Pazzesco

Pincopallista

Utente di lunga data
Sai che io ho esperienze opposte?
Conosco più unioni spezzate da traditi che hanno messo alla porta ,che non da traditori che se ne siano andati .
Anche qui Pazzesco e Brunetta e molti altri ne sono l’esempio .
Nel pensare a me stessa ….ni,ho davvero dato la precedenza al lasciare che i figli si sentissero al sicuro e avessero del padre un’immagine pulita .
Noi come famiglia abbiamo sempre avuto una vita simbiotica ,presenza costante ,molta vita quotidiana condivisa ,pasti insieme ogni giorno ,i figli ne avrebbero sofferto eccome ,tanto più che le nostre crisi ce le siamo gestite senza mai far trasparire nulla ,sarebbe stato un fulmine a ciel sereno difficile da superare.
Ho fatto la mia analisi e i miei calcoli ed il risultato mi ha fatto pensare che potevo farcela .
Infatti loro non hanno mai sospettato nulla e la vita è proseguita tranquilla come sempre .
Per quanto mi riguarda ,la missione che mi ero prefissata ,è stata compiuta .
Dal mio punto di vista hai fatto benone.
Io sono infedele come tutti sanno.
Tuttavia la mia famiglia è molto unita, siamo una squadra (termine coniato da numero uno), sono un padre e marito presente, certo, come in tutte le famiglie del mondo abbiamo alti e bassi, ma niente di irrisolvibile.
Nessuna delle mie storie extra mi ha mai fatto vacillare da padre e marito, i miei ruoli mi sono ben chiari.
I miei figli non hanno chiesto di nascere, pertanto ritengo che non gli vada negata la presenza di due genitori e di una famiglia serena.
E quando saranno grandi? Nulla, io intendo rimanere marito di mia moglie, vivere e invecchiare con lei, pur continuando se capita, ad avere mie storie personali esterne alla mia coppia ufficiale.
Non cerco avventure pur avendone avute parecchie in passato, mi piacciono le storie lunghe fatte anche di condivisioni esterne al letto.
So bene non essere giusto, ma non tutto ciò che è giusto collima esattamente con i miei bisogni, prioritari su tutto, tra i quali ci stanno famiglia e amante.
Da qualche anno mia moglie sa, ma che sappia o non sappia, la mia condotta non è mai cambiata.
Ho avuto però la fortuna e forse la strategia, di trovare sempre amanti felicemente sposate e sulla mia stessa lunghezza d’onda.
Quindi Mistral, il discorso che fai riguardo ai figli lo comprendo benissimo.
Peraltro e magari sono solo casi sporadici che non fanno statistica pur essendo reali, nel mio paese di 2000 anime, i compagni di classe più problematici o con più difficoltà sono proprio i figli di genitori separati.
Difficolta a rimanere attenti, crisi di panico notturne, mancanze di figure di riferimento, sono tematiche ben note nell’Associazioni Genitori di cui faccio parte.
Certo, ora mi si dirà tra le presenti che i propri figli sono apposto ecc ecc, che anche nelle meglio famiglie ci sono i criminali, ma la mia piccola esperienza nel contesto in cui vivo dice altro, pertanto, poiché a me di ribaltare le statistiche a scapito della loro serenità interessa meno di zero li tutelo da tutto, mie velleità comprese.
 

Foglia

utente viva e vegeta
Sai che io ho esperienze opposte?
Conosco più unioni spezzate da traditi che hanno messo alla porta ,che non da traditori che se ne siano andati .
Anche qui Pazzesco e Brunetta e molti altri ne sono l’esempio .
Nel pensare a me stessa ….ni,ho davvero dato la precedenza al lasciare che i figli si sentissero al sicuro e avessero del padre un’immagine pulita .
Noi come famiglia abbiamo sempre avuto una vita simbiotica ,presenza costante ,molta vita quotidiana condivisa ,pasti insieme ogni giorno ,i figli ne avrebbero sofferto eccome ,tanto più che le nostre crisi ce le siamo gestite senza mai far trasparire nulla ,sarebbe stato un fulmine a ciel sereno difficile da superare.
Ho fatto la mia analisi e i miei calcoli ed il risultato mi ha fatto pensare che potevo farcela .
Infatti loro non hanno mai sospettato nulla e la vita è proseguita tranquilla come sempre .
Per quanto mi riguarda ,la missione che mi ero prefissata ,è stata compiuta .

