Vedere il futuro

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Grande82

Utente di lunga data
Ieri ho parlato a lungo con una cara amica.
Ha 28 anni, è molto bella. E' stata di recente trasferita a roma per lavoro. Lavora da un paio d'anni, prende uno stipendio normale, forse sui 1300 euro, non pochi. Tempo indeterminato.
Si è lasciata da 4 mesi con un uomo che ha amato intensamente e che l'ha lasciata al culmine del di lei sentimento, per cui s'è sentita tradita, abbandonata, disperata.
Ieri parlavamo, mi dice che frequenta un uomo nuovo, carino con lei, ma che non si fida, non riesce a fidarsi. E che non vede futuro, perchè non vuol fare l'ospite a casa di lui e sa che non potrà permettersi di comprare una casa a roma se non iniziando a risparmiare ora per anni ed anni (paga anche l'affitto a roma e le spese dell'auto). Mi ha detto: 'risparmio da ora 200 euro al mese al massimo e magari a 40 anni potrò dare un anticipo per un mutuo trentennale, che vita è? Ma un monolocale a roma costa 1000 euro al mese e certo non posso permettermelo, così vivo con altri, come fossi all'università. e non vedo futuro'
Persino quando era disperata per il suo ex sono riuscita a confortarla, a farla ragionare.
Ieri no.
Che cavolo le dici? Aspetta di vincere al superenalotto? Che razza di vita facciamo? I miei mi hanno potuta aiutare, sono superfortunata, ma che futuro hanno le generazioni a venire? COnosco molti laureati che lavorano, alcuni da oltre 10 anni e prendono stipendi simili al suo e al mio. Che futuro ci aspettA?

C'entra coi tradimenti? forse coi tradimenti della vita....
 

Buscopann

Utente non raggiungibile
Ieri ho parlato a lungo con una cara amica.
Ha 28 anni, è molto bella. E' stata di recente trasferita a roma per lavoro. Lavora da un paio d'anni, prende uno stipendio normale, forse sui 1300 euro, non pochi. Tempo indeterminato.
Si è lasciata da 4 mesi con un uomo che ha amato intensamente e che l'ha lasciata al culmine del di lei sentimento, per cui s'è sentita tradita, abbandonata, disperata.
Ieri parlavamo, mi dice che frequenta un uomo nuovo, carino con lei, ma che non si fida, non riesce a fidarsi. E che non vede futuro, perchè non vuol fare l'ospite a casa di lui e sa che non potrà permettersi di comprare una casa a roma se non iniziando a risparmiare ora per anni ed anni (paga anche l'affitto a roma e le spese dell'auto). Mi ha detto: 'risparmio da ora 200 euro al mese al massimo e magari a 40 anni potrò dare un anticipo per un mutuo trentennale, che vita è? Ma un monolocale a roma costa 1000 euro al mese e certo non posso permettermelo, così vivo con altri, come fossi all'università. e non vedo futuro'
Persino quando era disperata per il suo ex sono riuscita a confortarla, a farla ragionare.
Ieri no.
Che cavolo le dici? Aspetta di vincere al superenalotto? Che razza di vita facciamo? I miei mi hanno potuta aiutare, sono superfortunata, ma che futuro hanno le generazioni a venire? COnosco molti laureati che lavorano, alcuni da oltre 10 anni e prendono stipendi simili al suo e al mio. Che futuro ci aspettA?

C'entra coi tradimenti? forse coi tradimenti della vita....
Te ne accorgi solo adesso? E sarà sempre peggio. Ci vorrebbe un crac della finanza per far rinsavire il mondo..si riparte dalla preistoria dell'economia, come desiderava il protagonista di Fight Club..ci ho sperato mesi fa..ma i Governi hanno foraggiato le banche..peccato. E tutto è tornato come prima.
Sperare nei politici è inutile. Per risorvere i problemi dovrebbero vivere prima di tutto loro con 1300 € al mese. Capisci che non è possibile.

