Riuscirò ad innamorarmi nuovamente?

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old Airforever

Guest
Riuscirò ad innamorarmi nuovamente?

Buondì e buona domenica a tutti.
Mi è difficile scrivere quel che ho in mente (ve ne sarete già accorti)...cerco di provarci e, se mi dovessi un poco dilungare...mandatemi pure al diavolo.
Dunque: se la mia prima fidanzata (a parte le fidanzatine giovanili) non m'avesse tradito, ora saremmo ancora insieme. Sono certo di questa cosa perchè, è da una anno e 5 mesi che ci siamo divisi e, dopo questa divisione mi è capitato solo un "fidanzamento", durato poco più di due mesi (quello con l'assistente di volo, per capirci). Dalla fine di quest'ultimo, più nulla. Qualche fanciulla si è fatta avanti ma non ho accettato perchè ho "imparato" a dire un netto "NO" quando non ho manco un briciolo di garanzia da subito, in partenza. E se m'avessero dato garanzie, vi confido che non provavo nulla, nonostante fossero ragazze carine.
E se anche la seconda fidanzata non m'avesse tradito, a quest'ora sarei ancora con lei anche se, sinceramente già li non provavo più quella sensazione provata anni or sono con la prima fanciulla.
Ora mi chiedo: riuscirò mai ad innamorarmi di nuovo? A trovare una ragazza che mi fa impazzire, battere il cuore a 1000 e ad avere lo stomaco che si stringe (fastidiosa sensazione ma bella)? Credo proprio di no, perchè con tutte le fanciulle che già vedevo quando ero fidanzato, non ce nè mai stata una che avesse provocato in me uno sbandamento.
Ed ora che sono single, idem: vedo molte belle fanciulle ma...in realtà non mi piace nessuna.
Faccio paura anche a me stesso, quando rileggo i miei interventi...non si capisce una mazza...scusate, eh...
M
 

Lettrice

Utente di lunga data
Ma si che la troverai... se smetti di cercarla!!!

Buona domenica Air
 
O

Old fabrizio56

Guest
Buondì e buona domenica a tutti.
Mi è difficile scrivere quel che ho in mente (ve ne sarete già accorti)...cerco di provarci e, se mi dovessi un poco dilungare...mandatemi pure al diavolo.
Dunque: se la mia prima fidanzata (a parte le fidanzatine giovanili) non m'avesse tradito, ora saremmo ancora insieme. Sono certo di questa cosa perchè, è da una anno e 5 mesi che ci siamo divisi e, dopo questa divisione mi è capitato solo un "fidanzamento", durato poco più di due mesi (quello con l'assistente di volo, per capirci). Dalla fine di quest'ultimo, più nulla. Qualche fanciulla si è fatta avanti ma non ho accettato perchè ho "imparato" a dire un netto "NO" quando non ho manco un briciolo di garanzia da subito, in partenza. E se m'avessero dato garanzie, vi confido che non provavo nulla, nonostante fossero ragazze carine.
E se anche la seconda fidanzata non m'avesse tradito, a quest'ora sarei ancora con lei anche se, sinceramente già li non provavo più quella sensazione provata anni or sono con la prima fanciulla.
Ora mi chiedo: riuscirò mai ad innamorarmi di nuovo? A trovare una ragazza che mi fa impazzire, battere il cuore a 1000 e ad avere lo stomaco che si stringe (fastidiosa sensazione ma bella)? Credo proprio di no, perchè con tutte le fanciulle che già vedevo quando ero fidanzato, non ce nè mai stata una che avesse provocato in me uno sbandamento.
Ed ora che sono single, idem: vedo molte belle fanciulle ma...in realtà non mi piace nessuna.
Faccio paura anche a me stesso, quando rileggo i miei interventi...non si capisce una mazza...scusate, eh...
M

Ciao Air buona Domenica anche a te, la domanda che ti poni ed alla quale dai una risposta negativa, è di quelle da 1 milione di euro.... chi può dire cosa ci riserva il futuro ? Nessuno lo sa e la vita molto spesso ci sorprende con cose che nemmeno una sviluppatissima fantasia ci farebbe immaginare.

