tradita incinta in cerca di vendetta

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old giada

Guest
Ciao

Ho scoperto di essere stata tradita da mio marito dopo 6 anni di matrimonio attraverso la posta sul suo telefonino.
Mio marito ha avuto una storia con una collega, di circa dieci anni più piccola di me. La loro relazione sembrava essere già finita da quello che si scrivevano quando io l'ho scoperta, perchè lei non ha voluto che continuasse. Ma si vedevano sempre a lavoro e si scrivevano di continuo coltivando un rapporto privilegiato di chi ha un'intesa speciale, perchè lui non accettava che lei avesse voluto "smettere".
Il tradimendo a detta di lui , è iniziato quando io ero al terzo mese della mia seconda gravidanza ed è durato circa un anno. I motivi: perchè io non ero più attraente come prima essendo incinta (!) e lui si è lasciato sorprendere in un momento di debolezza. Evito di fare commenti scontati sulla sua assoluta mancanza di sensibilità.
Trascuro la descrizione del mio stato d'anino nel momento in cui è crollata la mia fiducia nei confronti di lui. Trascuro il percorso che sto compiendo oggi per cercare di ricostrire un rapporto oscurato da questa enorme macchia. Il motivo per cui non l'ho cacciato di casa a calci e che lui mi ha supplicato di dargli un'altra possibilità per dimostrarmi il suo "amore" ed il suo pentimento e l'amore verso i figli.
Oggi abbiamo recuperato un rapporto apparentemente normale, se visto dall'esterno, anche se io sento di avere ancora molto lavoro da compiere.

Il motivo per cui ho scritto a queto forum è perchè vorrei avere un consiglio su come comportarmi con questa tipa. Non è davvero giusto che questa ne esca indenne dopo tutto quello che ha provocato alla mia vita. Non ho fatto scene di gelosia, non ho fatto niente di quello che potevo, per tutelare il posto di lavoro di mio marito che vorrei non perdesse mai, solo per la serenità dei miei bambini ai quali deve essere garantito lo stesso tenore di vita che hanno avuto fino ad oggi.
Lei ha un contratto a tempo che temo le venga rinnovato. Conosco l'indirizzo email del fidanzato di lei ed ho copia di molte delle mail estremamente compromettenti che si sono scritti, ma riperto, non ho fatto gesti impulsivi perchè so che mio marito è impulsivo e ha minacciato più volte di risolvere la questione mollando il lavoro. Inoltre so che anche questa è una testa calda che non ci metterebbe niente a fare una piazzata sul posto di lavoro, costringendo poi lui a lasciarlo.
Non so se la vendetta mi darà un po' di sollievo, ma oggi, a freddo, dopo mesi dalla scoperta, sento che devo fare qualcosa contro di lei.
Aspetto idea geniale
 

Mari'

Utente di lunga data
Ciao

Ho scoperto di essere stata tradita da mio marito dopo 6 anni di matrimonio attraverso la posta sul suo telefonino.
Mio marito ha avuto una storia con una collega, di circa dieci anni più piccola di me. La loro relazione sembrava essere già finita da quello che si scrivevano quando io l'ho scoperta, perchè lei non ha voluto che continuasse. Ma si vedevano sempre a lavoro e si scrivevano di continuo coltivando un rapporto privilegiato di chi ha un'intesa speciale, perchè lui non accettava che lei avesse voluto "smettere".
Il tradimendo a detta di lui , è iniziato quando io ero al terzo mese della mia seconda gravidanza ed è durato circa un anno. I motivi: perchè io non ero più attraente come prima essendo incinta (!) e lui si è lasciato sorprendere in un momento di debolezza. Evito di fare commenti scontati sulla sua assoluta mancanza di sensibilità.
Trascuro la descrizione del mio stato d'anino nel momento in cui è crollata la mia fiducia nei confronti di lui. Trascuro il percorso che sto compiendo oggi per cercare di ricostrire un rapporto oscurato da questa enorme macchia. Il motivo per cui non l'ho cacciato di casa a calci e che lui mi ha supplicato di dargli un'altra possibilità per dimostrarmi il suo "amore" ed il suo pentimento e l'amore verso i figli.
Oggi abbiamo recuperato un rapporto apparentemente normale, se visto dall'esterno, anche se io sento di avere ancora molto lavoro da compiere.

