Tradimento in chat

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old betta

Guest
Un saluto a tutti/e del forum.
Ho trovato questo sito mossa dall'esigenza di guardarmi dentro, capire ed interpretare quello che mi sta accadendo da circa 8 mesi a questa parte.
Premetto che ho scoperto Internet da pochi anni e su indicazioni di una mia amica ho conosciuto alcuni collegamenti di chat per così dire molto free, anche se lo sono un po' tutte. Per motivi di lavoro di mio marito, passo diverse sere a settimana sola in casa.
Insomma lo tradisco in chat... forte dell'anonimato mi piace scambiare idee e conversare con altri uomini su temi scabrosetti di sesso più o meno spinto, riferendo, nel mio caso, mooolto del mio immaginario spacciandolo per concreto e realistico. Cose che ovviamente mai mi sono sognata di provare ma che affollano la mia mente e la mia fervida fantasia.

Tengo a precisare che non pratico quello che di solito si definisce sesso virtuale, ossia una simulazione di rapporto ....semplicemente mi racconto, bluffando, e raccogliendo confessioni, desideri, fantasie dell'universo maschile che non si conosce mai abbastanza.

Non cerco incontri e non ne accetto, anche se, come potrete immaginare, me ne vengono offerti a gogo.

La situazione mi sembra a volte grottesca...altre volte la trovo molto stimolante e, addirittura, appagante. Mi piace constatare il gradimento che certi chatter maschi provano nelle mie elaborazioni e, vi confesso, che provo veri e propri stati di eccitazione erotica...

Dal titolo del mio post mi sento una traditrice...perchè mio marito è all'oscuro di tutto e mai potrei fargliene menzione. Non capirebbe...

Mi piacerebbe sapere se anche qualche altra donna qui del forum ha mai provato a gestire una situazione del genere.

ciao betta
 

Old lancillotto

Utente di lunga data
si, e rilassati.
Io non lo vedo come un tradimento.
Almeno finché rimane a questo livello "virtuale"


Baci!
Proprio innocente non è.....

Non è una situazione grave, non deve vergognarsi, ma non puoi dire che non è tradimento anche perchè in se per se, è un rischio potenziale per molte cose.

Fino a quando lei navigherà senza darne notizia al marito è un "mini tradimento" che non è drammatico, il problema però è che fino ad ora lei ha trovato solo persone che vogliono incontrarla per portarla a letto. Il giorno in cui troverà un uomo che le offre un fiore, con l'abitudine a navigare di nascosto al marito, la solitudine vissuta in quella casa, la buona fede di "Non fare nulla di male", la curiosità verso un uomo diverso dagli altri, quando tempo pensi che ci voglia per ritrovarsi innamorati????

Non sottovalutiamo sempre il pericolo delle azioni che compiamo.
 

Verena67

Utente di lunga data
Proprio innocente non è.....

Non è una situazione grave, non deve vergognarsi, ma non puoi dire che non è tradimento anche perchè in se per se, è un rischio potenziale per molte cose.

Fino a quando lei navigherà senza darne notizia al marito è un "mini tradimento" che non è drammatico, il problema però è che fino ad ora lei ha trovato solo persone che vogliono incontrarla per portarla a letto. Il giorno in cui troverà un uomo che le offre un fiore, con l'abitudine a navigare di nascosto al marito, la solitudine vissuta in quella casa, la buona fede di "Non fare nulla di male", la curiosità verso un uomo diverso dagli altri, quando tempo pensi che ci voglia per ritrovarsi innamorati????

Non sottovalutiamo sempre il pericolo delle azioni che compiamo.
non sottovaluto, tranquillo
Ma il vero problema mi sembra un 'altro. Uno può fare tutta la prevenzione che vuole, ma se vuole viversi un'esperienza "trasgressiva", reprimersi che vantaggi porta?!
In questo la penso come Fa. Inutile reprimersi e dire 100 Ave Maria, se la tentazione c'è, forse va anzi esplorata con consapevolezza, consci di ciò che può significare (in termini di carenza del rapporto attuale, o suoi punti di forza...) per evitare disastri maggiori.
Personalmente proprio navicchiando in chat ho capito che a me di un rapporto extra non poteva fregarmene meno
Per cui per me è stato terapeutico.

