Chiedo aiuto a voi

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Verena67

Utente di lunga data
Non registrato ha detto:
Essere l'altra donna e non sentirsi sbagliata, voler solo il diritto di estistere....
Copio il tuo messaggio in una nuova thread, così non invadiamo quella di Legere e ti rispondo
Un bacio
 
N

Non registrato

Guest
Qual'è la verità?

Ciao ragazzi.
Sono ancora qui. Depressa, annoiata, indecisa.


Fino a dieci giorni fa ero in piena crisi. Avevo scoperto i continui contatti che mio marito intratteneva con 'padrone professioniste', le telefonate fatte non appena io uscivo di casa, le e-mail scritte loro per incontri da organizzare... insomma tutto quello che bastava per far finire un matrimonio basato, almeno da parte sua, sulla menzogna.

Ora, da due settimane, più nessun segnale. Più nessuna 'scappatella'. Anzi, sembra essere molto più attento, dolce ed affettuso nei miei confronti. Cosa gli è successo?


E cosa succede a me, adesso?
Da una parte sono straconvinta che quello di negativo che ha fatto (a me e a sé stesso) fino ad ora, è duro da dimenticare; e che, soprattutto, non mi devo illudere che sia finita qui, perchè sicuramente ci ricadrà presto.
Dall'altra, sogno che si sia reso conto del male e che, da un momento all'altro, si trasformi in quell'angelo in cui io ho sempre creduto.


E' terribile, non poter sapere la verità e non poterne parlare con lui, perchè potrebbe rigirarmi con delle balle belle e buone.
Cosa devo pensare? Devo credere al suo amore o no?
Aiutooo! Sono in difficoltà!


Légère
 

Verena67

Utente di lunga data
Non registrato ha detto:
Cosa devo pensare? Devo credere al suo amore o no?
Aiutooo! Sono in difficoltà!


Légère
Tesoro, non puoi che navigare a vista, vedere ogni giorno che onda porta

Quello che conta è che tu continui a lavorare sulla TUA autostima, sul tuo senso di te, in modo da potere in ogni circostanza fare affidamento....su di te.
Non lasciare a lui il POTERE di fare il bello e il cattivo tempo

Un grosso bacio, ti penso
 

Bruja

Utente di lunga data
..........

Davvero è tanto gentile e disponibile?
Perchè non provi a volere o proporre cose che non siete soliti fare insieme? Non posso darti consigli, tu lo conosci e sai cosa lo stupirebbe, e se è "tornato all'ovile" perchè non metterlo alla prova........
Qualche gita o passeggiata solitaria, serate fuori, incontri insoliti e............... dove sia molto difficile usare qualunque tecnologia di comunicazione, soprattutto cellulare!!!!
Non deve avere la possibilità di organizzare le sue trame nella tranquillità della routine quotidiana

Prova, hai visto mai......
Bruja
 
N

Non registrato

Guest
Le mille facce di un uomo

Cara Verena,
Cara Bruja,

Grazie per i vostri consigli.

Per quanto riguarda l'autostima, credo di averne abbastanza. Anche se rimanessi sola, potrei benissimo fare affidamento su me stessa, e solo su me. Sarei capace di andare avanti senza problemi. Mi preoccuperei più per lui (rimarrebbe solo, senza una casa, con pochi soldi, e magari pure depresso...) che per me.

Verena, dici anche di non permettere che sia lui di fare bello e cattivo tempo. Il problema è che fino a che non prenderò una decisione definitiva (1-'è colpevole, lo caccio' oppure 2-'mi ama, lo perdono, lo tengo con me'), i suoi comportamenti condizioneranno inevitabilmente ogni mia giornata. Perchè, se così non fosse, eviterei di riflettere e, quindi, di giungere ad una risoluzione dei fatti. E, bada bene, che sono fin troppo tranquilla e ragionevole!

Per il consiglio datomi da Bruja, lo accolgo con piacere. Ho già sperimentato questa cosa, ma la riproverò, probabilmente questo week-end. L'unico problema è che lui è capace di allontanarsi dalle sue tresche per qualche giorno o una settimana senza problemi. Niente cellulari e niente contatti. Per poi tornarci non appena siamo a casa e si sente al sicuro...

Sapete una cosa? Casualmente ieri sera abbiamo guardato "Le Iene" insieme, e c'era un servizio su "Padrone e Schiavi", esattamente quello che lui scarica da internet, ricerca nei DVD, o chiede alle varie 'Mistress'. Gli ho detto di non cambiare, e chiesto cosa ne pensasse. Lui sorrideva, li prendeva in giro, diceva "assurdo"... Che faccia che si ritrova!!!


