Sono diventata amante...

Conilnastrorosa

Utente di lunga data
Buonasera a tutti, mi presento, sono una ragazza giovane con tanto dolore alle spalle, ma che non smette mai di lottare, per tante situazioni di salute che ho vissuto sia in prima persona sia attualmente per una persona a me cara.
Diciamo che questo è il periodo più brutto della mia vita.
Prima di questa malattia la mia vita era meravigliosa con un lavoro splendido e una famiglia che mi ama, non esco con uomini da anni semplicemente perché non avevo incontrato la persona che mi faceva battere il cuore e ho avuto solo due fidanzati nella mia vita, avventure mai.
In questo periodo della mia vita l'ultimo dei miei pensieri era ritrovarmi in una situazione più grande di me, che non so gestire, e ho veramente bisogno di parlarne perché mi vergognerei a raccontarlo alle persone che mi sono intorno, mi sentirei "sporca" e so che questa cosa è di difficile comprensione, quindi lo scrivo qui, dove nessuno sa chi sono e può sinceramente darmi un opinione.
Questa persona della mia famiglia sta molto male, da anni, e nell'ultimo periodo le cose sono peggiorate e non so se ce la farà.
Non sono presuntuosa, ne superficiale ma so di essere una bella ragazza, molto corteggiata, notata per strada, con tante persone intorno che mi invitano anche solo per un caffè.
Ho iniziato a provare qualcosa per il medico che cura questa persona della mia famiglia. Non conoscevo la sua situazione sentimentale. Abbiamo iniziato a sentirci più spesso, a vederci più spesso per la situazione e quando ho accettato il suo invito a cena io ero già persa di lui, ed è stata in quell occasione che lui mi ha palesato di convivere ed avere una figlia.
Questa cosa mi ha spiazzata perché avevo lui in mente notte e giorno, e non sapevo già più che fare, ma ho evitato di far accadere qualunque cosa perché l'ultima cosa che voglio, è soprattutto, di cui ho bisogno adesso è soffrire anche per amore.
L'amore io l ho provato nella mia vita, so che cos è, e vorrei solo quello puro ed autentico, perché penso di meritarlo.
Ho già tante sofferenze nella mia vita. Fatto sta che in questo periodo (circa due mesi) ci siamo visti ogni giorno e abbiamo iniziato ad avere una storia.
È ci siamo visti anche solo per stare al duomo o per abbracciarci davanti a
Parco sempione, io gli ho detto con il cuore in mano che se io sono un diversivo nella sua vita preferirei che se ne andasse adesso perché io non mi sto divertendo e ne sono innamorata. Lui non mi ha mai detto di essere innamorato di me, ma mi ha giurato che lui anche per il lavoro che fa, e che lo lega in questo momento al mio nucleo familiare non mi prenderebbe mai in giro, perché mi ha vista piangere varie volte.
A parte questi momenti tristi lui è attratto fisicamente moltissimo da me forse come mai nessuno (io sono molto più giovane di lui) e mi ha giurato di non avere rapporti con la sua compagna (ma se anche non fosse così sicuramente non me lo verrebbe a dire).
Ora io devo partire per qualche mese, per uno stage per me molto importante.
Tornerò a casa meno, e ci sarà mia sorella a prendersi cura di questa situazione per il momento. Solo ieri gli ho drtto questa cosa che andrò via, per pensare e riflettere anche sulla situazione che si è creata con lui.
Lui mi ha detto che se fosse stato solo per lei se ne sarebbe già andato, ma che non sa come gestire la situazione per la figlia.
Io ho tanta tantissima paura, ci sono già dentro fino al collo.
Ho paura di restare impantanata in questa situazione e che poi non mi porta da nessuna parte e io ne sono innamorata profondamente, come non ho mai amato nessuno nella mia vita e lui lo sa benissimo.
Gli ho anche detto che sono pronta a stravolgere la mia vita per lui, se lo vorrà.
