TRADIMENTO

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old Irmaladolce

Guest
Amo mio marito ed amo l'altro. Una storia iniziata in internet, su un forum specialistico. Prima la stima, poi l'intimità virtuale. Dopo due anni l'incontro ed è stato come se un'onda anomala ci avesse travolti... Abbiamo cercato di evitare di vederci per oltre un anno, restando amici cercando di preservare qual rapporto unico che si era creato tra noi. Ma poi abbiamo voluto sfidare la sorte, sperando che la cosa si fosse affevolita, sperando di essere forti. Abbiamo peccato di superbia, ma è stato bellissimo fare l'amore. E' stato come se lo avessimo fatto centinaia di volte, come infatti è stato nelle nostre fantasie. Il sesso non mi ha reso più infedele, lo ero già dentro di me.
Ma cos'è l'infedeltà, ovvero esiste la fedeltà che dura tutta la vita? Per dieci anni non ho tradito mio marito neppure col pensiero, poi ho conosciuto una persona che mi è entrata pian piano nel cuore e nella mia vita subdolamente attraverso un pc. E lo stesso vale per l'altro nei miei confronti. Forse come dico a lui, siamo una distorsione della realtà, forse non ci saremmo mai dovuti incontrare o forse in una realtà parallela ci siamo incontrati e siamo felici insieme.
Potrei decidere di non fare più sesso con lui tanto è il rapporto mentale e spirituale che abbiamo che conta. Ma cosa cambierebbe?
Eppure con mio marito non è cambiato nulla, e la cosa mi spaventa. Anzi il senso di colpa mi aiuta a gestire meglio il rapporto. Con mio marito ho un rapporto con l'altro ho un diverso tipo di rapporto. Due uomini fantastici che amo (anche se al mio amante non ho mai detto ti amo forse perchè non lo voglio ammettere).
Il mio lavoro mi ha insegnato che ci sono storie parallele che vanno avanti anni ed anni. L'uomo non è monogamo per natura e questa è una realtà. La fedeltà può durare anni, ma non so se può durare tutta la vita. Certo un conto è l'infedeltà ripetuta e patologica, una cosa è farsi prendere da un'altra persona che susita in noi emozioni diverse e ci da cose diverse.
Spero che l'altro mi lasci, che trovi una nuova compagna che gli possa dare tutto ciò che merita e che io non posso dargli. Lo esorto a lasciare la moglie che non ama più e che lo rende tanto infelice e a trovare una persona tutta per lui...
Potrei dire che con mio marito era un periodo di crisi, come fanno tanti, ma non sarebbe vero. Non ho alibi, non ho scusanti. solo amo due uomini, e sono amata da due uomini. E' questa la mia tragedia.
Non cerco comprensione, perchè non la merito, non cerco assoluzione, perchè non merito neppure quella. Se amare due uomini deve essere la mia dannazione che sia, perchè ora è ciò che sento e non riesco comandare il mio cuore.
Una volta davo giudizi severi contro gli infedeli.... Vi esorto a non giudicare mai nessuno perchè la vita è strana, la vita ci insegna ed i prossimi potreste essere voi.
 

Miciolidia

Utente di lunga data
titolo della proiezione di oggi : Irma la dolce.

Amo mio marito ed amo l'altro. Una storia iniziata in internet, su un forum specialistico. Prima la stima, poi l'intimità virtuale. Dopo due anni l'incontro ed è stato come se un'onda anomala ci avesse travolti... Abbiamo cercato di evitare di vederci per oltre un anno, restando amici cercando di preservare qual rapporto unico che si era creato tra noi. Ma poi abbiamo voluto sfidare la sorte, sperando che la cosa si fosse affevolita, sperando di essere forti. Abbiamo peccato di superbia, ma è stato bellissimo fare l'amore. E' stato come se lo avessimo fatto centinaia di volte, come infatti è stato nelle nostre fantasie. Il sesso non mi ha reso più infedele, lo ero già dentro di me.
Ma cos'è l'infedeltà, ovvero esiste la fedeltà che dura tutta la vita? Per dieci anni non ho tradito mio marito neppure col pensiero, poi ho conosciuto una persona che mi è entrata pian piano nel cuore e nella mia vita subdolamente attraverso un pc. E lo stesso vale per l'altro nei miei confronti. Forse come dico a lui, siamo una distorsione della realtà, forse non ci saremmo mai dovuti incontrare o forse in una realtà parallela ci siamo incontrati e siamo felici insieme.
Potrei decidere di non fare più sesso con lui tanto è il rapporto mentale e spirituale che abbiamo che conta. Ma cosa cambierebbe?
Eppure con mio marito non è cambiato nulla, e la cosa mi spaventa. Anzi il senso di colpa mi aiuta a gestire meglio il rapporto. Con mio marito ho un rapporto con l'altro ho un diverso tipo di rapporto. Due uomini fantastici che amo (anche se al mio amante non ho mai detto ti amo forse perchè non lo voglio ammettere).
Il mio lavoro mi ha insegnato che ci sono storie parallele che vanno avanti anni ed anni. L'uomo non è monogamo per natura e questa è una realtà. La fedeltà può durare anni, ma non so se può durare tutta la vita. Certo un conto è l'infedeltà ripetuta e patologica, una cosa è farsi prendere da un'altra persona che susita in noi emozioni diverse e ci da cose diverse.
Spero che l'altro mi lasci, che trovi una nuova compagna che gli possa dare tutto ciò che merita e che io non posso dargli. Lo esorto a lasciare la moglie che non ama più e che lo rende tanto infelice e a trovare una persona tutta per lui...
Potrei dire che con mio marito era un periodo di crisi, come fanno tanti, ma non sarebbe vero. Non ho alibi, non ho scusanti. solo amo due uomini, e sono amata da due uomini. E' questa la mia tragedia.
Non cerco comprensione, perchè non la merito, non cerco assoluzione, perchè non merito neppure quella. Se amare due uomini deve essere la mia dannazione che sia, perchè ora è ciò che sento e non riesco comandare il mio cuore.
Una volta davo giudizi severi contro gli infedeli.... Vi esorto a non giudicare mai nessuno perchè la vita è strana, la vita ci insegna ed i prossimi potreste essere voi.