Il motivo per cui ho scritto a queto forum è perchè vorrei avere un consiglio su come comportarmi con questa tipa. Non è davvero giusto che questa ne esca indenne dopo tutto quello che ha provocato alla mia vita. Non ho fatto scene di gelosia, non ho fatto niente di quello che potevo, per tutelare il posto di lavoro di mio marito che vorrei non perdesse mai, solo per la serenità dei miei bambini ai quali deve essere garantito lo stesso tenore di vita che hanno avuto fino ad oggi.
Lei ha un contratto a tempo che temo le venga rinnovato. Conosco l'indirizzo email del fidanzato di lei ed ho copia di molte delle mail estremamente compromettenti che si sono scritti, ma riperto, non ho fatto gesti impulsivi perchè so che mio marito è impulsivo e ha minacciato più volte di risolvere la questione mollando il lavoro. Inoltre so che anche questa è una testa calda che non ci metterebbe niente a fare una piazzata sul posto di lavoro, costringendo poi lui a lasciarlo.
Non so se la vendetta mi darà un po' di sollievo, ma oggi, a freddo, dopo mesi dalla scoperta, sento che devo fare qualcosa contro di lei.
Aspetto idea geniale
Una bella lettera personale all'antrace?




Lascia perdere, lei o un'altra non cambia molto ... e' lui che ha sbagliato/mancato nei Tuoi riguardi ... piuttosto continua insieme a tuo marito la ricostruzione/rinnovamento della coppia/unione.

Forza e tanti auguri.
 

Iris

Utente di lunga data
Mah...veramente da ciò che ho letto, lui è colpevole quanto lei. Anzi questa ragazza ha interrotto...quindi se la storia non continua lo devi a lei non a lui.
Non credere che non ti capisca..è capitato anche a me...io però non me la sono presa con la fanciulla in questione, ma con mio marito. Era lui che mi doveva fedeltà. Io non ho perdonato perchè non ne sono stata capace...non ne avevo neanche voglia poi.
Ti dirò..quella ragazza mi è rimasta nel cuore...se non fosse per lei, io forse non avrei mai aperto gli occhi.
Ma cosa devo dirti...ad ognuno la sua storia.
 

Miciolidia

Utente di lunga data
Giada, benvenuta!

dirti che non ti aiuterebbe...la vendetta...

è inutile in questo momento, per tutta una serie di ragioni che vedrai ti sapranno argomentare chi dopo di me interverrà.

Ho poco tempo e mi scuserai per questo.

ma sono curiosa di leggere la botta di genialità che spesso qui non manca.

Un abbraccio Giada, e curati di della tua famiglia, quel soldo di cacio lasciala cuocere nel suo brodo..vedrai che pagherà senza il tuo contributo. E' matematico.
 

Miciolidia

Utente di lunga data
iris

Mah...veramente da ciò che ho letto, lui è colpevole quanto lei. Anzi questa ragazza ha interrotto...quindi se la storia non continua lo devi a lei non a lui.
Non credere che non ti capisca..è capitato anche a me...io però non me la sono presa con la fanciulla in questione, ma con mio marito. Era lui che mi doveva fedeltà. Io non ho perdonato perchè non ne sono stata capace...non ne avevo neanche voglia poi.
Ti dirò..quella ragazza mi è rimasta nel cuore...se non fosse per lei, io forse non avrei mai aperto gli occhi.
Ma cosa devo dirti...ad ognuno la sua storia.
Iris, ma le hai mai parlato ?
 
