Casa Danny ovvero come riuscire a portare un Terrier all'anfetamina

Pincopallista

Utente di lunga data
Non ho capito cosa vuoi dire, il mio commento è relativo al fatto che la diffusione di certe razze è esplosa anche grazie a persone che li usano come deterrente, specialmente in hinterland come quello dove abita Danny.
So benissimo che un cane riflette l'educazione che ha ricevuto, so anche benissimo che un morso, anche involontario e non premeditato, di un certo genere di cane ti stacca una mano ....
che Cosa non hai capito?
 

bravagiulia75

Utente di lunga data
Non è esattamente così Sulla prima parte della tua risposta, che leggo pregna di pregiudizi.
e ti spiego perché.
io posso anche essere una persona tranquilla che segue un cane con amore e decisione.
ma se mi porto a casa un cane non equilibrato, come può essere quello di Danny ad esempio, non basta la mia azione per gestirlo, dovrò sempre spendere soldi per gestire il suo autocontrollo, le sue attese, la sua tempra.
oppure posso non farlo e tenermi un cane problematico.
dubito che danny riesca a portarselo in pizzeria lasciando seduto ai piedi della sedia per tutta la durata della cena.
Anni di esperienza nel settore cinofilo mi hanno portato a sapere e capire determinate cose.
I padroni influiscono sulla psiche del cane fino ad un certo punto.
Il più è fatto da discendenza e quindi dagli accoppiamenti.
sul cane invece influisce l’agitazione del padrone.
il meticcio o il bastardo non essendo cani selezionati te li devi tenere come sono agendo unicamente su correzione dei comportamenti già formati, ma dentro se stessi portano le caratteristiche caratteriali di più cani, quindi l’addestramento sara più difficile.
Sul cane di razza invece no, chi vuole pagare per avere un certo tipo di cane dovrebbe a mio avviso rivolgersi Anche ad allevatori seri e ci si mette poco a trovarli, oggi la rete aiuta molto. Il mio allevatore ad esempio seleziona solo cani piccoli di una razza media, snelli atletici, ubbidienti. Ma non cani da appartamento. Queste cose un allevatore serie te le dice prima così tu sai che se ti prendi un cane che ha bisogno di correre un’ora al giorno e tu lo tieni in appartamento, sai bene che quando esci sarà come avere una molla carica attaccata alla mano.
queste informazioni le si possono avere sempre prima se si è interessati.
come anche il fatto di non seguire un corso di addestramento, utile soprattutto al padrone.
io prima di prendere il mio ho studiato la razza per due anni.
quando poi lo partecipai al corso, tenuto dal mio insegnante di educazione cinofila al cane insegnarono poco o nulla.
insegnarono invece a me ad insegnare al cane Ed a gestirlo.
laddestratore che ti porta via il cane, non ti da alcun valore aggiunto, poiché con lui il cane diventerà bravissimo.
poi quando te lo porti a casa, con te sarà lo stesso di prima e tu hai buttato via soldi.
insomma ci sono tanti aspetti da valutare quando si prende un cane, perche influirà sulla vita famigliare e si Dovrà sempre tenere conto della sua presenza nelle scelte future.
il sceglierlo solo perché piace e senza documentarsi, porta molte persone a pentirsi ed a portare cani giocattolo nei canili provocando tanta sofferenza oltre che un impegno economico non trascurabile.
diverso il concetto per chi si prende un cane e lo lascia libero nella sua tenuta tutto il giorno incontrandolo solo per mangiare.
in questo modo non crea interazione con il cane, quindi alla fine è solo una cosa in più da aggiungere alle tante cose.
Pinco sono 40 anni che ho cani...
Ma guarda il prossimo lo scegliamo insieme.. 😂😂😂😂
Sicuramente la razza è fondamentale...
Il meticcio è una scelta a scatola chiusa ..
Ma un occhio esperto riconosce al volo carattere e caratteristiche future! .col mio ti posso dire che mio papà l ha visto mezzo secondo e al volo l ha identificato....
Ci ha azzeccato in pieno...
La mia scelta di prendere un cane non di razza è stata semplicemente dettata dal fatto che per me è impensabile spendere 1000 euro per avere una cane "griffato"...e io sono cresciuta con cani di razza...ma personalmente io ho preferito avere un cucciolo qualsiasi....
Non ci ho studiato anni...l ho scelto col cuore...
Ho occhio...per i "bastardi"😂😂😂😂
 

