Quel mostro di suocera

Brunetta

Utente di lunga data
Cosa ne pensate dei rapporti con la famiglia del partner?
Siete consapevoli delle vostre manie o di essere permalosi o ...i mostri sono sempre gli altri?
 

Brunetta

Utente di lunga data
E poi prima o poi capiterà di essere suoceri...
Io ormai lo sono.
E sono perfetta :p
 

Nocciola

Super Moderatore
Staff Forum
Non ho nulla da dire dei miei suoceri
Abitano sotto di noi e andiamo d’accordo
Mio suocero mi adora
Sono uno dei motivi che pesano per me nella non separazione
 

MariLea

Utente di lunga data
Cosa ne pensate dei rapporti con la famiglia del partner?
Siete consapevoli delle vostre manie o di essere permalosi o ...i mostri sono sempre gli altri?
Come sempre da caso a caso...
Assolutamente detestabili i pre-concetti.
Dai racconti, sono sicura che con mia suocera sarei andata d'accordo, ma meno con mio suocero.
 

Lostris

Utente Ludica
Cosa ne pensate dei rapporti con la famiglia del partner?
Siete consapevoli delle vostre manie o di essere permalosi o ...i mostri sono sempre gli altri?
Rapporti cordiali, rarefatti.

In generale siamo tutta gente che si fa i fatti propri, nessuna ingerenza.
 

Brunetta

Utente di lunga data
Pessimi, sempre stati pessimi.
Vuoi spiegare perché?

Mia nonna paterna era tremenda, a detta di mia madre, io non l’ho conosciuta abbastanza.
Però a me è sempre sembrato impossibile avere cattivi rapporti con chi ha il merito di aver messo al mondo e cresciuto chi amiamo.
Ma specularmente non vedo come essere ostili a chi è amato dai nostri figli.
A meno che non sia evidente un atteggiamento di trascuratezza.
 

patroclo

Utente di lunga data
rapporti sempre buoni anche dopo la separazione, i primi tempi avevo paura che mio suocero (metalmeccanico) dietro il sorriso nascondesse una chiave inglese.
Non abbiamo mai parlato più di tanto della cosa, non ho mai capito se per il bene dei nipoti, perchè si sentivano in colpa per qualche ingerenza, perchè forse non avevo tutti i torti, o semplicemente perchè sono più avanti di quanto immaginassi
 

Vera

Moderator
Staff Forum
Cosa ne pensate dei rapporti con la famiglia del partner?
Siete consapevoli delle vostre manie o di essere permalosi o ...i mostri sono sempre gli altri?
Con la mamma del mio ex ho sempre avuto un bellissimo rapporto, da subito. Siamo rimaste in contatto, nonostante tutto. Lei lo diceva sempre che, nel caso in cui suo figlio sarebbe stato così coglione da perdermi, lei ci sarebbe stata sempre.
 

Arcistufo

Papero Talvolta Posseduto
I miei suoceri mi hanno sempre adorato. Senza riserve, tutti quelli che ho avuto. Un paio quando ho scaricato le figlie se la sono presa malissimo tipo traditore della patria perché erano convinti di avermi adottato. I genitori della legittima sono l'unica eccezione: con mio suocero c'è una perenne corsa a chi ce l'ha più lungo mentre mia suocera mi teme.
 

Vera

Moderator
Staff Forum
I miei suoceri mi hanno sempre adorato. Senza riserve, tutti quelli che ho avuto. Un paio quando ho scaricato le figlie se la sono presa malissimo tipo traditore della patria perché erano convinti di avermi adottato. I genitori della legittima sono l'unica eccezione: con mio suocero c'è una perenne corsa a chi ce l'ha più lungo mentre mia suocera mi teme.
Ti teme perché ce l'hai più lungo del marito? :mexican:
 

Vera

Moderator
Staff Forum
No, per un sacco di motivi. Primo fra tutti il fatto che so perfettamente gestire la distanza. È una donna molto intelligente.
Beh, lo sei anche tu e lei lo sa benissimo. Non tutti riescono a gestire la distanza.
 

