Queste amanti...

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Bruja

Utente di lunga data
Pare che le amanti siano di tre tipologie: l'occasionale, la donna-mamma e quella che aspetta che "prima o poi" lui lasci la moglie e sposi o conviva con lei!

L'occasionale è consapevole, non si crea aspettativee si gode pienamente gli incontri sessuali senza ripoensamenti.
Poi c'è quella che decide di fare l'amante come una seconda moglie; può essere sposata con prole che vuole restare nel suo status, oppure una single che resta tale a vita.
Infine c'è l'amante "in attesa"... innamorata, erotizzata, con grandi aspettative futuribili.
Questa è l'amante che richia di più ed andrà in crisi quando la storia si concluderà
In realtà molti uomini sposati fanno credere a queste donne che con la moglie "è praticamente finita"... che si sentono trascurali, sviliti, senza dialogo. E' solo il biszogna di una gratificazione narcisistica, che li faccia sentire di nuovo frizzanti e desiderati. Così fra una giarrettiera e un'autoreggente l'amante funge da badante della barcollante immagine che lui ha di sè stesso! Un "materno" modo di consolare, sexy ma tenero, che li fa sentire "come non si sentivano da tempo!!! Un po' come andare in ferie.... chi non si sente così???
La verità è che il legame con la moglie è molto forte e supererà qualunque crisi, grazie a sentimenti più radicati e stabili della passione autocombustiva.
La verità è che se lui fosse stato sincero da subito la storia non sarebbe iniziata... quindi lui continua la sua "così è se vi pare".. condita dabelle parole e gesti simbolici. Inventa scuse assurde per vederla; la fa sentire centrale ed indispensabile nella sua vita, tabnto che lei dice, "se stai così male perchè non chiudi e vieni da me? In fondo non devi neppure crearti problemi io sono sola e la casa c'è"... ipotesi molto allettante. Ma ecco che lui nicchia, prende tempo... è pieno di imprevisti e problemi di famiglia... la cognata, il suocero, il cugino.... una sequela di disgrazie che e contrattempi che neppure il più sfigato degli uomini può vantare!
Lei va in crisi, gli amici le dicono "te lo avevamo detto"... in più che conforto può avere una che sapeva "colpevolmente" in partenza che era una scelta come un buio a poker!!!
Da quel momento in poi, a seconda della caratterialità ci sarà quella che andrà in depressione totale, quella che non vorrà accettare la realtà, quella che cercherà di farsi mettere incinta e quella che spiffererà tutto alla moglie sperando nella cacciata dell'infame... che lei aspetta all'angolo con fare da samaritana.
Dite che sono troppo cinica?......... ho solo sfogliato qualche testo sull'argomento ed ho applicato gli esempi a tanti letti in questi anni nel forum.
Bruja
 
O

Old Angel

Guest
Pare che le amanti siano di tre tipologie: l'occasionale, la donna-mamma e quella che aspetta che "prima o poi" lui lasci la moglie e sposi o conviva con lei!

L'occasionale è consapevole, non si crea aspettativee si gode pienamente gli incontri sessuali senza ripoensamenti.
Poi c'è quella che decide di fare l'amante come una seconda moglie; può essere sposata con prole che vuole restare nel suo status, oppure una single che resta tale a vita.
Infine c'è l'amante "in attesa"... innamorata, erotizzata, con grandi aspettative futuribili.
Questa è l'amante che richia di più ed andrà in crisi quando la storia si concluderà
In realtà molti uomini sposati fanno credere a queste donne che con la moglie "è praticamente finita"... che si sentono trascurali, sviliti, senza dialogo. E' solo il biszogna di una gratificazione narcisistica, che li faccia sentire di nuovo frizzanti e desiderati. Così fra una giarrettiera e un'autoreggente l'amante funge da badante della barcollante immagine che lui ha di sè stesso! Un "materno" modo di consolare, sexy ma tenero, che li fa sentire "come non si sentivano da tempo!!! Un po' come andare in ferie.... chi non si sente così???
La verità è che il legame con la moglie è molto forte e supererà qualunque crisi, grazie a sentimenti più radicati e stabili della passione autocombustiva.
La verità è che se lui fosse stato sincero da subito la storia non sarebbe iniziata... quindi lui continua la sua "così è se vi pare".. condita dabelle parole e gesti simbolici. Inventa scuse assurde per vederla; la fa sentire centrale ed indispensabile nella sua vita, tabnto che lei dice, "se stai così male perchè non chiudi e vieni da me? In fondo non devi neppure crearti problemi io sono sola e la casa c'è"... ipotesi molto allettante. Ma ecco che lui nicchia, prende tempo... è pieno di imprevisti e problemi di famiglia... la cognata, il suocero, il cugino.... una sequela di disgrazie che e contrattempi che neppure il più sfigato degli uomini può vantare!
Lei va in crisi, gli amici le dicono "te lo avevamo detto"... in più che conforto può avere una che sapeva "colpevolmente" in partenza che era una scelta come un buio a poker!!!
Da quel momento in poi, a seconda della caratterialità ci sarà quella che andrà in depressione totale, quella che non vorrà accettare la realtà, quella che cercherà di farsi mettere incinta e quella che spiffererà tutto alla moglie sperando nella cacciata dell'infame... che lei aspetta all'angolo con fare da samaritana.
Dite che sono troppo cinica?......... ho solo sfogliato qualche testo sull'argomento ed ho applicato gli esempi a tanti letti in questi anni nel forum.
Bruja
Cinica? per niente, anzi ci ho letto la mia storia
 

