Vorrei fosse solo un incubo!!!

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
N

Non registrato

Guest
Ho avuto conferma solo pochi giorni fa di un tradimento di mio marito, presumo durato circa un anno con una sua cliente. Già molti mesi fa, mentre ero in gravidanza lo vedevo cambiato, distante, distratto, scocciato se gli chiedevo qualcosa. Al che siamo arrivati a ridosso del parto ed ero sempre più convinta del fatto che lui avesse un'altra e nonostante abbia provato a chiedergli spiegazioni in merito lui ha sempre negato. Per ovvie ragioni che potete immaginare, ho voluto aspettare di superare il parto e dopo, appena sono sentita meglio sho cominciato ad andare a fondo di questa storia. Durante tutto quel periodo ho sofferto troppo, perchè cmq vedevo in ogni caso in questo suo comportamento c'era una grande mancanza di rispetto nei miei confronti che ero sua moglie e che per di più gli stavo per mettere al mondo una figlia, nostra figlia. Non descriverò tutti i particolari della mia ricerca stile 007 che ha trovato un primo grande riscontro in un sms di lei in cui gli faceva gli auguri di compleanno, gli diceva di amarlo e di abbracciarlo da lontano. Potete immaginare, già pensavo potesse essere lei, appena ho visto il suo nome nella lista degli sms e l'ho aperto ed ho letto quanto vi ho detto, il mio cuore è impazzito, in un nano secondo sono diventata paonazza, l'avrei voluto ammazzare. L'ho chiamato in camera e gli ho chiesto spiegazioni e lui ha accampato la scusa di una cliente innamorata di lui per una serie di motivi legati anche a delle sue problematiche personali che rimaneva comunque solo una cara carissima amica. Ovviamente non c'ho creduto e gli ho chiesto di togliersi dalle scatole questa presunta amica, anche perchè poi una donna che dice di amare un uomo non sarà mai un'amica. Fatto sta che anche se questo rospo non l'avevo mica tanto digerito ho deciso di aspettare ed ossservarlo e di provare a credergli, la speranza è sempre l'ultima a morire. E per i primi mesi non ho cavuto bisogno di controllare il suo cell. Ad certo punto però ho cominciato a sentire puzza di bruciato e sporadicamente ho controllato il suo cell. Qualche giorno fa, forte di una telefonata di lei fattagli subito dopo il rientro delle vacanze decido di controllare la lista delle chiamate, vedo due chiamate di lei (meno male che non si stavano più sentendo). La prima in testa alla lista e la seconda due telefonate sotto. Volevo sapere a quando risaliva quella chiamata, al che ho schiacciato il pulsante sbagliato ed è partito lo squillo, pochi minuti dopo arriva il messaggino: "ciao amore mio anche io sono ancora sveglia. Ti amo." L'ho raggiunto nell'altra stanza e gli ho chiesto chi era questa per lui, e ha tergiversato, facendo finta di confendarla con un altra omonima nostra amica per davvero, allora gli ho fatto vedere il messaggioe lui si è messo a dire che questa è matta e che lui non sa cosa voglia da lui e che è solo un amica.... un AMICAAA... ho detto io!!! Il resto inutile raccontarlo. Gli ho detto che secondo me questa storia dura da un anno e lui ha risposto: NOOO... MA CHE SEI MATTA!!! gli ho detto che se ama lei di andarsene subito che io non divido niente con nessuno e neanche me lo merito. Al che mi ha fatto la dichiarazione d'amore e ha continuato a negare l'evidenza a sostegno della tesi dell'amicizia e io gli ho detto ma questa non ti ha scritto: ciao bello io sono ancora sveglia, ti voglio bene. Abbiamo parlato ancora e continua a negare l'evidenza, mi manda in bestia io vorrei lo ammettesse. Dopo che mi hai preso per il culo per tutto questo tempo e ti sei fatto i tuoi porci comodi riconoscimi almeno il rispetto come persona e come madre di tua figlia?Invece niente nega l'evidenza spudoratamentea fronte di indizi limpidi e chiari... in ogni caso ieri ho fatto una cosa che non avrei dovuto mai fare, ho chiamato lei per chiederle da quando dura sta storia non è stata precisa mi sa che hanno fatto una sorta di tira e molla e da quello che ho capito lui le ha fatto anche delle promesse che ha disatteso... non voglio neanche immaginare.

