Io non l'ho tradito

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
S

serenity

Guest
[A me invece pare che tu non ami questa persona, vi è con essa complicità, "gioco" reciproco della seduzione (mò sentiamo serenity!
), ma non mi pare nessun progettualità futura insieme/QUOTE]]



MUTA FUI
 
N

Non registrato

Guest
penso che la cosa migliore sia parlarne con tuo marito. Credo che se continui di questo passo prima o poi lo tradirai davvero e solo allora comincierai a capire che questo rapporto normale è invece speciale ma troverai di fronte un marito ferito e tu in una stato che immagini tu stessa. Se gliene parli invece lui per me capirà, in fondo è un uomo intelligente, che lascia gli spazi giusti alla sua donna, ma in cuor suo capisce che ciò è rischioso, spera che ciò non avvenga. Ora tu devi fargli capire che hai bisogno di lui, hai bisogno di essere aiutata, perchè sei debole, perchè anche se il tuo amore per lui è importante in questo momento sei un pò persa, lui non potrà voltarti le spalle e se lo fa passerà sicuramente nel torto. Affronta il problema con lui se non lo fai ora vuol dire che vuoi tradirlo e prima o poi lo farai. Le tentazioni sono tante, il maritino è la solita minestra salvo dopo accorgersi che per secondo c'è la merda fino al collo (scusa l'espressione).
 
N

Non registrato

Guest
Forse il tradimento non verrà mai consumato, a questo punto, se non altro perché il mio amico sembra essere sempre più deciso a comportarsi bene e a progettare il futuro con la Futura Sposa.
La cosa importante, per me, è essermi resa conto di quanto io sia vulnerabile, di fronte ad una persona che mi manifesta interesse (soprattutto se, come in questo caso, mi viene comunicato non solo un interesse generico nei confronti della mia persona, ma la presenza di desiderio fisico). Questa vulnerabilità mi ha mandato in tilt. Adesso che lui si sta allontanando pian piano, io ne sento la mancanza. Poi penso che non è di LUI che sento la mancanza, ma di qualcuno di veramente vicino, con cui vivere una dimensione di profonda unione e intimità, e questo qualcuno dovrebbe essere mio marito...
Ho provato a parlare, a investire sulla nostra coppia. Si tratta di processi lunghi, bisogna darsi tempo, e non sempre è facile avere pazienza...
Credo di aver passato il momento peggiore, in ogni caso, e questo mi consola almeno un po'.

Valentina
 

Verena67

Utente di lunga data
Non registrato ha detto:
Ho provato a parlare, a investire sulla nostra coppia. Si tratta di processi lunghi, bisogna darsi tempo, e non sempre è facile avere pazienza...
Credo di aver passato il momento peggiore, in ogni caso, e questo mi consola almeno un po'.

Valentina
te lo auguro sul serio!

Quanto alla intesa matrimoniale...penso ti sarà più facile fare qualcosa ORA piuttosto che se ci avessi provato DOPO il tradimento. Quelle sono ferite che non si rimarginano...resta sempre una qualcosa di difficile, di "duro", da superare, anche riabituarsi ad un corpo che non si desidera più come prima...e non dare più niente per scontato...
non è facile!
un bacio
 
N

Non registrato

Guest
Però poi CAZZO! capita che ti alzi una mattina pensando esattamente a come lo avresti baciato, quella volta lì. Capita che da settimane non ci sia nessun contatto con tuo marito. Capita che cerchi il tuo amico per telefono e lui è così corretto, proprio come per mesi hai sperato che potesse diventare. Capita che ti dica anche di aver cancellato tutte le vostre mail. E capita che tu ci resti proprio ma proprio di merda...
sconsolatamente
Valentina
 
S

serenity

Guest
scusami se mi intrometto valentina, ma per cosa saresti rimasta di merda??? per esserti persa l occasione di baciare quest uomo? Guarda, te lo dico per esperienza personale... se ti vuoi bene e se non vuoi rovinare il tuo matrimonio allora cerca di farti forza e di resistere alle facili tentazioni che ti offre quest uomo...
credimi... il vedersi, un bacio, una carezza sono solo l inizio di un percorso dal quale poi è difficilissimo uscire. rischi di rovinare tutto valentina... tiratene fuori prima di impantanarti

un bacio

sery
 

Bruja

Utente di lunga data
valentina

Il problema non è quello che ti perdi o che credi di perderti se non sfrutti l'occasione con quest'uomo, ma capire a fondo perchè sei così sensibile alla seduzione a braccio.
Non credi che, per poco che ti vada a genio, dovresti fare un'analisi del rapporto con tuo marito? Quando l'hai sposato dei presupposti ci saranno stati, parlane, digli comunque i tuoi momenti di dubbio e di disagio........... dopo non potrà lamentarsi se tu ti orienterai altrove, ma non buttarti in avventure che non hanno futuro e che neppure ti vengono prospettate con una certa concretezza.
L'amore romantico è sempre un grande tentatore, purchè non si veda chiaro che più che amore vero e maturo esiste la confusione con la ricerca di attenzioni, che è altra cosa.
Bruja
 
