Tanto per precisare...

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old chensamurai

Guest
DALLA RIVISTA “CONSULENZA LAVORO”

Privacy
L’utilizzo personale di internet da parte del lavoratore porta al licenziamento?
Per gli esperti è una “questione di misura
IGN Adnkronos ha intervistato alcuni esperti e docenti di diritto del lavoro per comprendere quanto sia legittimo il controllo che il datore di lavoro può esercitare sull’utilizzo che i dipendenti fanno di internet e della posta elettronica e in quali casi si possa configurare il licenziamento.
Dalle affermazioni dei professionisti emerge che uno dei principali problemi da risolvere è la creazione di un apposito “sistema di regole dell’azienda stabilite di concerto con i sindacati”, come ha spiegato Patrizio Di Nicola, docente di Sociologia dell’Organizzazione all’Università “La Sapienza” di Roma. Secondo Di Nicola, infatti, si tratta di un “tema di confine”, che coinvolge ambiti diversi, quali l’informatica, la sociologia e la giurisprudenza e che, essendo in continua evoluzione, è necessario adeguarsi.
Tuttavia, come ha fatto notare Di Nicola, è lecito sia il comportamento del datore di lavoro, che ha diritto di controllare l’operato del dipendente (informandolo di questa possibilità e in modo da non esercitare mobbing) sia l’utilizzo di internet da parte del lavoratore
se è funzionale al lavoro svolto e all’informazione: “E’ giusto – ha spiegato Di Nicola - che il lavoratore si tenga informato perché va a beneficio dell’azienda. Basta che, però, questo venga fatto con intelligenza. Vietare di collegarsi a siti che danno informazioni è controproducente anche per l’impresa che ha dei lavoratori, non dei «prigionieri»”.
Giampiero Proia, ordinario di Diritto del lavoro all’Università Roma Tre di Roma, ha invece rilevato che “non c’è un coordinamento tra lo Statuto dei lavoratori e la normativa sulla privacy”. Pertanto, ha ribadito Proia, “è l’azienda che regola l’uso di pc e telefoni. Quando queste regole che garantiscono la disciplina aziendale ci sono e sono chiare, la loro violazione è inadempimento contrattuale”, ma aggiunge: “Poi occorre certo vedere i casi concreti, tener presente le sentenze della Cassazione e soprattutto considerare la gravità delle violazioni che possono compromettere la funzionalità del rapporto di lavoro.”
Proia, quindi, ha ricordato che l’ultima parola, comunque, spetta sempre al giudice e che è “sempre quest’ultimo a stabilire se una rissa scoppiata sul lavoro a Pordenone non porti al licenziamento o se, invece, a Palermo per essere liquidati basta solo mandare qualcuno a quel paese”.
Secondo il presidente del Centro Studi “Marco Biagi”, l’unico modo per “risolvere il contrasto tra le umane necessità e la legittima pretesa del datore di lavoro di avere il dipendente a propria costante disposizione è una questione di misura” o “forse, più in generale, una questione di buone relazioni umane sul lavoro. Quando si devono conciliare necessità discordanti, servono soprattutto reciproca educazione e senso della misura”.

Domando:
1) Entrare in "tradimento" dal posto di lavoro, è funzionale al lavoro svolto e all'informazione?
Preciso:
1) Io la denuncia non la minaccio... io l'ho fatta e presentata... con tanto di avvocato al seguito...
...ora, mi diverto un po' io... amico rass...
 