Credo che il tuo timore di non poterti più innamorare, sia dovuto al fatto che non sei ancora riuscito a metabolizzare le ferite che hai subito nel passato... giusto ieri scrivevo che un sano fatalismo, un riuscire ad accettare quello che ci accade, è di grande aiuto per la nostra vita.

Naturalmente posso sbagliarmi, ma credo fermamente che solo chiudendo con quello che in passato ci ha ferito, ci aiuti ad affrontare il futuro con rinnovato ottimismo e.....perché no..... con la voglia di innamorarsi di nuovo.


Un abbraccio

Fabrizio
 
C

cat

Guest
sei stato scottato da quel tradimento e il tuo cuore è chiuso a guscio.
non so quanle sia il modo per venirne fuori.
sei giovane però per pensare che tu non ti innamorerai più.
a volte si conoscono persone e il tutto non parte da un colpo di fulmine ma piano piano.
perchè dire no a queste forme di amore che pur poi alla fine si rivelano storie importanti?
 

Fedifrago

Utente di lunga data
Buondì e buona domenica a tutti.
Mi è difficile scrivere quel che ho in mente (ve ne sarete già accorti)...cerco di provarci e, se mi dovessi un poco dilungare...mandatemi pure al diavolo.
Dunque: se la mia prima fidanzata (a parte le fidanzatine giovanili) non m'avesse tradito, ora saremmo ancora insieme. Sono certo di questa cosa perchè, è da una anno e 5 mesi che ci siamo divisi e, dopo questa divisione mi è capitato solo un "fidanzamento", durato poco più di due mesi (quello con l'assistente di volo, per capirci). Dalla fine di quest'ultimo, più nulla. Qualche fanciulla si è fatta avanti ma non ho accettato perchè ho "imparato" a dire un netto "NO" quando non ho manco un briciolo di garanzia da subito, in partenza. E se m'avessero dato garanzie, vi confido che non provavo nulla, nonostante fossero ragazze carine.
E se anche la seconda fidanzata non m'avesse tradito, a quest'ora sarei ancora con lei anche se, sinceramente già li non provavo più quella sensazione provata anni or sono con la prima fanciulla.
Ora mi chiedo: riuscirò mai ad innamorarmi di nuovo? A trovare una ragazza che mi fa impazzire, battere il cuore a 1000 e ad avere lo stomaco che si stringe (fastidiosa sensazione ma bella)? Credo proprio di no, perchè con tutte le fanciulle che già vedevo quando ero fidanzato, non ce nè mai stata una che avesse provocato in me uno sbandamento.
Ed ora che sono single, idem: vedo molte belle fanciulle ma...in realtà non mi piace nessuna.
Faccio paura anche a me stesso, quando rileggo i miei interventi...non si capisce una mazza...scusate, eh...
M

Buona domenica anche da parte mia air.

Una cosa mi ha colpito in ciò che dici: la necessità di garanzie!


Guarda che non ci son ragazze con i bollini blu in fronte, e non vivere, aspettare la donna della nostra vita che si presenti col certificato sentimentale in ordine è spesso un'inutile attesa.

E' come rompersi una gamba, non puoi pretendere di fare i 100 in 10 netti appena togli il gesso...ma se non riinizi almeno a camminare...
 

dererumnatura

Utente di lunga data
Buona domenica anche da parte mia air.

Una cosa mi ha colpito in ciò che dici: la necessità di garanzie!


Guarda che non ci son ragazze con i bollini blu in fronte, e non vivere, aspettare la donna della nostra vita che si presenti col certificato sentimentale in ordine è spesso un'inutile attesa.

