Amor platonico

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Verena67

Utente di lunga data
Sto vivendo anch'io, come vi ho detto, una sorta di "amore platonico", che poi è il "day after" di una storia iniziata 20 anni fa e che ha vissuto la fase "tira e molla" classica degli adulteri che non sbocciano in nuova scelta di vita.A dire il vero è confortevole. Ci sentiamo tutti i giorni, due chiacchiere, affetto, tenerezze virtuali (sono quasi sette mesi che non ci vediamo), conforto reciproco, e torni a casa con serenità, in fondo non tradisci, anzi, il rapporto con il marito ultimamente è migliorato e diventato, con mio impegno e sue aperture, ancora piu' "ricco" e affettuoso.C'è un "pero' ".....lo ammetto.Io ho ricostruito quello che è successo lo scorso anno come una mia "crisi di mezza età", in cui ho messo in discussione tutto e tutti. La scelta piu' "flamboyant" sarebbe stata quella...che avrei fatto ...di rifarmi una vita, a costo elevatissimo data la giovane età dei figli, la distanza, vari problemi economici, etc.Così non è stato, ed in fondo è stato bene (soprattutto per i miei figli e mio marito, che hanno ritrovato serenità nonché la loro moglie e madre).Mi piacerebbe in futuro avere la saggezza interiore di voler "cambiare" la mia esistenza non solo "per cambiare" (quindi in rivolta con l'estenuante circolo lavoro - carriera - famiglia - responsabilità economiche e familiari, etc.) ma perché davvero posso costruire un rapporto piu' intimamente appagante e profondo, nel rispetto delle esigenze dei miei familiari e anche delle mie! Insomma, migliorare, non distruggere!Al momento la consapevolezza è che la persona con cui ho il rapporto "Platonico" non aveva e probabilmente non avrà le esigenze mie di "mutamento", per cui non è sicuramente un CANDIDATO a farmi da puntello per un mutamento di vita di cui da un lato leggo la caducità, dall'altro continua ad attrarmi...per cui da parte mia piu' che amore platonico sta diventando una calda amicizia: non è il mio "Principe azzurro" venuto a portarmi via con il cavallo bianco, e non lo sarà mai.In questo senso continua a scorrere un senso di delusione che, pur facendomelo accettare per quello che è, non mi consente voli pindarici e fantasie romantiche.Bacio!
 

dererumnatura

Utente di lunga data
Sto vivendo anch'io, come vi ho detto, una sorta di "amore platonico", che poi è il "day after" di una storia iniziata 20 anni fa e che ha vissuto la fase "tira e molla" classica degli adulteri che non sbocciano in nuova scelta di vita.A dire il vero è confortevole. Ci sentiamo tutti i giorni, due chiacchiere, affetto, tenerezze virtuali (sono quasi sette mesi che non ci vediamo), conforto reciproco, e torni a casa con serenità, in fondo non tradisci, anzi, il rapporto con il marito ultimamente è migliorato e diventato, con mio impegno e sue aperture, ancora piu' "ricco" e affettuoso.C'è un "pero' ".....lo ammetto.Io ho ricostruito quello che è successo lo scorso anno come una mia "crisi di mezza età", in cui ho messo in discussione tutto e tutti. La scelta piu' "flamboyant" sarebbe stata quella...che avrei fatto ...di rifarmi una vita, a costo elevatissimo data la giovane età dei figli, la distanza, vari problemi economici, etc.Così non è stato, ed in fondo è stato bene (soprattutto per i miei figli e mio marito, che hanno ritrovato serenità nonché la loro moglie e madre).Mi piacerebbe in futuro avere la saggezza interiore di voler "cambiare" la mia esistenza non solo "per cambiare" (quindi in rivolta con l'estenuante circolo lavoro - carriera - famiglia - responsabilità economiche e familiari, etc.) ma perché davvero posso costruire un rapporto piu' intimamente appagante e profondo, nel rispetto delle esigenze dei miei familiari e anche delle mie! Insomma, migliorare, non distruggere!Al momento la consapevolezza è che la persona con cui ho il rapporto "Platonico" non aveva e probabilmente non avrà le esigenze mie di "mutamento", per cui non è sicuramente un CANDIDATO a farmi da puntello per un mutamento di vita di cui da un lato leggo la caducità, dall'altro continua ad attrarmi...per cui da parte mia piu' che amore platonico sta diventando una calda amicizia: non è il mio "Principe azzurro" venuto a portarmi via con il cavallo bianco, e non lo sarà mai.In questo senso continua a scorrere un senso di delusione che, pur facendomelo accettare per quello che è, non mi consente voli pindarici e fantasie romantiche.Bacio!

mi piacerebbe sapere cosa ha in testa il tuo amico...
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Però