Bacio!
 

Bruja

Utente di lunga data
betta

Un tradimento non lo è, almeno secondo i canoni anche del tradimentoi virtuale, ma sono tanti piccoli tradimenti di te stessa che per compensarrti ha necessità di raccontare ad altri il tuo elaborato seduttivo mentale! Il fatto stesso che inventi situazioni per raccontarle delimita la tua insufficiente soddisfazione nel rapporto coniugale.
Non sò se sia comunque una blanda terapia compensatica questa o il trampolino per altre esperienze, ma concordo con lancillotto, hai sempre avuto la meglio perchè eri tu a coinvolgere............. il giorno in cui troverai chi ti coinvolga davvero, ti incuriosisca e dal quale ti senta sedotta perchè non sarà oggetto dei tuoi intrighi ma ne sarà soggetto a sua volta ..........farai esattamente come tutti, vorrari conoscerlo!
Non è ancora tradimento quindi, ma una ottima prefazione!
Bruja
 

Old lancillotto

Utente di lunga data
non sottovaluto, tranquillo
Ma il vero problema mi sembra un 'altro. Uno può fare tutta la prevenzione che vuole, ma se vuole viversi un'esperienza "trasgressiva", reprimersi che vantaggi porta?!
In questo la penso come Fa. Inutile reprimersi e dire 100 Ave Maria, se la tentazione c'è, forse va anzi esplorata con consapevolezza, consci di ciò che può significare (in termini di carenza del rapporto attuale, o suoi punti di forza...) per evitare disastri maggiori.
Personalmente proprio navicchiando in chat ho capito che a me di un rapporto extra non poteva fregarmene meno
Per cui per me è stato terapeutico.

Bacio!
Cara Verena67
dimentichi il concetto di PROGETTO COMUNE!!

Proprio tu??
E' vero che se senti qualcosa dentro, reprimerla può essere dannoso. Infatti io non ho parlato di repressione, ma di prevenzione, prevenire un qualcosa che oggi non esiste e domani potrebbe essere un desiderio "atto a". Ti ricordo in questo che se hai deciso di avere un marito e una famiglia, hai rinunciato alla tua libertà se questa è contraria al "giuramento" nel matrimonio. Quindi reprimere un desiderio è parte di quel giuramento.

Meglio reprimere l'idea di navigare in chat, o l'idea di amare una persona virtuale che ti intriga a tal punto che vuoi conoscerla?? A quel punto il tradimento sarebbe compiuto! E cosa gli consiglieresti: tradisci, separati o reprimiti?
 

Bruja

Utente di lunga data
Verena

Te ne sei potuta fregare perchè hai valutato che non ti interessava!!! Non mi pare che ci sia questo tipo di ricercain ballo ma il perchè questa cosa intrighi tanto anche se non è arrivata a compimento........ è perchè dall'altra parte c'era l'ascolto, non la seduzione attiva del tipo che a lei poteva intrigare.
Qui la tentazione è in atto anche se ancora non ha agito concretamente.
Forse domandarsi perchè si cerca la tentazione sarebbe l'interrogativo giusto, e magari risolverlo attraverso un confronto o un dialogo di coppia!
Bruja
 

Verena67

Utente di lunga data
Cara Verena67
dimentichi il concetto di PROGETTO COMUNE!!

Proprio tu??
E' vero che se senti qualcosa dentro, reprimerla può essere dannoso. Infatti io non ho parlato di repressione, ma di prevenzione, prevenire un qualcosa che oggi non esiste e domani potrebbe essere un desiderio "atto a". Ti ricordo in questo che se hai deciso di avere un marito e una famiglia, hai rinunciato alla tua libertà se questa è contraria al "giuramento" nel matrimonio. Quindi reprimere un desiderio è parte di quel giuramento.

Meglio reprimere l'idea di navigare in chat, o l'idea di amare una persona virtuale che ti intriga a tal punto che vuoi conoscerla?? A quel punto il tradimento sarebbe compiuto! E cosa gli consiglieresti: tradisci, separati o reprimiti?

hai ragione, predico bene e razzolo male

Però qui secondo me si mescolano macro e micro - sistemi.