Ma non reggo già più la situazione. E sono soltanto due mesi. So che in questi due mesi abbiamo costruito tanto per il tempo breve che è stato, lui con me è perfetto.
È tutto ciò che ho sempre cercato in un uomo, è dolce, comprensivo, mi guarda in silenzio arrossisce, mi fa delle sorprese, dopo averlo fatto mi coccola tanto, ci addormentiamo anche insieme cosa che io non avevo ancor mai fatto con nessuno, lo trovo molto intimo.
Quando io e lui stiamo fisicamente insieme (quasi tutte le volte che ci vediamo) ci desideriamo follemente e nulla è tabu, viviamo il momento in un modo passionale.
E poi lui la sera torna a casa, e io la notte mi sveglio e piango.
Piango perché.... Ora che ci siamo salutati, lui mi ha raccontato che lei e lui non hanno un grande rapporto, che stanno insieme solo per la figlia, che è capitata e che è stata fortemente voluta da lui e non da lei... (lei ora è in vacanza con le amiche e ha lasciato lui un mese da solo con la figlia) ecco io volevo dire che non sempre chi è "amante" è quella persona poco di buono che vuole rovinare una famiglia e che la povera moglie é a casa a stirargli le camicie...
La scorsa settimana ho ascoltato una telefonata tra loro due, perché lui voleva venire con me a Parigi due giorni e se lei fosse rientrata prima di un giorno sarebbe stato possibile. Non gli ha detto che doveva andare con me a Parigi ma che aveva un impegno. Lei non ha voluto sentire ragioni.
Dall' inizio questa figlia è stata fortemente voluta da lui, ed è lui che la cresce, con i suoi genitori per lo più. Quindi mi ha esplicitamente detto.
Se la lascio, io voglio mia figlia con me.
Tu verresti a vivere con me e lei?
La figlia ha 10 anni.
Questa domanda mi ha spiazzata.... Io ho 28 anni. Il mio sogno è avere un matrimonio e un figlio. Non credo lui voglia ulteriori figli ma non ne abbiamo parlato.... Lei da quanto ho capito gli darebbe l'affido... Ma entrare in una situazione del genere sarebbe per me davvero tanto grande...
Lui ha 14 anni più di me.
Tutte le volte che lo facciamo io gli dico di amarlo, lui non mel'ha mai detto. Mi ha drtto che con le parole non è bravo quanto me... Ma che cerca di dimostrarmi quanto ci tiene. Io sto malissimo, piango, mi alzo di notte piango, immagino lei e lui che fanno l'amore, l'ho drtto anche a lui che faccio questi sogni e lui mi dice di stare tranquilla.
Il particolare che ho dimenticato di aggiungere.... È che dovrei anche cambiare città per lui, e cioè ritrovarmi a Milano.
Io sono di Gorizia.... Ora siamo appoggiati a Milano per le cure di questa persona che sta male a casa....
Non so che fare, ho paura. Ho paura che lui magsri e in crisi di mezza età e con me vede la ragazza giovane bella innamorata e fragile. Anche se ne sto passando tante so di essere più fragile in questo momento della mia vita. Non voglio manco pensare che lui si stia approfittando di questo, ma in passato ho vissuto una situazione simile (con un single) e mi è stato detto che era troppo attratto fisicamente da me e non è riuscito a resistere ma finiva li.
Questa è la storia della mia vita.
Un momento delicato dove mi ritrovo a fare l'amante.
Dove ho altri pensieri per la testa, più importanti e dove vorrei anche certezze da parte sua. Per il fatto che lui ha questa figlia e fuori discussione che venga lui a Gorizia. Dovrei lasciare tutto io.
Perché non mi dice ti amo? Si sta solo divertendo? Vi ripeto tra di noi il sesso è stupefacente, mai è stato così per me.
E gli uomini quando sono attratti così tanto non ragionano più, questa è la mia paura. E poi sarà vero che con lei ci dorme accanto e non ci fa nulla? Con la passione e l'intensità che ci mette con me... È possibile che lui dorma in slip accanto a un altra donna e non ci fa nulla?
Io mi sveglio di notte e li penso a fare l'amore. Lei l'ho anche conosciuta, ed è una bella donna. Cosa mi consigliate? Devo credergli? E fino a che punto?
 