Come si fa a perdonare e a ritornare ad una vita normale quando sai che tuo marito è un bugiardo?

Il fatto che io sono la donna della sua vita che cosa dovrebbe essere un privilegio?

Un saluto
 
O

Old légère

Guest
E' molto triste ciò che ti è capitato.
E tuo marito è un bel bastardo!

Tutto ciò che hai ricevuto da lui (menzogne, tradimento,...) non te lo sei certamente meritato, neanche se dovessi dividervi le responsabilità per problemi irrisolti pre-esistenti.
Quindi, essere considerata da lui la donna della sua vita non è un privilegio, ma una presa di giro, ed una totale mancanza di rispetto nei tuoi confronti, che sei pure madre di sua figlia.

Ora come ora, non credo che tu possa perdonare e tornare ad una vita normale con lui, essendo certa di ciò che è accaduto e continua ad accadere.
Lui è un grande bugiardo. lo si capisce dal tuo racconto. E fintanto che non c'è ammissione, senso di colpa, un dietro front da parte sua, non ci potrà neppure essere possibilità di perdono e di voglia di proseguire con lui da parte tua.
Almeno io la penso così. E penso che se lui non esce alla luce, significa che (almeno per ora) si vuol tenere i suoi bei piedini su due staffe...
Possibile anche che abbia paura di farti soffrire troppo (visto la bimba piccola), non è comunque una spiegazione valida...doveva pensarci prima, ed essere più sincero (se sà cosa significa) altrettanto prima.

In ogni caso, ti sono vicina
Légère
 
N

Non registrato

Guest
solidarieta ' completa.

Pensa che il mio maritino non ha cancellato un suo sms, inviato alla sua amica, in qui le diceva che "non amo piu' mia moglie, non posso tornare indietro"

e riuscito a negare anche questo.
 

Bruja

Utente di lunga data
la solita storia

Negano, sempre e comunque certi di essere credibili, e non sanno che diventano più odiosi perchè non hanno il coraggio delle loro scelte e perchè oltre al tradimento vorrebbero infliggerci anche la presa per i fondelli.
Che lui abbia fatto delle promesse all'altra è normale, sappiamo bene che chi tradisce mente al/la coniuge come all'amante.
Diciamo che in questo caso, con una recidività così evidente, non esiste alcuna credibilità possibile.
Non so quale sia la vostra condizione personale, ma figlia o meno, un bel periodo di riflessione glielo farei fare.......
Una cosa credo sarà difficilmente modificabile, la sua disposizione a mentire ed a tradire.
Bruja,
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
non capirò mai

Hai tutta la mia solidarietà!
Il tradimento di una donna incinta ..in un periodo così importante e delicato lo trovo di una crudeltà infinita!
Naturalmente il traditore non pensa di poter essere scoperto e quindi forse riesce anche a credere di non danneggiare la compagna tradita..
Ma mi sembra di cominciare a capire.. sommando molte esperienze di cui sono venuta a conoscenza in modi diversi..che il periodo della gravidanza scateni in molti uomini sentimenti tanto contrastanti e paure viscerali di essere abbandonati e delle nuove resposabiltà che sia uno dei momenti ..insieme alla "crisi di mezza età"..in cui il tradimento da parte dell'uomo avviena più frequentemente..
Potrebbe essere anche una cosa da te superabile ..dopo un periodo di purgatorio..oppure no..dipende da te..
Io sono poco propensa al perdono se ..almeno al momento della scoperta non si vede sincerità..pentimento e amore..
Ma il periodo in cui i bambini sono piccoli è talmente impegnativo che pensare di viverlo da sola mi sembra molto duro..ma se si è con qualcuno di cui non ci si fida più e verso il quale si prova un'enorme rabbia..è ancora più duro..
Dipende anche dopo quanto tempo riesci a controllare la rabbia ..dopo un mese e mezzo io sono ancora un bufalo con le corna desiderose di sangue ..e anche tu mi sembri ancora un bel po' imbestialita.. meglio ritrovare un po' di serenità per la tua bambina senza di lui..meglio se hai mamma o zia o sorella o altro che può starti vicina..sola meglio di no.
Ti abbraccio
 
