Aiutatemi a capire

Pincopallino

Utente di lunga data
Si ne ho parlato e lei rispondeva che mi faccio dei film, ma io vedevo che qualcosa non andava ed ero stato messo all'erta anche da amici, comunque lei ha sempre negato tutto, logicamente
Bene, hai fatto bene a chiarire.
Quindi togliti il dubbio e credi a tua moglie, perché non hai alcun motivo per dubitare.,🙂
 

Foglia

utente viva e vegeta
foglia guarda che anche nei paragrafi superiori ci sono delle risposte anche se non mi ha preso il grassetto.
Letti anche i due sopra senza grassetto.
Nei confronti di me stessa ho posto in atto un grandissimo tradimento, il motivo per cui si è perpetuato oltre certi limiti è che rifiutavo l'idea stessa di un fallimento matrimoniale. Perciò non si nemmeno trattato di essere trattata (perdona il gioco di parole) come pezza da piedi. Si è trattato di lasciarmi trattare da pezza da piedi. Fondamentalmente la questione per me è in questi termini. Ma in una coppia per così dire "non aperta" (ad altri) è un pò dura che domande come quella che hai proposto a @farmer possano trovare risposte sincere. O meglio, non è possibile distinguere ciò che è sincero, da ciò che no. A @farmer (di cui in realtà non ricordo molto la storia se non da ciò che dice qui) secondo me è andata finanche di lusso nell'essersi beccato come risposta del pazzo visionario. "Ti sei fatto un film", è stata la risposta. Ed è una risposta che poteva arrivare sia da una persona sincera che da una persona non sincera, tutto qui. Non è servita a quietare il suo dubbio, quindi non vedo (a distanza di anni) altra soluzione possibile (oltre ovviamente all'atto di fiducia su una risposta che potrebbe essere tanto sorpresa o fin sdegnata quanto di difesa, per capirci) che pensarci via via sempre meno. E' vero che il pensiero non lo controlli con un interruttore istantaneo, è pur anche vero che si attenua, si affievolisce, diventa tutto sommato una cosa con cui si può convivere. Sia pure sia meglio evitarlo. Quando potrebbe riaffiorare (cosa che ovviamente non auguro a @farmer)? Potrebbe riaffiorare, secondo me, in occasione di altri dubbi, altre eventuali questioni che da latenti si fanno palesi. ma è un meccanismo che non c'entra nulla qui.

Ciò non toglie che si sia beccato del "visionario" dalla moglie. A torto o a ragione, non lo saprà :)

Nelle coppie aperte funziona (o dovrebbe funzionare) in maniera diversa, resta il fatto che la coppia di @farmer non è una coppia aperta. :)

Sul resto ok, avevo tirato in campo l'esempio di @Nocciola , e pure lei non sta in una coppia aperta (il fatto che tu non lo conoscessi non implica comunque che fosse un esempio inutile, almeno per me).

Comunque (sarò di tungsteno io a non capire certe cose, ok 😂 ) non riesco molto a collegare l'apertura della coppia (sempre nella modalità so, ma non so chi) al rispetto che a me verrebbe naturale evitando di portare volutamente l'amante al cospetto della moglie. Ripeto: se invece è un gioco condiviso tra te e tua moglie (e all'amante va bene) ok :)
 

Pincopallino

Utente di lunga data
Letti anche i due sopra senza grassetto.
Nei confronti di me stessa ho posto in atto un grandissimo tradimento, il motivo per cui si è perpetuato oltre certi limiti è che rifiutavo l'idea stessa di un fallimento matrimoniale. Perciò non si nemmeno trattato di essere trattata (perdona il gioco di parole) come pezza da piedi. Si è trattato di lasciarmi trattare da pezza da piedi. Fondamentalmente la questione per me è in questi termini. Ma in una coppia per così dire "non aperta" (ad altri) è un pò dura che domande come quella che hai proposto a @farmer possano trovare risposte sincere. O meglio, non è possibile distinguere ciò che è sincero, da ciò che no. A @farmer (di cui in realtà non ricordo molto la storia se non da ciò che dice qui) secondo me è andata finanche di lusso nell'essersi beccato come risposta del pazzo visionario. "Ti sei fatto un film", è stata la risposta. Ed è una risposta che poteva arrivare sia da una persona sincera che da una persona non sincera, tutto qui. Non è servita a quietare il suo dubbio, quindi non vedo (a distanza di anni) altra soluzione possibile (oltre ovviamente all'atto di fiducia su una risposta che potrebbe essere tanto sorpresa o fin sdegnata quanto di difesa, per capirci) che pensarci via via sempre meno. E' vero che il pensiero non lo controlli con un interruttore istantaneo, è pur anche vero che si attenua, si affievolisce, diventa tutto sommato una cosa con cui si può convivere. Sia pure sia meglio evitarlo. Quando potrebbe riaffiorare (cosa che ovviamente non auguro a @farmer)? Potrebbe riaffiorare, secondo me, in occasione di altri dubbi, altre eventuali questioni che da latenti si fanno palesi. ma è un meccanismo che non c'entra nulla qui.

