sto cambiando?

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old 666

Guest
ciao a tutti, mi presento, sono nuovo del forum anche se alcuni di voi li conosco da un vecchio sito che frequentavo...

comunque tralasciando i convenevoli, mi sono accorto, che il buon vecchio 666, colui che muoveva le montagne solo per una donna, stà cambiando.
confesso che ho sempre tradito, ho provato ed esser fedele, ma poi come tutti i diavolacci, ho finito per incorre nel mio male.....
per carità la grazia vuole che sia carino, è che abbia quel "non so che" che intriga la femmina.... tutto questo più la mia genetica del traditore.... mi hanno concesso la felicità d'esperienze sempre nuove....una volta mi sono messo con una tipa solo perchè avevo la fissa della "donna con l'occhiale".... in quel periodo avevo un debole per le "professoresse" non me ne volete, io le chiamo cosi.......


ma veniamo all'attuale 666, quest'anno per me è stato il mio "anno sabbatico" ho deciso di dire basta al tradimento è di mettermi sulla retta via, non che meriti un posto in paradiso per questo, ma ultimamente la mia testolina è in cerca dell'amore vero.
Si? è vero che tutte le volte che mi sono innamorato...poi mi sono disinnamorato con facilità estrema, ma ancora oggi penso che la fuori, esisterà pure, la mia lei....?
non chiedo molto solo una donna come una volta, che dovevi corteggiare, far imbarazzare, parlare ascoltando le sue parole..... insomma farla sentire grande per quello che è costruendo insieme a lei, con piccoli passi, la nostra futura vita...
ma dopo le esperienze di questa estate mi chiedo se esiste ancora una donna simile?
ho conosciuto delle donne, forse erano sbagliate per me?
non ho fatto alcun che..... ho solo cercato la mia lei in loro, e devo dire a mio rammarico, che la maggior parte di voi è veramente cambiata..... le dolci è fragili ragazze di una volta, non esistono quasi più.....
ricapitolando delle quattro ragazze conosciute, due avevano più palle di me, si sarebbero mangiate a colazione, il mega presidente di una multinazionale che tenta la scalata estrema....
una invece mi sembrava la pubblicità della breil...."toccatemi tutto..." ma non la mia casa... ci mancava poco che avesse una sala chirurgica nel tinello talmente era ossessionata dalla pulizia..... no comment
l'ultima invece la reputavo il mio angelo.... per poi scoprire che era più cinica di jack nicholson nel film "qualcosa è cambiato"
uffiii??sono proprio cambiato!!! grrrrrr non l?avrei immaginato?ma sono proprio cambiato!!! comunque non mi arrendo?costi quel che costi ? la mia lei? sarà mia?
ditemi che mi sto sbagliando!!!?? vi prego?ditemelo!!


666
 

Verena67

Utente di lunga data
666 ha detto:
non ho fatto alcun che..... ho solo cercato la mia lei in loro, e devo dire a mio rammarico, che la maggior parte di voi è veramente cambiata..... le dolci è fragili ragazze di una volta, non esistono quasi più..... 666

Dici, 666§
Intano benvenuto, e no, non credo. Non credo alle distinzioni "Buone", "cattive", "dolci", "acide".
Ogni persona intelligente è un mix di qualità e difetti, ed è spesso difficile tracciare la linea tra una categoria e l*altra. Io penso una persona ci intrighi inizialmente per un dettaglio, e questo è naturale e "sano" per l*inizio di una relazione, ma poi bisogna andare avanti, e cercare....beh...la vera compatibilità.
Quella a 360°.
Per cui va benissimo infatuarsi della ragazza con gli occhiali o con le meche o quella che sa il francese, ma poi ci va un pizzico di pazienza e umiltà per conoscersi davvero.
Un mare di auguri per la tua ricerca!!!
 
O

Old Margy

Guest
benvenuto

...non ti preoccupare esistono ancora le ragazze così è che a volte ci si deve nascondere un pò, si deve entrare in sintonia (e questo sì non succede spesso...) per lasciarci guardare dentro e far vedere le nostre fragilità
 
O

Old 666

Guest
grazie del benvenuto...
molte volte penso che tutto deve venire da solo.... ma poi mi punto è dico "devo smuovere le acque" alla fine mi caccio sempre in enormi casini.... per carità non lo nego me li cerco.....

qualche volta dovrei davvero lasciare che ?il fato mi guidi....? ma molte volte questo stesso fato è più cieco della dea bendata!!!

comunque sarà l'emancipazione femminile ma ragazze mie?come siete cambiate....
 