Sto vivendo anch'io, come vi ho detto, una sorta di "amore platonico", che poi è il "day after" di una storia iniziata 20 anni fa e che ha vissuto la fase "tira e molla" classica degli adulteri che non sbocciano in nuova scelta di vita.A dire il vero è confortevole. Ci sentiamo tutti i giorni, due chiacchiere, affetto, tenerezze virtuali (sono quasi sette mesi che non ci vediamo), conforto reciproco, e torni a casa con serenità, in fondo non tradisci, anzi, il rapporto con il marito ultimamente è migliorato e diventato, con mio impegno e sue aperture, ancora piu' "ricco" e affettuoso.C'è un "pero' ".....lo ammetto.Io ho ricostruito quello che è successo lo scorso anno come una mia "crisi di mezza età", in cui ho messo in discussione tutto e tutti. La scelta piu' "flamboyant" sarebbe stata quella...che avrei fatto ...di rifarmi una vita, a costo elevatissimo data la giovane età dei figli, la distanza, vari problemi economici, etc.Così non è stato, ed in fondo è stato bene (soprattutto per i miei figli e mio marito, che hanno ritrovato serenità nonché la loro moglie e madre).Mi piacerebbe in futuro avere la saggezza interiore di voler "cambiare" la mia esistenza non solo "per cambiare" (quindi in rivolta con l'estenuante circolo lavoro - carriera - famiglia - responsabilità economiche e familiari, etc.) ma perché davvero posso costruire un rapporto piu' intimamente appagante e profondo, nel rispetto delle esigenze dei miei familiari e anche delle mie! Insomma, migliorare, non distruggere!Al momento la consapevolezza è che la persona con cui ho il rapporto "Platonico" non aveva e probabilmente non avrà le esigenze mie di "mutamento", per cui non è sicuramente un CANDIDATO a farmi da puntello per un mutamento di vita di cui da un lato leggo la caducità, dall'altro continua ad attrarmi...per cui da parte mia piu' che amore platonico sta diventando una calda amicizia: non è il mio "Principe azzurro" venuto a portarmi via con il cavallo bianco, e non lo sarà mai.In questo senso continua a scorrere un senso di delusione che, pur facendomelo accettare per quello che è, non mi consente voli pindarici e fantasie romantiche.Bacio!
Devi riconoscere che la tua idea di rivluzionare le vostre vite e di conseguenza quelle di altre sette persone era realmente rivoluzionaria.
E non è sempre tempo di rivoluzioni, c'è anche il tempo della politica...
 

dererumnatura

Utente di lunga data
Devi riconoscere che la tua idea di rivluzionare le vostre vite e di conseguenza quelle di altre sette persone era realmente rivoluzionaria.
E non è sempre tempo di rivoluzioni, c'è anche il tempo della politica...

soprattutto se chi ti sei scelto come compagno di rivoluzione in realtà non è all'altezza della battaglia..o non ne ha il coraggio....ti ritroveresti a combattere da sola...
 

MariLea

Utente di lunga data
Ecco perché - a bocce ferme - è finita come è finita....
Gli altri sei stanno sereni e tranquilli, noi due platonicamente ci consoliamo!


Bacio!
un'assestamento degli equilibri...
lui è stato e sarà sempre una persona importante per te, su questo non ci può far niente tutta la razionalità di questo mondo,
non fate male a nessuno.. solo un pò di bene a voi stessi...
bacio!
 

Bruja

Utente di lunga data
Insomma....

La verità è che anche se c'è una giusta causa, è sempre il tempo per i compromessi..... che possono anche essere intelligenti, ma sempre compromessi sono.
Bruja
 

Fedifrago

Utente di lunga data
Leggo che poco più di un anno fa apprezzavi quel che ora mi hai risposto che credi impossibile e frustrante ...
Sicuramente lo sarebbe se dovesse prolungarsi sine die...tant'è che quel sentimento è rientrato nell'alveo di una calda amicizia come la chiama verena, ma senza le tensioni di un sentimento più profondo...

Ma certi momenti è bello viverli, inquadrandoli appunto per quel che sono...momenti!
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
appunto

Sicuramente lo sarebbe se dovesse prolungarsi sine die...tant'è che quel sentimento è rientrato nell'alveo di una calda amicizia come la chiama verena, ma senza le tensioni di un sentimento più profondo...

Ma certi momenti è bello viverli, inquadrandoli appunto per quel che sono...momenti!
Momento è una definizione imprecisa di tempo per alcuni può corrispondere a un'ora, per altri a mesi, per altri ancora ad anni....
 

Miciolidia

Utente di lunga data
Sicuramente lo sarebbe se dovesse prolungarsi sine die...tant'è che quel sentimento è rientrato nell'alveo di una calda amicizia come la chiama verena, ma senza le tensioni di un sentimento più profondo...

Ma certi momenti è bello viverli, inquadrandoli appunto per quel che sono...momenti!

"calda amicizia"

tipo " brodo caldo"


perfect
 

Bruja

Utente di lunga data
Bah

Il sentimento platonico più riuscito è l'amicizia, l'amore, a meno che non si sia lo stesso Platone, ha implicite esigenze, che si possono sopire, ma esistono.
Le calde amicizie sono surrogati di qualcosa di incompiuto.
Bruja
 

Bruja

Utente di lunga data
Miciolidia

Ma volete mettere con un bel minestrone di fagioli?


altro che brodaglia
A patto che non lo diate al "nanetto Eolo"............a proposito chi era???
Bruja
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Però...

Sicuramente lo sarebbe se dovesse prolungarsi sine die...tant'è che quel sentimento è rientrato nell'alveo di una calda amicizia come la chiama verena, ma senza le tensioni di un sentimento più profondo...

Ma certi momenti è bello viverli, inquadrandoli appunto per quel che sono...momenti!
Non ti sembra di essere diventato di una riservatezza che rasenta la reticenza?
Tra amici non si fa così
 

Fedifrago

Utente di lunga data
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top