Pensieri

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
O

Old Ari

Guest
Ciao a tutti,
proprio questa mattina facevo uno dei miei mille pensieri...
E pensavo a lui (strano!) se tornerà, se non tornerà... è sempre così, la mattina è come se fossi razionale e penso che il sentimento poco conta (se mai è stato vero quello che diceva di provare per me) e la sera invece penso che è ed era talmente forte che non può finire per sempre così....
vabbè ma questi sono i soliti pensieri del cavolo.... Il pensiero di questa mattina è stato invece che lui è li e vuol dire che sta bene, che è quella giusta....allora mi sono chiesta? Ma possibile che il mondo intero intorno ha me ha trovato la persona giusta e che non si smuoverà mai dalla propria situazione (per qualsivoglia motivo)? Se così stanno le cose e il mondo è in questo immobilismo di semiperfezione perchè tutti stanno con la persona che desiderano....beh io sono "fregata"....
E quindi pensavo che vorrei che non fosse così.... a quel punto però la moglie del mio uomo dovrebbe provare il mio dolore...e mi sono detta che non lo vorrei assolutamente....vorrei piuttosto che lei trovasse un altro uomo (insomma una fine non con sofferenza, ma dovuta a un cambio di cose)....e poi mi sono detta che andrebbe benissimo anche la situazione opposta, ovvero il cambio di cose per e, un uomo per me..... solo che per il teorema di prima non è possibile...e anche per la mia storia passata e quella di lei....

Uffa, vorrei tanto che le cose si modificassero. Questi sono infruttuosi tentativi di venire su da questa situazione.... Cacchio non ci riesco mai... perchè lo amo.

Beh. Tant'è.
 

Bruja

Utente di lunga data
Ari

Lo immagino quanto sia difficile ogni mattina avere questo pensiero ritornante, ma la saggezza e la consapevolezza che hai in te ti suggerisce che in fondo se sta là è perchè è là che vuole stare, e come ci stia, ormai, non ti riguarda.
Sull'essere "fregata" metterei un'ipoteca grande come una casa.... che senso avrebbe stare con una persona che sta con un'altra ma in effetti non è certa che sia quella giusta. Mi spiego meglio, lui non ha ritenuto te giusta e tu non ritieni che lui abbia fatto una scelta giusta, morale chi può dire se stiamo con chi è giusto per noi o se, suscettibili del la cintungenza, non si scelga chi, fra due possibilità, immaginiamo sia quella idonea... ho detto idonea, non felice!
Quello che porvano poi le persone scelte in questo modo non ci è dato sapere come stiano, ma io per principio riterrei di non poter dire di avere la migliore possibilità di convivenza possibile....
Però non giocare con le trasposizioni ed i teoremi, sono sempre teoria e la vita è pratica, forte, difficoltosa, felice o dolorosa, ma pratica sul campo.
Sai potrebbe anche darsi che fra qualche tempo le cose si modifichino davvero ma non è detto che per allora a te queste variazioni possano creare interesse........
L'amore è uno dei sentimenti più labili quando si ritrova lo spirito autocritico che è il senso della vita negli errori e nelle scelte felici.
Bruja
 
