Perchè non migliora?

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
A

Ari

Guest
Perchè non migliora?

Buongiorno,
ma quando finisce il dolore? Ormai mi sono rassegnata all'idea di continuare semplicemente a vivere senza felicità, ma vorrei almeno che non ci fossero i momenti di dolore. Il mio mondo è in bianco e nero, senza odori, e sono stanca anche di mettere pezze a destra e a manca per ritagliarmi spazi di distrazione...che hanno solo l'effetto opposto di farmi stare peggio.
Molte situazioni le evito perchè le ho vissute con lui e mi fanno male senza, tra poco arriverà Natale e sono terrorizzata dal dolore che patirò, vorrei solo poter dire che in quel giorno (oltre a tutti quelli che vengono prima) sono malata e stare a casa senza dover affrontare la felicità di tutti.
Però va bene, non è detto che io debba essere felice....sono disposata a mettere, come ha già scritto qualcuno, il mio cuore in naftalina....ma senza il dolore quotidiano, almeno quello chiedo.....Tirare avanti senza motivo già è difficile, se poi sto anche male...è insopportabile. Non so chi dice che mano a mano va sempre meglio, qui in realtà va sempre peggio, non c'è uno straccio di miglioramento, anzi la malinconia e l'amore per lui sono bene vivi e se è possibile crescono. Solo una csa c'è di nuovo, il mio cuore in completa aridità. E la mia stnchezza di esprimere il mio attuale miglior sorriso, che tanto non porta effetti se non negativi.
...........................
 

Fedifrago

Utente di lunga data
Ari

Qualcuno ha scritto che non c'è gioia senza dolore.
Sarebbe tutto piatto monocolore e monocorde senza alti e bassi.

Quanto è che hai deciso di allontanarlo dal tuo cuore? un mese? Tre? sei mesi?
Non c'è un interruttore per accendere e spegnere le emozioni.

Perchè metti al centro della tua vita lui e non te stessa? Non hai nessun altro interesse? Nessun altra cosa ti suscita emozioni? Sei sicura?

Guarda in te, guardaci bene e accendi la luce nel ripostiglio dove hai gettato le tue emozioni, le cose a te care.
E' come quando si va in cantina o in soffitta per fare un pò di ordine, si parte con l'intenzione di far pulizia, di gettare via tutto ma poi si nota un quaderno della scuola o un diario e ci si mette a leggerlo, si trova una foto di una persona che ha fatto un pezzo di strada con noi e ci scappa un sorriso e piano piano in noi si fa strada la voglia non di buttare ma di far ordine, per poter ritrovare un pò alla volta tutti i pezzetti della nostra vita che han fatto si che siamo quel che siamo.

Un abbraccio
 
O

Old Nadamas

Guest
ARI

ma Ari sta per arida? non credo.
cara Ari, stai soffrendo molto e ne sei cosciente.
il fatto di esserne cosciente ti fornisce già la consapevolezza del malessere a cui devi solo trovare il rimedio.
il rimedio non è lo star male. il rimedio non è vivere di ricordi e rinuncie.
il rimedio non è buttarsi a capofitto nella riscossa.
il rimedio non è cercara tutti i costi un amore di riserva.
il rimedio è vivere ogni gorno cercando di essere sereni accettando ciò che la vita nell'amore ci ha riservato senza commiserazione e incanto.
certo non è facile ma il dolore ci fa star male ed acquisce la nostalgia in maniera pericolosa.
bisogna saper farsi una ragione sempre, questa è la vita.
è vero, non c'è piacere e amore senza dolore, solo la nostra forza interiore sa essere medicina ed il tempo lenirà i nostri patimenti.
pensa già ora ad un natale sereno, caldo, vivilo per te e per coloro che ti sono vicini e ti volgiono bene.
un abbraccio
 
A

Ari

Guest
Si, sto già facendo tutto, solo che sono stanca di cercare di tirare fuori serenità da ciò che non riesce a darmi felicità.....
 

Fedifrago

Utente di lunga data
Una massima buddista a me cara dice:

"Non esiste il cammino per la felicità, la felicità è il cammino stesso"
 
A

Ari

Guest
Sti cavoli....se il cammino stesso è la felicità sono messa proprio male.
Scherzo.
O ragazzi, a me non passa proprio, miriadi di sforzi per stare in compagnia e non pensare, ma tanto penso comunque....e inoltre a casa da sola la sera ci devo tornare e li puoi fingere quanto vuoi, ma i conti con te stessa li devi fare.....
Quando spegni la luce.....
 

Verena67

Utente di lunga data
Ari, ti sono vicina...

...e ti capisco benissimo, anche per me questa è una giornata "ni" (mi autocensuro le giornate "no") in cui lo penso piu' del solito e la voglia di risentirlo è devastante.


Ma se un amore è senza futuro, non fa altro che sottrarti presente


Teniamoci strette. A da passa' a nuttata!

Un bacio!
 

Fedifrago

Utente di lunga data
La felicità intesa come anelito, come desiderio di appunto star meglio, sapendo che là in fondo la luce c'è ed è sempre accesa!