N

Non registrato

Guest
Ragazze grazie per la solidarietà... sono veramente abbattuta e non ho ancora avuto il coraggio di parlarne con nessuno. In questo momento la mia testa è come un pentolone di un mago che bolle e ribolle, vedo che dentro ci sono tante cose ma non ne riesco ancora ad acchipparne una... non so che cosa fare. L'unica cosa certa è che continuo a chiedermi perchè proprio a me. Oddio vedere tutte voi, che mi sembra di capire siate state tutte coinvolte in simpatici teatrini come il mio, mi rattrista... leggo le storie qua e la e cerco di trovare delle analogie per capire come potrei muovermi. Anzi pensa che ti ripensa ho pure elencato una serie di storie di tradiemnti tra le persone che conosco. C'ho un cugino che è recidivo, appena vede una gonnella spicca il volo, e la sua fidanzata a conoscenza di tutto ha deciso di diventare ugualemtne sua moglie. Come? Per non parlare di una mia cugina che è stata tradita ben sette volte, per fortuna l'ultima volta il caso ha voluto che lo riuscisse a cogliere in fragrante e lì... non ha potuto far altro che lasciarlo, pensate quanto dolore. Pensate che questo è ancora innamorato pazzo di lei e dopo 5/6 anni chiama ancora a casa dei suoi per chiedere come sta lei. Comunque non vi voglio ammorbare oltre.

Riguardo il fatto di non confessare per tenere i piedi in due staffe è la cosa che mi preoccupa davvero, questo no lo accetterei mai, sento di essere già sul limite della tolleranza e se non l'ho ancora mandato a farsi un giro molto lontano da me è solo per ns. figlia. Ho letto in giro di mogli che intuiscono (quasi concretamente) che il marito ha un'altra ma non vogliono neanche saperlo e vogliono continuare a fare finta di niente, non so se questo è coraggio o meno, o se ha un senso.

Comunque nel frattempo, sto adottando la sua stessa tecnica, fare finta di niente come se non sia successo niente, però ogni tanto la battutaccia, anche con una certa frequenza gliela piazzo e lui si mette a ridere... adesso tutte le sere mi fa le coccole. Forse nascosto nel castello dei suoi segreti nutre anche un piccolo senso di colpa di cui non vuole rendermi partecipe per non farmi soffrire... ma sto già soffrendo. Forse la sua paura è che ammetendo questa grave mancanza dovrà imbattersi nel racconto di tutti i partiolari scabrosi... NOn so se sono sincera ma non credo mi interessino più di tanto, tanto lo sappiamo bene che cosa fanno due hanno una specie di relazione.

Un abbraccio a tutte. Grazie.
 
P

PEGASO

Guest
cazzarola

Che situazione di merda!
Mi verrebbe da consigliarti di provare a staccarti un po' da lui, non ho mai creduto si potessero risolvere queste cose continuando a stare vicini.
...non parlo per esperienza personale però...
 
N

Non registrato

Guest
In questo momento il mio desiderio sarebbe ricevere una sua confessione con tanto di scuse, l'apprezzerei tantissimo, conoscendo il suo carattere però ,non credo ammetterà di aver fatto quello che ha fatto. Quando ho scoperto il secondo sms gli ho chiesto come si comporterebbe con suo cognato se sua sorella (che lui reputa come una figlia) le raccontasse che le è successo quanto è successo a me... e lui ha risposto che non farebbe niente per rischiare di rovinare il matrimonio.