Pincopallista

Utente di lunga data
L’amstaff e’ un deterrente per chi non sa cosa è un Amstaff.
I cani da guardia del territorio o da difesa della persona sono altri.
L‘Amstaff è perfetto per il gioco, per le gare di bellezza, per le gare di intelligenza e apprendimento.
La sua figura, che ricorda i suoi avi, creati per i combattimenti incute terrore.
Ma se usato come cane da guardia non è portato a finalizzare, nel senso che abbaia, mostra i muscoli ma fa fatica ad andare oltre.
Tutti i cani possono essere buoni cani da guardia o da difesa, lavorandoci su. Ma solo alcuni saranno ottimi perché portati geneticamente a questa attività.
il mio allevatore ad esempio controlla la sua tenuta, nella quale alcune volte zingari hanno tentato di entrare, con due pastori dell’Asia centrale..ed un pastore tedesco eppure potrebbe avere quanti Amstaff vuole essendo lui un allevatore.
ecco queste razze non si fermano al fare rumore o a mostrare i muscoli o a mordere per gioco o se provocate.
vanno oltre finalizzando il mestiere che devono fare.
 

Pincopallista

Utente di lunga data
Pinco sono 40 anni che ho cani...
Ma guarda il prossimo lo scegliamo insieme.. 😂😂😂😂
Sicuramente la razza è fondamentale...
Il meticcio è una scelta a scatola chiusa ..
Ma un occhio esperto riconosce al volo carattere e caratteristiche future! .col mio ti posso dire che mio papà l ha visto mezzo secondo e al volo l ha identificato....
Ci ha azzeccato in pieno...
La mia scelta di prendere un cane non di razza è stata semplicemente dettata dal fatto che per me è impensabile spendere 1000 euro per avere una cane "griffato"...e io sono cresciuta con cani di razza...ma personalmente io ho preferito avere un cucciolo qualsiasi....
Non ci ho studiato anni...l ho scelto col cuore...
Ho occhio...per i "bastardi"😂😂😂😂
In tutti i sensi....

scusa ma me l’hai servita....😂😂😂
 

danny

Utente di lunga data
Non è esattamente così Sulla prima parte della tua risposta, che leggo pregna di pregiudizi.
e ti spiego perché.
io posso anche essere una persona tranquilla che segue un cane con amore e decisione.
ma se mi porto a casa un cane non equilibrato, come può essere quello di Danny ad esempio, non basta la mia azione per gestirlo, dovrò sempre spendere soldi per gestire il suo autocontrollo, le sue attese, la sua tempra.
oppure posso non farlo e tenermi un cane problematico.
dubito che danny riesca a portarselo in pizzeria lasciando seduto ai piedi della sedia per tutta la durata della cena.
Anni di esperienza nel settore cinofilo mi hanno portato a sapere e capire determinate cose.
I padroni influiscono sulla psiche del cane fino ad un certo punto.
Il più è fatto da discendenza e quindi dagli accoppiamenti.
sul cane invece influisce l’agitazione del padrone.
il meticcio o il bastardo non essendo cani selezionati te li devi tenere come sono agendo unicamente su correzione dei comportamenti già formati, ma dentro se stessi portano le caratteristiche caratteriali di più cani, quindi l’addestramento sara più difficile.
Sul cane di razza invece no, chi vuole pagare per avere un certo tipo di cane dovrebbe a mio avviso rivolgersi Anche ad allevatori seri e ci si mette poco a trovarli, oggi la rete aiuta molto. Il mio allevatore ad esempio seleziona solo cani piccoli di una razza media, snelli atletici, ubbidienti. Ma non cani da appartamento. Queste cose un allevatore serie te le dice prima così tu sai che se ti prendi un cane che ha bisogno di correre un’ora al giorno e tu lo tieni in appartamento, sai bene che quando esci sarà come avere una molla carica attaccata alla mano.
queste informazioni le si possono avere sempre prima se si è interessati.
come anche il fatto di non seguire un corso di addestramento, utile soprattutto al padrone.
io prima di prendere il mio ho studiato la razza per due anni.
quando poi lo partecipai al corso, tenuto dal mio insegnante di educazione cinofila al cane insegnarono poco o nulla.
insegnarono invece a me ad insegnare al cane Ed a gestirlo.
laddestratore che ti porta via il cane, non ti da alcun valore aggiunto, poiché con lui il cane diventerà bravissimo.
poi quando te lo porti a casa, con te sarà lo stesso di prima e tu hai buttato via soldi.
insomma ci sono tanti aspetti da valutare quando si prende un cane, perche influirà sulla vita famigliare e si Dovrà sempre tenere conto della sua presenza nelle scelte future.
il sceglierlo solo perché piace e senza documentarsi, porta molte persone a pentirsi ed a portare cani giocattolo nei canili provocando tanta sofferenza oltre che un impegno economico non trascurabile.
diverso il concetto per chi si prende un cane e lo lascia libero nella sua tenuta tutto il giorno incontrandolo solo per mangiare.
in questo modo non crea interazione con il cane, quindi alla fine è solo una cosa in più da aggiungere alle tante cose.
Sì.
Noi abbiamo iniziato un percorso con educatore e veterinario comportamentalista.
L'obiettivo è arrivare a ridurre la sua ansia da abbandono dandogli sicurezze, in maniera che in nostra assenza non impazzisca.
Purtroppo il cane da canile, non di razza, è un'incognita, sia a livello del carattere genetico, sia per le esperienze precedenti, spesso ignorate.
I volontari tendono poi a dipingere più un peluche che un essere vivente, con le sue caratteristiche, per cui spesso si rischia di portarsi a casa un animale con una serie di problemi che invece richiedono molto lavoro.
Comunque se ti affezioni al cane, sei anche disponibile a lavorare con lui per farlo stare meglio.
 

