Superare un tradimento

Paolo666

Utente
Se tu ritieni di avere fiducia nella tua consorte cosa sei qui a fare? Contesti tutte le risposte ma al contempo frigni.
Ti spiego cos’è il dieci.
Quando qualcuno viene sgamato a commettere un reato, è sempre portato a raccontare di meno o a camuffare quello che ha fatto per farlo sembrare altro.
Io vedo solo una moglie che si fa scopare dal vicino di casa.
Evidentemente ne ha bisogno.
Non ho contestato tutte le risposte anzi ho ringraziato per i consigli, poi ci sta che in un forum arrivino anche i giudizi e le prese per il culo più o meno velate. Se tu vedi solo una moglie che si fa scopare dal vicino di casa hai una rappresentazione della realtà molto semplificata e sono contento per te perché ti fa vivere bene nel tuo mondo dove hai una moglie che non ti dà tutto quello di cui hai bisogno, visto che vai a cercarlo altrove. L'ho fatto a lungo ed è arrivato un momento in cui mi ha stancato, ma il mondo è bello perché è vario e soprattutto: libertà totale, io non giudico e non pretendo di non essere giudicato o banalizzato se vengo a scrivere in un forum pubblico, perciò Pinco, ok, grazie per la spiegazione del dieci.
Io non ho capito...
Scusa amore alla follia... chi?tu e lei o lei e lui???
O solo lui??
Prima di amare qualcuno alla follia ne deve passare di acqua sotto i ponti...
Il piacere è diverso ..
Ti piace qualcuno...da impazzire..ma non è amore...
ahi ragione, anch'io non credo sia amore, sto parlando di quello di lui per lei, è quella condizione di simil allucinazione che ti fa fare e dire cose non proprio razionalmente sensate
La fiducia dovrebbe essere alla base del rapporto, verissimo. Hai appena scoperto di essere stato tradito, il suo amante abita nel vostro condominio, loro si messaggino ancora. La fiducia se la deve guadagnare, a mio parere.
Giustissimo !
Mi sembri me 7 anni fa.
Permettimi di essere molto pessimista.
Eh lo sono anch'io in certi momenti, però ho un po' di esperienza e cerco di non sbagliare di nuovo, sono stato sposato 12 anni, traditore e tradito, anni lunghi con momenti altissimi e bassissimi, l'unica differenza non esistevano quasi i telefonini .-)
Non è che tu abbia molte scelte. Avete tutte e due 50 anni. A questa età si può affrontare una separazione e avere altre opportunità di vita, ma la vostra situazione è abbastanza complessa. Tu esci già da un altra storia. Figli insieme e con altri :
A) Affrontate insieme questo passo falso riacquisendo fiducia l'uno nell'altro con tempo e pazienza
B) Prendete due strade diverse con tutto quello che ne consegue.
Grazie Fata, stiamo credendo in A), anche perché B) richiede che almeno uno dei due lo voglia e ora nessuno di noi lo vuole
Quella più nella merda è lei.
Da una parte deve ricostruire il rapporto con te, dall'altra lasciare andare senza ferire l'amante con cui ha comunque condiviso un sentimento. Sarebbe giusto chiudere nettamente con l'amante ma non può per i sensi di colpa verso lui per averlo illuso. Cerca di non far soffrire nessuno ma invece stanno soffrendo tutti, lei compresa.
La vedo dura in tutti i casi
Proprio così, bisogna però uscire, quello che sto facendo, non mi voglio aggrovigliare solo su questo, c'è dell'altro per fortuna, le nostre passioni, gli amici, il lavoro; fortunatamente ci sono ancora e funzionano. Grazie ancora a tutti !
 

