Corna al tempo del Covid.

Ginevra65

Moderator
Staff Forum
Salve a tutti! Vi racconto la mia storia per condividere un pò di esperienza e perchè no per trovare un piccolo sfogo nel riportare brevemente la questione che recentemente mi ha confermato che probabilmente ho la capacità di attirare donne con una grande propensione al cornificare. Non sono un fesso, intendiamoci. Come dice un favoloso dialogo in un film di Sorrentino "io mi innamoro solo delle troie...." RISP "è perchè sei anche tu una troia!".

Stavolta (e dico stavolta perchè ormai ho esperienza in corna, fatte ma soprattutto subite nel corso della mia vita), si tratta di una storia fresca con una giovane fanciulla che conoscevo da ormai tre anni. Con lei c'è sempre stato un rapporto di grande simpatia, confidenza e stima reciproca. Lei è bella, simpatica interessante etc etc etc etc etc........Ci siamo sempre ripromessi, una volta liberi, di provare finalmente a vivere un rapporto amoroso. Ad agosto ci mettiamo insieme e da allora notti di grande amore, abbracci, risate, sesso sfrenato, progetti. Sentiamo entrambi che stiamo bene e che un futuro insieme è possibile. Poi il covid a settembre torna a farsi sentire. Ma le cose non ci danno particolare pensiero....quando c'è l'amore, sappiamo tutti che non esiste ombra, preoccupazione, patimento. C'è solo puro amore! (sospiro).

Poi agli inizi di ottobre lei annuncia che un suo parente ha pigliato il covid. Allarme rosso! Lei mi tranquillizza: "ma vaaaaaaah..... non preoccuparti, questa persona l'ho vista si ma da lontano e con la mascherina!!! TRANQUILLO". Ci vediamo, quindi. Inutile dirvi che tempo una settimana ero a letto, positivo. Per fortuna, nessuna complicazione ma un lungo periodo di tempo in isolamento in attesa di un tampone negativo che alla fine è arrivato. Si sono stato un pollo. Vabè è andata bene e grazie a dio non ho infettato a mia volta nessuno. Lei senza farsi tamponi aspetta qualche tempo e poi parte per la montagna, desiderando da tempo di vivere un periodo di riflessione lontana dal covid studiando le sue amate discipline olistiche -diciamo spirituali new age etc. Io mi dico: vabè mi hai attaccato il covid e te ne vai sui monti e mi lasci a casa da solo...povero me.... Vaaaaa bene....però....cazzo..mh.

Dopo un mese e mezzo di whatsapp con parole fantastiche come amore, nostalgia, sentimento puro e bla bla bla sento che qualcosa sta cambiando.
Epilogo: telefonata tempo 30h dopo l'ultimo "amore mio, oggi ho fatto una passeggiata e ho pensato a te etc etc" per dire "ehi ciao...ecco ti devo dire, come mi hai chiesto di fare (il nostro accordo di avvertire in caso di tradimento per evitare inutili sofferenze) che in questi giorni mi sono vista con il boscaiolo di cui ti avevo parlato. Ci siamo baciati e sento delle cose per lui. Torno a gennaio, se vuoi pranziamo insieme". Piantino di circostanza e chiusa lì.

Ora, non sto male eh, non ho avuto la tranvata classica di chi casca dalle nuvole. Le devo il merito dell'aver prestato fede alla promessa di trasparenza. Ma mi dico.....come-cazzo-sta-la-gente.
Passo e chiudo.

Randagio
Dovresti aspettare almeno sei mesi per capire se c'è un minimo di futuro.
Prima le scuse per prendere le distanze sono tante, direi che ad agosto vi siete messi insieme e già a ottobre prendeva le distanze.
Purtroppo sei stato un fuoco di paglia, molto bello ma arso subito
 
Top