vi chiedo un parere

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
N

Non registrato

Guest
ciao a tutti, sono stata una frequentatrice assidua di un vecchio sito analogo a questo... (mi ricordo di te, 666!)
Ai tempi avevo tradito il mio ragazzo con cui stavo da un anno e mezzo, con un animatore conosciuto in un villaggio...
Sono passati 5 anni, sto ancora con quel ragazzo che non ha mai saputo nulla della mia sbandata e mi convinco ogni giorno di più di essere una traditrice incallita.
Un anno fa ho rivisto un ragazzo che nn vedevo da tempo e che aveva deciso di trascorrere una settimana in vacanza nel mio paese. Fra me e lui c'era una semplice conoscenza ma quando ci siamo rivisti è scattata una forte attrazione che comunque in un primo momento nessuno di noi ha confessato all'altro. Nel corso della settimana però ci siamo rivisti più volte, il mio ragazzo addirittura si è offerto di fargli da guida e quasi ogni sera uscivamo insieme. L'ultimo giorno sono andata a salutarlo a casa della parente che lo ospitava, eravamo soli e non abbiamo resistito... Poi c'e stato solo un forte imbarazzo e qualche parola banale. Quando è ripartito ho ripreso la mia vita normale, naturalmente nn dicendo nulla al mio ragazzo. Nel corso dell'inverno io e l'altro ci siamo scritti spesso e quando ha saputo che quest'estate io e il mio lui saremmo andati in vacanza ci ha invitati a trascorrere un paio di giorni a casa sua. Quando ci siamo rivisti per poco non ci buttavamo l'uno nelle braccia dell'altro! Sono stati 2 giorni di fuoco, ogni attimo trascorso da soli (magari con il mio ragazzo nell'altra stanza) lo passavamo baciandoci, è stata una situazione assurda... Pensate che abbiamo fatto l'amore mentre il mio lui si stava facendo la doccia!
Adesso come un anno fa non ho sensi di colpa... Però mi chiedo che persona sono per tradire il mio compagno con così tanta noncuranza. E' come se riuscissi ad archiviare il tradimento come un fatto di poca importanza, che mi ha fatto stare bene per qualche minuto ma al quale non bisogna prestare molta attenzione. Mi dico che non avrebbe dovuto succedere ma che è successo, e se succederà nuovamente il prossimo anno pazienza... Voi che ne pensate? Non ditemi che non amo il mio lui, che nel nostro rapporto c'è qualcosa che non va, ecc ecc. Non è così, insieme stiamo bene e la nostra storia è viva come il primo giorno. Non sono neanche d'accordo con chi dice che chi tradisce non ama... no, non è vero, io lo amo e non riesco a immaginare la mia vita con un altro che non sia lui. A volte penso che la mia voglia di tradire sia genetica, altre volte che sia solo desiderio di trasgressione, altre ancora che sia voglia di sapere com'è farlo con un altro (quando mi sono messa con il mio ragazzo ero ancora vergine quindi se nn lo avessi tradito, sarebbe stato il mio unico uomo).
Grazie a chiunque voglia darmi un parere. Accetto anche le critiche, mi rendo conto che il mio modo di comportarmi può risultare inaccettabile e incomprensibile ai più
Farfallina
 
N

Non registrato

Guest
Eccone un altra!credo ci sia poco da dire,perchè colpevolizzarti se non sai cosè la parola rispetto?la parola amore?la tua è solo questione do comodità,stai con il tuo lui,per aver una base affettiva...per poi farti i fatti tuoi appena puoi.La cosa peggiore e che sia qui che nellea vita reale troverai sempre qualcuno disposto a comprendere la tua disonestà,a dir che magari la colpa e del tuo lui...qui non ci si scandalizza piu di nulla....è veramente una società malata,magari ti sposerai su queste basi e quando finirà male ti sentirai pure sfortunata vero?
 