O

Old Ari

Guest
Lo immagino quanto sia difficile ogni mattina avere questo pensiero ritornante, ma la saggezza e la consapevolezza che hai in te ti suggerisce che in fondo se sta là è perchè è là che vuole stare, e come ci stia, ormai, non ti riguarda.
Sull'essere "fregata" metterei un'ipoteca grande come una casa.... che senso avrebbe stare con una persona che sta con un'altra ma in effetti non è certa che sia quella giusta. Mi spiego meglio, lui non ha ritenuto te giusta e tu non ritieni che lui abbia fatto una scelta giusta, morale chi può dire se stiamo con chi è giusto per noi o se, suscettibili del la cintungenza, non si scelga chi, fra due possibilità, immaginiamo sia quella idonea... ho detto idonea, non felice!
Quello che porvano poi le persone scelte in questo modo non ci è dato sapere come stiano, ma io per principio riterrei di non poter dire di avere la migliore possibilità di convivenza possibile....
Però non giocare con le trasposizioni ed i teoremi, sono sempre teoria e la vita è pratica, forte, difficoltosa, felice o dolorosa, ma pratica sul campo.
Sai potrebbe anche darsi che fra qualche tempo le cose si modifichino davvero ma non è detto che per allora a te queste variazioni possano creare interesse........
L'amore è uno dei sentimenti più labili quando si ritrova lo spirito autocritico che è il senso della vita negli errori e nelle scelte felici.
Bruja
Ciao Bru,
in effetti io intendevo che il tempo dirà come stanno realmente le cose.
Sull'essere fregata, lo dicevo perchè vedo il mondo in una stasi e nessuno cambia per nessuno, quindi ho ben poche possibilità...
E consideravo che....Porca pupazza, ma possibile che tutti hanno trovato la loro persona? Cioè, chi sta insieme è perchè ha trovato quella giusta....e praticamente stanno tutti insieme
 
O

Old laila

Guest
mamma mia quanto ti capiscoooo...
stesse sensazioni...ugualissime...
 
O

Old Clessidra1

Guest
Ciao Bru,
in effetti io intendevo che il tempo dirà come stanno realmente le cose.
Sull'essere fregata, lo dicevo perchè vedo il mondo in una stasi e nessuno cambia per nessuno, quindi ho ben poche possibilità...
E consideravo che....Porca pupazza, ma possibile che tutti hanno trovato la loro persona? Cioè, chi sta insieme è perchè ha trovato quella giusta....e praticamente stanno tutti insieme
...anche io ci penso tantissimo a questa cosa...mi viene da pensare a come facciano a trovare la persona giusta e io mi sento nel mio mondo...come si fossero dimenticati di me...
Non sei sola a pensarlo Ari...ti assicuro!
ma tu lo hai rivisto, risentito?da quando non lo vedi?
 
O

Old Ari

Guest
...anche io ci penso tantissimo a questa cosa...mi viene da pensare a come facciano a trovare la persona giusta e io mi sento nel mio mondo...come si fossero dimenticati di me...
Non sei sola a pensarlo Ari...ti assicuro!
ma tu lo hai rivisto, risentito?da quando non lo vedi?
Si, ma nel mondo reale è possibile tutta questa perfezione? Cavolo tutti trovano quella giusta e io (e se vuoi anche te) siamo le due sfigate al mondo?

Bo.

Mi chi lo ha rivisto. Neanche sentito. Ho accuratamente evitate entrambe le cose. Ma proprio accuratamente. MA sono sicura che se lo rivedo è la stessa identica cosa. E sono sicura anche per lui (questa di lui è l'unica cosa di cui sono sicura).
Ma non mi interessa questo.

Il fatto è che, bene, tutti hanno trovato quello che vogliono, e quindi se nessuno si smuove...io sto qui a fare le ragnatele....
 

Verena67

Utente di lunga data
Ragazze, vi comprendo...ma per destino (quello mio di stare in famiglia) comprendo entrambi i lati del discorso, per cui anche il lato del vostro "lui".

Ieri la mia amica (la solita...) diceva "Non mi interessa trovarmi un uomo. Io voglio l'amore" (35 anni, MAI fidanzata, mai in coppia).

Mia cognata (35 anni, mai fidanzata, mai in coppia) si è finalmente trovata un ragazzo. Perché? Perché ha ritenuto che fosse la cosa giusta da fare, in questa fase della sua vita.

Non esistono assoluti, non esiste l'assoluto giusto, l'assoluto sbagliato. Sono abbastanza certa che la moglie del tuo ex non sia il suo non plus ultra in fatto di compagna di vita, di fatto era quella piu' "adatta" ai suoi occhi (in gran parte per via dello status quo, quasi sicuramente...)....ma cosa fatta capo ha.

