fare o non fare il test DNA....io non lo faccio

  • Autore Discussione Old iosperiamochemelacavo
  • Data d'inizio
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Bruja

Utente di lunga data
???

L'italia è il paese di chi è contro le regole....delle malefatte....se sei un bravo contribuente ..e per un caso dimentichi di pagare una infrazione stradale oppure una tassa....puoi rischiare la galera.....se rubi ed impoverisci mezza italia...o ammazzi...ed hai un buon avvocato con le leggi in vigore ....te la passi quasi liscia...
Sulla separazione invece ...i figli vanno con la mamma ...almeno che non si droghi o cose del genere .....e secondo le leggi italiane il rapporto affettivo lo puo dare solo la mamma il padre invece è quello che deve subire ..quello che deve pagare anche economicamente e comunque le malefatte altrui...so di padri che si riducono all'astrico per sostenere la moglie ed i figli ....poi chensamurai dice che siamo in una società patriarcale....!!!!hi hi hi hi

Mi pare che più che di tutt'erbe un fascio tu stia facendo un fagottone........... che il mondo possa essere dei furbi o dei ricchi, mica serve essere italiani per saperlo!
I figli secondo le leggi vigenti vanno con la mamma perchè spesso sono minori ed hanno bisogno di essere accuditi da una madre. Ora c'è l'affido condiviso che permette al padre di vederli quando e come vuole.
Che esista il mantenimento è vero, ma va commisurato alle effettive esigenze e se la madre lavora quello va ai figli. Di solito si difende il coniuge debole.... Sò che molti padri hanno subito angherie giuridiche, ma pare che questo tempo sia passato con il nuovo diritto di famiglia.
Quanto a Chen, ha solo sostenuto, e con ragione, che nei luoghi di potere economico-finanziario, politico ed amministrativo le donne sono delle illustri assenti salvo qualche sporadica presenza qua e là!
Bruja
 
O

Old iosperiamochemelacavo

Guest
Scusa se non riporto la risposta che hai dato a me, ma questa. Ma tengo presente la tua risposta e ho controllato anche la tua storia nel dubbio di aver ricordato male.
Io credo che il tradimento di tua moglie si tratti, se si può accettare l'idea di fare una classifica nei tradimenti, di uno lieve. E' stato un tradimento sentimentale durato un brevissimo periodo.
Inizialmente tu hai detto che tutto andava bene, ora dici che la vita insieme è stata una battaglia.
E' grave che tua moglie non abbia voluto continuare la terapia di coppia, ma non ne eri convinto neanche tu.
Io resto convinta che se non si riesce a perdonare, soiprattutto se non si comprende il traditore non si può ricostruire un bel niente. E comprendere non è condizione sufficiente, ma è necessaria e prerequisito. Tu non comprendi tua moglie (che non significa dare colpe o responsabilità a te del trdimento!) e la disprezzi.
Questo fa pensare che la situazione sia grave.
Capisco che tu non abbia metabolizzato e superato e che tua moglie abbia un carattere orgoglioso e duro che reagisce in un modo che non aiuta. Ma anche tu non scherzi!
Se credi che non sia percorribile la strada della separazione devi impegnarti per ricostruire e costruire un rapporto nuovo più profondo, nel senso di conoscervi e amarvi più profondamente. Non puoi coltivarti questo disprezzo. Lo devi a te e ai tuoi figli.
Io sono certa che col tempo supererai, ma potrebbero poi non perdonarti i tuoi figli.


P.S. La fede è un segno che non significa nulla io non la portavo e mio marito sì. Avevo smesso quando ero in gravidanza perché mi causava fastidio. Poi l'ho ripresa anni dopo mentre lui mi tradiva e ho chiesto a lui di prendermela nella cassetta di sicurezza in banca e questo non l'ha neppure fatto riflettere su quello che c'era tra noi...

