Rabbia feroce

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Verena67

Utente di lunga data
...è sostanzialmente quel che provo per ciò che mi è successo

Ho passato le fasi della negazione (denial), del venire a patti con quel che è successo (bargaining), ma non sono ancora all'accettazione (acceptance).

Sono ancora alla RABBIA FUNESTA!!!


Qualcuno può aiutarmi?! COME SE NE ESCE?!

Bacio!
 

La Lupa

Utente di lunga data
Eh!

Ma l'incazzo ce l'hai perchè ti senti un'idiota ad aver fatto quello che hai fatto, o perchè non è andata bene?
 

Fedifrago

Utente di lunga data
...è sostanzialmente quel che provo per ciò che mi è successo

Ho passato le fasi della negazione (denial), del venire a patti con quel che è successo (bargaining), ma non sono ancora all'accettazione (acceptance).

Sono ancora alla RABBIA FUNESTA!!!


Qualcuno può aiutarmi?! COME SE NE ESCE?!

Bacio!
Forse dovresti porre una maggiore distanza dalla cosa (non da lui che lo è già abbastanza, mi pare) e non continuare a confrontare quello che hai ora con quello che avresti potuto avere.
 
O

Old grace

Guest
Eh!

Ma l'incazzo ce l'hai perchè ti senti un'idiota ad aver fatto quello che hai fatto, o perchè non è andata bene?
è rabbia senza quartiere, ora dico una cosa trita e ritrita ma può diventare energia pura da incanalare verso scopi costruttivi. poi passa, tutto passa.
 

Verena67

Utente di lunga data
è rabbia senza quartiere, ora dico una cosa trita e ritrita ma può diventare energia pura da incanalare verso scopi costruttivi. poi passa, tutto passa.
Brave Lupa e Grace, stavo giusto venendo ad aggiungere che almeno (se basta) il 50 % della rabbia è contro DI ME, come ho potuto farmi coinvolgere da una cavolata simile, come ho potuto perdere 15 mesi della mia vita (tra liti e controliti e parole ) con un uomo così immaturo, PICCOLO e VILE, come ho potuto perdere le mie energie così!?!?!?

IO NON SONO COSI' MALEDIZIONE!!!!

Sto facendo 200 hobby, faccio pure ginnastica, io che la odio, ho 300 interessi, 2000 amici, 4000 contatti e sento RABBIA PURA e voglia di DORMIRE!!! (lo so, contraddittorio, ma così è)

Quel che dice Trottolino è inquietante, non rimpiango i miei "sogni" infranti (sono ben consapevole che sarebbero stati un incubo....) ma sono in una realtà che mi è sempre piaciuta e ora mi va un po 'stretta, sono arrabbiata con me anche per questo, perché la mia famiglia è SPLENDIDA! e non lo merita!

Se siete sul ciglio, non tradite. Il prezzo si paga in prima persona!!!

Un bacio!
 
O

Old grace

Guest
Brave Lupa e Grace, stavo giusto venendo ad aggiungere che almeno (se basta) il 50 % della rabbia è contro DI ME, come ho potuto farmi coinvolgere da una cavolata simile, come ho potuto perdere 15 mesi della mia vita (tra liti e controliti e parole ) con un uomo così immaturo, PICCOLO e VILE, come ho potuto perdere le mie energie così!?!?!?

IO NON SONO COSI' MALEDIZIONE!!!!

Sto facendo 200 hobby, faccio pure ginnastica, io che la odio, ho 300 interessi, 2000 amici, 4000 contatti e sento RABBIA PURA e voglia di DORMIRE!!! (lo so, contraddittorio, ma così è)

Quel che dice Trottolino è inquietante, non rimpiango i miei "sogni" infranti (sono ben consapevole che sarebbero stati un incubo....) ma sono in una realtà che mi è sempre piaciuta e ora mi va un po 'stretta, sono arrabbiata con me anche per questo, perché la mia famiglia è SPLENDIDA! e non lo merita!

Se siete sul ciglio, non tradite. Il prezzo si paga in prima persona!!!

Un bacio!
comunque ti consiglio di non rimuginare sugli anni perduti e sulle energie perse, perché sono stati la tua vita. Hai vissuto e questo è di una bellezza accecante. Ama la tua vita per quello che è stata. Amala davvero.
 

Verena67

Utente di lunga data
comunque ti consiglio di non rimuginare sugli anni perduti e sulle energie perse, perché sono stati la tua vita. Hai vissuto e questo è di una bellezza accecante. Ama la tua vita per quello che è stata. Amala davvero.

