Chiedo aiuto a voi

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old légère

Guest
Ciao.
Mi sono iscritta da poco, ma ho già letto molte delle vostre lettere. Siamo tutti nella stessa barca! Le nostre storie sono tutte diverse, ma hanno tutte un comune denominatore. Per cui, credo, possiamo comprenderci ed aiutarci, scambiandoci opinioni.

Anche la mia storia ha qualcosa di diverso e particolare. Ve la racconterò nel modo più oggettivo e razionale possibile (per cercare di essere chiara; io, in realtà, sto malissimo!!!). Vorrei, poi, dei vostri pareri.

Trentenne, sposata da 3 anni con un uomo più grande di me di qualche anno. Lui ha la particolarità di essere feticista che, nel suo caso, significa: adorare i piedi femminili, baciarli, leccarli, essere calpestato da questi, ma anche essere umiliato dalla donna (vista come padrona, a cui l?uomo si deve sottomettere), ricevere schiaffi, sputi da lei, essere il suo schiavo, che lecca le sue scarpe, che mangia la cenere delle sue sigarette, che le fa da poggiapiedi o da zerbino [mi scuso per questa lunga descrizione, ma è necessaria ai fini della mia storia].

Fin qui, tutto bene nella nostra relazione (io non gli nego praticamente niente di tutto ciò). Fino a che, qualche mese dopo il matrimonio, scopro delle calze da donna in un mobile dove stavo cercando dei libri. Il giorno successivo glielo dico, e chiedo chiarimenti. Lui risponde che fanno parte del passato, e le butta. Io so che quelle calze lì non ci sono mai state, e penso ad un tradimento, magari con la ex. Lui, per contro, decide di difendersi, e mette pure una password all?unico computer che abbiamo in casa, così che io non possa accedervi.

Decido di indagare (tipo investigatore privato, motivo per il quale mi sento perennemente in colpa):
- Cellulare: vari messaggi ambigui alla ex (riguardanti i piedi), con la quale mi dice di non avere più rapporti;
- Mobile incriminato: non ci sono più le calze, ma decine e decine di video e DVD fetish.
- Computer: scovo (non so come) la password, e trovo tanti siti fetish visitati quasi giornalmente, foto su foto salvate, e-mail inviate a padrone che pontificano quanto siano belle ed irraggiungibili.

Il tempo passa e, un po? per stanchezza, un po? per ridargli fiducia, evito queste perquisizioni.
La cosa non dura. E dopo qualche mese, per sospetto o intuizione, torno a controllare. Questa volta c?è qualcosa di diverso:
- Le donne sono state nuovamente contattate, e viene chiesto loro qualche feticcio da acquistare (ex.: stivali usati per ? 100 [quindi anche le calze provenivano da lì!]). A una di loro viene chiesto anche un incontro per i trattamenti sopra detti.

Passano i giorni e mio marito dice di essersi fatto un regalo: un secondo cellulare per i contatti di lavoro. Non avrò mai quel numero, e scopro che il cellulare servirà per contattare queste signorine.
Infatti, a distanza di qualche settimana, dice di andare un giorno fuori per lavoro. E? vero. Ma in quella giornata incontrerà anche una di queste ?donne padrone?. Andrà a casa sua (altre 100 ?) per una seduta di un?ora, in cui lei lo userà come schiavo (senza rapporto sessuale, credo, ma per i soliti trattamenti fetish che, comunque, lo eccitano molto), (aggiungo di esserne sicura, poiché ho mandato un sms a lei che mi ha risposto affermativamente).
Forse è il suo primo ed unico incontro, e forse no. Non lo so. Io sto in silenzio (anche se è evidente che non sono affatto tranquilla), e aspetto qualche cosa da parte sua. Tutto normale.

Nei tre mesi successivi (questi ultimi) scrive ad altre donne e, riesce quasi a combinare nuovi incontri: uno durante una visita a me (che ero fuori città per lavoro [2/3 ore per ? 600]), un altro in cui viene invitato in coppia, ma lui dice di non essere neppure fidanzato.
Fortunatamente tali incontri saltano (non so il motivo).
Adesso sto aspettando risvolti. Chissà cosa arriverà!

Vi prego, datemi un parere. Ditemi quello che pensate di me e di mio marito. Dei nostri comportamenti. Siate chiari e diretti. Voi cosa fareste al mio posto, e come vi sentiresti? Riuscite a capirci qualcosa in questa situazione maledettamente complicata?

Con ansia
Légère
 
F

Fedifrago

Guest
Perchè invece di stare alla finestra o lasciar perdere x stanchezza (o paura?), nn lo affronti?
Non gli chiedi spiegazioni?

Hai fatto una scelta consapevole, mi par di capire, quando l'hai sposato, conscia dei suoi gusti (non si è ben capito se son anche i tuoi o se lo fai solo x far "contento" lui e nn è una differenza da poco!). Questo credo possa rappresentare un buon punto di partenza della discussione con lui.