Ascolta ritrovata.....io penso che il tradimento metta l'uomo davanti ad uno delle più grandi tragedie esistenziali ....Ma questo dipende dai valori che una persona da alle cose io sono uno di quelli che a lealtà,rispetto,senso di reposnsabilità e amore da molto e quindi pretende altrettando...la conseguenza è che in un rapporto per me non ci può essere spazio per il tradimento..accetterei più lealtà l'amore e di conseguenza tutto il resto..ma ricorrere ai ripari per un rapporto che non va più con un tradimento è a dir poco veramente meschino.......Ora se non avessi figli ...e pensassi un po' solo a me non saremo qui a discutere....divorzio e basta...Nel mio caso in virtù di quello che ho costruito ...ed i quello che è nato ...e delle responsabilità conseguenti e all'amore che devo dare ai miei figli ....non sono molto convinto di quello che dovrei fare....a tutto questo aggiungiamo che mia moglie ....conoscendola (almeno fino ad un anno e passa fa) non penso mi stia dimostrando che in realtà quello che è successo è stato veramente un gravissimo errore ...io mi trovo dinazi alla mia tragedia esistenziale.....L'amore che io provavo per mia moglie....è stato veramente malmenato ....il rispetto ,che io avevo per lei che me la faceva diventare il mio punto di riferimento è stato duramente provato.... ‎(non si toglie la sottolineatura) A casa mi ritrovo con un bimbo di quattro anni che io non voglio lasciare e penso tantomeno lui ....visto che fino a qualche mese fa esistevo solo io per lui....e non voglio lasciare nemmeno la neonata che in qualche modo .....rappresenta...una novità ed una distrazione ..nella casa...


P.S la fede non rappresenta nulla ....allora mi spieghi perchè l'ha tenuta....e poi se l'ha tolta...qualche significato forse l'aveva...ma lo sai che la bimba ha appena 10 giorni ..è lei mi pare di aver capito che non le vuole dare più il latte materno​
 
O

Old iosperiamochemelacavo

Guest
Il dilemma del nostro amico è tutt'altro che peregrino
Perdonare è eroico, e lui ovviamente parte dal presupposto di essere "la parte lesa", di essere "nel giusto" se rescindesse il legame matrimoniale e di "fare un sacrificio" solo i figli.

NON TUTTI RAGIONANO COSI'.

Non so se sia questione di maggiore forza morale, di maggiore debolezza, o cosa, ma le coppie che si ricostituiscono dopo il tradimento mettono in gioco energie da entrambe le parti e la capacità - ampia - di perdonare (se non di dimenticare).

La lesione all'orgoglio del nostro amico (ci vedo, perdonami, molto piu' orgoglio che sentimenti feriti....) è una ferita narcisistica dal quale temo non si riesca a riprendere. La moglie aggrava la cosa con la sua afasia (probabilmente anche lei non sa spiegarsi questa cosa, paradossalmente ci vanno le palle anche per tradire, e magari lei è rimasta nel limbo di chi avrebbe "VOLUTO" tradire ma non l'ha fatto, anche se faccio fatica a credere che una vacanza al mare insieme, da soli, non abbia comportato del sesso....o quantomeno una grandissima intimità).

Questa doppia circostanza negativa temo possa essere letale per questo matrimonio. Si sa che dove non ci arriva l'uno, deve arrivarci l'altro...e qui mi pare non ci arrivi nessuno.



Non mi stupisce che la moglie si sia tramutata in una supermamma: è probabilmente il suo modo di venire a patti con un trauma non del tutto elaborato.