Grande82

Utente di lunga data
Pare che le amanti siano di tre tipologie: l'occasionale, la donna-mamma e quella che aspetta che "prima o poi" lui lasci la moglie e sposi o conviva con lei!

L'occasionale è consapevole, non si crea aspettativee si gode pienamente gli incontri sessuali senza ripoensamenti.
Poi c'è quella che decide di fare l'amante come una seconda moglie; può essere sposata con prole che vuole restare nel suo status, oppure una single che resta tale a vita.
Infine c'è l'amante "in attesa"... innamorata, erotizzata, con grandi aspettative futuribili.
Questa è l'amante che richia di più ed andrà in crisi quando la storia si concluderà
In realtà molti uomini sposati fanno credere a queste donne che con la moglie "è praticamente finita"... che si sentono trascurali, sviliti, senza dialogo. E' solo il biszogna di una gratificazione narcisistica, che li faccia sentire di nuovo frizzanti e desiderati. Così fra una giarrettiera e un'autoreggente l'amante funge da badante della barcollante immagine che lui ha di sè stesso! Un "materno" modo di consolare, sexy ma tenero, che li fa sentire "come non si sentivano da tempo!!! Un po' come andare in ferie.... chi non si sente così???
La verità è che il legame con la moglie è molto forte e supererà qualunque crisi, grazie a sentimenti più radicati e stabili della passione autocombustiva.
La verità è che se lui fosse stato sincero da subito la storia non sarebbe iniziata... quindi lui continua la sua "così è se vi pare".. condita dabelle parole e gesti simbolici. Inventa scuse assurde per vederla; la fa sentire centrale ed indispensabile nella sua vita, tabnto che lei dice, "se stai così male perchè non chiudi e vieni da me? In fondo non devi neppure crearti problemi io sono sola e la casa c'è"... ipotesi molto allettante. Ma ecco che lui nicchia, prende tempo... è pieno di imprevisti e problemi di famiglia... la cognata, il suocero, il cugino.... una sequela di disgrazie che e contrattempi che neppure il più sfigato degli uomini può vantare!
Lei va in crisi, gli amici le dicono "te lo avevamo detto"... in più che conforto può avere una che sapeva "colpevolmente" in partenza che era una scelta come un buio a poker!!!
Da quel momento in poi, a seconda della caratterialità ci sarà quella che andrà in depressione totale, quella che non vorrà accettare la realtà, quella che cercherà di farsi mettere incinta e quella che spiffererà tutto alla moglie sperando nella cacciata dell'infame... che lei aspetta all'angolo con fare da samaritana.
Dite che sono troppo cinica?......... ho solo sfogliato qualche testo sull'argomento ed ho applicato gli esempi a tanti letti in questi anni nel forum.
Bruja
Ehi, ma non c'è quella che lo manda a quel paese, a questo punto, e tire fuori la grinta per rifarsi una vita?
Non sei stata cinica, ma realista, io credo.
Sono appena passata per la categoria delle occasionali.
E ne ho già avuto abbastanza.
Allora mi chiedo: cosa ci rende una delle tre categorie (o nessuna delle tre per chi dice no!)? Carattere? Esperienze di vita? Educazione e rapporto coi genitori? Solo l'occasione (all'amor non si comanda...)?
Inoltre mi chiedo, essendo appunto passata per la prima categoria, anche se una è occasionale, alla fin fine riusciamo tutte a non farci aspettative e ad andare avanti con la vita classificando l'evento come un semplice accadimento, senza complicazioni o ripensamenti?
 