Io posso dargli pure un'altra possibilità che nel mio cervello deve essere l'ultima, anche perchè poi so di andare ancora incontro a quanto ho già vissuto dal mese di gennaio scorso, continui dubbi e domande, e poi chi mi dice che alla fine come per magia non me la ritroverò spuntare nuovamente.

Certo è, che se non avessimo una figlia insieme già l'avrei scaricato o per lo meno avrei avuto una reazione molto più dura. Ma in tutta coscienza non me la sento di privarla a otto mesi dell'amore e dell'affetto paterno... vi posso assicurare che è un buon padre!

Riguardo il periodo di riflessione... non so, avrei paura di farlo perchè nel momento in cui decidessi di andarmene di casa per un pò, alzerei un polverone. Ma vi immaginate tutte le persone che mi vogliono bene, che cosa potrebbero dire di lui? Sento che non è ancora il momento.

Patrizia.
 
F

Fedifrago

Guest
Patrizia, agli altri...

...non smetterò mai di ripetere, non si deve nulla, nè spiegazioni, nè scuse, nè ci si deve preoccupare di loro. E per esperienza quelli che ti vogliono davvero bene, possono restare spiazzati, doisorientati da simili situazioni, ma alla fine riescono a capirti ed accettare se vedono che è il tuo modo di volerti bene, anche se instilleranno in te mille dubbi dovuti magari alla loro insicurezza e impreparazione a veder magari il bel sogno della tua famigliola felice frantumarsi.

L'unica cosa di cui devi aver pensiero è ciò che può far star bene te e tua figlia (che a quell'età avverte sicuramente di più la tua tensione, tristezza, rabbia od insoddisfazione che non l'eventuale mancanza del padre).

Un abbraccio
 
O

Old Patrizia

Guest
...Fedifrago effettivamente mi chiedo perchè mi sono messa a fare lo 007 se poi, con tutto quello che ho scoperto me ne sto ancora con le mani in mano.

A volte avere una palla di vetro risolverebbe tanti problemi! ...tanto per cominciare gliela potrei lanciare contro ogni volta che mi chiama amore
...poveri noi ma che abbiamo fatto di male.

P.
 

Miciolidia

Utente di lunga data
Persa/Ritrovata ha detto:
Hai tutta la mia solidarietà!
Il tradimento di una donna incinta ..in un periodo così importante e delicato lo trovo di una crudeltà infinita!
Naturalmente il traditore non pensa di poter essere scoperto e quindi forse riesce anche a credere di non danneggiare la compagna tradita..
Ma mi sembra di cominciare a capire.. sommando molte esperienze di cui sono venuta a conoscenza in modi diversi..che il periodo della gravidanza scateni in molti uomini sentimenti tanto contrastanti e paure viscerali di essere abbandonati e delle nuove resposabiltà che sia uno dei momenti ..insieme alla "crisi di mezza età"..in cui il tradimento da parte dell'uomo avviena più frequentemente..
Potrebbe essere anche una cosa da te superabile ..dopo un periodo di purgatorio..oppure no..dipende da te..
Io sono poco propensa al perdono se ..almeno al momento della scoperta non si vede sincerità..pentimento e amore..
Ma il periodo in cui i bambini sono piccoli è talmente impegnativo che pensare di viverlo da sola mi sembra molto duro..ma se si è con qualcuno di cui non ci si fida più e verso il quale si prova un'enorme rabbia..è ancora più duro..
Dipende anche dopo quanto tempo riesci a controllare la rabbia ..dopo un mese e mezzo io sono ancora un bufalo con le corna desiderose di sangue ..e anche tu mi sembri ancora un bel po' imbestialita.. meglio ritrovare un po' di serenità per la tua bambina senza di lui..meglio se hai mamma o zia o sorella o altro che può starti vicina..sola meglio di no.
Ti abbraccio

cara persa e ritrovata, mica bisogna arrivare ad essere crudeli...bisogna semplicemente rispondere al proprio istinto...come gli animaletti.

Quello che offende di piu' è la menzogna per non essere capaci di prendersi le proprie responsabilità...questo si che mi offende!

baci.
 