O

Old Compos mentis

Guest
Se permetti (ed i tuoi legali te ne daranno conferma) dottrina e giurisprudenza affermatesi ultimamente in tal senso hanno affievolito il rigore della presunta inadempienza contrattuale dovuta ad utilizzo personale della rete internet. Le aziende private e le pubbliche amministrazioni agiscono contro i lavoratori con il licenziamento (ed agiscono in giudizio per peculato quando si parla di uso personale della linea telefonica d'ufficio) qualora nei personal computers si trovi traccia di siti porno o programmi di download di musica, film, file .exe quando all'azienda pubblica o privata che sia ne derivi un danno economico (bolletta esasperata per collegamento a siti a pagamento) o danno alla sicurezza dei dati trattati (ove si trattino dati sensibili).
Non hanno interesse, se non con lavata di capo o nei casi peggiori richiamo disciplinare, a licenziare qualcuno che potrebbe con altrettanta facilità dimostrare che lo stesso datore di lavoro e l'intero team dell'ufficio accede ad internet anche per uso personale. Se ci fosse il rigore che denunci, Chensamurai, non vi sarebbe più personale né nel pubblico né nel privato.
 
O

Old chensamurai

Guest
Se permetti (ed i tuoi legali te ne daranno conferma) dottrina e giurisprudenza affermatesi ultimamente in tal senso hanno affievolito il rigore della presunta inadempienza contrattuale dovuta ad utilizzo personale della rete internet. Le aziende private e le pubbliche amministrazioni agiscono contro i lavoratori con il licenziamento (ed agiscono in giudizio per peculato quando si parla di uso personale della linea telefonica d'ufficio) qualora nei personal computers si trovi traccia di siti porno o programmi di download di musica, film, file .exe quando all'azienda pubblica o privata che sia ne derivi un danno economico (bolletta esasperata per collegamento a siti a pagamento) o danno alla sicurezza dei dati trattati (ove si trattino dati sensibili).
Non hanno interesse, se non con lavata di capo o nei casi peggiori richiamo disciplinare, a licenziare qualcuno che potrebbe con altrettanta facilità dimostrare che lo stesso datore di lavoro e l'intero team dell'ufficio accede ad internet anche per uso personale. Se ci fosse il rigore che denunci, Chensamurai, non vi sarebbe più personale né nel pubblico né nel privato.
...vedi, Compos, trascuri un piccolo particolare... e mi meraviglio di te... vedi, mi è stato detto che quando provvederanno a rintracciare il "genio" che mi ha pesantemente offeso, dovranno identificare tutte le utenze e, nel caso di utenze appartenenti ad aziende pubbliche o private, dovranno comunicarlo al rappresentantante legale, il quale, specie per le aziende pubbliche, non potrà assolutamente fare finta di nulla... potrà persino licenziare il dipendente. Dipenderà dalla "misura" dell'abuso... comunque, io non sostengo nulla... dico solo quello che mi ha riferito un funzionario di Polizia e ho riportato quello che affermano cattedrattici del diritto del lavoro... a me, importa poco... io scrivo dal mio studio... a me, importa avere nome e cognome dell'amico "rass"... poi vedrai che divertimento... che lo paghiamo a fare uno studio di dieci avvocati in Roma?... solo per l'azienda?... cavolo, che lavorino... io l'avevo avvisato di usare moderazione... non ha voluto ascoltarmi... e adesso... PAGA!... poi, vediamo alcune cose anche con la LUPA...
 