A te la scelta, se bruciare da qui a enne anni in una fiammata d'amore (arriverà? E quando, in questo mondo dove si lascia sempre meno tempo e soprattutto autentiche energie ai sentimenti...scusa il cinismo
) o fare le scelte "razionali" che ti offrano una famiglia.

Sono scelte.

Purtroppo non facili, e sempre ad un prezzo, così è la vita.

Non è immobilismo, è che funzioniamo così.

Un bacio!
 
O

Old laila

Guest
Si, ma nel mondo reale è possibile tutta questa perfezione? Cavolo tutti trovano quella giusta e io (e se vuoi anche te) siamo le due sfigate al mondo?

Bo.

Mi chi lo ha rivisto. Neanche sentito. Ho accuratamente evitate entrambe le cose. Ma proprio accuratamente. MA sono sicura che se lo rivedo è la stessa identica cosa. E sono sicura anche per lui (questa di lui è l'unica cosa di cui sono sicura).
Ma non mi interessa questo.

Il fatto è che, bene, tutti hanno trovato quello che vogliono, e quindi se nessuno si smuove...io sto qui a fare le ragnatele....

tre...
io sono tre mesi che ...zero più assoluto...
e nonostante stia bene...nonostante abbia ripreso la mia vita in mano...ogni tanto mi faccio anche io qualche domanda che lo riguarda..
 
O

Old Ari

Guest
Ragazze, vi comprendo...ma per destino (quello mio di stare in famiglia) comprendo entrambi i lati del discorso, per cui anche il lato del vostro "lui".

Ieri la mia amica (la solita...) diceva "Non mi interessa trovarmi un uomo. Io voglio l'amore" (35 anni, MAI fidanzata, mai in coppia).

Mia cognata (35 anni, mai fidanzata, mai in coppia) si è finalmente trovata un ragazzo. Perché? Perché ha ritenuto che fosse la cosa giusta da fare, in questa fase della sua vita.

Non esistono assoluti, non esiste l'assoluto giusto, l'assoluto sbagliato. Sono abbastanza certa che la moglie del tuo ex non sia il suo non plus ultra in fatto di compagna di vita, di fatto era quella piu' "adatta" ai suoi occhi (in gran parte per via dello status quo, quasi sicuramente...)....ma cosa fatta capo ha.

A te la scelta, se bruciare da qui a enne anni in una fiammata d'amore (arriverà? E quando, in questo mondo dove si lascia sempre meno tempo e soprattutto autentiche energie ai sentimenti...scusa il cinismo
) o fare le scelte "razionali" che ti offrano una famiglia.

Sono scelte.

Purtroppo non facili, e sempre ad un prezzo, così è la vita.

Non è immobilismo, è che funzioniamo così.

Un bacio!
Ciao Vere, buongiorno,
Beh se la metti in questi termini...si, preferisco aspettare se arriverà e se non arriverà stare sola. Come dice una mia amcia "Non si sposano un asino solo perchè gli strapperenne le lenzuola".
E per fortuna non tutti nella vita hanno ragionato secondo il "come vanno le cose", altrimenti non ci srebbe stata neanche la Storia.
E....ripeto a questo punto non mi meravigliano i tanti divorzi....cosa ci si può aspettare?
E' il minimo e c'è chi ha dato e da voce agli inevitabili disagi. E chi ha forza di ascoltarne la voce. Non voglio una famiglia per poi arrivare a non poterne più o a sognarne un'altra. RIpeto, finchè ci sono coppie che ancora si amano fino alla fine (rarissime per carità, ma ci sono), io cerco quello.
ma questo è un altro discorso.

Solo che...è possibile che sia tutto così miseramente e mediocramente scritto?
 

Verena67

Utente di lunga data
Come dice una mia amcia "Non si sposano un asino solo perchè gli strapperenne le lenzuola"

Non ho capito il detto!!!


