Week end

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old fay

Guest
Ieri sera è stato il mio primo week end dal sapore autunnale senza di lui. Dopo due anni. Sono andata al cinema con coppie di amici e mio marito, e poi a cena come al solito. Gli ultimi 5 mesi che ci hanno visti insieme da soli, senza la sua compagna ci vedevano spesso al cinema il sabato sera. Mi ero abituata con lui. Menomale che c'erano le mie amiche. Ho iniziato a rimettermi i primi indumenti che mettevo con lui, che mettevo quando c'era lui, comprati quando c'era lui...un paio di jeans neri molto aderenti che a lui piacevano molto, stivali neri alti, giubbotto di pelle...tutte cose per le quali lui andava pazzo. Mio marito nemmeno si è accorto che io ci fossi forse. Come al solito le sue battute cretine...ma idiota, non vuoi chiederti perchè io non fossi più venuta al cinema con te invece di ridere su quanto tempo non andavi al cinema?? Fa solo e sempre battute, lo odio, non lo sopporto più. Poi stanotte ho sognato Lui, che parlavamo...tanto, tantissimo. Ho pensato ai luoghi ove potevo incontrarlo...abitiamo lontani, so perfettamente cosa fa lui, dove va..i suoi ritmi...è strano, mi sentivo una separata...ma con mio marito ancora dietro...un appendice del mio male. Non farei mai nulla per poterlo incontrare di proposito. Addirittura se lo avessi incontrato con mio marito mi sarei sentita a disagio. Strano, eh? Sono anche andata nel ristorante vicino casa mia dove una volta siamo stati insieme, insomma era solo per dire che sto ricominciando a fare le cose di sempre ma senza di lui. Cosa posso fare altrimenti? Le mie amiche mi dicono che non sono lucida per prendere decisioni e che quando non si è lucidi meglio non fare nulla. E' giusto? Ma come posso restare così? Non Lo sento da tre settimane, è la prima volta in due anni, finalmente ci è riuscito a non cercarmi. Per due mesi non c'era riuscito....ma ultima sua telefonata diceva...ci sentiamo domani, vorrei venire in bici con te se mi sveglio presto...ieri eri molto carina...mi manchi...Silenzio. Ci si lascia così quando le storie vanno bene? Quando è che ci si lascia sul serio, che ci si lascia mandandosi al diavolo? Quando una storia funziona fino al giorno prima, ci si lascia così? Quando ci si lascia pur provando ancora molto, ci si lascia così? A me non è mai capitato. O per lo meno come mi diceva qualcuno di voi, ci si accompagna a lasciarsi, ci si continua a sentire, sapere se sei vivo, morto, come stai...cosa fai...non lo so, come ci si lascia di solito? Ma la cosa che più mi fa male, come si fa ad eliminare una persona di botto dalla propria vita, una persona con la quale non ci sono mai stati dubbi...anzi...solo amore in crescendo...come si fanno a riprendere le abitudini di sempre come se nulla fosse? Scusate lo sfogo oggi non va ha ragiona Branko.
 

Verena67

Utente di lunga data
Ieri Per due mesi non c'era riuscito....ma ultima sua telefonata diceva...ci sentiamo domani, vorrei venire in bici con te se mi sveglio presto...ieri eri molto carina...mi manchi...Silenzio. Ci si lascia così quando le storie vanno bene? Quando è che ci si lascia sul serio, che ci si lascia mandandosi al diavolo? Quando una storia funziona fino al giorno prima, ci si lascia così? Quando ci si lascia pur provando ancora molto, ci si lascia così? A me non è mai capitato. O per lo meno come mi diceva qualcuno di voi, ci si accompagna a lasciarsi, ci si continua a sentire, sapere se sei vivo, morto, come stai...cosa fai...non lo so, come ci si lascia di solito? Ma la cosa che più mi fa male, come si fa ad eliminare una persona di botto dalla propria vita, una persona con la quale non ci sono mai stati dubbi...anzi...solo amore in crescendo...come si fanno a riprendere le abitudini di sempre come se nulla fosse? Scusate lo sfogo oggi non va ha ragiona Branko.

si dice che le porte sbattute sono le prime a riaprirsi...ma quando una porta si socchiude piano...non si riapre piu'.