E' come rompersi una gamba, non puoi pretendere di fare i 100 in 10 netti appena togli il gesso...ma se non riinizi almeno a camminare...
concordo.
capisco che tu sia rimasto scottato da due fanciulle la cui condotta non è stata proprio corretta....ma a che serve ora squadrare tutte le donne che incontri e senza dar loro la possibilità di farsi conoscerle bollarle come ' serie' o 'non serie'.In base a cosa lo giudichi??

Ad ogni modo mi permetto di dare una mia lettura personale....non credo che sia questa la motivazione per il fatto che non trovi più di chi innamorati....credo che questo sia un alibi.
Si..un alibi per non cominciare una storia seria e impegnarti davvero in una vita a due.
Air....con tutto l'affetto che provo per te...piantala di volare.scendi a terra
 
C

cat

Guest
Buona domenica anche da parte mia air.

Una cosa mi ha colpito in ciò che dici: la necessità di garanzie!


Guarda che non ci son ragazze con i bollini blu in fronte, e non vivere, aspettare la donna della nostra vita che si presenti col certificato sentimentale in ordine è spesso un'inutile attesa.

E' come rompersi una gamba, non puoi pretendere di fare i 100 in 10 netti appena togli il gesso...ma se non riinizi almeno a camminare...

ed è allora che io penso che statisticamente siamo un po tutti cornuti e traditori.
dunque valeva la pena che air lasciasse la sua prima ragazza di cui era innamorato e ci stava bene solo per un corno?

si corre il rischio di inseguire un ideale di persona non reale. poi magari si pensa di averla trovata, ci si da con tutto noi stessi e poi si rifinisce con le solite corna.
 

Fedifrago

Utente di lunga data
ed è allora che io penso che statisticamente siamo un po tutti cornuti e traditori.
dunque valeva la pena che air lasciasse la sua prima ragazza di cui era innamorato e ci stava bene solo per un corno?

si corre il rischio di inseguire un ideale di persona non reale. poi magari si pensa di averla trovata, ci si da con tutto noi stessi e poi si rifinisce con le solite corna.
Beh, dai qualche possibilità ancora c'è!


Air ha sicuramente i suoi saldi principi, ma questi non devono divenire una catena troppo pesante da sopportare!

Concordo in parte con P/R il pessimismo di air può essere forse solo una barriera all'impegno serio a due...
 
C

cat

Guest
Beh, dai qualche possibilità ancora c'è!


Air ha sicuramente i suoi saldi principi, ma questi non devono divenire una catena troppo pesante da sopportare!

Concordo in parte con P/R il pessimismo di air può essere forse solo una barriera all'impegno serio a due...

ho un po lo stesso problema.
ho paura di innamorarmi perchè quando lo sono ( come ora)sto male perchè ho paura che ci sia qualcosa che non va, che mi tradisca, paturnie varie. divento insicura anche se tutto questo non lo do assolutamente a vedere.

quando non sono innamorata invece( non mia sotuazione ideale) ho delle libere frequentazioni, non sono gelosa, va tutto bene, mi godo la vita, nessuna paturnia varia.
io sono di indole per stare cmq in coppia.


non mi capisco
 

Verena67

Utente di lunga data
Air

Secondo me quel che cerchi è l'innamoramento.

Ma non è quello di cui hai davvero bisogno.

Gli americani dicono che bisogna cercare cio' di cui abbiamo bisogno, non cio' che vogliamo.


Tu vuoi uno stabile rapporto di coppia proficuo e costruttivo, che ti consenta di costruirti una famiglia calda e affettuosa. Se cerchi l'innamoramento e basta, temo che non lo troverai mai...


Bacio!
 