Bruja

Utente di lunga data
Allora

...vedi, Compos, trascuri un piccolo particolare... e mi meraviglio di te... vedi, mi è stato detto che quando provvederanno a rintracciare il "genio" che mi ha pesantemente offeso, dovranno identificare tutte le utenze e, nel caso di utenze appartenenti ad aziende pubbliche o private, dovranno comunicarlo al rappresentantante legale, il quale, specie per le aziende pubbliche, non potrà assolutamente fare finta di nulla... potrà persino licenziare il dipendente. Dipenderà dalla "misura" dell'abuso... comunque, io non sostengo nulla... dico solo quello che mi ha riferito un funzionario di Polizia e ho riportato quello che affermano cattedrattici del diritto del lavoro... a me, importa poco... io scrivo dal mio studio... a me, importa avere nome e cognome dell'amico "rass"... poi vedrai che divertimento... che lo paghiamo a fare uno studio di dieci avvocati in Roma?... solo per l'azienda?... cavolo, che lavorino... io l'avevo avvisato di usare moderazione... non ha voluto ascoltarmi... e adesso... PAGA!... poi, vediamo alcune cose anche con la LUPA...
Vista la tua sicurezza, non credi che saresti ancora più CREDIBILE se aspettasi i risultati di questa indagine?
Ha qualche senso il tuo continuare a minacciare e reiterare sanzioni che non sarai tu a comminare?..... Se sei certo del tuo buon diritto perchè ventilarlo ad ogni post scritto?
Se hai voglia di scrivere, discutere o interloquire, sai che siamo aperti ad ogni discussione, ma questo stillicidio ritornante e minaccioso è abbastanza annoiante da risultare inutile.
Mi ero fatta tutto sommato un concetto più professionale e meno tignoso sul tuo conto.
Surtout pas trop de zèle.....
Bruja
 

Iris

Utente di lunga data
Chen

Capisco la necessità di tutelare il buon nome della tua famiglia...ma nessuno ha fatto nomi, mi pare,ma non vedo come puoi trovare soddisfazione nell'eventuale licenziamento da parte di coloro che usano il pc dell'azienda, privata, o pubblica che sia...non sono responsabili di alcuna offesa..
E qui chiudo.
Buona giornata
 
O

Old chensamurai

Guest
Vista la tua sicurezza, non credi che saresti ancora più CREDIBILE se aspettasi i risultati di questa indagine?
Ha qualche senso il tuo continuare a minacciare e reiterare sanzioni che non sarai tu a comminare?..... Se sei certo del tuo buon diritto perchè ventilarlo ad ogni post scritto?
Se hai voglia di scrivere, discutere o interloquire, sai che siamo aperti ad ogni discussione, ma questo stillicidio ritornante e minaccioso è abbastanza annoiante da risultare inutile.
Mi ero fatta tutto sommato un concetto più professionale e meno tignoso sul tuo conto.
Surtout pas trop de zèle.....
Bruja
...infatti, io aspetto... seduto sulla sponda del fiume... dimmi solo una cosa: dove sono finiti gli "sfidanti"?... done sono finiti i "coraggiosi" che insultavano credendosi coperti dall'anonimato?...
 
O

Old chensamurai

Guest
Capisco la necessità di tutelare il buon nome della tua famiglia...ma nessuno ha fatto nomi, mi pare,ma non vedo come puoi trovare soddisfazione nell'eventuale licenziamento da parte di coloro che usano il pc dell'azienda, privata, o pubblica che sia...non sono responsabili di alcuna offesa..
E qui chiudo.
Buona giornata
...infatti... io non ce l'ho con chi usa il pc dell'azienda... ma avranno, purtroppo, dei danni collaterali...
 
O

Old chensamurai

Guest
...infatti, io aspetto... seduto sulla sponda del fiume... dimmi solo una cosa: dove sono finiti gli "sfidanti"?... done sono finiti i "coraggiosi" che insultavano credendosi coperti dall'anonimato?...
...ops...refuso!... di tastiera...
 
O

Old Angel

Guest
Continuo a non comprendere perchè vuoi mettere a tutti i costi il panico a tutta la board, e ripeto non è facile indagare sul Ip di un Utente, e giusto perchè tu lo sappia non possono farlo senza autorizzazione del tribunale e con già un minimo di prove, beh magari per accellerare la pratica potrebbero accusarci di essere dei possibili pedofili
....e qui si parla di ben 596 utenti.

Domanda, mai frequentato un forum indagato per denunce ben più grave di questa?
 
O

Old chensamurai

Guest
Continuo a non comprendere perchè vuoi mettere a tutti i costi il panico a tutta la board, e ripeto non è facile indagare sul Ip di un Utente, e giusto perchè tu lo sappia non possono farlo senza autorizzazione del tribunale e con già un minimo di prove, beh magari per accellerare la pratica potrebbero accusarci di essere dei possibili pedofili
....e qui si parla di ben 596 utenti.