Francamente, se tu avessi la certezza di saper gestire BENE una separazione con affido congiunto, etc, a questo punto direi che è meglio per voi separarvi
Paradossalmente penso ci possano essere matrimoni saldi con infedeltà ventennali...e altri rapporti che crollano inesorabilmente per un bacio
E temo che il tuo, per il carattere di entrambi, sia uno di questi


Ti abbraccio!
In tutto questa tragedia ...sono contenta di un fatto che in realtà è accaduto ....lei è molto più "presente" nel figlio..ma questo è successo anche perchè...ormai la sua vita ...
è dedicata essenzialmente ....alla "famiglia" ....ma tutto questo è costato un suo tradimento....è naturalemte non a discapito suo ma ..mio....
Tutto questo lo poteva fare ...senza usare una terza persona...in questo noto ...una immaturità che si è trasformata in maturità , quella dell'ambito familiare...
La cosa mi fa ben sperare....ma per ottenere il mio perdono ....e per ottenere quella serenità che prima c'era ...nella nostra casa (almeno per me) ..penso che dovrebbe avere questa trasformazione anche un po'nei miei confronti....cavolo...mi dovrebbe dimostrare ...veramente che chiede in mio perdono...è vero che ho avuto delle irregolarità nel mio comportamento ...ma mi sono assestato....ma oggi lei è come se pensasse che oggi è lei la parte lesa ....dopo il suo tradimento sono stato io a non volerla più ascoltare....in realtà sto cercando da otto mesi un confronto che non arriva ancora....un confronti di ideali di valori sui quali bisogna essere concordanti per ricostuire un vero rapporto.....ma se invece ..io mi devo ricredere sul suo operato ....mi devo scontrare ancora una volta su cose che per me sono importanti ..significa che veramente fra me e lei è tutto finito....per esempio lei dovrebbe comprendere che è importante dare il latte materno alla figlia neonata e non lamentarsi con una amica a telefono che è distrutta e che non vuole essere legata al fatto che in qualsiasi momento la deve legare al petto.....mi pare che voglia fare piccoli passi in avanti ...ma poi secondo il mio punto di vista fra una decina di KM indietro....
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
...capisco

Ascolta ritrovata.....io penso che il tradimento metta l'uomo davanti ad uno delle più grandi tragedie esistenziali ....Ma questo dipende dai valori che una persona da alle cose io sono uno di quelli che a lealtà,rispetto,senso di reposnsabilità e amore da molto e quindi pretende altrettando...la conseguenza è che in un rapporto per me non ci può essere spazio per il tradimento..accetterei più lealtà l'amore e di conseguenza tutto il resto..ma ricorrere ai ripari per un rapporto che non va più con un tradimento è a dir poco veramente meschino.......Ora se non avessi figli ...e pensassi un po' solo a me non saremo qui a discutere....divorzio e basta...Nel mio caso in virtù di quello che ho costruito ...ed i quello che è nato ...e delle responsabilità conseguenti e all'amore che devo dare ai miei figli ....non sono molto convinto di quello che dovrei fare....a tutto questo aggiungiamo che mia moglie ....conoscendola (almeno fino ad un anno e passa fa) non penso mi stia dimostrando che in realtà quello che è successo è stato veramente un gravissimo errore ...io mi trovo dinazi alla mia tragedia esistenziale.....L'amore che io provavo per mia moglie....è stato veramente malmenato ....il rispetto ,che io avevo per lei che me la faceva diventare il mio punto di riferimento è stato duramente provato.... ‎(non si toglie la sottolineatura) A casa mi ritrovo con un bimbo di quattro anni che io non voglio lasciare e penso tantomeno lui ....visto che fino a qualche mese fa esistevo solo io per lui....e non voglio lasciare nemmeno la neonata che in qualche modo .....rappresenta...una novità ed una distrazione ..nella casa...​