E per fortuna non tutti nella vita hanno ragionato secondo il "come vanno le cose", altrimenti non ci srebbe stata neanche la Storia.

Sono quasi assolutamente certa del CONTRARIO; che la storia la fanno le scelte della maggioranza, non gli afflati della minoranza!

Un bacio!
 
O

Old Ari

Guest
Non ho capito il detto!!!





Sono quasi assolutamente certa del CONTRARIO; che la storia la fanno le scelte della maggioranza, non gli afflati della minoranza!

Un bacio!
Sarebbe un detto mmmmm mi sembra siculo o campano... comuneu dice che molte donne non si sposano un asino solo per il fatto che a letto gli rovinerebbe le lenzuola con gli zoccoli...ma altrimenti andrebbe bene anche quello pur di sposarsi.

No Vere, mi ci impunto su sta cosa. La Storia non l'ha fatta la maggioranza. LA Storia è fatta di idee innovative e rivoluzionarie per loro natura (in ogni campo). E chi ha idee di questo tipo non è mai stato nè potrà mai esserlo la maggioranza. Ma anzi spesso una sola persona che ne ha sicuramente patito le conseguenze, ma che ci ha regalato i traguardi di oggi.
 

Verena67

Utente di lunga data
No Vere, mi ci impunto su sta cosa. La Storia non l'ha fatta la maggioranza. LA Storia è fatta di idee innovative e rivoluzionarie per loro natura (in ogni campo). E chi ha idee di questo tipo non è mai stato nè potrà mai esserlo la maggioranza. Ma anzi spesso una sola persona che ne ha sicuramente patito le conseguenze, ma che ci ha regalato i traguardi di oggi.
Non condividi allora l'impostazione marxista (e non solo, direi di tutta la storiografia del ventesimo secolo...) per cui sono le INFRASTRUTTURE ECONOMICHE a determinare i mutamenti SOCIALI che fanno la storia....



Ma vabbé
Quello che conta è che tu sia serena, se aspiri all'amore, fai bene a non comprometterti.

Sai da te che è una strada che ha il suo costo



Bacio!
 

Old bastardo dentro

Utente di lunga data
Ciao Vere, buongiorno,
Beh se la metti in questi termini...si, preferisco aspettare se arriverà e se non arriverà stare sola. Come dice una mia amcia "Non si sposano un asino solo perchè gli strapperenne le lenzuola".
E per fortuna non tutti nella vita hanno ragionato secondo il "come vanno le cose", altrimenti non ci srebbe stata neanche la Storia.
E....ripeto a questo punto non mi meravigliano i tanti divorzi....cosa ci si può aspettare?
E' il minimo e c'è chi ha dato e da voce agli inevitabili disagi. E chi ha forza di ascoltarne la voce. Non voglio una famiglia per poi arrivare a non poterne più o a sognarne un'altra. RIpeto, finchè ci sono coppie che ancora si amano fino alla fine (rarissime per carità, ma ci sono), io cerco quello.
ma questo è un altro discorso.

Solo che...è possibile che sia tutto così miseramente e mediocramente scritto?