Grazie a Dio la relazione è durata, in sé e per sé, pochi mesi, i 15 mesi sono stati liti e contatti rancorosi. Io amo la mia vita, ma tutta sta bellezza in quei pochi mesi non ce la vedo

Per il resto sono una persona positivissima e felice. Provo solo rabbia


Bacio!
 
O

Old grace

Guest
Grazie a Dio la relazione è durata, in sé e per sé, pochi mesi, i 15 mesi sono stati liti e contatti rancorosi. Io amo la mia vita, ma tutta sta bellezza in quei pochi mesi non ce la vedo

Per il resto sono una persona positivissima e felice. Provo solo rabbia


Bacio!
lo so che sei una persona positiva e felice, traspare da ogni tua parola.
il mio discorso era un altro, volevo dire che dovresti amare anche quei 15 mesi come parte della tua vita, e 'volerli', non rinnegarli. ti auguro anche di sorriderne tra un po' e di guardare la Verena di quei 15 mesi con tenerezza.

comunque io nel cosiddetto 'errore' trovo tanta bellezza
 
Ultima modifica:

Fedifrago

Utente di lunga data
Vere...

Ho l'impressione che solo a quei pochi mesi di reale relazione potresti guardare con indulgenza vedendoli come parte di una tua crescita, seppur con gli sconquassi che han portato.

Quello che invece mi pare ti provochi rabbia, sia il continuare a trascinare il rancore per quello che speravi potesse essere una svolta definitiva nella tua vita. Che rappresenta poi il motivo per cui non riesci definitivamente ad allontanarlo da te!

E TI fai rabbia perchè credevi che, una volta che ti fossi imposta che non avresti accettato una storia purchè fosse, avresti potuto controllare meglio la situazione, che i contatti con lui non avrebbero più potuto influire su di te, sulla tua quotidianità.
Accorgerti che così non è, che lui riesce ancora ad incunearsi nella tua mente (e non solo...) e darti sensazioni contrastanti ti fa incazzare una cifra.
Ti sei detta: "Massì, non è neppure necessario che tronchi definitivamente, riesco a tenerlo al suo posto, al posto che IO ho deciso debba avere in futuro per me".. quando avverti che così non sempre è, parte la rabbia che rivolgi a TE STESSA perchè ti vedi più debole di quanto vorresti.

Quasi sempre il taglio netto aiuta ad uscirne DAVVERO.
 

Bruja

Utente di lunga data
Verena

Brave Lupa e Grace, stavo giusto venendo ad aggiungere che almeno (se basta) il 50 % della rabbia è contro DI ME, come ho potuto farmi coinvolgere da una cavolata simile, come ho potuto perdere 15 mesi della mia vita (tra liti e controliti e parole ) con un uomo così immaturo, PICCOLO e VILE, come ho potuto perdere le mie energie così!?!?!?

IO NON SONO COSI' MALEDIZIONE!!!!

Sto facendo 200 hobby, faccio pure ginnastica, io che la odio, ho 300 interessi, 2000 amici, 4000 contatti e sento RABBIA PURA e voglia di DORMIRE!!! (lo so, contraddittorio, ma così è)

Quel che dice Trottolino è inquietante, non rimpiango i miei "sogni" infranti (sono ben consapevole che sarebbero stati un incubo....) ma sono in una realtà che mi è sempre piaciuta e ora mi va un po 'stretta, sono arrabbiata con me anche per questo, perché la mia famiglia è SPLENDIDA! e non lo merita!

Se siete sul ciglio, non tradite. Il prezzo si paga in prima persona!!!
-----------------------------------------------------------------------------------------
Vedi che chiedi per cose che già hanno risposta, dice bene trottolino e tu stessa lo comprendi, tu non sei così ma le circostanze ti hanno forzato la mano.
Ci si rende sempre conto dopo che si è idealizzato qualcuno perchè ci faceva bene vederlo così, era confortante e stimolante pensare che fosse quello che non era una volta messo alla prova.
E' una delusione, un errore di valutazione dovuto ai sentimenti, non vale la pena che tu odi quello che sei stata per semplice disponibilità umana. Molte persone subiscono e fanno cose che non si meritano o non meritano che le circonda, ma se questo è un prezzo, anche altissimo, per vedere quello che HANNO e che molti invidierebbero, forse è solo prendere coscienza della realtà............... è anche questa una crescita.
Anche la tia rabbia che è contro te stessa è solo il risvolto della tua voglia di essere migliore delle tue scelte e la tua fisicità si vuole placare da questa ira con il sonno che rilassa e distende le tensioni.............. non è in contrasto, è solo fisiologico pèerchè l'organismo non ha sentimenti ma bisogni e sono quelli guidati dai sentimenti che possono difettare, mai quelli primari alla vita come respirare, mangiare, dormire etc......
Lacsia che il ritmo della tua rabbia sia mitigato dalla tua necessità di pace e di relax..... il corpo non dà consigli ma manda segnali.
Buona giornata Verena, e sii contenta che la tua interiorità è arrabbiata con te stessa per scelte che oggi vedi nella luce giusta, stai solo mettendoti d'accordo con la tua coscienza ed il tuo buon senso........ serve pazienza.
Bruja
 