P.S la fede non rappresenta nulla ....allora mi spieghi perchè l'ha tenuta....e poi se l'ha tolta...qualche significato forse l'aveva...ma lo sai che la bimba ha appena 10 giorni ..è lei mi pare di aver capito che non le vuole dare più il latte materno​
Capisco benissimo.
Io sono una tradita e so che il tradimento procura una ferita che resta sempre aperta... una ferita che può sembrare si stia rimarginando e si riapre con una parola.
Ma devi prendere tua moglie e parlare davvero del futuro. Dovete parlare di cosa volete fare insieme e delle energie che siate disposti a spenderci.
E in questo tu devi essere disposto ad ascoltare (anche se quella ferita sanguina e ti fa male) e non pretendere cose da lei che non pretenderesti se non ti avesse tradito.
Io sono per l'allattamento prolungato, ma il periodo dopo il parto è particolarmente difficile e la situazione non l'aiuta. Ricorda che potrebbe essere veramente depressa e sentirsi incapace e il tuo atteggiamento potrebbe peggiorare il suo senso di impotenza. Stalle vicino!
 

Verena67

Utente di lunga data
per esempio lei dovrebbe comprendere che è importante dare il latte materno alla figlia neonata e non lamentarsi con una amica a telefono che è distrutta e che non vuole essere legata al fatto che in qualsiasi momento la deve legare al petto.....mi pare che voglia fare piccoli passi in avanti ...ma poi secondo il mio punto di vista fra una decina di KM indietro....
Senza offesa, sta fuori da cose che non ti riguardano. Solo una donna vuol dire cosa significhi allattare, con le depressioni ormonali, le ragadi, la stanchezza cronica, e quant'altro.
Che nessun uomo si permetta di impartire giudizi su questo. Mille volte meglio il latte artificiale che un pericoloso esaurimento nervoso che puo' cronicizzarvi e distruggervi la vita...(e ne ho visti tanti!)

Un abbraccio!
 
O

Old iosperiamochemelacavo

Guest
Senza offesa, sta fuori da cose che non ti riguardano. Solo una donna vuol dire cosa significhi allattare, con le depressioni ormonali, le ragadi, la stanchezza cronica, e quant'altro.
Che nessun uomo si permetta di impartire giudizi su questo. Mille volte meglio il latte artificiale che un pericoloso esaurimento nervoso che puo' cronicizzarvi e distruggervi la vita...(e ne ho visti tanti!)

Un abbraccio!
Senza offese.....ma penso che il senso materno dovrebbe sorvolare almeno sulla stanchezza.....almeno in questo poi se sorgessero altri problemi...non penso mi tirerei indietro per affrontarli....La bambina , ripeto , di appena 10 giorni, ti fa dormire 5 ore a notte ...ed il giorno ti rompe poco i coglioni....se non solo per la poppata....tralatro aiutata dalla dalla nonna...non penso che sia eccessivo....conosco di donne che non si sono mai tirate indietro nell'allattare un figlio....Verena67 non mi venire meno su queste cose ci tengo molto se potessi la allatterei io ma non ho questo gross vantaggio fisico rispetto ad una donna ....Poi vorrei sfidare chiunque .a trovare un pediatra che di il latte artificiale rispetto a quello materno.
 

Verena67

Utente di lunga data
Senza offese.....ma penso che il senso materno dovrebbe sorvolare almeno sulla stanchezza.....almeno in questo poi se sorgessero altri problemi...non penso mi tirerei indietro per affrontarli....La bambina , ripeto , di appena 10 giorni, ti fa dormire 5 ore a notte ...ed il giorno ti rompe poco i coglioni....se non solo per la poppata....tralatro aiutata dalla dalla nonna...non penso che sia eccessivo....conosco di donne che non si sono mai tirate indietro nell'allattare un figlio....Verena67 non mi venire meno su queste cose ci tengo molto se potessi la allatterei io ma non ho questo gross vantaggio fisico rispetto ad una donna ....Poi vorrei sfidare chiunque .a trovare un pediatra che di il latte artificiale rispetto a quello materno.

