Matrimonio e famiglia e parole parole parole

alberto15

Utente di lunga data
Veramente nei film ci sono meravigliosi ricevimenti in giardino con invitati vestiti in modo impeccabile e orchestra dal vivo.
dipende dal filmIl Mentalist si e' sposato con solo i colleghi presenti, ad esempio (ovvio mica prendono altri attori per impersonare personaggi inesistenti)
 

Brunetta

Utente di lunga data
dipende dal filmIl Mentalist si e' sposato con solo i colleghi presenti, ad esempio (ovvio mica prendono altri attori per impersonare personaggi inesistenti)
Non ho visto quel matrimonio :mexican:
 

Skorpio

Utente di lunga data
Su quali basi vi siete sposati, con quali aspettative esplicite e messe in comune?
E come vi siete comunicati il desiderio di avere figli?
Vi sembra che Le aspettative di dialogo fossero alte o basse? Sono state rispettate?
Aspettative esplicite erano quelle classiche di qualunque coppia di sposi, credo, ne più ne meno

Direi che abbiamo fatto un percorso importante, nel rispetto delle aspettative, senza "allargarsi" su terreni che ritengo assolutamente incolti e difficili per una coppia a progettualità classica

Abbiamo scoperto entrambi, come capta, che quelle aspettative e queste forme relazionali, sono insufficienti nel tempo a colmare i desideri di un individuo.

Ma non ce lo siamo mai apertamente detto (torna male, si sa.. stona col progetto)

Io non so se mia moglie abbia una storia con un uomo, momenti di pausa e stacco e relax, due tre ore a settimana senza pensare altro che al benessere

Ma se la avesse, io sarei contento, e sarei l'ultima persona del mondo a andarle a rompere i coglioni

Fa tantissimo per me e per mio figlio, per la famiglia, per tutto.. e per quello che circola nella nostra relazione, non potrei essere uomo più fortunato
 

Martes

Utente di lunga data
Aspettative esplicite erano quelle classiche di qualunque coppia di sposi, credo, ne più ne meno

Direi che abbiamo fatto un percorso importante, nel rispetto delle aspettative, senza "allargarsi" su terreni che ritengo assolutamente incolti e difficili per una coppia a progettualità classica

Abbiamo scoperto entrambi, come capta, che quelle aspettative e queste forme relazionali, sono insufficienti nel tempo a colmare i desideri di un individuo.

Ma non ce lo siamo mai apertamente detto (torna male, si sa.. stona col progetto)

Io non so se mia moglie abbia una storia con un uomo, momenti di pausa e stacco e relax, due tre ore a settimana senza pensare altro che al benessere

Ma se la avesse, io sarei contento, e sarei l'ultima persona del mondo a andarle a rompere i coglioni

Fa tantissimo per me e per mio figlio, per la famiglia, per tutto.. e per quello che circola nella nostra relazione, non potrei essere uomo più fortunato
Trovo sia bellissimo quello che dici...
Purtroppo nella maggioranza dei casi il senso di appropriazione impedisce di vedere tutto questo
 

Pincopallista

Utente di lunga data
Con me ha fatto tutto lei. HA deciso che avremmo cercato casa e mi sono adeguato. Ha deciso che dovevamo sposarci ed in chiesa e mi sono adeguato. I figli sono stati prodotti quando la sua azienda apriva le mobilità quindi per renderla intoccabile, la ingravidavo. Dialogo? Non ci ho mai pensato a questa domanda è sinceramente non saprei nemmeno cosa rispondere. Ci sto ancora assieme perché abbiamo ancora progettualità comune.
 

Vera

Moderator
Staff Forum
Con me ha fatto tutto lei. HA deciso che avremmo cercato casa e mi sono adeguato. Ha deciso che dovevamo sposarci ed in chiesa e mi sono adeguato. I figli sono stati prodotti quando la sua azienda apriva le mobilità quindi per renderla intoccabile, la ingravidavo. Dialogo? Non ci ho mai pensato a questa domanda è sinceramente non saprei nemmeno cosa rispondere. Ci sto ancora assieme perché abbiamo ancora progettualità comune.
Del tipo che lei decide e tu ti adegui, come in passato?
 

Pincopallista

Utente di lunga data
direi di no, io ho progetti, lei anche, casualmente sono gli stessi e permangono nel tempo.
 