Carola

Utente di lunga data
Non è esattamente così Sulla prima parte della tua risposta, che leggo pregna di pregiudizi.
e ti spiego perché.
io posso anche essere una persona tranquilla che segue un cane con amore e decisione.
ma se mi porto a casa un cane non equilibrato, come può essere quello di Danny ad esempio, non basta la mia azione per gestirlo, dovrò sempre spendere soldi per gestire il suo autocontrollo, le sue attese, la sua tempra.
oppure posso non farlo e tenermi un cane problematico.
dubito che danny riesca a portarselo in pizzeria lasciando seduto ai piedi della sedia per tutta la durata della cena.
Anni di esperienza nel settore cinofilo mi hanno portato a sapere e capire determinate cose.
I padroni influiscono sulla psiche del cane fino ad un certo punto.
Il più è fatto da discendenza e quindi dagli accoppiamenti.
sul cane invece influisce l’agitazione del padrone.
il meticcio o il bastardo non essendo cani selezionati te li devi tenere come sono agendo unicamente su correzione dei comportamenti già formati, ma dentro se stessi portano le caratteristiche caratteriali di più cani, quindi l’addestramento sara più difficile.
Sul cane di razza invece no, chi vuole pagare per avere un certo tipo di cane dovrebbe a mio avviso rivolgersi Anche ad allevatori seri e ci si mette poco a trovarli, oggi la rete aiuta molto. Il mio allevatore ad esempio seleziona solo cani piccoli di una razza media, snelli atletici, ubbidienti. Ma non cani da appartamento. Queste cose un allevatore serie te le dice prima così tu sai che se ti prendi un cane che ha bisogno di correre un’ora al giorno e tu lo tieni in appartamento, sai bene che quando esci sarà come avere una molla carica attaccata alla mano.
queste informazioni le si possono avere sempre prima se si è interessati.
come anche il fatto di non seguire un corso di addestramento, utile soprattutto al padrone.
io prima di prendere il mio ho studiato la razza per due anni.
quando poi lo partecipai al corso, tenuto dal mio insegnante di educazione cinofila al cane insegnarono poco o nulla.
insegnarono invece a me ad insegnare al cane Ed a gestirlo.
laddestratore che ti porta via il cane, non ti da alcun valore aggiunto, poiché con lui il cane diventerà bravissimo.
poi quando te lo porti a casa, con te sarà lo stesso di prima e tu hai buttato via soldi.
insomma ci sono tanti aspetti da valutare quando si prende un cane, perche influirà sulla vita famigliare e si Dovrà sempre tenere conto della sua presenza nelle scelte future.
il sceglierlo solo perché piace e senza documentarsi, porta molte persone a pentirsi ed a portare cani giocattolo nei canili provocando tanta sofferenza oltre che un impegno economico non trascurabile.
diverso il concetto per chi si prende un cane e lo lascia libero nella sua tenuta tutto il giorno incontrandolo solo per mangiare.
in questo modo non crea interazione con il cane, quindi alla fine è solo una cosa in più da aggiungere alle tante cose.
la mia angelo anche al ristornate all aperto si siede li non chiede nulla in casa brava ma tutto di suo avevo preso addestratore venuto due volte mi ha detto no gaurda ti rubo i soldi
Credo la razza e poi tanta fortuna !!