A presto
Légère
 

Bruja

Utente di lunga data
:)

..........mia cara, si ritrova esattamente QUELLA faccia!!

a non è una novità mi pare!
Un abbraccio
Bruja
 

Verena67

Utente di lunga data
Non registrato ha detto:
Casualmente ieri sera abbiamo guardato "Le Iene" insieme, e c'era un servizio su "Padrone e Schiavi", esattamente quello che lui scarica da internet, ricerca nei DVD, o chiede alle varie 'Mistress'. Gli ho detto di non cambiare, e chiesto cosa ne pensasse. Lui sorrideva, li prendeva in giro, diceva "assurdo"... Che faccia che si ritrova!!!


A presto
Légère
teso', l'ho visto anch'io e mi ha abbastanza schifato

Ricordo la scenetta di "Desperate Housewife" dove una delle csasalinghe, Bree, sconvolta perché scopre che il marito va da una Mistress gli chiede "Allora tu ami che ci si faccia del male?" lui annuisce e lei SBAMMM lo prende a sberle

Però mi rendo conto che nella vita vera non è facile valutare il da farsi in questa situazione.
Mio marito a volta è solo "assente" eppure io talvolta mi domando se non dovrei comunque ricominciare una vita da sola....

Un bacio, ti penso
 
N

Non registrato

Guest
Non so...

Lo hai visto anche tu.
Quindi capisci che per me non è facile.

Sai, inizialmente, tutta la mia paura ed angoscia si fondavano sul fatto che mio marito avesse avuto rapporti completi con queste donne oppure no.

Poi, dopo aver capito (più o meno) cosa c'è nella testa di questi 'schiavi' (ruolo in cui lui si riconosce appieno), non è che mi sia sentita meglio.
Immaginarlo in una situazione come anche tu hai visto ieri in TV, mi ha disgustata. L'idea che dopo un viaggio di lavoro torni, e pensare che ha incontrato qualcuna, si è fatto sputare, calpestare, e magari urinare in faccia...oddio...non ce la farei ad esserne ancora sicura e fare l'amore con lui, baciarlo...

Tutte le persone con cui ho parlato non mi hanno capita perchè, fondamentalmente, non sanno cosa significa essere feticista.
Tu adesso mi capisci?
Non si tratta di rapporti completi, non si tratta di solo contatto fisico... è il mancare alla nostra promessa, e contaminare in maniera così SCHIFOSA la nostra intimità. Il mentirmi. L'avere l'esigenza di questi incontri al di fuori della nostra vita di coppia. L'essere così preso a livello fisico e, ancor più, a livello mentale...
Ma che necessità c'è? Ma come faccio io ad andare avanti con lui convinta? Con che coraggio lo guardo e lo considero l'uomo perfetto per i figli che un giorno vorremo avere?

Come può fare queste cose e poi tornare da me? Non lo capisco. Mi sembra un mostro.

Sono a pezzi.
Légère
 

Bruja

Utente di lunga data
Légère

Gli altri non ti capiscono perchè in qualche modo oltre ad una certa indifferenza per la sofferenza altrui, tendono a credere che i feticismi siano preferenze personali senza attinenza a ciò che è opportuno per la coppia.
Alcuni drastici e liberatori li liquidano come patologie del piacere........... ma a te non cambia nulla, il ribrezzo resta.
Non c'è nulla che possa confortarti se non sapere che hai ragione e forte di questa ragione, qualunque scelta farai, avrai il diritto di farla.
Hai tutta la mia stima e la mia comprensione.
Bruja
 

Verena67

Utente di lunga data
Non registrato ha detto:
Tutte le persone con cui ho parlato non mi hanno capita perchè, fondamentalmente, non sanno cosa significa essere feticista.
Tu adesso mi capisci?
Non si tratta di rapporti completi, non si tratta di solo contatto fisico... è il mancare alla nostra promessa, e contaminare in maniera così SCHIFOSA la nostra intimità. Il mentirmi. L'avere l'esigenza di questi incontri al di fuori della nostra vita di coppia. L'essere così preso a livello fisico e, ancor più, a livello mentale...
Ma che necessità c'è? Ma come faccio io ad andare avanti con lui convinta? Con che coraggio lo guardo e lo considero l'uomo perfetto per i figli che un giorno vorremo avere?