Io ho allattato due figli, e so quello di cui sto parlando. Non c'entrano i nonni, e non c'entrano le ore in cui il bambino sta sveglio. Sono stata notti e notti sveglia a dare il latte ai bimbi, l'ho fatto con gioia, ma è stata durissima, con il primo sono stata fortunata, a parte le ragadi iniziali, ho tenuto duro e ho smesso solo quando il bambino aveva un anno ed era completamente svezzato. Con il secondo bambino ho avuto un problema ben piu' grave: un infezione al seno (causata dalle sue avide gengive....) che mi provocava febbre a 40 tutti i santi giorni. Mettici insieme lo scompenso ormonale GRAVE tipico del post partum (consulta un QUALSIASI manuale sull'argomento...), per cui il livello di endorfine CROLLA, e la stanchezza non di chi va in palestra ma di chi ALLATTA e ACCUDISCE un neonato, e vedi tu...sono andata in ospedale con la febbre a 40 e il medico mi ha implorato, dopo un occhiata al mio seno (ne porto ancora oggi i segni...) di SMETTERE di allattare!!

E per MOLTISSIME donne allattare è un grosso problema, per i motivi che ti ho appena descritto. Non dico che chi lo fa sia eroica, ma di fatto è dura, durissima.

Per cui non parlare di cose che non puoi conoscere. Se non rispetti tua moglie nemmeno come madre, separati. Non vedo francamente alternative.
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
confermo

Io ho allattato due figli, e so quello di cui sto parlando. Non c'entrano i nonni, e non c'entrano le ore in cui il bambino sta sveglio. Sono stata notti e notti sveglia a dare il latte ai bimbi, l'ho fatto con gioia, ma è stata durissima, con il primo sono stata fortunata, a parte le ragadi iniziali, ho tenuto duro e ho smesso solo quando il bambino aveva un anno ed era completamente svezzato. Con il secondo bambino ho avuto un problema ben piu' grave: un infezione al seno (causata dalle sue avide gengive....) che mi provocava febbre a 40 tutti i santi giorni. Mettici insieme lo scompenso ormonale GRAVE tipico del post partum (consulta un QUALSIASI manuale sull'argomento...), per cui il livello di endorfine CROLLA, e la stanchezza non di chi va in palestra ma di chi ALLATTA e ACCUDISCE un neonato, e vedi tu...sono andata in ospedale con la febbre a 40 e il medico mi ha implorato, dopo un occhiata al mio seno (ne porto ancora oggi i segni...) di SMETTERE di allattare!!

E per MOLTISSIME donne allattare è un grosso problema, per i motivi che ti ho appena descritto. Non dico che chi lo fa sia eroica, ma di fatto è dura, durissima.

Per cui non parlare di cose che non puoi conoscere. Se non rispetti tua moglie nemmeno come madre, separati. Non vedo francamente alternative.
Il parto, il puerperio, l'allattamento sono molto faticosi...
Non sottovalutarne il valore e il peso.
 

Bruja

Utente di lunga data
Concordo

Il parto, il puerperio, l'allattamento sono molto faticosi...
Non sottovalutarne il valore e il peso.
Però non facciamone a forza un atto di eroismo.... chi allatta non sempre affronta infezioni, disastri da mastite o ragadi, conosco parecchie madri che hanno allattato senza grossi problemi.
Credo che la verità stia nel mezzo, come sempre... lui è preoccupato per i figli e vorrebbe la migliore situazione per crescerli, lei forse mal sopporta l'impegno di allattare, che per la verità è oneroso ma è anche una gioia se non ci sono complicazioni! Forse pensa che potrebbe impiegare neglio il suo tempo.
E' l'insofferenza il problema di questa coppia, non il post partum... e quella la si risolve in DUE, lui per un verso e lei per l'altro; se uno solo fa defezione non vanno da nessuna parte!
Bruja
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Può darsi