Old bastardo dentro

Utente di lunga data
Pare che le amanti siano di tre tipologie: l'occasionale, la donna-mamma e quella che aspetta che "prima o poi" lui lasci la moglie e sposi o conviva con lei!

L'occasionale è consapevole, non si crea aspettativee si gode pienamente gli incontri sessuali senza ripoensamenti.
Poi c'è quella che decide di fare l'amante come una seconda moglie; può essere sposata con prole che vuole restare nel suo status, oppure una single che resta tale a vita.
Infine c'è l'amante "in attesa"... innamorata, erotizzata, con grandi aspettative futuribili.
Questa è l'amante che richia di più ed andrà in crisi quando la storia si concluderà
In realtà molti uomini sposati fanno credere a queste donne che con la moglie "è praticamente finita"... che si sentono trascurali, sviliti, senza dialogo. E' solo il biszogna di una gratificazione narcisistica, che li faccia sentire di nuovo frizzanti e desiderati. Così fra una giarrettiera e un'autoreggente l'amante funge da badante della barcollante immagine che lui ha di sè stesso! Un "materno" modo di consolare, sexy ma tenero, che li fa sentire "come non si sentivano da tempo!!! Un po' come andare in ferie.... chi non si sente così???
La verità è che il legame con la moglie è molto forte e supererà qualunque crisi, grazie a sentimenti più radicati e stabili della passione autocombustiva.
La verità è che se lui fosse stato sincero da subito la storia non sarebbe iniziata... quindi lui continua la sua "così è se vi pare".. condita dabelle parole e gesti simbolici. Inventa scuse assurde per vederla; la fa sentire centrale ed indispensabile nella sua vita, tabnto che lei dice, "se stai così male perchè non chiudi e vieni da me? In fondo non devi neppure crearti problemi io sono sola e la casa c'è"... ipotesi molto allettante. Ma ecco che lui nicchia, prende tempo... è pieno di imprevisti e problemi di famiglia... la cognata, il suocero, il cugino.... una sequela di disgrazie che e contrattempi che neppure il più sfigato degli uomini può vantare!
Lei va in crisi, gli amici le dicono "te lo avevamo detto"... in più che conforto può avere una che sapeva "colpevolmente" in partenza che era una scelta come un buio a poker!!!
Da quel momento in poi, a seconda della caratterialità ci sarà quella che andrà in depressione totale, quella che non vorrà accettare la realtà, quella che cercherà di farsi mettere incinta e quella che spiffererà tutto alla moglie sperando nella cacciata dell'infame... che lei aspetta all'angolo con fare da samaritana.
Dite che sono troppo cinica?......... ho solo sfogliato qualche testo sull'argomento ed ho applicato gli esempi a tanti letti in questi anni nel forum.
Bruja

trovo la tripartizione corretta pero, lasciami dire, vale per anche per gli uomini, che, altrettanto spesso, si trovano innanzi persone come quelle che tu descrivi neltuo post. nè più ne meno. un caro saluto.

bastardo dentro
 

Bruja

Utente di lunga data
B.D.

trovo la tripartizione corretta pero, lasciami dire, vale per anche per gli uomini, che, altrettanto spesso, si trovano innanzi persone come quelle che tu descrivi neltuo post. nè più ne meno. un caro saluto.

bastardo dentro

Sai bene che io uso un genere, maschile o femminil,e e dico sempre che è speculare.
In questo caso però direi che certe connotazioni sono "squisitamente" femminili.
Tuttavia quando si ama perchè "si vuole amare comunque e nonostante" si entra per diritto nella gloriosa categoria dei.... tordi!!!
Non è una colpa, è una conseguenza.
Bruja
 

Grande82

Utente di lunga data
Sai bene che io uso un genere, maschile o femminil,e e dico sempre che è speculare.
In questo caso però direi che certe connotazioni sono "squisitamente" femminili.
Tuttavia quando si ama perchè "si vuole amare comunque e nonostante" si entra per diritto nella gloriosa categoria dei.... tordi!!!
Non è una colpa, è una conseguenza.
Bruja
che categoria è quella di chi dice no a queste relazioni malate in partenza?
Dei forti?
 