O

Old debby

Guest
Ciao

Ho scoperto di essere stata tradita da mio marito dopo 6 anni di matrimonio attraverso la posta sul suo telefonino.
Mio marito ha avuto una storia con una collega, di circa dieci anni più piccola di me. La loro relazione sembrava essere già finita da quello che si scrivevano quando io l'ho scoperta, perchè lei non ha voluto che continuasse. Ma si vedevano sempre a lavoro e si scrivevano di continuo coltivando un rapporto privilegiato di chi ha un'intesa speciale, perchè lui non accettava che lei avesse voluto "smettere".
Il tradimendo a detta di lui , è iniziato quando io ero al terzo mese della mia seconda gravidanza ed è durato circa un anno. I motivi: perchè io non ero più attraente come prima essendo incinta (!) e lui si è lasciato sorprendere in un momento di debolezza. Evito di fare commenti scontati sulla sua assoluta mancanza di sensibilità.
Trascuro la descrizione del mio stato d'anino nel momento in cui è crollata la mia fiducia nei confronti di lui. Trascuro il percorso che sto compiendo oggi per cercare di ricostrire un rapporto oscurato da questa enorme macchia. Il motivo per cui non l'ho cacciato di casa a calci e che lui mi ha supplicato di dargli un'altra possibilità per dimostrarmi il suo "amore" ed il suo pentimento e l'amore verso i figli.
Oggi abbiamo recuperato un rapporto apparentemente normale, se visto dall'esterno, anche se io sento di avere ancora molto lavoro da compiere.

Il motivo per cui ho scritto a queto forum è perchè vorrei avere un consiglio su come comportarmi con questa tipa. Non è davvero giusto che questa ne esca indenne dopo tutto quello che ha provocato alla mia vita. Non ho fatto scene di gelosia, non ho fatto niente di quello che potevo, per tutelare il posto di lavoro di mio marito che vorrei non perdesse mai, solo per la serenità dei miei bambini ai quali deve essere garantito lo stesso tenore di vita che hanno avuto fino ad oggi.
Lei ha un contratto a tempo che temo le venga rinnovato. Conosco l'indirizzo email del fidanzato di lei ed ho copia di molte delle mail estremamente compromettenti che si sono scritti, ma riperto, non ho fatto gesti impulsivi perchè so che mio marito è impulsivo e ha minacciato più volte di risolvere la questione mollando il lavoro. Inoltre so che anche questa è una testa calda che non ci metterebbe niente a fare una piazzata sul posto di lavoro, costringendo poi lui a lasciarlo.
Non so se la vendetta mi darà un po' di sollievo, ma oggi, a freddo, dopo mesi dalla scoperta, sento che devo fare qualcosa contro di lei.
Aspetto idea geniale
Ma perchè ti devi umiliare cosi? Capisco che tu la odi...ma non darle soddisfazione.
E poi, davvero, sono convinta che "l'amante" (e parlo in generale) ha avuto sicuramente la colpa di infastidire una persona sposata (e soprattutto con moglie incinta)...ma non credo che l'abbia obbligato ad intraprendere la relazione puntandogli un fucile da caccia in faccia!!

Ciao e vai avanti per la tua strada
Debby
 
O

Old Anna A

Guest
se aspetti un attimo dovrebbe arrivare Leone: è ferratissimo in materia..

hai detto tante cose, ma non hai parlato molto di quelli che sono i tuoi sentimenti nei confronti di tuo marito. lo ami ancora?
 
O

Old giada

Guest
sono strani i sentimenti che provo adesso per lui, la delusione è stata così grande, una mazzata improvvisa da uno che non avrei mai pensato ne fosse capace...io l'ho amato tantissimo e sono sempre stata sicura dei miei sentimenti per lui...ora la vedo con occhi diversi
 

Iris

Utente di lunga data
Iris, ma le hai mai parlato ?
Certo. La conoscevo, era la sua segretaria.
Siamo state anche a cena insieme.
Non ho mai avuto odio per lei. Ve lo assicuro. Lei non era la causa di nulla.
Nessuno ti prende ciò che è tuo...se accade è perchè ciò che consideri tuo non lo è.
 

Iris

Utente di lunga data
sono strani i sentimenti che provo adesso per lui, la delusione è stata così grande, una mazzata improvvisa da uno che non avrei mai pensato ne fosse capace...io l'ho amato tantissimo e sono sempre stata sicura dei miei sentimenti per lui...ora la vedo con occhi diversi
Non lo vedi con occhi diversi..lo vedi per quello che è.
Il merito è anche di quella ragazza.
Io ragiono così.
 
O

Old Anna A

Guest
sono strani i sentimenti che provo adesso per lui, la delusione è stata così grande, una mazzata improvvisa da uno che non avrei mai pensato ne fosse capace...io l'ho amato tantissimo e sono sempre stata sicura dei miei sentimenti per lui...ora la vedo con occhi diversi
eh, cara... è come farsi trapassare il cuore da una spada, lo so...
e capisco anche perché ti senti così...