N

Non registrato

Guest
Miciolidia ha detto:
Quello che offende di piu' è la menzogna per non essere capaci di prendersi le proprie responsabilità...questo si che mi offende!
Chi mente offende se stesso.
La menzogna è il biglietto da visita di chi ha scarsissima autostima.
 
O

Old Fa.

Guest
Non registrato ha detto:
Chi mente offende se stesso.
La menzogna è il biglietto da visita di chi ha scarsissima autostima.
Ed allora bisogna considerare che quasi la totalità degli abitanti del pianeta (per non dire tutta incluso il Papa) ... abbia davvero poca autostima visto che mentono a raffica tutti, di continuo ed a tutti i livelli; basta leggere i giornali, ... calcolare le volte che lo abbiamo fatto noi e le volte che lo abbiamo scoperto dagli altri (nostri amici, parenti, mogli, figlio colleghi, conoscenze ecc ecc ecc.). Non calcolando le volte che è necessario mentire, ... diciamo quelle chiamate a fin di bene.


No, Non registrato, ... credo che non si possa utilizzare questo metro e classificare la menzogna come un "difetto", offende gli altri al massimo ma è indispensabile nella nostra vita; esiste ed è costantemente presente ogni minuto della nostra giornata ..... da quando rispondi la mattina "sto bene grazie e tu ?" ... a quando guardi il TG delle 24:00 prima di dormire.

L'unico posto dove posso fare a meno di raccontare balle è nel Forum, ... è piacevole non affaticarsi a mentire, ma lo faccio solo perchè è difficile avere dei problemi qui o quanto meno irrimediabili (se ho dei problemi spengo il PC ed è finita così) ..... per tutto il resto utilizzo anch'io la menzogna per evitare conseguenze e guai, come arma di comodo, o per raggiungere dei fini.
 

Bruja

Utente di lunga data
Fa

E bravo Fa; hai detto delle verità inoppugnabili, ma se è vero che la menzogna diplomatica ci accompagna è anche vero che spesso ha una, più o meno, giusta causa. Senza scomodare il Papa, che deve dire determinate cose per motivi sia etico-politici che di dottrina, mi pare che le bugie che ci accompagnano siano spesso una forma accettata e ben conosciuta di socialità discorsiva.
Se non stai bene, può essere che tu lo dica ad amici e persone care che in qualche modo possono consolarti o capire la situazione, ma non certo alla persona normale che lo chiede per una forma di convenevolo.
Insomma è vero che spesso la verità assoluta è difficile da ricevere e diffondere, ma credo che qui si sia su un piano diverso.
Sappiamo che le cose stanno esattamente come ci fanno comodo, ma una persona si aspetterebbe che chi ama ed è amato abbia almeno in quel frangente, la possibilità di essere sè stesso............ errore, si mente anche lì, ed è per questo che la menzogna è anomala. Che senso ha mentire con chi dovremmo essere in comunione di interessi ed in empatia?
La menzogna non è nè buona nè cattiva, può essere utile o contingente, ma che utilità può avere fra due che dovrebbere condividere tutto perchè si amano, se non quella fraudolenta del nascondere qualcosa che si sa bene possa offendere la fiducia e la stima riposta nel mentitore?
Io sono una realista, qualche volta anche un po' scettica con propensione al cinismo, e mi pare basti
, ma la prospettiva iniziale che auspico in una unione è che, almeno lì, le menzogne non abbiano accoglienza. So che non è così, ma preferisco il pessimismo a posteriori che l'idea che qualunque rapporto umano si intraprenda non sarà accomopagnato da una sincerità di base.
Io sono diffidente e questo aiuta, ma la diffidenza non deve portarmi al senso di sconfitta totale verso chi, forse, ha perfino la voglia di essere sincero.
Il forum, paradossalmente, è una vera palestra per allenarsi alla verità

Bruja


p.s. - Fammi capire vuol dire che quando mi dici delle cose racconti un sacco di storie? Bene, bene, ..............tre pater, due ave, un gloria e cinque bacchettate sulle mani
 
O

Old Fa.