tatitati

Utente di lunga data
...è sostanzialmente quel che provo per ciò che mi è successo

Ho passato le fasi della negazione (denial), del venire a patti con quel che è successo (bargaining), ma non sono ancora all'accettazione (acceptance).

Sono ancora alla RABBIA FUNESTA!!!


Qualcuno può aiutarmi?! COME SE NE ESCE?!

Bacio!

nonlo so come se ne esce sono anche io alla fase di rabbia funesta. bacio
 

Verena67

Utente di lunga data
Ho l'impressione che solo a quei pochi mesi di reale relazione potresti guardare con indulgenza vedendoli come parte di una tua crescita, seppur con gli sconquassi che han portato.

Quello che invece mi pare ti provochi rabbia, sia il continuare a trascinare il rancore per quello che speravi potesse essere una svolta definitiva nella tua vita. Che rappresenta poi il motivo per cui non riesci definitivamente ad allontanarlo da te!

E TI fai rabbia perchè credevi che, una volta che ti fossi imposta che non avresti accettato una storia purchè fosse, avresti potuto controllare meglio la situazione, che i contatti con lui non avrebbero più potuto influire su di te, sulla tua quotidianità.
Accorgerti che così non è, che lui riesce ancora ad incunearsi nella tua mente (e non solo...) e darti sensazioni contrastanti ti fa incazzare una cifra.
Ti sei detta: "Massì, non è neppure necessario che tronchi definitivamente, riesco a tenerlo al suo posto, al posto che IO ho deciso debba avere in futuro per me".. quando avverti che così non sempre è, parte la rabbia che rivolgi a TE STESSA perchè ti vedi più debole di quanto vorresti.

Quasi sempre il taglio netto aiuta ad uscirne DAVVERO.
verissimo, e proprio per questo ho deciso di troncare ogni contatto una volta per tutte. E' solo una catena NEFASTA che va spezzata il prima possibile

Baci, Trottolì!
 

Verena67

Utente di lunga data
Lacsia che il ritmo della tua rabbia sia mitigato dalla tua necessità di pace e di relax..... il corpo non dà consigli ma manda segnali.
Buona giornata Verena, e sii contenta che la tua interiorità è arrabbiata con te stessa per scelte che oggi vedi nella luce giusta, stai solo mettendoti d'accordo con la tua coscienza ed il tuo buon senso........ serve pazienza.
Bruja
Cercherò di dormire un sacco allora

Grazie delle buone parole, un bacio!
 

Miciolidia

Utente di lunga data
...è sostanzialmente quel che provo per ciò che mi è successo

Ho passato le fasi della negazione (denial), del venire a patti con quel che è successo (bargaining), ma non sono ancora all'accettazione (acceptance).

Sono ancora alla RABBIA FUNESTA!!!


Qualcuno può aiutarmi?! COME SE NE ESCE?!

Bacio!

negare l'oggetto non serva a un tubo cara Vere!

Sei ancora nella fase dell'idealizzazione di quel ragazzo, e non riesci ad uscirne...dico una scemenza Vere?

E perchè se la risposta è si lo hai idealizzato?

Se si idealizza una idea è perchè la realtà , per quanto perfetta e amorevole sia oggettivamente non basta a te stessa intimamente.

( lo ripeti tanto SPESSO, come se sentissi il bisogno di riconfermarla sempre, proprio perchè senti che con rabbia, appunto, che ti sposti altrove..


Tata bella, o recidi di brutto, o te la vivi...senno' non finira'mai..

e per recidere non si deve piu' idealizzare, ma si deve...quale è il contrariomi chiedo?

materializzarlo uomo?


ti abbraccio Vere!.

ps vado a fumà...
 