P

Persa/Ritrovata

Guest
per Farfallina

Cara Farfallina,
già il nick che hai scelto dice molto..hai sicuramente una paura folle di sentirti "infilzata con uno spillone" ..probabilmente sei ancora immatura per un impegno..ma credo che soprattutto hai un bisogno profondo di conferme della tua femminilità ..di essere sexy e desiderabile ..altrimenti come troveresti così facilmente ragazzi che ti attraggono al primo sguardo e a con cui sei pronta a far sesso al primo tentativo ? Ma non mi sembra che queste esperienze non siano di gran valore..non è difficile trovare ragazzi disponibili a far sesso senza problemi e responsabilità. Ma mi sembra che tu non tenga conto di cosa provano per te e di cosa pensano di te e del tuo ragazzo (stai sicura cose non belle!).
Hai anche bisogno di una situazione trasgressiva per provare forti emozioni e credo che sia normale aver bisogno di emozioni per sentirsi vivi (c'è chi si emoziona per una poesia, per la fioritura primaverile, per un tramonto, sentendo o facendo musica per un'attività sportiva e c'è chi fa sport estremi o "sesso estremo" ognuno le emozioni le cerca dove le trova, ognuno è fatto a modo suo) Devi però riconoscere che i rischi sono eccitanti, ma sono ..rischiosi..e potresti perdere un ragazzo che dici di amare e che si fida di te. Ma devi anche tenere conto che il tuo modo di cercare emozioni è poco rispettoso degli altri, soprattutto il tuo ragazzo, ma è ancor di più poco rispettoso di te stessa! Non hai mai pensato a questo?! Probabilmente no, perché hai proprio bisogno di questo tipo di conferme..ma su questo bisogno dovresti riflettere.
Già aver chiesto un parere in questo forum dimostra che hai la consapevolezza che continuare in questo non è proprio quello che vuoi.
Dovresti riflettere sulla tua storia, sulle tue esperienze di vita (anche con un supporto psicologico) capire i tuoi bisogni profondi e per sentirti più sicura e non aver bisogno di queste cose.
 
P

Persa/Ritrovata

Guest
errata corrige

Ma non mi sembra che queste esperienze non siano di gran valore..non è difficile trovare ragazzi disponibili

OVVIAMENTE C'E' UN " NON" IN PIU'

Ma non mi sembra che queste esperienze siano di gran valore
Scusate
 
N

Non registrato

Guest
Valore?perchè non si parla di superficialità disarmante?di strafottenza?di semplice leggerezza e di poco spessore?
 
O

Old manuele67

Guest
io tradiso tu tradisci egli tradisce

Come già detto altrove sono convinto che si possa tradire amando eccetera eccetera, che si può avere rispetto dell'altro/a pur tradendo.
Personalmente non ho mai tradito la mia lei mentre era nell'altra stanza, ma tra farlo a 200 km di distanza o pochi metri c'è differenza?
Perché siamo sempre così moralisti sul sesso, c'è chi ha trova emozionante andare a sparare a caprioli, fagiani ecc... gli danno pure il permesso con tanto di timbro.
Ci sono un sacco di cose assurde che vengono fatte con il perfetto benestare della società che denotano più problemi di coppia o altro di chi tradisce.....
 
O

Old légère

Guest
Si, certo,

Manuele, può anche essere ritenuto normale tradire, ma se si decide di stare in coppia, almeno le due persone interessate dovrebbero esserne a conoscenza e, soprattutto, d'accordo.

Nella sessualità tutto è lecito...ambo le parti consenzienti, però...

Légère
 
O

Old Fa.

Guest
Io penso che la tua situazione sia il sintomo di quello che capita a tutti (c?è chi lo fa, ... e chi lo sogna).. Anche nei libri del ?700 riportavano situazioni simili a quella che stai vivendo. In definitiva non è mai cambiato nulla.

Il punto è che chi perde in queste cose, ... è sempre la persona che si fa un?idea troppo ?castrante? della fedeltà e dei sentimenti.
 
