l'errore

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old Ari

Guest
Dai, Ari, non puoi arrivare ad estremizzare così i concetti!

Allora ci dobbiamo flagellare anche per tutti gli sprechi che facciamo quando nel mondo c'è ancora chi muore di fame?? Così non se ne esce più!

Non puoi avvicinarmi un tradimento alla pedofilia, primo perchè viene spesso compiuto per scelta e non deviazioni mentali, secondo perchè non puoi assimilare le sofferenze e le conseguenze per il tradito al male e alle conseguenze per chi è vittima di un pedofilo!
Io non sono proprio daccordo.
C'è livello e livello di gravità, questo è naturale, anche nella legge le punizioni sono differenti. Ma il punto è come sentiamo noi l'azione negativa. Se anche dentro di noi reputiamo una cosa banale e l'altra meno non va bene.
Io personalmente ritengo che si, dovrebbe esserci una cultura molto più forte e punitiva sugli sprechi e su altre cose.....
Io sono quella che si porta il pezzo di carta in mano per chilometri finchè non trova un cestino per non buttarlo per terra. E le multe che si davano ai tempi per queste cose le considero giustissime.
Cos'è? Se butto la lavatrice in strada sono una merda, ma il pezzetto di carta no???
Scusate l'esempio, è chiaro vero che era per spiegare il pensiero....
Non venite a dirmi che non posso paragonare il pedofilo alla lavatrice nè!!!
 

Nobody

Utente di lunga data
Dere, a parer mio, seppur sono differenti le varie questioni, sotto certi aspetti non bisognerebbe fare distinzioni. Se tu vai a fare una rapina in banca e scappi con 10000euro o se tu scappi con 10000000 euro...pur sempre di rapina si tratta. Magari quello che ha rapinato la maggior cifra di denaro lo ha fatto per mantenere la famiglia mentre quello che ha rapinato minor cifra di denaro lo ha fatto perchè non è parente con la voglia di lavorare. Ma pur sempre di rapina si tratta.
Air
La rapina non cambia a seconda della cifra. Ma tra rapinare e uccidere una differenza c'è.
 

dererumnatura

Utente di lunga data
Dere, a parer mio, seppur sono differenti le varie questioni, sotto certi aspetti non bisognerebbe fare distinzioni. Se tu vai a fare una rapina in banca e scappi con 10000euro o se tu scappi con 10000000 euro...pur sempre di rapina si tratta. Magari quello che ha rapinato la maggior cifra di denaro lo ha fatto per mantenere la famiglia mentre quello che ha rapinato minor cifra di denaro lo ha fatto perchè non è parente con la voglia di lavorare. Ma pur sempre di rapina si tratta.
Air

mi dispiace, ma il tuo esempio non è affatto attinente.

qui stiamo parlando di omicidio, pedofilia e tradimento.

uno ti tradisce.tu sei libero di decidere se rimanere ocn questa persona o rifarti una vita.
hai la tua vita nelle tue mani.
anche non venendo a conoscenza del tradimento puoi decidere in realtà secondo me se continuare a tenere gli occhi chiusi ( perchè io devo ancora trovare una moglie che non si accorge....finge forse di non vedere...ma vede eccome...) o ribellarsi

diverso è togliere la vita.e per quante argomentazioni possaite portare..state davvero esagerando.
 

dererumnatura

Utente di lunga data
Io non sono proprio daccordo.
C'è livello e livello di gravità, questo è naturale, anche nella legge le punizioni sono differenti. Ma il punto è come sentiamo noi l'azione negativa. Se anche dentro di noi reputiamo una cosa banale e l'altra meno non va bene.
Io personalmente ritengo che si, dovrebbe esserci una cultura molto più forte e punitiva sugli sprechi e su altre cose.....
Io sono quella che si porta il pezzo di carta in mano per chilometri finchè non trova un cestino per non buttarlo per terra. E le multe che si davano ai tempi per queste cose le considero giustissime.
Cos'è? Se butto la lavatrice in strada sono una merda, ma il pezzetto di carta no???
Scusate l'esempio, è chiaro vero che era per spiegare il pensiero....
Non venite a dirmi che non posso paragonare il pedofilo alla lavatrice nè!!!

a posto siamo....

torniamo all'era mussolini e finiamola qui...
 