disincantata

Utente di lunga data
Io adoro mia suocera, forse proprio perche' non ho mai capito come abbia fatto a tenersi il marito fino alla vedovanza, non scherzo, padre padrone da sempre e di piu' da giovane, mi hanno raccontato, morto a 82 anni e quasi suo coetaneo all'epoca. ALMENO anche se tardi si e' goduta un po' di anni senza 'ordini' dall'alto. Io il NOBEL lo darei a lei non a GRETA. Adesso e' sempre con una figlia e trattata come una regina. Io con lui non ho mai avuto una discussione, perche' sapevo cosa dire e ci scherzavo, ma era, tanto per far capire, il terrore di tutto il reparto ospedaliero quando era ricoverato. L'opposto di mia suocera. Educata, fine, intelligente, generosa, che adora i suoi figli.
Con i fratelli e sorelle di mio marito bene, una molto strana ma ci sta, ed amo tutti i miei nipoti e i loro bimbi. 2 'nuovissimi',devo ancora vederli x distanze.
Ieri ne ho incontrati molti,non tutti, bellissima festa in famiglia. E visto mia suocera che non ha potuto partecipare, troppo stanca.
Non conosco nessun genitore dei miei 'generi'. Una vista pochi minuti al funerale del marito mesi fa. Non saprei riconoscerla.
Per natura frequento solo chi mi fa piacere vedere. Per educazione posso invitare chiunque per far piacere alle figlie, se capitera' vedremo i consuoceri.
Vivono tutti abbastanza lontano da noi. Una all'estero. Separata da 25 anni, il figlio ne ha 28. Non potrei dialogare con lei, non parlo inglese. Magari e' un bene. Soffre d'ansia.
Ovvio, nessuna figlia e' sposata.
 

spleen

utente ?
Vuoi spiegare perché? Mia nonna paterna era tremenda, a detta di mia madre, io non l’ho conosciuta abbastanza. Però a me è sempre sembrato impossibile avere cattivi rapporti con chi ha il merito di aver messo al mondo e cresciuto chi amiamo. Ma specularmente non vedo come essere ostili a chi è amato dai nostri figli. A meno che non sia evidente un atteggiamento di trascuratezza.
Perchè una distanza siderale ci separa e li ha separati qualitativamente ad esempio dai miei genitori. E' dura da mettere giù così ma è la realtà ed è già un piccolo miracolo che la loro figlia non abbia preso poi così tanto da loro. Al di là della cortesia formale che mi è stata sempre riservata sono sempre stato un estraneo, avrebbero preferito magari un genero "meno", ecco, sì, la parola giusta è -meno-....:) Mi sono stati comunque sempre abbastanza indifferenti. Mia moglie al contrario è sempre stata adorata dai miei, soprattutto da mio padre.
 

Lara3

Utente di lunga data
Perchè una distanza siderale ci separa e li ha separati qualitativamente ad esempio dai miei genitori. E' dura da mettere giù così ma è la realtà ed è già un piccolo miracolo che la loro figlia non abbia preso poi così tanto da loro. Al di là della cortesia formale che mi è stata sempre riservata sono sempre stato un estraneo, avrebbero preferito magari un genero "meno", ecco, sì, la parola giusta è -meno-....:) Mi sono stati comunque sempre abbastanza indifferenti. Mia moglie al contrario è sempre stata adorata dai miei, soprattutto da mio padre.
Meno cosa ?
 

spleen

utente ?
Meno capace, meno spiazzante, meno prestante, meno rompiballe, meno curioso, meno, meno di tutto, mi avrebbero preferitopiù simile alla loro orgogliosa ignorante mediocrità. (E' chiaro così?).
 

spleen

utente ?
Di norma lo vogliono più....tutto.
Certo, non tutti e non per tutto però, se -più- significa disponibilità economica magari si, ( e di questo erano contenti ) Se significava mettere in discussione o riflettere sul mondo e sulle cose un pelino più dello loro granitiche e stupide certezze anche no. Nella mia famiglia di origine, pur con tutti i suoi difetti si stava per ore a parlare dopocena delle cose del mondo.
 
Top