O

Old 666

Guest
Margy ha detto:
benvenuto

...non ti preoccupare esistono ancora le ragazze così è che a volte ci si deve nascondere un pò, si deve entrare in sintonia (e questo sì non succede spesso...) per lasciarci guardare dentro e far vedere le nostre fragilità
forse hai ragione.... sai quante volte mi sono nascosto dietro una maschera..... forse è la paura d'amare veramente qualcuno che mi ha spinto a tradire..... non lo so, forse mi sto sbagliando, è che questo mio cambiamento..... mi preoccupa sul serio.... incredibile a 30 anni lottare con paura di innamorarsi....
 
O

Old Margy

Guest
sai cos'è, che quando sei innamorato davvero sei indifeso, non ci sono più barrire di protezione...fa paura, fidarsi, lasciarsi andare è rischioso, a volte soffri, ma credo che ne valga la pena...credo, perchè per quanto mi riguarda ora è tutto nero, ma non si decide o si programma nulla in questo campo, se succede succede e forse quando vorresti fermarti è troppo tardi
 
O

Old 666

Guest
Margy ha detto:
sai cos'è, che quando sei innamorato davvero sei indifeso, non ci sono più barrire di protezione...fa paura, fidarsi, lasciarsi andare è rischioso, a volte soffri, ma credo che ne valga la pena...credo, perchè per quanto mi riguarda ora è tutto nero, ma non si decide o si programma nulla in questo campo, se succede succede e forse quando vorresti fermarti è troppo tardi

molte volte, il semplice fatto d'amare qualcuno, ci fa fare cose che non ci sogniamo minimante, trovo che vivere il vero amore, implichi tutto il bene ed il male, non si ha mai vissuto veramente se non si è stati innamorati e disperati almeno una volta.

molte volte ho eretto queste barriere è fidati non mi hanno mai portato da nessuna parte..... mentire o ingannare, in quel preciso istante, noi stiamo tradendo..... non lo fare mai perchè poi ti troveresti solo un pò più sola....
 

Bruja

Utente di lunga data
666

Mi ricordo di te........... non eri poi così male come ti sei dipinto.
Credo che ora, dopo tante avventure e tante "lei" ti sia semplicemente reso conto che l'universo femminile può essere piacevole o terribile come quello maschile.
Quando si sceglie la vioa "del successo" spesso c'è la stoortura mentale di credere che siccome una donna gioca in un campo sfavoprecole deve diventare una specie di giocatrice di rugby esistenziale. Niente di più sbagliato, ho la convinzione che, fatto salvo il periodo, la contingenza e il momento sociale, le donne ante rivendicazioni di parità ottenessero le stesse cose con maniere più urbane e, secondo me, le pagassero anche di meno in termini di "lotta" per vincere.
Tu hai solo constatato, nelle varie vicende, che passato il momento della fascinazione, le persone erano ed avevano caratteristiche e difetti esattamente come la tua lattaia, la collega di lavoro, la giornalaia e le amiche del bar.......... è insito nell'essere umano essere come si sente ma, in caso di interessi speciali, cercare apparire come si presume che l'altro ci veda o ci immagini.
Nulla di nuovo sotto il sole, salvo che tu ora ne hai preso atto, e quando si vede una verità che spazza via certe illusioni idealistiche, è sempre faticoso, esattamente come crescere interiormente.
SDono fiduciosa però che una tua lui esista, magari sarà una che non dovrà fingere troppo o faticare per nascondere la sua vera indole, perchè a te starà bene esattamente com'è.......
Benvenuto nel club dei consapevoli

Bruja
 

Verena67

Utente di lunga data
Margy ha detto:
perchè per quanto mi riguarda ora è tutto nero, ma non si decide o si programma nulla in questo campo, se succede succede e forse quando vorresti fermarti è troppo tardi

Devo ammettere di essere fortemente in disaccordo con questo assunto!

L*amore non è matematica, l*attrazione fisica c*é o non c*é, idem per quella emotiva, ma sono assolutamente convinta che il potere di scegliere del nostro destino sia sempre nelle nostre mani.
Si "sceglie" di lasciarsi andare con la corrente di un sentimento infelice, ma se il cielo è nero non è perché "è così"; ma perché ci ostiniamo in rapporti dalle premesse infelici che non portano assolutamente a nulla. Ok, sbagliare è umano, ma perseverare è diabolico!
Il cielo è blu sopra le nuvole, come dicevano i Pooh, ma anche noi dobbiamo metterci del nostro

Se amiamo una persona che non soddisfa minimamente le nostre esigenze e i nostri bisogni, e nel contempo per amarlo siamo sleali o assenti negli altri rapporti della nostra vita (il marito, i figli, etc.), beh, questa è irresponsabilità bella e buona.

