tradimento marito

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
F

fedifrago

Guest
Edipy, fermati lì...

.. lì dove dici:
"Io mi voglio bene.
Io penso anche a me."

Sostituisci quell' "anche" con "soprattutto".

Perchè quello che dici dopo mi sembra una brutta riedizione della solita domanda:
"cosa son io senza un uomo?!?!" che troppe volte riaffiora nei discorsi di voi donne.

Ho l'impressione che il tuo più che un atteggiamento "equilibrato", sia un atteggiamento "rassegnato" del tipo: "che posso far io per far cambiar le cose? prendiamo quel che viene e buona lì!"

E, credimi, è il modo migliore per far sì che qualsiasi ripartenza sia destinata al fallimento.
 

Bruja

Utente di lunga data
Fa

Io sono per l'antitesi.......... visto il soggeto, non lo abilito ad una alta concettualità nei rapporti interpersonali.
Bruja

p.s. In senso assoluto, quanto dichiarato dalla nostra amica definisce questo uomo più come un neurolabile furbacchione che un uomo equilibrato. Temo che il problema del preservativo e del servizietto fatto al cinema sia la punta di un iceberg........... !!!!!!!!!!!!!!!
 
O

Old Fa.

Guest
Bruja ha detto:
Temo che il problema del preservativo e del servizietto fatto al cinema sia la punta di un iceberg........... !!!!!!!!!!!!!!!


E credo che sia esattamente così, ... secondo il teorema: trovi le tracce di tutto quello che è accettabile (da parte di lui naturalmente), ... chissà quali sono quelle che ha cancellato
 
E

edipyolanda1

Guest
sono ancora io

e' passato tanto tempo .. e qlc è cambiato..
dovevo essere in uno di quei monenti in cui sprigionavo erotismo da tutti i pori e in ufficio, dove mai avevo fatto un pensierino su qlc, mi arriva un nuovo manager...ho la figlia in vacanza .. usciamo dopo giornate di lavoro faticose a bere un aperitivo tre volte o quattro volte parlando di organigrammi e risorse interne... esco con una collega e lui , beviamo un po' troppo mi accompagna a casa e ci baciamo e ci stuzzichiamo a frasi e gesti.
Dopo qulache giorno fuggiamo in motel .. e ripetiamo l'evento un paio di volte prima delle ferie sue.
Come ne esco: meglio di una cura dallo psicologo, mi sento di nuovo di piacere, ho trovato quell'intimità con un uomo che non provavao più da circa dieci anni, bellissime scopate insieme a gesti di tenerezza e di intimità (doccia insieme, nudi in giro, coccole e giochi erotici) da quanto tempo mi sono sentita rinascere.
Lui ha 51/52 anni, tanti più di me ed è la prima volta che mi capita un vecchietto.
Di solito avevano un paio d'anni in più.
Sensi di colpa nessuno!
Col marito dolce convivere.
Mi sento in forma..ma come andrà avanti?
Il nuovo lui è un fedifrago incallito da circa 20 anni, dice di voler bene alla moglie , che l'ha cuccato un paio di volte.. sappiamo entrambi che ci fa comode così ...ovvero andare avanti ocn le nostr famiglie.. ma io non voglio solo una storia di sesso , ma sesso e affetto.. sarà così?
 