Pincopallista

Utente di lunga data
Per superare un tradimento occorre ritrovare la fiducia nell'altro, come prima cosa.
Ed è la parte più difficile.
È un lavoro da fare in due.
Il fatto che lei stia prendendo tempo per lasciare l'altro non è un buon punto di partenza. È una cosa che chiese anche mia moglie, ed era ovviamente una balla.
Quando si viene scoperti si deve immediatamente interrompere i contatti con l'altro.
Ci si può scrivere per poco, certo, ma di nascosto e con l'intenzione di porre fine alla storia.
Coinvolgere il compagno in questi strascichi è deleterio. Chiedere addirittura tempo per finire la storia è mostrare un interesse che non dovrebbe palesarsi in questo determinato frangente.
L'attenzione ora dovrebbe essere solo e totalmente rivolta a te.
Chiedere del tempo significa inoltre spiegare al marito che l’altro è più importante del matrimonio.
Si chiede tempo quando si ha bisogno di rimodulare le abitudini fedifraghe per continuare a trombare serenamente.
L‘amante serve a rimanere sposati.
Si tradisce quando si sceglie di rimanere coniugi, diversamente si andrebbe da un avvocato.
Se una volta sgamato il coniuge infedele chiede tempo, significa che non ha alcuna intenzione di chiudere.
Poi se per stare bene l’utente ha bisogno di credere ad altro, ne ha diritto, lo trovo molto umano come atteggiamento.
Ma è altro, appunto.
 

Brunetta

Utente di lunga data
Mi permetto di aggiungere una cosa. Probabilmente perché questo forum parla di tradimento è popolato da traditori e traditi, che generalmente maturano un senso di segretezza e illecito (altrimenti non sarebbe tradimento se entrambi sono consenzienti, anzi, tradimento sarebbe restare monogami, per una coppia che ha come ideale la poligamia). Però non sento parlare di "fiducia": molti dubbi su di lei, su quello che dice, su quello che fa, o ha fatto. Se manca la fiducia, non c'è bisogno di farsi tante seghe mentali, è tutto finito. Ma se la fiducia c'è, deve mostrarsi in atti concreti, ad esempio concordando assieme cosa fare per uscire da una situazione. Il che non significa farsi prendere per il culo. Poi sono d'accordo su fermezza, determinazione, ecc. Ma se non c'è la fiducia a me un rapporto di coppia stabile a questo punto non piace, molto più facile e anche divertente stare da soli e - finché si ha possibilità e voglia - godere di quello che si trova nei rapporti brevi e diversi, è una scelta.
Subire un tradimento è una occasione straordinaria per capire se stessi e gli altri.
Naturalmente ne avrei fatto a meno.
Tu, non so se te ne rendi conto, stai cercando di salvare te stesso e il progetto, con lei che ha buttato il progetto nel cesso. Non puoi pensare di tirare fuori il progetto, il patto (che credevi di avere contratto e che evidentemente lei non ha rispettato) dal cesso, lavarlo e stirarlo e ritrovarlo.
Credo che la concretizzazione di quanto è avvenuto ti chiarisca la situazione.
Lei non è la persona che credevi che fosse.
Hai mai sentito parlare in psicologia di falso sé?
È l’immagine di sé che ci si crea e che ci fa apparire adeguati alle richieste di chi abbiamo intorno. Tua moglie non è come la conosci tu.
E non ha rispettato e non rispetta il vostro patto.
 

Pincopallista

Utente di lunga data
Chiedere del tempo significa inoltre spiegare al marito che l’altro è più importante del matrimonio.
Si chiede tempo quando si ha bisogno di rimodulare le abitudini fedifraghe per continuare a trombare serenamente.
L‘amante serve a rimanere sposati.
Si tradisce quando si sceglie di rimanere coniugi, diversamente si andrebbe da un avvocato.
Se una volta sgamato il coniuge infedele chiede tempo, significa che non ha alcuna intenzione di chiudere.
Poi se per stare bene l’utente ha bisogno di credere ad altro, ne ha diritto, lo trovo molto umano come atteggiamento.
Ma è altro, appunto.
Ah naturalmente quello che scrivo lo scrivo da infedele seriale e convinto di volerlo rimanere, almeno senti entrambe le campane.
 

Pincopallista

Utente di lunga data
no no forse non ho spiegato bene, si è fermata in seguito a propria decisione, ho prove di questo
Quindi è avvenuto questo.

Un giorno mentre tu sapevi nulla, e‘venuta da te e ti ha detto: senti caro ti ho tradito fino a ieri pomeriggio, ma oggi ho deciso di smettere. Visto che non ne sapevi nulla e nemmeno lo immaginavi ho preferito informarti.
Giusto?
 