e nà traggeddia davvero.
 
O

Old fabrizio56

Guest
Amo mio marito ed amo l'altro. Una storia iniziata in internet, su un forum specialistico. Prima la stima, poi l'intimità virtuale. Dopo due anni l'incontro ed è stato come se un'onda anomala ci avesse travolti... Abbiamo cercato di evitare di vederci per oltre un anno, restando amici cercando di preservare qual rapporto unico che si era creato tra noi. Ma poi abbiamo voluto sfidare la sorte, sperando che la cosa si fosse affevolita, sperando di essere forti. Abbiamo peccato di superbia, ma è stato bellissimo fare l'amore. E' stato come se lo avessimo fatto centinaia di volte, come infatti è stato nelle nostre fantasie. Il sesso non mi ha reso più infedele, lo ero già dentro di me.
Ma cos'è l'infedeltà, ovvero esiste la fedeltà che dura tutta la vita? Per dieci anni non ho tradito mio marito neppure col pensiero, poi ho conosciuto una persona che mi è entrata pian piano nel cuore e nella mia vita subdolamente attraverso un pc. E lo stesso vale per l'altro nei miei confronti. Forse come dico a lui, siamo una distorsione della realtà, forse non ci saremmo mai dovuti incontrare o forse in una realtà parallela ci siamo incontrati e siamo felici insieme.
Potrei decidere di non fare più sesso con lui tanto è il rapporto mentale e spirituale che abbiamo che conta. Ma cosa cambierebbe?
Eppure con mio marito non è cambiato nulla, e la cosa mi spaventa. Anzi il senso di colpa mi aiuta a gestire meglio il rapporto. Con mio marito ho un rapporto con l'altro ho un diverso tipo di rapporto. Due uomini fantastici che amo (anche se al mio amante non ho mai detto ti amo forse perchè non lo voglio ammettere).
Il mio lavoro mi ha insegnato che ci sono storie parallele che vanno avanti anni ed anni. L'uomo non è monogamo per natura e questa è una realtà. La fedeltà può durare anni, ma non so se può durare tutta la vita. Certo un conto è l'infedeltà ripetuta e patologica, una cosa è farsi prendere da un'altra persona che susita in noi emozioni diverse e ci da cose diverse.
Spero che l'altro mi lasci, che trovi una nuova compagna che gli possa dare tutto ciò che merita e che io non posso dargli. Lo esorto a lasciare la moglie che non ama più e che lo rende tanto infelice e a trovare una persona tutta per lui...
Potrei dire che con mio marito era un periodo di crisi, come fanno tanti, ma non sarebbe vero. Non ho alibi, non ho scusanti. solo amo due uomini, e sono amata da due uomini. E' questa la mia tragedia.
Non cerco comprensione, perchè non la merito, non cerco assoluzione, perchè non merito neppure quella. Se amare due uomini deve essere la mia dannazione che sia, perchè ora è ciò che sento e non riesco comandare il mio cuore.
Una volta davo giudizi severi contro gli infedeli.... Vi esorto a non giudicare mai nessuno perchè la vita è strana, la vita ci insegna ed i prossimi potreste essere voi.

Scusami ma non mi sembra una dannazione, semmai una situazione di comodo.......perdonami non voglio giudicarti non mi permetterei.......però pensa ad una cosa, stai parlando solo per te, ma tuo marito? Lui non sa, crede di condividere la sua vita con una persona che ama solo lui....... e sembra che questa situazione tu la voglia protrarre all'infinito, la tua allusione alle storie parallele che durano anni la dice lunga, ma in questo forum molti ti potranno dire che non è così, molto spesso si viene scoperti.
E in quel caso son dolori per tutti!!!