Bruja

Utente di lunga data
edipyolanda

..... mia cara, quella è una domanda che dovresti fare a lui e, dati i presupposti, ti conviene accontentarti.
Avrai tante coccole, bel sesso, qualche uscita sporadica, molto motel etc. etc....... ma non credo altro esistenzialmente parlando. Ci tiene alla moglie anche se la tradisce e quindi tu sarai sempre nell'ombra; è stato così onesto da dirti prima i termini dell'accordo!
Lui si è molto elegantemente levato da responsabilità e promesse e, non valutarlo "un vecchietto; pensa che a 50 anni una persona, anche solo per esperienza, specie vista la sua specifica nell'argomento, è molto più furbo e navigato di te.
La sola cosa positiva è che ti sei riaffrancata verso la tua immagine seduttiva e sei uscita dalla crisi di identità. E' già molto, ma adesso che lo sai, non farti mettere in discussione come persona dal tradimento di qualcuno, perchè potrebbe essere lo stesso motivo per cui sei stata tradita. L'autostima è la miglior risposta ai tradimenti, ma se per averla ci si rivolge a terzi, laq soluzione è sempre aleatoria, vaòlida ma contingente. La soluzione definitiva è non farsi mettere in crisi o in discussione da scelte altrui dovute spesso a LORO problemi.
Esistono sempre i concorsi di colpa, ma così come è vero che esistono le crisi è altrettanto vero che tradire è il modo più spiccio per risolverle, ma anche il meno autonomo perchè necessita sempre della partecipazione di altri che, non sempre si rivelano poi come avremmo sperato.
Auguri
Bruja
 

Verena67

Utente di lunga data
Bruja ha detto:
L'autostima è la miglior risposta ai tradimenti,
grandissima verità, alla fine penso che questo sia il nocciolo della questione.
Se la tua autostima resta, mai tutto è perduto
E comunque l'unica bussola che consenta di navigare malgrado gli iceberg del dolore, del rifiuto altrui, della solitudine, del non amore, è volersi un po' di vero bene

Un bacio a un augurio sincero di una buona estate anche a Edipy!
 
E

edipyolanda1

Guest
follow up

Non penso sinceramente che fosse un problema di autostima, nel senso che con i mesi ho capito che lui è malato e che non dipende da me.
Ha sempre avuto quesTo problema dai suoi 18 anni con tutte le donne con cui è stato e quindi è indipendente da me.
Ho provato per un periodo a controllarlo ma ci è ricascato a quel punto ho detto che non avrei più fatto l'ispettore Clouseaux (?)...non gli avrei più chiesto nulla, controllato il telefono , aspettato che tornasse dal lavoro.
Gli ho detto che la sua dipendenza può essere curata da uno psicologo ma lui non è convinto.
A quel punto ho deciso di vivere per conto mio e con mia figlia, e di convivere con lui.
Figlia prima di tutto, ma appena posso mi prendo le libertà di una donna single, ovvero week end, cinema , chaiccherate con amici,famiglia e tutto quello a cui in parte di mia sponte rinunciavo per stare con lui.
C'è serenità, ma ovviamente non c'è vivacità ..il sentirmi viva come donna desiderata, aspettando una chiamata, mandando un messaggio , lasciando intendere cose....la fase in cui conosci "intimamente" (mente e fisico) una nuova persona è bellissima ed ovviamente pericolosa.
Ma se ci si accorda fin da subito dove si vuole arrivare ovvero che non si vuole mettere entropia nelle famiglie e che ci si vuole divertire e essere contenti insomma che si vuole stare bene.. su questo apsetto seocndo me non c'è null adi male .. fa bene a me e immagino farà bene a lui.
E' chiaro che è un vecchio volpone .. ci sa fare ma sono contenta di ricevere
"Avrai tante coccole, bel sesso, qualche uscita sporadica, molto motel etc. etc......."
E' ovvio che io sarò sempre nell'ombra rispetto alla sua famiglia come lui sarà sempre nell'ombra rispetto alla mia... ma non cercavo o meglio non mi è capitato questo...non provo ovviamente alcun senso di innamoramento, ma di pasione sì.
E' vero "Lui si è molto elegantemente levato da responsabilità e promesse e, non valutarlo "un vecchietto; pensa che a 50 anni una persona, anche solo per esperienza, specie vista la sua specifica nell'argomento, è molto più furbo e navigato di te." questa cosa mi piace molto , mi piace avere di fianco una persona che in qualche modo sappia come ci si comporta in queste situazioni , che abbia la situazione in pugno, che abbia esperienza ... un uomo maturo .. probailmnet eanche questo è u aspetto molto importante pe me in quetso momento.. ho dovuto prendere anche se non sembra molte decisioni in questo periodo con il arito , la famiglia e mia figlia .. anche se dai fatti concreti non sembra.. e soprattutto il fatto di vedere che ho un persona malata di fianco in balia delel sue pulsioni e ansie.. in questo momento mi piace avere una persona più forte al mio fianco, che si prende superficialmente cura di me ecco perchè probabilmente è successo con un vechietto comunque molto apprezzato proprio per l asua esperienza, e la sua sicurezza di vivere così come vive.
pensa che ridere se dovesse anche lui uscire con problemi esistenziali, edipici,....
 