Brunetta

Utente di lunga data
Con me ha fatto tutto lei. HA deciso che avremmo cercato casa e mi sono adeguato. Ha deciso che dovevamo sposarci ed in chiesa e mi sono adeguato. I figli sono stati prodotti quando la sua azienda apriva le mobilità quindi per renderla intoccabile, la ingravidavo. Dialogo? Non ci ho mai pensato a questa domanda è sinceramente non saprei nemmeno cosa rispondere. Ci sto ancora assieme perché abbiamo ancora progettualità comune.
Questa narrazione dello sviluppo della relazione è diffusa tra gli uomini.
Mi domando se sia reale o se sia una ricostruzione successiva per sentire meno la responsabilità delle decisioni, alla luce degli eventi successivi.
Certamente quando si decide di sposarsi o di avere figli non si ha sempre chiarissimo che non si tratterà di ciò che si rivelerà poi.
 

Pincopallista

Utente di lunga data
Questa narrazione dello sviluppo della relazione è diffusa tra gli uomini.
Mi domando se sia reale o se sia una ricostruzione successiva per sentire meno la responsabilità delle decisioni, alla luce degli eventi successivi.
Certamente quando si decide di sposarsi o di avere figli non si ha sempre chiarissimo che non si tratterà di ciò che si rivelerà poi.
se ti fai la domanda a te stessa, evito di rispondere.
Quando la farai a me ti risponderò, prometto, sempre che ti importi qualcosa.
 

Marjanna

Utente di lunga data
I figli sono stati prodotti quando la sua azienda apriva le mobilità quindi per renderla intoccabile, la ingravidavo. Dialogo? Non ci ho mai pensato a questa domanda è sinceramente non saprei nemmeno cosa rispondere.
Ma anche i figli sono stati qualcosa a cui ti sei adeguato?
 

Pincopallista

Utente di lunga data
Certo che sì, e meno male, mi sarei perso molto dalla vita se non mi fosse adeguato.
 

Foglia

utente viva e vegeta
se ti fai la domanda a te stessa, evito di rispondere.
Quando la farai a me ti risponderò, prometto, sempre che ti importi qualcosa.
Guarda che tendenzialmente nessuno pone domande così, "tanto per" dare ascolto all'altro. E le discussioni sono un dare e un avere, e uno scegliere il buono che l'altro ti può dare, ovviamente se ed in quanto c'è. Finito qui il mio discorso sulla questione, perché mi faceva piacere dirtelo, ma senz'altro non è mio interesse ne' insistere oltremodo, ne' trasformarlo in polemica.
Cio' detto, A ME sembra un po' una paraculata, il discorso di intendere questioni come matrimonio, figli et similia come un "adeguarsi" a un altro. Credo però che tu in questo caso intendessi che ti sei adeguato più nei tempi, che nella sostanza. Beh.... Per una donna non è comunque facile gestire lavoro e maternità. Non lo e' neppure la paternità per un uomo, ma per una donna credo che lo sia di più, almeno all'inizio.
Ah, ho notato che lo hai fatto anche in altri 3d : se vuoi che il tuo interlocutore sia facilitato nel leggere i tuoi interventi e/o le tue domande, e' meglio che usi il tasto "Reply", o che fai la "mention" (@ seguita dal Nick). Esce la notifica, ed è più facile :)
 

Pincopallista

Utente di lunga data
Guarda che tendenzialmente nessuno pone domande così, "tanto per" dare ascolto all'altro. E le discussioni sono un dare e un avere, e uno scegliere il buono che l'altro ti può dare, ovviamente se ed in quanto c'è. Finito qui il mio discorso sulla questione, perché mi faceva piacere dirtelo, ma senz'altro non è mio interesse ne' insistere oltremodo, ne' trasformarlo in polemica.
Cio' detto, A ME sembra un po' una paraculata, il discorso di intendere questioni come matrimonio, figli et similia come un "adeguarsi" a un altro. Credo però che tu in questo caso intendessi che ti sei adeguato più nei tempi, che nella sostanza. Beh.... Per una donna non è comunque facile gestire lavoro e maternità. Non lo e' neppure la paternità per un uomo, ma per una donna credo che lo sia di più, almeno all'inizio.
Ah, ho notato che lo hai fatto anche in altri 3d : se vuoi che il tuo interlocutore sia facilitato nel leggere i tuoi interventi e/o le tue domande, e' meglio che usi il tasto "Reply", o che fai la "mention" (@ seguita dal Nick). Esce la notifica, ed è più facile :)
Dunque del primo paragrafo ho capito nulla, ma proprio nulla, quindi non saprei che rispondere. Del secondo paragrafo, ti suggerisco di fare come faccio io da sempre, ossia di leggere LE righe e non TRA LE righe, perché si rischia di intendere cose sulla base di proprie convinzioni, ma che di fatto non sono state scritte dal tuo interlocutore del momento.
Sul terzo invece, se mi dite che quotare non occupa tanta memoria e non rallenta il sistema, allora lo faccio sempre.
NEl forum che gestisco io ad esempio dobbiamo ridurre i quote perché rallentano, lo facevo solo per ragioni tenniche qui. 🙂
 

