"Stai cominciando gli allenamenti per fare i p...?", prof delle medie finisce a processo

Brunetta

Utente di lunga data
Gli avrei tolto la pelle
 

feather

Utente tardo
Frase infelice ma.. maltrattamenti??

Cmq stiamo tirando su una generazione di mezze seghe pronte ad offendersi e sentirsi umiliate ogni volta che tira vento, deprimente
 

Brunetta

Utente di lunga data
Frase infelice ma.. maltrattamenti??

Cmq stiamo tirando su una generazione di mezze seghe pronte ad offendersi e sentirsi umiliate ogni volta che tira vento, deprimente
La definizione legale non so quale possa essere.
Se lo dicessero a tuo figlio penseresti che “quel che non strozza ingrassa”?
 

feather

Utente tardo
La definizione legale non so quale possa essere.
Se lo dicessero a tuo figlio penseresti che “quel che non strozza ingrassa”?
No, infatti trovo la frase fuoriluogo, lo sarebbe in una classe di sedicenni, a maggior ragione con delle 12nni.
Detto questo poteva essere una buona occasione per fare una bella discussione in classe e spiegare bene cosa c'è di sbagliato in una uscita del genere. Una occasione formativa. Invece di denunce e avvocati..
Detto questo la ragazza sentirà anche di peggio in vita sua. Se deve fare una denuncia e finire in cura per traumi psicologici ogni volta...
 

Foglia

utente viva e vegeta
No, infatti trovo la frase fuoriluogo, lo sarebbe in una classe di sedicenni, a maggior ragione con delle 12nni.
Detto questo poteva essere una buona occasione per fare una bella discussione in classe e spiegare bene cosa c'è di sbagliato in una uscita del genere. Una occasione formativa. Invece di denunce e avvocati..
Detto questo la ragazza sentirà anche di peggio in vita sua. Se deve fare una denuncia e finire in cura per traumi psicologici ogni volta...
La famiglia della ragazza a quanto pare non ha sporto querela, ne' si è costituita parte civile. I fatti si riferiscono al 2017, e lei poco dopo ha cambiato scuola. A me pare grave non tanto la frase in sé, ma che un insegnante di cinquant'anni finga di mettersi sullo stesso piano di dodicenni, e che (ancor peggio) tra questi dodicenni si identifichi coi più scemi.
 

Foglia

utente viva e vegeta
No, infatti trovo la frase fuoriluogo, lo sarebbe in una classe di sedicenni, a maggior ragione con delle 12nni.
Detto questo poteva essere una buona occasione per fare una bella discussione in classe e spiegare bene cosa c'è di sbagliato in una uscita del genere. Una occasione formativa. Invece di denunce e avvocati..
Detto questo la ragazza sentirà anche di peggio in vita sua. Se deve fare una denuncia e finire in cura per traumi psicologici ogni volta...
Mah. Vorrei sperare che la discussione la propongano non tanto all'esito di querele, ma di un provvedimento di licenziamento disciplinare. Lo lascerei pure io indenne da denunce, però disoccupato. Credo che sarebbe una buona base, per i ragazzi, per poterne discutere serenamente.
 

Brunetta

Utente di lunga data
No, infatti trovo la frase fuoriluogo, lo sarebbe in una classe di sedicenni, a maggior ragione con delle 12nni.
Detto questo poteva essere una buona occasione per fare una bella discussione in classe e spiegare bene cosa c'è di sbagliato in una uscita del genere. Una occasione formativa. Invece di denunce e avvocati..
Detto questo la ragazza sentirà anche di peggio in vita sua. Se deve fare una denuncia e finire in cura per traumi psicologici ogni volta...
E chi l’avrebbe dovuta fare la discussione se il la l’aveva dato l’insegnante?
 

Brunetta

Utente di lunga data
Proprio lui, occasione per scusarsi
Ma ti pare?
A uno che viene una battuta del genere con una bambina?
È chiaro che non solo non si rende conto dei limiti da tenere nel linguaggio, ma fa anche proiezione senza controllo.
Non dubito che ci siano dodicenni che si atteggiano in modo provocante, ma un adulto ed educatore deve aver chiaro con chi si sta rapportando. Non credo che in un colloquio con la madre della bambina, anche con atteggiamenti provocanti, si permetterebbe certe confidenze.
 

JON

Utente di lunga data
Ma ti pare?
A uno che viene una battuta del genere con una bambina?
È chiaro che non solo non si rende conto dei limiti da tenere nel linguaggio, ma fa anche proiezione senza controllo.
Non dubito che ci siano dodicenni che si atteggiano in modo provocante, ma un adulto ed educatore deve aver chiaro con chi si sta rapportando. Non credo che in un colloquio con la madre della bambina, anche con atteggiamenti provocanti, si permetterebbe certe confidenze.
Ha ragione Galimberti, a questi dovrebbe prima di dargli il ruolo dovrebbero fare test psicologici approfonditi.
 