Ciò non toglie che si sia beccato del "visionario" dalla moglie. A torto o a ragione, non lo saprà :)

Nelle coppie aperte funziona (o dovrebbe funzionare) in maniera diversa, resta il fatto che la coppia di @farmer non è una coppia aperta. :)

Sul resto ok, avevo tirato in campo l'esempio di @Nocciola , e pure lei non sta in una coppia aperta (il fatto che tu non lo conoscessi non implica comunque che fosse un esempio inutile, almeno per me).

Comunque (sarò di tungsteno io a non capire certe cose, ok 😂 ) non riesco molto a collegare l'apertura della coppia (sempre nella modalità so, ma non so chi) al rispetto che a me verrebbe naturale evitando di portare volutamente l'amante al cospetto della moglie. Ripeto: se invece è un gioco condiviso tra te e tua moglie (e all'amante va bene) ok :)
Concordo su tutto, ma non capisco l’ultimo paragrafo.
Chi e‘ che porta l’amante al cospetto del coniuge? Dove l’ho mai scritto? È sfrutto di una tua errata interpretazione oppure ho proprio scritto questa frase? Se si mi fai vedere dove? Ovviamente devi farmi vedere le righe, non tra le righe, perché sappiamo bene che il tra le righe e‘ frutto di soggettiva interpretazione.
 

Foglia

utente viva e vegeta
Concordo su tutto, ma non capisco l’ultimo paragrafo.
Chi e‘ che porta l’amante al cospetto del coniuge? Dove l’ho mai scritto? È sfrutto di una tua errata interpretazione oppure ho proprio scritto questa frase? Se si mi fai vedere dove? Ovviamente devi farmi vedere le righe, non tra le righe, perché sappiamo bene che il tra le righe e‘ frutto di soggettiva interpretazione.
Pinco, ora non ho voglia di rileggermi mille mila tuoi messaggi :)
Ricordo che dicesti che eravate forse a vedere qualcosa di moto (ma posso sbagliare) e che fosti preso in giro sia dalla moglie che dall'amante per qualche motivo che non ricordo. Ne ho dedotto che foste tutti insieme. Ho letto male? :)
 

Pincopallino

Utente di lunga data
Eh si...venni preso in giro per la stessa cosa ma non erano lì con me entrambe. Minkioz. 😂😂😂
 

JON

Utente di lunga data
Salve a tutti, sono sposato da 10 anni e ho 2 bambini. Con mia moglie non ho mai avuto problemi particolari però alcuni dettagli osservati nel corso del tempo mi hanno fatto venire dei dubbi. Da qualche anno facciamo parte di un gruppo di amici, tutti sposati, con i quali condividiamo vacanze,cene e tempo libero, spesso alla fine delle giornate passate insieme, facciamo delle foto di gruppo come ricordo ed ho notato che in circa la metà di queste foto, quindici in tutto, mia moglie è accanto al marito di una delle coppie facente parte della nostra combriccola. La cosa mi ha un po' turbato anche perché nella maggior parte dei casi lei ha un contatto fisico con lui,mano sul fianco, mano sul ginocchio ecc. Io penso che una persona tende ad avvicinarsi ad una figura a cui tiene in particolar modo quando si fa una foto quindi il fatto che lei si metta in posa accanto a lui mi rende un po' nervoso. Un giorno decisi di parlarle di questa cosa, lei con gli occhi spalancati si difese affermando che era soltanto un caso se nelle foto erano l uno accanto all altra e che non provava nemmeno attrazione fisica per lui ma solo affetto dato che ci conosciamo da tanto tempo. Ora, sinceramente ritengo poco probabile che per puro caso lei tenda ad avvicinarsi sempre allo stesso uomo e il mio dubbio è rimasto tale. Qualche giorno fa chiesi a mia moglie se potevo cercare dei documenti nel suo vecchio telefono e con mia sorpresa ho notato che in passato aveva scaricato delle app di messaggistica un po' sospette tipo wechat, line,chaton e altre, non capisco il motivo per cui le abbia utilizzate visto che già aveva WhatsApp e Facebook. Vorrei avere qualche vostra opinione al riguardo perché non ho mai parlato con nessuno di queste cose e sento il bisogno di avere risposte. Saluti
Partiamo dal presupposto che, se installi app di messaggistica varia, direi che lo fai almeno per l'intenzione di usarle. Dato che sono diverse, fermo restando che whatsapp e facebook sono più che sufficienti, se non ridondanti, ai fini della comunicazione, mi chiederei quale potrebbe essere lo scopo di palesarsi anche su altri canali. Diciamo anche che ultimamente con il caso privacy di whatsapp alcuni sono migrati su altre piattaforme inducendo giocoforza altri a fare lo stesso per poter continuare a comunicare, ma non mi sembra assolutamente il tuo caso.