Lara3

Utente di lunga data
Su quali basi vi siete sposati, con quali aspettative esplicite e messe in comune?
E come vi siete comunicati il desiderio di avere figli?
Vi sembra che Le aspettative di dialogo fossero alte o basse? Sono state rispettate?
Io ero innamorata e tutto quello che è successo dopo mi fa pensare che lui non lo era. Lui ha insistito per sposarci, io avrei aspettato. Non ricordo neanche più come era quando ci parlavamo, piano piano i discorsi tra di noi erano superficiali e sterili. Mi sono accorta della mancanza di comunicazione nel momento in cui ho scoperto il tradimento e per andare avanti io avevo bisogno di parlare, di capire. Lui non aveva questo bisogno. Beh ormai non ce l’ho più neanche io.
Se si scopre un tradimento e se si rifiuta di parlare , allora non c’è via di ritorno. Lui è rimasto all’età di 16 anni: fa la gara con gli amici a far vedere come è macho , deridendo le donne ( non solo me), dubito che abbia mai amato. Ma nel suo cinismo e nella sua superficialità prima di andare con le prostitute doveva domandarsi se una volta scoperto se ne trova una tanto giovane come la moglie. Almeno questo doveva chiedersi perché parlare di sentimenti, delusione e dolore non è capace.
 

Brunetta

Utente di lunga data
Io ero innamorata e tutto quello che è successo dopo mi fa pensare che lui non lo era. Lui ha insistito per sposarci, io avrei aspettato. Non ricordo neanche più come era quando ci parlavamo, piano piano i discorsi tra di noi erano superficiali e sterili. Mi sono accorta della mancanza di comunicazione nel momento in cui ho scoperto il tradimento e per andare avanti io avevo bisogno di parlare, di capire. Lui non aveva questo bisogno. Beh ormai non ce l’ho più neanche io.
Se si scopre un tradimento e se si rifiuta di parlare , allora non c’è via di ritorno. Lui è rimasto all’età di 16 anni: fa la gara con gli amici a far vedere come è macho , deridendo le donne ( non solo me), dubito che abbia mai amato. Ma nel suo cinismo e nella sua superficialità prima di andare con le prostitute doveva domandarsi se una volta scoperto se ne trova una tanto giovane come la moglie. Almeno questo doveva chiedersi perché parlare di sentimenti, delusione e dolore non è capace.
A volte si attribuisce all’altro ciò che proviamo noi è si pensa che sia superfluo comunicarlo, anche perché la comunicazione richiede presa di coscienza e capacità di comunicazione.
 

Brunetta

Utente di lunga data
Riesumo questo thread perché ho letto in giro e ho sentito discorsi tra conoscenti e amici che mi hanno portata a delineare meglio la questione.

Al di là di sterili confronti con un passato di cui, pur nella struttura formalmente rigida, era molteplice e presentava relazioni diversissime, vorrei riflettere su come siano visti oggi il rapporto di coppia e la famiglia.

Credo che tutti si possa concordare che quando si inizia un percorso, anche con entusiasmo, non si abbia idea di ciò che si realizzerà
Allo luce della esperienza, se doveste tenere un corso prematrimoniale 😁, cosa direste a una nuova coppia perché possa avere una idea più chiara?

Io direi loro che l’illusione o il desiderio o la follia di pensare che sia la relazione in cui condividere i desideri individuali è l’origine dei fallimenti. Direi che dovrebbe essere il luogo in cui costruire e condividere la crescita di nuove individualità.
 

bravagiulia75

Utente di lunga data
Cazz....se dovessi tenere io un corso prematrimoniale starei zitta ...non è che posso proprio essere presa come esempio...
Ma quando ci si sposa si vive ancora 3 metri sopra il cielo...e qualsiasi esperienza è presa come ..a me tanto non accadrà mai....noi ci amiamo..
Come no!!!poi si finisce tutti qua....
Io so di avere delle belle colpe...altro che elargire consigli...
 
Top