Voi vi farete vaccinare ?

Marjanna

Utente di lunga data
lo voglio sperare anch'io che nei reparti non ci sia il delirio della primavera 2020, altrimenti vorrebbe dire che non abbiamo capito fava.

da te quanti ne hanno sospesi, di sanitari non vaccinati?
Circa 200, ma non so i dati recenti. Il dato maggiore è composto da medici, nel dettaglio biologi.
Comunque se si vaccinano poi vengono revocati dalla sospensione.
 

Cattivik

Utente di lunga data
Altra cazzata. L'impatto del non vaccinato sul vaccinato é zero.
E se il non vaccinato impatta su altri non vaccinati, al vaccinato che je frega?
Ripeto, non stiamo parlando dello Zimbabwe. In Germania vai dove ti pare. Tornato da Monaco ieri.
Il tampone l'ho rifatto in aeroporto a Fiumicino.
... non è proprio zero... più non vaccinati ci sono più gente si potrebbe ammalare... più gente si ammala più probabilità che salti fuori una variante che aggira il vaccino...

Cattivik probabilistico
 

perplesso

Administrator
Staff Forum
Circa 200, ma non so i dati recenti. Il dato maggiore è composto da medici, nel dettaglio biologi.
Comunque se si vaccinano poi vengono revocati dalla sospensione.
Va beh questo è ovvio. In effetti non sei la prima che pone l'accento sui biologi, ma non so dare una spiegazione
 

Arcistufo

Papero Talvolta Posseduto
Quindi stiamo facendo l'equivalenza influenza = covid?

Siamo al "è solo un influenza"?
Per parecchi si, pensa un po' :LOL:
Ciao parte malata del mondo, noi siamo quelli sani :LOL: :LOL: :LOL:

Guarda che se guardiamo all'incidenza sulla qualità della vita e sulla mortalità é centomila volte peggio il diabete

Basta togliere dalla base di calcolo gli over 65 e diventa un'influenza.

Che per inciso in giro per il mondo ogni anno fa migliaia di morti, l'influenza.

Solo che se ricevi pandemia invece che dire che è una patologia che mette a rischio gli anziani e i soggetti fragili In generale, come moltissime altre patologie, stacchi la spina ad un sacco di discorsi che fanno comodo ad un sacco di gente.

Me per primo.
Ma tanto su un forumme dico quel che voglio e non quel che posso dire :LOL:
 

Arcistufo

Papero Talvolta Posseduto
... non è proprio zero... più non vaccinati ci sono più gente si potrebbe ammalare... più gente si ammala più probabilità che salti fuori una variante che aggira il vaccino...

Cattivik probabilistico
La variante salta fuori lo stesso. Il virus muta anche in collo ad un soggetto sano. L'unica vera misura per arginare le varianti è il lockdown. Che costa troppo.
 

Marjanna

Utente di lunga data
Che sono per definizione quelli meglio attrezzati per comprendere i protocolli di gestione di un vaccino. E io mi devo fidare di un banchiere :LOL:
Va beh questo è ovvio. In effetti non sei la prima che pone l'accento sui biologi, ma non so dare una spiegazione
Sono 38 su 200. I primi in numero anche se poi sono abbastanza diffusi tra i medici.
Però sono liberi professionisti quasi tutti, non so se te intendevi solo i dipendenti (quelli sono 20, perlopiù infermieri e operatori, non medici).
Non è che volevo mettere l'accento, è solo che mi è saltato all'occhio.
Io sono vaccinata, poi non è che abbia aderito ad una qualche religione.
 

ologramma

Utente di lunga data
io sto pensando che tra un mese sono passati 180 giorni dalla seconda dose e mi farò la terza , poi fate come vi pare.
 

7up

Utente di lunga data
Sono 38 su 200. I primi in numero anche se poi sono abbastanza diffusi tra i medici.
Però sono liberi professionisti quasi tutti, non so se te intendevi solo i dipendenti (quelli sono 20, perlopiù infermieri e operatori, non medici).
Non è che volevo mettere l'accento, è solo che mi è saltato all'occhio.
Io sono vaccinata, poi non è che abbia aderito ad una qualche religione.
Non so' quanto abbia potuto incidere:

il Vicepresidente dell’Ordine dei Biologi Pietro Miraglia che a Sanità Informazione denuncia i ritardi nelle vaccinazioni per i biologi che pure stanno svolgendo un ruolo essenziale nella lotta al Covid-19 nel Servizio pubblico ma anche nei laboratori privati.