perplesso

Administrator
Staff Forum
2 mesi sono pochini per prendere decisioni irrevocabili. e tu non sei assolutamente lucida. non sono un medico, ma considera che se la vostra relazione uscisse fuori, lui rischia dal punto di vista professionale.

sto stage dove lo dovresti fare?
 

Reginatriste72

Utente di lunga data
Anche io la penso come Perplesso, due mesi sono pochi per prendere queste decisioni che potrebbero cambiare la tua vita, sei innamorata e la fretta è una pessima consigliera. Lo stage potrebbe aiutarti a capire cosa vuoi tu e cosa vuole lui.
 

ionio36

Utente di lunga data
Sei molto fragile in questo periodo. Devi sapere che non puoi pretendere nulla di concreto e che molto probabilmente questa storia farà molto male a te più che a lui.
Mi dispiace che tu sia così affamata di amore, da credere a delle bugie così ovvie.
 

Lostris

Utente Ludica
Due mesi… tante volte anche anni contano poco, figurati due mesi.
Non sono niente, praticamente nemmeno vi conoscete.

Non per essere banale… ma non ti dice ti amo perché non ti ama.
Probabilmente nemmeno se te lo dicesse.. ma non si pone la questione.

Non so se ti sta prendendo in giro, però è certo che tu non sia nelle condizioni di prendere decisioni riguardo al tuo futuro in relazione a lui.

Rispetta i tuoi progetti e prova a vedere se resta qualcosa tra voi che resiste al tempo e a questa tua bolla di bisogno e sofferenza.
Dai più peso ai fatti che alle parole.
 

Jacaranda

Utente di lunga data
Cara,
Lui si e’ comportato in maniera deontologicamente deprecabile.
Ogni medico sa (perche glielo insegnano), che in questi casi si può’ verificare un transfert e che una piu’ giovane e fragile e’ estremamente manipolabile. A prescindere quindi dall’autenticita’ o meno dei suoi rossori e’ una cosa che non si dovrebbe fare e basta.
Ma forse non sei nemmeno la prima.
Ora..ti vedi orientata a famiglia e progetti dopo due mesi con un uomo impegnato con famiglia a seguito… questo non e’ un buon inizio.
Non pensare che poverino stia soffrendo per una situazione di profonda crisi con un’arpia a casa…pensa solo che anche se fosse, ha dato sfogo a suoi bisogni non tutelando i tuoi.
Questo e’ l’unico dato di fatto inoppugnabile. Attenzione non è che non l’ha fatto perche’ sei talmente irresistibile che non è riuscito a non corteggiarti nonostante i suoi immensi valori.
Pensaci
Piu’ tempo passa e piu’ lo schianto sara’ brutale,
 

Marjanna

Utente di lunga data
Benvenuta @Conilnastrorosa
a 28 anni sei giovane per avere un passato con problemi di salute.
Anche io ne ho avuti. Nel mio percorso ci sono stati anni dove la data più importante era quella fissata su un calendario, in cui avrei fatto tal visita o tal esame.

Quando si compiono tanti chilometri, per andare in altri ospedali, in qualche "centro di eccellenza", sono viaggi della speranza.
La persona di cui parli, mi viene da pensare che è qualcuno a te molto vicino, altrimenti non saresti parte di questo viaggio.
Ti chiedo: per te un medico, una persona che ha quel tipo di formazione, la guardi con occhio diverso rispetto ad altre persone? La scruti di più?
 

Foglia

utente viva e vegeta
Benvenuta!
Se lui, per separarsi, ha bisogno di sapere DA TE se ci saresti a costruire una famiglia con Lui, non buono ;)
Ha 42 anni, non è un pupattolo, e dovrebbe sapere bene, in primo luogo, se intenda o meno separarsi A PRESCINDERE dalle alternative che ha.