Sui vs. comportamenti nn mi permetto di giudicare, son scelte personali di due persone adulte e consenzienti.
Certo che "gestire" un simile tipo di rapporto è senz'altro più complicato, in quanto o si è sullo stesso livello o uno dei due è condannato a dover accettare giocoforza le scelte dell'altro. E se è una forzatura, in una simile situazione è più acuta la sofferenza, in quanto più difficile trovar un "rimedio".
Ma in parte questo avviene anche in situazioni più "consuete".
 
O

Old Fa.

Guest
Ciao légère

Per me rimane che ognuno hai i suoi gusti, fin qui non ci vedo niente di particolare.

Ma se è fissato in questo modo, trovo abbastanza ambizioso che tu possa averlo solo per te, ? perché probabilmente in questo genere di cose si ha bisogno di procedere con evoluzioni, e queste sono possibili solo con diverse persone.

Se fosse un piacere che condividi anche tu, va bene, ? ma se tuo marito è ?assatanato?, ? sarà difficile per te vivere bene e priva di tradimenti.

Nel tuo post hai spiegato cosa vuole lui, ? non hai dedicato una riga a quello che vuoi tu, sarebbe meglio dire cosa desideri e se tutto questo ti sta bene (a parte il tradimento che è già chiaro che non ti va)

Un caro saluto e a presto.

PS: una sola curiosità, ? perché hai scelto questo nick, cosa significa per te ?
 
O

Old auberose

Guest
La prima cosa che mi ha fatto pensare è il perchè ti possa interessare
il giudizio altrui, penso che nessuno possa giudicare, e tantomeno se
sei consenziente.
Però mi viene da chiedermi e da chiederti se lo sei, e perchè tuo marito
non ti ha coinvolto in queste sue esperienze dato che tu hai dimostrato
di condividere questo modo di essere.
Inoltre, e non vuole essere una critica, anche io non so se starei a
'guardare' senza agire.
 
O

Old légère

Guest
Fedifrago-Fa-Auberose

Cari Fedifrago, Fa e Auberose,

Grazie delle vostre lettere. Proverò a rispondervi.

Io potrei andare da lui e chiedergli spiegazioni, ma negherebbe tutto. Persino le cose più palesi ed evidenti. L?ho già fatto. E? per questo che, per ora, ?guardo? e non agisco. L?unica soluzione sarebbe ?coglierlo in fragrante?, per farlo parlare. Adesso guardo per cercare di capire, e per vedere fino a che punto è capace di spingersi. Se agissi, non so cosa farei. Potrei chiedere subito una separazione.

Quando l?ho sposato conoscevo i suoi gusti, ed abbiamo sempre avuto una buona intesa sessuale. I suoi gusti sono i miei fino ad un certo punto, ma è bello condividerli. Nel senso che lui ama certe cose, ed io amo vivere quelle cose con lui. Lo stesso vale per mio marito; posso chiedergli posizioni che prediligo io. Ma in una coppia è normale tutto questo. Due persone che si amano e decidono di vivere insieme ,è giusto che siano aperti a soddisfare l?altro, pure a letto (non è di certo un sacrificio!).

Se si trattasse di questo suo modo di vivere la sessualità un po?, come dire, ?particolare?, non ci sarebbero problemi (con me, però!). Il fatto più evidente è che, da quando viviamo insieme, la sua sete è aumentata (o forse ho avuto modo di scoprirla?). Comunque, se la sua intenzione fosse quella di dissetarsi con me, sarebbe meraviglioso! (e qui la domanda: perché non mi ha coinvolto?). Ma in tutto quello che vi ho raccontato ci sono dei piccoli particolari da notare, e cioè:
- La pornografia che consulta quotidianamente (passiamola, chi è che non lo fa? Magari, però, non con questa insistenza?).
- Le lettere deliranti che scrive a queste donne (dice loro tutto quello che vorrei sentirmi dire io: ?io per lei farei tutto?, ?vorrei essere il suo schiavo a vita?, ?la sua bellezza è insuperabile?, etc. etc.).
- Video, DVD, oggetti che acquista (scarpe, calze usate).
- Gli incontri con queste ragazze (forse niente sesso [nel senso di penetrazione], ma sollazzamenti capaci di eccitarlo molto ? E? tradimento questo secondo voi? O sono una gelosona paranoica? E? soprattutto su questo che volevo il vostro parere) .
- Quello che spende per tutto ciò (e poi si viene a lamentare con me, ed io che pago praticamente tutto in casa!).
- Le menzogne continue che mi rifila per coprirsi da tutto quello che ho appena elencato (pensate che ha dato la possibilità a queste signorine di telefonargli dalle 8,00 alle 12,00 e dalle 13,00 alle 18,00, cioè il mio orario di lavoro, quando io non sono in casa, ma lui sì. Stupendo!).