Però non facciamone a forza un atto di eroismo.... chi allatta non sempre affronta infezioni, disastri da mastite o ragadi, conosco parecchie madri che hanno allattato senza grossi problemi.
Credo che la verità stia nel mezzo, come sempre... lui è preoccupato per i figli e vorrebbe la migliore situazione per crescerli, lei forse mal sopporta l'impegno di allattare, che per la verità è oneroso ma è anche una gioia se non ci sono complicazioni! Forse pensa che potrebbe impiegare neglio il suo tempo.
E' l'insofferenza il problema di questa coppia, non il post partum... e quella la si risolve in DUE, lui per un verso e lei per l'altro; se uno solo fa defezione non vanno da nessuna parte!
Bruja
Ma lui che decide come lei debba essere madre e se e quando possa sentirsi stanca mi sembra solo una prova di forza.
Io ho due figli e li ho allattati per tempi diversi, ho amiche che hanno allattato pochi mesi o pochi giorni e, benché mi sembrasse che avrebbero potuto proluhgare l'allattamento, mi sono limitata a regalare loro una tisana non mi sono mai permessa di insistere per estendere la mia esperienza a loro.
Che un uomo, benché il padre, voglia decidere se e quanto una donna che ha partorito abbia il diritto di sentirsi stanca e per quanto tempo debba allattare è inaccettabile.
Sono reduci da un terremoto di coppia e ci sono ancora un bel po' di scosse che è difficile stabilire se di assestamento o se avvisaglie del "big one" ...è lecito pensare che tutto questo abbia lasciato in lei un segno che le rende più gravoso un momento pesante per tutte.
 

Bruja

Utente di lunga data
Persa

Ma lui che decide come lei debba essere madre e se e quando possa sentirsi stanca mi sembra solo una prova di forza.
Io ho due figli e li ho allattati per tempi diversi, ho amiche che hanno allattato pochi mesi o pochi giorni e, benché mi sembrasse che avrebbero potuto proluhgare l'allattamento, mi sono limitata a regalare loro una tisana non mi sono mai permessa di insistere per estendere la mia esperienza a loro.
Che un uomo, benché il padre, voglia decidere se e quanto una donna che ha partorito abbia il diritto di sentirsi stanca e per quanto tempo debba allattare è inaccettabile.
Sono reduci da un terremoto di coppia e ci sono ancora un bel po' di scosse che è difficile stabilire se di assestamento o se avvisaglie del "big one" ...è lecito pensare che tutto questo abbia lasciato in lei un segno che le rende più gravoso un momento pesante per tutte.
Sono d'accordo, certe cose vanno concertate insieme.... quello che temo è che non concertino nulla perchè fra loro è più forte l'ostilità che l'interesse per i figli!
Bruja
 
O

Old Angel

Guest
Non mettetelo in croce per la questione dell'allattamento, lui ha solo esposto un suo pensiero perchè ha sentito lamentarsi la moglie con un amica, non ha detto che la obbliga a farlo.
Comunque ci sono degli enormi vantaggi allattare al seno
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
non mi sembra

Non mettetelo in croce per la questione dell'allattamento, lui ha solo esposto un suo pensiero perchè ha sentito lamentarsi la moglie con un amica, non ha detto che la obbliga a farlo.
Comunque ci sono degli enormi vantaggi allattare al seno
Mi sembra invece che lui lo consideri un segno per valutare il valore della moglie come madre e come persona...
Il secondo l'ho allattato fino a un anno e so di cosa parlo quando dico che è faticoso.
 
O

Old Angel

Guest
Mi sembra invece che lui lo consideri un segno per valutare il valore della moglie come madre e come persona...
Il secondo l'ho allattato fino a un anno e so di cosa parlo quando dico che è faticoso.
Si lo so che è faticoso, ma se non hai problemi di ragadi e infezioni varie, e se c'è il latte, ti togli tante rogne, primo gli anticorpi della mamma sono attivi anche nel bimbo, quando a noi è nato il 3° 20 giorni dopo i grandi hanno preso la varicella per lui prenderla sarebbe stato molto rischioso se non mortale fortunatamente alla sua difesa provvedevano gli anticorpi della mamma, secondo il biberon notturno è una tragedia.....è troppo caldo....è troppo freddo.....ma quanto ci mette a scaldarsi
etc etc
Noi le abbiamo provate tutte il primo Biberon il secondo seno + giunta il terzo seno, il secondo e il terzo grazie al seno la notte 15 min è dormivano di nuovo, il primo ........un tragedia
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
vantaggi