Buscopann
 

Lettrice

Utente di lunga data
In Italia dovrebbero controllare gli affitti in primis. Se uno stipendi medio e' di 1300 euro come cazzo puo' essere 1000 euro al mese per un monolocale:confused:
 

tinkerbell

Utente di lunga data
Intanto nella vita non è mai detto... magari nel nuovo lavoro a tempo indeterminato incontra l'amore vero, quello che non sapeva di aspettare e l'affitto del bilocale lo pagheranno in due oppure per puro caso incontra un'altra come lei che ha inziiato anche lei un nuovo lavoro fuori sede, diventano grandi complici nelal vita e affittano entrambe il bilocale, che è meglio di star a fare la studentessa chiusa in una cameretta con usufrutto della cucina...
mai dire mai nella vita... se parte così perde... nessuna soluzione l'accontenterà...come la vita le ha riservato la brutta sorpresa dell'abbandono al culmine di quanto provava o la belal sorpresa di un posto di lavoro a tempo indeterminaot sai quante altre sorprese o disgrazie possono costringerla o convincerla a farle svoltare la vita ancora una volta?
In due righe la storia di mia sorella: vince un concorso in una città di altra regione....si trasferisce e alla veneranda età di 33 - mi pare - va a vivere per un anno in un convento di monache con studentesse (pianti isterici e minacce di buttarsi al fiume se non vince un altro concorso vicino casa!!! lavora di giorno e studia la notte facendo ogni genere di concorso pubblico per il Lazio) , per un altro anno vive in una stanza di una casa con 4 studentesse di 20 anni che al fine settimana portano fidanzati, amici, amiche, alcool e canne (idem come sopra)....poi vince un concorso a Roma, dietro casa....poi dopo 4 anni rifà un concorso nelal stessa città da cui era scappatae lo vince perchè 3 mesi prima di tornare nella città di origine aveva conosciuto colui che per 4 anni è stato l'amore del fine settimana dati i 300 km di distanza...ora sono quasi 4 anni che vivono e lavorano assieme e praticamente 8 che si amano.... lei quel posto lo odiava ...lei era riuscita a vincere un concorso pubblico dietro casa (andava a piedi, figuratevi!!!)... lei è tornata là perchè là dove non aveva affetti, amicizie, casa, solidità affettiva ed economica si è poi comprata casa con lui... Falle leggere 'sta storia... mai dire mai...
Conosco gente che pernotta da anni in caserma, gente adulta...e gente che ha trovato casa con un amico/a conosciuto sul posto di lavoro perchè fuori sede... la scelta è sostanziale: se vuole un lavoro serio che le possa permettere di mantenersi dovrà piegarsi a star fuori casa, ovvio...
 

Grande82

Utente di lunga data
cara tink, io in fondo sono un'ottimista, la penso come te, la vita non sai mai cosa ti riserva, il mondo è un posto bello, pieno di opportunità, però, però, però... io a lei la capisco. è pessimista do carattere, ma soprattutto queste cose non ti fanno stare bene.
Pensa di andar fuori roma a vivere, a fare la pendolare, per potersi prendere un buchetto per conto proprio. Non sono le opportunità che mancano, e forse neppure la speranza. E' che alla fine... si tratta di speranze, preghiere, congiunture astrali.. e mi pare ingiusto che una donna adulta non possa essere autonoma, che ogni cosa sia non una battaglia ma un colpo di culo.
Ecco, quello è fuori dal mondo. Io ho avuto la fortuna di chi ha potuto aiutarmi e se le cose vanno bene quando mi sposerò avremo due case una dove vivere e una da affittare, sperando di poterla usare per aiutare un giorno i figli. Ma sulla pelle dei sacrifici dei miei genitori e del boom economico vissuto dai miei nonni. Non sul nostro lavoro. Io già è molto se mi pago affitto, tasse e auto!!! E sono fortunata come poche!!!
 

Grande82

Utente di lunga data
Te ne accorgi solo adesso? E sarà sempre peggio. Ci vorrebbe un crac della finanza per far rinsavire il mondo..si riparte dalla preistoria dell'economia, come desiderava il protagonista di Fight Club..ci ho sperato mesi fa..ma i Governi hanno foraggiato le banche..peccato. E tutto è tornato come prima.
Sperare nei politici è inutile. Per risorvere i problemi dovrebbero vivere prima di tutto loro con 1300 € al mese. Capisci che non è possibile.

Buscopann
Mah, busco, non so nemmeno se è più questione di politica.
Penso che il problema principale riguardi la non ridistribuzione della ricchezza, gli stipendi ridicoli (vivere con 1300 euro al mese, oggi, è ridicolo), la spinta al consumismo, il fatto che ogni cosa costi di più.
Se un jeans, non firmato, costa 80 euro, se l'affitto di casa meno di 500 euro non è nemmeno per una topaia, se una pizza fuori costa 20-30euro, alla fine che fai? La vita del missionario a 28 anni? si può fare! Io dovevo partire a dicembre e ho fatto prima due mesi di ristrettezze, ma che cavolo di esistenza è?!?!?!?
 