Quindi, come capirete bene, il mio problema non è il fetish o giochetti erotici vari. E? comprendere ciò che ha veramente in testa. Comprendere quanto sia grave quello che sto subendo.
Perché il bisogno di cercare fuori, quello che io gli ho sempre dato, quello che un marito dovrebbe cercare solo dalla moglie? Cosa sono tutte queste bugie, tutto questo nascondere? Si può chiamare amore? Dico bene se affermo che viene meno ai doveri di marito? Esagero se dico che sono stata tradita?

Vi lascio, chiedendovi nuovamente dei pareri, delle risposte alle mie domande, per me preziosissimi.
Ah, dimenticavo: martedì prossimo andrà da una tipa, acquisterà un paio di stivali e, forse, farà una seduta fetish (o la fisserà per il futuro). Questa tipa gli aveva proposto di portare la sua ragazza; lui ha negato di avere una compagna. Ha dato, però, la sua disponibilità per girare un video, mascherato e muto, per non essere riconosciuto.
Che ve ne pare?

Vi aspetto. E grazie mille per il vostro aiuto. Per me è veramente importante.
Grazie ancora
Légère

P.S.: Caro Fa, perché ho scelto questo nick? Perché è ormai da qualche mese che sto male e, comunque vada, vorrei ritrovare la mia serenità. Per cui Légère sta ad indicare lo stato d?animo che sto ricercando, e che spero di trovare. E? come mi vorrei sentire in questo momento: leggera
.


 
F

fedifrago

Guest
si, légère...

...ti tradisce.

E ti tradisce nel modo che sa, secondo i vostri gusti.
Quello che intendo è che ti tradisce nè più nè meno come qualunque altro che tradisce.
Che lo faccia con gusto fetish, non cambia nulla. Ha tradito la "promessa", ha tradito la tua fiducia.
Cerca fuori casa, quello che tutti i fedifraghi :) troverebbero a casa loro.
Nè più nè meno.
Nel vostro rapporto mi pare manchi il dialogo come manca nella maggior parte dei casi in cui uno dei due tradisce.
Nè più nè meno.

Proverei a iniziare da lì, piuttosto che cercar di coglierlo in flagrante.
 
O

Old légère

Guest
Si, Fedifrago...

...mi tradisce. Come chiunque che tradisce.
E' vero. Non c'è dialogo, come in tutte le coppie in cui uno dei due tradisce.
Tu dici che dovrei iniziare da lì. Dicendo cosa? Che so che lui mi tradisce? E lui cosa risponderebbe? 'Si, è vero, ti tradisco...'?
Non credo.
Quando ho provato a parlargli di certe cose (es. che avevo trovato oggetti femminili non miei) ha detto che erano cose passate; quando gli ho chiesto se aveva avuto attrazione ho voglia di altre donne, lui ha risposto sempre: "ma sei matta? Tu sei la mia unica cucciola, e lo sarai per sempre...". Quando gli ho proposto di fare insieme cose che sapevo faceva con altre, lui si è infuriato, dicendo che 'sono solo sua e che non possiamo includere nussuno nella nostra relazione'.
Da dove dovrei partire?
Io non so proprio come trattare con lui. E pensare che è mio marito... E pensare che inizialmente tutto pareva così vero e sincero... E pensare che io mi sono sempre aperta a 360° pensando di ricevere lo stesso...


Sono qui. Se puoi, dammi qualche consiglio
Grazie
Légère
 
F

Fedifrago

Guest
L'unico che mi sento di darti...è quello di metterlo davanti all'evidenza.

Se nn bastasse il tirargli fuori quello che hai già trovato (DVD, oggetti , mail e altro) sapendo del suo appuntamento di domani, cercherei di farmi trovare lì quasi per caso o per lo meno di chiedergli quegli stivali da dove vengono.
Vedrai che sarà come aprire un forellkino in una diga, verrà giù tutto il castello di menzogne che in questi anni ha costruito per sè e per te.

Non puoi pensare di non affrontare di petto la cosa, anche se questo potrà avere come conseguenza l'epilogo negativo del vostro rapporto.

La soluzione alternativa è quella di mostrarti insoddisfatta del tuo rapporto con lui, confessandogli che sai dei suoi appuntamenti, delle sue lettere, dei suoi acquisti e di come fai a saperlo, in modo che nn possa cmque negare.

Non vedo possibilità di mezze misure, visto il suo negare l'evidenza.

In bocca al lupo
 
O

Old légère

Guest
Caro Fedifrago,

Quando ho parlato di coglierlo in flagrante mi riferivo proprio a qualcosa di simile. E sono contenta di quello che mi hai appena scritto. L'idea di chiedergli degli stivali (che avrà sicuramente con sé), di tirargli fuori DVD, etc., di dirgli tutto ciò che so e come faccio a saperlo... E' quello che ho pensato di fare, fin dall'inizio.

Avrò bisogno di una buona dose di coraggio. Ma, bada bene, questo non perchè ho paura che la nostra storia finisca. Da una parte, se coninua così, mi pare she sia l'unica soluzione per me ammissibile. Come faccio ad accetare tutto questo e a passarci sopra? Già ora è difficile avere rapporti belli e normali come lo erano prima. Tutto mi si sta sgretolando tra le mani...
...Ho bisogno di coraggio perchè, bene o male, io l'ho sposato per amore, e per quanto mi vengano in mente le cose più brutte nei suoi confronti, sarà triste vederlo crollare di fronte alla verità, una verità che pensa di aver tenuto così ben nascosta fino ad ora...