Verena67

Utente di lunga data
ho un po lo stesso problema.
ho paura di innamorarmi perchè quando lo sono ( come ora)sto male perchè ho paura che ci sia qualcosa che non va, che mi tradisca, paturnie varie. divento insicura anche se tutto questo non lo do assolutamente a vedere.

quando non sono innamorata invece( non mia sotuazione ideale) ho delle libere frequentazioni, non sono gelosa, va tutto bene, mi godo la vita, nessuna paturnia varia.
io sono di indole per stare cmq in coppia.


non mi capisco

Vale lo stesso discorso che ho fatto ad Air, a mio avviso. Gli "Innamoramenti" prolungati nel tempo, con tutto il loro bagaglio di sensazioni contraddittorie, ansie, paturnie, etc., nascono da situazioni squilibrate alla base (per circostanze, carattere, obiettivi di vita) che sono assolutamente all'antitesi di un sano rapporto di coppia.

La felicità di un rapporto di coppia equilibrato e proficuo invece non ha storia.

Bacio!
 
C

cat

Guest
Tu vuoi uno stabile rapporto di coppia proficuo e costruttivo, che ti consenta di costruirti una famiglia calda e affettuosa.


si, io cerco questo.
air secondo me cerca questo


è così strano volere semplicemente questo?
 
O

Old Lillyna19

Guest
Buondì e buona domenica a tutti.
Mi è difficile scrivere quel che ho in mente (ve ne sarete già accorti)...cerco di provarci e, se mi dovessi un poco dilungare...mandatemi pure al diavolo.
Dunque: se la mia prima fidanzata (a parte le fidanzatine giovanili) non m'avesse tradito, ora saremmo ancora insieme. Sono certo di questa cosa perchè, è da una anno e 5 mesi che ci siamo divisi e, dopo questa divisione mi è capitato solo un "fidanzamento", durato poco più di due mesi (quello con l'assistente di volo, per capirci). Dalla fine di quest'ultimo, più nulla. Qualche fanciulla si è fatta avanti ma non ho accettato perchè ho "imparato" a dire un netto "NO" quando non ho manco un briciolo di garanzia da subito, in partenza. E se m'avessero dato garanzie, vi confido che non provavo nulla, nonostante fossero ragazze carine.
E se anche la seconda fidanzata non m'avesse tradito, a quest'ora sarei ancora con lei anche se, sinceramente già li non provavo più quella sensazione provata anni or sono con la prima fanciulla.
Ora mi chiedo: riuscirò mai ad innamorarmi di nuovo? A trovare una ragazza che mi fa impazzire, battere il cuore a 1000 e ad avere lo stomaco che si stringe (fastidiosa sensazione ma bella)? Credo proprio di no, perchè con tutte le fanciulle che già vedevo quando ero fidanzato, non ce nè mai stata una che avesse provocato in me uno sbandamento.
Ed ora che sono single, idem: vedo molte belle fanciulle ma...in realtà non mi piace nessuna.
Faccio paura anche a me stesso, quando rileggo i miei interventi...non si capisce una mazza...scusate, eh...
M

Non me ne parlare... :) Sono stata una coriacea single per un anno prima di guardare un uomo in modo soddisfacente (per me ovviamente). Me lo chiedevo tutti i giorni "ce ne sarà uno serio? in grado di darmi garanzie?" La risposta è no. Non esistono persone così, nessuno ti da garanzie. Le garanzie paradossalmente arrivano quando ti si aprono gli occhi e sei già dentro una storia, solo dopo. Solo dopo aver capito che c'è un certo tipo di coinvolgimento...E la cosa più buffa è che quando trovavo qualcuno che me le dava, e iniziavo a uscirci, mi spariva tutto l'incantesimo. Si usciva due tre volte, si parlava del modo in cui si vive una coppia, di sè stessi, e al terzo giorno già ero stanca. Aveva l'aria di un contratto, noiosissimo insomma.
Forzarsi non serve a niente, bisogna essere ricettivi per notare sfumature e contrasti che nell'altra persona possono attrarci, e molto probabilmente tu non lo sei...guarda che un anno e mezzo non è poi molto, per metabolizzare una sofferenza. Io in tutto ci ho messo due anni e ancora adesso sento di non aver del tutto cicatrizzato.
 