O

Old 666

Guest
Non registrato ha detto:
ciao a tutti, sono stata una frequentatrice assidua di un vecchio sito analogo a questo... (mi ricordo di te, 666!)
Ai tempi avevo tradito il mio ragazzo con cui stavo da un anno e mezzo, con un animatore conosciuto in un villaggio...
Sono passati 5 anni, sto ancora con quel ragazzo che non ha mai saputo nulla della mia sbandata e mi convinco ogni giorno di più di essere una traditrice incallita.
Un anno fa ho rivisto un ragazzo che nn vedevo da tempo e che aveva deciso di trascorrere una settimana in vacanza nel mio paese. Fra me e lui c'era una semplice conoscenza ma quando ci siamo rivisti è scattata una forte attrazione che comunque in un primo momento nessuno di noi ha confessato all'altro. Nel corso della settimana però ci siamo rivisti più volte, il mio ragazzo addirittura si è offerto di fargli da guida e quasi ogni sera uscivamo insieme. L'ultimo giorno sono andata a salutarlo a casa della parente che lo ospitava, eravamo soli e non abbiamo resistito... Poi c'e stato solo un forte imbarazzo e qualche parola banale. Quando è ripartito ho ripreso la mia vita normale, naturalmente nn dicendo nulla al mio ragazzo. Nel corso dell'inverno io e l'altro ci siamo scritti spesso e quando ha saputo che quest'estate io e il mio lui saremmo andati in vacanza ci ha invitati a trascorrere un paio di giorni a casa sua. Quando ci siamo rivisti per poco non ci buttavamo l'uno nelle braccia dell'altro! Sono stati 2 giorni di fuoco, ogni attimo trascorso da soli (magari con il mio ragazzo nell'altra stanza) lo passavamo baciandoci, è stata una situazione assurda... Pensate che abbiamo fatto l'amore mentre il mio lui si stava facendo la doccia!
Adesso come un anno fa non ho sensi di colpa... Però mi chiedo che persona sono per tradire il mio compagno con così tanta noncuranza. E' come se riuscissi ad archiviare il tradimento come un fatto di poca importanza, che mi ha fatto stare bene per qualche minuto ma al quale non bisogna prestare molta attenzione. Mi dico che non avrebbe dovuto succedere ma che è successo, e se succederà nuovamente il prossimo anno pazienza... Voi che ne pensate? Non ditemi che non amo il mio lui, che nel nostro rapporto c'è qualcosa che non va, ecc ecc. Non è così, insieme stiamo bene e la nostra storia è viva come il primo giorno. Non sono neanche d'accordo con chi dice che chi tradisce non ama... no, non è vero, io lo amo e non riesco a immaginare la mia vita con un altro che non sia lui. A volte penso che la mia voglia di tradire sia genetica, altre volte che sia solo desiderio di trasgressione, altre ancora che sia voglia di sapere com'è farlo con un altro (quando mi sono messa con il mio ragazzo ero ancora vergine quindi se nn lo avessi tradito, sarebbe stato il mio unico uomo).
Grazie a chiunque voglia darmi un parere. Accetto anche le critiche, mi rendo conto che il mio modo di comportarmi può risultare inaccettabile e incomprensibile ai più
Farfallina

ciao farfallina, se ci può eguagliare anch'io ho avuto un esperienza simile alla tua, eravamo al ristorante con la mia ex una sua amica e rispettivo fidanzato, l'abbiamo fatto nel bagno del ristorante.......
ora l'unica cosa che posso dire sinceramente da quel che ho letto, e che molti qui non accetteranno, è che tu ami il tuo lui, vedi quello che accaduto non è nulla di strano è tu non sei affatto il mostro dei sentimenti che tutti ti giudicano, sei una dolce ragazza che sa dare vero amore.
sai quante persone non tradiscono perchè ritengono immorale per loro tutto questo, e nello stesso tempo non amano veramente chi sta con loro.
l'essere umano è unico proprio per questo, per la sua imprevedibilità, per il suo ineguagliabile modo di vivere la sua vita.

tieni dentro di te questo bel ricordo, custodiscilo ed emozionati al suo pensiero, sarà con te per il resto della tua vita.

con affetto

666
 
N

Non registrato

Guest
x 666

grazie per le tue parole che nn mi fanno sentire un'aliena...
sai, non riesco a parlare di tutto ciò neanche con le mie amiche perchè penso che non capirebbero...
So che non posso definirmi una persona leale e onesta ma so anche di non essere peggiore di tanti perbenisti che si reputano perfetti...
A mia discolpa posso solo dire che forse il rapporto con il mio ragazzo è iniziato troppo presto (avevo solo 16 anni) e in un certo senso ci siamo preclusi la possibilità di frequentare altre persone...
Comunque hai ragione tu... il ricordo mi resterà dentro per un bel pò... nel bene e nel male...
farfallina
 
P

Persa/Ritrovata

Guest
..e lui?