PS: piccola curiosità: lei come persona ti piaceva, prima di scoprire la tresca?
 
O

Old giada

Guest
io di questa ignoravo completamente l'esistenza, mai vista nè conosciuta...
ho solo scoperto come è cercando notizie su internet e poi quando lui mi ha raccontato i dettagli sulla sua vita ...
 
O

Old Airforever

Guest
Sottolineo una cosa importante

Ciao

Ho scoperto di essere stata tradita da mio marito dopo 6 anni di matrimonio attraverso la posta sul suo telefonino.
Mio marito ha avuto una storia con una collega, di circa dieci anni più piccola di me. La loro relazione sembrava essere già finita da quello che si scrivevano quando io l'ho scoperta, perchè lei non ha voluto che continuasse. Ma si vedevano sempre a lavoro e si scrivevano di continuo coltivando un rapporto privilegiato di chi ha un'intesa speciale, perchè lui non accettava che lei avesse voluto "smettere".
Il tradimendo a detta di lui , è iniziato quando io ero al terzo mese della mia seconda gravidanza ed è durato circa un anno. I motivi: perchè io non ero più attraente come prima essendo incinta (!) e lui si è lasciato sorprendere in un momento di debolezza. Evito di fare commenti scontati sulla sua assoluta mancanza di sensibilità.
Trascuro la descrizione del mio stato d'anino nel momento in cui è crollata la mia fiducia nei confronti di lui. Trascuro il percorso che sto compiendo oggi per cercare di ricostrire un rapporto oscurato da questa enorme macchia. Il motivo per cui non l'ho cacciato di casa a calci e che lui mi ha supplicato di dargli un'altra possibilità per dimostrarmi il suo "amore" ed il suo pentimento e l'amore verso i figli.
Oggi abbiamo recuperato un rapporto apparentemente normale, se visto dall'esterno, anche se io sento di avere ancora molto lavoro da compiere.

Il motivo per cui ho scritto a queto forum è perchè vorrei avere un consiglio su come comportarmi con questa tipa. Non è davvero giusto che questa ne esca indenne dopo tutto quello che ha provocato alla mia vita. Non ho fatto scene di gelosia, non ho fatto niente di quello che potevo, per tutelare il posto di lavoro di mio marito che vorrei non perdesse mai, solo per la serenità dei miei bambini ai quali deve essere garantito lo stesso tenore di vita che hanno avuto fino ad oggi.
Lei ha un contratto a tempo che temo le venga rinnovato. Conosco l'indirizzo email del fidanzato di lei ed ho copia di molte delle mail estremamente compromettenti che si sono scritti, ma riperto, non ho fatto gesti impulsivi perchè so che mio marito è impulsivo e ha minacciato più volte di risolvere la questione mollando il lavoro. Inoltre so che anche questa è una testa calda che non ci metterebbe niente a fare una piazzata sul posto di lavoro, costringendo poi lui a lasciarlo.
Non so se la vendetta mi darà un po' di sollievo, ma oggi, a freddo, dopo mesi dalla scoperta, sento che devo fare qualcosa contro di lei.
Aspetto idea geniale

Cara Giada, benvenuta!
Non commettere lo stesso sbaglio che ho commesso io, in passato. Quando mi hanno "soffiato" la fidanzata, ce l'avevo a morte con chi me l'ha "rubata" ma non con la morosa stessa, che ha deciso di farsi "rubare". Ora, mi sto accorgendo che il "ladro" ha contribuito, ma la colpa non è del "ladruncolo" stesso...non so se mi spiego.
Nel tuo caso, se qualcuno deve pagare caro, non è l'amante di tuo marito ma...proprio quest'ultimo.
Questa è la mia personale opinione.
Airforever
 
O

Old Leone 73

Guest
se aspetti un attimo dovrebbe arrivare Leone: è ferratissimo in materia..

hai detto tante cose, ma non hai parlato molto di quelli che sono i tuoi sentimenti nei confronti di tuo marito. lo ami ancora?
il marito ha giocato coi suoi sentimenti cara Anna, questo è quanto. dovrebbe esere lui adire quali sentimenti (ammesso che ne abbia)
eccomi, consiglio a questa vittima di trattare male il maerito perchè se lo merita e si è comportato da merda scriteriata
 