N

Non registrato

Guest
Proprio ieri ho provato a dire a mio marito quanto mi manchi un minimo di tenerezza. Non che manchi del tutto, andiamo un po' a periodi, però può capitare che per giorni non ci sia né una carezza, né un bacio, né uno sguardo dolce, niente. Non parliamo del sesso (manca, manca molto anche quello).
Di fronte al fatto che io cercavo di parlargli, lui si è chiuso a riccio. Non solo non ha reagito con una carezza, come sarebbe stato anche facile fare, ma non mi ha praticamente nemmeno risposto, tutta la sua reazione è stata 'No comment'.
Questo non perché sia stronzo, porello, ma perché davvero fa fatica a parlare delle cose, io lo capisco pure, perché lo conosco. Però certo è che se non c'è calore vicinanza tenerezza con mio marito, o almeno se io non ne percepisco abbastanza, ogni possibile uomo può sembrare estremamente interessante e attraente. Non c'è dubbio, Bruja, che io debba farmi domande su me e mio marito (me le sto facendo, non senza sofferenza). E non c'è dubbio, Serenity, che è meglio tenermi lontana.
Però sapete perché di merda? Perché il mio amico si sta allontanando da me, e per quanto io abbia sperato che lo facesse, in questo momento questo mi fa semplicemente sentire più sola.
Valentina
 

Bruja

Utente di lunga data
Velentina

Le risposte di cui hai bisogno non sono le stesse che servono al tuo amico.
Tu hai da rapportarti con te stessa e le tue scelte, lui, forse, solo con quello che può o non può avere. Forse è un modo crudo di esprimersi, ma è quello che realmente credo.
Tu devi ritrovare te stessa, la tua autonomia e casomai la scelta che andrai a fare con tuo marito; dopo potrai anche pensare a cosa fare davvero per vivere pienamente la tua vita.
Non rattristarti per l'amico che si sta allontanando, più lo fa e meno è "la persona giusta".......
Bruja
 
N

Non registrato

Guest
Bruja ha detto:
Le risposte di cui hai bisogno non sono le stesse che servono al tuo amico.
Tu hai da rapportarti con te stessa e le tue scelte, lui, forse, solo con quello che può o non può avere. Forse è un modo crudo di esprimersi, ma è quello che realmente credo.
Non sono sicura di capire... Tra l'altro qui c'è una situazione davvero un po' assurda (non so se avevi letto), perché lui, proprio nei giorni in cui si incasinava il nostro rapporto, si è messo con una fanciulla dolce e pura, che nei post precedenti ho chiamato Futura Sposa. Adesso lui si sta allontanando da me con uno sforzo razionale, consapevole. Lui vuole sposarsi e metter su famiglia, ed io questo non posso offrirglielo. Non fa niente se gli piaccio ed è attratto da me...
Comunque LO SO: devo lasciarlo stare, lasciarlo andar via in pace, e concentrarmi su me stessa - in primis - e poi sul mio matrimonio. Il problema è che non è sempre facilissimo....
 

Bruja

Utente di lunga data
certo..........

............ho capito bene, ecco perchè ho detto che le sue risposte non possono essere le tue. Non potete avere progettualità e lui, pure se con sforzo, ha preso la strada razionale.
Tu non puoi offrire che quello che già era in programma, e non corrispondeva a quello che lui intendeva per rapporto.
Va da sé che non c'è colpa nè malafede, è solo una questione di contingenze e circostanze, quindi tu devi solo cercare di trovare in te le vere risposte del tuo vivere, non importa se siano nella coppia o individualmente. Quello che conta è che tu eviti la confusione e le scelte che non hanno sbocco.
Nessuna remora e nessuna valutazione nel bene e nel male, solo che tu devi cominciare ad amare prima te stessa e poi cercare fuori le tue risposte. In un matrimonio che non ha ossigeno ed in relazioni che creano problemi, il punto è, come ho detto, ripartire da te e chiederti cosa davvero vuoi, ed in caso, cosa possa essere sacrificabile o meno per la tua definitiva felicità.
Non ho dato consigli ma suggerimenti di riflessione, tuo marito (per inciso anche se benevolmente "porello" è una definizione che stabilisce come lo consideri) difficilmente avrà per te risposte diverse dalle attuali, e tu hai occhi lunghi perchè sei alla ricerca di qualcosa che necessariamente non è detto sia un rapporto strettamente sentimentale. Le passioni si sviluppano in tante direzioni, chissà che tu non ne trovi di altre o che, semplicemente, non trovi chi ti faccia fare la solita tabellina del benessere 1 x 1 x 1 = 1 ......
Non credo alle soluzioni triangolari, ma è cosa troppo personale per dare suggerimenti.
Per me 1 è già quello che considero 1 completo in partenza.
Care cose
Bruja

p.s. - Posso azzardare un commento sulla "futura sposa"? .........bell'inizio di rimessa, poteva aspettare di essere innamorato per mettere su casa, ma se riesce ad amare lei mentre pensa a te, va bene così !!! Magari la sposina, lo sapesse, non sarebbe ai sette cieli, ma che importa, non lo sa!!!!
 