Verena67

Utente di lunga data
negare l'oggetto non serva a un tubo cara Vere!

Sei ancora nella fase dell'idealizzazione di quel ragazzo, e non riesci ad uscirne...dico una scemenza Vere?

E perchè se la risposta è si lo hai idealizzato?

Se si idealizza una idea è perchè la realtà , per quanto perfetta e amorevole sia oggettivamente non basta a te stessa intimamente.

( lo ripeti tanto SPESSO, come se sentissi il bisogno di riconfermarla sempre, proprio perchè senti che con rabbia, appunto, che ti sposti altrove..


Tata bella, o recidi di brutto, o te la vivi...senno' non finira'mai..

e per recidere non si deve piu' idealizzare, ma si deve...quale è il contrariomi chiedo?

materializzarlo uomo?


ti abbraccio Vere!.

ps vado a fumà...
a dire il vero no, non idealizzo
Lo vedo anzi con un sacco di difetti oggettivi


Piu' problematico e sfumato il discorso della mia realtà. Non c'è motivo al mondo di lasciarla, non me lo perdonerei mai
Però e' vero che una piccolissima parte di me vorrebbe ripartire da capo, ma ho valori tali che me lo impediscono. Forse quello che piu' mi ha attratto in questa storia è stata la possibilità di ricominciare da nuovo, e solo un GRANDE AMORE ( o presunto tale...
) poteva darmi la scusa per distruggere una famiglia amorevole. Nessun altra considerazione potrebbe spingermi a tanto.

Non so se mi sono spiegata, io stessa ancora non ho le idee del tutto chiare....


Bacio!
 

Old Otella82

Utente di lunga data
Sono un pochino tarda.. ma andare a cercare fra tutti i post la tua storia è al di là delle mie forze in questo momento. tu sei una tradita? o sei tu che hai tradito?


comunque, io nella rabbia funesta ci sono caduta spesso e ho trovato una mia formula per uscirne ( ma ricorda che sono OtellA, e in quanto tale soffro di una rabbia funesta tendente al geloso e al vendicativo)

1) pensare che la vendetta è un piatto che si gusta freddo. niente mosse azzardate: siedi sulla sponda del fiume e aspetta di veder passare il cadavere del tuo nemico. succede sempre, e il tempo trascorso lontano dalla voglia di rivalsa, ti fa prendere l'evento del fallimento altrui con un sorriso e nulla di più. sarà bello rendersi conto in quel momento che non te ne importa più una cippa.

2) Coccolarsi. in questo momento esisti solo tu, e puoi aver sbagliato, puoi aver avuto sfortuna o puoi aver fatto un casino con le tue sole mani, ma ne sei uscita provata, e hai la precedenza. fai le cose che ti piacciono.. che te ne frega di andare in palestra se la palestra non ti piace? mica va bene fare 10000 cose per non pensare, ne vanno fatte meno, e che ti facciano pensare a cose belle: rivedi vecchi film, ascolta la tua musica preferita, esci con gli amici, prenditi un week end fuori porta in un posto che ti fa star bene, mangia le cose che ti piacciono di più. coccolati, in ogni modo possibile.

Questa è la mia ricetta, mi ha sempre aiutata a venirne fuori in qualche modo. non so se possa funzionare per altri, ma io la butto lì.. magari può darti qualche idea.
in bocca al lupo
 

Verena67

Utente di lunga data
Sono un pochino tarda.. ma andare a cercare fra tutti i post la tua storia è al di là delle mie forze in questo momento. tu sei una tradita? o sei tu che hai tradito?


comunque, io nella rabbia funesta ci sono caduta spesso e ho trovato una mia formula per uscirne ( ma ricorda che sono OtellA, e in quanto tale soffro di una rabbia funesta tendente al geloso e al vendicativo)

1) pensare che la vendetta è un piatto che si gusta freddo. niente mosse azzardate: siedi sulla sponda del fiume e aspetta di veder passare il cadavere del tuo nemico. succede sempre, e il tempo trascorso lontano dalla voglia di rivalsa, ti fa prendere l'evento del fallimento altrui con un sorriso e nulla di più. sarà bello rendersi conto in quel momento che non te ne importa più una cippa.