Fabrizio
 

Old simo

Utente di lunga data
x Irma

Vi esorto a non giudicare mai nessuno perchè la vita è strana, la vita ci insegna ed i prossimi potreste essere voi.

Cara Irma, credo che nessuno sia qui' x giudicare (almeno spero!) gli altri, ma si è qui' solo x cercare, dove possibile, di capire, aiutare, scambiarci opinioni....se siamo su questo forum è perchè tutti abbiamo delle esperienze che, in bene o in male(piu' spesso la seconda) ci hanno coinvolto. La tua situazione è, da come la racconti, davvero "particolare", dici di amare due uomini ma sinceramente non riesco a capire come sia possibile....ma questo è solo ed esclusivamente un mio limite(uno dei tanti!!). Personalmente penso una cosa: se si sta bene con una persona e se si ama questa persona(come mi sembra di aver capito sia il tuo caso con tuo marito), non si cerca "altro" in internet o altrove...cioè è ovvio che puo' nascere un'amicizia ma credo che se questa inizia a diventare qualcosa di piu' ci debba essere un motivo di fondo...e comunque, credo, che nel momento in cui questa "cosa"si trasformi la si puo' fermare se si vuole, ovviamente se non si vuole va avanti e cresce ecc....Pero' ripeto, se davvero si sta bene con una persona non dovrebbero sorgere di questi problemi. Ovviamente non ti parlo della fase "innamoramento accecante e pure cecato", è ovvio che con il passare del tempo il rapporto cambia, evolve, cresce....ed è ovvio che potrebbe esserci anche una "attrazione" (che pero' tale dovrebbe restare)x qualcun'altro, cavolo siamo umani! ma se si AMA l'altro ripeto non dovrebbero nascere di questi problemi o meglio il tradimento nella coppia ci puo' stare se e sottolineo se è frutto di "leggerezza, momento di smarrimento ecc" ma se soprattutto poi risulta "utile x far crescere il rapporto" (vedi il mio caso!!!) Sul fatto che si possa essere fedeli tutta la vita beh....è difficile ma forse 2/3 casi nell'universo esistono. Ho voluto scriverti solo il mio pensiero, forse infantile semplicistico e disilluso(me ne rendo conto!) ma solo il mio pensiero....senza giudizi!
Un abbraccio,
Simo.
 

Old simo

Utente di lunga data
x Irma

Vi esorto a non giudicare mai nessuno perchè la vita è strana, la vita ci insegna ed i prossimi potreste essere voi.

Cara Irma, credo che nessuno sia qui' x giudicare (almeno spero!) gli altri, ma si è qui' solo x cercare, dove possibile, di capire, aiutare, scambiarci opinioni....se siamo su questo forum è perchè tutti abbiamo delle esperienze che, in bene o in male(piu' spesso la seconda) ci hanno coinvolto. La tua situazione è, da come la racconti, davvero "particolare", dici di amare due uomini ma sinceramente non riesco a capire come sia possibile....ma questo è solo ed esclusivamente un mio limite(uno dei tanti!!). Personalmente penso una cosa: se si sta bene con una persona e se si ama questa persona(come mi sembra di aver capito sia il tuo caso con tuo marito), non si cerca "altro" in internet o altrove...cioè è ovvio che puo' nascere un'amicizia ma credo che se questa inizia a diventare qualcosa di piu' ci debba essere un motivo di fondo...e comunque, credo, che nel momento in cui questa "cosa"si trasformi la si puo' fermare se si vuole, ovviamente se non si vuole va avanti e cresce ecc....Pero' ripeto, se davvero si sta bene con una persona non dovrebbero sorgere di questi problemi. Ovviamente non ti parlo della fase "innamoramento accecante e pure cecato", è ovvio che con il passare del tempo il rapporto cambia, evolve, cresce....ed è ovvio che potrebbe esserci anche una "attrazione" (che pero' tale dovrebbe restare)x qualcun'altro, cavolo siamo umani! ma se si AMA l'altro ripeto non dovrebbero nascere di questi problemi o meglio il tradimento nella coppia ci puo' stare se e sottolineo se è frutto di "leggerezza, momento di smarrimento ecc" ma se soprattutto poi risulta "utile x far crescere il rapporto" (vedi il mio caso!!!) Sul fatto che si possa essere fedeli tutta la vita beh....è difficile ma forse 2/3 casi nell'universo esistono. Ho voluto scriverti solo il mio pensiero, forse infantile semplicistico e disilluso(me ne rendo conto!) ma solo il mio pensiero....senza giudizi!
Un abbraccio,
Simo.
 
O

Old fabrizio56

Guest
Vi esorto a non giudicare mai nessuno perchè la vita è strana, la vita ci insegna ed i prossimi potreste essere voi.