Warlock

Utente di lunga data
Quindi è avvenuto questo.

Un giorno mentre tu sapevi nulla, e‘venuta da te e ti ha detto: senti caro ti ho tradito fino a ieri pomeriggio, ma oggi ho deciso di smettere. Visto che non ne sapevi nulla e nemmeno lo immaginavi ho preferito informarti.
Giusto?
da quello che scrive Paolo666 per fortuna, lui, sta ancora concentrandosi di mandare via l'amante. Il problema, se davvero la moglie ha chiuso, sarà il dopo, quando tutto tornerà tranquillo e dovrà per forza confrontarsi sul tradimento ricevuto
 

Paolo666

Utente
Quindi è avvenuto questo.

Un giorno mentre tu sapevi nulla, e‘venuta da te e ti ha detto: senti caro ti ho tradito fino a ieri pomeriggio, ma oggi ho deciso di smettere. Visto che non ne sapevi nulla e nemmeno lo immaginavi ho preferito informarti.
Giusto?
no, è successo che ho potuto vedere la sua corrispondenza e le conversazioni con il tizio appalesavano le decisioni che aveva preso e come stava cercando di portarle avanti fermando le sue aspettative. Forse se non avessi ficcato il naso nel suo telefono avrebbe cercato di curarsi il casino da sola, ma era evidente che stava male
 

Pincopallista

Utente di lunga data
no, è successo che ho potuto vedere la sua corrispondenza e le conversazioni con il tizio appalesavano le decisioni che aveva preso e come stava cercando di portarle avanti fermando le sue aspettative. Forse se non avessi ficcato il naso nel suo telefono avrebbe cercato di curarsi il casino da sola, ma era evidente che stava male
E quindi ora ti ha chiesto tempo per fare cosa che non ho capito?
 

patroclo

Utente di lunga data
Tradire, riprovarci o avere rapporti esclusivi?
Visto l'argomento della discussione direi più correttamente "ricomporre"
Non voglio dire che non sia possibile, anzi, dico solo che le basi devono essere completamente diverse, direi addirittura una coppia diversa pur con gli stessi individui.
Non so se sia possibile ma ho visto troppe coppie che in virtù di una "restaurazione" fanno vite di merda. Un tarlo per il tradito e il traditore rimarrà sempre, ma una cosa è un tarlo e un'altra è un'elefante, e queste coppie ospitano interi zoosafari in camera da letto.
 

Nocciola

Super Moderatore
Staff Forum
Visto l'argomento della discussione direi più correttamente "ricomporre"
Non voglio dire che non sia possibile, anzi, dico solo che le basi devono essere completamente diverse, direi addirittura una coppia diversa pur con gli stessi individui.
Non so se sia possibile ma ho visto troppe coppie che in virtù di una "restaurazione" fanno vite di merda. Un tarlo per il tradito e il traditore rimarrà sempre, ma una cosa è un tarlo e un'altra è un'elefante, e queste coppie ospitano interi zoosafari in camera da letto.
Credo che ci voglia molto impegno da parte di entrambi. Possibile ma raro. Dipende molto anche sal perché e dal come si è tradito è fondamentale il comportamento del traditore
 

Lara3

Utente di lunga data
....si ma la deve cercare e deve avere l impostazione mentale idonea ad un eventuale tradimento....
Non è che le storie extra spuntano come i funghi ..
Ci vuole un minimo di impegno...
Non la vedo come ripicca, ma come un bisogno di qualcosa che nella coppia ufficiale non c’è più dopo la scoperta del primo tradimento. Il tradito perché dovrebbe farsi problemi nel cercare un sollievo alla botta appena ricevuta ?
Semplicemente si cerca di tenere insieme l’auto stima, bisogno di dare e ricevere affetto. Il coniuge che ha tradito ha appena dimostrato di non poter provvedere a questo.
Io non lo considero neanche tradimento la relazione extra che si fa il tradito dopo la scoperta del primo tradimento.
Tradimento di cosa ?
Ormai dopo il primo tradimento non facciamoci illusioni… la coppia è scoppiata.
Ovviamente non si può fare questo discorso quando dopo un tradimento c'è stato sincero pentimento, dialogo, perdono e dichiarata la voglia di riprovare.
Ma se dopo il tradimento il traditore non voleva neanche discutere il minimo sindacale, diciamo 1 ora per dare spiegazioni, anzi si arrabbia perché il tradito osa ritornare sull’argomento anche il giorno dopo la scoperta nelle condizioni in cui neanche il giorno della scoperta non ha fornito una sola spiegazione.
In queste condizioni, magari accompagnate da tradimenti reiterati, di quale ripicca parliamo se finalmente, sottolineo finalmente, il tradito ci pensa a se stesso ?
 