«C’è molta confusione – spiega Miraglia – perché quando hanno dato le linee guida sulla vaccinazione la parola ‘biologo’ non compariva. Quindi hanno fatto la scaletta di tutti quelli che hanno la priorità e i libero professionisti li hanno messi dopo i farmacisti. Ma si sono dimenticati i biologi laboratoristi che, soprattutto dal Lazio in giù, sono in prima linea»
 

Arcistufo

Papero Talvolta Posseduto
Sono 38 su 200. I primi in numero anche se poi sono abbastanza diffusi tra i medici.
Però sono liberi professionisti quasi tutti, non so se te intendevi solo i dipendenti (quelli sono 20, perlopiù infermieri e operatori, non medici).
Non è che volevo mettere l'accento, è solo che mi è saltato all'occhio.
Io sono vaccinata, poi non è che abbia aderito ad una qualche religione.
Ma infatti qui il tema non è vaccinarsi o no. Il tema sono questi soloni che si sentono in diritto di cagare il cazzo agli altri perché decidono di vaccinarsi oppure no quando sta scritto a chiare lettere che l'obbligo vaccinale si può imporre solo per legge.
E il Buon travaglio, Come sempre quando non si parla di politica, ci ha preso in pieno.
 

Cattivik

Utente di lunga data
La variante salta fuori lo stesso. Il virus muta anche in collo ad un soggetto sano. L'unica vera misura per arginare le varianti è il lockdown. Che costa troppo.

... cosa non ti è chiaro nella parola "probabilità"...

... più malati più probabilità che il virus muti.

... in un soggetto che resta sano il virus si replica molto molto meno che in uno che si ammala... Dunque anche qui la probabilità che replicandosi muti si abbassa...

Cattivik riprobabilistico...
 

perplesso

Administrator
Staff Forum
Sono 38 su 200. I primi in numero anche se poi sono abbastanza diffusi tra i medici.
Però sono liberi professionisti quasi tutti, non so se te intendevi solo i dipendenti (quelli sono 20, perlopiù infermieri e operatori, non medici).
Non è che volevo mettere l'accento, è solo che mi è saltato all'occhio.
Io sono vaccinata, poi non è che abbia aderito ad una qualche religione.
sì, ma senza sproloquiare di belinate complottistiche, il fatto che più passa il tempo e più si notano questi medici e questi biologi, qui c'era giusto ieri sulla locandina delle edicole la notizia che ne hanno sospesi 25, in una realtà tutto sommato piccola.

non posso credere che siano tutti santoni che propugnano le purghe per cavalli o altre cazzate
 

Arcistufo

Papero Talvolta Posseduto
... cosa non ti è chiaro nella parola "probabilità"...

... più malati più probabilità che il virus muti.

... in un soggetto che resta sano il virus si replica molto molto meno che in uno che si ammala... Dunque anche qui la probabilità che replicandosi muti si abbassa...

Cattivik riprobabilistico...
Va bene, con Santa pazienza riprovo a spiegartelo.
Maggiore o minore probabilità non vuol dire un cazzo: va quantificata questa maggiore o minore probabilità. Visto che sei probabilistico, prova a diventare statistico e metti a sistema tre fattori:
1 oggi l'ottanta per cento della popolazione è già vaccinato. Quindi è esente da tamponi. Questo non vuol dire che non si ammala lo stesso, significa che si ammala in forma più lieve, Cioè che il periodo di incubazione del vaccino se lo fa lo stesso, ma di fatto è asintomatico.
2. Quindi il virus, che muta attraverso una serie di mitosi successive muta lo stesso, in quanto le mitosi successive avvengono indipendentemente dallo stadio di virulenza del vaccino. l'unico modo in cui questa maggiore probabilità con cui ti riempi la bocca potrebbe diventare una maggiore probabilità statisticamente rilevante, sarebbe di perpetuare il lockdown fintanto che non sono stati isolati e guariti quasi tutti. Ma nessuno avrebbe mai le palle di chiedere una cosa del genere così come nessuno ha le palle di chiedere l'obbligo vaccinale per legge.
3. Dato che il nostro sistema immunitario è fatto per adattarsi alle varianti, come puoi chiedere a qualunque immunologo del mondo, il modo più sicuro per combattere il virus è ammalarsi e guarire. Varianti incluse. Detto In altri termini c'è molta più probabilità che uno che si ammala di covid del Ceppo originario poi le varianti se le faccia da sintomatico o non venga contagiato affatto, che un soggetto vaccinato non faccia esattamente la stessa trafila ogni volta che si ripresenta una variante

Detto questo, ti lascio alle scie chimiche che con le vostre tasse non mi metto in tasca abbastanza soldi a fine mese per dedicarvi tutto sto tempo. :LOL:
 

Marjanna

Utente di lunga data
sì, ma senza sproloquiare di belinate complottistiche, il fatto che più passa il tempo e più si notano questi medici e questi biologi, qui c'era giusto ieri sulla locandina delle edicole la notizia che ne hanno sospesi 25, in una realtà tutto sommato piccola.

non posso credere che siano tutti santoni che propugnano le purghe per cavalli o altre cazzate
Posso ipotizzare che tra studiosi del campo ci siano pensieri discordanti. Ed è un bene dal mio punto di vista.
Ma non è la prima volta nella storia. Solo che in passato non lo trovavi nelle locandine dell'edicola.