Cara Irma, credo che nessuno sia qui' x giudicare (almeno spero!) gli altri, ma si è qui' solo x cercare, dove possibile, di capire, aiutare, scambiarci opinioni....se siamo su questo forum è perchè tutti abbiamo delle esperienze che, in bene o in male(piu' spesso la seconda) ci hanno coinvolto. La tua situazione è, da come la racconti, davvero "particolare", dici di amare due uomini ma sinceramente non riesco a capire come sia possibile....ma questo è solo ed esclusivamente un mio limite(uno dei tanti!!). Personalmente penso una cosa: se si sta bene con una persona e se si ama questa persona(come mi sembra di aver capito sia il tuo caso con tuo marito), non si cerca "altro" in internet o altrove...cioè è ovvio che puo' nascere un'amicizia ma credo che se questa inizia a diventare qualcosa di piu' ci debba essere un motivo di fondo...e comunque, credo, che nel momento in cui questa "cosa"si trasformi la si puo' fermare se si vuole, ovviamente se non si vuole va avanti e cresce ecc....Pero' ripeto, se davvero si sta bene con una persona non dovrebbero sorgere di questi problemi. Ovviamente non ti parlo della fase "innamoramento accecante e pure cecato", è ovvio che con il passare del tempo il rapporto cambia, evolve, cresce....ed è ovvio che potrebbe esserci anche una "attrazione" (che pero' tale dovrebbe restare)x qualcun'altro, cavolo siamo umani! ma se si AMA l'altro ripeto non dovrebbero nascere di questi problemi o meglio il tradimento nella coppia ci puo' stare se e sottolineo se è frutto di "leggerezza, momento di smarrimento ecc" ma se soprattutto poi risulta "utile x far crescere il rapporto" (vedi il mio caso!!!) Sul fatto che si possa essere fedeli tutta la vita beh....è difficile ma forse 2/3 casi nell'universo esistono. Ho voluto scriverti solo il mio pensiero, forse infantile semplicistico e disilluso(me ne rendo conto!) ma solo il mio pensiero....senza giudizi!
Un abbraccio,
Simo.

Cara Simo perdonami ma non ti sembra di esagerare? Personalmente ne conosco piu' di 3 di casi di coppie fedeli......100%, va bene che il tradimento è lo sport del nuovo millennio, ma se si ragiona così, le coppie future si tradiranno perchè sanno che prima o dopo qualcuno tradirà..........mi sa che questa storia l'hanno inventata gli infedeli per crearsi un alibi............
 

Old simo

Utente di lunga data
Fabrizio

Caro Fabrizio,
la mia era ovviamente una battuta, mi sembrava chiaro dalla risposta data...ma forse lo era solo x me. Io credo fermamente nello stare insieme, e nello starci rispettando l'altro! e credo anche che ci siano molte coppie felici che non hanno bisogno di tradire x "trovare se stessi, x riprendere in mano la loro vita ecc..." e meno male! sennò, come hai detto giustamente tu, nulla avrebbe piu' senso.
 

Old bastardo dentro

Utente di lunga data
Amo mio marito ed amo l'altro. Una storia iniziata in internet, su un forum specialistico. Prima la stima, poi l'intimità virtuale. Dopo due anni l'incontro ed è stato come se un'onda anomala ci avesse travolti... Abbiamo cercato di evitare di vederci per oltre un anno, restando amici cercando di preservare qual rapporto unico che si era creato tra noi. Ma poi abbiamo voluto sfidare la sorte, sperando che la cosa si fosse affevolita, sperando di essere forti. Abbiamo peccato di superbia, ma è stato bellissimo fare l'amore. E' stato come se lo avessimo fatto centinaia di volte, come infatti è stato nelle nostre fantasie. Il sesso non mi ha reso più infedele, lo ero già dentro di me.
Ma cos'è l'infedeltà, ovvero esiste la fedeltà che dura tutta la vita? Per dieci anni non ho tradito mio marito neppure col pensiero, poi ho conosciuto una persona che mi è entrata pian piano nel cuore e nella mia vita subdolamente attraverso un pc. E lo stesso vale per l'altro nei miei confronti. Forse come dico a lui, siamo una distorsione della realtà, forse non ci saremmo mai dovuti incontrare o forse in una realtà parallela ci siamo incontrati e siamo felici insieme.
Potrei decidere di non fare più sesso con lui tanto è il rapporto mentale e spirituale che abbiamo che conta. Ma cosa cambierebbe?
Eppure con mio marito non è cambiato nulla, e la cosa mi spaventa. Anzi il senso di colpa mi aiuta a gestire meglio il rapporto. Con mio marito ho un rapporto con l'altro ho un diverso tipo di rapporto. Due uomini fantastici che amo (anche se al mio amante non ho mai detto ti amo forse perchè non lo voglio ammettere).
Il mio lavoro mi ha insegnato che ci sono storie parallele che vanno avanti anni ed anni. L'uomo non è monogamo per natura e questa è una realtà. La fedeltà può durare anni, ma non so se può durare tutta la vita. Certo un conto è l'infedeltà ripetuta e patologica, una cosa è farsi prendere da un'altra persona che susita in noi emozioni diverse e ci da cose diverse.
Spero che l'altro mi lasci, che trovi una nuova compagna che gli possa dare tutto ciò che merita e che io non posso dargli. Lo esorto a lasciare la moglie che non ama più e che lo rende tanto infelice e a trovare una persona tutta per lui...
Potrei dire che con mio marito era un periodo di crisi, come fanno tanti, ma non sarebbe vero. Non ho alibi, non ho scusanti. solo amo due uomini, e sono amata da due uomini. E' questa la mia tragedia.
Non cerco comprensione, perchè non la merito, non cerco assoluzione, perchè non merito neppure quella. Se amare due uomini deve essere la mia dannazione che sia, perchè ora è ciò che sento e non riesco comandare il mio cuore.
Una volta davo giudizi severi contro gli infedeli.... Vi esorto a non giudicare mai nessuno perchè la vita è strana, la vita ci insegna ed i prossimi potreste essere voi.
Cara Irma, spero non capiti a me la mia esperienza di tradimento, sebbene iniziata come la tua ha piano piano eroso il mio matrimonio, che credevo, indissolubile e mi ha fatto venire voglia di amare una sola persona - come del resto mi è sempre capitato nella mia vita. anche io all'inizo avevo dei sensi di colpa e mi sembrava di tenere tutto sotto controllo ma poi... la realtà è stata diversa.... in bocca al lupo, un abbraccio.