N

Non registrato

Guest
edipyolanda1 ha detto:
Non penso sinceramente che fosse un problema di autostima, nel senso che con i mesi ho capito che lui è malato e che non dipende da me.
Ha sempre avuto quesTo problema dai suoi 18 anni con tutte le donne con cui è stato e quindi è indipendente da me.
Ho provato per un periodo a controllarlo ma ci è ricascato a quel punto ho detto che non avrei più fatto l'ispettore Clouseaux (?)...non gli avrei più chiesto nulla, controllato il telefono , aspettato che tornasse dal lavoro.
Gli ho detto che la sua dipendenza può essere curata da uno psicologo ma lui non è convinto.
A quel punto ho deciso di vivere per conto mio e con mia figlia, e di convivere con lui.
Figlia prima di tutto, ma appena posso mi prendo le libertà di una donna single, ovvero week end, cinema , chaiccherate con amici,famiglia e tutto quello a cui in parte di mia sponte rinunciavo per stare con lui.
C'è serenità, ma ovviamente non c'è vivacità ..il sentirmi viva come donna desiderata, aspettando una chiamata, mandando un messaggio , lasciando intendere cose....la fase in cui conosci "intimamente" (mente e fisico) una nuova persona è bellissima ed ovviamente pericolosa.
Ma se ci si accorda fin da subito dove si vuole arrivare ovvero che non si vuole mettere entropia nelle famiglie e che ci si vuole divertire e essere contenti insomma che si vuole stare bene.. su questo apsetto seocndo me non c'è null adi male .. fa bene a me e immagino farà bene a lui.
E' chiaro che è un vecchio volpone .. ci sa fare ma sono contenta di ricevere
"Avrai tante coccole, bel sesso, qualche uscita sporadica, molto motel etc. etc......."
E' ovvio che io sarò sempre nell'ombra rispetto alla sua famiglia come lui sarà sempre nell'ombra rispetto alla mia... ma non cercavo o meglio non mi è capitato questo...non provo ovviamente alcun senso di innamoramento, ma di pasione sì.
E' vero "Lui si è molto elegantemente levato da responsabilità e promesse e, non valutarlo "un vecchietto; pensa che a 50 anni una persona, anche solo per esperienza, specie vista la sua specifica nell'argomento, è molto più furbo e navigato di te." questa cosa mi piace molto , mi piace avere di fianco una persona che in qualche modo sappia come ci si comporta in queste situazioni , che abbia la situazione in pugno, che abbia esperienza ... un uomo maturo .. probailmnet eanche questo è u aspetto molto importante pe me in quetso momento.. ho dovuto prendere anche se non sembra molte decisioni in questo periodo con il arito , la famiglia e mia figlia .. anche se dai fatti concreti non sembra.. e soprattutto il fatto di vedere che ho un persona malata di fianco in balia delel sue pulsioni e ansie.. in questo momento mi piace avere una persona più forte al mio fianco, che si prende superficialmente cura di me ecco perchè probabilmente è successo con un vechietto comunque molto apprezzato proprio per l asua esperienza, e la sua sicurezza di vivere così come vive.
pensa che ridere se dovesse anche lui uscire con problemi esistenziali, edipici,....
Se anche lui dovesse avere problemi non ti preoccupare tanto non e' tuo marito...normalmente non direi cose del genere, mas leggendo la tua storia credo che debba essere stato un inferno...ora ti meriti un po' di sano egoismo...
Lettrice
 