Anzitutto, complimenti per come la avete gestita. Anche se a me (è innegabile che in quel che dico ci sia la mia esperienza, però non solo la mia) riesce davvero ostico immaginare una situazione di quelle che hai più volte descritto tu (ricordo che tuo marito ha avuto crisi che lo hanno portato in ospedale e comunque avete vissuto situazioni davvero "forti", che è difficile immaginare che possano capitare solo quando i figli sono lontani, tutto qui), come un qualcosa di totalmente "lontano" dai figli. Mi immagino una vita in una casa, due che stanno attraversando un inferno, e i figli che non vedono e non sentono nulla: e mi pare impossibile.... Questo non toglie nulla al fatto che, se due riescono a superare la crisi, e decidono di andare avanti, sia sicuramente un bene per i figli (che al limite vedono mamma e papà affrontare un momento di difficoltà, uscendone ;) ). E capisco ciò che vuoi dire tu: un fulmine a ciel sereno (cioé in assenza di tensioni PRIMA della scoperta) comporta senz'altro maggiormente il rischio che uno dei genitori venga colpevolizzato, perché premesso che ai figli va detta la verità (la verità nelle forme che loro possono capire, e senza necessariamente entrare nei dettagli, ma la verità va detta e non sempre basta un "mamma e papà non vanno d'accordo più") una separazione dall'oggi al domani avrebbe comportato parecchie domande. Il fatto che siate riusciti a far fronte comune per i figli, in una situazione in cui uno è disperato, e l'altro lo vorrebbe vedere al rogo, è senz'altro indice di un qualcosa di positivo. Che credo che vada oltre ai figli. Ecco: quando tu hai detto di avere fatto tutto per i figli, per la loro serenità, la cosa mi suonava nel senso dell'avere preso i figli un pò come "paravento", non so come dire. Di qui che ti ho detto che (e anche qui premesso che per i figli la situazione ideale è quella di avere due genitori sereni che vivono insieme, e questo non lo ponevo in discussione) talvolta è senz'altro meglio che i figli vivano genitori sereni ancorché separati, E ne ho prova diretta :). Quindi ciò che dici, anche alla luce della tua specifica (trovare in entrambi le risorse per cercare di arginare, comunque, la tempesta davanti ai figli nell'esatto momento in cui la tempesta è in corso) secondo me è indice di qualcosa d'altro, oltre ai figli, che vi lega. E forse (forse :) ) vedrai che anche una volta che i figli saranno per i fatti loro, tutto sommato, il tuo matrimonio varrà comunque la pena di essere continuato e vissuto. Perché ripeto, dubito fortemente che quelli continuati "perché ci sono i figli" (vale a dire, e lo chiarisco, quelli basati esclusivamente sulla presenza dei figli, che non fosse per loro il marito sarebbe già cestinato) siano forieri di una gran serenità in casa. A meno di non avere proprio figli che vivono su Marte :)
 

Lara3

Utente di lunga data
La sua storia extra è stata estremamente piacevole ,poter recitare una parte e ricevere il feedback desiderato non è male .
Lui rancore no perché non sapeva più come uscirne senza far danni quindi ,sotto certi aspetti si è liberato.
La pessima esperienza l’hanno avuta con lo scoppio della bolla . Lui ha visto una vipera pronta a distruggerlo e lei ha visto un uomo darsela a gambe . In sostanza hanno mollato gli abiti di scena .Le mazzate se le sono date dopo,quando lui non ha più recitato la parte dell’uomo eroe ma si è dimostrato un codardo che si è eclissato e lei ha smesso il ruolo di dolcezza ,mostrandosi spietata nel volermi raccontare in modo per lui umiliante aspetti della loro love story.
Mio marito ha dimostrato estremo pentimento,anche troppo , e per anni ha lavorato per recuperare .
Lo fa ancora ora attuando tutta una serie di comportamenti ,ma è lui stesso che fa di tutto per non insinuare dubbio alcuno ,credo che lo rassicuri fare in modo che io non abbia motivo di dubitare perché sa che non ci sarebbe una seconda chance .
Io non metto e non ho mai messo catene ,chi sta con me ci deve voler stare ,lui sa che io sono rimasta con lui prevalentemente per altro anche se ovviamente tanti anni ed esperienze vissute insieme non mi lasciavano certo indifferente ,ma francamente in quel periodo il mio sentimento predominante non era esattamente Amore e chi ha subìto un tradimento sa di cosa parlo e di quale sentimento alberga in quella fase .
Ecco, io mi riferivo al fatto che una volta scoperto il tradimento, tuo marito ha scoperto la vera faccia dell’amante e che non è stato piacevole. Lei non le ha lasciato un « dolce » ricordo. E lui ha avuto modo di fare confronto tra voi due. Se l’amante fosse stata una dolce creatura ( anche dopo ) e se si fosse allontanata in silenzio e con dignità per non arrecare ulteriori danni al vostro matrimonio, ecco allora forse lui avrebbe avuto rimpianti per la storia extra. La storia extra comprende tutto: sia i momenti in cui va tutto bene sia i momenti in cui ci si lascia e lì possono esserci delle sorprese.
Si, l’atteggiamento di tuo marito dopo la scoperta, da quello che racconti mi sembra corretto e dimostra pentimento. La sua cura nel volerti dimostrare che è fedele significa che ci tiene alla seconda chance che gli hai dato.
Vi auguro tanta serenità 🍀
Avrei una curiosità, se non sono indiscreta...
La vostra intimità è cambiata dopo la scoperta e come ?
Per quello che mi riguarda per me non erano i presupposti per restare: il mio ex era rancoroso perché gli avevo rovinato il divertimento. Era umiliante sentirsi questo rancore addosso invece di comprendere che in un matrimonio è normale che una moglie non accetti che il marito vada con le prostitute.
Lui si considerava « un uomo di mondo » ed ero io quella antiquata.
E mi portava come esempio un vario numero di amici che erano come lui.
Boh
 