In ogni caso, 'que sera sera...'

Ti ringrazio tanto
Ti terrò informato
Légére
 
O

Old Fa.

Guest
légère ha detto:
Quando ho parlato di coglierlo in flagrante mi riferivo proprio a qualcosa di simile. E sono contenta di quello che mi hai appena scritto. L'idea di chiedergli degli stivali (che avrà sicuramente con sé), di tirargli fuori DVD, etc., di dirgli tutto ciò che so e come faccio a saperlo... E' quello che ho pensato di fare, fin dall'inizio.

Avrò bisogno di una buona dose di coraggio. Ma, bada bene, questo non perchè ho paura che la nostra storia finisca. Da una parte, se coninua così, mi pare she sia l'unica soluzione per me ammissibile. Come faccio ad accetare tutto questo e a passarci sopra? Già ora è difficile avere rapporti belli e normali come lo erano prima. Tutto mi si sta sgretolando tra le mani...
...Ho bisogno di coraggio perchè, bene o male, io l'ho sposato per amore, e per quanto mi vengano in mente le cose più brutte nei suoi confronti, sarà triste vederlo crollare di fronte alla verità, una verità che pensa di aver tenuto così ben nascosta fino ad ora...

In ogni caso, 'que sera sera...'

Ti ringrazio tanto
Ti terrò informato
Légére
Ciao Légére, grazie per la tua spiegazione sul tuo nick, ... carina.

Bene, mi è parso proprio di capire che a te non interessa molto il tradimento, ... ma solo il fatto che tu nei stata esclusa.

A questo punto credo da parte mia che ti rimanga un sola soluzione:

Seguire con lui le sue evoluzioni su queste sue manie -piaceri, ... probabilmente se lascia in giro tante tracce è perchè in qualche modo te le vuole comunicare; chi sarebbe tanto stupido da non nasconderle.

Solo che dalle tue esposizioni sembra che tu segui lui, ... ma tu a parte dire che ti fa piacere che sia contento e partecipare, ... non dici mai quello che vuoi tu.

Accidenti, ... che cosa vuoi tu, ... per me prima di affrontare il casino che sta facendo lui, devi sapere cosa vuoi; possibile che tu non desideri altro oltre a quello che piace a lui.

Non esite al mondo questa cosa.

Sarebbe questa l'occasione per sapere cosa vuoi da tuo marito, ... in senso puramente egoistico.
 
L

lgre2006@yahoo.it

Guest
Caro Fa,

A me il tradimento interessa eccome! E mi pare che, a questo punto, non ci siano più dubbi sul mio essere stata tradita!

I gusti di mio marito sono particolari, sono diversi da altri, si tratta di una sessualità strana, ma è comunque una sessualità piacevole...se condivisa con la persona della tua vita, e solo con quella!

La mia rabbia è data dal fatto che sono stata esclusa dalla sua vita erotica (almeno in parte) e, soprattutto, dal ricevere le sue menzogne, continuamente!
Pensi davvero che lasci tracce per mandarmi dei messaggi, tra le righe? Io credo di no.
Al contrario, credo che la sua intenzione sarebbe quella di tenere tutto nascosto, pensando di riuscirci bene. Non mi reputa abbastanza accorta da rendermi conto di tutte le sue bugie. Lo dimostra il fatto che quando ho accennato all'argomento (Es.: 'ti piacciono certi DVD?', 'vorresti visitare qualche posto fetish? Potremmo farlo insieme!', ...) ha sempre negato, dicendo che non vuole rendere la nostra vita privata pubblica; e che, pur amando i piedi delle donne, quelli non gli dicono nulla se non legati alla donna reale che ama; oltre a ciò, per lui sarebbe impensabile che io facessi certi giochetti fetish su altri uomini!!!

Quello che mi viene in mente è che a lui io non basto. Che pur essendo disposta a soddisfare le sue fantasie, non rappresento ciò che più lo eccita. Come ha già detto Fedifrago, lui mi tradisce come qualsiasi altro uomo che si fa un'amante. Soltanto che lo fa secondo i suoi gusti. Apparentemente, nella nostra vita coniugale, non dovrebbe mancargli nulla. Nonostante questo, ha la necessità di allargare i suoi orizzonti: altre donne che lo calpestano (anche due per volta), altri stivali usati (li compra per 100 ? da sconosciute, quando a casa avrò 50 paia di scarpe diverse con tacchi altissimi, sempre disponibili e ben più a portata di mano, e di borsello...).
Perché ha questo bisogno? Secondo me è impossibile rispondere. E' un bastardo e basta!