Ultima modifica:

ipazia

Utente disorientante (ma anche disorientata)
....Era un periodo in cui lamentava la mia poca attenzione nei suoi confronti, preso dai miei altri figli avuti da precedente matrimonio, da genitori bisognosi, dal lavoro, ecc.

...lei più che altro ha trovato in questa persona colui che l'ha ascoltata, consolata, coccolata, in tutti i sensi.

....Lei prima di tutto ha sentito anche il bisogno - oltre che di essere aiutata e capita e consolata - di aiutare, capire, consolare, una persona che ha avuto delle sfortune oggettive nella vita (lo so per certo). Ah. lui ha 10 anni di meno di lei, è di un altro Paese e ha solo la mamma nel suo paese, con la quale ha un rapporto 'particolare'. Infatti in un certo senso ha trovato una nuova mamma in lei, una mamma che ti capisce e che ti piace anche fisicamente e anche tanto.
Mi permetto di aggiungere una cosa. Probabilmente perché questo forum parla di tradimento è popolato da traditori e traditi, che generalmente maturano un senso di segretezza e illecito (altrimenti non sarebbe tradimento se entrambi sono consenzienti, anzi, tradimento sarebbe restare monogami, per una coppia che ha come ideale la poligamia). Però non sento parlare di "fiducia": molti dubbi su di lei, su quello che dice, su quello che fa, o ha fatto. Se manca la fiducia, non c'è bisogno di farsi tante seghe mentali, è tutto finito. Ma se la fiducia c'è, deve mostrarsi in atti concreti, ad esempio concordando assieme cosa fare per uscire da una situazione. Il che non significa farsi prendere per il culo. Poi sono d'accordo su fermezza, determinazione, ecc. Ma se non c'è la fiducia a me un rapporto di coppia stabile a questo punto non piace, molto più facile e anche divertente stare da soli e - finché si ha possibilità e voglia - godere di quello che si trova nei rapporti brevi e diversi, è una scelta.
Ciao.

Ci sono dei bei nodi nel tuo primo post.

E facendo un po' di inferenza rispetto a quello che scrivi, più che parlare dell'altro, al vostro posto io parlerei di voi. (e soprattutto della vostra relazione, dei suoi fondamenti).

Se i nodi si presentano significa semplicemente che erano già lì e da ben prima di divenire evidenti.

Probabilmente prima non vi erano visibili?
Adesso li vedete? (escludendo il terzo, li vedete, intendo).

L'altro, a legger la tua narrazione, sembra quasi un triangolato.

La fiducia di coppia è un discorso.

Allearsi per aver cura dell'amante (che a ciò che scrivi è visto come un surrogato di figlio oltre che dispensatore di conferme affettive e di efficacia), che è problematico e sofferente e probabilmente un fragile, senza essere in grado di farlo - visto che per averne cura tua moglie ha ben pensato di scoparselo, sorvolando sulle proiezioni di entrambi voi che si intravedono nella tua narrazione (e quella roba qui non è cura, per niente e sotto nessun punto di vista) - non è qualcosa che nutre la fiducia di una coppia.

Se posso permettermi, quello che state facendo a quel tipo è quanto di più fuori strada potreste pensare di fare se davvero l'obiettivo è aiutare lui...e, se posso ancora permettermi, a me lui sembra semplicemente un triangolato che porta comunicazioni implicite fra voi, oltre ad esser un buon distrattore.

Lasciatelo stare, povero cristo, e pensate a risolvere le vostre che mi sembrano già sufficientemente impegnative.