2) Coccolarsi. in questo momento esisti solo tu, e puoi aver sbagliato, puoi aver avuto sfortuna o puoi aver fatto un casino con le tue sole mani, ma ne sei uscita provata, e hai la precedenza. fai le cose che ti piacciono.. che te ne frega di andare in palestra se la palestra non ti piace? mica va bene fare 10000 cose per non pensare, ne vanno fatte meno, e che ti facciano pensare a cose belle: rivedi vecchi film, ascolta la tua musica preferita, esci con gli amici, prenditi un week end fuori porta in un posto che ti fa star bene, mangia le cose che ti piacciono di più. coccolati, in ogni modo possibile.

Questa è la mia ricetta, mi ha sempre aiutata a venirne fuori in qualche modo. non so se possa funzionare per altri, ma io la butto lì.. magari può darti qualche idea.
in bocca al lupo
GRAZIE CARA è sostanzialmente quel che sto facendo, palestra a parte (io mi alleno in casa....), e sono d'accordo sul fiume, anche solo che
a) sto cadavere non la smette di passare

b) il casino l'ho fatto io tradendo (stupidamente, aggiungerei...) un amorevole marito con un immaturo vile che ha fatto sul piu' bello un'inversione a U, e di questo proprio non riesco a perdonarmi


Bacio!
 

Miciolidia

Utente di lunga data
a dire il vero no, non idealizzo
Lo vedo anzi con un sacco di difetti oggettivi


Piu' problematico e sfumato il discorso della mia realtà. Non c'è motivo al mondo di lasciarla, non me lo perdonerei mai
Però e' vero che una piccolissima parte di me vorrebbe ripartire da capo, ma ho valori tali che me lo impediscono. Forse quello che piu' mi ha attratto in questa storia è stata la possibilità di ricominciare da nuovo, e solo un GRANDE AMORE ( o presunto tale...
) poteva darmi la scusa per distruggere una famiglia amorevole. Nessun altra considerazione potrebbe spingermi a tanto.

Non so se mi sono spiegata, io stessa ancora non ho le idee del tutto chiare....


Bacio!

e parlare di" grande amore" non è idealizzare un amore che di per sè basterebbe nella sua grandezza perchè è amore?

abbiamo bisogno di attribuirgli un aggettivo quando lo abbiamo idealizzato.


( Vere, le idee chiare sono chiare solo nelle idee appunto.

e nei fatti che spesso non lo sono
ed è per tutti cosi.
 

Old Otella82

Utente di lunga data
allora se sto cadavere passa troppo spesso levati dalla sponda del fiume dai retta..i cadaveri son bruttini e poi ti tolgono l'appetito.
tronca se puoi con l'immaturo vile.
ma, tu non riesci a perdonarti di aver tradito l'amorevole marito, o di averlo tradito con uno che ha fatto un'inversione ad U?
perchè in entrambi i casi forse ci sarebbe da pensare a come va il tuo matrimonio..
se sei pentita del tradimento in sè, cerca di capire perchè hai tradito tuo marito e se puoi recuperare qualcosa, ad esempio, la comunicazione. i miei genitori sono stati insieme per 26 anni di matrimonio, pareva fosse tutto una favola fra loro tanto poca era la comunicazione, ma alla fine sono scoppiati da un giorno all'altro..insomma lui è la persona che hai scelto, ci sarà stato un perchè se a suo tempo hai pensato di voler passare la vita con lui, vedi se quei perchè valgono anche oggi.
se invece sei pentita a causa della scelta del partner forse allora.. insomma nei panni della moglie non ci stai molto bene. forse non sono più i tuoi panni, forse la tua vita sarebbe migliore senza le aspettative di una persona che ti ama e i vincoli del matrimonio.

sono consapevole di essere piuttosto giovane per parlare di certe cose, e per pretendere di dare consigli.. bo ognuno ha un proprio vissuto, e cerca di contribuire come può.. vedi tu quel che c'è da prendere e quel che invece può esser buttato via.

un abbraccio forte
 

Bruja

Utente di lunga data
Verena

Hai creduto di vivere un'emozione ed un'occasione con chi non aveva le tue stesse prospettive.......
L'hai fatto credendoci, il negativo è che tu abbia scelto quella strada non che il soggetto si sia rivelato per quello che è.......... l'inversione ad U è più che mai consona al tipo che si è rivelato.............era quella che ha frantumato la tua Utopia..........
Come abbiamo detto ad altri, perdonati, non tanto per te anche se ne hai bisogno, ma per non perdere ancora le tante cose belle che ti offre la tua famiglia.
Un abbraccio
Bruja
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top