N

Non registrato

Guest
da Valentina: un aggiornamento

Un aggiornamento?
Sempre più lontana dall'amico, anche se ancora siamo usciti insieme da soli e ancora ci siamo scambiati qualche densa telefonata. Diciamo che il rischio che succeda "qualcosa" è ormai davvero lontano.
Sempre più chiara la necessità di "lavorare" sul mio matrimonio (ma quanto è difficile...).
Lui sempre più orientato verso la Futura Sposa, adesso in maniera più convinta e coerente, pare. Tra le altre cose ha cominciato ad essere più sincero e trasparente con lei, con il risultato che lei... comincia ad essere gelosa! In ogni caso, la loro storia continua ad essere platonica...
 

Verena67

Utente di lunga data
Non registrato ha detto:
Sempre più chiara la necessità di "lavorare" sul mio matrimonio (ma quanto è difficile...).
Lui sempre più orientato verso la Futura Sposa, adesso in maniera più convinta e coerente, pare. Tra le altre cose ha cominciato ad essere più sincero e trasparente con lei, con il risultato che lei... comincia ad essere gelosa! In ogni caso, la loro storia continua ad essere platonica...
Valentina, bentornata.
Sui problemi con la sua Futura Sposa: ce frega?
No

Sulla lontananza tra te e lui: più è meglio è, mi sembra non possiate comunque offrirvi niente di concreto. Se fosse stata una travolgente passione, penso avreste già lui rotto il suo fidanzamento e tu il tuo matrimonio. Così non è stato, inutile paciugare nel pantano delle scelte non fatte.
Come dice Bruja, scelte triangolari? Ci va il fisico
. E secondo me anche il movente, e con un matrimonio ANCORA da iniziare non ci sono proprio i presupposti, se capisci cosa intendo.
Su tuo marito: secondo me dovresti insistere con lui, e proporre anche una terapia, se necessario. Anch'io sono sposata con uno "freddo", ma quando ha visto il matrimonio in crisi un minimo si è messo in movimento
Ed ora tra di noi va molto molto meglio....

Mi auguro assolutamente lo stesso per te!!!
Un bacio
 
N

Non registrato

Guest
Ma qual è la strategia migliore con il marito, secondo voi, posto che non conoscete il mio?

Considerato che si tratta di una persona non incline a grandi discorsi (io ci ho provato a parlargli dell'amico, ma percepivo un netto fastidio, e il risultato è che lui sa quello che si è immaginato), non incline a gesti sconvolgenti, tendenzialmente quieto ecc...

Voi:
a. adottereste una strategia soft, con piccoli sforzi non plateali, piccoli gesti di coerenza e di incontro e di vicinanza, ed anche qualche tentativo di parlarsi ma senza mettersi lì tipo "ti devo parlare";
b. adottereste una strategia d'urto, "costringendolo" ad ascoltarvi mentre gli spiegate che siete state male, ma che avete scelto di non fare stronzate, e che credete che ci sia una prospettiva di crescere e stare bene insieme, ma che è necessario un impegno di entrambi.

Fino ad ora io gli ho un po' parlato per iscritto, e poi ho adottato una strategia soft, ma sempre con la voglia di parlargli e basta (però con la certezza che IO starei meglio, ma senza affatto certezze circa come si sentirebbe lui...). L'ultimo tentativo di parlare un po' sul serio, e non dell'Amico, è fallito di fronte all'istintivo ritrarsi del Marito subito sulla difensiva.

Valentina
 

Bruja

Utente di lunga data
Valentina

E perchè dovrestio adottare altre strategie? Hai provato col dialogo, hai cercato di metterlo davanti al problema, hai insomma cercato di chiarire il disagio attuale.......... adesso, per la legge del concorso in qualunque ménage familiare, è lui che deve capire, se non vuole, servilo della sua stessa pietanza, defilati finchè non sarà lui a cercare di chiarire.
Nessuna ritorsione, semplice assenza di dialogo e di compartecipazione affinchè capisca cosa impone agli altri.
L'accidia è fastidiosa, ma se ti si ritorce contro è insopportabile.
Bruja
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top