Fallo tu ;) : continua la tua vita, nella tua città, con il tuo lavoro e... stai a guardare ciò che fa. Non fargli pressioni perché lasci "per te", sarebbe il presupposto più sbagliato per costruire una relazione.
Personalmente diffido abbastanza da chi vomita addosso a una amante tutte le magagne della relazione principale (ovviamente sempre colpa della compagna e mai sua! 😜). Molto spesso è una auto assoluzione che chi tradisce si dà ;) Ma se andassi a scavare più a fondo, ti accorgeresti che quel "mostro" della compagna è la persona con cui ha scelto di fare un figlio, ed è la persona con cui dorme accanto.
Ad ogni buon conto guarda ai fatti: sei un'amante :)
Fatti la tua vita e, fin tanto che sta bene a te, quando puoi frequentalo. Se lui vorrà cambiare assicurati che lo faccia A PRESCINDERE DA TE ;), e.... se davvero dovesse lasciare la family (forse una possibilità su 100) pensaci bene tu, prima di lasciare la tua città e il tuo lavoro per impelagarti con uno che ha già una figlia. Ne deve valere la pena, ma per te non è certo come trasferirsi di 100 mt. per una prova di convivenza dove, se non funziona, fai altri 100 mt. e il problema si risolve.
Ah: nel frattempo in cui siete amanti (è lui magari giurera' e spergiurera' di lasciare la compagna ma...." un attimo ancora, non trovo le parole, lei vuole il collocamento prevalente della figlia, ieri l'altro siamo tornati a scopare, mi sento in colpa" ecc. ecc. :D : sappi che son tutte FREGNACCE ) fatti la tua vita. Non fare l'errore di star lì a sua disposizione. E fagli muovere il culo se ti vuole vedere, capirai da lì se è tanto in crisi con la compagna ;)
Ma soprattutto non ti precludere la frequentazione di altre persone, che non è certo perché scopi con uno da due mesi, impegnato, grandicello e smaliziato, che tu non sia più single ;)
Single, giovane, carina, corteggiata: non fare la fine di sentirti "impegnata", se al tuo sentire dovessi constatare che non corrispondono i fatti (è con ogni probabilità così sarà). E dove non corrispondessero, va bene l'avventura, ma evita proprio di perderci la testa, insomma rinsavisci :D .

In bocca al lupo ovviamente per la salute di chi ti sta a cuore :)
 

Conilnastrorosa

Utente di lunga data
Siete stati in tanti già a rispondermi, e vi ringrazio, perché vi ripeto questa situazione mi sta facendo impazzire. Lo stage è momentaneo, non mi darà possibilità lavorative li, nel senso è un corso di aggiornamento per il mio lavoro che mi farà crescere professionalmente ma io il lavoro cel'ho a Gorizia e va anche a gonfie vele. Io ho cercato di essere il più chiara possibile riguardo la mia situazione perché si, so di non essere totalmente lucida, sto anche prendendo psicofarmaci per dormire, pochi, ma comunque ne sto prendendo. Il periodo è quello che è.
Lui non l'ho visto con gli occhi di un "eroe", so che cos è il transfer perché quando sono stata male io ho capito che puoi legarti all'idea di medico chiunque esso sia bastano un po' di attenzioni... Ma all'epoca nonostante i miei 20 anni capii che sarebbero stati soltanto dei momenti e null'altro e non ho mai fatto accadere nulla.
Non sono affamata d'amore come ho letto da qualcuno, ho sottolineato già che sono anni che non frequento nessuno proprio perché ho un mio equilibrio che ho raggiunto in anni di psicoterapia, non cerco avventure, né sofferenze. E oggi ancora di più. Io, sarò anche scema ma credo che se lui si sia esposto così tanto qualcosa per me lo prova e anche forte, perché so che anche lavorarivamente parlando per lui è un rischio grande. Tuttora gestisce la situazione di questa persona a me cara e mi ha detto che per lui è molto difficile farlo perché si sente coinvolto dalla situazione, per me trovarmi in tutto questo è grande, tanto grande però si devo guardare in faccia alla realtà, non mi ha drtto che è innamorato perché non lo è?
Lo stage lo farò a Roma.
Forse un po' di tempo lontani ci aiuterà a capire cosa davvero proviamo, soprattutto cosa prova lui... Ieri mi ha detto che già gli mancavo, io ho paura di soffrire ancora di più di quanto già lo stia facendo.
Voi che fareste?

Ho visto dei porno iniziare così.
La risposta più triste che mi potessi dare.