Guest
Bruja

E ti pareva Bruja ? se non mi bruciavi la mia povera coda di paglia


Devo ammettere che io non ho quasi mai bisogno di utilizzare la menzogna, la uso nel mio lavoro ed è in costante ascesa e la trovo estremamente perfezionata.

Per il resto me ne frego di mentire, ? non ho suoceri da sopportare e mentire per il quieto vivere (non li ho più per grazia divina dell?altissimo), .... non ho colleghi con cui andare d?accordo, .... non ho una convivente, .... non scrivo sui giornali e non faccio quiz in tv, non sono il portavoce di nessuno e non faccio l?avvocato ecc ecc. Tutti luoghi dove la menzogna prospera di continuo.

Insomma Bruja, ? non è che possa mentire molto al di fuori del mio lavoro, ? e su cosa poi !?!

PS: aspetta qualcosa mi è venuto: mi hanno fatto proprio l?anno scorso Cavaliere del Lavoro, ho ricevuto offerte per importanti incarichi da parte Berlusconi che ho rifiutato naturalmente
. E ? non l?ho mai detto a nessuno: Superman sono io (senza gli occhiali naturalmente).
 

Bruja

Utente di lunga data
Fa

Ma guarda le cose che mi hai nascosto !!!!! Vergognati !!!!!
Comunque siccome anch'io non ti ho mai detto di essere la gemella della Regina d'Inghilterra, tanto per completare il quadro, domani ti investo dell'Ordine della Giarrettiera (giusto quello ti si adatta
) e ti nomino Baronetto del Regno!

Alla prossima Sir Fa !!
 
O

Old Fa.

Guest
Bruja ha detto:
....e ti nomino Baronetto del Regno!

Alla prossima Sir Fa !!
Guarda Bruja ..... non mi mentire su questo
, ... posso già utilizzare il titolo o devo aspettare ?
 
N

Non registrato

Guest
Vi posso garantire che in quanto ad autostima, mio marito ne ha da vendere! E' un pieno di se... oltre che mammone.

P.
 
O

Old Fa.

Guest
Non registrato ha detto:
Vi posso garantire che in quanto ad autostima, mio marito ne ha da vendere! E' un pieno di se... oltre che mammone.

P.
Ma io non ho messo in discussione l'autostima di tuo marito, ho detto solo che per me la menzogna non è il metro per stabilirlo.

Se è mammone, ... lo credo che sia pieno di se, ... probabilmente è dalla mamma che trae le energie necessarie per esserlo.

Non ho idea però su questa cosa ... l'ultima volta che ho visto mia madre nemmeno troppo me lo ricordo, ... anzi, ... non sa nemmeno dove mi trovo io, ... ed io non so nemmeno in che paese si trova lei.

E' un rapporto equilibrato
 
O

Old Nadamas

Guest
controcorrente

spesso ci si butta in certe situazioni che si gonfiano a dismisura e non si riesce più a venirne fuori nonostante si vorrebbe.
Tuo marito è un farfallino e lo sarà sempre ma ti ama e tu sei unica per lui.
il sex e l'altra sono solo una scampagnata, i segnali sono evidenti.
non ti tradisce, è immaturo e gioca. non da importanza a certe cose perchè per lui sono solo ingenui passatempi e non ammette con se stesso che possono collocarsi nel tradimento. rassegnati se lo ami, ti tradirà sempre, o meglio giocherà sempre ma tornerà sempre da te. è un suo modo di amare, balordo ok, ma meglio di tanti altri.-
stagli vicino ma non soffocarlo, non fargli domande, sarà lui a chiedersi del perchè di tale silenzio ed inizierà a rispettarti. lascia perdere l'altra, non abbassarti, non chinarti, cheimporta sapere da quanto e come? se lui ti volesse lasciare lo avrebbe già fatto non ti sembra? è confuso, fanciullesco ma ti ama...
un abbraccio
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top