Per quel che riguarda quello che voglio io...Vorrei che mio marito mi guardasse, e leggessi nei suoi occhi l'amore per me; vorrei sentire quanto mi trova bella; vorrei sentirgli dire quello che dice alle altre, come: "io per te e per la tua ineguagliabile bellezza sarei capace a fare di tutto"...Vorrei fare l'amore con lui, e solo con lui...non importa come...dolcemente, segretamente...senza che nessuno sappia della nostra intimità...senza che nessuno, al di fuori di noi, venisse a sapere dei nostri corpi nudi.

Purtroppo, credo di poter affermare, che questa magia è già stata distrutta...
Non vedo tante vie d'uscita.


E' una giornataccia. Mi dispiace.
Comunque grazie per il tuo interesse.
Légère
 

Bruja

Utente di lunga data
Légère

Ben strano tuo marito....
Sembra quei vecchi esempi di uomini anni '50 che facevano di tutto nelle case di tolleranza ma con la moglie solo l'amore standard!
Lui è certo un po' infantile nelle sue esternazioni sessuali, ma credo che più che di parolacce e malevolenza abbia bisogno di un sessuologo. Non dico che sia malato, ma qualche piccola devianza che non riesce a governare l'ha di sicuro.
Dipende da te, cosa vuoi fare di questo matrimonio? Se lo vuoi salvare lui ha bisogno di aiuto, diversamente perdete tempo in due......
Buona fortuna
Bruja
 
O

Old légère

Guest
x Bruja

Vedi Bruja,

Mio marito è sicuramente strano ed infantile. Con me, in ogni caso, ha esternato presto le sue tendenze sessuali; ed io, da parte mia, l?ho sempre accontentato. Non dico questo con rancore. Certo, anche io ho preferenze nell?intimità (come chiunque), e non ci vedo nulla di male nel soddisfarsi vicendevolmente, marito e moglie?I problemi qui, per come la vivo io, sono altri, e cioè:

1- Lui ha certe preferenze (fin qui tutto ok), che, purtroppo però va a cercare al di fuori di me. Nel senso che, oltre a fare certe cose con me, le fa anche con ragazze che contatta tramite internet. E? vero che queste pratiche che richiede non includono il rapporto completo, bensì altri atteggiamenti, comunque piuttosto intimi e, soprattutto, che lo eccitano molto. Ed io lo vivo come vero tradimento: c?e il contatto fisico che lui adora, e poi, dovresti leggere le lettere che scrive a queste ragazze?fanno malissimo...

2- Le menzogne che mi racconta continuamente: tante tante tante? Per fare questi incontri, e non solo, non sai quante bugie mi ha rifilato. A livello fisico: dicendomi che io sono la sua icona, mentre scrive e fa loro cose ben più belle ed importanti; a livello economico: ha avuto dei momenti di difficoltà, e invece di chiedermi aiuto, ha sottratto due assegni dal mio libretto e falsificato la mia firma per incassarli (e se penso ai soldi che ha speso per certe schifezze!); a livello morale?

Quindi mi sento tradita, fisicamente e psicologicamente?sono forse esagerata?

Tu parli di devianza e di sessuologo. Forse si e forse no. E? stato anche uno dei miei primi pensieri, tanto che, per un certo periodo, ho partecipato ad un forum per pornodipendenti, ma non credo che mio marito lo sia. Credo, piuttosto, che a lui piaccia quello che fa, e che non abbia intenzione di cambiare, né di risolvere il problema, perché un problema per lui non c?è. Secondo me, come anche Fedifrago mi ha detto, mio marito è come qualsiasi altra persona che tradisce, soltanto che lo fa secondo i suoi gusti, ed è innanzitutto interessato a tenere la moglie allo scuro di tutto (visto quanto nega!).
La potrei vedere anche come malattia o disturbo, ma non riesco a crederci più di tanto.

A questo punto mi chiedi cosa voglio fare del nostro matrimonio? Beh? Io mi sono sposata perché innamorata di mio marito, per come lo vedevo, e per come credevo che fosse. Mi sono presa questo bellissimo e grande impegno rendendomi conto della responsabilità e dell?importanza. Ho basato tutto sulla confidenza, la sincerità, la condivisione, ma anche sull?esclusività, dando per scontato di ricevere lo stesso. Non è stato così. E allora? Cosa fare se scopri tutte quelle menzogne? Non è solo un problema di sesso, ma anche di profonda fiducia e rispetto! Lui viene meno ai principi fondamentali su cui si basa il matrimonio! Mi chiedo inoltre: dove può arrivare con le sue menzogne? Come si fa a condividere una vita con una persona talmente falsa?

Io non credo di riuscire a fare come fanno tante donne che amano il loro compagno pur ricevendo bastonate continue.
Io amavo e amo mio marito, ma se mi soffermo a pensare a come è realmente, l?amore si consuma, l?amore non resta più in primo piano, perché lui per primo lo nega e lo camuffa.
Con me è un maritino modello, in apparenza. Ma tutte le cose orribili che so, sono vere, e lui continua a mentire, a nascondere. Ed io odio la falsità. E? come se avesse davvero due personalità separate.