Non so se lui tornerà, francamente è possibile (le dinamiche di questo tipo sono sempre peculiari...), e non mi sento nemmeno di demonizzarlo.

Se non si sente di continuare (al momento?), forse è meglio così. Fa male, ma è un segnale inequivocabile.

Certo che se poi tornasse, starebbe a te valutare se merita ancora "credito".

Il vero problema, come sempre, non è lui. SEI TU.

Tu devi fare un percorso di elaborazione di tutto questo che mi sembra non ci sia ancora


A tacere del tuo matrimonio, devi elaborare la fine - trasformazione di questa storia con l'amante, che non è ad evidenza quella storia di vita che credevi. Io ricordo che quando ne parlavamo un anno fa tu eri SICURA di essere la donna per lui, che questa storia per te era fondamentale.

Ma in una storia si è in due, e lui mi sembra sia piuttosto chiaro nel messaggio "Non è così".

Stai elaborando questo? Ti stai allontanando?

Quando dici che due "si accompagnano alla fine", è vero, puo' succedere, ma è importante che i due facciano anche un accompagnamento...di se stessi. Se sentirsi è solo un palliativo per quello dei due che spera ancora, è solo peggio


Sentirsi ogni tanto ha senso se pero' mentalmente si "degrada" la storia vero la scatola...storia finita, affetto e non piu' amore, tenerezza ma non piu' passione devastante dell'anima. Insomma, si da alla storia (finita?) il giusto posto tra i ricordi.

Altrimenti è solo - come diceva Lady Oscar - una lenta e triste agonia.

Ti abbraccio!
 
O

Old Buscopann

Guest
Ieri sera è stato il mio primo week end dal sapore autunnale senza di lui. Dopo due anni. Sono andata al cinema con coppie di amici e mio marito, e poi a cena come al solito. Gli ultimi 5 mesi che ci hanno visti insieme da soli, senza la sua compagna ci vedevano spesso al cinema il sabato sera. Mi ero abituata con lui. Menomale che c'erano le mie amiche. Ho iniziato a rimettermi i primi indumenti che mettevo con lui, che mettevo quando c'era lui, comprati quando c'era lui...un paio di jeans neri molto aderenti che a lui piacevano molto, stivali neri alti, giubbotto di pelle...tutte cose per le quali lui andava pazzo. Mio marito nemmeno si è accorto che io ci fossi forse. Come al solito le sue battute cretine...ma idiota, non vuoi chiederti perchè io non fossi più venuta al cinema con te invece di ridere su quanto tempo non andavi al cinema?? Fa solo e sempre battute, lo odio, non lo sopporto più. Poi stanotte ho sognato Lui, che parlavamo...tanto, tantissimo. Ho pensato ai luoghi ove potevo incontrarlo...abitiamo lontani, so perfettamente cosa fa lui, dove va..i suoi ritmi...è strano, mi sentivo una separata...ma con mio marito ancora dietro...un appendice del mio male. Non farei mai nulla per poterlo incontrare di proposito. Addirittura se lo avessi incontrato con mio marito mi sarei sentita a disagio. Strano, eh? Sono anche andata nel ristorante vicino casa mia dove una volta siamo stati insieme, insomma era solo per dire che sto ricominciando a fare le cose di sempre ma senza di lui. Cosa posso fare altrimenti? Le mie amiche mi dicono che non sono lucida per prendere decisioni e che quando non si è lucidi meglio non fare nulla. E' giusto? Ma come posso restare così? Non Lo sento da tre settimane, è la prima volta in due anni, finalmente ci è riuscito a non cercarmi. Per due mesi non c'era riuscito....ma ultima sua telefonata diceva...ci sentiamo domani, vorrei venire in bici con te se mi sveglio presto...ieri eri molto carina...mi manchi...Silenzio. Ci si lascia così quando le storie vanno bene? Quando è che ci si lascia sul serio, che ci si lascia mandandosi al diavolo? Quando una storia funziona fino al giorno prima, ci si lascia così? Quando ci si lascia pur provando ancora molto, ci si lascia così? A me non è mai capitato. O per lo meno come mi diceva qualcuno di voi, ci si accompagna a lasciarsi, ci si continua a sentire, sapere se sei vivo, morto, come stai...cosa fai...non lo so, come ci si lascia di solito? Ma la cosa che più mi fa male, come si fa ad eliminare una persona di botto dalla propria vita, una persona con la quale non ci sono mai stati dubbi...anzi...solo amore in crescendo...come si fanno a riprendere le abitudini di sempre come se nulla fosse? Scusate lo sfogo oggi non va ha ragiona Branko.
Come si fa ad eliminare una persona dalla propria vita?! Rassegnati..è impossibile. Non si possono eliminare le persone. E' solo il tempo che rende il ricordo non più struggente, ma piacevole.
Io non conosco la tua storia, ma da come parli una domanda mi sorge spontanea..Perchè non lasci il marito? indipendentemente dall'altro?