Come può fare queste cose e poi tornare da me? Non lo capisco. Mi sembra un mostro.

Sono a pezzi.
Légère
personalmente aborro queste pratiche ma ho letto parecchia letteratura erotica, specie americana, e ho ben presente di cosa si tratta. Tu lo esprimi molto bene, è una violazione a livello MENTALE della vostra intimità di coppia.
Libero lui di fare ciò che vuole, non deve e non può coinvolgerti nelle sue perversioni, anche perché sono inerenti al suo senso di sé (un senso di sé che non può prescindere da quello di sua MOGLIE).
Non sapevo non avessi figli. Personalmente al tuo posto, senza questa responsabilità, non esiterei un attimo a lasciarlo.
Un bacio
 
N

Non registrato

Guest
Tornata!

Cari amici,
sono tornata dopo le vacanze e leggere le vostre novità mi ha coccolato il cuore. Parteciperò presto alle varie discussioni. Ora, però, vi aggiorno sulle mie vicende!

Ho trascorso due settimane al mare con mio marito. Piacevoli, spensierate. Dopo che, dopo qualche mese di sua apperente lucidità e fedeltà estreme, avevo deciso di testarlo ancora.

L'ho osservato, ho cercato di capire cosa avesse nella testa, gli ho fatto domande indagatorie, per fargli capire che vorrei capire e che so. Gli ho chiesto cosa proverebbe se usassi un altro uomo diverso da lui come schiavo, con pratiche maso-feticiste, ma senza sesso esplicito (perchè è questo che spesso quelli come lui rimproverano alla compagna di non accettare...cioè che loro sono bravissimi ad amare profondamente la moglie e a fare l'amore solo con lei e, allo stesso tempo, a richiedere pratiche 'ingenue' ad altre, che non dovrebbero compromettere il matrimonio, secondo loro)... mi ha detto però (a differenza di quest'ultima tesi) che lo considererebbe tradimento...
Anche il suo attaccamento al cellulare, in questi 15 giorni, mi è parso eccessivo; ma potrei sbagliare...

Siamo tornati a casa. Il suo rapporto morboso con le e-mail lo ha subito tradito. Dopo l'ultima lettera ricevuta prima delle vacanze datata 2 agosto (la mia, per gli auguri del nostro anniversario) ce ne sono cinque datate 21 agosto:
1 - Ad una mistress che adora, ma che non ha mai incontrato; l'ha sentita qualche volta al telefono e scambia con lei tante e-mail; le promette che andrà da lei a Milano a settembre, che vorrebbe essere il suo scendiletto e che le comprerà degli stivali usati;
2 - Ad un'altra mistress, che ha visitato lo scorso dicembre per farsi calpestare; le chiede di poterla incontrare a settembre a Torino con altre due Padrone, pagando tutte;
3 - Ad una terza mistress, per partecipare ad una festa fetish a settembre, dove ci saranno tante persone (schiavi e padrone), ed ognumo avrà un ruolo (chi sputacchiera, chi posacenere, chi leccascarpe, chi toilet...);
4 - Ad un tipo che gira video fetish, al quale si propone di accompagnarlo nelle prossime riprese come cameramen o attore (forse lo ha già incontrato una volta a Bologna);
5 - Ad una vecchia amica alla quale parla di me inventandole storie fetish al quale io lo sottometterei (mai accadute, ma che, probabilmente, amerebbe subire).

Ragazzi... Non mi sento solo tradita, mi sento annientata.
Come vedete, so anche i minimi particolari della situazione e lui? Lui mette in atto quello che i più bravi mentitori riescono a fare. Nega fino all'esasperazione! Mi fa sentire inutile!
Ma cosa devo fare? Intrufalarmi ad uno di questi incontri e dirgli "E' ancora vero che non frequenti certi posti, o lo vuoi finalmente ammettere?"

Aiutatemi, ragazzi, aiutatemi... anche solo una parola. Esagero io, o lui è davvero uno stronzo?

Légère
 
N

Non registrato

Guest
hai provato

a rendere il rapporto più interessante, un rapporto del tipo che non lascia spazio per altri interessi ... probabilmente non trova in te tutto cio che vuole.
 