Bruja

Utente di lunga data
Cosa fare??

Quello che un'amante non deve mai fare è diventare la psicologa di lui........
Non c'è niente da salvare... se stesse tanto male uscirebbe dal matrimonio senza necessità di traini, e comunque non ne uscirebbe neppure con quelli...
La verità è che sà quello che vuole ma sà ancora meglio quello che NON vuole!

Inutile ascoltare tutte le loro magagne ed i dettagli, spesso inventati, lamentosi del suo matrimonio
Non dargli priorità assoluta e non smettere mai i propri interessi e le proprie amicizie, la vita che lui offre è clandestina, ne esiste sempre una pubblica!
Se lui, come prevedibile, non lascerà la moglie, non è perchè si è sbagliato qualcosa, ma perchè non aveva l'intenzione dall'inizio. Ci mancherebbe che per amore cambiasse casa, amici, entourage, critiche nell'ambiente di lavoro e soggiacesse al pubblico ludibrio (queste cose esistono ancora, eccome), cosa accadrebbe al buon nome dei figli!!
Ultimo, non si deve cadere nelle tentazioni di vendette o ricatti. Se accade la chiusura o la crisi, la sola via è staccarsi subito e chirurgicamente. La tendenza per lui sarà di restare ambiguo, con un piedino nella porta e l'insinuazione che lui avrebbe voluto ma non poteva essere foriero di tanto male alla sua famiglia!!!
Come vaudeville Feydeau non poteva fare meglio !!!!!
Bruja


p.s. Forse ho calcato un po' la mano.... ma il quadro è talmente reale da risultare esilarante se sotto non ci fosse un dramma...

x b.d. vale anche all'inverso e non ne parliamo più
 

Old Chicchi

Utente di lunga data
Sai bene che io uso un genere, maschile o femminil,e e dico sempre che è speculare.
In questo caso però direi che certe connotazioni sono "squisitamente" femminili.
Tuttavia quando si ama perchè "si vuole amare comunque e nonostante" si entra per diritto nella gloriosa categoria dei.... tordi!!!
Non è una colpa, è una conseguenza.
Bruja
Forse la categoria non è propriamente gloriosa agli occhi dei più e oramai neanche agli occhi degli stessi bistrattati tordi, ma se con le ali dello sparviero ti vengono le vertigini, che fai? Ammetti? O sogni comunque di diventare uno sparviero, sapendo nell'intimo che quella che meglio ti si confà è la vita da tordo? Forse il "voler amare comunque e nonostante" è l'unico stato che realmente ti procura soddisfazione? Non so, ora medito ed esco.
Ciao!
 

Iago

Utente di lunga data
ooohhh....chicchi....

Forse la categoria non è propriamente gloriosa agli occhi dei più e oramai neanche agli occhi degli stessi bistrattati tordi, ma se con le ali dello sparviero ti vengono le vertigini, che fai? Ammetti? O sogni comunque di diventare uno sparviero, sapendo nell'intimo che quella che meglio ti si confà è la vita da tordo? Forse il "voler amare comunque e nonostante" è l'unico stato che realmente ti procura soddisfazione? Non so, ora medito ed esco.
Ciao!

benvenuta chicchi....ti stavo aspettando con ansia...non andare via subito!!


come stai??
 

Grande82

Utente di lunga data
Quello che un'amante non deve mai fare è diventare la psicologa di lui........
Non c'è niente da salvare... se stesse tanto male uscirebbe dal matrimonio senza necessità di traini, e comunque non ne uscirebbe neppure con quelli...
La verità è che sà quello che vuole ma sà ancora meglio quello che NON vuole!