Non ci lamentiamo poi se "Il cielo è nero"

Scusa, forse suonerò dura, ma la penso proprio così.

Prendiamo la responsabilità delle nostre vite nelle nostre mani!


Un bacio!
 
O

Old légère

Guest
Caro 666...

...Ho letto tutta la tua storia, e devo dire che l'ho trovata interessante.

Una gran presa di coscienza, e sei riuscito anche ad aprirti molto (probabilmente più qui nel forum, che con gli amici di tutti i giorni...come tanti di noi...).

Una cosa mi interessa: hai detto che in passato hai avuto diverse storie (una, mi pare, più lunga, con figlio) e hai sempre mentito, più o meno pesantemente.
Ecco, queste menzogne erano circoscritte, o mettevano in gioco la sincerità dell'intero rapporto? Quando dicevi di amare, era falso anche quello? Se si, perchè spendere tanti anni con quella persona e farci anche un figlio?

E quando parlo di menzogne, non intendo solo il tradimento fisico; poichè, come dici tu stesso, si tradisce nello stesso momento in cui si mente e nasconde.

Ti pongo queste domende perchè (non so se hai letto la mia storia "Ho bisogno di voi"), mio marito mi sembra comportarsi così (con fini bizzarri). E davvero non lo capisco.

Baci
Légère

P.S. Graditi commenti, anche dagli ometti, riguardante la mia situazione... non so perchè, ma fino ad ora non sono mai intervenuti...Bah!
 
O

Old Fa.

Guest
Mi sembra di averti visto tra i nick di tradimento.it, ma è un tipo di visione stile "scorrimento senza leggere". Un salutone comunque, visto che eravamo nella stessa bolgia. Io ero uscito un anno prima della fine.

Devi fare attenzione a cambiare linea e con questo spirito, rischi di dimenticarti o di credere che gli altri saranno fedeli, fatto questo che oggi più di ieri è da escludere.

Meglio rimanere come si è, nel caso che dovesse capitare a te di essere tradito almeno non reciterai la parte di quello che dice: ?Proprio ora che avevo deciso di cambiare? ?
 

Bruja

Utente di lunga data
Fa

Ecco, uno decide di diventare migliore e di porsi in modo meno superficiale, e tu che fai, gli suggerisci di rientrare nei ranghi.

Niente da dire, sei la solita simpatica canaglia..... tanto che credi, che in queste cose contino i buoni propositi? Quando ti innamori fai quello che ti diventa istintivo, poi magari, a cose raffreddate fai i soliti saggi e tardivi pensieri.
Diciamo che partendo dall'idea di non essere scorretti, è molto più facile che, in caso di problemi, nessuno possa dire che siano meritati ed si ha la legittimità di mandare sull'istante a quel paese i fedifraghi.
Bruja
 
O

Old Fa.

Guest
Bruja ....

Troppo da ingenui cambiare bandiera. I buoni propositi li considero come i "fioretti", ... durano il tempo che te li ricordi.

Per me lui va dentro una strada sbagliata e piena di pericoli, ... non deve credere di essere un caso raro, ... ma solo uno come tanti / e tante.

Se si becca una traditrice lui non ne esce più: perchè si darà del coglione ad aver creduto a qualcosa che di per se non gli era naturale e lui già conosceva.

Non gli consiglio proprio di fare una strada simile e così folle, ... ci può rimanere male 10 volte di più di uno fedele.

PS: comunque, liberi tutti di provarci e giocare le proprie carte.
 
O

Old 666

Guest
légère ha detto:
...Ho letto tutta la tua storia, e devo dire che l'ho trovata interessante.

Una gran presa di coscienza, e sei riuscito anche ad aprirti molto (probabilmente più qui nel forum, che con gli amici di tutti i giorni...come tanti di noi...).

Una cosa mi interessa: hai detto che in passato hai avuto diverse storie (una, mi pare, più lunga, con figlio) e hai sempre mentito, più o meno pesantemente.
Ecco, queste menzogne erano circoscritte, o mettevano in gioco la sincerità dell'intero rapporto? Quando dicevi di amare, era falso anche quello? Se si, perchè spendere tanti anni con quella persona e farci anche un figlio?