.....e se fosse il tuo lui ad avere dei bei ricordi così ...?
Ma sono poi bei ricordi?! Mah ..ognuno si diverte non come vuole ..ma come può ...ma riconoscere di avere dei problemi e che certe cose non sono la soluzione, ma un modo per non affrontarli ma sembra rispettoso se non altro di noi stessi.. Tradire il proprio partner a pochi metri approfittando della sua fiducia ...segnala un problema grave.. Se poi ci si convince del contrario ...ognuuno è responsabile della sua vita e di quello che fa... Anche chi "lavorava" nei campi di concentramento riteneva di far solo il suo lavoro..
Pensare ..se l'avessero fatto a me? ..e...se venissi scoperta/o quali sarebbero le conseguenze ? ..sono 2 domande base.
Auguri!
 
O

Old légère

Guest
666 ha detto:
ora l'unica cosa che posso dire sinceramente da quel che ho letto, e che molti qui non accetteranno, è che tu ami il tuo lui, vedi quello che accaduto non è nulla di strano è tu non sei affatto il mostro dei sentimenti che tutti ti giudicano, sei una dolce ragazza che sa dare vero amore.
sai quante persone non tradiscono perchè ritengono immorale per loro tutto questo, e nello stesso tempo non amano veramente chi sta con loro.
666
Io credo che tra il dare vero amore tradendo, ed il non amare non tradendo c'è una via di mezzo, tanto bella quanto impegnativa: amare non tradendo.

Difficile. Ma possibile.

Légère

P.S.: scusate, mi confermo la solita retorica-ripetitiva.
 
F

Fedifrago

Guest
si torna sempre lì...

E' sul concetto di "amore" che ci si dovrebbe intendere.

E in molti casi mi par venga usato in modo improprio.
 
O

Old Fa.

Guest
Fedifrago ha detto:
E' sul concetto di "amore" che ci si dovrebbe intendere.

E in molti casi mi par venga usato in modo improprio.
Ciao Fedifrago,

Io credo davvero che il concetto di amore non si può intenderlo nella stessa maniera, ... è un'idea e non esiste nemmeno nella realtà, ... come tale ognuno ci vede quello che gli piace o che vuole.

PS: se non fosse così, .... forse, .... avremmo una parvenza di coppie vere, o almeno passabili.
 
O

Old auberose

Guest
Fedifrago ha detto:
E' sul concetto di "amore" che ci si dovrebbe intendere.

E in molti casi mi par venga usato in modo improprio.
Pienamente d'accordo.

Ognuno di noi ha il suo concetto dell'amore, dei sentimenti e di tutto ciò a questo affine.

Anche il viverlo in prima persona lo rende disuguale.

E la mia convinzione è che anche all'interno di una coppia il concetto dell'amore è spesso disuguale.....quindi figuriamoci!!

Auberose
 
O

Old manuele67

Guest
légère ha detto:
Manuele, può anche essere ritenuto normale tradire, ma se si decide di stare in coppia, almeno le due persone interessate dovrebbero esserne a conoscenza e, soprattutto, d'accordo.

Nella sessualità tutto è lecito...ambo le parti consenzienti, però...

Légère
Nella nostra coppia, ma non penso sia solo per noi, esistono alcune cose che se fatte e dette fanno "incazz.."
(scusate il termine)
Se vado in macchina a 200 km/h e passa, Lei si incazza.

Quando sono in macchina con Lei non vado a 200+ ma 130, così. viaggiamo tutti sereni e rilassati.

Se sono in macchina da solo vado a 200+++.
Se arrivo a casa e gli dico sai ho fatto i 230 ... Lei si incazza.

Quindi arrivo dico che tutto è andato bene c'era traffico e sono andato piano e siamo tutti sereni e rilassati.


Nella sessualità tutto è lecito...ambo le parti consenzienti, però...
Sicuramente ma la sessualità di coppia la intendo quando sono con Lei, non mi sognerei mai di presentarmi con la frusta dicendo "che tu lo voglia o no, mo te frusto".

Se mi venissero tali idee prima ne parlerei con Lei e se ambo le parti sono consenzienti......

Quando mi trovo con l'Amica, diventa sessualità fra me e l'Amica.
 