O

Old Leone 73

Guest
Cara Giada, benvenuta!
Non commettere lo stesso sbaglio che ho commesso io, in passato. Quando mi hanno "soffiato" la fidanzata, ce l'avevo a morte con chi me l'ha "rubata" ma non con la morosa stessa, che ha deciso di farsi "rubare". Ora, mi sto accorgendo che il "ladro" ha contribuito, ma la colpa non è del "ladruncolo" stesso...non so se mi spiego.
Nel tuo caso, se qualcuno deve pagare caro, non è l'amante di tuo marito ma...proprio quest'ultimo.
Questa è la mia personale opinione.
Airforever

sono d'accordo, il problema è di chi si lascia tentare, perchè vuole esattemente essere tentata e cedere. tutto qui
 
O

Old VispaTeresa

Guest
Vendetta?

Se si agisce di impulso, è un conto, ma a freddo e a distanza di tempo, è indice di insicurezza. Che non dovresti avere o quantomeno mostrare.
È lui che ti ha tradito, e la storia è la loro, se tu in qualche modo la rivanghi, le dai l'importanza che non ha più.
Se lei l'ha lasciato forse ha riacquistato freddezza e distanza, e se ha avuto il buongusto di non relazionarsi con te, nè durante nè dopo, ritieniti fortunata. L'ex amante di mio marito, anche lei una collega, tra le tante, mi ha detto che "non sapeva cosa fare..." e io le ho risposto se dovevo dirglielo io, se stare con suo marito, o con il mio.


Lo so che è difficile fare finta di niente, ma se hai deciso di superare "l'incidente" (1 anno non è un incidente, ma è comunque la durata fisiologica di una relazione extraconiugale) il più l'hai fatto.
Se lo rifà è uno stupido, ma tu non puoi farci niente, fare il carabiniere non serve, (parlo purtroppo per esperienza) puoi solo sperare, e continuare a vederlo e guardarlo, con i nuovi occhi che tutta questa storia ti ha dato.
 
N

Non registrata

Guest
vendetta??

Ciao

Ho scoperto di essere stata tradita da mio marito dopo 6 anni di matrimonio attraverso la posta sul suo telefonino.
Mio marito ha avuto una storia con una collega, di circa dieci anni più piccola di me. La loro relazione sembrava essere già finita da quello che si scrivevano quando io l'ho scoperta, perchè lei non ha voluto che continuasse. Ma si vedevano sempre a lavoro e si scrivevano di continuo coltivando un rapporto privilegiato di chi ha un'intesa speciale, perchè lui non accettava che lei avesse voluto "smettere".
Il tradimendo a detta di lui , è iniziato quando io ero al terzo mese della mia seconda gravidanza ed è durato circa un anno. I motivi: perchè io non ero più attraente come prima essendo incinta (!) e lui si è lasciato sorprendere in un momento di debolezza. Evito di fare commenti scontati sulla sua assoluta mancanza di sensibilità.
Trascuro la descrizione del mio stato d'anino nel momento in cui è crollata la mia fiducia nei confronti di lui. Trascuro il percorso che sto compiendo oggi per cercare di ricostrire un rapporto oscurato da questa enorme macchia. Il motivo per cui non l'ho cacciato di casa a calci e che lui mi ha supplicato di dargli un'altra possibilità per dimostrarmi il suo "amore" ed il suo pentimento e l'amore verso i figli.
Oggi abbiamo recuperato un rapporto apparentemente normale, se visto dall'esterno, anche se io sento di avere ancora molto lavoro da compiere.