Verena67

Utente di lunga data
Tu vuoi uno stabile rapporto di coppia proficuo e costruttivo, che ti consenta di costruirti una famiglia calda e affettuosa.


si, io cerco questo.
air secondo me cerca questo


è così strano volere semplicemente questo?
è normalissimo e sano.
Ma non è inseguendo l'innamoramento come unico criterio che lo troverete...è un illusione romantica, secondo me.

Bacio!
 

Verena67

Utente di lunga data
Non me ne parlare... :) Sono stata una coriacea single per un anno prima di guardare un uomo in modo soddisfacente (per me ovviamente). Me lo chiedevo tutti i giorni "ce ne sarà uno serio? in grado di darmi garanzie?" La risposta è no. Non esistono persone così, nessuno ti da garanzie. Le garanzie paradossalmente arrivano quando ti si aprono gli occhi e sei già dentro una storia, solo dopo. Solo dopo aver capito che c'è un certo tipo di coinvolgimento...E la cosa più buffa è che quando trovavo qualcuno che me le dava, e iniziavo a uscirci, mi spariva tutto l'incantesimo. Si usciva due tre volte, si parlava del modo in cui si vive una coppia, di sè stessi, e al terzo giorno già ero stanca. Aveva l'aria di un contratto, noiosissimo insomma.
Forzarsi non serve a niente, bisogna essere ricettivi per notare sfumature e contrasti che nell'altra persona possono attrarci, e molto probabilmente tu non lo sei...guarda che un anno e mezzo non è poi molto, per metabolizzare una sofferenza. Io in tutto ci ho messo due anni e ancora adesso sento di non aver del tutto cicatrizzato.

Quello che dici lo condivido, specie la parte grassettata. Ma a mio avviso il termine "coinvolgimento" non rende cio' che intendo appieno: è ovvio che una persona deve piacerti, emotivamente, intellettualmente e soprattutto fisicamente, senno' non ci fai dei figli insieme e non condividi una vita con gli alti e i bassi di tutte le vite!

Pero' "coinvolgiemento" non va frainteso con gli alti e bassi delle relazioni disgraziate e ossessive: si pensa in quei casi di essere innamoratissimi, invece sono solo ossessioni!

Quello che tu chiami coinvolgimento è il capire che con quella persona c'è una particolare compatibilità (di affetti, obiettivi, valori, etc.): é quello che da' la forza di costruire un rapporto!

L'incontro superficiale condotto a mo' di intervista di lavoro ("cosa pensi del matrimonio?") se non scatta la scintilla dell'empatia non porta a nulla, ovvio che risulti arido a vuoto.

Bacio!
 
O

Old Lillyna19

Guest
Quello che dici lo condivido, specie la parte grassettata. Ma a mio avviso il termine "coinvolgimento" non rende cio' che intendo appieno: è ovvio che una persona deve piacerti, emotivamente, intellettualmente e soprattutto fisicamente, senno' non ci fai dei figli insieme e non condividi una vita con gli alti e i bassi di tutte le vite!

Pero' "coinvolgiemento" non va frainteso con gli alti e bassi delle relazioni disgraziate e ossessive: si pensa in quei casi di essere innamoratissimi, invece sono solo ossessioni!

Quello che tu chiami coinvolgimento è il capire che con quella persona c'è una particolare compatibilità (di affetti, obiettivi, valori, etc.): é quello che da' la forza di costruire un rapporto!

L'incontro superficiale condotto a mo' di intervista di lavoro ("cosa pensi del matrimonio?") se non scatta la scintilla dell'empatia non porta a nulla, ovvio che risulti arido a vuoto.

Bacio!