E quando parlo di menzogne, non intendo solo il tradimento fisico; poichè, come dici tu stesso, si tradisce nello stesso momento in cui si mente e nasconde.

Ti pongo queste domende perchè (non so se hai letto la mia storia "Ho bisogno di voi"), mio marito mi sembra comportarsi così (con fini bizzarri). E davvero non lo capisco.

Baci
Légère

P.S. Graditi commenti, anche dagli ometti, riguardante la mia situazione... non so perchè, ma fino ad ora non sono mai intervenuti...Bah!
ciao cara légère la relazione di parlavo poco sopra.... il figlio non è il mio ma del marito della persona che ho conosciuto, con lei è stata una storia di "tradimento" bellissima, se cosi si può dire.....
ho conosciuto lei.... mentre era fidanzata con il suo attuale marito poi si è sposta sempre con suo marito ha avuto dei figli... ma in tutto questo tempo abbiamo sempre... tradito i nostri rispettivi partners... lei è come me... non so se sia la ?genetica? che vi è in noi.... forse a questo punto lo credo proprio... ma vedi non ostante tutto anche se può sembrarti "cinico" lei ama suo marito, altrimenti perchè fare dei figli con lui.

non conosco la tua storia, ma se tuo marito ti tradisce, non è detto che non ti ama più, il tradimento è una patologia chè non si può curare con una medicina,
chi tradisce ha dentro di se "l'unica conclusione logica a cui sono arrivato dopo molti anni" un qualcosa che lo spinge a comportarsi così.
non puoi fare nulla per curare il suo "male" non c'è terapia per questo, dipende solo esclusivamente dalla forza di tuo marito, solo lui può curare se stesso, ma questo è te lo dico con il cuore, è una realtà molto difficile.

io attualmente sto tentando di dare un senso a tutto quello che ho vissuto, ho avuto la forza di dire basta, questa forza l'ho raggiunto solo dopo 13 anni di tradimenti vari.... il mio unico dubbio è se riuscirò a non tradire ancora.....


ciao una abbraccio di cuore per te

666
 
O

Old Margy

Guest
Sai che dovrei prprio presentarti il mio altro?
Mi sa che avete un sacco di cose in comune...o le avevate...credevo fosse pazzo, ma ce ne sono altri allora che la pensano come lui!
Mi ha detto più di una volta che vorrebbe un bimbo da me, ma visto che non è possibile, mi starebbe vicino se lo avessi con mio marito...perchè non potrà mai andar via davvero...
Una domanda, scusa, la relazione con questa ragazza-mamma, come la gestivi? Non provavi un pò di gelosia, per la vita che lei viveva senza di te?
Come si fa!?!?
 
N

Non registrato

Guest
Fa. ha detto:
Mi sembra di averti visto tra i nick di tradimento.it, ma è un tipo di visione stile "scorrimento senza leggere". Un salutone comunque, visto che eravamo nella stessa bolgia. Io ero uscito un anno prima della fine.

Devi fare attenzione a cambiare linea e con questo spirito, rischi di dimenticarti o di credere che gli altri saranno fedeli, fatto questo che oggi più di ieri è da escludere.

Meglio rimanere come si è, nel caso che dovesse capitare a te di essere tradito almeno non reciterai la parte di quello che dice: ?Proprio ora che avevo deciso di cambiare? ?
vedi una delle poche cose che non mi spaventa affatto è l'essere traditi, chi è stato traditore deve convivere con questo male altrimenti impazzisce.
chi tradisce sa che la persona con cui tradisce avrà sempre un'altro che farà l'amore con lei.... il marito, il fidanzato... ecc.
sono convinto che al modo esistano diverse persone come me "traditori" ma allo stesso tempo ti posso confermare che esisto donne, che io rispetto più d'ogni altra cosa, che sono fedeli al proprio partners, come dicevo poc?anzi, sta solo a noi decidere qual è il limite.
se guardo al mio passato, quello che ne esce non è bello, ho avuto moltissime storie, ma vedi quello che mi è rimasto oggi è solo un ricordo di un attimo fuggente, si possiamo proprio dire che tradire è il nostro "attimo fuggente", mi ricordo di tutte le mie storie, molte delle quali sono finite bene in ottimi rapporti, ma però cosa mi è rimasto? sono qui nella mia bella casa, dopo un weekend passato magnificamente, ma se mi volto cosa vedo? una casa vuota, di tutte le storie che ho avuto cosa mi è rimasto? un ricordo, un esperienza di vita, forse un amicizia , ma nulla più.
sto cambiando è lo sento ogni giorno che passa, ho paura, perchè non so come affrontare una relazione che mi leghi per tutta la vita, ho paura di tradire di nuovo, ho paura di me, non della persona che mi amerà......