Nel macrosistemi il progetto è importante, fondamentale. Lei infatti per ora non lo rinnega né lo vuole "superare".
Nel microsistema, una persona può anche avere uno spazietto di privacy, che le consenta di "esplorare" (il piu' innocentemente possibile) alcune sue pulsioni. Io personalmente non sopporterei un rapporto di coppia totalizzante
Fuggirei a gambe levate
E contrariamente all'Inquisizione, il pensiero non fa peccato

Se fatto con consapevolezza, è secondo me un esercizio di libertà e non tradimento, meno dannoso di mille repressioni.

Bacio!
 
O

Old fun

Guest
chat

Un saluto a tutti/e del forum.
Ho trovato questo sito mossa dall'esigenza di guardarmi dentro, capire ed interpretare quello che mi sta accadendo da circa 8 mesi a questa parte.
Premetto che ho scoperto Internet da pochi anni e su indicazioni di una mia amica ho conosciuto alcuni collegamenti di chat per così dire molto free, anche se lo sono un po' tutte. Per motivi di lavoro di mio marito, passo diverse sere a settimana sola in casa.
Insomma lo tradisco in chat... forte dell'anonimato mi piace scambiare idee e conversare con altri uomini su temi scabrosetti di sesso più o meno spinto, riferendo, nel mio caso, mooolto del mio immaginario spacciandolo per concreto e realistico. Cose che ovviamente mai mi sono sognata di provare ma che affollano la mia mente e la mia fervida fantasia.

Tengo a precisare che non pratico quello che di solito si definisce sesso virtuale, ossia una simulazione di rapporto ....semplicemente mi racconto, bluffando, e raccogliendo confessioni, desideri, fantasie dell'universo maschile che non si conosce mai abbastanza.

Non cerco incontri e non ne accetto, anche se, come potrete immaginare, me ne vengono offerti a gogo.

La situazione mi sembra a volte grottesca...altre volte la trovo molto stimolante e, addirittura, appagante. Mi piace constatare il gradimento che certi chatter maschi provano nelle mie elaborazioni e, vi confesso, che provo veri e propri stati di eccitazione erotica...

Dal titolo del mio post mi sento una traditrice...perchè mio marito è all'oscuro di tutto e mai potrei fargliene menzione. Non capirebbe...

Mi piacerebbe sapere se anche qualche altra donna qui del forum ha mai provato a gestire una situazione del genere.

ciao betta
Se è possibile innanzitutto ti domando cosa ti ha spinto ad entrare in una chat, e come o casa ti ha raccontato questa amica sicuramente + esperta di te delle stesse.
Badabene lungi da me il voler dare giudizi o altro, ma per esperienza diretta e di persone a me vicine, questo gioco, perchè di gioco si tratta può diventare anche molto molto pericoloso (come qualcuno ha scritto finora hai solo incontrato persone piuttosto esplicite nelle loro richieste), e se domani invece qualcuno riuscisse a varcare quella piccola breccia che secondo me già è presente sai cosa succederebbe?
Dalla chat si passa al tel, dal tel si passa all'incontro, e più passa tempo prima dell'incontro e più aumenteranno le telefonate, gli sms, le sere passate in chat.......e allora l'adrenalina aumenterà....forse tuo marito inizierà a sospettare qualcosa, e il gioco ti ecciterà ancora di più, e alla fine ci sarà l'incontro e......................................
Brutalmente, se è una scopata che cerchi......occhio perchè li prima o dopo ti coinvolgi....
Benvenuta nel mondo del virtuale/reale
 

Old lancillotto

Utente di lunga data
hai ragione, predico bene e razzolo male

Però qui secondo me si mescolano macro e micro - sistemi.

Nel macrosistemi il progetto è importante, fondamentale. Lei infatti per ora non lo rinnega né lo vuole "superare".
Nel microsistema, una persona può anche avere uno spazietto di privacy, che le consenta di "esplorare" (il piu' innocentemente possibile) alcune sue pulsioni. Io personalmente non sopporterei un rapporto di coppia totalizzante
Fuggirei a gambe levate
E contrariamente all'Inquisizione, il pensiero non fa peccato

Se fatto con consapevolezza, è secondo me un esercizio di libertà e non tradimento, meno dannoso di mille repressioni.