Lara3

Utente di lunga data
Dal mio punto di vista hai fatto benone.
Io sono infedele come tutti sanno.
Tuttavia la mia famiglia è molto unita, siamo una squadra (termine coniato da numero uno), sono un padre e marito presente, certo, come in tutte le famiglie del mondo abbiamo alti e bassi, ma niente di irrisolvibile.
Nessuna delle mie storie extra mi ha mai fatto vacillare da padre e marito, i miei ruoli mi sono ben chiari.
I miei figli non hanno chiesto di nascere, pertanto ritengo che non gli vada negata la presenza di due genitori e di una famiglia serena.
E quando saranno grandi? Nulla, io intendo rimanere marito di mia moglie, vivere e invecchiare con lei, pur continuando se capita, ad avere mie storie personali esterne alla mia coppia ufficiale.
Non cerco avventure pur avendone avute parecchie in passato, mi piacciono le storie lunghe fatte anche di condivisioni esterne al letto.
So bene non essere giusto, ma non tutto ciò che è giusto collima esattamente con i miei bisogni, prioritari su tutto, tra i quali ci stanno famiglia e amante.
Da qualche anno mia moglie sa, ma che sappia o non sappia, la mia condotta non è mai cambiata.
Ho avuto però la fortuna e forse la strategia, di trovare sempre amanti felicemente sposate e sulla mia stessa lunghezza d’onda.
Quindi Mistral, il discorso che fai riguardo ai figli lo comprendo benissimo.
Peraltro e magari sono solo casi sporadici che non fanno statistica pur essendo reali, nel mio paese di 2000 anime, i compagni di classe più problematici o con più difficoltà sono proprio i figli di genitori separati.
Difficolta a rimanere attenti, crisi di panico notturne, mancanze di figure di riferimento, sono tematiche ben note nell’Associazioni Genitori di cui faccio parte.
Certo, ora mi si dirà tra le presenti che i propri figli sono apposto ecc ecc, che anche nelle meglio famiglie ci sono i criminali, ma la mia piccola esperienza nel contesto in cui vivo dice altro, pertanto, poiché a me di ribaltare le statistiche a scapito della loro serenità interessa meno di zero li tutelo da tutto, mie velleità comprese.
Wow !
Sei anche nell’associazione genitori !
Complimenti !
Mio ex marito con 2 figli credo sia stato al massimo a 3 visite mediche ed una riunione scolastica.
Altroché associazione genitori.
Non sapeva neanche chi erano i docenti; se gli incontrava sulla strada non salutava, pur vedendo me che saluto. Poi si arrabbiava lui se gli chiedevo perché non saluta persone che io saluto e ci salutano. Mi rispondeva pure incazzato che come fa a salutare persone che non conosce.
Pur non avendo hobby, pur non avendo avuto storie lunghe ( o almeno credo, con le prostitute di norma non si hanno interessi fuori dal letto), era veramente poco presente.
 

Foglia

utente viva e vegeta
Ecco, io mi riferivo al fatto che una volta scoperto il tradimento, tuo marito ha scoperto la vera faccia dell’amante e che non è stato piacevole. Lei non le ha lasciato un « dolce » ricordo. E lui ha avuto modo di fare confronto tra voi due. Se l’amante fosse stata una dolce creatura ( anche dopo ) e se si fosse allontanata in silenzio e con dignità per non arrecare ulteriori danni al vostro matrimonio, ecco allora forse lui avrebbe avuto rimpianti per la storia extra. La storia extra comprende tutto: sia i momenti in cui va tutto bene sia i momenti in cui ci si lascia e lì possono esserci delle sorprese.
Si, l’atteggiamento di tuo marito dopo la scoperta, da quello che racconti mi sembra corretto e dimostra pentimento. La sua cura nel volerti dimostrare che è fedele significa che ci tiene alla seconda chance che gli hai dato.
Vi auguro tanta serenità 🍀
Avrei una curiosità, se non sono indiscreta...
La vostra intimità è cambiata dopo la scoperta e come ?
Per quello che mi riguarda per me non erano i presupposti per restare: il mio ex era rancoroso perché gli avevo rovinato il divertimento. Era umiliante sentirsi questo rancore addosso invece di comprendere che in un matrimonio è normale che una moglie non accetti che il marito vada con le prostitute.
Lui si considerava « un uomo di mondo » ed ero io quella antiquata.
E mi portava come esempio un vario numero di amici che erano come lui.
Boh
Mah... L'amante secondo me si è rivelata una scema. Forse (se non ricordo male è stato così) spinta da "mire" di conquista, quando si è immancabilmente trovata lasciata in un nanosecondo, ha sostanzialmente reagito buttandosi merda addosso. Cioé: posso capire l'incazzatura, ma una che arriva a criticare l'amante, al punto da dire che a letto era una pippa, arriva davvero a smascherare se stessa, nulla più. Verosimilmente sarebbe stata una dolce creatura in caso contrario, ed è una gran bella domanda :) : se il marito di @mistral , una volta sgamato, avesse detto a mistral che era innamorato dell'amante (o meglio: si fosse trovato in un matrimonio in cui non voleva stare più e avesse avuto l'alternativa sentimentale già pronta), l'amante cosa avrebbe pensato di quello che è divenuto cotanta merda solo in seguito alla sua fuga? :)

Io dubito (ma non è nemmeno detto: ci sono anche quelli per cui la "vittoria", la "conquista" è più importante di ciò che si vince e conquista, che viene subito accantonato non appena vinto) che l'amante sarebbe stata la vipera che è diventata (restando comunque una bella bomba a orologeria, eh :D). Però ripeto, non è cosa così scontata neppure questa. Magari una volta ottenuta la "vittoria", la conquista, lo avrebbe lasciato come una aragosta spolpata.
 