Buacopann
 
O

Old fay

Guest
Si Buscopan, lo lascerò. Devo solo essere più forte. Adesso sono un pò disgregata, hai presente Maryl Streep in "la morte ti fa bella?" ecco mi sento così, tutta rotta, da ricompormi. Mi sono data un tempo, Natale, che poi non diventi Pasqua, lo so. Ho ciesto a mio marito di andarsene, forse lo farà. Siamo separati in casa, potremo restare così, ma resterebbe così tutto il resto poi. Grazie veri, grazie buscopan...!!
 
O

Old Buscopann

Guest
Si Buscopan, lo lascerò. Devo solo essere più forte. Adesso sono un pò disgregata, hai presente Maryl Streep in "la morte ti fa bella?" ecco mi sento così, tutta rotta, da ricompormi. Mi sono data un tempo, Natale, che poi non diventi Pasqua, lo so. Ho ciesto a mio marito di andarsene, forse lo farà. Siamo separati in casa, potremo restare così, ma resterebbe così tutto il resto poi. Grazie veri, grazie buscopan...!!
Non darti scadenze...che poi se per qualche ragione non riesci entro quel periodo lo vivi come un fallimento. Fai un passo alla volta. Ci vuole tanta forza. Vedrai che ce la farai.
In bocca al lupo

Buscopann
 

Fedifrago

Utente di lunga data
Stai elaborando questo? Ti stai allontanando?

Quando dici che due "si accompagnano alla fine", è vero, puo' succedere, ma è importante che i due facciano anche un accompagnamento...di se stessi. Se sentirsi è solo un palliativo per quello dei due che spera ancora, è solo peggio


Sentirsi ogni tanto ha senso se pero' mentalmente si "degrada" la storia vero la scatola...storia finita, affetto e non piu' amore, tenerezza ma non piu' passione devastante dell'anima. Insomma, si da alla storia (finita?) il giusto posto tra i ricordi.

......

Ti abbraccio!
Il silenzio spesso è la parola più chiara che ti possano dire e dare.

Basta saperlo ascoltare.

Tre settimane son non solo un messaggio, ma un intero capitolo.

Ma è sempre il rapportarlo a noi, alle nostre insicurezze che fa la differenza.

C'è chi quel capitolo lo legge in due giorni, chi in una settimana, ma tre non sono interpretabili diversamente, diventa fattore "oggettivo".

Hai bisogno di dirti: è finita!

Dopo verrà tutto il resto...
 

Lettrice

Utente di lunga data

Old Giusy

Utente di lunga data
Io posso solo ripetere quello che dico sempre: quando si ama non si riesce a stare senza sapere dov'è, cosa fa, come sta, con chi è la persona oggetto del nostro amore. E' un riflesso incondizionato.... Per quanto ci si imponga di lasciar perdere non dura....
In bocca al lupo e buon lento, ma decisivo, ritorno alla serenità....
 