Cara,
Lui si e’ comportato in maniera deontologicamente deprecabile.
Ogni medico sa (perche glielo insegnano), che in questi casi si può’ verificare un transfert e che una piu’ giovane e fragile e’ estremamente manipolabile. A prescindere quindi dall’autenticita’ o meno dei suoi rossori e’ una cosa che non si dovrebbe fare e basta.
Ma forse non sei nemmeno la prima.
Ora..ti vedi orientata a famiglia e progetti dopo due mesi con un uomo impegnato con famiglia a seguito… questo non e’ un buon inizio.
Non pensare che poverino stia soffrendo per una situazione di profonda crisi con un’arpia a casa…pensa solo che anche se fosse, ha dato sfogo a suoi bisogni non tutelando i tuoi.
Questo e’ l’unico dato di fatto inoppugnabile. Attenzione non è che non l’ha fatto perche’ sei talmente irresistibile che non è riuscito a non corteggiarti nonostante i suoi immensi valori.
Pensaci
Piu’ tempo passa e piu’ lo schianto sara’ brutale,
Grazie. Di cuore. È la paura più grande che ho. Ho paura che lui sia un uomo di mezza età magari in crisi attratto da me che sono "giovane e bella". Lui non è il prototipo di bell'uomo o persona curata, è una persona normale che per strada diciamo non mi sarei girata a guardare, ma non mi sono innamorata della sua estetica. Ma non vorrei pensare che lui si stia approfittando della mia fragilità...

Benvenuta @Conilnastrorosa
a 28 anni sei giovane per avere un passato con problemi di salute.
Anche io ne ho avuti. Nel mio percorso ci sono stati anni dove la data più importante era quella fissata su un calendario, in cui avrei fatto tal visita o tal esame.

Quando si compiono tanti chilometri, per andare in altri ospedali, in qualche "centro di eccellenza", sono viaggi della speranza.
La persona di cui parli, mi viene da pensare che è qualcuno a te molto vicino, altrimenti non saresti parte di questo viaggio.
Ti chiedo: per te un medico, una persona che ha quel tipo di formazione, la guardi con occhio diverso rispetto ad altre persone? La scruti di più?

Hai esattamente compreso la situazione in cui mi trovo. Mi auguro che tu stia bene adesso e che quello che hai vissuto sia solo un brutto ricordo.
Noi, nonostante l'eccellenza del centro, mesi a Milano e tanto amore è probabile che non riusciremo neanche a far sì che guarisca.
Comunque io all'inizio non l'ho guardato come un ipotetico amore, questa situazione ovviamente mi ha fatto legare di più, abbiamo iniziato a sentirci, mi ha invitato a cena e io mi sono ritrovata così.

Benvenuta!
Se lui, per separarsi, ha bisogno di sapere DA TE se ci saresti a costruire una famiglia con Lui, non buono ;)
Ha 42 anni, non è un pupattolo, e dovrebbe sapere bene, in primo luogo, se intenda o meno separarsi A PRESCINDERE dalle alternative che ha.

Fallo tu ;) : continua la tua vita, nella tua città, con il tuo lavoro e... stai a guardare ciò che fa. Non fargli pressioni perché lasci "per te", sarebbe il presupposto più sbagliato per costruire una relazione.
Personalmente diffido abbastanza da chi vomita addosso a una amante tutte le magagne della relazione principale (ovviamente sempre colpa della compagna e mai sua! 😜). Molto spesso è una auto assoluzione che chi tradisce si dà ;) Ma se andassi a scavare più a fondo, ti accorgeresti che quel "mostro" della compagna è la persona con cui ha scelto di fare un figlio, ed è la persona con cui dorme accanto.
Ad ogni buon conto guarda ai fatti: sei un'amante :)
Fatti la tua vita e, fin tanto che sta bene a te, quando puoi frequentalo. Se lui vorrà cambiare assicurati che lo faccia A PRESCINDERE DA TE ;), e.... se davvero dovesse lasciare la family (forse una possibilità su 100) pensaci bene tu, prima di lasciare la tua città e il tuo lavoro per impelagarti con uno che ha già una figlia. Ne deve valere la pena, ma per te non è certo come trasferirsi di 100 mt. per una prova di convivenza dove, se non funziona, fai altri 100 mt. e il problema si risolve.
Ah: nel frattempo in cui siete amanti (è lui magari giurera' e spergiurera' di lasciare la compagna ma...." un attimo ancora, non trovo le parole, lei vuole il collocamento prevalente della figlia, ieri l'altro siamo tornati a scopare, mi sento in colpa" ecc. ecc. :D : sappi che son tutte FREGNACCE ) fatti la tua vita. Non fare l'errore di star lì a sua disposizione. E fagli muovere il culo se ti vuole vedere, capirai da lì se è tanto in crisi con la compagna ;)
Ma soprattutto non ti precludere la frequentazione di altre persone, che non è certo perché scopi con uno da due mesi, impegnato, grandicello e smaliziato, che tu non sia più single ;)
Single, giovane, carina, corteggiata: non fare la fine di sentirti "impegnata", se al tuo sentire dovessi constatare che non corrispondono i fatti (è con ogni probabilità così sarà). E dove non corrispondessero, va bene l'avventura, ma evita proprio di perderci la testa, insomma rinsavisci :D .

