi tempi.
È passato solo un mese, un po' di tristezza ci può stare. Cerca però di non portarla avanti per troppo tempo, altrimenti diventa sicuramente cronica.
E poi sappi che rischi di rompere i maroni a tutti 😆
 

bravagiulia75

Utente di lunga data
Ciao ben arrivata su questi lidi....
Mi spiace per q
Ciao, ho 28 anni e sento il bisogno di raccontare la mia storia. 7 anni fa ho conosciuto in erasmus il mio attuale compagno, che é straniero. La storia è iniziata un pò a rilento, un pò per il contesto e un pò perché io scappavo da una situazione tremenda durante la quale avevo subito violenza sessuale da un uomo più grande di me e sposato. Il mio compagno già da allora presissimo, io all'inizio con forti dubbi, ma decido comunque di provarci. Il primo anno ci vediamo tre o quattro volte, per poi arrivare a una volta al mese nei successivi anni. Lui cerca lavoro, spero che consideri l'Italia, ma niente. Trova lavoro nel suo paese e iniziano di nuovo i viaggi, dispendiosissimi per me in quanto i miei non mi aiutano affatto. Io da subito mi sono sentita quasi obbligata a stare con lui, mi aveva già presentato la famiglia la ptima volta che ero andata, tra cui un fratello disabile che si è affezionato moltissimo a me. I primi due/tre anni passano anche abbastanza bene, poi la distanza diventa insormontabile. Spiego i miei dubbi ma lui mi prega di resistere, e io resisto. Mi sembra di vivere una doppia vita a tutti gli effetti: una vita in Italia, con la mia cultura, i miei amici, la mia famiglia, e una - una volta al mese quando va bene - nel suo paese, con la sua cultura, i suoi amici e la sua famiglia.
Ora il problema: mi è capitato di baciare un altro ragazzo e andare a letto con un altro. Nessun sentimento, soltanto necessità di un contatto fisico. In particolare col secondo ragazzo, che è un amico pur avendolo visto a distanza d'anni, é stata più una necessità di aver qualcuno con cui parlare in un periodo particolarmente difficile, in cui famiglia e amici non c'erano, e nemmeno il mio compagno. Vi dico la verità: al momento non ho sentito senso di colpa, e questo mi rende ancora peggiore. Le cose si sono concluse da sole. Dopo mesi e mesi, il mio compagno finalmente arriva in Italia perché cerca lavoro qua e viviamo insieme. Io, improvvisamente, sento tutti i sensi di colpa appena lui vive con me. Ovviamente per correttezza gli dico cosa é successo. Lui rimane deluso, ma devo dire che non ci ha messo molto a perdonarmi e anzi, non ha voluto sapere i dettagli. Mi chiede solo se mi sono infatuata di qualcuno e io ovviamente dico no, anche perché è assolutamente vero. Per lui è tutto ok, per me la vita è un inferno: non riesco a levarmi dalla testa le cose che ho fatto e vi assicuro che non passa secondo da 5 mesi a questa parte che io non ci pensi. Ho iniziato ad andare dalla psicologa, ma non mi sta aiutando. Ho attacchi di panico e oltretutto mia madre si è ammalata di tumore, e penso che in fondo sia una punizione a quello che ho fatto io. Non so se per il mio compagno sia meglio che sia libero, ho paura di poterlo rifare e che sia qualcosa nella mia natura, forse dovrei stare da sola per non far male a nessuno. Ormai sono una persona compromessa e non importa quante cose buone abbia fatto. Ogni gesto che lui fa per me (anche semplicemente fare il caffè al mattino) mi fa sentire malissimo. Mi vergogno quando parlo coi miei genitori e con le altre persone. Invidio le altre coppie che non si sono comportate male e temo che anche tra dieci anni mi sentirò così. Se penso a un eventuale matrimonio con lui mi vengono i brividi, perché temo che un giorno realizzi cosa ho fatto e mi cacci a pedate. Non so veramente cosa fare. Qualcuno è passato da questa situazione? Esiste un modo per redimersi come persona, oppure ho condannato la mia relazione e la mia vita?
Ciao ben arrivata su questi lidi...
Mi spiace per tutto quello che ti è successo...
Saprai cmq tirare fuori le unghie per andare avanti...
Se sei riuscita a superare la violenza subita...la fine della tua storia è sicuramente un male minore ..
Non ti devi chiudere in te stessa...devi cercare di uscire e ricominciare a vivere...
Il metodo migliore per archiviare una storia è di circondarsi di amici un po'pazzi con cui divertirsi...
Ci siamo passati tutti!!!all' inizio fa male... malissimo...ma poi vedrai che tornerai a sorridere nuovamente..
Ottimo il consiglio di andare in vacanza da sola...ti aiuterà tantissimo...io dopo la fine della convivenza col mio ex ho fatto una settimana a Cuba.... è stata utile....andare via ti aiuta a vedere il tutto sotto una luce diversa....
PS...scusa la domanda personale...ma il bastardo che ti ha violentato l hai denunciato? sicuramente...conosco la risposta...e sarà no... purtroppo nella maggior parte dei casi si tende a non sporgere denuncia...
 

Eriu

Utente di lunga data
Ciao ben arrivata su questi lidi....
Mi spiace per q

Ciao ben arrivata su questi lidi...
Mi spiace per tutto quello che ti è successo...
Saprai cmq tirare fuori le unghie per andare avanti...
Se sei riuscita a superare la violenza subita...la fine della tua storia è sicuramente un male minore ..
Non ti devi chiudere in te stessa...devi cercare di uscire e ricominciare a vivere...
Il metodo migliore per archiviare una storia è di circondarsi di amici un po'pazzi con cui divertirsi...
Ci siamo passati tutti!!!all' inizio fa male... malissimo...ma poi vedrai che tornerai a sorridere nuovamente..
Ottimo il consiglio di andare in vacanza da sola...ti aiuterà tantissimo...io dopo la fine della convivenza col mio ex ho fatto una settimana a Cuba.... è stata utile....andare via ti aiuta a vedere il tutto sotto una luce diversa....
PS...scusa la domanda personale...ma il bastardo che ti ha violentato l hai denunciato? sicuramente...conosco la risposta...e sarà no... purtroppo nella maggior parte dei casi si tende a non sporgere denuncia...
Non l'ho mai denunciato, anche perché ho sviluppato una specie di "sindrome di Stoccolma" e ne ero innamorata (avevo 19 anni, lui 38). Due anni fa mi ha rintracciato e ogni tanto mi scrive (ovviamente ho rifiutato di vederlo).
 
Ultima modifica:

bravagiulia75

Utente di lunga data
Cazz...purtroppo è spesso così...non vengono mai puniti sti bastardi...
E in più ci si sente spesso in colpa!!!!!
E fai benissimo a non vederlo...
 
Top