bastardo dentro
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
x Irma

Sai perché non è possibile mantenere la situazione in equilibrio? Perché è squilibrata: c'è chi sa e chi non sa, chi vivi nella quotidianeità e chi vivi in un'altra dimensione, perché il rapporto intellettuale e sentimentale virtuale e ogni tanto fisico ti assorbe pensieri, emozioni che non puoi riportare nella coppia e ti costringe a silenzi e omissioni, ti costringe a deviare i discorsi che finirebbero per comprendere l'esperienza altra, perché ti troverai a dover far sesso in tempi ravvicinati e ti sentirai odori, umori mischiati addosso e non lo sopporterai e ....

 
O

Old fabrizio56

Guest
Caro Fabrizio,
la mia era ovviamente una battuta, mi sembrava chiaro dalla risposta data...ma forse lo era solo x me. Io credo fermamente nello stare insieme, e nello starci rispettando l'altro! e credo anche che ci siano molte coppie felici che non hanno bisogno di tradire x "trovare se stessi, x riprendere in mano la loro vita ecc..." e meno male! sennò, come hai detto giustamente tu, nulla avrebbe piu' senso.

 
O

Old Angel

Guest
Da mia esperienza posso dire che la situazione è proprio di comodo, e ci calza a pennello il proverbio che dice..... fra i due litiganti (amante marito/moglie) solo il terzo gode.
 

Nobody

Utente di lunga data
Amo mio marito ed amo l'altro. Una storia iniziata in internet, su un forum specialistico. Prima la stima, poi l'intimità virtuale. Dopo due anni l'incontro ed è stato come se un'onda anomala ci avesse travolti... Abbiamo cercato di evitare di vederci per oltre un anno, restando amici cercando di preservare qual rapporto unico che si era creato tra noi. Ma poi abbiamo voluto sfidare la sorte, sperando che la cosa si fosse affevolita, sperando di essere forti. Abbiamo peccato di superbia, ma è stato bellissimo fare l'amore. E' stato come se lo avessimo fatto centinaia di volte, come infatti è stato nelle nostre fantasie. Il sesso non mi ha reso più infedele, lo ero già dentro di me.
Ma cos'è l'infedeltà, ovvero esiste la fedeltà che dura tutta la vita? Per dieci anni non ho tradito mio marito neppure col pensiero, poi ho conosciuto una persona che mi è entrata pian piano nel cuore e nella mia vita subdolamente attraverso un pc. E lo stesso vale per l'altro nei miei confronti. Forse come dico a lui, siamo una distorsione della realtà, forse non ci saremmo mai dovuti incontrare o forse in una realtà parallela ci siamo incontrati e siamo felici insieme.
Potrei decidere di non fare più sesso con lui tanto è il rapporto mentale e spirituale che abbiamo che conta. Ma cosa cambierebbe?
Eppure con mio marito non è cambiato nulla, e la cosa mi spaventa. Anzi il senso di colpa mi aiuta a gestire meglio il rapporto. Con mio marito ho un rapporto con l'altro ho un diverso tipo di rapporto. Due uomini fantastici che amo (anche se al mio amante non ho mai detto ti amo forse perchè non lo voglio ammettere).
Il mio lavoro mi ha insegnato che ci sono storie parallele che vanno avanti anni ed anni. L'uomo non è monogamo per natura e questa è una realtà. La fedeltà può durare anni, ma non so se può durare tutta la vita. Certo un conto è l'infedeltà ripetuta e patologica, una cosa è farsi prendere da un'altra persona che susita in noi emozioni diverse e ci da cose diverse.
Spero che l'altro mi lasci, che trovi una nuova compagna che gli possa dare tutto ciò che merita e che io non posso dargli. Lo esorto a lasciare la moglie che non ama più e che lo rende tanto infelice e a trovare una persona tutta per lui...
Potrei dire che con mio marito era un periodo di crisi, come fanno tanti, ma non sarebbe vero. Non ho alibi, non ho scusanti. solo amo due uomini, e sono amata da due uomini. E' questa la mia tragedia.
Non cerco comprensione, perchè non la merito, non cerco assoluzione, perchè non merito neppure quella. Se amare due uomini deve essere la mia dannazione che sia, perchè ora è ciò che sento e non riesco comandare il mio cuore.
Una volta davo giudizi severi contro gli infedeli.... Vi esorto a non giudicare mai nessuno perchè la vita è strana, la vita ci insegna ed i prossimi potreste essere voi.
Se non altro, tutto questo casino è servito a qualcosa. Ti ha insegnato a non giudicare gli altri. Non è poco.
 

