Perplessità

Brunetta

Utente di lunga data
Con il tempo ho capito che lui TUTTE le donne le considera così. Ho guardato con altri occhi il suo comportamento verso una cameriera, verso una collega o impiegata. Verso le donne in generale.
Se la donna non la soddisfa con le risposte, lavoro, tempi di risposta al telefono, ecc parte subito l’insulto :” troia“.
Non glielo dice in faccia ovvio, ma appena può lo dice.
Ed il comportamento in generale trasmette che ha questa idea delle donne.
Quindi no, il fatto che lui le consideri tutte così, non fa che io mi senta così.
Mi sento solo scema di non averlo capito prima.
Negli ultimi tempi mi dava molto fastidio di come trattava le cameriere.
Ci ho litigato anche per questo.
Un bell’indizio per le donne alle prime uscite : guardate come tratta una cameriera e capirete molte cose di lui.
E guardate anche come tratta sua madre.
Buona giornata!
Ecco proprio questo volevo chiedere.
 

alberto15

Utente di lunga data
Sull’educazione un idea completamente diversa.
Ma si è sempre implicato poco. Ma quel poco in cui ci si metteva secondo me non era la strada giusta. Tipo figli svegli fino alle 23 quando il giorno dopo c’è la scuola. Uso illimitato della televisione e cellulari.
Secondo lui si dovrebbe mangiare solo la pasta. Frutta e verdura non le considera. Poi secondo lui la carne fa male. Ma anche una volta alla settimana la carne fa male ?
Ecc
fino alle 23? una delle mie sta su tutta la notte tranquillamente....😱😱😱😱
 

danny

Utente di lunga data
Confesso di aver letto solo alcune discussioni. Le più aggiornate.
Non conosco nessuno di voi e mi trovo un po perplesso, se non proprio timido. Non so neppure perchè sto scrivendo.
Il titolo del forum è "il portale sull'infedeltà", quindi immagino che voi che siete qui da tanto, ne sappiate molto più di me sull'argomento.
Mi è sembrato di capire che qui si parlino tra di loro sia i traditori che i traditi.
Io sono un traditore, ma non uno qualunque.
Volevo domandare "si può guarire davvero da questa malattia?", ma poi mi sono reso conto scrivendola che non è giusto considerarla una malattia. E' un desiderio, allora io vi chiedo "si può smettere di desiderare qualcosa che ci attira così morbosamente?"
Io non sono un traditore "convenzionale", nel senso che io ho avuto solo una storia con una donna che mi ha preso nelle viscere e con la quale ho fatto l'amore veramente. Per tutto il resto dei miei tradimenti io ho sempre preso la scorciatoia. Vivendo a pochi passi dalla Svizzera, già da anni, frequento dei locali di donne a pagamento, libere professioniste.
Per anni è andata bene così, ma purtroppo recentemente ho dovuto interrompere perchè ho trovato una donna che mi ha preso davvero troppo e questo comporta una sofferenza troppo grande. Una sofferenza che annulla e capovolge il piacere trasformandolo in dolore.
Vi domanderete che ruolo ha mia moglie in tutto questo.
Si...Si avete ragione, sono un porco e un bastardo dentro. Non le ho mai detto nulla. Un po per non ferirla, non ferire i miei figli e un po per non distruggere tutto quello che abbiamo costruito insieme.
Tutto questo è cominciato nel momento in cui mi sono reso conto che stavo invecchiando, che la vita non mi avrebbe mai più concesso il piacere di accarezzare la pelle di una bella ragazza, di farci del sesso. Mi sentivo vecchio e senza via di scampo.
Rimpiangevo di essermi sposato prima di aver avuto rapporti sessuali con altre donne e, fino ad allora, per 15 anni le ero sempre stato fedele a costo di soffocare il mio desiderio nell'angolo più remoto del mio cervello, ma stavo male. Anche il mio corpo si era ammalato.
Arrivai al punto di sentire disagio nel guardare la mia nudità. Dentro di me ero sicuro che se una donna diversa da mia moglie mi avesse guardato, sarebbe fuggita inorridita. Fu allora che presi la decisione di andare in Svizzera.
Forse avrei dovuto consultare uno psicologo, ma ci sto andando ora e sto vedendo che comunque non è che possa fare miracoli.
Volevo che la mia paura e la mia vergogna scomparissero e che io potessi essere un uomo normale.
Certo, col tempo e con la "pratica" ottenni il risultato sperato, ma non mi accontentai. Come chi assaggia un cibo prelibato ne vuole sempre più, io continuai a frequentare il locale. Con parsimonia, nell'ambito delle mie possibilità economiche. Controllando i miei istinti primordiali.
Dentro di me desideravo solo poter baciare, accarezzare, abbracciare il corpo di giovani e belle donne. Desideravo praticarle il sesso orale più di ogni altra cosa, ma credo che questo sia uno dei desideri più comuni tra gli uomini.
E' andato tutto bene fino all'anno scorso, quando incontrai una donna diversa dalle altre. Una donna con la quale fin da subito si è instaurato in feeling molto intenso. Un feeling che mi ha impedito di non pensare a lei anche quando non la vedevo.
Lei mi dava sempre molto più delle altre e io perdevo sempre più la testa.
La mia domanda è semplice: come si fa a rinsavire? Come si fa a non desiderare una donna? Esiste un modo?
Scusate il disturbo.
Winchester, non c'è nulla di strano o di anomalo in ciò che fai.
Hai trovato il bisogno di dirlo, altri se lo sarebbero tenuto per sé.
Quando compri il sesso con una donna, è inevitabile prima o poi arrivare, con una di esse, più sensibile e vicino al tuo ideale di donna, a desiderare anche altro.
E' banale, ma il sesso è solo una componente della comunicazione erotica tra uomo e donna.
Le persone arrivano a innamorarsi degli psicoterapeuti, ovvero a cercare un legame affettivo con un professionista, figuriamoci se non può accadere altrettanto con una prostituta, soprattutto se la si frequenta più volte ed è amabile.
Difficile riuscire a togliersela dalla testa.
Non frequentarla più, se proprio lo consideri un problema.
Pian piano ti passerà.
 