Io credo che non si tratti di cinismo, gli interventi sono dettati dalle esperienze dirette, Verena ha sul corpo le ferite del "rientro" che sono poi le stesse che porto io, mentre Ari ha altre ferite, di tipo diverso. Il fremito e l'anelito di Ari sono bellissimi e io - per carattere - non posso non dirle che lei ha ragione (anche perchè lo credo fermamente). Io da fidanzato, da sposato e fino a due anni fa mi sono sempre perso negli occhi di mia moglie, nei suoi sguardi, nelle sue carezze, nella voglia mai sopita di stare insieme, come il primo giorno. Ho sempre pensato che a me tutto questo non potesse accadere. Ho sempre pensato che avrei amato il primo come l'ultimo giorno e che avrei avuto una bellissima famiglia. Ora questi pensieri mi sembrano un pò da fancuillo, la vita ci mette alla prova, ci fa conoscere nuovi lati di noi stessi e soprattutto ci rende un pò meno liberi. Per quanto io con tanta energia mi sforzi di ritrovare il mio rapporto, il ricordo, la malinconia e lo struggimento ci sono, costanti, come nuovi compagni di vita di una vita che vedo già "lunga" una corsa entusiasmante di cui ho già fatto molte molte tappe. Forse la gioventù, la supponenza, l'arroganza di credersi invincibili sono finite per sempre con la mia storia extraconiugale. Ora è il momento di consolidare ciò che si è fatto, di soffermarsi a guardare i confini del proprio orto scoprendo che in tanti angoli vi è ancora molto molto da fare. Non così deve essere per Ari e per tutti coloro che l'amore non lo hanno ancora trovato ovvero l'hanno perso. Accontentarsi (che è una brutta parola) , ma diciamo, vivere l'amore in maniera più adulta, con maggiore consapevolezza lo si può fare solamente quando si è pronti, c'è chi lo è prima, c'è chi lo è dopo e c'è chi non lo è mai in quanto identifica l'amore sempre e comunque con una sensazione totalizzante ed assoluta, nel bene e nel male. Io l'ho sempre interpretato così e, ancora ora, ne sono alla ricerca, nonostante tutto. Ho un vantaggio e uno svantaggio, il vantaggio è che quella sensazione la devo trovare con una persona che già è accanto a me, non la devo cercare, lo svantaggio è che il ricordo, il peso di ciò che si è vissuto non è sempre facile da gestire e sembra, e sottolineo sembra, più facile trovare la felicità in cosa non abbiamo, è proprio della natura umana, siamo così. Però nulla è scritto, nulla è immutabile siamo noi a costruire, in parte il nostro destino, che per Verena e il sottoscritto è buttare il cuore oltre l'ostacolo e cercare la nostra dimensione all'interno dei rispettivi matrimoni. Per Te Ari, per Clessidra per Laila è vitale trovare l'amore, abbandonarsi in esso e vivere la lunga fase di infatuazione ed innamoramento che getta le basi per i rapporti senza fine. Questo è ciò che vi auguro di cuore.
bastardo dentro
 

Old bastardo dentro

Utente di lunga data
Ciao Vere, buongiorno,
Beh se la metti in questi termini...si, preferisco aspettare se arriverà e se non arriverà stare sola. Come dice una mia amcia "Non si sposano un asino solo perchè gli strapperenne le lenzuola".
E per fortuna non tutti nella vita hanno ragionato secondo il "come vanno le cose", altrimenti non ci srebbe stata neanche la Storia.
E....ripeto a questo punto non mi meravigliano i tanti divorzi....cosa ci si può aspettare?
E' il minimo e c'è chi ha dato e da voce agli inevitabili disagi. E chi ha forza di ascoltarne la voce. Non voglio una famiglia per poi arrivare a non poterne più o a sognarne un'altra. RIpeto, finchè ci sono coppie che ancora si amano fino alla fine (rarissime per carità, ma ci sono), io cerco quello.
ma questo è un altro discorso.

Solo che...è possibile che sia tutto così miseramente e mediocramente scritto?