Bacio!
Non esiste consapevolezza quando coinvolgi persone di cui non puoi conoscere la potenzialità. Giusto per darti un parametro di ciò che può succedere ti racconto una storia.

Una ragazza al rietro delle ferie insieme al suo collega più fidato, avendo poco lavoro decidono di giocare su internet, vanno su un sito di annunci per incontri e ne pubblicano uno dove "una ragazza annoiata e insodisfatta del suo rapporto di coppia, cerca qualcuno che sappia farla divertire e perchè no, stupirla". Nel primo giorno hanno ricevuto un centinaio di contatti, forse anche di più e ogni giorno il numero è stato equivalmente per almeno quindici giorni a venire. Tra le varie lettere che riportavano tutte le porcherie più assurde, foto di tutti i generi, racconti inventati o riportati, lei e il suo collega hanno scelto alcune mail e hanno iniziato a rispondere. Tra queste mail però una era stranissima, nessuna foto, nessuna proposta oscena, nessun racconto, solo una disquisizione si tre righe su cosa fosse la fantasia e la noia.

Questo gioco è proseguito per circa 20 giorni, tutte le persone venivano mano a mano scartate, allontanate, ma quello che aveva scritto quella risposta così strana era troppo intrigante. Infatti con lui il rapporto epistolare è rimasto, con una frequenza costante, due o tre mail al giorno, ma a distanza di 20 giorni nessuno dei "tre" aveva parlato mai di sesso. Anzi la cosa era talmente intrigante che laragazza ha iniziato ad estraniare il collega da questo scambio perchè le mail erano sempre più personali.

Questa ragazza raccontava di se di essere felicemente sposata, che aveva un bel lavoro di responsabilità, una bella casa, dei genitori meravigliosi, aveva una grande libertà perchè anche dopo sposata lei poteva coltivare le sue amicizie e uscire quando voleva. Insomma, la felicità fatta a persona che non cercava nulla perchè aveva tutto!!!

E' stata la mia amante per oltre tre anni ed insieme a me, ha rischiato di far fallire il suo matrimonio!


p.s.
ti chiederai cosa facevo io su quel sito, ma quel sito (che esiste ancora) ha una bacheca per "amici di penna" "incontri a scopo matrimonio" "incontri sessuali" "amicizie per ferie". Li avevo conosciuto persone con cui avevo rapporti di corrispondenza, però mi divertivo a leggere gli annunci e a criticarli (come vedi critico sempre....) con risposte "strane"
 
O

Old ROX

Guest
Mi sento particolarmente toccata da vicino da questo argomento. Ne ho conosciute tante di persone in chat, proprio tante, come tutti noi, qualcuno in particolare però c'è stato.
Non credo che il problema sia la prevenzione, l'evitare di avere colloqui di natura sessuale con un virtuale sconosciuto. Cosa vuol dire "stai attenta perchè potresti incontrare qulcuno che ti potrebbe far girare la testa"? Non è forse lo stesso rischio che si corre ogni giorno nella vita reale???
Nel mio caso è successo che in un periodo affatto sereno della mia vita coniugale, chiusa tra le quattro mura di casa, non avendo più una vita sociale, lavorando a stretto contatto con mio marito, non avendo più il benchè minimo spazio solo mio, l'unico modo per evadere che ho trovato è stato internet. E così, molto ben disposta nel trovare il modo di ridare emozioni ai miei giorni, prova che ti riprova, ho incontrato qualcuno di speciale, qualcuno che mi ha fatto stare con gli occhi spalancati giorno e notte. L'ho incontrato poche volte, non siamo mai andati oltre al bacio, ho fatto kilometri e kilometri per vederlo. Questo è il riscio che corre? Forse, ma penso fortemente che se il mondo non ci avesse dato internet avrei trovato altri modi per vivere tutto questo, basta volerlo, chi cerca trova, ma se non vai cercando nente è difficile che tu ti faccia travolgere dalle emozioni.
L'amore è cieco, l'amore non ha cervello, dicono...
Io nn ne sono tanto convinta, credo che se si vuole si tenga a freno il cuore, credo che se invece il nostro cuore ha fame di vibrazioni e di calore troveremo molto facilmente il modo di sfamarlo.
Non mi è facile parlare di questo argomento a grandi linee, dicendo solo qual'è la mia visione delle cose, finisco sempre con l'addentrarmi troppo in quella che è stata la mia storia. Ora fortunatamente finita.
In questo periodo frequento anche io una chat dove il 90% degli uomini è alla ricerca di sesso virtuale o confessioni e racconti eccitanti. A volte sto al gioco a volte lo trovo triste, ma credo di non ledere a nessuno, mio marito non ne sarebbe certo contento, ma Perdincibacco ;-) almeno la libertà di pensiero, un piccolo spazio che resti mio, il piacere del gioco sottile che si crea, finchè è così è solo puro divertimento.
Non colpevolizzarti, il rischio di andare oltre c'è, ma per evitarlo non dovresti neanche uscire di casa.
Quando si parla di internet e delle sue tentazioni mi viene tanto in mente il discorso sulla diseducazione della televisione sui bambini d'oggi, la televisione è uno strumento come la rete, che non ci obbliga a far niente, la prima a vedere qualcosa che non piace (basta cambiar xcanale) la seconda a provare emozioni che non stiamo cercando, la differenza è che ai bambini ci pensiamo noi a togliere il telecomando (o almeno dovremmo), in internet gli unici responsabili di noi stessi siamo noi.
In sintesi, prendi il gioco per quello che è, senza colpe, finchè ti diverte vai avanti, se un giorno avrai la fortuna o sfortuna di incontrare qualcuno di speciale comportati come meglio il cuore e la testa ti suggeriscono. Ma non chiuderti in una campana di vetro.