Bruja

Utente di lunga data
Mah

Se per non giuducare gli altri bisogna arrivare a tradire significa che bisogna arrivare alla situazione di comodo per capire i problemi altrui................ insisto.... mah!!!
Mi piacerebbe circolasse sul forum Lancillotto, credo che ne avrebbe delle belle da dire alla nostra Irma, visto che la sua sceltra è stata molto simile a questa e ancora la sta pagando.
Io mi astengo, le cose che direi le ho dette tante di quelle volte che ne avrei la nausea............. ma dirò la solita frase fatta ...............le auguro che in questo equilibrio tanto liberale, suo marito faccia lo stesso..................sono certa che applicherà la stessa larghezza d'animo anche per lui!
Bruja
 

Nobody

Utente di lunga data
Se per non giuducare gli altri bisogna arrivare a tradire significa che bisogna arrivare alla situazione di comodo per capire i problemi altrui................ insisto.... mah!!!
Mi piacerebbe circolasse sul forum Lancillotto, credo che ne avrebbe delle belle da dire alla nostra Irma, visto che la sua sceltra è stata molto simile a questa e ancora la sta pagando.
Io mi astengo, le cose che direi le ho dette tante di quelle volte che ne avrei la nausea............. ma dirò la solita frase fatta ...............le auguro che in questo equilibrio tanto liberale, suo marito faccia lo stesso..................sono certa che applicherà la stessa larghezza d'animo anche per lui!
Bruja
Non sarei così drastico, cara Bruja. Spesso sbagliando ci si rende conto di quanto sia facile sbagliare...e magari si impara ad essere meno severi con se stessi ed il prossimo.
Lei non è una fedifraga impenitente, non si è presentata così. Dopo 10 anni di matrimonio ha tradito...e a lei per prima la cosa sembra stupefacente.
Poi certo, le cose andranno come dovranno andare. Magari male, certo. Ma lei non la presenta come una situazione di comodo. Credo fosse più comodo per lei continuare con la vita soddisfacente di un tempo. La presenta come una cosa accaduta improvvisamente e non cercata.
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Eh no!


Non sarei così drastico, cara Bruja. Spesso sbagliando ci si rende conto di quanto sia facile sbagliare...e magari si impara ad essere meno severi con se stessi ed il prossimo.
Lei non è una fedifraga impenitente, non si è presentata così. Dopo 10 anni di matrimonio ha tradito...e a lei per prima la cosa sembra stupefacente.​

Poi certo, le cose andranno come dovranno andare. Magari male, certo. Ma lei non la presenta come una situazione di comodo. Credo fosse più comodo per lei continuare con la vita soddisfacente di un tempo. La presenta come una cosa accaduta improvvisamente e non cercata.​
NO E POI NO!!!!

Possono esistere cose non cercate ...ma NON ESISTONO COSE NON VOLUTE...

Siamo persone adulte e PRIMA ci si accorge di essere coinvolti DOPO si decide di organizzarsi...

Che poi riconoscendo la propria capacità di inganno e di doppiezza si comprenda come anche altri possano esserlo vivendo situazioni di schizofrenia..possa essere positivo .....