Premesso che, se hai determinati sentori, si tratta di sensazioni che non vanno sottovalutate, ritengo dal mio punto di vista e per quello che dici che lei abbia quantomeno un coinvolgimento di tipo emotivo. Inoltre ritengo che tra i due, almeno finora, sia lei ad avere il controllo su di te. Penso che tu sia una persona tanto serena quanto prevedibile (non è affatto una critica) e questo facilità molto i traffici di un eventuale traditore. Non è affatto raro che certe relazioni nascano in gruppi di amici, certi contesti offrono in ogni caso la possibilità di frequentarsi seppur in modo condizionato. Se pensi che le risposte di tua moglie siano allineate al tuo senso di lealtà sappi che ti sbagli di grosso, anche qualora non ci fosse nulla di troppo profondo tra loro e si trattasse solo di un affetto particolare, diciamo, lei sarebbe portata comunque a negare qualsiasi cosa. E' naturale.

Ti tocca farti più furbo.
 

Mars2

Utente di lunga data
Partiamo dal presupposto che, se installi app di messaggistica varia, direi che lo fai almeno per l'intenzione di usarle. Dato che sono diverse, fermo restando che whatsapp e facebook sono più che sufficienti, se non ridondanti, ai fini della comunicazione, mi chiederei quale potrebbe essere lo scopo di palesarsi anche su altri canali. Diciamo anche che ultimamente con il caso privacy di whatsapp alcuni sono migrati su altre piattaforme inducendo giocoforza altri a fare lo stesso per poter continuare a comunicare, ma non mi sembra assolutamente il tuo caso.

Premesso che, se hai determinati sentori, si tratta di sensazioni che non vanno sottovalutate, ritengo dal mio punto di vista e per quello che dici che lei abbia quantomeno un coinvolgimento di tipo emotivo. Inoltre ritengo che tra i due, almeno finora, sia lei ad avere il controllo su di te. Penso che tu sia una persona tanto serena quanto prevedibile (non è affatto una critica) e questo facilità molto i traffici di un eventuale traditore. Non è affatto raro che certe relazioni nascano in gruppi di amici, certi contesti offrono in ogni caso la possibilità di frequentarsi seppur in modo condizionato. Se pensi che le risposte di tua moglie siano allineate al tuo senso di lealtà sappi che ti sbagli di grosso, anche qualora non ci fosse nulla di troppo profondo tra loro e si trattasse solo di un affetto particolare, diciamo, lei sarebbe portata comunque a negare qualsiasi cosa. E' naturale.

Ti tocca farti più furbo.
Grazie del consiglio 👍
 

Mars2

Utente di lunga data
Ma, per capire, @Mars2, davvero vuoi capire?

Com-prendere, che io preferisco a capire, significa prendere insieme.
Prendere insieme e guardare.

Hai impostato una discussione stile tribunale, in cui hai messo in atto un dibattito in cui porti prove (più o meno fondate, poco conta) e su quelle ti arrovelli dondolando da un estremo all'altro, oscillando fra innocente e colpevole.

"Siamo affiatati, in gruppo mi sta lontana e le decisioni le prende con l'amico.
Stiamo bene insieme, mi ha chiesto di passare feste che potrebbero essere dedicate alla copia con gli amici."