Mi capisci? Credi davvero che lui abbia bisogno di aiuto? Non è soltanto un porco come ce ne sono tanti?
E, soprattutto, a me chi mi aiuta?

Grazie Bruja
La situazione non è semplice
A presto
Légère
 

Bruja

Utente di lunga data
andiamo per ordine

Che tuo marito abbia determinate preferenze sessuali, esattamente come tanti altri, è legittimo, e che le soddisfi con te e con reciproco piacere chiuderebbe la questione.

Il fatto poi che abbia necessità di questi incontri in internet non sarebbe tanto "deviante", è cosa ormai diffusissima, quello che stona è la complicità e il patto di alleanza esistenziale a cui lui viene meno. Niente di mortale, sarebbe peccato veniale, se tutto il resto funzionasse, ma è sempre un mancare verso la vostra unione spirituale.
Non mi serve leggere le lettere, le immagino e so bene quanto possano essere lancinanti; tuttavia rammenta sempre che un uomo, pena non far sentire la persona che sta dall'altra parte una "professionista", deve pur infarcire il dialogo di ciliegine sentimentali. Capisco che non serva e non ti aiuti, ma le menzogne che dice a te, le dice pari pari alle altre; certo sono meno gravi perchè loro sono passatempi occasionali e tu sei la sua donna, ma chi vive nell'inganno non fa fatica neppure ad ingannare se stesso. Che poi arrivi a falsificare la tua firma e faccia un uso mercenario del maltolto, fa il paio con il personaggio.

Tu ti senti tradita fisicamente, spiritualmente ma soprattutto nelle tue aspettative e progettualità di coppia.
Quando parlavo di devianza non mi riferivo al fatto esplicitamente fisico e sessuale, quanto all'abbandono della linea che un uomo, in fin dei conti, dovrebbe sempre avere per rispetto verso se stesso. Ha dei gusti particolari, e santa pazienza che se ne faccia carico senza coinvolgerti in schifezze non tanto fisiche quanto morali ( derubarti economicamente, mentire ad oltranza, in qualche modo prendere in giro la tua buonafede). Andiamo, qui non si tratta di di pornodipendenza, sarebbe tollerabile, ma di un vero e proprio egoismo cialtrone. Non ha il coraggio di se stesso e delle proprie azioni, nonostante tu le scopra sempre!!!!

Prendi atto che tu per quest'uomo hai perso, fiducia, confidenza, complicità e affidabilità, quindi anche la stima ed il rispetto........... e se questi pilastri della convivenza umana vengono meno che resta? Stanne certa, non si ama chi non si stima, al massimo resta l'affetto per il ricordo di ciò che poteva essere e non è stato, salvo magari qualche primo ed esiguo tempo.
A questo punto è chiara la tua condizione, non è lui ad aver bisogno di aiuto, ma sei tu che devi solo trovare la forza di torglierti da questa palude mefitica che ti propina come matrimonio. So bene che nessuno può aiutarti, ma se rifletti bene e inizi a fare per te, e solo per te, quello che hai fino ad ora investito per tenere in piedi questo matrimonio di facciata.............non credo che sarà tanto difficile riuscire a tornare a vivere la tua vita in modo nuovo e soddisfacente.

Ribadisco, noi stiamo male per gli altri solo ed unicamente perchè permettiamo loro di farci del male; inizia da questa piccola equazione: libertà = benessere e rispetto di sé, e vedra che ogni nuova menzogna ed ogni nuovo inganno sarà un mattone utile a costruire un muro fra te e lui, lasciando che viva la sua ingannevole vita che, siine certa, diventerà molto meno facile una volta che ti avrà perso. Spesso ad un uomo basta togliere il quotidiano per rendergli molto meno interessante l'extra e la trasgressione; ma questo è problema suo, tu devi solo tornare a vivere un'esistenza decente e motivata.

Auspico che presto tu torni ad essere la persona entusiasta che certamente sei stata.
Bruja







.
 
O

Old légère

Guest
Grazie Bruja

Ciao Bruja,

Hai compreso tutto alla perfezione. Mi hai letto dentro, ed hai scritto cose che forse io non ero riuscita ad esplicitare.

Alla base di tutto, come hai detto, c?è il fatto che lui è venuto meno alla nostra promessa di unione, ripetutamente, giornalmente. Un quotidiano fatto di bugie, a me (che sto male), alle altre (chi se ne frega), a sé stesso (è la cosa più grave).
Teniamo anche in considerazione che, oltre a ciò, ed ai contatti in internet, lui queste ragazze le ha anche incontrate di persona per giochetti fetish, e che vorrebbe girare dei video con loro?non ce lo dimentichiamo?

Insomma, io il tradimento lo vedo su più fronti. E poi, ancor più pesante, è che non mi fido più. Lo vedo come una persona capace di farmi del male. Un compagno che prima pensa al suo bene, e poi, eventualmente, al mio?no, non ci sta. E? egoista fuori dal normale. Io ho sempre avuto paura delle persone così, ma lui è mio marito! Cavolo!!!