Lara3

Utente di lunga data
Sai che io ho esperienze opposte?
Conosco più unioni spezzate da traditi che hanno messo alla porta ,che non da traditori che se ne siano andati .
Anche qui Pazzesco e Brunetta e molti altri ne sono l’esempio .
Nel pensare a me stessa ….ni,ho davvero dato la precedenza al lasciare che i figli si sentissero al sicuro e avessero del padre un’immagine pulita .
Noi come famiglia abbiamo sempre avuto una vita simbiotica ,presenza costante ,molta vita quotidiana condivisa ,pasti insieme ogni giorno ,i figli ne avrebbero sofferto eccome ,tanto più che le nostre crisi ce le siamo gestite senza mai far trasparire nulla ,sarebbe stato un fulmine a ciel sereno difficile da superare.
Ho fatto la mia analisi e i miei calcoli ed il risultato mi ha fatto pensare che potevo farcela .
Infatti loro non hanno mai sospettato nulla e la vita è proseguita tranquilla come sempre .
Per quanto mi riguarda ,la missione che mi ero prefissata ,è stata compiuta .
Complimenti !
Avrei una domanda : quando hai scoperto il tradimento, tuo marito ha negato l’evidenza oppure « ha collaborato « nel darti le risposte di cui avevi bisogno ?
Il mio non ha collaborato per niente, ha negato l’evidenza fino all’estremo. Avevo le prove nelle mani e mentiva spudoratamente.
Al punto di far saltare i nervi anche a un santo.
In questa situazione è stato difficile nascondere ai figli il fatto di avere problemi.
Avrei desiderato tanto una gestione diversa, ma alle mie legittime domande mi rispondeva che sono pazza.
Io nascondevo il problema, all’inizio piangendo di nascosto, poi quando i ragazzi chiedevano a lui cosa mi succede lui diceva loro che sono pazza. Dal primo giorno in cui ho scoperto. E mentre scoprivo ancora di più e tenevo nascosto ai ragazzi, lui continuava a dire loro che il mio malumore è perché sono pazza.
Tipo : dopo settimane e settimane in cui ha negato tutto pur avendo io la prova regina nelle mani e glielo avevo pure detto che prova ho (pensava che bluffavo, boh), quindi dopo settimane e settimane arriva pure il contentino. Prima diceva che non è mai stato dalle prostitute e che non sa di che parlo e diceva che ero pazza. Poi ha detto solo che ha telefonato a delle prostitute, ma mai stato.
Poi infine che è stato, all’inizio ha detto che solo una volta, poi forse capendo cosa ho in mano, ha ammesso di essere stato varie volte.
E poi sorpresa.... dopo settimane di tira e molla riconosce di essere stato dalle prostitute, pagato ( ma questo lo sapevo già), ma.... che non ha fatto niente 😂😂😂
Vabbè...prima di lasciarci quindi anni dopo la scoperta ha ammesso che andava a prostitute da sempre, ancora prima di conoscermi e non ha mai smesso. Ma questa ammissione è arrivata dopo circa 5 anni dalla scoperta.
Ma 🙄non ha mai fatto niente 😂, ha solo guardato.
 
Ultima modifica:

Pincopallista

Utente di lunga data
Wow !
Sei anche nell’associazione genitori !
Complimenti !
Mio ex marito con 2 figli credo sia stato al massimo a 3 visite mediche ed una riunione scolastica.
Altroché associazione genitori.
Non sapeva neanche chi erano i docenti; se gli incontrava sulla strada non salutava, pur vedendo me che saluto. Poi si arrabbiava lui se gli chiedevo perché non saluta persone che io saluto e ci salutano. Mi rispondeva pure incazzato che come fa a salutare persone che non conosce.
Pur non avendo hobby, pur non avendo avuto storie lunghe ( o almeno credo, con le prostitute di norma non si hanno interessi fuori dal letto), era veramente poco presente.
Ho abbandonato altre attività ultimamente per dedicarmi con maggiore impegno alla famiglia.
 