Grande82

Utente di lunga data
In Italia dovrebbero controllare gli affitti in primis. Se uno stipendi medio e' di 1300 euro come cazzo puo' essere 1000 euro al mese per un monolocale:confused:
Ti ssicuro che sono rimasta basita, ma il problema è che ci sono pure monolocali a 700euro, ma sono in periferia (e quando ci devo pagare pure l'auto non ci sto dentro, ma se sono in periferia senza auto come mi muovo!?!?) o sono tali topaie da far accaponare la pelle.... E parlo di appartamenti vista rampa garage di 14mq oppure di stanze soppalcate con porta di ingresso nel bagno...
Eppure a londra, a NY, stanno messi come noi! E allora? So che a londra pagano l'affitto e gli stipendi settimanali così almeno uno non mangia un giorno a settimana e non 4 gg di seguito in un mese!
 

Buscopann

Utente non raggiungibile
Mah, busco, non so nemmeno se è più questione di politica.
Penso che il problema principale riguardi la non ridistribuzione della ricchezza, gli stipendi ridicoli (vivere con 1300 euro al mese, oggi, è ridicolo), la spinta al consumismo, il fatto che ogni cosa costi di più.
Se un jeans, non firmato, costa 80 euro, se l'affitto di casa meno di 500 euro non è nemmeno per una topaia, se una pizza fuori costa 20-30euro, alla fine che fai? La vita del missionario a 28 anni? si può fare! Io dovevo partire a dicembre e ho fatto prima due mesi di ristrettezze, ma che cavolo di esistenza è?!?!?!?
E questi due problemi chi dovrebbe risolverli se non i Governi? Ma la cosa preoccupante non è il costo dei telefonini o dei televisori al plasma. Quelli non sono beni di prima necessità e uno ne può anche fare a meno. La cosa preoccupante è il costo delle case. Oggi i prezzi delle case sono ai minimi da 10 anni dopo quello che ha rischiato di succedere. Questi minimi sono al di fuori della portata per una qualsiasi famiglia monoreddito se quello che lavora non guadagna almeno 2500 € al mese. Se poi anche tutti e due lavorano e uno dei due perde il posto come cavolo lo pagano il mutuo? Siamo alla frutta. Bisognerebbe incendiare le banche e processare i manager per crimini contro l'umanità. E questa follia collettiva, questa rincorsa al profitto ad ogni costo, in tempi brevi, tutto e subito, ha contagiato tutte le sfere sociali..Dalla grande impresa fino alla più piccola, per arrivare anche al singolo individuo..Se io ho qualcosa che è mio, quel qualcosa te lo vendo a caro prezzo..Che sia un televisore al plasma o che sia un tozzo di pane. Finanza e religioni...senza di loro ci toglieremmo di mezzo il 90 % della cacca che inquina questo pianeta.

Buscopann
 

Quibbelqurz

Heroiken Sturmtruppen
E' tutto molto semplice - non si prende un monolocale da 1000 euri in affitto. Se il luogo diventa troppo caro, lo si lascia e si va altrove.

I prezzi e gli affitti sono alti perché ovviamente c'è chi lo paga. Similmente con altre cose, come ad esempio nel mio paese il cibo. Qualche mese fa abbiamo fatto la scoperta - e abbandonato in massa i negozi locali. Grazie a noi "si sono resi conto" che ci hanno fregato per anni e ci hanno perso per sempre - anche se dovessero allinearsi.

Perché chi sfrutta la situazione economica di un consistente numero di persone (e nelle città è ancora più estremo) a suo esclusivo vantaggio, merita di scomparire dal momento che si fa scoprire.

La crisi ha fatto un buon lavoro, in quanto i fornitori di servizi fasulli sono stati sostituiti dalla rinnovata energia fai-da-te non solo dai privati, ma anche dalle aziende. L'unico che non ha percepito come vanno le cose è lo Stato. Perché si continuano a pagare le tasse. L'unico modo per introdurre ragionamenti a favore di tutti è la chiusura del rubinetto. IMHO
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Non dico che non sono preoccupata per le giovani generazioni (sono i miei figli), ma invito solo a non credere che sia una situazione attuale. Il tenore di vita delle giovani generazioni precedenti i giovani attuali non riescono neppure a immaginarli. Consiglio la visione dei primi film di Ermanno Olmi. Ma credo che basterebbe anche Poveri ma belli.
I giovani della mia generazione che andavano via di casa (senza sposarsi o senza aiuto della famiglia) lo facevano in condizioni di "semplicità" estrema: abitavano sottotetti e case di ringhiera, arredavano davvero con le cassette della frutta. I primi numeri di Brava (ora Brava casa che presenta mobili a prezzi assurdi) proponeva proprio tutti lavori di bricolage per riutilizzare mobili da macero. Erano case bellissime allegre coloratissime ..altro che il "lusso" dell'Ikea!