Inutile ascoltare tutte le loro magagne ed i dettagli, spesso inventati, lamentosi del suo matrimonio
Non dargli priorità assoluta e non smettere mai i propri interessi e le proprie amicizie, la vita che lui offre è clandestina, ne esiste sempre una pubblica!
Se lui, come prevedibile, non lascerà la moglie, non è perchè si è sbagliato qualcosa, ma perchè non aveva l'intenzione dall'inizio. Ci mancherebbe che per amore cambiasse casa, amici, entourage, critiche nell'ambiente di lavoro e soggiacesse al pubblico ludibrio (queste cose esistono ancora, eccome), cosa accadrebbe al buon nome dei figli!!
Ultimo, non si deve cadere nelle tentazioni di vendette o ricatti. Se accade la chiusura o la crisi, la sola via è staccarsi subito e chirurgicamente. La tendenza per lui sarà di restare ambiguo, con un piedino nella porta e l'insinuazione che lui avrebbe voluto ma non poteva essere foriero di tanto male alla sua famiglia!!!
Come vaudeville Feydeau non poteva fare meglio !!!!!
Bruja


p.s. Forse ho calcato un po' la mano.... ma il quadro è talmente reale da risultare esilarante se sotto non ci fosse un dramma...

x b.d. vale anche all'inverso e non ne parliamo più
ho sempre pensato che nulla è difficile a chi ama...
Se si ama si lascia casa, famiglia, amici, lavoro, tutto (o meglio, tutto si reinventa e ricostruisce), per amore, solo per quello. Senza certezze, senza poter sapere come finirà, senza paura (beh, solo un pò...)
L'ho creduto e l'ho fatto.
Chi non ha questo coraggio, senza se e senza ma, non ama.
 

dererumnatura

Utente di lunga data
Quello che un'amante non deve mai fare è diventare la psicologa di lui........
Non c'è niente da salvare... se stesse tanto male uscirebbe dal matrimonio senza necessità di traini, e comunque non ne uscirebbe neppure con quelli...
La verità è che sà quello che vuole ma sà ancora meglio quello che NON vuole!

Inutile ascoltare tutte le loro magagne ed i dettagli, spesso inventati, lamentosi del suo matrimonio
Non dargli priorità assoluta e non smettere mai i propri interessi e le proprie amicizie, la vita che lui offre è clandestina, ne esiste sempre una pubblica!
Se lui, come prevedibile, non lascerà la moglie, non è perchè si è sbagliato qualcosa, ma perchè non aveva l'intenzione dall'inizio. Ci mancherebbe che per amore cambiasse casa, amici, entourage, critiche nell'ambiente di lavoro e soggiacesse al pubblico ludibrio (queste cose esistono ancora, eccome), cosa accadrebbe al buon nome dei figli!!
Ultimo, non si deve cadere nelle tentazioni di vendette o ricatti. Se accade la chiusura o la crisi, la sola via è staccarsi subito e chirurgicamente. La tendenza per lui sarà di restare ambiguo, con un piedino nella porta e l'insinuazione che lui avrebbe voluto ma non poteva essere foriero di tanto male alla sua famiglia!!!
Come vaudeville Feydeau non poteva fare meglio !!!!!
Bruja


p.s. Forse ho calcato un po' la mano.... ma il quadro è talmente reale da risultare esilarante se sotto non ci fosse un dramma...

x b.d. vale anche all'inverso e non ne parliamo più

hai fatto una analisi perfetta.
aggiungerei che l'amante che tanto scioccamente ha creduto che lui volesse davvero lasciare la moglie...alla fine continua a non spiegarsi certe inversioni di marcia che in realtà non sono affatto inversioni....e si strugge...e si tormenta perchè non può credere che il tanto declamato amore sia scomparso da un momento all'altro..o meglio...che si possa così facilmente 'ignorare'....e chiede spiegazioni..chiarimenti....che lui non da...perchè dovrebbe ammettere di aver ingannato sin dall'inizio lei oltre che se stesso....e uno così preferisce dichiararsi malato di mente piuttosto che definirsi un bastardo dentro.....così lascia la porticina aperta...quel silenzio che lascia immaginare chissà quale tormento interiore inesistente.....quel non affrontare in faccia ...quel non dire: scusa..mi sono divertito...ma è finita.....mi sono stancato del giochino'.....ora torno alla mia routine...ah...quello scossone che hai causato alla mia famiglia......magari mi hai aiutato a dare uno scossone alla situazione...una bella boccata di aria nuova.....


cara amante: ma che cosa ti aspettavi, che ti amasse davvero?ti ha solo usata per alleggerire la sua routine quotidiana...e tu hai lasciato che si comportasse così con te...quindi sei sua complice.....quindi ora perchè mai soffri così tanto?
E' il rischio che si corre quando ci si innamora di chi non si dovrebbe.