E? vero. Non si ama chi non si stima. Io gli voglio bene. E vorrò sempre il suo bene. Ma anche il mio.
Non ho paura di iniziare una vita senza la sua presenza. Affatto. Adesso quello che fa più male è la delusione. Delusione della scoperta di una persona non bella come credevo, ma fragile e scorretta. Sono delusa e dispiaciuta. Per lui, anzitutto. Se penso alla nostra separazione, mi preoccupo addirittura per lui e per la sua sistemazione (visto che la casa dove abitiamo è mia); sarebbe, invece, forse meglio che me ne infischiassi?dopo tutto quello che ha fatto?
Io, da parte mia, mi sento a posto. Credo di avergli dato tanto, e di averlo amato e rispettato più che potevo. E quello che vorrei, è ricevere lo stesso, almeno dalle persone a me vicine.

Le sue falsità stanno già alzando quel muro di cui tu hai parlato. Almeno mentalmente mi sto allontanando da lui. E so pure che lui starà peggio senza di me, e senza la nostra vita (è per questo che sta cercando di nascondere tutte le sue marachelle!).

Credi, sto soffrendo più per lui, che per me. Io, da sola, sono serena.


Ti ringrazio veramente tanto. Devi essere una splendida persona. Tutti i tuoi interventi che ho letto sono estremamente intelligenti e sensibili. Quello a me, è servito molto.

Trascorrerò un buon week-end, e ti farò sapere i risvolti.
Grazie ancora
Légère

 

Bruja

Utente di lunga data
Légère

Buon week end...............e adesso ricomincia da TE !!!
Nella vita si devono fare spesso delle scelte anche pesanti, ma non c'è alternativa, per crescere e maturare spesso bisogna levarsi abitudini, affetti e quotidianità che ci pare impossibile cambiare. Non è così, si tratta solo di cambiare la nostra visuale, un po' come le stagioni che si adattano a cambiare 4 volte l'anno.
Care cose.
Bruja
 
O

Old légère

Guest
Ancora qui

Ciao ragazzi!
Vi ricordate di me e della mia storia?

Sono passati circa due mesi da quando ho postato l'ultima volta, chiudendo con l'augurio di Bruja di "ricominciare da me"!

E' ciò a cui ho pensato, ma che non sono ancora riuscita a fare concretamente. Nel senso che nella mia testa sono sempre più convinta di lasciare mio marito, ma, per questioni familiari, dovrò attendere un pò a mettere in atto questa scelta (mio fratello si sposa tra meno di un mese, ed io creerei un casino troppo grande, ed una delusione altrettanto grande per i miei genitori e per lui...).

In questo ultimo periodo mio marito ha continuato a contattare varie 'padrone' incontrate in rete. Ha contattato nuovamente quella che ha visitato sei mesi fa a casa sua, chiedendole di poterla rivedere.
Ha intrecciato un buon rapporto con un'altra; per ora solo e-mail e telefono, ma si dovrebbero incontrare presto; e, per la prima volta, hanno fatto accenno anche al sesso 'normale'; (un giorno, tra l'altro, lei lo ha chiamato al cell., io ero presente e lui ha fatto finta di essere un altro per non scoprirsi; quando poi lei gli ha chiesto spiegazioni per e-mail, lui ha inventato una balla pure a lei...).
Ha chiamato, inoltre, un tipo che gira video 'fetish' e gli ha chiesto di parteciparvi, come attore. Stanno cercando di organizzare un incontro.

Io, di fronte a questo, vado avanti, giorno dopo giorno, con tanta fatica, cercando di trascorrere questo mese e, poi, di vomitargli tutta la verità addosso e cacciarlo da casa mia. Che abbia, così, tutto il tempo e la libertà che vuole per frequentare chi preferisce!!!

Quello che mi chiedo: come può un uomo, farsi vedere innamorato agli occhi della moglie, coccolarla, farci l'amore, continuare a promettergli la propria vita, fare progetti sul futuro, etc. e poi riuscire a fare tutto questo alle sue spalle? Come fa a tornare da me dopo una sessione fetish ed abbracciarmi? Come si fa? E perchè?

Ragazzi è veramente dura.
Offro tutta la mia solidarietà a Stefano e a tutti quelli che soffrono per dei bastardi.
Che le vostre parole mi aiutino e mi facciano riflettere, come è successo fino ad ora.
Un abbraccio
Légère
 

Bruja

Utente di lunga data
légère

Intanto è confortante che tu non abbia potuto attuare le tue intenzioni solo a causa del matrimonio di tuo fratello......... si sposerà e la cosa non avrà più interferenze.