Si lo so che è faticoso, ma se non hai problemi di ragadi e infezioni varie, e se c'è il latte, ti togli tante rogne, primo gli anticorpi della mamma sono attivi anche nel bimbo, quando a noi è nato il 3° 20 giorni dopo i grandi hanno preso la varicella per lui prenderla sarebbe stato molto rischioso se non mortale fortunatamente alla sua difesa provvedevano gli anticorpi della mamma, secondo il biberon notturno è una tragedia.....è troppo caldo....è troppo freddo.....ma quanto ci mette a scaldarsi
etc etc
Noi le abbiamo provate tutte il primo Biberon il secondo seno + giunta il terzo seno, il secondo e il terzo grazie al seno la notte 15 min è dormivano di nuovo, il primo ........un tragedia
I vantaggi dell'allattamento al seno sono indubbi.
Ma non è questo il punto.
La questione è il valore di "prova" che Iosperiamo dà a questo aspetto.
Può darsi che sua moglie sia inaffidabile, ma non è questo il fatto su cui valutarla.
Credo che lui abbia dovuto "digerire" il tradimento, che l'ha profondamente ferito e disorientato, in tempi troppo brevi e sia ancora troppo destabilizzato per valutare se il matrimonio ha ancora un senso e se è in grado di dare fiducia a sua moglie.
 
O

Old Angel

Guest
I vantaggi dell'allattamento al seno sono indubbi.
Ma non è questo il punto.
La questione è il valore di "prova" che Iosperiamo dà a questo aspetto.
Può darsi che sua moglie sia inaffidabile, ma non è questo il fatto su cui valutarla.
Credo che lui abbia dovuto "digerire" il tradimento, che l'ha profondamente ferito e disorientato, in tempi troppo brevi e sia ancora troppo destabilizzato per valutare se il matrimonio ha ancora un senso e se è in grado di dare fiducia a sua moglie.
Purtroppo lo comprendo, quando ci sono i bimbi di mezzo è già dura, ma quando ci sono di mezzo neonati è una situazione di merda
 

Bruja

Utente di lunga data
Angel

Purtroppo lo comprendo, quando ci sono i bimbi di mezzo è già dura, ma quando ci sono di mezzo neonati è una situazione di merda

E quando c'è incomprensione reciproca ed ostilità è pure peggio!
Bruja
 
O

Old iosperiamochemelacavo

Guest
E quando c'è incomprensione reciproca ed ostilità è pure peggio!
Bruja

Ascoltate ...un p' tutti ...verena67, persa/ritr ..principalmente...provengo da una famiglia di un operaio...poi finito a 46 anni mia mamma a 41 anni si è dovuta rimboccare le maniche ed affrontare la vita e far crescere tre figli non ancora maggiorenni...con pocmeno di un 800 mila lire da 91 ..io già conscevo i sacrifici dei miei genitori ed ho consciuto quelli che ha fatto mia mamma per portarci avanti....la famiglia di mia moglie è benstante e mia moglie ha sempre ottenuto quello che voleva ..questo per dirvi...che a me è stato insegnato parecchio...e dare il giusto peso alle cose...il papà ...di mia moglie ...quando gli ho detto che ...la figlia mi aveva...tradito...prima si è messo a piangere....ma poi mi ha detto che io alla figlia la dovevo amare di più....
Non c'è ostilità in me nei confronti di mia moglie se la penso le voglio ancora bene per quello che c'è stato fra di noi ...ma se la vedo ....bhe non vi nascondo che nutro profONDA AMAREZZA per quello che mia ha fatto....e mi sta facendo...
I miei figli mi provocano un dolore immenso che non vi potete immaginare per loro avevo risevato o almeno speravo in un futuro che io mi sognavo da piccolo ed invece comunque andrà non sarà bello per loro .....e non per colpa loro .ma per una mamma che non ha saputo ..controllare....o non ha voluto ..controllarsi.....e che continua a pensare ai ca..i suoi ..
VERE,PERSA/RITOVATA.....mi sapreste dire se classifichereste il tradimento di mia moglie come lieve.......se purtroppo continua a sentire e forse a vedere il suo veccgio amante???