Io credo che non si tratti di cinismo, gli interventi sono dettati dalle esperienze dirette, Verena ha sul corpo le ferite del "rientro" che sono poi le stesse che porto io, mentre Ari ha altre ferite, di tipo diverso. Il fremito e l'anelito di Ari sono bellissimi e io - per carattere - non posso non dirle che lei ha ragione (anche perchè lo credo fermamente). Io da fidanzato, da sposato e fino a due anni fa mi sono sempre perso negli occhi di mia moglie, nei suoi sguardi, nelle sue carezze, nella voglia mai sopita di stare insieme, come il primo giorno. Ho sempre pensato che a me tutto questo non potesse accadere. Ho sempre pensato che avrei amato il primo come l'ultimo giorno e che avrei avuto una bellissima famiglia. Ora questi pensieri mi sembrano un pò da fancuillo, la vita ci mette alla prova, ci fa conoscere nuovi lati di noi stessi e soprattutto ci rende un pò meno liberi. Per quanto io con tanta energia mi sforzi di ritrovare il mio rapporto, il ricordo, la malinconia e lo struggimento ci sono, costanti, come nuovi compagni di vita di una vita che vedo già "lunga" una corsa entusiasmante di cui ho già fatto molte molte tappe. Forse la gioventù, la supponenza, l'arroganza di credersi invincibili sono finite per sempre con la mia storia extraconiugale. Ora è il momento di consolidare ciò che si è fatto, di soffermarsi a guardare i confini del proprio orto scoprendo che in tanti angoli vi è ancora molto molto da fare. Non così deve essere per Ari e per tutti coloro che l'amore non lo hanno ancora trovato ovvero l'hanno perso. Accontentarsi (che è una brutta parola) , ma diciamo, vivere l'amore in maniera più adulta, con maggiore consapevolezza lo si può fare solamente quando si è pronti, c'è chi lo è prima, c'è chi lo è dopo e c'è chi non lo è mai in quanto identifica l'amore sempre e comunque con una sensazione totalizzante ed assoluta, nel bene e nel male. Io l'ho sempre interpretato così e, ancora ora, ne sono alla ricerca, nonostante tutto. Ho un vantaggio e uno svantaggio, il vantaggio è che quella sensazione la devo trovare con una persona che già è accanto a me, non la devo cercare, lo svantaggio è che il ricordo, il peso di ciò che si è vissuto non è sempre facile da gestire e sembra, e sottolineo sembra, più facile trovare la felicità in cosa non abbiamo, è proprio della natura umana, siamo così. Però nulla è scritto, nulla è immutabile siamo noi a costruire, in parte il nostro destino, che per Verena e il sottoscritto è buttare il cuore oltre l'ostacolo e cercare la nostra dimensione all'interno dei rispettivi matrimoni. Per Te Ari, per Clessidra per Laila è vitale trovare l'amore, abbandonarsi in esso e vivere la lunga fase di infatuazione ed innamoramento che getta le basi per i rapporti senza fine. Questo è ciò che vi auguro di cuore.
bastardo dentro
 

La Lupa

Utente di lunga data
Ragazze... però... checcavolo... parlate come se aveste 95 anni e la telaragna almeno da una cinquantina!

Insomma, non è un amore da poco quello che sognate, cosa vi fa pensare che ci sia, che ci sia quando lo volete voi e non un minuto di più?

Non vuoi un asino? Fai bene, son d'accordo.

Ma se vuoi il purosangue, beh... non è detto che lo trovi. Non è detto che lo trovi quando vuoi tu, che ne trovi uno libero, che ne trovi uno che si fa montare da te... non ci sono sugli scaffali del discount quegli amori lì.

Se scegliete di volere la luna, aspettate che inventino gli shuttle per turisti.
Altrimenti andate in gita in pullman a pietralcina, e bon.

Oppure vi mettete comode, guardate la luna e intanto fate dell'altro.

A me dispiace molto quando leggo che vi considerate sfigate.

E' bruttissimo.
 
O

Old Ari

Guest
Ragazze... però... checcavolo... parlate come se aveste 95 anni e la telaragna almeno da una cinquantina!

Insomma, non è un amore da poco quello che sognate, cosa vi fa pensare che ci sia, che ci sia quando lo volete voi e non un minuto di più?

Non vuoi un asino? Fai bene, son d'accordo.

Ma se vuoi il purosangue, beh... non è detto che lo trovi. Non è detto che lo trovi quando vuoi tu, che ne trovi uno libero, che ne trovi uno che si fa montare da te... non ci sono sugli scaffali del discount quegli amori lì.