Scusate il fiume di parole.
Rox
 

Old lancillotto

Utente di lunga data
Mi sento particolarmente toccata da vicino da questo argomento. Ne ho conosciute tante di persone in chat, proprio tante, come tutti noi, qualcuno in particolare però c'è stato.
Non credo che il problema sia la prevenzione, l'evitare di avere colloqui di natura sessuale con un virtuale sconosciuto. Cosa vuol dire "stai attenta perchè potresti incontrare qulcuno che ti potrebbe far girare la testa"? Non è forse lo stesso rischio che si corre ogni giorno nella vita reale???
Nel mio caso è successo che in un periodo affatto sereno della mia vita coniugale, chiusa tra le quattro mura di casa, non avendo più una vita sociale, lavorando a stretto contatto con mio marito, non avendo più il benchè minimo spazio solo mio, l'unico modo per evadere che ho trovato è stato internet. E così, molto ben disposta nel trovare il modo di ridare emozioni ai miei giorni, prova che ti riprova, ho incontrato qualcuno di speciale, qualcuno che mi ha fatto stare con gli occhi spalancati giorno e notte. L'ho incontrato poche volte, non siamo mai andati oltre al bacio, ho fatto kilometri e kilometri per vederlo. Questo è il riscio che corre? Forse, ma penso fortemente che se il mondo non ci avesse dato internet avrei trovato altri modi per vivere tutto questo, basta volerlo, chi cerca trova, ma se non vai cercando nente è difficile che tu ti faccia travolgere dalle emozioni.
L'amore è cieco, l'amore non ha cervello, dicono...
Io nn ne sono tanto convinta, credo che se si vuole si tenga a freno il cuore, credo che se invece il nostro cuore ha fame di vibrazioni e di calore troveremo molto facilmente il modo di sfamarlo.
Non mi è facile parlare di questo argomento a grandi linee, dicendo solo qual'è la mia visione delle cose, finisco sempre con l'addentrarmi troppo in quella che è stata la mia storia. Ora fortunatamente finita.
In questo periodo frequento anche io una chat dove il 90% degli uomini è alla ricerca di sesso virtuale o confessioni e racconti eccitanti. A volte sto al gioco a volte lo trovo triste, ma credo di non ledere a nessuno, mio marito non ne sarebbe certo contento, ma Perdincibacco ;-) almeno la libertà di pensiero, un piccolo spazio che resti mio, il piacere del gioco sottile che si crea, finchè è così è solo puro divertimento.
Non colpevolizzarti, il rischio di andare oltre c'è, ma per evitarlo non dovresti neanche uscire di casa.
Quando si parla di internet e delle sue tentazioni mi viene tanto in mente il discorso sulla diseducazione della televisione sui bambini d'oggi, la televisione è uno strumento come la rete, che non ci obbliga a far niente, la prima a vedere qualcosa che non piace (basta cambiar xcanale) la seconda a provare emozioni che non stiamo cercando, la differenza è che ai bambini ci pensiamo noi a togliere il telecomando (o almeno dovremmo), in internet gli unici responsabili di noi stessi siamo noi.
In sintesi, prendi il gioco per quello che è, senza colpe, finchè ti diverte vai avanti, se un giorno avrai la fortuna o sfortuna di incontrare qualcuno di speciale comportati come meglio il cuore e la testa ti suggeriscono. Ma non chiuderti in una campana di vetro.