Ovvio che se metti in dubbio la possibilità di uscire dal tunnel, dal labirinto delle tue sensazioni ed emozioni, se non ti decidi a strapparti dagli occhi la benda costituita dal passato, girerai sempre a vuoto come una falena intorno alla luce... sperando che sia un fiore da cui suggere vita! Potrai invece solo finire per bruciarti le ali!


E' questo che vuoi?!!?
 
A

Ari

Guest
No, non voglio questo.....vorrei non avere più dolore, non dico felicità, ma non più dolore....
E' vero che la luce non la vedo.....non riesco a vederla, se solo ci fosse un piccolo miglioramento....
E poi oggi è proprio come scrivi tu Verena.....E' proprio devastante....devastante.....
Mettere insieme queste brciole mi uccide
 

La Lupa

Utente di lunga data
Ma figlia cara!
Ma quant'è che stai così?
 
A

Ari

Guest
DIpende.....da ormai un anno la sofferenza del suo arrivo senza mai farlo....da un mese invece mi ha lasciata....
 

La Lupa

Utente di lunga data
Ari ha detto:
DIpende.....da ormai un anno la sofferenza del suo arrivo senza mai farlo....da un mese invece mi ha lasciata....
Io non ho capito.
 
A

Ari

Guest
Si, rileggendomi non sono stata molto chiara....
E' durato un anno la situazione in cui lui mi diceva che voleva venire da ma ma non lo faceva a parte le due volte che è venuto davvero ma poi è tornato indietro....
 

La Lupa

Utente di lunga data
Ari ha detto:
Si, rileggendomi non sono stata molto chiara....
E' durato un anno la situazione in cui lui mi diceva che voleva venire da ma ma non lo faceva a parte le due volte che è venuto davvero ma poi è tornato indietro....
Scusa sai, ma magari hai già raccontato la tua storia e io non l'ho letta, perchè pure così non è che capisco molto.
 
A

Ari

Guest
Non ti preoccupare.....a parte che anche a raccontarla non si capisce niente lo stesso, io stessa ci sono dentro da 2 anni e non ho mai capito niente evdientemente.
Comunque in realtà sto male da morire da 1 anno. E da 1 mese è finita e sto ancora peggio....
 

Fedifrago

Utente di lunga data
Ari ha detto:
Non ti preoccupare.....a parte che anche a raccontarla non si capisce niente lo stesso, io stessa ci sono dentro da 2 anni e non ho mai capito niente evdientemente.
Comunque in realtà sto male da morire da 1 anno. E da 1 mese è finita e sto ancora peggio....
Ari, un mese è davvero molto poco per accantonare qualcosa di davvero importante, ma come detto quando hai raccontato la tua storia, lui è stato davvero molto, troppo ondivago e si è curato solo del suo star bene momentaneo, senza preoccuparsi di ciò che procurava in te con la sua insicurezza, con le sue andate e i suoi ritorni.

Che te ne faresti di uno così, se davvero tornasse da te? Che base ora potresti poggiare su di lui? Vorresti vivere con la paura che domani potrebbe di nuovo ripensarci?

Spero tu possa considerare di meritare qualcosa di diverso e più serio.
 
A

Ari

Guest
Hai ragione e ci devo riflettere molto bene.
Posso solo farti una domanda? A lei diresti la stessa cosa? Alla moglie intendo....lei lo ha ripreso pur con le sue due fughe.....cosa dovrebbe rassicurare più lei di quello che potrebbe rassicurare me?
 
E

ELLA

Guest
Ari ha detto:
Hai ragione e ci devo riflettere molto bene.
Posso solo farti una domanda? A lei diresti la stessa cosa? Alla moglie intendo....lei lo ha ripreso pur con le sue due fughe.....cosa dovrebbe rassicurare più lei di quello che potrebbe rassicurare me?
che torna sempre da lei (potrebbe essere una)
 

Fedifrago

Utente di lunga data
La differenza è...

Che con lei ha raggiunto un'intesa, un equilibrio, precario se vuoi, ma un equilibrio.
Ma per raggiungere tale equilibrio occorrono anni di vita in comune, di quotidianità, cosa che con te ha scelto di non vivere.
E lei in fondo conosce bene il suo "pollo" e sa fin dove può lasciargli molle il guingaglio e quando deve richiamarlo a sè perchè non faccia danni troppo gravi.

Brutale se vuoi, ma estremamente reale.
 

Bruja

Utente di lunga data
Ari

E chi ti dice che la moglie debba essere rassicurata? magari le sta bene così............?
Non far indossare ad altri l'abito di dolore che provi tu, e magari non è la prima volta che vestono questi panni!!!
Un mese è un'inezia e siccome, da quel che pare, lui non era neppure convinto, dimmi su cosa imposti il tuo soffrire oltre alla delusione ed all'amore non contraccambiato?
A dirtela tutta sta soffrendo gratis e credo che dovresti autoconvincerti che la vita è fuori che ti aspetta e che le catene della sofferenza se la sola a poterle spezzare, e sinceramente non ha senso che tu le tenga ancora. Torna e vivere la tua sola ed unica vita e non sprecarla per un amore che sta solo facendoti perdere, forse, delle magnifiche occasioni esistenziali.
Bruja
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top