Chi di più

Minas Tirith

Utente di lunga data
Mi sembra di no, la storia di Zenzero assomigliava, ma non mi risulta fosse lei, anche se qualcuno lo aveva sospettato.
Cmqe se le confronti sono storie troppo simili per non essere collegate.. diario fonte dello sgamo.. stesso modo e luogo della scoperta.. lei racconta dello stesso viaggio nel vizio, dei menage, degli incontri occasionali a più partecipanti, della situazione di tensione che causava a marito e figlia.. dell incontro con la psicologa e del rinsavimento.. poi dopo mesi di grande gioia dentro e fuori le lenzuola col marito, lui che dopo il sesso, mentre lei fa la doccia, scorge il diario e conosce per la prima volta sua moglie. No non possono non parlare dello stesso rapporto
 

spleen

utente ?
Cmqe se le confronti sono storie troppo simili per non essere collegate.. diario fonte dello sgamo.. stesso modo e luogo della scoperta.. lei racconta dello stesso viaggio nel vizio, dei menage, degli incontri occasionali a più partecipanti, della situazione di tensione che causava a marito e figlia.. dell incontro con la psicologa e del rinsavimento.. poi dopo mesi di grande gioia dentro e fuori le lenzuola col marito, lui che dopo il sesso, mentre lei fa la doccia, scorge il diario e conosce per la prima volta sua moglie. No non possono non parlare dello stesso rapporto
Non ho detto non fossero storie simili, del resto a più di qualcuno il dubbio sul collegamento diretto era venuto, poi però smentito, mi sembra, da una impossibile sovrapposizione dei tempi.
 

farmer

Utente di lunga data
Quella di Paolo 123 è stata la più sconvolgente, la tua Valentina mi ha colpito perché è la vera storia d'amore, di amore profondo, anche quella di Vigorvis mi ha colpito nel modo singolare che lo ha scoperto. Entrato in chat con la moglie con un nick, con il passare del tempo lei gli confessa i tradimenti al marito, lui la invita a cena, lei accetta salvo poi rinunciare all'ultimo momento, il seguito si sa. Ci sono tante storie interessanti e mi hanno fatto cambiare il modo di relazionarmi con mia moglie e, di fatto, ho cambiato il modo di vedere la coppia in sé, praticamente ho conosciuto un mondo che credevo lontano
 

Irrisoluto

Utente di lunga data
Io sono innamorato in un senso molto diverso da quello che ho vissuto finora.
Diciamo che devo allenarmi ad amare la normalità.
Come tanti, credo di essermi abituato - sin dall'infanzia- a riconoscere nel dolore un segno d'amore, sia da parte mia che da parte dell'altro. Ed è difficile rieducarsi, ma ci sto provando.
Intanto mi godo un po' di serenità, che non è male.
 

Brunetta

Utente di lunga data
Io sono innamorato in un senso molto diverso da quello che ho vissuto finora.
Diciamo che devo allenarmi ad amare la normalità.
Come tanti, credo di essermi abituato - sin dall'infanzia- a riconoscere nel dolore un segno d'amore, sia da parte mia che da parte dell'altro. Ed è difficile rieducarsi, ma ci sto provando.
Intanto mi godo un po' di serenità, che non è male.
È una cosa diffusa.
 

abebis

Utente di lunga data
Io sono innamorato in un senso molto diverso da quello che ho vissuto finora.
Diciamo che devo allenarmi ad amare la normalità.
Come tanti, credo di essermi abituato - sin dall'infanzia- a riconoscere nel dolore un segno d'amore, sia da parte mia che da parte dell'altro. Ed è difficile rieducarsi, ma ci sto provando.
Più che altro, mi verrebbe da dire cercare un segno d'amore in quel che passa il convento.