Bruja

Utente di lunga data
...... in questo caso

Direi che tu possa prenderti la tua parte di "passione e piacevolezza" dal momento che hai esposto molto chiaramente cosa ti aspetti da questa storia.
Auguri e che tutto vada come hai prospettato.
Bruja
 

Verena67

Utente di lunga data
edipyolanda1 ha detto:
questa cosa mi piace molto , mi piace avere di fianco una persona che in qualche modo sappia come ci si comporta in queste situazioni , che abbia la situazione in pugno, che abbia esperienza ... in questo momento mi piace avere una persona più forte al mio fianco, che si prende superficialmente cura di me ecco perchè probabilmente è successo con un vechietto comunque molto apprezzato proprio per l asua esperienza, e la sua sicurezza di vivere così come vive.
pensa che ridere se dovesse anche lui uscire con problemi esistenziali, edipici,....

Ah, mia cara
Ecco il punto dolente

Nel mio specifico, io mi sono innamorata (credo riamata) di un uomo con un sacco e una sporta di questi problemi. Fai bene ad apprezzare invece una persona sicura di ciò che vuole, che ti da' ciò che promette, non di piu' e non di meno.
I problemi di "entropia" nascono inevitabilmente nel momento in cui c'è ambivalenza, e il tuo "amante" tenta o vorrebbe uscire dai confini del ruolo (essere carino, sexy, disponibile, passionale, "leggero"), per avere conferme "pesanti" del tipo "Ma come sarebbe se vivessimo insieme? Ma io ti amo, il tuo non è amore? E' solo sesso? O mi ami? E io ti amo? O ti ho idealizzato? E quello ...(inserire sostantivo a scelta, magari falsamente gentile ma sostanzialmente denigrativo)....di tuo marito che dice? Mi fa così arrabbiare l'idea che lui stia al posto MIO...."
Una donna si disorienta, e si chiede, "Pero'! Questo si sta/è innamorato! Vorrà da me una vita in comune?" e appena cerchi di sondare l'ipotesi, ZAC, lui si tira indietro piu' veloce di Mennea
e "Mi stai mettendo sotto pressione, vorrei una storia piu' "leggera"".
Un tipo così l'ho incontrato solo io?! (Se si, CHE CULO!!!
)
Baci!
 
N

Non registrato

Guest
Come ti capisco Verena e come tu potresti capire me!!! NOn scrivo da un po perchè, ultimamente sto vivendo in un limbo, per colpa mia di certo. L?altro mi ha posto esattamente le domande di cui tu dici "non è solo sesso, tu mi fai stare bene, se non fossimo impegnati, ti amo, perchè non lo lasci...e bla bla bla...". Mio marito era freddo e distante da un bel pò (praticamente dal giorno successivo al matrimonio) e lui mi ha rubato il cuore, anzi io gli ho permesso di farlo senza opporre alcuna resistenza. Come ho già scritto gli ho posto la fatidica domanda "Se lasciassi mio marito ci potrebbe essere futuro per noi?" Risposta: è una domanda impegnativa.. prima di prendere una tale decisione dovresti riflettere bene... Adesso non so che mi è preso, mi prendo cura più che mai del mio aspetto esteriore, devo essere sempre a posto unghie, capelli, trucco, ma dentro mi sento all'inferno e con mio marito sono sempre discussioni ,anche se non mi ha chiesto se c'è un altro .....se fossi al suo posto vedendo dei problemi sarebbe la prima cosa che avrei chiesto.....L'altro? E' con un parente che deve incontrare un medico, non mi ha detto quando torna ma solo di non dimenticarlo....COME POTREI? Non ha idea di quello che sto passando..
 
N

Non registrato

Guest
scusate...

sono quella stupida credulona di "innamoratadellamante" il messaggio di prima è mio.
 