mistral

Utente di lunga data
Complimenti !
Avrei una domanda : quando hai scoperto il tradimento, tuo marito ha negato l’evidenza oppure « ha collaborato « nel darti le risposte di cui avevi bisogno ?
Il mio non ha collaborato per niente, ha negato l’evidenza fino all’estremo. Avevo le prove nelle mani e mentiva spudoratamente.
Al punto di far saltare i nervi anche a un santo.
In questa situazione è stato difficile nascondere ai figli il fatto di avere problemi.
Avrei desiderato tanto una gestione diversa, ma alle mie legittime domande mi rispondeva che sono pazza.
Io nascondevo il problema, all’inizio piangendo di nascosto, poi quando i ragazzi chiedevano a lui cosa mi succede lui diceva loro che sono pazza. Dal primo giorno in cui ho scoperto. E mentre scoprivo ancora di più e tenevo nascosto ai ragazzi, lui continuava a dire loro che il mio malumore è perché sono pazza.
Tipo : dopo settimane e settimane in cui ha negato tutto pur avendo io la prova regina nelle mani e glielo avevo pure detto che prova ho (pensava che bluffavo, boh), quindi dopo settimane e settimane arriva pure il contentino. Prima diceva che non è mai stato dalle prostitute e che non sa di che parlo e diceva che ero pazza. Poi ha detto solo che ha telefonato a delle prostitute, ma mai stato.
Poi infine che è stato, all’inizio ha detto che solo una volta, poi forse capendo cosa ho in mano, ha ammesso di essere stato varie volte.
E poi sorpresa.... dopo settimane di tira e molla riconosce di essere stato dalle prostitute, pagato ( ma questo lo sapevo già), ma.... che non ha fatto niente 😂😂😂
Vabbè...prima di lasciarci quindi anni dopo la scoperta ha ammesso che andava a prostitute da sempre, ancora prima di conoscermi e non ha mai smesso. Ma questa ammissione è arrivata dopo circa 5 anni dalla scoperta.
Ma 🙄non ha mai fatto niente 😂, ha solo guardato.
Appena gli ho chiesto se aveva qualcosa da dirmi ,ha vuotato il sacco come una liberazione .
Abbiamo passato settimane a setacciare tutto ,ha risposto ad ogni mia domanda ,che ammetto spesso siano state davvero toste .
Ha messo tutto alla luce del sole ,sentimenti,motivazioni senza mai minimizzare nulla riguardo alle sue colpe .
Nel piatto ho messo anche l’analisi di quelle che di sicuro potevano essere state anche mie mancanze .
Onestamente io continuo a pensare che le mie mancanze o a volte la mia indifferenza scaturisse da suoi comportamenti pregressi .
Ho già scritto più volte che lui è stato cresciuto da un padre assente che tendeva ad umiliarlo e da una madre che per i “figli” si è immolata ,in sostanza non facendoli crescere, facendo da ombrello e coprendoli sempre .
Ha fatto si che la loro adolescenza continuasse ad oltranza non prendendosi mai la responsabilità di nulla .
Questo atteggiamento di bambino che non cresce mai e che fa casini uno dietro l’altro aspettando che gli “adulti” sistemino il guaio ,alla lunga mi ha stufata ,specie quando i nostri figli parevano essere diventati più maturi di lui .
Ma lui non lo capiva e io ero la mamma cattiva immagino,quindi si sentisse frustrato e nella sua testa io ero quella incontentabile .
La madre la raggiravano(in senso buono) come volevano,con me è un pelo più difficile .
Ora non è che lui non faccia pasticci(molti meno) ma almeno si rende conto che ho tutto il diritto di incazzarmi e che quindi lui non è vittima di me ma dei suoi comportamenti .
Hanno sempre avuto una ditta di famiglia e la mentalità era che se si fanno male i conti ,paga la ditta .
Quindi una gestione senza testa ,quella leggerezza che ti fa pensare che se incassi 10 e ne pendi 12 in moto o macchine ,mamma metterà una pezza ,oppure il fratello o chissà chi.
Col tempo ho realizzato che non era semplicemente stronzo ma che davvero lui non vede ad un palmo oltre al suo naso ,ma è la sua situazione familiare che lo ha messo in condizione di vivere alla giornata e di non avere mai progetti a lungo termine .
I suoi si sono scannati per decenni (ma sono stati insieme per i figli…..) è davvero si viveva alla giornata se si era ancora vivi,quindi mai progetti di famiglia di vacanze ,di cose piacevoli da vivere insieme ,solo lavoro e mazzate .
Ora ,finalmente la società si è divisa ed ognuno ha imparato a rispondere delle proprie azioni .
 

mistral

Utente di lunga data
Mah... L'amante secondo me si è rivelata una scema. Forse (se non ricordo male è stato così) spinta da "mire" di conquista, quando si è immancabilmente trovata lasciata in un nanosecondo, ha sostanzialmente reagito buttandosi merda addosso. Cioé: posso capire l'incazzatura, ma una che arriva a criticare l'amante, al punto da dire che a letto era una pippa, arriva davvero a smascherare se stessa, nulla più. Verosimilmente sarebbe stata una dolce creatura in caso contrario, ed è una gran bella domanda :) : se il marito di @mistral , una volta sgamato, avesse detto a mistral che era innamorato dell'amante (o meglio: si fosse trovato in un matrimonio in cui non voleva stare più e avesse avuto l'alternativa sentimentale già pronta), l'amante cosa avrebbe pensato di quello che è divenuto cotanta merda solo in seguito alla sua fuga? :)