L’amstaff e’ un deterrente per chi non sa cosa è un Amstaff.
I cani da guardia del territorio o da difesa della persona sono altri.
L‘Amstaff è perfetto per il gioco, per le gare di bellezza, per le gare di intelligenza e apprendimento.
La sua figura, che ricorda i suoi avi, creati per i combattimenti incute terrore.
Ma se usato come cane da guardia non è portato a finalizzare, nel senso che abbaia, mostra i muscoli ma fa fatica ad andare oltre.
Tutti i cani possono essere buoni cani da guardia o da difesa, lavorandoci su. Ma solo alcuni saranno ottimi perché portati geneticamente a questa attività.
il mio allevatore ad esempio controlla la sua tenuta, nella quale alcune volte zingari hanno tentato di entrare, con due pastori dell’Asia centrale..ed un pastore tedesco eppure potrebbe avere quanti Amstaff vuole essendo lui un allevatore.
ecco queste razze non si fermano al fare rumore o a mostrare i muscoli o a mordere per gioco o se provocate.
vanno oltre finalizzando il mestiere che devono fare.
brava x la scelta io ho fatto anni di volontariato all enpa e mi
Sono sentita un po' così con il cane di razza anche se sono stati una serie di fattori e poi ammetto volevo un cane che fosse buono
Ho già avuto esp con gatti salvati che men ne hanno fatte di ogni ma da scrivere un libro uno ha rischiato di mandarmi alla neuro e solo il mio amore x animali lo ha salvato dal essere impalato
Miagoli continui divani divelti agguati nella notte ho messo fermormoni e di tutto ma niente da fare credetemi la gente s elo ricorda ancora
Quest altro pure non scherza e qnd e arrivata la cucciola prevedevo disastro invece lei è così buona che lui si è adattato
Anche in casa sola un angelo poi è arrivato lo Smart e x lei una manna siamo sempre insieme

non credevo fosse possibile ricevere tanto amore così e che ti rendesse così felice
E 'un impegno ma x me è meraviglioso uscire con lei anzi mi sprona !!

Sì.
Noi abbiamo iniziato un percorso con educatore e veterinario comportamentalista.
L'obiettivo è arrivare a ridurre la sua ansia da abbandono dandogli sicurezze, in maniera che in nostra assenza non impazzisca.
Purtroppo il cane da canile, non di razza, è un'incognita, sia a livello del carattere genetico, sia per le esperienze precedenti, spesso ignorate.
I volontari tendono poi a dipingere più un peluche che un essere vivente, con le sue caratteristiche, per cui spesso si rischia di portarsi a casa un animale con una serie di problemi che invece richiedono molto lavoro.
Comunque se ti affezioni al cane, sei anche disponibile a lavorare con lui per farlo stare meglio.
Una amica volontaria mi aveva detto chiaramente quello che ti scrivi qui e mi ci mancava solo il cane da gestire così tre figli due gatti un compagno un figlio acquisito a volte un ex marito che bazzica ancora molto qui no grazie 🤩

insomma lei mi aveva detto Carola anche no
Mi fece strano
Mio fratello ha preso un Meticcio dalla Puglia un amore meraviglioso ma x fortuna ha tempo e pazienza perché sta avendo atteggiamento da ansia di abbandono non facili
X fortuna sua moglie fa architetto da casa perché sarebbe un problema lasciarlo solo
 
Top