Vero è che il mercato libero degli affitti si è trasformato in pratica in mercato selvaggio.
 

Lettrice

Utente di lunga data
E' tutto molto semplice - non si prende un monolocale da 1000 euri in affitto. Se il luogo diventa troppo caro, lo si lascia e si va altrove.

I prezzi e gli affitti sono alti perché ovviamente c'è chi lo paga. Similmente con altre cose, come ad esempio nel mio paese il cibo. Qualche mese fa abbiamo fatto la scoperta - e abbandonato in massa i negozi locali. Grazie a noi "si sono resi conto" che ci hanno fregato per anni e ci hanno perso per sempre - anche se dovessero allinearsi.

Perché chi sfrutta la situazione economica di un consistente numero di persone (e nelle città è ancora più estremo) a suo esclusivo vantaggio, merita di scomparire dal momento che si fa scoprire.

La crisi ha fatto un buon lavoro, in quanto i fornitori di servizi fasulli sono stati sostituiti dalla rinnovata energia fai-da-te non solo dai privati, ma anche dalle aziende. L'unico che non ha percepito come vanno le cose è lo Stato. Perché si continuano a pagare le tasse. L'unico modo per introdurre ragionamenti a favore di tutti è la chiusura del rubinetto. IMHO
Non e' cosi' semplice pero'.
Da studentessa a Fi i prezzi degli affitti erano allucinanti a causa di studenti sia italiani ma soprattutto stranieri. Per una famiglia con un reddito medio e' impensabile pagare 1500 euro d'affitto al mese piu' spese, per 4 studenti ci sta.
I giapponesi 1500 euro se li pagavano anche da soli!
Il tuo discorso e' valido ma non sempre fattibile.
Piuttosto il governo dovrebbe fare come fanno da queste parti: il mercato degli affitti e' libero ma ci sono un certo numero d'appartamenti ad affitto "controllato" un po' come le case popolari... pero' guardate che case popolari costruiscono da queste parti:unhappy:
 

MK

Utente di lunga data
Vero che gli affitti sono più alti, vero che gli stipendi non permettono di vivere decentemente. Ma già 20 anni fa con metà stipendio pagavo l'affitto per una specie di topaia (che per me era bellissima, visto che era la mia prima casa) e non riuscivo a risparmiare nulla... Certo se si vuole far stare dentro tutto è difficile. Ma non impossibile.
 

Verena67

Utente di lunga data
Grande...e aspetta la fregatura dei 40 anni, il famoso "soffitto di cristallo"!:mrgreen::mad::(

Capisco la tua amica, quelle difficoltà lì le ho provate tutte sulla mia pella, una ad una.

Pero' le passo un messaggio di speranza:
- sii attivo
- sii paziente
- sii gioioso

...e lascia i risultati al Signore!

(cominciare a "curarsi" il cuore, che fa vedere tutto nero, innanzi!)

Bacio!
 

Lettrice

Utente di lunga data
Grande...e aspetta la fregatura dei 40 anni, il famoso "soffitto di cristallo"!:mrgreen::mad::(

Capisco la tua amica, quelle difficoltà lì le ho provate tutte sulla mia pella, una ad una.

Pero' le passo un messaggio di speranza:
- sii attivo
- sii paziente
- sii gioioso

...e lascia i risultati al Signore!

(cominciare a "curarsi" il cuore, che fa vedere tutto nero, innanzi!)

Bacio!
Ma anche prima volendo:carneval:
 

Grande82

Utente di lunga data
Grande...e aspetta la fregatura dei 40 anni, il famoso "soffitto di cristallo"!:mrgreen::mad::(

Capisco la tua amica, quelle difficoltà lì le ho provate tutte sulla mia pella, una ad una.

Pero' le passo un messaggio di speranza:
- sii attivo
- sii paziente
- sii gioioso

...e lascia i risultati al Signore!

(cominciare a "curarsi" il cuore, che fa vedere tutto nero, innanzi!)