Potrei continuare. Ma confido nel fatto che tu abbia compreso quello che a cui mi sto riferendo :);)
Stile tribunale mi pare esagerato, non è che oscillo fra l innocente e il colpevole, rispondo solo alle domande che mi vengono rivolte ed espongo i fatti per quello che sono poi ognuno ha la sua opinione. Siamo affiatati perché, quando siamo insieme tutto fila liscio, il discorso è un po' diverso quando siamo con gli amici per i motivi che ormai sapete e questo genera il dubbio. Le decisioni con l amico, il fatto che preferisca uscire a cena tutti insieme piuttosto che da soli ecc ecc è perché vuole vedere lui o semplicemente perché vuole fare due chiacchiere con le amiche? I social,sono stati utilizzati e se così fosse, per quanto tempo e a quale scopo? Si avvicina a lui per le foto per caso o per altri motivi? Insomma, se non avessi dei dubbi non sarei qua, sono proprio le contraddizioni che qualcuno ha notato che alimentano i dubbi. Non mi arrovello per questo, almeno fino a che non avrò certezze che spero dimostrino la sua fedeltà
 

Mars2

Utente di lunga data
Grassetto: tu ti sei portato come esempio a @farmer di come, in una coppia, ci fosse la possibilità di avere momenti in cui parlare di faccende vostre personali. Invitandolo a chiedere alla moglie se un sospetto su fatti di anni e anni prima fosse fondato o meno. Peraltro, anche dalle tue parole, desumo che sia tu che tua moglie vi siate dichiarati la reciproca facoltà di tradirvi, ma che entrambi vi siate ben guardati dal domandare apertamente all'altro "ma con il Tizio ci scopi"?
In ogni caso, non mi è parsa la situazione di @farmer. Peraltro non avevo nemmeno capito che fosse la tua :)
Quindi, nella tua ottica, il "gioco" di cui parlavo io (cioè di condividere una giornata di svago con moglie e amante) è un gioco condiviso tra te e tua moglie, ho capito bene? E l'amante sa che tua moglie sa. Ossignur però ahahaha 😂
Io lo portavo come esempio di quel che percepirei come scarso rispetto verso entrambe (anche l'amante che si presta ad incontrare tua moglie, in clandestinità, non facendo parte di nessun giro comune di amicizia a me lascia perplessa, ma il mondo è bello perché vario.....), ma principalmente collegandolo al tuo concetto di essere in un matrimonio dove c'è una parte trattata come una pezza da piedi.
Mi è venuta infine in mente @Nocciola perché lei parlò (@Nocciola correggimi se sbaglio) di una relazione in cui (similmente a @Mars2 ) si trovò quasi "costretta" a condividere momenti con marito e amante insieme. Ma ne parlò non certamente in maniera divertita, di qui la differenza nella mia personalissima percezione. Se poi invece questa situazione diverte te, moglie e amante buon per voi :)

Se qualcuno, anche a distanza di dieci anni, mi sollevasse una domanda simile (del tipo Foglia, sai che in quella occasione ho avuto il sentore che tra te e l'amico X ci fosse qualcosa?) credo che vorrei morire :rolleyes: , al limite, mica pensare "uh sì, che bello, dai parliamone". Parallelamente, se rosicassi per una situazione simile, credo che a dieci anni di distanza dovrei mettermi l'animo in pace. Diciamo pure che preferirei.

Quoto in parte il tuo discorso su @Mars2 , nel senso che oggettivamente non è passato troppo tempo, ma lo vedo come anche @ipazia troppo oscillante tra il voler sapere e il non voler sapere.
E voglio sapere si, ma come si fa a sapere con certezza?
Grassetto: tu ti sei portato come esempio a @farmer di come, in una coppia, ci fosse la possibilità di avere momenti in cui parlare di faccende vostre personali. Invitandolo a chiedere alla moglie se un sospetto su fatti di anni e anni prima fosse fondato o meno. Peraltro, anche dalle tue parole, desumo che sia tu che tua moglie vi siate dichiarati la reciproca facoltà di tradirvi, ma che entrambi vi siate ben guardati dal domandare apertamente all'altro "ma con il Tizio ci scopi"?
In ogni caso, non mi è parsa la situazione di @farmer. Peraltro non avevo nemmeno capito che fosse la tua :)
Quindi, nella tua ottica, il "gioco" di cui parlavo io (cioè di condividere una giornata di svago con moglie e amante) è un gioco condiviso tra te e tua moglie, ho capito bene? E l'amante sa che tua moglie sa. Ossignur però ahahaha 😂
Io lo portavo come esempio di quel che percepirei come scarso rispetto verso entrambe (anche l'amante che si presta ad incontrare tua moglie, in clandestinità, non facendo parte di nessun giro comune di amicizia a me lascia perplessa, ma il mondo è bello perché vario.....), ma principalmente collegandolo al tuo concetto di essere in un matrimonio dove c'è una parte trattata come una pezza da piedi.
Mi è venuta infine in mente @Nocciola perché lei parlò (@Nocciola correggimi se sbaglio) di una relazione in cui (similmente a @Mars2 ) si trovò quasi "costretta" a condividere momenti con marito e amante insieme. Ma ne parlò non certamente in maniera divertita, di qui la differenza nella mia personalissima percezione. Se poi invece questa situazione diverte te, moglie e amante buon per voi :)