In bocca al lupo ovviamente per la salute di chi ti sta a cuore :)
Grazie per la risposta così esaustiva e reale. Ho bisogno proprio di questo genere di parole che mi fanno guardare in faccia alla realtà.
Spero che stare in un altra città per un po' che tra l'altro non conosco mi possa aiutare a staccare la mente.

(spero che lui verrà da me dicendomi che è innamorato in realtà e che senza di me non può stare)

Io si mi sento impegnata, già prima non davo molto spago in generale ma ora proprio a parte che in una situazione "normale" con quel problema che ho a casa non esco ormai da mesi, non mi sarei messa a frequentare nessuno.
Lui è geloso, io gli ho detto e se dormissi io con un altro la notte?
Lui mi ha detto che uscirebbe pazzo.
Io gli ho detto che tanto non accade, che non ho mai amato nessuno come lui.

Poi mi raffreddo, ho questi slanci dove gli dico queste cose, poi magari in alcuni giorni mi sveglio piangendo e divento fredda.
Ho paura di farmi del male ma al tempo stesso non voglio rinunciare a lui.
Dopo quanto tempo io posso capire in che direzione stiamo andando....?
 

CIRCE74

Utente di lunga data
Sei giovane...per te questi sono anni importanti, stai costruendoti le basi per la tua vita futura....lui ha già una vita "fatta"....partendo da questo posso solo dirti che se lui fosse innamorato di te dovrebbe pensare prima di tutto al tuo benessere, dovrebbe farsi un po' da parte per permetterti di portare avanti i tuoi programmi...le relazioni dovrebbero arricchire, chi ti sta accanto chiedendoti di rinunciare al tuo progetto di vita in nome del suo grande amore non ti vuole poi così bene.
Prenditi tempo, pensa ai tuoi progetti lavorativi e porta avanti i tuoi sogni...una persona che ci tiene veramente a te sa aspettare, se ne vale la pena ti resterà comunque accanto.
 

ionio36

Utente di lunga data
Siete stati in tanti già a rispondermi, e vi ringrazio, perché vi ripeto questa situazione mi sta facendo impazzire. Lo stage è momentaneo, non mi darà possibilità lavorative li, nel senso è un corso di aggiornamento per il mio lavoro che mi farà crescere professionalmente ma io il lavoro cel'ho a Gorizia e va anche a gonfie vele. Io ho cercato di essere il più chiara possibile riguardo la mia situazione perché si, so di non essere totalmente lucida, sto anche prendendo psicofarmaci per dormire, pochi, ma comunque ne sto prendendo. Il periodo è quello che è.
Lui non l'ho visto con gli occhi di un "eroe", so che cos è il transfer perché quando sono stata male io ho capito che puoi legarti all'idea di medico chiunque esso sia bastano un po' di attenzioni... Ma all'epoca nonostante i miei 20 anni capii che sarebbero stati soltanto dei momenti e null'altro e non ho mai fatto accadere nulla.
Non sono affamata d'amore come ho letto da qualcuno, ho sottolineato già che sono anni che non frequento nessuno proprio perché ho un mio equilibrio che ho raggiunto in anni di psicoterapia, non cerco avventure, né sofferenze. E oggi ancora di più. Io, sarò anche scema ma credo che se lui si sia esposto così tanto qualcosa per me lo prova e anche forte, perché so che anche lavorarivamente parlando per lui è un rischio grande. Tuttora gestisce la situazione di questa persona a me cara e mi ha detto che per lui è molto difficile farlo perché si sente coinvolto dalla situazione, per me trovarmi in tutto questo è grande, tanto grande però si devo guardare in faccia alla realtà, non mi ha drtto che è innamorato perché non lo è?
Lo stage lo farò a Roma.
Forse un po' di tempo lontani ci aiuterà a capire cosa davvero proviamo, soprattutto cosa prova lui... Ieri mi ha detto che già gli mancavo, io ho paura di soffrire ancora di più di quanto già lo stia facendo.
Voi che fareste?
Ti faccio i migliori auguri, sinceramente.
Spero tu possa trovare un po' di serenità, in mezzo a tanta sofferenza.
Comunque da quello che leggo,sei una donna forte anche se in un periodo in cui sei più vulnerabile.
 