danny

Utente di lunga data
Non credo che ascolterà i consigli.
La risposta dovrebbe già conoscerla.
Comunque ha già ricevuto validi consigli, ultimo quello di Foglia.
Poi non dice niente della moglie, se prova ancora desiderio, oppure de questa donna di cui è innamorato è una professionista.
Si vergogna del suo corpo e nello stesso tempo aspira a possedere corpi giovani e belli.
Mai pensato ad una palestra o altro sport ?
Per migliorare l’aspetto fisico, quindi aumentare l’auto stima. Ha scelto la strada più comoda: si tiene il corpo che ha ( che se a lui fa schifo, molto probabilmente fa schifo) e paga donne giovani e belle che in cambio dei soldi gli diano l’illusione di essere attraente.
Ma è solo uno dei tanti clienti.
Tutti con pancia, senza capelli, brutti, grassi le professioniste fanno credere a loro di essere attraenti.
È proprio vero: più uno è brutto, più pretende che la donna sia bella.
Mi dispiace, non sono proprio la persona adatta ad usare i guanti di velluto.
E non come ultima cosa, anzi, la cosa più importante: hai mai pensato che con questo sesso mercenario potresti infettare la madre dei tuoi figli ?
Almeno spero che abbia smesso di fare sesso con tua moglie.
Dai, su, l'aspetto fisico puoi migliorarlo fino a un certo punto.
Se sei brutto e insicuro, ti scordi anche le donne brutte.
Quelle giovani e belle se puoi fartele a pagamento, e a tuo rischio, si intende, perché no?
Se verrà beccato verrà sfangato come tutti quanti i traditori.
Il tuo amante è brutto?
 