Se qualcuno, anche a distanza di dieci anni, mi sollevasse una domanda simile (del tipo Foglia, sai che in quella occasione ho avuto il sentore che tra te e l'amico X ci fosse qualcosa?) credo che vorrei morire :rolleyes: , al limite, mica pensare "uh sì, che bello, dai parliamone". Parallelamente, se rosicassi per una situazione simile, credo che a dieci anni di distanza dovrei mettermi l'animo in pace. Diciamo pure che preferirei.

Quoto in parte il tuo discorso su @Mars2 , nel senso che oggettivamente non è passato troppo tempo, ma lo vedo come anche @ipazia troppo oscillante tra il voler sapere e il non voler sapere.
E vorrei sapere si ma come si fa a sapere con certezza? Se, ipotesi, si vedono 3 volte all anno a cosa servirebbe farla seguire da un investigatore per una settimana? GPS in macchina? Magari passa a prenderla lui e la macchina rimane in ufficio, far controllare il vecchio telefono? Le app le ha utilizzate almeno 5 anni fa,non credo si possa recuperare qualcosa. Non è facile avere la certezza, penso serva pazienza e magari per caso si trova il capo della matassa comunque ascolto volentieri eventuali consigli
 

Foglia

utente viva e vegeta
E voglio sapere si, ma come si fa a sapere con certezza?

E vorrei sapere si ma come si fa a sapere con certezza? Se, ipotesi, si vedono 3 volte all anno a cosa servirebbe farla seguire da un investigatore per una settimana? GPS in macchina? Magari passa a prenderla lui e la macchina rimane in ufficio, far controllare il vecchio telefono? Le app le ha utilizzate almeno 5 anni fa,non credo si possa recuperare qualcosa. Non è facile avere la certezza, penso serva pazienza e magari per caso si trova il capo della matassa comunque ascolto volentieri eventuali consigli
La certezza non te la può garantire nessuno. Si va per tentativi. Lampante che se dai per presupposto che potrebbero scopare tre volte all'anno, allora è come trovare un ago in un pagliaio. Anche se non necessariamente è detto. Non so cosa riescano a fare con la tecnologia, ma credo proprio che controllare il telefono significhi anche monitorare chat poi cancellate. Comunque fai tu :)
 

Brunetta

Utente di lunga data
E voglio sapere si, ma come si fa a sapere con certezza?

E vorrei sapere si ma come si fa a sapere con certezza? Se, ipotesi, si vedono 3 volte all anno a cosa servirebbe farla seguire da un investigatore per una settimana? GPS in macchina? Magari passa a prenderla lui e la macchina rimane in ufficio, far controllare il vecchio telefono? Le app le ha utilizzate almeno 5 anni fa,non credo si possa recuperare qualcosa. Non è facile avere la certezza, penso serva pazienza e magari per caso si trova il capo della matassa comunque ascolto volentieri eventuali consigli
Difficile che gli amanti si vedano tre volte all’anno.
Se così fosse, sarebbe una cosa del tutto irrilevante.
Non dico che sarebbe irrilevante per te, ma lo sarebbe per loro, al punto da non esistere.
Tu conosci i suoi impegni e sai in quale giornata e in quale orario potrebbe incastrare gli incontri.
 

Ginevra65

Moderator
Staff Forum
E voglio sapere si, ma come si fa a sapere con certezza?

E vorrei sapere si ma come si fa a sapere con certezza? Se, ipotesi, si vedono 3 volte all anno a cosa servirebbe farla seguire da un investigatore per una settimana? GPS in macchina? Magari passa a prenderla lui e la macchina rimane in ufficio, far controllare il vecchio telefono? Le app le ha utilizzate almeno 5 anni fa,non credo si possa recuperare qualcosa. Non è facile avere la certezza, penso serva pazienza e magari per caso si trova il capo della matassa comunque ascolto volentieri eventuali consigli
Forse hai bisogno di farla seguire da un investigatore, così ti metti l'anima in pace.
Se sei alla ricerca dell'assoluto, mi sa tanto che stai cercando un appiglio per scaricarla
 
Top