aiuto

Skorpio

Utente di lunga data
Mi sa che i cinesi sono spariti

I compratori passano e il tegame resta.. :rolleyes:
 

tommy61

Utente di lunga data
Oggi mia moglie ha fatto il primo ciclo di chemio, io in questo momento le sto vicino, per quanto riguarda la vendita ho stoppato la cosa perchè sembra che mio figlio con la piccola hanno espresso la volontà di continuare, per quanto riguarda la sorella di mia moglie, ho presentato istanza di fallimento. L'arroganza mostrata in un primo momento si è trasformata, ora cercano un accordo, accordo che sono disponibile a trattare a condizione che in massimo sei mesi saldano il conto, loro sono disponibili a nove mesi, hanno mandato un acconto. Staremo a vedere, mia moglie è mortificata per quello che è successo, mi ha ribadito che non pensava quello che ha scritto, in questo momento vista la fragilità di lei sia fisica che mentale, non affronto l'argomento, anche se pretendo delle risposte a tutto quello che è successo.
 

tommy61

Utente di lunga data
Non è mia intenzione sminuire la ricerca dell'amante o presunto tale, però trattandosi solo di contatto virtuale non credo lei possa in alcun modo avere una visione dell'amante come "alternativa" al marito, ne abbiamo parlato molte volte. E' il tradito che vede l'amante come un'opzione a se stesso, come una possibile altra scelta, ma chi tradisce la scelta di rimanere con il coniuge l'ha già fatta. Amante e coniuge non sono rivali, non hanno un piano in cui essere rivali, per il traditore. Che poi da traditi si possa vedere come rivale l'amante, o che l'amante possa vedere come rivale il coniuge ufficiale, è altra questione, che riguarda eventualmente loro. Non il traditore.
Sua moglie è tornata con i piedini per terra, è scesa dalla nuvoletta. Ma secondo te, due persone che stanno insieme da 40 anni, riescono in quattro e quattr'otto a cambiare gli schemi -anche comunicativi- che ci sono tra loro, o è più facile che le cose si riassestino in una modalità comunque nota?
La modalità che esce è di lei che si fa cagnetto, di lui che dirige, ed è buono o si sacrifica per starle vicino. E ok. Ma queste persone hanno 60 anni. Affrontare un periodo di chemioterapia non è accompagnare una persona a farsi schiacciare un foruncolo.
Tu dici che a lui costa caro, perchè rema contro la sua serenità. Fa "la cosa giusta", resta vicino alla moglie malata. Ma in un certo senso stanno vicini nel male.
Io mi chiedo quali piccoli cambiamenti si potrebbero attuare, per agevolare, aiutare questa situazione.
Lei che non ha parlato (in passato) per paura, ora tace (per paura)... già questo è uno schema.
Se poi il silenzio dettato dalla paura, entra nella comunicazione dell'amore, dell'affetto... non so.
Nella mia natura sono un buono, a volte anche fesso, la comunicazione con mia moglie non è mai mancata, quando mi sono sentito male non si è allontanata un attimo dal mio letto, mortificata perchè ha capito che la colpa era sua, ma quello che ho letto mi ha fatto molto male.
 

Ginevra65

Moderator
Staff Forum
Nella mia natura sono un buono, a volte anche fesso, la comunicazione con mia moglie non è mai mancata, quando mi sono sentito male non si è allontanata un attimo dal mio letto, mortificata perchè ha capito che la colpa era sua, ma quello che ho letto mi ha fatto molto male.
lei ha un senso di dovere verso di te. A quello che ha scritto va dato il giusto peso.
 