ho iniziato a scrive nuovamente sul forum perchè volevo raccontare la mia vita, per aiutare chi come me inizia o sta vivendo storie simili alla mia?. o forse spero di trovare qui la forza per vincere le mie paure....

un saluto

666
 
O

Old Fa.

Guest
Ciao 666, ... a parole forse.

Ma la domanda potrebbe essere: "Sei mai stato tradito" ?
 
O

Old légère

Guest
Caro 666,

Non riesco a credere che una persona che tradisce ripetutamente il suo compagno di vita, possa amare davvero quest'ultima.

Non ce la faccio, non ci arrivo prorpio. E nessuno è stato mai capace di spiegarmi la dinamica. Neanche dicendo "è genetica" riesco a chiarirmi le idee.

Mio marito mi tradisce, in maniera particolare. Non va a letto esplicitamente con altre donne; ma fa con loro altre pratiche legate al sesso, che a lui forse piacciono anche di più. Prima con la sua ex; ora che lei è sposata con bimbo e si rifiuta, mio marito trova donne in internet e le incontra, pagandole.

La cosa che mi fa girare la testa (e non solo) e che mi porta ad un progressivo allontanamento da lui è la menzogna. Lui dice di amarmi, ma mente continuamente. Questo non può essere amore...

E perchè anche tu, dopo vari tradimenti, ti poni il problema di cambiare rotta?
Forse sarà anche possibile amare una persona ed andare a letto con un'altra, e forse io non lo capisco perchè non mi è mai capitato; ma non si può chiedere al tradito di accettare ed essere tranquillo.

Légère

P.S.: Tanti tanti auguri per il tuo futuro, e per gli sforzi che stai facendo.
 

Bruja

Utente di lunga data
666

Credi che si sappia veramente perchè tradiamo? E perchè proprio con una certa persona e non altre?
Non voglio fare quella che scopre l'acqua calda, ma il tradimento subentra quando dall'altra parte non abbiamo quello che ci aspettiamo, ma anche quando noi cambiando non diamo segnali e dall'altra parte non si capisce cosa veramente ci serva.
Spesso, purtroppo, è solo risentire un prurito che renda la vita frizzante........... le solite frasi fatte che sentiamo sempre e che, quando il tradimento viene scoperto, perdono tutto il frizzante e spesso ci verrebbe la voglia che quella persona sparisse per un po' per non crearci problemi.
E poi c'è quel problema ........... quella persona va a letto con un'altro/a!!! Come se non lo si fosse saputo prima! Ma io ti domando, con quante altre persone andrà a letto dopo di te o sarà andata a letto prima di te? Non spererai che te lo dica vero? E' un assiioma dei traditori sostenere che non si è usuali al tradimento e che la persona del momento è quella che ci ha fatto deviare dalla strada corretta.
666, rassegnati, i traditori, pre la loro specifica condizione, devono mentire, e siccome per farlo iniziano a mentire a se stessi accettando di presentarsi per quello che non sono, ecco che tutto il resto viene di conserva.
Non è una reprimenda sul tradimento, è solo che il tradimento è una "consegna" (tradere) che si fa di noi stessi alle nostre esigenze di autonomia sensoriale, quindi mi riesce difficile ragionarne in termini di rivendicazione di diritti o di affrancamento da doveri. Chi ci obblioa a tradire, se non la nostra abila capacità di aggirare i problemi e risolverli con l'escamotage del "se non si viene a sapere non si creano problemi"?
E' vero che si capisce cosa sia il tradimento non quando si tradisce, ma quando si è traditi, ma anche allora, ci si dimentica che un tradimento è frutto di una "cessione", di un "lasciare" la ricerca di una soluzione trasparente e matura.
Non c'è nulla da fare, crescere, e non tradire affrontando in termini chiari i problemi, comporta fatica, morale, intellettuale e caratteriale, diversamente troveremmo la nostra maturazione esistenziale al centro commerciale a un tanto all'etto!
Non disperare, hai provato i due lati della barricata, è un inizio!!

Bruja
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top