Scusate il fiume di parole.
Rox
Io trovo che tu abbia male interpretato alcune mie parole e che abbia un concetto non corretto su alcuni aspetti della società

Il mio allarme non è inteso a dire, "non fare perchè tradisci". Io ho ripreso le parole di Verena67 che ingenuamente rassicura betta dimenticandosi che il pericolo in chat è più alto che al bar e lo dimostrano le statistiche. Poi sarà betta a decidere se vuole correre il rischio o se preferisce risolvere la sua solitudine in altro modo. Anzichè in chat può andare a fare i turni in guardiamedica o in ambulanza, fare servizio a telefonoazzurro o tante altre iniziative ugualmente appaganti e meno pericolose.
Il fatto che tu dici che sia pericoloso solo uscire di casa è vero, ma non è che al bar mentre prendi il caffe trovi 10 persone che vengono davanti a te e si aprono i pantaloni, 20 persone che ti inviano la foto e ti chiedono dove vivi, altri che ridendo e scherzando ti confessano che sono separati, in via di separazione, o che tradiscono con la moglie consenziente, o peggio ancora, che sono affascinati dal tuo modo di scrivere e che vorrebbero approfondire la tua conoscenza.

Ci sono rischi e rischi, puoi decidere di correrli, ma è diverso se sei consapevole di ciò che metti in gioco.

Il fatto poi che contesti chi afferma che la televisione non è diseducativa sui bambini dimentichi che tu non sei sempre li a cambiare canale mentre tuo figlio guarda un programma, che un bambino è facilmente plagiabile e che gli effetti di questa diseducazione li vedi nelle scuole dove si è perso il senso di giustizia e il rispetto per gli altri.
 

Bruja

Utente di lunga data
Rox

Hai un sacco di ottime ragioni e ben argomentate ma devi dirmi una cosa però..............se e quando tuo marito ti beccherà cosa gli racconti?
Non sto facendo alcuna morale sia chiaro...................dammi solo altrettante belle risposte che risolvano brillantemente il fatto che tuo marito ti avrà scoperto e che siccome si ha pur diritto ad avere dei piccoli spazi mentali dovrebbe gentilmente autorizzarti a stare in chat. Non conta il fatto che se ci si annoia, ci sono tanti modi di trovare interessi e neppure conta che nella vita reale quando stai per imboccare la strada del tradimento hai dei segnali grossi come semafori......... in internet è tutto più soft, sono piccoli spazi personali che non minano nulla........ma rovinano tutto esattamente come qualunque tradimento o defezione........ il post di lancillotto docet!
Bruja
 

dererumnatura

Utente di lunga data
Un saluto a tutti/e del forum.
Ho trovato questo sito mossa dall'esigenza di guardarmi dentro, capire ed interpretare quello che mi sta accadendo da circa 8 mesi a questa parte.
Premetto che ho scoperto Internet da pochi anni e su indicazioni di una mia amica ho conosciuto alcuni collegamenti di chat per così dire molto free, anche se lo sono un po' tutte. Per motivi di lavoro di mio marito, passo diverse sere a settimana sola in casa.
Insomma lo tradisco in chat... forte dell'anonimato mi piace scambiare idee e conversare con altri uomini su temi scabrosetti di sesso più o meno spinto, riferendo, nel mio caso, mooolto del mio immaginario spacciandolo per concreto e realistico. Cose che ovviamente mai mi sono sognata di provare ma che affollano la mia mente e la mia fervida fantasia.

Tengo a precisare che non pratico quello che di solito si definisce sesso virtuale, ossia una simulazione di rapporto ....semplicemente mi racconto, bluffando, e raccogliendo confessioni, desideri, fantasie dell'universo maschile che non si conosce mai abbastanza.