Bacio!
cos'è il 'soffitto di cristallo'??? :eek:
 

Grande82

Utente di lunga data
Non dico che non sono preoccupata per le giovani generazioni (sono i miei figli), ma invito solo a non credere che sia una situazione attuale. Il tenore di vita delle giovani generazioni precedenti i giovani attuali non riescono neppure a immaginarli. Consiglio la visione dei primi film di Ermanno Olmi. Ma credo che basterebbe anche Poveri ma belli.
I giovani della mia generazione che andavano via di casa (senza sposarsi o senza aiuto della famiglia) lo facevano in condizioni di "semplicità" estrema: abitavano sottotetti e case di ringhiera, arredavano davvero con le cassette della frutta. I primi numeri di Brava (ora Brava casa che presenta mobili a prezzi assurdi) proponeva proprio tutti lavori di bricolage per riutilizzare mobili da macero. Erano case bellissime allegre coloratissime ..altro che il "lusso" dell'Ikea!

Vero è che il mercato libero degli affitti si è trasformato in pratica in mercato selvaggio.
hai ragione anche tu persichè.... non so, però i miei genitori con lo stipendio da insegnanti, hanno messo da parte abbastanza, nei miei primi 20 anni. E avevano due figlie piccole. Oggi mia madre da sola a malapena arriva a fine mese... Ecco, vedo queste cose e mi viene una rabbia!! Ci stà che a 25 anni ti sacrifichi, ma a 50? A 60? Ancora? E' questa la nostra aspettativa?
 

tyubaz

Utente
Ieri ho parlato a lungo con una cara amica.
Ha 28 anni, è molto bella. E' stata di recente trasferita a roma per lavoro. Lavora da un paio d'anni, prende uno stipendio normale, forse sui 1300 euro, non pochi. Tempo indeterminato.
Si è lasciata da 4 mesi con un uomo che ha amato intensamente e che l'ha lasciata al culmine del di lei sentimento, per cui s'è sentita tradita, abbandonata, disperata.
Ieri parlavamo, mi dice che frequenta un uomo nuovo, carino con lei, ma che non si fida, non riesce a fidarsi. E che non vede futuro, perchè non vuol fare l'ospite a casa di lui e sa che non potrà permettersi di comprare una casa a roma se non iniziando a risparmiare ora per anni ed anni (paga anche l'affitto a roma e le spese dell'auto). Mi ha detto: 'risparmio da ora 200 euro al mese al massimo e magari a 40 anni potrò dare un anticipo per un mutuo trentennale, che vita è? Ma un monolocale a roma costa 1000 euro al mese e certo non posso permettermelo, così vivo con altri, come fossi all'università. e non vedo futuro'
Persino quando era disperata per il suo ex sono riuscita a confortarla, a farla ragionare.
Ieri no.
Che cavolo le dici? Aspetta di vincere al superenalotto? Che razza di vita facciamo? I miei mi hanno potuta aiutare, sono superfortunata, ma che futuro hanno le generazioni a venire? COnosco molti laureati che lavorano, alcuni da oltre 10 anni e prendono stipendi simili al suo e al mio. Che futuro ci aspettA?

C'entra coi tradimenti? forse coi tradimenti della vita....
1000 euro al mese per un monolocale se vai ad abitare al centro....in periferia lo trovi a molto meno....o senno in provincia ancora di meno....se vuoi fare la signora e non ti accontenti...starai sempre peggio!!!:incazzato:
 

Grande82

Utente di lunga data
1000 euro al mese per un monolocale se vai ad abitare al centro....in periferia lo trovi a molto meno....o senno in provincia ancora di meno....se vuoi fare la signora e non ti accontenti...starai sempre peggio!!!:incazzato:
grazie dell'informazione!!
se leggi (ma mi rendo conto che è faticoso) dico anche io lo stesso. Ma a roma in periferia non ti puoi muovere coi mezzi, e quindi paghi l'auto... per cui.... :up:
 

tyubaz

Utente
grazie dell'informazione!!
se leggi (ma mi rendo conto che è faticoso) dico anche io lo stesso. Ma a roma in periferia non ti puoi muovere coi mezzi, e quindi paghi l'auto... per cui.... :up:

Figlia mia a Roma se dice...MA QUANTI CAZZI VUOI?...milioni di persone si spostano dalla periferia al centro.....mica si puo' tutti abitare a fontana di trevi!!!!:rotfl:
 

Grande82

Utente di lunga data
Figlia mia a Roma se dice...MA QUANTI CAZZI VUOI?...milioni di persone si spostano dalla periferia al centro.....mica si puo' tutti abitare a fontana di trevi!!!!:rotfl:
Fossi figlia tua mi preoccuperei sul serio.
Tu dove vivi e quanto guadagni? Ci arrivi a fine mese?
Se vuoi possiamo parlarne per capire dov'è che scialaquo i soldi, magari mi aiuti! :sonar:
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top