 
O

Old Irmaladolce

Guest
Se per non giuducare gli altri bisogna arrivare a tradire significa che bisogna arrivare alla situazione di comodo per capire i problemi altrui................ insisto.... mah!!!
Mi piacerebbe circolasse sul forum Lancillotto, credo che ne avrebbe delle belle da dire alla nostra Irma, visto che la sua sceltra è stata molto simile a questa e ancora la sta pagando.
Io mi astengo, le cose che direi le ho dette tante di quelle volte che ne avrei la nausea............. ma dirò la solita frase fatta ...............le auguro che in questo equilibrio tanto liberale, suo marito faccia lo stesso..................sono certa che applicherà la stessa larghezza d'animo anche per lui!
Bruja

Scusa ma chi ti dice il ci sia un equilibrio tanto liberale? non conosco la tua storia, me evidentemente ciò che ho scritto ti ha toccata. Non ho cercato nulla e lotto quotidianamente per evitare di provare ciò che provo. Sto parlando di sentimento, una cosa irrazionale, che non si controlla, non si razionalizza, non si placa. Faccio passare tempo ed evito incontri. E dove è la leggerezza d'animo che mi attribuisci? Evidentemente non sai leggre tra le righe e beata te che vedi tutto bianco o nero. A volte si è parlato con mio marito di cosa fare se ad uno dei due fosse capitato. La vita è lunga e non si sa mai che sorprese cela dietro l'angolo nulla si può dare per scontato. Un anno fa avrei parlato come te. E ti svelo un segreto prima o poi capita a tutti di provare un sentimento per quanlcun'altro. E ti dico anche che un celebre psicologo sostiene che quando ami veramente una persona sei pronto per innamorarti nuovamente, intendendo l'innamoramento irrazionale, quello che si prova all'inizio.
Ho già detto all'altro che potremo continuare il nostro rapporto solo evitando di incontrarci, ma, come dicevo, non è il sesso il discrimine tra tradimento e fedeltà. Il mio pensiero volerà sempre a lui.
Non è una situazione di comodo. Ero comodissima prima che iniziasse tutto! Come ho detto non c'era nessuna crisi, ho una vita piena, amici, tutto.
Ti invito ad andare a fondo all'essenza delle cose e forse starai meglio anche tu.
A tutti gli altri grazie perchè almeno avete tentato di capire.
A chi è stato tradito dico: un conto è il menefreghismo di tanti patner che tradiscono sistematicamente per il gusto di farlo. Un conto è incontrare una persona che ci prende e che non è detto che metta in discussione il rapporto. Può essere un collega, una persona alla quale col tempo ci si affeziona. Una persona diversa dal patner al quale si è giurato fedeltà, che ci fa sentire cose non migliori, ma semplicemente diverse ed altrettanto vere. A questo punto è necessario un atto di volontà, una scelta. Ma quella sensazione di innamoramento nei confronti dell'altro resta a prescindere. Rispettare il patner significa fare la scelta di evitare l'altra persona. Sono d'accordo. Ma il sentimento non lo si estirpa così facilmente dal cuore. Ripeto, in tanti anni mai avrei immaginato di poter provare qualcosa per un altro. Ma forse ho peccato proprio di superba. Credevo che il mio rapporto fosse perfetto. Credevo io di essere perfetta. Non lo sono.
 

Bruja

Utente di lunga data
moltimodi

Non sarei così drastico, cara Bruja. Spesso sbagliando ci si rende conto di quanto sia facile sbagliare...e magari si impara ad essere meno severi con se stessi ed il prossimo.
Lei non è una fedifraga impenitente, non si è presentata così. Dopo 10 anni di matrimonio ha tradito...e a lei per prima la cosa sembra stupefacente.
Poi certo, le cose andranno come dovranno andare. Magari male, certo. Ma lei non la presenta come una situazione di comodo. Credo fosse più comodo per lei continuare con la vita soddisfacente di un tempo. La presenta come una cosa accaduta improvvisamente e non cercata.
Accetto l'appunto ma non per il giudizio su di lei, che non era di repressione, ma solo di considerazione, quanto perchè ci si mette faccia a faccia con la propria incapacità di aderire all'immagine che avevamo di noi.
Ma questo non significa che siccome abbiamo inciampato la colpa sia del sasso e che dobbiamo farcene uno scudo......... si è inciampato perchè non si è badato troppo a quelle che c'era per terra. Non si tratta di lassismo o di noncuranza, ma solo di consapevolezza, se esiste per rendersi conto che si può sbagliare, e la considero legittima, nbulla mi vieta di sperare che non sia necessario sbagliare per capire pericoli e conseguenze. Ci sono scelte dalle quali non si torna indietro........... non sò se sia il caso specifico, ma hai abbastanza frequenza del forum per aver visto che oltre a rendersi conto dell'errore, ci si è dovuti poi fare carico delle pesantissime conseguenze quando l'errore si è palesato.
Ripeto non è un giudizio.......ma una speranza che si possa realizzare prima di soccombere ad un errore, perbacco sì, e me la tengo stretta!!
Bruja
 

Nobody

Utente di lunga data
NO E POI NO!!!!
Possono esistere cose non cercate ...ma NON ESISTONO COSE NON VOLUTE...
Siamo persone adulte e PRIMA ci si accorge di essere coinvolti DOPO si decide di organizzarsi...
Che poi riconoscendo la propria capacità di inganno e di doppiezza si comprenda come anche altri possano esserlo vivendo situazioni di schizofrenia..possa essere positivo .....