Il motivo per cui ho scritto a queto forum è perchè vorrei avere un consiglio su come comportarmi con questa tipa. Non è davvero giusto che questa ne esca indenne dopo tutto quello che ha provocato alla mia vita. Non ho fatto scene di gelosia, non ho fatto niente di quello che potevo, per tutelare il posto di lavoro di mio marito che vorrei non perdesse mai, solo per la serenità dei miei bambini ai quali deve essere garantito lo stesso tenore di vita che hanno avuto fino ad oggi.
Lei ha un contratto a tempo che temo le venga rinnovato. Conosco l'indirizzo email del fidanzato di lei ed ho copia di molte delle mail estremamente compromettenti che si sono scritti, ma riperto, non ho fatto gesti impulsivi perchè so che mio marito è impulsivo e ha minacciato più volte di risolvere la questione mollando il lavoro. Inoltre so che anche questa è una testa calda che non ci metterebbe niente a fare una piazzata sul posto di lavoro, costringendo poi lui a lasciarlo.
Non so se la vendetta mi darà un po' di sollievo, ma oggi, a freddo, dopo mesi dalla scoperta, sento che devo fare qualcosa contro di lei.
Aspetto idea geniale
Non credo che la tipa in questione abbia puntato una pistola alla tempia per costringerlo a fare sesso !?!?
Se il "traditore" non avesse voluto, l'amante sarebbe andata in bianco.....
una fede al dito, se non si vuole approfittare di qualche avance ricevuta, è decisamente un'ottima scusa per cavarsela dando un rifiuto elegante...

è lui quello che dove/va portarti rispetto...
 
O

Old chensamurai

Guest
Ciao

Ho scoperto di essere stata tradita da mio marito dopo 6 anni di matrimonio attraverso la posta sul suo telefonino.
Mio marito ha avuto una storia con una collega, di circa dieci anni più piccola di me. La loro relazione sembrava essere già finita da quello che si scrivevano quando io l'ho scoperta, perchè lei non ha voluto che continuasse. Ma si vedevano sempre a lavoro e si scrivevano di continuo coltivando un rapporto privilegiato di chi ha un'intesa speciale, perchè lui non accettava che lei avesse voluto "smettere".
Il tradimendo a detta di lui , è iniziato quando io ero al terzo mese della mia seconda gravidanza ed è durato circa un anno. I motivi: perchè io non ero più attraente come prima essendo incinta (!) e lui si è lasciato sorprendere in un momento di debolezza. Evito di fare commenti scontati sulla sua assoluta mancanza di sensibilità.
Trascuro la descrizione del mio stato d'anino nel momento in cui è crollata la mia fiducia nei confronti di lui. Trascuro il percorso che sto compiendo oggi per cercare di ricostrire un rapporto oscurato da questa enorme macchia. Il motivo per cui non l'ho cacciato di casa a calci e che lui mi ha supplicato di dargli un'altra possibilità per dimostrarmi il suo "amore" ed il suo pentimento e l'amore verso i figli.
Oggi abbiamo recuperato un rapporto apparentemente normale, se visto dall'esterno, anche se io sento di avere ancora molto lavoro da compiere.

Il motivo per cui ho scritto a queto forum è perchè vorrei avere un consiglio su come comportarmi con questa tipa. Non è davvero giusto che questa ne esca indenne dopo tutto quello che ha provocato alla mia vita. Non ho fatto scene di gelosia, non ho fatto niente di quello che potevo, per tutelare il posto di lavoro di mio marito che vorrei non perdesse mai, solo per la serenità dei miei bambini ai quali deve essere garantito lo stesso tenore di vita che hanno avuto fino ad oggi.
Lei ha un contratto a tempo che temo le venga rinnovato. Conosco l'indirizzo email del fidanzato di lei ed ho copia di molte delle mail estremamente compromettenti che si sono scritti, ma riperto, non ho fatto gesti impulsivi perchè so che mio marito è impulsivo e ha minacciato più volte di risolvere la questione mollando il lavoro. Inoltre so che anche questa è una testa calda che non ci metterebbe niente a fare una piazzata sul posto di lavoro, costringendo poi lui a lasciarlo.
Non so se la vendetta mi darà un po' di sollievo, ma oggi, a freddo, dopo mesi dalla scoperta, sento che devo fare qualcosa contro di lei.
Aspetto idea geniale
... hi, hi, hi... amica mia, eppure... eppure sento che tu sei più GRANDE di queste infime cosucce... eppure, sento che tu sei più grande di queste pochezze... umilianti (per te)... che non produrrebbero nient'altro che inutile sofferenza... pensa alla tua famiglia e a quel discolo di tuo marito... pensa alla tua dignità... tu sei più grande di quattro scopate con la collega di lavoro... voli più in alto... pensa a te stessa e alla tua vita... immagina il domani che vorresti per te e per i tuoi figli e cerca di realizzarlo... e se è il caso, anche senza quel pierino di tuo marito... buona fortuna.

Chen
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top