Bruja

Utente di lunga data
Légère

Vista la situazione mi pare che per renderti interessante dovresti diventare una domina (mistress) a tutti gli effetti.
Domanda, sei disposta a fare questo per lui? Seconda domanda, sei certa che nel caso, tu saresti una valida sostituta visto che non hai questa tendenza?
Avessi davanti un qualunque tradimento ci sarebbero parecchie cose che potresti mettere in campo, ma così...... mi pare che ci sia poco da "interessare"........
Il problema è uno solo, quanto ti interessa quest'uomo, e cosa sei disposta a fare, o tralasciare per lui?
Tutto il resto è aleatorio e al massimo contingente, quindi prima di ogni altra decisione valuterei cosa ti aspetti da un rapporto di coppia e quanto questo potrà essere all'altezza delle tue aspettative.
Ogni decisione spetta a te e, dato il caso particolare, preferisco non esprimere giudizi nè suggerimenti poichè sarei di parte, quindi è saggio che mi astenga.
Una sola cosa posso evidenziarla poichè è un fatto: mente, mente ed ancora mente, quindi affidabilità zero. Da qui in poi inizia le tue riflessioni.
Bruja
 
O

Old légère

Guest
Fiducia

Grazie per le risposte.

Vedi 'non registrato', tu mi dici di provare ad essere più interessante, ma non è questo il punto.
Se lui non trova in me ciò che vuole, oppure gli vado bene così, ma l'aspetto piccante extra gli è necessario, può benissimo girare i tacchi ed andarsene. Soltanto che, secondo me, vivere con me (casa mia, spese mie) gli permette di fare la vita che vuole, il lavoro che vuole (oggi sicuro, domani no).
Credo che si trovi bene in questa vita. Io gli piaccio, l'amore con me anche, sta bene con me, ha una sicurezza economica...poi queste sue fughe le fa perchè non le trova così peccaminose e scorrette nei miei confronti; e si preoccupa di tenerle nascoste perchè io non reagirei bene, e lui avrebbe mooolto da perdere (mentre io no).

Cara Bruja, cara saggia nonnetta (x la saggezza, non x l'età), cosa sono disposta a fare per lui? Prima tutto. Ora niente.
Se l'ho sposato è perchè ero innamorata. Però io sono fatta così: l'amore che provo per una persona dura se è coltivato da ambo le parti. Una persona come mio marito che riesce a mentirmi ripetutamente, mi fa scadere il sentimento. Si sgretola, e per sempre. E non perchè io non fossi abbastanza presa! Ma perchè è venuto meno ad una serie di promesse fatte e poi dimenticate. Situazione che si potrebbe ripetere in futuro altre mille volte con lui.

Cosa si fa in questi casi? Si acconsente ai torti fatti da un traditore inaffidabile e lo si tiene accanto per la vita?
No. Non è questo che voglio. Le persone negative non si tengono vicine! E non c'entra la domina mistress. Non sono sconvolta perchè c'è di mezzo il maso-feticismo. Per me è esattamente un tradimento normale. E di fronte ai tradimenti io non riesco a rimboccarmi le maniche e dire "adesso lo riconquisto, perchè lui è mio"!
Di fronte ad un tradimento, di qualunque genere, sono portata a voltarmi e dire "a te la strada che preferisci, a me la mia. Così sarai libero di fare ciò che vuoi senza dover nascondere nulla; ed io libera, forse sola, ma senza inganni gratuiti".

Per cui, cara Bruja, anche se non hai voluto esprimere un giudizio perchè di parte, questo è il mio. Troppo netto o no, non lo so. Ma non riesco ad essere più comprensiva di così.

Légère
 

Bruja

Utente di lunga data
Légère

Allora giusto per partecipare all'opinione....... hai esattamente la comprensione che avrei io; si può essere comprensivi verso qualunque cosa, ma se intacca la nostra capacità di adattamento fino ad obbligarci a compromessi inaccettabili, inutile fingere; c'è già tanta finzione nel fare e nel nascondere quello che fa lui, ci manca solo che tu debba colmare le lacune con altre finzioni, perchè non sarebbero altro.............
Qui non si tratta di stabilire se sia più grave il tradimento o il feticismo, ma la qualità di un rapporto che da queste sue "preferenze" è influenzato e deviato.
Per farla breve, il fulcro del vostro matrimonio non è la vostra unione ma le sue "trasgressioni", e partendo da quelle non si va da nessuna parte perchè è LUI che non è in grado personaòlmente di formulare programmi nè prospettive. E' troppo preso a prospettare "alternative" a sè stesso
Hai il diritto di essere stanca ed il dovere di pensare a quale sia il tuo bene!!!
Bruja
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top