Domanda, mai frequentato un forum indagato per denunce ben più grave di questa?
...amico mio... con chi credi di parlare?... ho fatto tutto quello che si doveva fare... ora, basta attendere...
 
D

DragoneNero

Guest
...infatti, io aspetto... seduto sulla sponda del fiume... dimmi solo una cosa: dove sono finiti gli "sfidanti"?... done sono finiti i "coraggiosi" che insultavano credendosi coperti dall'anonimato?...
Ecco lo sfidante. Non sono uso insultare i miei avversari. Il combattimento deve essere sempre leale, nello spirito del codice marziale.
 
O

Old chensamurai

Guest
Ecco lo sfidante. Non sono uso insultare i miei avversari. Il combattimento deve essere sempre leale, nello spirito del codice marziale.
...amico mio... nemmeno io insulto... e come hai potuto vedere... mi sono solo difeso dalle offese... quindi, tu non hai nulla a che spartire con quell'altro?
 

Bruja

Utente di lunga data
Finalmente

...amico mio... nemmeno io insulto... e come hai potuto vedere... mi sono solo difeso dalle offese... quindi, tu non hai nulla a che spartire con quell'altro?
Allora secondo quel codice, vedetevela fra voi, possibilmente dove non vada a vuoto la vostra "impresa".........
Bruja
 
O

Old chensamurai

Guest
Allora secondo quel codice, vedetevela fra voi, possibilmente dove non vada a vuoto la vostra "impresa".........
Bruja
...Bruja... se avessero insultato tua madre come hanno fatto con la mia, cosa avresti fatto?... sii sincera... una denuncia l'avresti fatta anche tu... almeno per dignità personale... e famigliare...
 

Bruja

Utente di lunga data
chen

...infatti, io aspetto... seduto sulla sponda del fiume... dimmi solo una cosa: dove sono finiti gli "sfidanti"?... done sono finiti i "coraggiosi" che insultavano credendosi coperti dall'anonimato?...
Lo sfidante si è fatto vivo, seppure....
Adesso pensate di riuscite a dimostrare che conoscete almeno un qualche codice o galateo delle sfide?
Se il vostro incontro-scontro diventa un problema e non una soluzione, dipende solo da voi, quindi sbrogliatevela altrove e non attaccatevi a discipline ed insegnamenti che da soli dovrebbero avervi insegnato misura, introspezione e superiore coscienza.Ho letto abbastanza e conosco abbastanza di arti marziali per sapere che chi le professa e le pratica è sereno, pacato, e dotato di fortezza interiore. Vedete voi.....
Bruja
 

Bruja

Utente di lunga data
chen

...Bruja... se avessero insultato tua madre come hanno fatto con la mia, cosa avresti fatto?... sii sincera... una denuncia l'avresti fatta anche tu... almeno per dignità personale... e famigliare...

Io prima di valutare le parole valuto chi le esprime...........se lo ritengo una fogna in che considerazione lo dovrei prendere?
Inoltre raramente mi sono messa nella condizione di farmi offendere o far offendere i miei ascendenti!
Bruja
 
O

Old chensamurai

Guest
Io prima di valutare le parole valuto chi le esprime...........se lo ritengo una fogna in che considerazione lo dovrei prendere?
Inoltre raramente mi sono messa nella condizione di farmi offendere o far offendere i miei ascendenti!
Bruja
...vuoi dire che meritavo quelle offese?... vuoi dire che IO ho superato il limite oltre il quale meritavo quelle nefandezze?... posso aver rotto un po' ma... MAI ho raggiunto certi livelli... non puoi smentire questo...
 

Lettrice

Utente di lunga data
Chen

Senza offesa ma ti preferivo quando aprivi nuovi Threads per filosofare
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top