danny

Utente di lunga data
Ex.
Non è bello, ma mi ero innamorata lo stesso.
Neanch’io lo so di che cosa.
Decisamente non è bello e neanche attraente.
La domanda “ perché lo hai sposato e come hai fatto ad innamorarti di lui ?” me lo hanno fatta in tanti.
Credo molta insicurezza mia.
Un uomo bello mi ha sempre fatto paura. Ho sempre pensato ( erroneamente) che un uomo bello è più predisposto a tradire.
Metti anche i miei genitori che non ricordo mai di avermi detto di essere bella o carina.
Credo che la sua bruttezza l’avevo presa come una garanzia di fedeltà. Avendo visto mia madre tradita tutta la vita da mio padre, ho sempre desiderato un uomo fedele.
Credo che anche questo fatto sia stato importante nella mia scelta.
Ed è vero: quando l’avevo conosciuto avevo un immaturità sentimentale da far paura.
I miei erano molto severi , non potevo uscire neanche con le amiche. L’universo maschile per me era un’incognita.
Però poi alla fine lui è andato a puttane, insieme al matrimonio.
E secondo me il neretto ha avuto la sua importanza nell'esito del vostro matrimonio.
Brutto, col cazzo piccolo, sfigato, immaturo, insoddisfatto, frustrato.
Questa era probabilmente la sua percezione di sé, magari avvertita anche nella coppia.
Una bomba pronta a esplodere in un matrimonio.
Nel frattempo tu hai trovato un altro più adeguato alle tue reali aspettative.
 
Ultima modifica:

danny

Utente di lunga data
A tutti.

Per me si è sentito perculato e si è eclissato non comprendendo le potenzialità di questo posto e delle sue voci.
Direi.
Le risposte erano da presa per il culo oppure inutilmente bacchettone.
Anche se non sono mai andato a puttane posso anche sforzarmi di comprendere le ragioni di chi lo fa.
Non siamo su un forum di taglio e cucito.
Qui si è fatto anche body shaming anche per l'altezza.
Alla prossima che ha la prima di seno le dico che ce le ha troppo piccole per trovare un uomo.
Cosa falsa, perché comunque è quasi impossibile che una donna non se ne trovi uno, mentre tanti uomini restano al palo perché non se li fila nessuno.
 

danny

Utente di lunga data
Mi dispiace, non ho nessuna stima per i clienti delle prostitute.
Una delle più belle e intriganti cose dell’amore è la seduzione. Ecco : nella maggior parte dei casi i clienti delle prostitute sono uomini che non sanno sedurre una donna. Perdenti.
E spesso il fisico non gli aiuta ma ... pretendono.
Il mio ex ad un mese dal parto mi criticava la pancia... non vedeva la sua di pancia.
Poi la mia è sparita, la sua c’è sempre stata.
E prima delle crisi non avrei mai pensato di infierire e criticare il suo aspetto fisico.
Ma credo che solo un puttaniere può dire alla moglie ad un mese dal parto che ha la pancia.
Ho letto i messaggi del nuovo arrivato e quello che mi ha trasmesso non mi è piaciuto.
In effetti un signore non metterebbe un avatar così solo perché non abbiamo condiviso i suoi pensieri.
L'hai risolta come una questione personale, ma non lo era.
 

danny

Utente di lunga data
Mi sono fatta notti intere in piedi cercando a capire gli uomini che vanno con prostitute; ho letto km di interventi nei vari forum.
Sono rimasta stupita da quello che ho trovato.
Molti sono convinti che le prostitute provano piacere con loro; una volte o più.
Il must è il bacio.
Oppure il sesso orale praticato a lei.
Praticamente pagano pensando che offrono piacere.
Qualcuno se ne accorge che lei è di fretta e non vede l’ora di concludere. E rimane male.
Ma la maggior parte si da tanto da fare ad avere un rapporto simile con una fidanzata.
E sono convinti che hanno donato piacere.
Non escludo che possa accadere qualche volta. Ma se sanno contare fino a 20 e se sanno che sono il 18 esimo cliente della giornata è da scemi pensare che lei ha avuto 2 orgasmi con il 18 esimo cliente, solo perché ha una massa magra di X % e gli occhi azzurri.
Non pensi che siano semplicemente uomini normali che abbiano desideri relazionali normali ma frustrati e che trovano il loro appagamento così, costruendosi un mondo di fantasia?
In fin dei conti lo hai fatto anche tu: hai pensato che un uomo brutto ti fosse fedele, perché non in grado di trovarsene un'altra.
Sai che questa è una visione terribile del tuo ex?
Lo hai sempre sottostimato, pensando che non fosse in grado di andare con un'altra donna all'infuori di te.
E quando lo ha fatto a pagamento, hai compreso che il valore di quella fedeltà era facilmente monetizzabile, e non dipendeva affatto dal te.
 