Non cerco incontri e non ne accetto, anche se, come potrete immaginare, me ne vengono offerti a gogo.

La situazione mi sembra a volte grottesca...altre volte la trovo molto stimolante e, addirittura, appagante. Mi piace constatare il gradimento che certi chatter maschi provano nelle mie elaborazioni e, vi confesso, che provo veri e propri stati di eccitazione erotica...

Dal titolo del mio post mi sento una traditrice...perchè mio marito è all'oscuro di tutto e mai potrei fargliene menzione. Non capirebbe...

Mi piacerebbe sapere se anche qualche altra donna qui del forum ha mai provato a gestire una situazione del genere.

ciao betta
Mai provato.
Continuo a domandarmi come sia possibile preferire il virtuale al reale...

Sono troppo tradizionalista.
..ma....il tatto, l'olfatto, l'udito....sono importanti quanto la testa e l'immaginazione.

Solo testa ed immaginazione....ti lasciano..un senso di incompiuto...

o no?
 
O

Old fun

Guest
chat

Nel mio precedente post, non ho rimarcato sufficientemente bene il fatto che in una chat, venendo ad essere assente la fisicità, l'unica cosa che si può far funzionare è il cervello che a lungo andare (sempre secondo me) porta ad annullare tutti i sensi che ci fanno invece notare una persona in un bar, un cinema, al lavoro, o dove pare a voi........
A volte sento amici ed amiche che hanno difficoltà a conoscere persone e cosa fanno?
Vanno in chat.......per carità nulla di sbagliato, ma attenzione, non posso credere che si vada in chat per noia, solitudine o quant'altro.....esistono la tv, la radio, i libri, gli hobby, ecc ecc.
Si va in chat per solitudine, perchè ci si sente trascurati, perchè ci manca qualcosa che in quel momento il reale non riesce a soddisfare........
E allora è vero, troveremo chi pedissequamente ti chiederà rapporti sessuali, troveremo invece anche chi solo e magari perso come noi.....piano piano riuscirà a far breccia nel cuore, e fino qui capita pace e amen, quello che voglio trasmettere è che in chat si scardinano tutti i sensi, rimane solo il nostro cervello, che interpreta i segnali che riceve senza poter elaborare con gli altri sensi se tutto ciò è realtà o un film che ci stiamo girando da soli........, magari per scoprirci innamorati di una persona completamente diversa da quelli che sono i nostri canoni normali.........e con sommo terrore scoprire all'incontro perchè quello prima o dopo c'è, che la persona della quale siamo innamorati non ci piace.............che si fa ?
Attenzione dunque, la chat è solo un mezzo, ma i guidatori siamo noi....e li tutto è molto ma molto più semplice, anche scottarsi.
 
O

Old ROX

Guest
non è che al bar mentre prendi il caffe trovi 10 persone che vengono davanti a te e si aprono i pantaloni, 20 persone che ti inviano la foto e ti chiedono dove vivi, altri che ridendo e scherzando ti confessano che sono separati, in via di separazione, o che tradiscono con la moglie consenziente, o peggio ancora, che sono affascinati dal tuo modo di scrivere e che vorrebbero approfondire la tua conoscenza.
E' vero, su questo punto non posso che darti ragione.

Il fatto poi che contesti chi afferma che la televisione non è diseducativa sui bambini dimentichi che tu non sei sempre li a cambiare canale mentre tuo figlio guarda un programma, che un bambino è facilmente plagiabile e che gli effetti di questa diseducazione li vedi nelle scuole dove si è perso il senso di giustizia e il rispetto per gli altri.
Posso parlare come tutti solo per esperienza e ti assicuro che mia figlia non sta davanti alla televisione da sola se non in caso di emittenti che mandano in onda esclusivamente cartoni animati. Sto sempre bene attenta in sua presenza a ciò che passa la tv, ho perennemente i telecomando in mano, pronta, in caso di evenienza a cambiar canale.
Se poi vogliamo raccontarci la balla che il senso della giustizia e del rispetto per gli altri si è perso SOLO a causa dei mass-media facciamo pure, probabilmente è più comodo così che ammettere di essere degli emeriti coglioni nell'educazione. Sto divagando lo so, ma devo continuare.
Vedo in continuazione bambini che parlano male, rispondono a genitori e conoscenti con parolacce, non salutano, pretendono, giocano con videogame violenti, non sanno comportarsi, potrei dire mille altre cose, ma di chi è la colpa? E' nostra. Mi metto in discussione anch'io, ma ti assicuro che la prima cosa che ho deciso di insegnare a mia figlia sono l'educazione ed il rispetto e non sarà certo una televisione qualunque a ledere il mio impegno.
 