Marjanna

Utente di lunga data
Nella mia natura sono un buono, a volte anche fesso, la comunicazione con mia moglie non è mai mancata, quando mi sono sentito male non si è allontanata un attimo dal mio letto, mortificata perchè ha capito che la colpa era sua, ma quello che ho letto mi ha fatto molto male.
Ossia ha capito che era colpa sua se tu sei stato ricoverato, quindi ti è stata vicino per senso di colpa?
E su questo cosa avete comunicato? Perchè te hai detto che non parli, ma pretendi risposte. Dall'altra parte le risposte sono vincolate dal senso di colpa, che le parole ti han già mandato in ospedale...
Non credi che una terapia di coppia, o comunque una figura professionale esterna, possa aiutarvi? Tu cosa vorresti, ripristinare la comunicazione di prima, cancellando il tradimento, o capire cosa è accaduto?
 

tommy61

Utente di lunga data
Ossia ha capito che era colpa sua se tu sei stato ricoverato, quindi ti è stata vicino per senso di colpa?
E su questo cosa avete comunicato? Perchè te hai detto che non parli, ma pretendi risposte. Dall'altra parte le risposte sono vincolate dal senso di colpa, che le parole ti han già mandato in ospedale...
Non credi che una terapia di coppia, o comunque una figura professionale esterna, possa aiutarvi? Tu cosa vorresti, ripristinare la comunicazione di prima, cancellando il tradimento, o capire cosa è accaduto?
Esatto desiro sapere cosa è successo nella sua testa, dopo un rapporto sereno di 40 anni.

Tre figli un lavoro soddisfacente, viaggi, crociere, soli e con i figli, siamo stati sempre una famiglia unita, questa cosa mi ha spiazzato, è come svegliarsi da un brutto sogno.

Per mia disgrazia, oltre ad avere una laurea in agraria presa da giovane, nel 2000, mi sono laureato in psicologia, non ho mai esercitato, ma mi ha aiutato parecchio nella mia attività.
 

Skorpio

Utente di lunga data
Tre figli un lavoro soddisfacente, viaggi, crociere, soli e con i figli, siamo stati sempre una famiglia unita, questa cosa mi ha spiazzato, è come svegliarsi da un brutto sogno.
Bravi, ve la siete goduta
Ma in crociera con voi venivano anche i cognati vero?
 

Brunetta

Utente di lunga data
Solo per capire.. vi diverte tanto la situazione di tommy? Cosi è..per curiosita’..
Credo che l’abbondanza di dati contrastanti può far parte della normale confusione in cui ci si trova immersi dopo un tradimento e che porta a mettere tutto insieme e a considerare in rapporto con il matrimonio e il tradimento cose che non hanno nulla a che vedere. Certamente dall’esterno possono apparire insensate.
 

Vera

Moderator
Staff Forum
Per mia disgrazia, oltre ad avere una laurea in agraria presa da giovane, nel 2000, mi sono laureato in psicologia, non ho mai esercitato, ma mi ha aiutato parecchio nella mia attività.
Nella vita familiare invece non ti ha aiutato un casso.
 

perplesso

Administrator
Staff Forum
Oggi mia moglie ha fatto il primo ciclo di chemio, io in questo momento le sto vicino, per quanto riguarda la vendita ho stoppato la cosa perchè sembra che mio figlio con la piccola hanno espresso la volontà di continuare, per quanto riguarda la sorella di mia moglie, ho presentato istanza di fallimento. L'arroganza mostrata in un primo momento si è trasformata, ora cercano un accordo, accordo che sono disponibile a trattare a condizione che in massimo sei mesi saldano il conto, loro sono disponibili a nove mesi, hanno mandato un acconto. Staremo a vedere, mia moglie è mortificata per quello che è successo, mi ha ribadito che non pensava quello che ha scritto, in questo momento vista la fragilità di lei sia fisica che mentale, non affronto l'argomento, anche se pretendo delle risposte a tutto quello che è successo.
accetta l'accordo a 9 mesi, con sti chiari di luna se spingi per i 6 mesi finisce che non vedi nulla.
 

tommy61

Utente di lunga data
secondo me invece è coerente. solo gli ingenui ormai possono prendere sul serio la laurea in psicologia
Infatti sono dei palloni gonfiati, ne conosco un paio che hanno una famiglia scassata, e si credono di conoscere la psiche umana, mi sembra il barbiere pelato che consiglia prodotti per la ricrescita dei capelli.
 

Martes

Utente di lunga data
Infatti sono dei palloni gonfiati, ne conosco un paio che hanno una famiglia scassata, e si credono di conoscere la psiche umana, mi sembra il barbiere pelato che consiglia prodotti per la ricrescita dei capelli.
Quindi sta laurea in che modo ti è stata utile come hai detto?
 
Top