O

Old Airforever

Guest
Che sia chiaro io non volevo fare di tutto un erba un fascio, ma non ci si può giustificare paragonandosi agli animali e all'istinto animale, perchè allora si che si deve farne tutto un fascio.
Angel, quando conviene siamo animali. Quando non conviene siamo esseri umani. Chi difende i tradimenti perchè fanno parte dell'essere animalesco che c'è in noi umani, andrebbe fatto vivere come un animale sotto TUTTI gli aspetti.
Air
 

Nobody

Utente di lunga data
Angel, quando conviene siamo animali. Quando non conviene siamo esseri umani. Chi difende i tradimenti perchè fanno parte dell'essere animalesco che c'è in noi umani, andrebbe fatto vivere come un animale sotto TUTTI gli aspetti.
Air
Cercare di comprendere un fenomeno non vuol dire giustificarlo o difenderlo, Air. Mi sembrava ovvio.
 
O

Old Airforever

Guest
mi dispiace, ma il tuo esempio non è affatto attinente.

qui stiamo parlando di omicidio, pedofilia e tradimento.

uno ti tradisce.tu sei libero di decidere se rimanere ocn questa persona o rifarti una vita.
hai la tua vita nelle tue mani.
anche non venendo a conoscenza del tradimento puoi decidere in realtà secondo me se continuare a tenere gli occhi chiusi ( perchè io devo ancora trovare una moglie che non si accorge....finge forse di non vedere...ma vede eccome...) o ribellarsi

diverso è togliere la vita.e per quante argomentazioni possaite portare..state davvero esagerando.
Sai un tradito di cosa dovrebbe essere libero di fare? Di farsi giustizia. Perchè io, a causa del male che mi è stato inflitto sono MORTO per un mese abbondante. Certo, una morte cerebrale, non fisica. E tutto questo perchè? Eh, perchè l'essere umano ha principi animaleschi. Bene, principio animalesco per la mia lei che mi ha tradito; principio animalesco per me perchè gli avrei puntato una pistola alla tempia. Però, io sarei finito in galera. Lei va avanti a fare la troia.
Scusate lo sfogo.
Air
 

Nobody

Utente di lunga data
Sai un tradito di cosa dovrebbe essere libero di fare? Di farsi giustizia. Perchè io, a causa del male che mi è stato inflitto sono MORTO per un mese abbondante. Certo, una morte cerebrale, non fisica. E tutto questo perchè? Eh, perchè l'essere umano ha principi animaleschi. Bene, principio animalesco per la mia lei che mi ha tradito; principio animalesco per me perchè gli avrei puntato una pistola alla tempia. Però, io sarei finito in galera. Lei va avanti a fare la troia.
Scusate lo sfogo.
Air
Ma tu se sei tradito ritieni moralmente giusto ammazzare il colpevole di ciò? Spero davvero che ciò che scrivi sia lo sfogo di un momento.
 

Old Lilith

Utente di lunga data
Noi abbiamo l'autocoscienza che gli animali non hanno. Come dice Bruja e Air, o il caso o qualcuno, dentro ha scritto delle regole etiche che ci dicono quando sbagliamo.
Che poi le si ignori o no, questo è un altro discorso.
Dico solo che la pulsione animale che agisce dentro di noi, è troppo sottovalutata nella spiegazione dei comportamenti umani. Questa forza, spesso è vincente su qualunque monito di coscienza.

ecco è precisamente a questo che mi riferisco, è ovvio che siamo diversi dagli animali, mi riferivo all'errore indotto dal condizionamento sociale e culturale...che nonostante tutto non riesce a frenare la "forza della natura"

cito tatina (con permesso): .. sono i condizionamenti le regole le imposizioni.. il matrimonio in fondo è solo un contratto tra due persone che in quel dato momento non ci stanno proprio ocn la testa perchè vivono di sentimenti e di emozioni... poi tutto finisce.. arrivano i figli a completare l'opera..

ma, sentimenti a parte, quanto i condizionamenti citati sopra ci permettono di vivere le cose nella loro naturalità???
 