N

Non registrato

Guest
Persa/Ritrovata ha detto:
.....e se fosse il tuo lui ad avere dei bei ricordi così ...?
Pensare ..se l'avessero fatto a me? ..e...se venissi scoperta/o quali sarebbero le conseguenze ? ..sono 2 domande base.
Non credere che io nn ci pensi...
Non ho mai avuto motivo di sospettare che lui mi tradisse, però mi rendo conto che è davvero difficile che io sia stata la sua unica ragazza e che mai abbia desiderato un'altra... Ma se anche fosse successo sai una cosa? Non vorrei saperlo... Secondo me è peggio tradire e lasciare sms dell'altro sul cellulare o farsi vedere in giro rischiando che qualcuno possa spifferare tutto... Se si vuole tradire e nn intaccare la storia, almeno bisogna cercare di farlo con discrezione...
Sì lo so che io l'ho fatto mentre il mio ragazzo era nella stessa casa ma so che il tempo che impiega a farsi la doccia e la barba è di almeno 30 minuti... insomma avevo tutto il tempo!
farfallina
 

Lettrice

Utente di lunga data
Sul concetto di amore credo che ogniuno di noi si faccia l'idae che piu' conviene..

Come amo il mio compagno ma lo tradisco...al concetto di amore io sostituisco quello di rispetto, che amore o no, si da' sempre...credo che il tradimento abbia poco a che fare col rispetto...e poi e' cosi' di moda che mi disgusta...

Non faccio la santa perche' ho tradito anche io piu' di una volta...ma infondo quello che si guadagna sono solo un mucchio di problemi in piu'...una relazione a due e' dificile da mandare avanti...immaginiamo con tre o piu'...dio ce ne scampi e liberi...se non altro per tutte le fesserie che bisogna inventare solo per una scappatella...
 

Bruja

Utente di lunga data
...............

Bella serie di posts!!!!!!
Avrei io due domande da fare:

A) Visto che la nostra Farfallina si è già data parecchie risposte circa le ipotetiche domande che avremmo potuto porle; visto che tutto sommato sta bene e non ha crisi esistenziali salvo la cura di non farsi beccare; visto che appena può si prende le licenze sessuali che desidera e visto che, a mio parere, finchè avrà la franchigia di poter continuare lo farà................ che tipo di risposta vorrebbe, assodato che, quelle già da voi avute, e sia detto con grande rispetto, non mi pare abbiano sortito granché???
Ho letto di sentimenti solo quando confermava di amare il suo fidanzato, quindi non ha tradito per sentimento.................
Posso capire che la giovanissima età ed il precoce fidanzamento possano averle precluso altre esperienze, ma a questo punto, al di là delle nostre considerazioni, non sarebbe sano capire perchè servono altre esperienze? Perchè pur con tanto amore si è tanto tentate? Perchè non si analizza dal di dentro un rapporto in cui lo sfalloneggiare è sintomo più di insufficienza che di voglia di trasgressione?
Nessuno nega che si possa volere altro da un rapporto, ma perchè a pagarne lo scotto deve essere una persona in perfetta buonafede che "malignamente" viene tradita a pochi metri mentre fa la doccia.
Sarà anche una cosa indimenticabile...........dipende sempre da che valore si dà alle cose indimenticabili.



B) Ho trovato interessanti le elaborazioni di 666, sono quelle tipiche di chi pensa che se non si ha la liberalità di accettare qualunque istinto o impulso dei sensi si sia moralisti o tetragoni. Temo che nell'amore non tenga conto di due sentimenti che gli dovrebbero essere paralleli: rispetto e lealtà!
Quindi per favore non mi si tiri fuori la faccenda dello stare insieme e non amarsi, quello attiene alla scorrettezza comportamentale che spesso antepone gli interessi personali o l'inerzia colposa; é noto a tutti che ci sono persone che stanno insieme senza amore, ma queste che attinenza avrebbero con chi sta con una persona "con amore", ingannandola e tradendola ad ogni colpo di vento che alza una gonna???? Non vorrei essere offensiva ma se ben ricordo non ho sentito parlare di sentimenti.
Non disturbativi a darmi della bacchettona e della moralista........... secondo certi parametri che ho letto lo sono sicuramente, ma sapeste come è gratificante non avere imbarazzi quando chi ci ama ci guarda negli occhi...... o forse sarei imbarazzata io perchè sono una "moralista" ?????!!!!

Bruja
 

MariLea

Utente di lunga data
666 ora l'unica cosa che posso dire sinceramente da quel che ho letto, e che molti qui non accetteranno, è che tu ami il tuo lui, vedi quello che accaduto non è nulla di strano è tu non sei affatto il mostro dei sentimenti che tutti ti giudicano, sei una dolce ragazza che sa dare vero amore.
...che sa dare il vero amore.. mah!
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top