Ma chi ha scritto che non è voluta? Ho scritto che non è cercata...c'è un abisso.
Quando capisci qualcosa che prima ti sfuggiva, è sempre positivo. Se vuoi trovare un motivo nel dolore, cercalo li.
 

Nobody

Utente di lunga data
Accetto l'appunto ma non per il giudizio su di lei, che non era di repressione, ma solo di considerazione, quanto perchè ci si mette faccia a faccia con la propria incapacità di aderire all'immagine che avevamo di noi.
Ma questo non significa che siccome abbiamo inciampato la colpa sia del sasso e che dobbiamo farcene uno scudo......... si è inciampato perchè non si è badato troppo a quelle che c'era per terra. Non si tratta di lassismo o di noncuranza, ma solo di consapevolezza, se esiste per rendersi conto che si può sbagliare, e la considero legittima, nulla mi vieta di sperare che non sia necessario sbagliare per capire pericoli e conseguenze. Ci sono scelte dalle quali non si torna indietro........... non sò se sia il caso specifico, ma hai abbastanza frequenza del forum per aver visto che oltre a rendersi conto dell'errore, ci si è dovuti poi fare carico delle pesantissime conseguenze quando l'errore si è palesato.
Ripeto non è un giudizio.......ma una speranza che si possa realizzare prima di soccombere ad un errore, perbacco sì, e me la tengo stretta!!
Bruja
Su questo ti quoto totalmente, carissima.
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
capisco...

Scusa ma chi ti dice il ci sia un equilibrio tanto liberale? non conosco la tua storia, me evidentemente ciò che ho scritto ti ha toccata. Non ho cercato nulla e lotto quotidianamente per evitare di provare ciò che provo. Sto parlando di sentimento, una cosa irrazionale, che non si controlla, non si razionalizza, non si placa. Faccio passare tempo ed evito incontri. E dove è la leggerezza d'animo che mi attribuisci? Evidentemente non sai leggre tra le righe e beata te che vedi tutto bianco o nero. A volte si è parlato con mio marito di cosa fare se ad uno dei due fosse capitato. La vita è lunga e non si sa mai che sorprese cela dietro l'angolo nulla si può dare per scontato. Un anno fa avrei parlato come te. E ti svelo un segreto prima o poi capita a tutti di provare un sentimento per quanlcun'altro. E ti dico anche che un celebre psicologo sostiene che quando ami veramente una persona sei pronto per innamorarti nuovamente, intendendo l'innamoramento irrazionale, quello che si prova all'inizio.
Ho già detto all'altro che potremo continuare il nostro rapporto solo evitando di incontrarci, ma, come dicevo, non è il sesso il discrimine tra tradimento e fedeltà. Il mio pensiero volerà sempre a lui.
Non è una situazione di comodo. Ero comodissima prima che iniziasse tutto! Come ho detto non c'era nessuna crisi, ho una vita piena, amici, tutto.
Ti invito ad andare a fondo all'essenza delle cose e forse starai meglio anche tu.
A tutti gli altri grazie perchè almeno avete tentato di capire.
A chi è stato tradito dico: un conto è il menefreghismo di tanti patner che tradiscono sistematicamente per il gusto di farlo. Un conto è incontrare una persona che ci prende e che non è detto che metta in discussione il rapporto. Può essere un collega, una persona alla quale col tempo ci si affeziona. Una persona diversa dal patner al quale si è giurato fedeltà, che ci fa sentire cose non migliori, ma semplicemente diverse ed altrettanto vere. A questo punto è necessario un atto di volontà, una scelta. Ma quella sensazione di innamoramento nei confronti dell'altro resta a prescindere. Rispettare il patner significa fare la scelta di evitare l'altra persona. Sono d'accordo. Ma il sentimento non lo si estirpa così facilmente dal cuore. Ripeto, in tanti anni mai avrei immaginato di poter provare qualcosa per un altro. Ma forse ho peccato proprio di superba. Credevo che il mio rapporto fosse perfetto. Credevo io di essere perfetta. Non lo sono.
Capisco benissimo ..ma sai benissimo che non sei stata colpita da un colpo di fulmine (ma esiste? Cioè esiste la persona che ci colpisce al primo sguardo, ma basta poi cambiare strada..), ma ti sei colytiva l'intesa fino a trasformarla in sentimento e capisci bene che tra provare un sentimento...avere rapporti sessuali e avere una relazione sono gradi diversi...
Certo che ne avevate parlato della possibilità tu e tuo marito...ma proprio per parlarne e non per tradirvi..
Un appunto ..chi ne ha parlato per primo tu o tuo marito?
Perché mio marito ne aveva parlato per primo e aveva dichiarato il suo amore imperituro per me e la sua comprensione e io mi ero sentita poi colpevole per un "pensiero" e gliene avevo parlato ...intanto lui viveva una relazione da anni ...
Mentre tu "tradisci" al computer ..sei sicura dei "movimenti" di tuo marito?
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top