uccide il marito con l'amante

Brunetta

Utente di lunga data
Delicati
 

perplesso

Administrator
Staff Forum
pure il figlio di lei ha partecipato all'omicidio?
 

perplesso

Administrator
Staff Forum
diciamo che dovevano odiarlo tutti molto, per arrivare a questo
 

danny

Utente di lunga data
diciamo che dovevano odiarlo tutti molto, per arrivare a questo
I Cordì sono una delle Famiglie della Locride.
L'amante è Giuseppe Menniti, 40 anni, operaio, pregiudicato per reati di droga e con precedenti di polizia per reati contro la pubblica fede.
Lei, disoccupata, con precedenti per reati contro la pubblica fede e il patrimonio, aveva già tentato di uccidere il marito col veleno.
il figlio, disoccupato, aveva precedenti contro il patrimonio.
Dietro queste storie ci sono persone francamente spietate.
 

perplesso

Administrator
Staff Forum
anche senza passare dall'ufficio del casellario giudiziario, s'era capito.
 

disincantata

Utente di lunga data
I Cordì sono una delle Famiglie della Locride.
L'amante è Giuseppe Menniti, 40 anni, operaio, pregiudicato per reati di droga e con precedenti di polizia per reati contro la pubblica fede.
Lei, disoccupata, con precedenti per reati contro la pubblica fede e il patrimonio, aveva già tentato di uccidere il marito col veleno.
il figlio, disoccupato, aveva precedenti contro il patrimonio.
Dietro queste storie ci sono persone francamente spietate.
Tutto clienti di DI Maio, RDC.
 

stany

Utente di lunga data
I Cordì sono una delle Famiglie della Locride.
L'amante è Giuseppe Menniti, 40 anni, operaio, pregiudicato per reati di droga e con precedenti di polizia per reati contro la pubblica fede.
Lei, disoccupata, con precedenti per reati contro la pubblica fede e il patrimonio, aveva già tentato di uccidere il marito col veleno.
il figlio, disoccupato, aveva precedenti contro il patrimonio.
Dietro queste storie ci sono persone francamente spietate.
Più che spietate: senza cervello ; questi rappresentano il disagio nascosto nella normalità.
Chi comanda in quei posti è sicuramente molto più intelligente .
Se la vittima apparteneva alla "famiglia" della locride, allora non è escluso che abbiano innescato una faida che si svilupperà nel tempo. A meno che il cameriere non fosse un cane sciolto abbandonato a se stesso. E , comunque, per ricevere un trattamento simile qualcosa di grave l'avrà pur fatto...
Come dicevo in altra sezione, io conosco da quasi mezzo secolo una persona ,più grande di me , oggi sugli ottant'anni, figlio (la persona è maschio) di un appartenente alla vecchia ndrangheta ,che ogni tanto mi racconta qualcosa di quel mondo . Come si sa i valori di oggi non sono più quelli di ottant'anni addietro e le persone che comandano devono avere una lucidità e delle capacità "imprenditoriali" non comuni , frutto di una selezione nelle famiglie ; anche se determinati rituali ancestrali fanno apparire questo mondo ,ancora oggi, come superstizioso ed atavico.
Un bel film sull'argomento è "Anime nere (forse l'avevo già postato).

 

Brunetta

Utente di lunga data
Più che spietate: senza cervello ; questi rappresentano il disagio nascosto nella normalità.
Chi comanda in quei posti è sicuramente molto più intelligente .
Se la vittima apparteneva alla "famiglia" della locride, allora non è escluso che abbiano innescato una faida che si svilupperà nel tempo. A meno che il cameriere non fosse un cane sciolto abbandonato a se stesso. E , comunque, per ricevere un trattamento simile qualcosa di grave l'avrà pur fatto...
Come dicevo in altra sezione, io conosco da quasi mezzo secolo una persona ,più grande di me , oggi sugli ottant'anni, figlio (la persona è maschio) di un appartenente alla vecchia ndrangheta ,che ogni tanto mi racconta qualcosa di quel mondo . Come si sa i valori di oggi non sono più quelli di ottant'anni addietro e le persone che comandano devono avere una lucidità e delle capacità "imprenditoriali" non comuni , frutto di una selezione nelle famiglie ; anche se determinati rituali ancestrali fanno apparire questo mondo ,ancora oggi, come superstizioso ed atavico.
Un bel film sull'argomento è "Anime nere (forse l'avevo già postato).

Tutte le fiction sulla criminalità ci interessano perché raccontano un modo di pensare in un mondo che ci è estraneo
 

Brunetta

Utente di lunga data
Estraneo ma a volte vicino ed insospettabile.
Ho già raccontato che ho conosciuto un assassino.
Non pensavo che lo sarebbe diventato. Era un uomo diciamo molto ombroso.
 
Top