Intanto mi godo un po' di serenità, che non è male.
Vediamo quanto ci metti ad annoiartene... ;)
 

Vera

Moderator
Staff Forum
Non so. Dipende da come consideri la decisione di andare a convivere con una ragazza dolce ragionevole e innamorata...
Il covid ha accelerato un po' troppo le cose :D
Dovevi rispondermi "Benissimo!". Cosa importa come possa pensarla io o chiunque altro?😉
 

perplesso

Administrator
Staff Forum
Io sono innamorato in un senso molto diverso da quello che ho vissuto finora.
Diciamo che devo allenarmi ad amare la normalità.
Come tanti, credo di essermi abituato - sin dall'infanzia- a riconoscere nel dolore un segno d'amore, sia da parte mia che da parte dell'altro. Ed è difficile rieducarsi, ma ci sto provando.
Intanto mi godo un po' di serenità, che non è male.
quindi se ti sommergo di schiaffoni come meriti, c'è il rischio che t'innamori di me?
 

Minas Tirith

Utente di lunga data
Una storia da film
Quella di Paolo 123 è stata la più sconvolgente, la tua Valentina mi ha colpito perché è la vera storia d'amore, di amore profondo, anche quella di Vigorvis mi ha colpito nel modo singolare che lo ha scoperto. Entrato in chat con la moglie con un nick, con il passare del tempo lei gli confessa i tradimenti al marito, lui la invita a cena, lei accetta salvo poi rinunciare all'ultimo momento, il seguito si sa. Ci sono tante storie interessanti e mi hanno fatto cambiare il modo di relazionarmi con mia moglie e, di fatto, ho cambiato il modo di vedere la coppia in sé, praticamente ho conosciuto un mondo che credevo lontano
Sono esattamente le stesse storie che hanno colpito di piu anche me
 

Irrisoluto

Utente di lunga data
già il fatto che ti abbia risposto in solo 2 righe lo considererei un mezzo miracolo
mi sa che mi confondi con @ipazia :D
quindi se ti sommergo di schiaffoni come meriti, c'è il rischio che t'innamori di me?
vuoi provare?
Più che altro, mi verrebbe da dire cercare un segno d'amore in quel che passa il convento.



Vediamo quanto ci metti ad annoiartene... ;)
Per il convento ne sono passate diverse eh.
E pure la persona più selettiva del mondo seleziona tra quelle che gli capitano.
In un certo senso mi annoia già, ma la noia è un bel sentimento, trovo.
Dovevi rispondermi "Benissimo!". Cosa importa come possa pensarla io o chiunque altro?😉
Tu sai sempre come ti senti? A volte io me ne rendo conto solo confrontandomi all'esterno.
 

ermik

Utente di lunga data
Sarà che come dice @Brunetta "proietto" ma a me colpiscono sempre le storie che si fondano sull'immobilismo, sulla passività, sull'accettare le peggio cose. Mi appassiono all'inizio ma poi mi girano le balle perchè alla fine ti accorgi che solo una parte riesce ad uscire dal caldo brodino del proprio dolorino.
Altra categoria che mi stimola è quella degli ingegneri che perdono certezze...ma mi sa che è più un fatto "personale", ne frequento troppi.
Tanti anni fa credo che il marito della mia amante dell'epoca abbia fatto capolino qui nel forum, ho preferito rimanere nell'ombra.

In realtà sono rimasto colpitissimo da quello che obbligava i propri ospiti maschi a pisciare da seduti... :eek: :eek::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO:
 

Brunetta

Utente di lunga data
Sarà che come dice @Brunetta "proietto" ma a me colpiscono sempre le storie che si fondano sull'immobilismo, sulla passività, sull'accettare le peggio cose. Mi appassiono all'inizio ma poi mi girano le balle perchè alla fine ti accorgi che solo una parte riesce ad uscire dal caldo brodino del proprio dolorino.
Altra categoria che mi stimola è quella degli ingegneri che perdono certezze...ma mi sa che è più un fatto "personale", ne frequento troppi.
Tanti anni fa credo che il marito della mia amante dell'epoca abbia fatto capolino qui nel forum, ho preferito rimanere nell'ombra.

In realtà sono rimasto colpitissimo da quello che obbligava i propri ospiti maschi a pisciare da seduti... :eek: :eek::ROFLMAO::ROFLMAO::ROFLMAO:
Mi sono rassegnata al fatto che ognuno è diverso e sceglie diversamente.
 
Top