Verena67

Utente di lunga data
Io posso solo ripetere quello che dico sempre: quando si ama non si riesce a stare senza sapere dov'è, cosa fa, come sta, con chi è la persona oggetto del nostro amore. E' un riflesso incondizionato.... Per quanto ci si imponga di lasciar perdere non dura....
In bocca al lupo e buon lento, ma decisivo, ritorno alla serenità....

Si Giusy, pero'...io lo dico sempre...è una questione anche di rispetto proprio e altrui.

Se l'altra persona (che io amo) ha scelto di non amarmi piu', non gli devo forse come ultimo dono d'amore il rispetto della sua volontà?

Ci si rispetta anche riconoscendo i limiti di chi abbiamo amato, e i suoi confini. Direi che è buon karma rispettare il volere dell'amato di allontanarsi da noi e nel contempo tutelare la propria dignità di persone!
(che non implorano affetti pelosi e residuali...)

Bacio!
 

Old Giusy

Utente di lunga data
Sono d'accordo con te.
Io mi riferivo proprio ai segnali che una persona ci dà nel momento in cui non ama più. Se non si fa più sentire quello è un segnale forte, perchè se amasse ancora non riuscirebbe a stare senza di noi....
 

Verena67

Utente di lunga data
Sono d'accordo con te.
Io mi riferivo proprio ai segnali che una persona ci dà nel momento in cui non ama più. Se non si fa più sentire quello è un segnale forte, perchè se amasse ancora non riuscirebbe a stare senza di noi....


d'accordissimo, unico segnale davvero inequivocabile...

Bacio!
 
O

Old fay

Guest
Infatti io non lo cerco e non l'ho mai fatto. Nè lo farò, queste cose le so e mi vengono direi naturali. Non ho bisogno di sentirlo ma di capire perchè sia sparito così di botto.....fa male, un male cane. Ma rispetto....E credo che il solo modo che lui abbia avuto per potermi lasciar esia di sparire altrimenti non ce l'avrebbe fatta. DI questo sono certa ed è su questo che batto...perchè privarsi di una cosa alla quale sai di non poter rinunciare se ci fosse?
 
B

bea

Guest
Se non si fa più sentire quello è un segnale forte, perchè se amasse ancora non riuscirebbe a stare senza di noi....
mah... dipende.
tutto va contestualizzato.
non mi riferisco alla storia di Fay che non conosco, ma si può amare una persona pur lasciandola, per difficoltà e motivazioni del tutto personali.
non esistono equazioni matematiche nei sentimenti, non esistono comportamenti univoci.
 
L

leone73

Guest
come una persona ti lascia perchè non prova più niente, non è da escludere che ritorni presto o tardi
tutto può essere, e mai dire mai
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
questione

La questione centrale è che tu e lui non potevate pensare a un futuro insieme perché al di là delle cose che vi legano, tante, vi sono quelle che vi dividono, troppe.
Non credo che tre settimane siano un tempo lungo in assoluto, lo sono per come si erano messe le cose.
Credo che davvero tu abbia bisogno di ricomporti e ricominciare da te, dai tuoi figli e poi vedere cosa vuoi e puoi fare.
Bacio
 