L'analisi è interessante..ma non cambia come ci si sente...nè evita il perpetuarsi di queste storie..
 

Bruja

Utente di lunga data
Chicchi

Forse la categoria non è propriamente gloriosa agli occhi dei più e oramai neanche agli occhi degli stessi bistrattati tordi, ma se con le ali dello sparviero ti vengono le vertigini, che fai? Ammetti? O sogni comunque di diventare uno sparviero, sapendo nell'intimo che quella che meglio ti si confà è la vita da tordo? Forse il "voler amare comunque e nonostante" è l'unico stato che realmente ti procura soddisfazione? Non so, ora medito ed esco.
Ciao!
Il mio non voleva essere un processo all'intenzione di essere amante ma una "segnaletica" circa i dossi, le cunette, i sensi unici e le precedenze che "i tordi travestiti da sparvieri" spesso non notano.
Un piccolo vademecum, nulla più, ma con quella critica sanatoria che l'illusorietà spesso tralascia. E che lo faccia a caldo è accettabile, il problema è che continua spesso anche nel rigor mortis del rapporto ....
A volte per voler somigliare alle aquile ci si dimentica che è possibile essere degli eleganti e fieri cavalli! Il volo è per i poeti, per i pindarici consapevoli e per gli astuti tattici.
Ciao.
Bruja
 

Grande82

Utente di lunga data
hai fatto una analisi perfetta.
aggiungerei che l'amante che tanto scioccamente ha creduto che lui volesse davvero lasciare la moglie...alla fine continua a non spiegarsi certe inversioni di marcia che in realtà non sono affatto inversioni....e si strugge...e si tormenta perchè non può credere che il tanto declamato amore sia scomparso da un momento all'altro..o meglio...che si possa così facilmente 'ignorare'....e chiede spiegazioni..chiarimenti....che lui non da...perchè dovrebbe ammettere di aver ingannato sin dall'inizio lei oltre che se stesso....e uno così preferisce dichiararsi malato di mente piuttosto che definirsi un bastardo dentro.....così lascia la porticina aperta...quel silenzio che lascia immaginare chissà quale tormento interiore inesistente.....quel non affrontare in faccia ...quel non dire: scusa..mi sono divertito...ma è finita.....mi sono stancato del giochino'.....ora torno alla mia routine...ah...quello scossone che hai causato alla mia famiglia......magari mi hai aiutato a dare uno scossone alla situazione...una bella boccata di aria nuova.....


cara amante: ma che cosa ti aspettavi, che ti amasse davvero?ti ha solo usata per alleggerire la sua routine quotidiana...e tu hai lasciato che si comportasse così con te...quindi sei sua complice.....quindi ora perchè mai soffri così tanto?
E' il rischio che si corre quando ci si innamora di chi non si dovrebbe.


L'analisi è interessante..ma non cambia come ci si sente...nè evita il perpetuarsi di queste storie..
Con l'ultima riga ti sei salvata dalle mie ire!!!
L'analisi serve se ci si è già fuori almeno con un piede o dentro con uno solo....
Diversamente la lettrice/lettore, penserà: "non è il mio caso, il nostro è amore vero, lui lascerà la moglie, ci siamo solo incontrati troppo tardi."
 

Bruja

Utente di lunga data
Dererum

L'analisi è interessante..ma non cambia come ci si sente...nè evita il perpetuarsi di queste storie..

Infatti non si può evitare nulla a chi si incammina per quella via, ma in qualche modo, pur disapprovando, comprendo anche che si va ad affrontare una serie di prove, di autoesami, di delusioni e disillusioni e di ostacoli che rendono la vita dell'amante, intendo quella che veramente è presa dal rapporto, una via crucis in cui le stazioni non finiscono mai.
E' sofferenza e quando si soffre poco importa se sia per motivi giusti o sbagliati... in fondo le bugie propinate alla moglie sono speculari a quelle dette all'amante.
Che strano, quasi che moglie ed amante siano entrambe le destinatarie di opposte ed uguali bugie...
Bruja
 

dererumnatura

Utente di lunga data
Con l'ultima riga ti sei salvata dalle mie ire!!!
L'analisi serve se ci si è già fuori almeno con un piede o dentro con uno solo....
Diversamente la lettrice/lettore, penserà: "non è il mio caso, il nostro è amore vero, lui lascerà la moglie, ci siamo solo incontrati troppo tardi."
forse non sai che parlavo di me.
 

dererumnatura

Utente di lunga data
....l'ho immaginato
detto ciò non ho capito come mai ogni tanto Bruja tira fuori proprio ora l'argomento.

cioè,..perchè in questo momento...cosa ti ha fatto riflettere?

e soprattutto dici di aver leto molto di questi casi su questi forum e mi hai fatto pensare che ...non so nulla di te....sei una ex amante, una ex moglie tradita, una traditrice....chi sei?Quale esperienza ti ha portata a maturare l'esigenza di entrare in in forum di questo tipo?

se ti va ovviamente.
 