O

Old Airforever

Guest
Ma tu se sei tradito ritieni moralmente giusto ammazzare il colpevole di ciò? Spero davvero che ciò che scrivi sia lo sfogo di un momento.
Non mi è concesso di scrivere pubblicamente tutti i particolari del mio passato. Fidati: se tu li conoscessi, questa domanda non me l'avresti posta.
Termino la mia risposta, chiedendo a te se era moralmente giusto tradirmi, raccontarmi bugie ed infine puntarmi un'arma da taglio sul collo quando ho deciso di piantarla.
Marco
 

dererumnatura

Utente di lunga data
Sai un tradito di cosa dovrebbe essere libero di fare? Di farsi giustizia. Perchè io, a causa del male che mi è stato inflitto sono MORTO per un mese abbondante. Certo, una morte cerebrale, non fisica. E tutto questo perchè? Eh, perchè l'essere umano ha principi animaleschi. Bene, principio animalesco per la mia lei che mi ha tradito; principio animalesco per me perchè gli avrei puntato una pistola alla tempia. Però, io sarei finito in galera. Lei va avanti a fare la troia.
Scusate lo sfogo.
Air
non ho detto che giustifico il tradimento
ho solo detto che è ben diverso da un crimile come l'omicidio.
Air..sei vivo...guarda oltre...
 

dererumnatura

Utente di lunga data
ecco è precisamente a questo che mi riferisco, è ovvio che siamo diversi dagli animali, mi riferivo all'errore indotto dal condizionamento sociale e culturale...che nonostante tutto non riesce a frenare la "forza della natura"

cito tatina (con permesso): .. sono i condizionamenti le regole le imposizioni.. il matrimonio in fondo è solo un contratto tra due persone che in quel dato momento non ci stanno proprio ocn la testa perchè vivono di sentimenti e di emozioni... poi tutto finisce.. arrivano i figli a completare l'opera..

ma, sentimenti a parte, quanto i condizionamenti citati sopra ci permettono di vivere le cose nella loro naturalità???

ma che discorso è?
allora andiamo in giro tutti nudi...perchè vestirsi è solo frutto di un condizionamento sociale?

mah..
 

Nobody

Utente di lunga data
ecco è precisamente a questo che mi riferisco, è ovvio che siamo diversi dagli animali, mi riferivo all'errore indotto dal condizionamento sociale e culturale...che nonostante tutto non riesce a frenare la "forza della natura"

cito tatina (con permesso): .. sono i condizionamenti le regole le imposizioni.. il matrimonio in fondo è solo un contratto tra due persone che in quel dato momento non ci stanno proprio ocn la testa perchè vivono di sentimenti e di emozioni... poi tutto finisce.. arrivano i figli a completare l'opera..

ma, sentimenti a parte, quanto i condizionamenti citati sopra ci permettono di vivere le cose nella loro naturalità???
Se li vivi come condizionamenti, non ti faranno vivere le cose con naturalità. Se invece sono valori etici che fanno parte di te (relativi, perchè hanno un peso diverso all'interno di ognuno di noi), la fedeltà sarà per te naturale, e non costituirà affatto un peso.
In sostanza, ognuno deve capire la sua vera essenza...che è diversa per ognuno di noi. Io la vedo così.
 

dererumnatura

Utente di lunga data
Se li vivi come condizionamenti, non ti faranno vivere le cose con naturalità. Se invece sono valori etici che fanno parte di te (relativi, perchè hanno un peso diverso all'interno di ognuno di noi), la fedeltà sarà per te naturale, e non costituirà affatto un peso.
In sostanza, ognuno deve capire la sua vera essenza...che è diversa per ognuno di noi. Io la vedo così.
concordo.dipende da ciò che ha un valore per noi.
 