O

Old fay

Guest
Lo sport è la cosa che mi fa stare meglio. Bici, tennis, cavallo....cavallo veramente devo riprendere e credo che non cela farò, mi ricorda troppo lui e le nostre passeggiate, ma la bici mi fa stare bene, così il tennis, mio sport preferito. insomma vi ho raccontato un pò di me in questo modo. Torno ora da pranzo con le amichette e pedalata in bici. Io non penso a cosa stia facendo e dove sarà, sono abituata ai week end senza di lui, inizialmente era così e quanto era megliooooo, e sono convinta con quel che avete scritto negli ultimi post, le ragione del silenzio sono sviate ed io sono sicura che il suo sia un silenzio doloroso, sofferto scelto. Cosa gli costerebbe continuare a sc....mi? Nulla. E invece per noi non è così, o tutto o niente. Faccio il paragone con il bere, con la droga, se si vuole smettere di dipendere da questi vizi bisogna eliminarli, basterebbe una volta, una sola volta e...tutto ricomincerebbe, danno piacere, certo, ma non fanno bene però. Io sono convinta di questo. Ho 42 anni, so valutare, non ho mai fatto cose sceme, non ho mai scacato fuori dal vaso come dicesi qui a roma, so stare al mio posto e valutare mooolto bene, so farmi desiderare, esserci se è il caso, sparire se serve come sto facendo adesso, non posso fare altro, ma so bene dietro il significato di tutto ciò. Grazie.
 

Verena67

Utente di lunga data
mah... dipende.
tutto va contestualizzato.
non mi riferisco alla storia di Fay che non conosco, ma si può amare una persona pur lasciandola, per difficoltà e motivazioni del tutto personali.
non esistono equazioni matematiche nei sentimenti, non esistono comportamenti univoci.

Anche questo è vero
A volte quello dei due che lascia è quello che ama di piu', solo che non accetta vie di mezzo e ambiguità!

Nel caso di Fay non so se lui stia soffrendo o meno, non metto in dubbio la capacità di giudizio di Fay, anzi, ma giova osservare che esistono persone di grandissimo egoismo e superficialità


Bacio!
 

Grande82

Utente di lunga data
Infatti io non lo cerco e non l'ho mai fatto. Nè lo farò, queste cose le so e mi vengono direi naturali. Non ho bisogno di sentirlo ma di capire perchè sia sparito così di botto.....fa male, un male cane. Ma rispetto....E credo che il solo modo che lui abbia avuto per potermi lasciar esia di sparire altrimenti non ce l'avrebbe fatta. DI questo sono certa ed è su questo che batto...perchè privarsi di una cosa alla quale sai di non poter rinunciare se ci fosse?
non so, un certo modo di comportarsi a volte mi fa pensare che sia un lasciare la porta aperta. Se chiudi definitivamente e sai che l'orgoglio dell'altro non ti permetterà di tornare. Forse il suo è solo un modo per lasciare lo spiraglio.
O forse non sa chiudere che col silenzio. D'altronde non mi pare l'uomo delle scelte definitive! In 18 anni ne avesse fatta una!
Riguardo ai luoghi dove va e le cose fatte insieme, beh, anche lui sa tu dove vai e sa cosa fai. E il fatto che non ti cerchi è chiaro. Quantomeno per ora lui non esiste per te. E lo ripeto perchè hai forse bisogno di sentirlo. E' finita.
Fiorza fay, a piccoli passi.
Un abbraccio
 
O

Old Anna A

Guest
Infatti io non lo cerco e non l'ho mai fatto. Nè lo farò, queste cose le so e mi vengono direi naturali. Non ho bisogno di sentirlo ma di capire perchè sia sparito così di botto.....fa male, un male cane. Ma rispetto....E credo che il solo modo che lui abbia avuto per potermi lasciar esia di sparire altrimenti non ce l'avrebbe fatta. DI questo sono certa ed è su questo che batto...perchè privarsi di una cosa alla quale sai di non poter rinunciare se ci fosse?
io non ho capito una cosa... che motivo aveva, lui, di voler chiudere con te?
cioè, tu non gli hai chiesto niente, non sei invadente, con te era sesso e amore. eri disposata a lasciare tuo marito per lui ecc ecc.
quindi?
dimmelo tu. secondo te, perché è tornato con l'amante storica?
o è un masochista o è un paraculo che ti ha detto solo quello che gli sembrava giusto dirti.

PS: senti ma... a Roma andata a cena dopo essere andati al cinema?
è una curiosità mia. qui da noi si fa il contrario.
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top