N

Non registrato

Guest
Non registrato ha detto:
Come ti capisco Verena e come tu potresti capire me!!! NOn scrivo da un po perchè, ultimamente sto vivendo in un limbo, per colpa mia di certo. L?altro mi ha posto esattamente le domande di cui tu dici "non è solo sesso, tu mi fai stare bene, se non fossimo impegnati, ti amo, perchè non lo lasci...e bla bla bla...". Mio marito era freddo e distante da un bel pò (praticamente dal giorno successivo al matrimonio) e lui mi ha rubato il cuore, anzi io gli ho permesso di farlo senza opporre alcuna resistenza. Come ho già scritto gli ho posto la fatidica domanda "Se lasciassi mio marito ci potrebbe essere futuro per noi?" Risposta: è una domanda impegnativa.. prima di prendere una tale decisione dovresti riflettere bene... Adesso non so che mi è preso, mi prendo cura più che mai del mio aspetto esteriore, devo essere sempre a posto unghie, capelli, trucco, ma dentro mi sento all'inferno e con mio marito sono sempre discussioni ,anche se non mi ha chiesto se c'è un altro .....se fossi al suo posto vedendo dei problemi sarebbe la prima cosa che avrei chiesto.....L'altro? E' con un parente che deve incontrare un medico, non mi ha detto quando torna ma solo di non dimenticarlo....COME POTREI? Non ha idea di quello che sto passando..
Ti e' mai capitato di pensare che forse tuo marito ha un'altra?
 

Verena67

Utente di lunga data
Non registrato ha detto:
Come ti capisco Verena e come tu potresti capire me!!! NOn scrivo da un po perchè, ultimamente sto vivendo in un limbo, per colpa mia di certo... e con mio marito sono sempre discussioni ,anche se non mi ha chiesto se c'è un altro .....se fossi al suo posto vedendo dei problemi sarebbe la prima cosa che avrei chiesto.....
io ho poi fatto la scelta di chiudere con l'amante e di investire sul mio matrimonio, con buoni risultati.
Sicuramente però il caso in cui non c'è la maturità (reciproca) di chiamare le cose con il loro nome, è il piu' doloroso e pericoloso anche per i matrimoni, si rischia di distruggere due famiglie senza davvero volerlo...magari alla fine restando anche soli, o comunque perdendo anche l'amante, oltre che il marito (lo so che è un discorso orribile, ma evitiamo le ipocrisie), che magari abbiamo "trattato male" per mesi sul presupposto (errato) che ci si sarebbe rifatti una vita con l'amante.
Alla fine io ammiro chi si mette in una relazione extraconiugale con estrema serenità, sapendo quali sono i limiti e ponendoli con chiarezza anche all'altra parte. Ok, meglio sarebbe non tradire proprio
, ma se deve essere...almeno con il minore dei danni!
un bacio
 
I

innamoratadellamante

Guest
Si, mi sono chiesta spesso se mio marito avesse un'altra, perchè era freddo, non sessualmente, ma nella vita di tutti i giorni, potrei tornare a casa alle tre di notte senza che lui si preoccupi di telefonarmi, come se fosse cieco...Ora che mi vede sull'orlo del baratro si è accorto della mia insofferenza nei suoi confronti, come mai decide di vedere solo ora? Perchè non mi chiede apertamente se amo un'altra persona? Mi ha solo detto che se io non sono felice con lui possiamo separarci , forse adesso c'è davvero un'altra!?
L'altro rientra domani e dopo i miei messaggi da amante pateticamente innamorata....non so cosa mi dirà, certo è che la voglia di vederlo è incontenibile, ma so già che è equivalente alla sofferenza di non averlo tutto per me. In effetti se lui mi dicesse chese io lasciassi mio marito non se la sentirebbe di stare con me dovrei dargli il ben servito....ma non vorrei giocarmelo così so che il non sentirlo, non vederlo, non poter fare l'amore con lui mi peserebbe da morire!!
Il tradimento? Gioie e dolori forti e intensi, se si è furbi, come tu stessa Verena auspichi, bisognerebbe godersi l'amante senza mai confonderlo col marito....io però non avevo fatto i conti col mio cuore. Baci a tutti
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top