Tuo marito è e resta quello di sempre, fa le cose che ha sempre fatto, magari credendo anche di essere una vera volpe!!!
Le sue passioni ormai le conosci, sai come si muove e cosa cerca, ovviamente è costretto a vivere di bugie, e non solo con te ma con ogni suo rapporto umano. Più che tradimenti sta mettendo in atto un diverso stile di vita completamento opposto a quello che tu credevi avesse.
La tua fatica la posso capire, ma passerà, e quando potrai chiarire tutto e lasciarlo alle sue "passioni" sarai una donna non solo liberata ma estremamente leggera


Non farti domande senza risposta, lui è così perchè quella è la sua indole, sarebbe come rimproverare ad un sordo di non sentire; tuttavia è un'indole malsana che non deve influire sulla vita di chi non si riconosce nelle sue "preferenze".
Purtroppo lui è così e quindi tornare alla vita domestica come se niente fosse è connaturato in lui.
Credo che, se non fosse da perseguire come farai appena possibile, sarebbe anche da compatire per l'omuncolo che si rivela; personalmente non gli rimprovero tanto le sue scelte........ è versato per quelle e quelle fa, ma per la frode, il raggiro e la menzogna in cui costringe a vivere chi sta con lui.
E' anche vero che ognuno può dare solo quello che è in grado di dare, e lui quello ha!!!!
Un abbraccio e tanto affetto
Bruja


Ragazzi è veramente dura.
Offro tutta la mia solidarietà a Stefano e a tutti quelli che soffrono per dei bastardi.
Che le vostre parole mi aiutino e mi facciano riflettere, come è successo fino ad ora.
Un abbraccio
Légère[/quote]
 
N

Non registrato

Guest
Domande...

Ciao a tutti, e grazie a Bruja!

E' vero, dovrei smetterla con tante domande. Ma la curiosità di entrare nella testa di mio marito è troppo forte.

Come dice Bruja, le sue scelte sono sue e, per quanto discutibili, sono affari suoi. Però ci sono anche io, sua moglie, e lui sta mettendo in atto una vera e propria frode ed inganno.
Dici che fa quello che ha sempre fatto. Sempre di nascosto, però. Perchè io non ho mai neppure dubitato di un simile comportamento. Altrimenti col cavolo che l'avrei sposato!!!
E lui perchè mi ha sposata? Che gusto c'è a basare un'intera vita di coppia (e non) sulla menzogna?
Io, ti giuro, non riesco a capire...
Dici che lui è così, punto e basta; quindi, dovrei smetterla di cercare di capire?!?
Lui fa le sue schifezze, torna alla vita domestica normalmente, non si sente in colpa e fa il coccolone innamorato. Ma che comportamento è questo?!? E lui, è veramente felice del nostro rapporto e di questa vita insieme?
Non capisco come possa continuare ad essere una persona, almeno apparentemente, tranquilla, soddisfatta e realizzata. E perchè dovrebbe soffrire di un mio allontanamento, quando mi tradisce e mente continuamente.

Io non so più cosa pensare. Da una parte mi fa pena, dall'altra lo vedo come un mostro cattivo e veramente pericoloso. Cosa può garantire un soggetto così ad una famiglia? Io mi immagino come potrebbe reagire a momenti della vita veramente critici...

Io si che sarò leggera quando deciderò di lasciarlo! E lui solo un poveraccio, senza la balia, e soprattutto senza un tetto.
Credo che mi renderà le cose molto difficili (è un tipo vendicativo).

Che tristezza pensare che ha solo questo da dare... Tutte cose che io non voglio...



Grazie amici e a presto
Légère
 
N

Non registrato

Guest
...

quello che sto' per scrivere non c'entra niente con la discussione in corso ma ho bisogno di sfogarmi con qualcuno. e' da un anno circa che vivo la storia della mia vita, quell'amore con la A maiuscola solo che entrambi siamo sposati. Ed adesso lui è in ospedale per un intervento e io non posso andare a trovarlo, non posso chiamarlo, non ho alcun diritto. Semplicemente non esisto, sono nessuno e credetemi è dura........devastante aspettare che lui si sia risvegliato dall'anestesia, che sia tornato conoscente per sapere che tutto era andato bene.Viviamo tra l'altro a km di distanza e non abbiamo amici o conoscenze in comune a cui poter chiedere. Lui contiua a dire che stà bene, ma non poterlo veder, tenergli la mano, essergli accanto è qualcosa che ti strappa l'anima. Non mi sono mai sentita cosi' sola in tutta la mia vita, comunichiamo solo attraverso qualche sporadico sms e veloci telefonate rubate. Io non voglio portarlo via alla sua famiglia, assolutamente perchè so' che cmq lui con loro è felice , vorrei solo poterlo vedere un attimo, sincerarmi di come stà e me andrei in silenzio. Nell'immenso amore che provo per lui riesco ad essere contenta che abbia una moglie che lo ama e che in questi momenti gli è accanto e stà facendo tutto cio' che serve per farlo stare meglio, due bimbi bellissimi che lo riempiranno di coccole e ai quali voglio bene, cm lui vuole bene alla mia. Quello che scrivo puo' sembrare strano, non puoi capirlo se non lo vivi....... Essere l'altra donna e non sentirsi sbagliata, voler solo il diritto di estistere....
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top