spleen

utente ?
Non sono affamata d'amore come ho letto da qualcuno, ho sottolineato già che sono anni che non frequento nessuno proprio perché ho un mio equilibrio che ho raggiunto in anni di psicoterapia, non cerco avventure, né sofferenze. E oggi ancora di più.

Voi che fareste?
Benvenuta nel forum.
Cosa aveva provocato in passato l'esigenza della psicoterapia? Se è possibile saperlo? La malattia della persona a te vicina?
In ogni caso a me sembri molto fragile, di fondo. Come ci fossero degli irrisolti da prima.

Se guardo a lui, onestamente, per come lo hai raccontato non mi sembra molto corretto. Deontologicamente come già qualcuno ti ha detto non si è comportato con correttezza. Tutte le scuse ed i suoi racconti su sua moglie e sul fatto che non hanno più rapporti a me sembrano un copione che qui dentro avremo sentito decine e decine di volte.
Ma al di là di quello, secondo me ti stai raccontando da te stessa una grande bugia, se non sei lucida, come tu stessa avrai capito, come fai a pensare concretamente che su questa tua infatuazione si possa costruire un rapporto duraturo?
 

ologramma

Utente di lunga data
ricordate che anche i dottori sono uomini quindi ci può essere che la ragazza vedendolo curare un parente rimanga presa da lui , ne ho conosciuti più di qualcuno che aveva l'amante , solo per la sua giovane età gli dico vacci piano che non è la strada giusta e non dar retta alle sue giustificazioni siamo inaffidabili:p
Ben arrivata in questa valle di lacrime , ma poi perchè il nastro rosa? Non poteva essere rosso?
Scherzo
 