Io dubito (ma non è nemmeno detto: ci sono anche quelli per cui la "vittoria", la "conquista" è più importante di ciò che si vince e conquista, che viene subito accantonato non appena vinto) che l'amante sarebbe stata la vipera che è diventata (restando comunque una bella bomba a orologeria, eh :D). Però ripeto, non è cosa così scontata neppure questa. Magari una volta ottenuta la "vittoria", la conquista, lo avrebbe lasciato come una aragosta spolpata.
Mentre a lui raccontava il vuoto cosmico del suo matrimonio ,sui social ai quali mio marito non era iscritto ,lei pubblicava foto di famiglia con cuore ed amore .
A lui ha raccontato buttando merda, tutte le caratteristiche del marito ,quelle sessuali comprese .Gli ha pure detto che aveva il cazzo più grosso di quello di suo marito (tecnica antica alla quale pensavo abboccassero solo i dodicenni )
La suocera la cognata ,sorella e fratelli ,padre …tutti stronzi ,tutti messi in piazza per giustificare la sua zoccolaggine .
Lei mica era una “facilina” alla quale piaceva attirare uomini con la bava alla bocca ,portarli a casa ,offrire il lettone matrimoniale ,lei era una ragazza seria circondata da stronzi che di conseguenza la obbligavano a comportarsi così .
Ovviamente per mio marito grandi complimenti …..lui che recitava la parte di saggio maturo (e se ci penso rido fino a domani ).
Certo ,se la storia andava avanti,la recita avrebbe continuato ma come dici te ,era una bomba ad orologeria sia lei ,ma anche lui .
Nessuno dei due si mostrava per cio che realmente era.
Il fatto che lei mi abbia snocciolato le cose che non digeriva di lui ,la dice grossa su quanto avrebbe retto senza sbottare .
Ma anche lui è stato pirla a pensare ,o meglio di essersi bevuto di essere l’eletto in mezzo agli stronzi,non ci è arrivato a pensare che appena la ruota fosse girata ,lo stesso trattamento sarebbe toccato a lui ed infatti…….
Un giorno mi disse che aveva toccato il fondo e ormai stava per scavare .
È stato talmente umiliato da tutte le parti che penso che ogni mattina guardandosi allo specchio si darà dell’idiota finché campa .
Ma su quello se la deve vedere lui
 

mistral

Utente di lunga data
Dal mio punto di vista hai fatto benone.
Io sono infedele come tutti sanno.
Tuttavia la mia famiglia è molto unita, siamo una squadra (termine coniato da numero uno), sono un padre e marito presente, certo, come in tutte le famiglie del mondo abbiamo alti e bassi, ma niente di irrisolvibile.
Nessuna delle mie storie extra mi ha mai fatto vacillare da padre e marito, i miei ruoli mi sono ben chiari.
I miei figli non hanno chiesto di nascere, pertanto ritengo che non gli vada negata la presenza di due genitori e di una famiglia serena.
E quando saranno grandi? Nulla, io intendo rimanere marito di mia moglie, vivere e invecchiare con lei, pur continuando se capita, ad avere mie storie personali esterne alla mia coppia ufficiale.
Non cerco avventure pur avendone avute parecchie in passato, mi piacciono le storie lunghe fatte anche di condivisioni esterne al letto.
So bene non essere giusto, ma non tutto ciò che è giusto collima esattamente con i miei bisogni, prioritari su tutto, tra i quali ci stanno famiglia e amante.
Da qualche anno mia moglie sa, ma che sappia o non sappia, la mia condotta non è mai cambiata.
Ho avuto però la fortuna e forse la strategia, di trovare sempre amanti felicemente sposate e sulla mia stessa lunghezza d’onda.
Quindi Mistral, il discorso che fai riguardo ai figli lo comprendo benissimo.
Peraltro e magari sono solo casi sporadici che non fanno statistica pur essendo reali, nel mio paese di 2000 anime, i compagni di classe più problematici o con più difficoltà sono proprio i figli di genitori separati.
Difficolta a rimanere attenti, crisi di panico notturne, mancanze di figure di riferimento, sono tematiche ben note nell’Associazioni Genitori di cui faccio parte.
Certo, ora mi si dirà tra le presenti che i propri figli sono apposto ecc ecc, che anche nelle meglio famiglie ci sono i criminali, ma la mia piccola esperienza nel contesto in cui vivo dice altro, pertanto, poiché a me di ribaltare le statistiche a scapito della loro serenità interessa meno di zero li tutelo da tutto, mie velleità comprese.
Certo ,se si sta insieme anche per i figli ,si deve essere certi che i figli in famiglia ci devono stare bene .
Noi ci siamo riusciti ,siamo sempre stati allegri e sereni come famiglia ,loro hanno sempre vissuto protetti dai nostri eventuali problemi di coppia che onestamente non sono mai stati gravi se non in quel periodo di allontanamento emotivo ,quindi nessuna scenata o menar di mani .
Mia suocera si sente eroe a non essersi separata per il bene dei figli .
Però botte,disprezzo ,corna sbandierate ,amanti che minacciavano,insulti .
Ecco ,a casa nostra niente di tutto questo ,mio marito mai mi ha detto una parola fuori posto e tento meno ha mai alzato un dito ,anzi ,lui è il romanticone di famiglia .
 