Ciao Verena,

a me è successo un miliardo di volte di uscire con ragazzi che trovavo anche MOOOLTO piacenti, con buona parlantina, interessanti, ma... poi mi si smontava tutto. Non lo so perchè , forse ero io quella sbagliata. C'era odore di un che di artificioso nell'aria e non mi piaceva. Il "coinvolgimento", la cosidetta "scintilla" mi è scattata con uno che, ti giuro, non avrei mai guardato. Mi ci trovavo solo bene a livello di semplici confidenze e non mi piaceva molto. Poi parlando, lui ha tirato fuori una visione della vita che mi ha fatto aprire gli occhi su cose che prima mi passavano inosservate. E' stato capace di stupirmi in modo positivo insomma.
Ma prima non gli avrei dato una minima chance, e di garanzie me ne suggeriva molto poche, descrivendosi come il classico tipo che salta di palo in frasca...Insomma un tipo che avrei evitato...
Leggendo il thread di Airforever, mi è venuto in mente che forse lui (magari mi sbaglio) ha avuto tante occasioni, ma in nessuna di queste ha provato un genuino "stupore"...
Parlo per me..quando sono così addormentata e ho gli occhi improsciuttiti, l'unica cosa che mi risveglia è scoprire che sono capace di stupirmi...uno stupore improvviso che mi colga in contropiede è l'unica cosa che mi scuote.

Molte donne non sono capaci di stupire. Molti uomini neanche. Ecco perchè non mi meraviglio di essere stata a lungo single.

Comunque sì, per "coinvolgimento" intendevo proprio quello che dici tu :) le garanzie vengono dopo, gradualmente.

(ripensando a certi miei incontri mi viene anche in mente una cosa...hai presente il film con Verdone..."ma che colpa abbiamo noi"..dove gli amici gli combinano un incontro con una che in teoria dovrebbe essere a posto per lui e alla fine della serata vanno a parlare di ricoveri ospedalieri & co?)
 
O

Old Diana

Guest
Me lo chiedevo tutti i giorni "ce ne sarà uno serio? in grado di darmi garanzie?" La risposta è no. Non esistono persone così, nessuno ti da garanzie. Le garanzie paradossalmente arrivano quando ti si aprono gli occhi e sei già dentro una storia, solo dopo.


Buona domenica anche a ate Air.
Citando questo intervento non voglio dire che non troverai nessuno in grado di darti garanzie ma che forse per ritrovare davvero il piacere di abbandonarti ad una storia devi smetterla di analizzare e selezionare le ragazze in base a questo criterio.
Anche quando ti sembrera` di averla trovata, che sia quella giusta, che non ti tradira` mai non potrai avere mai la certezza che qst succedera`. Nessuno te lo mettera` mai per iscritto e se lo faranno non credergli.
Con questo non voglio dire che non esistono ragaze/i fedeli ma che e` una cosa che scoprirai solo vivendolo il rapporto e non escludendolo apriori per la paura che accada.
Devi vivere le tue storie sapendo che c'e` la possibilita` che certe cose possano succedere ma costruendo un rapporto che ti dia la possibilita` di escluderlo il piu` possibile.
Se riuscirai a mettere da parte queste paure sono sicura che ti innamorerai eccome..ma devi concentrarti sulla persona e ritrovare il piacere di aprirti..e non sulla possibilita` che possa o meno tradirti. In questo modo sei tu che stesso che la porti a inboccare questa strada.
Un bacio
 
B

boh

Guest
Vale lo stesso discorso che ho fatto ad Air, a mio avviso. Gli "Innamoramenti" prolungati nel tempo, con tutto il loro bagaglio di sensazioni contraddittorie, ansie, paturnie, etc., nascono da situazioni squilibrate alla base (per circostanze, carattere, obiettivi di vita) che sono assolutamente all'antitesi di un sano rapporto di coppia.

La felicità di un rapporto di coppia equilibrato e proficuo invece non ha storia.

Bacio!
come va a letto con tuo marito, verena?
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top