Ho scoperto tutto

Brunetta

Utente di lunga data
L'incomunicabilità è portata dal fatto che ognuno è convinto di essere sempre nel giusto, nessuno riesce a mettersi in discussione, anche semplicemente ammettere di avere sbagliato sta diventando inaccettabile...molti rapporti finiscono per questo, l'ego delle persone vince su tutto, meglio rinunciare ad una persona piuttosto che ammettere di essere nel torto...se una persona non la pensa come te è meglio lasciar perdere, richiederebbe troppo impegno e tempo che nessuno in questo periodo ha da perdere.
Hai fatto caso ad una cosa? anche qui nel forum scrivono molte persone per chiedere un parere aspettandosi però la risposta fatta su misura per loro...vogliono solo la conferma di essere dalla parte della ragione, appena qualcuno fa notare magari una mancanza da parte loro molti si irritano o addirittura lasciano la discussione...quelli che non la pensano come noi vanno allontanati, sempre meglio cercarsi le persone che ci danno sempre ragione, molto più semplice da gestire e una botta di autostima giornaliera che non fa mai male.
Questi sono i rapporti che viviamo ogni giorno...il genere umano si sta impoverendo di contenuti...il nostro pensiero è sempre più rigido, non abbiamo l'elasticità mentale che ci permette di evolverci e magari di migliorarci.
Credo che sia umano fare ciò che si crede giusto, solo che è aumentato sempre più il numero delle persone che pretendono che sia giusto quello che fanno.
 

Varlam

Utente di lunga data
Quando si cerca di recuperare un rapporto si arriva ad umiliarsi, in un qualche modo. Lui arriva a chiedere a lei di dormire insieme, senza fare altro. Successivamente, riflettendo, si pensa a quanto si è stati stupidi.
(Discutere di Cremonini lo trovo un arricchimento. Se per te non lo è basta smettere)
Quando si cerca di recuperare un rapporto si dovrebbe arrivare ad aprirsi completamente, in questo senso “umiliarsi”. Se però temi il giudizio della persona che hai scelto, anzi hai già deciso che non ti ascolterà, c’è qualcosa non torna, sia in questo momento di verità che nella scelta a suo tempo. Che i Led Zeppelin mi perdonino.
 

CIRCE74

Utente di lunga data
Credo che sia umano fare ciò che si crede giusto, solo che è aumentato sempre più il numero delle persone che pretendono che sia giusto quello che fanno.
Dispiace questa cosa...secondo me il confronto arricchisce molto, evitarlo significa stagnare sempre nel proprio modo di essere a non evolvere mai.
 

Brunetta

Utente di lunga data
Penso di si , infatti ho aggiunto un like.
Era una battuta.
Vuoi fare a gara a chi é piu permaloso ? vinco io purtroppo. :)
Allora rido 😆 perché i sogni aiutano a vivere.
 

Vera

Moderator
Staff Forum
Quando si cerca di recuperare un rapporto si dovrebbe arrivare ad aprirsi completamente, in questo senso “umiliarsi”. Se però temi il giudizio della persona che hai scelto, anzi hai già deciso che non ti ascolterà, c’è qualcosa non torna, sia in questo momento di verità che nella scelta a suo tempo. Che i Led Zeppelin mi perdonino.
Lui si rende conto che non sarebbe nemmeno dovuto andare da lei, quella sera. Parlare quando si ha di fronte una persona che ha già deciso, può portare solo più sofferenza.
Lui voleva "guarire" ma ha peggiorato la situazione. Il cane è una scusa e lui se ne rende conto.
Doveva fare parlare il silenzio, metabolizzare il suo dolore.
Non capisco perché temi il giudizio dei LED Zeppelin. Anche loro sapevano parlare d'amore.
All I ask for when I pray
Steady rollin’ woman gonna come my way
Need a woman gonna hold my hand
And tell me no lies, make me a happy man
 

bull63

Utente di lunga data
e come mai l'86% delle coppie rimane insieme dopo un tradimento allora? come te lo spieghi?
Le spiegazioni sono molteplici. Problemi economici, assuefazione alla vita di copia, i figli, la paura di trovarsi soli, etcc...
Per qualcuno sarà anche l'amore, ma credo sia la minoranza.
 
Top