mistral

Utente di lunga data
Ecco, io mi riferivo al fatto che una volta scoperto il tradimento, tuo marito ha scoperto la vera faccia dell’amante e che non è stato piacevole. Lei non le ha lasciato un « dolce » ricordo. E lui ha avuto modo di fare confronto tra voi due. Se l’amante fosse stata una dolce creatura ( anche dopo ) e se si fosse allontanata in silenzio e con dignità per non arrecare ulteriori danni al vostro matrimonio, ecco allora forse lui avrebbe avuto rimpianti per la storia extra. La storia extra comprende tutto: sia i momenti in cui va tutto bene sia i momenti in cui ci si lascia e lì possono esserci delle sorprese.
Si, l’atteggiamento di tuo marito dopo la scoperta, da quello che racconti mi sembra corretto e dimostra pentimento. La sua cura nel volerti dimostrare che è fedele significa che ci tiene alla seconda chance che gli hai dato.
Vi auguro tanta serenità 🍀
Avrei una curiosità, se non sono indiscreta...
La vostra intimità è cambiata dopo la scoperta e come ?
Per quello che mi riguarda per me non erano i presupposti per restare: il mio ex era rancoroso perché gli avevo rovinato il divertimento. Era umiliante sentirsi questo rancore addosso invece di comprendere che in un matrimonio è normale che una moglie non accetti che il marito vada con le prostitute.
Lui si considerava « un uomo di mondo » ed ero io quella antiquata.
E mi portava come esempio un vario numero di amici che erano come lui.
Boh
La nostra vita sessuale non è mai stata problematica .
In quel periodo di allontanamento emotivo da parte mia ,anche il sesso mi infastidiva ,lui da quel punto di vista mi ha sempre cercata a me dava fastidio che si avvicinasse per il sesso e che con il sesso lui volesse appianare le cose per le quali io volevo dialogo e presa di coscienza .
Ma lui fa una fatica atroce ad affrontare i problemi .
In sostanza un gatto che si mordeva la coda .
Dopo la scoperta credo che siamo andati avanti a farlo tre volte al giorno almeno per un anno o forse più .
Poi via a via si è tornati a ritmi più normali ,con la differenza che se succede che per 15 giorni per varie vicissitudini non lo facciano ,non cade più il mondo ,lui prima (ritenendo il sesso come punto primario di comunicazione ) vedeva un rifiuto come un qualche grave problema da parte mia .
Dava un significato un po’ distorto al mio aver voglia o meno .
Diciamo anche che a casa sua visti i problemi di corna ,la frase ricorrente era sempre quella che se se non si mangia a casa ,significa che si ha già mangiato fuori ……così come “le donne devono essere controllate,perché sono praticamente tutte z@ccole “ ,altra chicca di suo padre ,che le zoccole se le andava a cercare ,quindi intorno a lui vedeva solo donne tentatrici .
Ergo ,se dicevo di no ,il pensiero primario era che avevo già soddisfatto le mie voglie altrove e lui cadeva un uno stato misto a rancore e tristezza .
Ovviamente non lo manifestava in modo eclatante ma cambiava umore in modo abbastanza insopportabile .
È stato a lungo vittima dei retaggi disfunzionali di casa sua ,è cresciuto impregnato in queste idiozie e in molte altre. Ma negli anni ha fatto passi da gigante .
 

mistral

Utente di lunga data
Anzitutto, complimenti per come la avete gestita. Anche se a me (è innegabile che in quel che dico ci sia la mia esperienza, però non solo la mia) riesce davvero ostico immaginare una situazione di quelle che hai più volte descritto tu (ricordo che tuo marito ha avuto crisi che lo hanno portato in ospedale e comunque avete vissuto situazioni davvero "forti", che è difficile immaginare che possano capitare solo quando i figli sono lontani, tutto qui), come un qualcosa di totalmente "lontano" dai figli. Mi immagino una vita in una casa, due che stanno attraversando un inferno, e i figli che non vedono e non sentono nulla: e mi pare impossibile.... Questo non toglie nulla al fatto che, se due riescono a superare la crisi, e decidono di andare avanti, sia sicuramente un bene per i figli (che al limite vedono mamma e papà affrontare un momento di difficoltà, uscendone ;) ). E capisco ciò che vuoi dire tu: un fulmine a ciel sereno (cioé in assenza di tensioni PRIMA della scoperta) comporta senz'altro maggiormente il rischio che uno dei genitori venga colpevolizzato, perché premesso che ai figli va detta la verità (la verità nelle forme che loro possono capire, e senza necessariamente entrare nei dettagli, ma la verità va detta e non sempre basta un "mamma e papà non vanno d'accordo più") una separazione dall'oggi al domani avrebbe comportato parecchie domande. Il fatto che siate riusciti a far fronte comune per i figli, in una situazione in cui uno è disperato, e l'altro lo vorrebbe vedere al rogo, è senz'altro indice di un qualcosa di positivo. Che credo che vada oltre ai figli. Ecco: quando tu hai detto di avere fatto tutto per i figli, per la loro serenità, la cosa mi suonava nel senso dell'avere preso i figli un pò come "paravento", non so come dire. Di qui che ti ho detto che (e anche qui premesso che per i figli la situazione ideale è quella di avere due genitori sereni che vivono insieme, e questo non lo ponevo in discussione) talvolta è senz'altro meglio che i figli vivano genitori sereni ancorché separati, E ne ho prova diretta :). Quindi ciò che dici, anche alla luce della tua specifica (trovare in entrambi le risorse per cercare di arginare, comunque, la tempesta davanti ai figli nell'esatto momento in cui la tempesta è in corso) secondo me è indice di qualcosa d'altro, oltre ai figli, che vi lega. E forse (forse :) ) vedrai che anche una volta che i figli saranno per i fatti loro, tutto sommato, il tuo matrimonio varrà comunque la pena di essere continuato e vissuto. Perché ripeto, dubito fortemente che quelli continuati "perché ci sono i figli" (vale a dire, e lo chiarisco, quelli basati esclusivamente sulla presenza dei figli, che non fosse per loro il marito sarebbe già cestinato) siano forieri di una gran serenità in casa. A meno di non avere proprio figli che vivono su Marte :)
Rispondo alla domanda sul fatto che nessuno si sia accorto .
La bolla è scoppiata in piena estate ,due giorni prima che i figli partissero per mete diverse con gruppi scolastici e/o amici di famiglia ,quando sono tornati, siamo andati al mare ma mio marito laborava quindi ci raggiungeva nel week end ,mentre loro erano in spiaggia noi davamo il peggio di noi
Quindi le prime settimane sono decantate senza loro .
In ospedale per un pomeriggio è stato giustificato con una caduta ,quando lui era in tilt stava fuori tutto il giorno giustificato dal lavoro .
Io poi devo ammettere di essere un’attrice da Oscar ,posso aver ingurgitato candeggina ma nulla traspare agli altri .
Oltre tutto ci muoviamo in spazi ampii,casa su più piani ,molto spazio esterno ufficio e ditta nello stesso perimetro del grande cortile di casa . Onestamente abbiamo più problemi a radunarci per il pranzo che non di pestarci i piedi .
Sicuramente questo ha aiutato molto
 