Verena67

Utente di lunga data
Pare che le amanti siano di tre tipologie: l'occasionale, la donna-mamma e quella che aspetta che "prima o poi" lui lasci la moglie e sposi o conviva con lei!

L'occasionale è consapevole, non si crea aspettativee si gode pienamente gli incontri sessuali senza ripoensamenti.
Poi c'è quella che decide di fare l'amante come una seconda moglie; può essere sposata con prole che vuole restare nel suo status, oppure una single che resta tale a vita.
Infine c'è l'amante "in attesa"... innamorata, erotizzata, con grandi aspettative futuribili.
Questa è l'amante che richia di più ed andrà in crisi quando la storia si concluderà
In realtà molti uomini sposati fanno credere a queste donne che con la moglie "è praticamente finita"... che si sentono trascurali, sviliti, senza dialogo. E' solo il biszogna di una gratificazione narcisistica, che li faccia sentire di nuovo frizzanti e desiderati. Così fra una giarrettiera e un'autoreggente l'amante funge da badante della barcollante immagine che lui ha di sè stesso! Un "materno" modo di consolare, sexy ma tenero, che li fa sentire "come non si sentivano da tempo!!! Un po' come andare in ferie.... chi non si sente così???
La verità è che il legame con la moglie è molto forte e supererà qualunque crisi, grazie a sentimenti più radicati e stabili della passione autocombustiva.
La verità è che se lui fosse stato sincero da subito la storia non sarebbe iniziata... quindi lui continua la sua "così è se vi pare".. condita dabelle parole e gesti simbolici. Inventa scuse assurde per vederla; la fa sentire centrale ed indispensabile nella sua vita, tabnto che lei dice, "se stai così male perchè non chiudi e vieni da me? In fondo non devi neppure crearti problemi io sono sola e la casa c'è"... ipotesi molto allettante. Ma ecco che lui nicchia, prende tempo... è pieno di imprevisti e problemi di famiglia... la cognata, il suocero, il cugino.... una sequela di disgrazie che e contrattempi che neppure il più sfigato degli uomini può vantare!
Lei va in crisi, gli amici le dicono "te lo avevamo detto"... in più che conforto può avere una che sapeva "colpevolmente" in partenza che era una scelta come un buio a poker!!!
Da quel momento in poi, a seconda della caratterialità ci sarà quella che andrà in depressione totale, quella che non vorrà accettare la realtà, quella che cercherà di farsi mettere incinta e quella che spiffererà tutto alla moglie sperando nella cacciata dell'infame... che lei aspetta all'angolo con fare da samaritana.
Dite che sono troppo cinica?......... ho solo sfogliato qualche testo sull'argomento ed ho applicato gli esempi a tanti letti in questi anni nel forum.
Bruja

concordo sul quadro.
Pittman nel suo libro "Private Lies" elenca quattro tipi di tradimento:
- occasionale/seriale
- il grande amore romantico (nel quale rientrano le tue "Ladies - in - waiting"; quelle che aspettano che lui si liberi)
- il tradimento compensatorio (la fattispecie dell'amante - seconda - moglie con altra situazione solida alle spalle che NON intende - nessuno dei due - modificare, ma che fa da puntello ad entrambe le relazioni principali)

Bacio!
 

Verena67

Utente di lunga data
e rapporto coi genitori? Solo l'occasione (all'amor non si comanda...)?
Inoltre mi chiedo, essendo appunto passata per la prima categoria, anche se una è occasionale, alla fin fine riusciamo tutte a non farci aspettative e ad andare avanti con la vita classificando l'evento come un semplice accadimento, senza complicazioni o ripensamenti?

Se si è mentalmente sane, prima o poi si


Bacio!
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top