Ovviamente questo è quello che leggo io fra le tue righe. :)
 
Ultima modifica:

Etta

Utente di lunga data
no, è successo che ho potuto vedere la sua corrispondenza e le conversazioni con il tizio appalesavano le decisioni che aveva preso e come stava cercando di portarle avanti fermando le sue aspettative. Forse se non avessi ficcato il naso nel suo telefono avrebbe cercato di curarsi il casino da sola, ma era evidente che stava male
Ma infatti l’80% dei tradimenti vengono scoperti attraverso i messaggi.
 

Carola

Utente di lunga data
Mi permetto di aggiungere una cosa. Probabilmente perché questo forum parla di tradimento è popolato da traditori e traditi, che generalmente maturano un senso di segretezza e illecito (altrimenti non sarebbe tradimento se entrambi sono consenzienti, anzi, tradimento sarebbe restare monogami, per una coppia che ha come ideale la poligamia). Però non sento parlare di "fiducia": molti dubbi su di lei, su quello che dice, su quello che fa, o ha fatto. Se manca la fiducia, non c'è bisogno di farsi tante seghe mentali, è tutto finito. Ma se la fiducia c'è, deve mostrarsi in atti concreti, ad esempio concordando assieme cosa fare per uscire da una situazione. Il che non significa farsi prendere per il culo. Poi sono d'accordo su fermezza, determinazione, ecc. Ma se non c'è la fiducia a me un rapporto di coppia stabile a questo punto non piace, molto più facile e anche divertente stare da soli e - finché si ha possibilità e voglia - godere di quello che si trova nei rapporti brevi e diversi, è una scelta.
mi dispiace io vedo solo un uomo molto "sotto" al momento che pare anche giustificarla
Io vedo una che si scopa il vicino e che ancora si messaggia nonsotante tutto
Poi possono essere anche nobili motivi ma L unico suo focus adesso dovresti essere tu
Non so davvero come tu faccia

mi dispiace davvero x te
 

Pincopallista

Utente di lunga data
Non ho contestato tutte le risposte anzi ho ringraziato per i consigli, poi ci sta che in un forum arrivino anche i giudizi e le prese per il culo più o meno velate. Se tu vedi solo una moglie che si fa scopare dal vicino di casa hai una rappresentazione della realtà molto semplificata e sono contento per te perché ti fa vivere bene nel tuo mondo dove hai una moglie che non ti dà tutto quello di cui hai bisogno, visto che vai a cercarlo altrove. L'ho fatto a lungo ed è arrivato un momento in cui mi ha stancato, ma il mondo è bello perché è vario e soprattutto: libertà totale, io non giudico e non pretendo di non essere giudicato o banalizzato se vengo a scrivere in un forum pubblico, perciò Pinco, ok, grazie per la spiegazione del dieci.
ahi ragione, anch'io non credo sia amore, sto parlando di quello di lui per lei, è quella condizione di simil allucinazione che ti fa fare e dire cose non proprio razionalmente sensate
Giustissimo !
Eh lo sono anch'io in certi momenti, però ho un po' di esperienza e cerco di non sbagliare di nuovo, sono stato sposato 12 anni, traditore e tradito, anni lunghi con momenti altissimi e bassissimi, l'unica differenza non esistevano quasi i telefonini .-)
Grazie Fata, stiamo credendo in A), anche perché B) richiede che almeno uno dei due lo voglia e ora nessuno di noi lo vuole
Proprio così, bisogna però uscire, quello che sto facendo, non mi voglio aggrovigliare solo su questo, c'è dell'altro per fortuna, le nostre passioni, gli amici, il lavoro; fortunatamente ci sono ancora e funzionano. Grazie ancora a tutti !
Più che non darmi ciò di cui ho bisogno, proprio Da lei non lo voglio.
Mi va bene il ruolo di moglie che le ho attribuito.
Ognuno nella sua vita ha un ruolo, lei ci. Me fa la moglie egregiamente è probabilmente fa l’amante per altri, o magari no, ma la cosa non mi riguarda.
Fino a che ottempera ai suoi doveri come condiviso, tutto ciò che fa di extra, se la fa stare meglio, e‘ tutto grasso che cola.
 
Top