Ultima modifica:

Lara3

Utente di lunga data
La nostra vita sessuale non è mai stata problematica .
In quel periodo di allontanamento emotivo da parte mia ,anche il sesso mi infastidiva ,lui da quel punto di vista mi ha sempre cercata a me dava fastidio che si avvicinasse per il sesso e che con il sesso lui volesse appianare le cose per le quali io volevo dialogo e presa di coscienza .
Ma lui fa una fatica atroce ad affrontare i problemi .
In sostanza un gatto che si mordeva la coda .
Dopo la scoperta credo che siamo andati avanti a farlo tre volte al giorno almeno per un anno o forse più .
Poi via a via si è tornati a ritmi più normali ,con la differenza che se succede che per 15 giorni per varie vicissitudini non lo facciano ,non cade più il mondo ,lui prima (ritenendo il sesso come punto primario di comunicazione ) vedeva un rifiuto come un qualche grave problema da parte mia .
Dava un significato un po’ distorto al mio aver voglia o meno .
Diciamo anche che a casa sua visti i problemi di corna ,la frase ricorrente era sempre quella che se se non si mangia a casa ,significa che si ha già mangiato fuori ……così come “le donne devono essere controllate,perché sono praticamente tutte z@ccole “ ,altra chicca di suo padre ,che le zoccole se le andava a cercare ,quindi intorno a lui vedeva solo donne tentatrici .
Ergo ,se dicevo di no ,il pensiero primario era che avevo già soddisfatto le mie voglie altrove e lui cadeva un uno stato misto a rancore e tristezza .
Ovviamente non lo manifestava in modo eclatante ma cambiava umore in modo abbastanza insopportabile .
È stato a lungo vittima dei retaggi disfunzionali di casa sua ,è cresciuto impregnato in queste idiozie e in molte altre. Ma negli anni ha fatto passi da gigante .
3 volte al giorno per un anno dopo la scoperta del tradimento... originale !
Come te lo spieghi ?
Per te era accettabile/piacevole visto quello che avevi appena scoperchiato ?
 

Pincopallista

Utente di lunga data
Certo ,se si sta insieme anche per i figli ,si deve essere certi che i figli in famiglia ci devono stare bene .
Noi ci siamo riusciti ,siamo sempre stati allegri e sereni come famiglia ,loro hanno sempre vissuto protetti dai nostri eventuali problemi di coppia che onestamente non sono mai stati gravi se non in quel periodo di allontanamento emotivo ,quindi nessuna scenata o menar di mani .
Mia suocera si sente eroe a non essersi separata per il bene dei figli .
Però botte,disprezzo ,corna sbandierate ,amanti che minacciavano,insulti .
Ecco ,a casa nostra niente di tutto questo ,mio marito mai mi ha detto una parola fuori posto e tento meno ha mai alzato un dito ,anzi ,lui è il romanticone di famiglia .
Potrei essere io tuo marito….😂
 

mistral

Utente di lunga data
3 volte al giorno per un anno dopo la scoperta del tradimento... originale !
Come te lo spieghi ?
Per te era accettabile/piacevole visto quello che avevi appena scoperchiato ?
Boh,non saprei è riesplosa la chimica che abbiamo sempre avuto.
Poi il fatto che il sesso più lo si fa e piu diventi una necessità , lo ritengo molto vero .
Psicologicamente avrà di sicuro il suo significato .
 
Top