Irrisoluto

Utente di lunga data
PEr me andrebbe distinto da un lato quanto diceva giustamente @feather sulla iperprotezione degli adolescenti: prima o poi bisogna confrontarsi col mondo in modo autonomo e a 12 anni secondo me sei già troppo grande per andare a sfogarti con la mamma per un battuta a sfondo sessuale- battuta che essendo appunto già grande hai colto perfettamente e che forse hai addirittura provocato.
Dall'altro, il tipo è evidentemente un incontinente, quindi un pessimo professore. Poi certo, bisogna vedere la situazione specifica, in genere l'accaduto reale arriva sui giornali un po' come la frase del gioco del telefono senza fili.
 

danny

Utente di lunga data
PEr me andrebbe distinto da un lato quanto diceva giustamente @feather sulla iperprotezione degli adolescenti: prima o poi bisogna confrontarsi col mondo in modo autonomo e a 12 anni secondo me sei già troppo grande per andare a sfogarti con la mamma per un battuta a sfondo sessuale- battuta che essendo appunto già grande hai colto perfettamente e che forse hai addirittura provocato.
Dall'altro, il tipo è evidentemente un incontinente, quindi un pessimo professore. Poi certo, bisogna vedere la situazione specifica, in genere l'accaduto reale arriva sui giornali un po' come la frase del gioco del telefono senza fili.
Sei serio?
E' un ambito scolastico: mi sembra corretto che un figlio comunichi con i genitori, anche e soprattutto per eventi di questo tipo.
Non stiamo parlando di una battuta tra coetanei, ma di un cinquantenne, uno della mia età, con un ruolo di insegnante, che fa una battuta oscena a una ragazzina.
Un pessimo modello, oltre che potenzialmente un pedofilo.
A me non verrebbe mai neanche in mente una roba del genere, e mia figlia e le sue amiche sono appunto in quella fascia di età.
Sulla iperprotezione, mi viene da ridere.
Non esiste: gli adolescenti sono lasciati soli quasi tutto il giorno, avendo a disposizione sia il mondo reale che quello virtuale, cioè molte più esperienze di quelle che potevamo fare noi alla loro età.
 

Foglia

utente viva e vegeta
Magari è stato solo un episodio isolato, una battuta uscita male. Prima di mettere su una strada uno, e potenzialmente la sua famiglia, ci penserei bene. Poi se è uno uso a queste uscite allora si, magari è meglio se non fa il docente
Una scuola non può permettersi di fare finta di niente, l'evitare provvedimenti sarebbe il peggiore biglietto da visita di quella stessa scuola. Tanto più perché intorno ne è uscita fuori una discreta baraonda. Però non so come dire: gli atteggiamenti e gli avvocati stanno da ambo le parti. Magari lui non ha mai detto niente, e la frase se la sono inventata un po' di ragazzini. Dai fatti mi sembra un po' improbabile, ma non di meno lui e' ben lontano dall'ammettere di averlo detto. Anche questa non è certo prova di responsabilità, anche perché dubito che ad ammetterlo finirebbe al gabbio... E siamo alle solite: rischierebbe più che altro il posto di lavoro. Le scuse due anni dopo (quando la ragazza ha cambiato scuola ed è passata pure oltre il fatto) credo che servano oramai a poco, non vedo perché debbano servire a lui.
 

JON

Utente di lunga data
PEr me andrebbe distinto da un lato quanto diceva giustamente @feather sulla iperprotezione degli adolescenti: prima o poi bisogna confrontarsi col mondo in modo autonomo e a 12 anni secondo me sei già troppo grande per andare a sfogarti con la mamma per un battuta a sfondo sessuale- battuta che essendo appunto già grande hai colto perfettamente e che forse hai addirittura provocato.
Dall'altro, il tipo è evidentemente un incontinente, quindi un pessimo professore. Poi certo, bisogna vedere la situazione specifica, in genere l'accaduto reale arriva sui giornali un po' come la frase del gioco del telefono senza fili.
Mettiamo per un momento che la bambina abbia smosso quel commento per un comportamento poco innocente e inusuale a quell'età, dove la mettiamo la professionalità di un insegnante? Quel professore ha fatto solo ulteriori danni, sempre ammettendo che già ce ne fossero in atto. Se invece avesse agito diversamente e con cognizione probabilmente avrebbe fatto solo del bene alla ragazzina.
 

JON

Utente di lunga data
A me dispiace solo di una cosa, ossia che per queste cazzate pagano anche quegli insegnanti che invece danno anima e passione per il proprio lavoro.
 

Foglia

utente viva e vegeta
A me dispiace solo di una cosa, ossia che per queste cazzate pagano anche quegli insegnanti che invece danno anima e passione per il proprio lavoro.
Saranno cazzate finché vuoi.
E intanto una classe le ha sentite.
E nella classe c'è pure stato chi si è sentito di ripeterle "perché tanto le ha dette per primo il prof.". E una ragazzina ha cambiato compagni, insegnanti e scuola.
 
Top