O

Old ROX

Guest
Mai provato.
Continuo a domandarmi come sia possibile preferire il virtuale al reale...

Sono troppo tradizionalista.
..ma....il tatto, l'olfatto, l'udito....sono importanti quanto la testa e l'immaginazione.

Solo testa ed immaginazione....ti lasciano..un senso di incompiuto...

o no?

Non so se esista qualcuno che preferisce il virtuale al reale, per me, che comunque non sono una patita della cosa, è un "in più", un diversivo, sempre che ne abbia voglia e tempo.
 

Bruja

Utente di lunga data
Rox

Sono certa che tua figlia sia seguita, ma non mi dire che lo sono molti altri gigli che vengono piazzati davanti alla TV per non doversene occupare.............. e questi casi esistono eccome, fidati.
Che poi i giovani rispondano male e facciano tutto ciò che sappiamo dipende da diversi fattori, ambiente familiare senza dubbio, scuola in seconda battuta e passatempi che di educativo hanno pochino.
E' un argomento in cui i genitori, la scuola, la società ed altri referenti hanno dei concorsi di colpa, ed in ultimo anche i ragazzi che ci mettono la loro indole.......... perchè come diventino con questi presupposti molti ragazzi lo vediamo, ma altri nonostante ciò riescono a levarsi la buccia malata con la quale sono cresciuti ed a diventare il giusto frutto della loro vita.
Bruja
 

Old lancillotto

Utente di lunga data
Posso parlare come tutti solo per esperienza e ti assicuro che mia figlia non sta davanti alla televisione da sola se non in caso di emittenti che mandano in onda esclusivamente cartoni animati. Sto sempre bene attenta in sua presenza a ciò che passa la tv, ho perennemente i telecomando in mano, pronta, in caso di evenienza a cambiar canale.
Se poi vogliamo raccontarci la balla che il senso della giustizia e del rispetto per gli altri si è perso SOLO a causa dei mass-media facciamo pure, probabilmente è più comodo così che ammettere di essere degli emeriti coglioni nell'educazione. Sto divagando lo so, ma devo continuare.
Vedo in continuazione bambini che parlano male, rispondono a genitori e conoscenti con parolacce, non salutano, pretendono, giocano con videogame violenti, non sanno comportarsi, potrei dire mille altre cose, ma di chi è la colpa? E' nostra. Mi metto in discussione anch'io, ma ti assicuro che la prima cosa che ho deciso di insegnare a mia figlia sono l'educazione ed il rispetto e non sarà certo una televisione qualunque a ledere il mio impegno.
Non so quanti anni ha tua figlia e sono certo che tu stia attenta ai programmi che lei vede, però fino a quando tu potrai tenere il telecomando in mano?? Fino a quando tu potrai decidere che programmi farle vedere?? Considera che a scuola farà confronti con altre ragazzine che non avendo lo stesso controllo parleranno di quei programmi da te proibiti, come credi che reagirà??

So che l'educazione di un figlio passa anche da come tu lo segui però è difficile trasmettergli che le tue scelte educative non sono vessatorie, e quando lei si sentirà ghettizzata perchè non potrà raccontare le avventure di qualche protagonista, avrai il tuo bel da fare a spiegarle che quel serial televisivo manda in pappa il cervello. Ti dico queste cose perchè ci sono passato e perchè troppo spesso mia figlia mi ha accusato di averla fatta sentire diversa. Oggi mi ringrazia, ma il nostro rapporto è sempre stata un tira e molla.

Comunque il concetto come vedi non cambia, la televisione è diseducativa se non esiste un controllore che sceglie per te i programmi! Se i programmi pessimi fossere messi al bando, non dovresti avere anche quella preoccupazione
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top