Un abbraccio forte a tutti.
 
O

Old iosperiamochemelacavo

Guest
E quando c'è incomprensione reciproca ed ostilità è pure peggio!
Bruja

Ascoltate ...un p' tutti ...verena67, persa/ritr ..principalmente...provengo da una famiglia di un operaio...poi finito a 46 anni mia mamma a 41 anni si è dovuta rimboccare le maniche ed affrontare la vita e far crescere tre figli non ancora maggiorenni...con pocmeno di un 800 mila lire da 91 ..io già conscevo i sacrifici dei miei genitori ed ho consciuto quelli che ha fatto mia mamma per portarci avanti....la famiglia di mia moglie è benstante e mia moglie ha sempre ottenuto quello che voleva ..questo per dirvi...che a me è stato insegnato parecchio...e dare il giusto peso alle cose...il papà ...di mia moglie ...quando gli ho detto che ...la figlia mi aveva...tradito...prima si è messo a piangere....ma poi mi ha detto che io alla figlia la dovevo amare di più....
Non c'è ostilità in me nei confronti di mia moglie se la penso le voglio ancora bene per quello che c'è stato fra di noi ...ma se la vedo ....bhe non vi nascondo che nutro profONDA AMAREZZA per quello che mia ha fatto....e mi sta facendo...
I miei figli mi provocano un dolore immenso che non vi potete immaginare per loro avevo risevato o almeno speravo in un futuro che io mi sognavo da piccolo ed invece comunque andrà non sarà bello per loro .....e non per colpa loro .ma per una mamma che non ha saputo ..controllare....o non ha voluto ..controllarsi.....e che continua a pensare ai ca..i suoi ..
VERE,PERSA/RITOVATA.....mi sapreste dire se classifichereste il tradimento di mia moglie come lieve.......se purtroppo continua a sentire e forse a vedere il suo veccgio amante???

Un abbraccio forte a tutti.
 

Miciolidia

Utente di lunga data
iosperiamo

.ma per una mamma che non ha saputo ..controllare....o non ha voluto ..controllarsi.....e che continua a pensare ai ca..i suoi ..
VERE,PERSA/RITOVATA.....mi sapreste dire se classifichereste il tradimento di mia moglie come lieve.......se purtroppo continua a sentire e forse a vedere il suo veccgio amante???


io speriamo, perdonami se usero' un tono deciso nelle mie parole... ma è affettuoso credimi perchè so bene quanto miopi ci si renda quando vogliamo allontanare la VERITA' da noi.

.Dici che questa donna è probabile che continui a farsi gli affari suoi


.che è probabile che continui a vedere l'amante.


. che riconosci il figlio senza richiederne la dimostrazione perchè hai deciso cosi.

. che il padre di lei ti ha chiesto di Volerle ancora piu' bene.

. hai scritto che le vuoi ancora bene ma...

. e in contemporanea scrivi che oramai è tutto compromesso nel clima familiare per colpa sua...


Io speriamo, non desidero offendere la tua sensibilità già sin troppo provata caro..ma fai attenzione..io osservo un uomo stanco, confuso, che ha paura prima di tutto di mettere "ordine "nel suo spazio emotivo.

Non ti fa bene accettare tutto questo passivamente. Credimi, alimenta solo il tuo rancore caro amico...e questo ai cuccioli bene non fa...non voglio andare oltre per ora...se lo vorrai ne parleremo ancora.

buona giornata Iosperiamo
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top