Ultima modifica:

danny

Utente di lunga data
Non è la mia intenzione di prendere in giro un uomo di qualsiasi statura e con qualsiasi pettinatura, salvo quando noto che lui pretenda ad altri bellezza statuaria, pelle vellutata ecc senza che lui possa vantare altrettanto.
Tutto qui.
Dai , non è un concetto difficile.
Però eri tu che hai preso in giro il tuo ex per il pisello piccolo, no?
Qual è la differenza?
Tu hai giustamente goduto del pisello di altro calibro del tuo amante, lui gode della differente bellezza della prostituta rispetto alla moglie.
Ognuno gode per ciò che può permettersi di avere.
Mi stupisce solo che tu non abbia ancora deposto l'ascia nei confronti del tuo ex.
Dovresti neppure pensarci più, visto che hai scelta una vita migliore.
 

Lostris

Utente Ludica
Direi.
Le risposte erano da presa per il culo oppure inutilmente bacchettone.
Anche se non sono mai andato a puttane posso anche sforzarmi di comprendere le ragioni di chi lo fa.
Non siamo su un forum di taglio e cucito.
Qui si è fatto anche body shaming anche per l'altezza.
Alla prossima che ha la prima di seno le dico che ce le ha troppo piccole per trovare un uomo.
Cosa falsa, perché comunque è quasi impossibile che una donna non se ne trovi uno, mentre tanti uomini restano al palo perché non se li fila nessuno.
Inutilmente bacchettone?
Ma non è che perché siamo su un forum di tradimento devo considerare accettabile che uno vada a puttane se la mia sensibilità è un’altra. Ma ci mancherebbe.

La libertà di espressione esiste solo in una direzione? Oppure solo se si dicono cose “utili” nella prospettiva di chi parla?

A lui pensi aiuti di più il tuo commento “è perfettamente normale”, quello che dice “che schifo che vai a puttane” o quello che gli dice “hai bisogno di sostegno psicologico”?

Per me ci stanno tutti. Ed è giusto che sia così.
come sempre poi chi scrive sceglie di dare retta a quello che più gli fa comodo o scomodo... a seconda di ciò che cerca.

Quando son venuta qui mi son sentita dare della troia e pure ho preso tanti bei ceffoni metaforici, oltre a comprensione.
Son serviti pure quelli, sai? Forse anche di più.
 

danny

Utente di lunga data
Inutilmente bacchettone?
Ma non è che perché siamo su un forum di tradimento devo considerare accettabile che uno vada a puttane se la mia sensibilità è un’altra. Ma ci mancherebbe.

La libertà di espressione esiste solo in una direzione? Oppure solo se si dicono cose “utili” nella prospettiva di chi parla?

A lui pensi aiuti di più il tuo commento “è perfettamente normale”, quello che dice “che schifo che vai a puttane” o quello che gli dice “hai bisogno di sostegno psicologico”?

Per me ci stanno tutti. Ed è giusto che sia così.
come sempre poi chi scrive sceglie di dare retta a quello che più gli fa comodo o scomodo... a seconda di ciò che cerca.

Quando son venuta qui mi son sentita dare della troia e pure ho preso tanti bei ceffoni metaforici, oltre a comprensione.
Son serviti pure quelli, sai? Forse anche di più.
Ha chiesto un consiglio, non dei giudizi.
Questo è essere inutilmente bacchettoni.
Ovvero esprimere qualcosa di non richiesto.
Come se io ad ogni traditore sfogassi la mia (residua ira) di cornuto.
Avrebbe senso?
No.
Se non mi piace chi va a puttane salto il post e stop.
Dal mio punto di vista è assolutamente normale che ci sia chi va a puttane, trattandosi di un'abitudine vecchia come l'essere umano.
Come è assolutamente normale tradire ed essere traditi.
Tutto può risultare anche comprensibile, mettendosi nei panni di un'altra persona.
Indipendentemente dalle nostre scelte personali, che non devono essere le stesse.
(PS Abbiamo aperto da anni un thread su De Andrè, che era un abituale frequentatore di prostitute. Eppure era un grande.)
 