Nobody

Utente di lunga data
Non mi è concesso di scrivere pubblicamente tutti i particolari del mio passato. Fidati: se tu li conoscessi, questa domanda non me l'avresti posta.
Termino la mia risposta, chiedendo a te se era moralmente giusto tradirmi, raccontarmi bugie ed infine puntarmi un'arma da taglio sul collo quando ho deciso di piantarla.
Marco
Assolutamente no, Air. Prescindendo dal dolore che ti ha causato, una persona del genere sei stato fortunato a perderla.
Guarda, non conosco la tua storia...com'è ovvio mi riferivo alla frase che hai scritto, che ritenevo e continuo a ritenere sbagliata.
 
O

Old Ari

Guest
Sai un tradito di cosa dovrebbe essere libero di fare? Di farsi giustizia. Perchè io, a causa del male che mi è stato inflitto sono MORTO per un mese abbondante. Certo, una morte cerebrale, non fisica. E tutto questo perchè? Eh, perchè l'essere umano ha principi animaleschi. Bene, principio animalesco per la mia lei che mi ha tradito; principio animalesco per me perchè gli avrei puntato una pistola alla tempia. Però, io sarei finito in galera. Lei va avanti a fare la troia.
Scusate lo sfogo.
Air
Eh...grzie Air per la tua frase, hai spiegato quello che cercavo di spiegare io.
E' che troppo spesso si fa distinzione tra azione che ha cause materiali e azione che ne ha solo mentali.
Ma se ti ha ucciso mentalmente hai dei problemi tu sai?
Quindi, un pedofilo è più grave di uno che attua violenze psicologiche.
Mah. Anche in questo caso, per fortuna la legge ha rivalutato il tutto negli ultimi anni.
 
O

Old Airforever

Guest
Eh...grzie Air per la tua frase, hai spiegato quello che cercavo di spiegare io.
E' che troppo spesso si fa distinzione tra azione che ha cause materiali e azione che ne ha solo mentali.
Ma se ti ha ucciso mentalmente hai dei problemi tu sai?
Quindi, un pedofilo è più grave di uno che attua violenze psicologiche.
Mah. Anche in questo caso, per fortuna la legge ha rivalutato il tutto negli ultimi anni.
Non per altro si usa dire che per ferire una persona basta anche una sola parola. E' il ferimento psicologico è spesso assai più grave di quello fisico.
Air
 

Bruja

Utente di lunga data
Dererum

ma che discorso è?
allora andiamo in giro tutti nudi...perchè vestirsi è solo frutto di un condizionamento sociale?

mah..

Infatti l'errore è nel viverli come condizionamenti e non come possibilità di situazioni e sentimenti stabili. Io rovescio il concetto, l'essere naturali è semplicemente il soddisfare il proprio istinto..... allora tutte le regole andrebbero bandite.... anche quelle sociali.
Perchè sentirsi derubati del proprio patrimonio se un povero desidera stare bene come stiamo noi?
L'esempio è paradossale ma vale anche per il furto di sentimenti perpetrato sugli altri. Certo che ognuno può seguire le proprie inclinazioni e disposizioni, ma se ne prenda carico! Farlo nascostamente inficia proprio quel diritto alla libera scelta tanto vantato... basta parlare. Ma parlare è difficile, ci sono impedimenti, problemi, figli.... allora diciamo piuttosto che sono troppi gli oneri per vivere "secondo naturalezza" e si propende per il compromesso conveniente, con relative lamentazione al seguito!
Bruja
 

Nobody

Utente di lunga data
Eh...grzie Air per la tua frase, hai spiegato quello che cercavo di spiegare io.
E' che troppo spesso si fa distinzione tra azione che ha cause materiali e azione che ne ha solo mentali.
Ma se ti ha ucciso mentalmente hai dei problemi tu sai?
Quindi, un pedofilo è più grave di uno che attua violenze psicologiche.
Mah. Anche in questo caso, per fortuna la legge ha rivalutato il tutto negli ultimi anni.
Ma certo. Paragoniamo un pedofilo o un omicida a un traditore. Evvai così.

Chi pensa una cosa del genere ha dei grossi problemi.
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top