Quello che noto, e di cui mi chiedo che valenza avrà a livello storico, è che un po' tutti a prescindere dall'età, parlano degli stessi argomenti. Settimane fa ho incrociato un gruppo di ragazzini sui 14-15 anni (tutti maschi, saranno stati circa 8), e stavano parlando del Covid, discutevano fra loro, gli stessi argomenti degli adulti. Io a 15 anni mica parlavo delle cose degli adulti. Potevo fregarmene delle cose degli adulti, ma non è che dico che per me era meglio o peggio, era diverso. Era un altro pezzo di storia.

Gli italiani non hanno mai protestato, mai scesi in piazza. Insomma si dice così di noi... Sin dall'inizio ho avuto la sensazione che era finita un'era.
Percui c'è il Covid, ma c'è molto altro dietro, a lato, e intorno. E come cambiano le cose, è quella che un domani chiameranno "normalità".

EDIT: il Covid è argomento di chiacchera collettiva, poi permangono tutte le vicissitudini normali delle singole persone, personali, di lavoro e così via.
 
Ultima modifica:

feather

Utente tardo
Guarda che se guardiamo all'incidenza sulla qualità della vita e sulla mortalità é centomila volte peggio il diabete
E infatti se esistesse un vaccino andrei a farmelo domani
Poi c'è da considerare anche questo
https://www.npr.org/sections/coronavirus-live-updates/2021/09/29/1041501387/coronavirus-long-covid-study-plos-medicine
invece di cagarsi sotto per effetti a lungo termine da vaccino che non si sono mai visti, magari sarebbe da considerare gli effetti a lungo termine del covid ad esempio
https://www.thelancet.com/journals/eclinm/article/PIIS2589-5370(21)00324-2/fulltext
non sto dicendo che sia il tuo caso eh 😁

Basta togliere dalla base di calcolo gli over 65 e diventa un'influenza.
Over 50
https://www.thelancet.com/article/S2213-2600(20)30527-0/fulltext
 
Ultima modifica:

Cattivik

Utente di lunga data
Va bene, con Santa pazienza riprovo a spiegartelo.
Maggiore o minore probabilità non vuol dire un cazzo: va quantificata questa maggiore o minore probabilità. Visto che sei probabilistico, prova a diventare statistico e metti a sistema tre fattori:
1 oggi l'ottanta per cento della popolazione è già vaccinato. Quindi è esente da tamponi. Questo non vuol dire che non si ammala lo stesso, significa che si ammala in forma più lieve, Cioè che il periodo di incubazione del vaccino se lo fa lo stesso, ma di fatto è asintomatico.
2. Quindi il virus, che muta attraverso una serie di mitosi successive muta lo stesso, in quanto le mitosi successive avvengono indipendentemente dallo stadio di virulenza del vaccino. l'unico modo in cui questa maggiore probabilità con cui ti riempi la bocca potrebbe diventare una maggiore probabilità statisticamente rilevante, sarebbe di perpetuare il lockdown fintanto che non sono stati isolati e guariti quasi tutti. Ma nessuno avrebbe mai le palle di chiedere una cosa del genere così come nessuno ha le palle di chiedere l'obbligo vaccinale per legge.
3. Dato che il nostro sistema immunitario è fatto per adattarsi alle varianti, come puoi chiedere a qualunque immunologo del mondo, il modo più sicuro per combattere il virus è ammalarsi e guarire. Varianti incluse. Detto In altri termini c'è molta più probabilità che uno che si ammala di covid del Ceppo originario poi le varianti se le faccia da sintomatico o non venga contagiato affatto, che un soggetto vaccinato non faccia esattamente la stessa trafila ogni volta che si ripresenta una variante

Detto questo, ti lascio alle scie chimiche che con le vostre tasse non mi metto in tasca abbastanza soldi a fine mese per dedicarvi tutto sto tempo. :LOL:
Va bene ha ragione Lei.

Cattivik

Ps non credo alle scie chimiche

Ps.... eppur si muove....
 

Foglia

utente viva e vegeta
semplicemente non puoi.
non hai gli strumenti e la formazione idonea, come me, per poter prendere una decisione.
Ma come no? Nel caso che dici tu, sarei OBBLIGATA, a vaccinarmi. Io non ho la formazione per prendere decisioni per gli altri, mica per me (ne' mi trovo priva di coscienza sotto i ferri).. Anche se, visto chi decide per me, E CHE NON VOTO PIÙ (a prescindere dal partito), e viste le scelte compiute, mi sono sentita COSTRETTA e pure (il)legalmente perculata.
 
Top