Ultima modifica:

Lostris

Utente Ludica
Ha chiesto un consiglio, non dei giudizi.
Questo è essere inutilmente bacchettoni.
Ovvero esprimere qualcosa di non richiesto.
Come se io ad ogni traditore sfogassi la mia (residua ira) di cornuto.
Avrebbe senso?
No.
Se non mi piace chi va a puttane salto il post e stop.
Dal mio punto di vista è assolutamente normale che ci sia chi va a puttane, trattandosi di un'abitudine vecchia come l'essere umano.
Come è assolutamente normale tradire ed essere traditi.
Tutto può risultare anche comprensibile, mettendosi nei panni di un'altra persona.
Indipendentemente dalle nostre scelte personali, che non devono essere le stesse.
scusa ma chi viene qui in cerca di giudizi?
Nella maggior parte cerchi un bandolo, poi i giudizi si incontrano sempre.

Se non mi piace salto il post??
Ribadisco la libertà di espressione, meno male che non lo gestisci tu questo posto. 😅
Non importa il senso o l’utilità in assoluto.

Tante volte si finisce a parlare di altro o a cazzeggiare fra utenti (Un tempo c’erano pagine e pagine) riportando le proprie opinioni. Non vedo il problema.

C’è gente che è rimasta anche con climi e giudizi ben peggiori.

È normale essere traditi, è normale tradire, è normale andare a puttane, ecc.
È tutto normale Danny, va bene.
Ma va bene tutto?

Io no creto.
 

ologramma

Utente di lunga data
Ha chiesto un consiglio, non dei giudizi.
Questo è essere inutilmente bacchettoni.
Ovvero esprimere qualcosa di non richiesto.
Come se io ad ogni traditore sfogassi la mia (residua ira) di cornuto.
Avrebbe senso?
No.
Se non mi piace chi va a puttane salto il post e stop.
Dal mio punto di vista è assolutamente normale che ci sia chi va a puttane, trattandosi di un'abitudine vecchia come l'essere umano.
Come è assolutamente normale tradire ed essere traditi.
Tutto può risultare anche comprensibile, mettendosi nei panni di un'altra persona.
Indipendentemente dalle nostre scelte personali, che non devono essere le stesse.
(PS Abbiamo aperto da anni un thread su De Andrè, che era un abituale frequentatore di prostitute. Eppure era un grande.)
già abbiamo sviscerato questo problema mi sembra per il berlusca e se ricordi scrissi che circa 9 milioni di italiani vanno ma prostitute quindi è un problema che c'è esiste e quindi è inutile parlarne .
C'è a chi non piace e a chi invece lo trova un modo di alleggerirsi sessualmente quindi può far scaricare la tensione agli arrapati cronici che non hanno d che sfogarsi e non vogliono provvedere da soli:
Ci sono timidi brutti , sgorbi e mettiamoci anche gli handicappati quindi prendiamo atto che la cosa esiste e se poi come questi ed altri che hanno scritto usufruiscono delle prestazioni a pagamento delle signore anche se sono sposati vogliamo pensare che le loro mogli non sortiscono l'effetto che loro desiderano?
 

danny

Utente di lunga data
scusa ma chi viene qui in cerca di giudizi?
Nella maggior parte cerchi un bandolo, poi i giudizi si incontrano sempre.

Se non mi piace salto il post??
Ribadisco la libertà di espressione, meno male che non lo gestisci tu questo posto. 😅
Non importa il senso o l’utilità in assoluto.

Tante volte si finisce a parlare di altro o a cazzeggiare fra utenti (Un tempo c’erano pagine e pagine) riportando le proprie opinioni. Non vedo il problema.

C’è gente che è rimasta anche con climi e giudizi ben peggiori.

È normale essere traditi, è normale tradire, è normale andare a puttane, ecc.
È tutto normale Danny, va bene.
Ma va bene tutto?

Io no creto.
Su un forum di traditori non si dovrebbero perculare le singole scelte.
Anche andare a puttane è una forma di tradimento.
Si è fatto body shaming su una persona per la sua altezza e per i capelli!
Se non si capisce cosa sto criticando, non è un mio limite.
Comprendo perché, con questo livello di interventi, ci sia sempre meno gente che resta legata al forum.
Io sono rimasto all'epoca perché c'era un giusto equilibrio tra cazzeggiatori e interventi utili.
 
Top