Conilnastrorosa

Utente di lunga data
Ho scelto questo nick perché è una canzone che lui mi ha dedicato.
Mi sento meno sola e meno "giudicata" scrivendo qui, perché vi ripeto non era nella mia mente entrare in una situazione del genere. Io ho parlato con lui a cuore aperto.
Gli anni di psicoterapia li ho affrontati dopo la mia malattia, grave, che mi ha fatto vedere la morte con gli occhi. Ora sto bene di salute ma quelle esperienze ti cambiano profondamente la vita e ti fanno rendere conto di quanto sia bella e apprezzabile la vita, anche un semplice caffè con un amica che in questi mesi mi è mancato è importante.
La vicinanza delle persone vicine che si, ci sono state, ma a distanza.
A Milano l'unico punto di riferimento è stato lui ed è stata questa lunga degenza a permetterci di viverci tutti i giorni, ma quella non è la mia vita, è un periodo di passaggio, legato a cose brutte e tristi che mi auguro terminerà presto e nel migliore dei modi.
Svariate volte gli ho anche detto che se io accantonavo anche solo per un paio di ore la mia situazione per stare con lui è perché ci tengo e tanto. Come mai con nessuno al mondo.
Sono stata sincera dall'inizio, da quando ho saputo la sua situazione, ma poi vedendoci tutti i giorni è capitato tutto questo, che non mi aspettavo e che mi faceva tornare a casa con il sorriso, se penso a lui sorrido.
Lui si incanta a guardarmi, mi dice che sono tanto donna, tanto forte, che non ha mai trovato nella sua vita una persona come me. Una sera sono svenuta, perché si sto bene, ma gli strascichi della mia malattia sono che in momenti particolarmente stressanti crollo e lo faccio abbandonandomi a delle forti crisi che mi fanno poi svenire e lui era con me e mi ha fatto stare meglio e mi ha anche detto se volevo fare un controllo da un suo collega,ma io mi curo a Gorizia e so che sto bene ma che è stato solo stress.
Io penso che più della sincerità dei miei occhi è delle mie parole non esista nulla, se una persona più giovane di tanto, ti dice guarda io sono non mi sto divertendo, sono in un periodo fragile, sono innamorata e lui continua a voler vivere la cosa o ci tiene davvero o se sta giocando è veramente squallido, non ci vorrei pensare a questo.
Quando camminiamo per strada e mi guarda qualcun altro lui mi stringe forte e mi dice che è geloso e che sono solo sua.
Non lo so dove mi porterà tutto questo, vorrei delle certezze da parte sua. Sarei pronta ad accantonare la mia vita per lui (non ora, perché non ho la situazione a casa che me lo permette) però lo farei.
Però ecco penso... Che se lui sta così male con lei si dovrebbe allontanare da lei a prescindere da me, e che se vivono insieme tanto male non ci sta.
Io quando stavo male con la persona con cui stavo l'ho lasciato subito, mi mancava l'aria.
Adesso comunque ho deciso di tornare sulle mie, gli ho detto ciò che provo, sa quello che sto vivendo, e quello che dovrò affrontare. Mi farà bene distaccarmi fisicamente da lui, se lui vorrà verrà a cercarmi a Roma. E se non dovesse farlo... Sarò stata per lui un abbaglio, un raggio di sole in una vita "monotona".... È piano piano mi riprenderò, d'amore non si muore....
È chi meglio di me che ha superato un tumore può dirlo?
Spero non sarà così... Gli ho dato anima e corpo. A volte non è il tempo materiale ma l'intensità con la quale vivi le cose.
Poi tanti dicono che gli uomini si innamorano in assenza, e noi donne in presenza.
Bhe forse questo stage è arrivato in un momento della mia vita dove devo tornare a lavorare su me stessa, che ho accantonato da 6 mesi per dedicarmi totalmente al "benessere" di questa mia persona cara. Non vedo più nulla con lucidità...
 

Conilnastrorosa

Utente di lunga data
Lui si sta "approfittando della tua fragilità " nella misura in cui tu ti stai "approfittando della sua......" (?)

(Compito in classe)
È io di cosa dovrei approfittarmi... Piango notte e giorno, ho una persona che è grave di salute, mi ritrovo lontano da casa, dal mondo innamorata di una persona impegnata... Non sono stata io a cercare lui...
 

Conilnastrorosa

Utente di lunga data
Un'altra cosa che penso spesso. È che un giorno dopo averlo fatto lui ha pianto.
Io gli ho chiesto se piangeva per i sensi di colpa, lui mi ha drtto che piangeva perché ha paura di questa situazione.
Che significa?
 

Skorpio

Utente di lunga data
È io di cosa dovrei approfittarmi... Piango notte e giorno, ho una persona che è grave di salute, mi ritrovo lontano da casa, dal mondo innamorata di una persona impegnata... Non sono stata io a cercare lui...
Lo devi dire tu, mica noi.

In tutto c'è un dare/avere.. ma sta a te gettare il cuore oltre l'ostacolo

Sull'ultima frase..
Lui ha cercato te e tu ti sei fatta trovare, quindi in qualche misura lo aspettavi.

Prova a scendere dal palco della vittima predestinata, c'è troppa nebbia lassù
 

ologramma

Utente di lunga data
Un'altra cosa che penso spesso. È che un giorno dopo averlo fatto lui ha pianto.
Io gli ho chiesto se piangeva per i sensi di colpa, lui mi ha drtto che piangeva perché ha paura di questa situazione.
Che significa?
ora è preso da te , capitato a tutti quando si è all'inizio di un tradimento , ma poi nel piatto della bilancia peseranno le due situazioni e spesso ,ma quasi sempre, si rimane dove si è costruita la coppia se non si sta male .
nel tuo caso è meglio che ti separi non è salutare , bello, e non ti fa iniziare una nuova vita , so che ti frena il figlio insieme e mi sembra che lavoriate insieme altro scoglio se non puoi diversificare
 
Top