Se scegliete di volere la luna, aspettate che inventino gli shuttle per turisti.
Altrimenti andate in gita in pullman a pietralcina, e bon.

Oppure vi mettete comode, guardate la luna e intanto fate dell'altro.

A me dispiace molto quando leggo che vi considerate sfigate.

E' bruttissimo.
ma non è questo Lupa.
E' che il mondo intero ha trovato la persona che vuole accanto (almeno così pare e si legge) e il resto è come te, ovvero vive (fino a un pò di mesi fa) come gli pareva di vivere e difatto non sentiva la mancanza di quella persona.....
Insomma in bene o in male sembra che tutto per tutti vada come deve andare....
Minchia sono solo io che mi lamento e soffro per quello che non ho.
E' questa perfezione degli altri che mi risuona male confrontata con la mia.
Ho fatto scelte sbagliate? può darsi....MA QUALI? A parte il fatto di non volere un asino....ne avrei una stalla piena
 

Bruja

Utente di lunga data
Lupa e non solo....

Specialmente se si pensa che è vero che il destino capita ma il destino che ci viene proposto noi abbiamo la facoltà di intervenire con le nostre scelte.
Non posso scegliere di evitare di essere investita da un'auto, ma di intrecciare una relazione che ha poche speranze, in cui lui sia legato idissolubilmente o nella quale sia palese che le affinità e le rispondenze sono precarie.......... perbacco se posso scegliere; certo c he se decido che scelgano per me sempre e solo i pruriti e le attrazioni, non ho poi molto da lamentarmi se il riusultato è la somma dei fattori che conoscevo o sospettavo di sapere.
Bruja
 

Iris

Utente di lunga data
Ciao Vere, buongiorno,
Beh se la metti in questi termini...si, preferisco aspettare se arriverà e se non arriverà stare sola. Come dice una mia amcia "Non si sposano un asino solo perchè gli strapperenne le lenzuola".
E per fortuna non tutti nella vita hanno ragionato secondo il "come vanno le cose", altrimenti non ci srebbe stata neanche la Storia.
E....ripeto a questo punto non mi meravigliano i tanti divorzi....cosa ci si può aspettare?
E' il minimo e c'è chi ha dato e da voce agli inevitabili disagi. E chi ha forza di ascoltarne la voce. Non voglio una famiglia per poi arrivare a non poterne più o a sognarne un'altra. RIpeto, finchè ci sono coppie che ancora si amano fino alla fine (rarissime per carità, ma ci sono), io cerco quello.
ma questo è un altro discorso.

Solo che...è possibile che sia tutto così miseramente e mediocramente scritto?

La vita te la scrivi tu..niente è scritto.
Se vuoi mediocrità avrai mediocrità...dipende da te.
Invece di pensare alla famiglia, pensa a vivere.
Vivendo ti innamorerai, (banalissimo, ma è così).
Può durare in eterno, come può finire, ma sta a te non vivere mediocremente.
Si hanno in genere gli amori che si meritano, se sei una persona mediocre, amerai in maniera mediocre...
Ma togliti dalla testa che solo gli amori eterni siano amori...questa è tutt'altra questione.

Iris
 

Iris

Utente di lunga data
ma non è questo Lupa.
E' che il mondo intero ha trovato la persona che vuole accanto (almeno così pare e si legge) e il resto è come te, ovvero vive (fino a un pò di mesi fa) come gli pareva di vivere e difatto non sentiva la mancanza di quella persona.....
Insomma in bene o in male sembra che tutto per tutti vada come deve andare....
Minchia sono solo io che mi lamento e soffro per quello che non ho.
E' questa perfezione degli altri che mi risuona male confrontata con la mia.
Ho fatto scelte sbagliate? può darsi....MA QUALI? A parte il fatto di non volere un asino....ne avrei una stalla piena

Il mondo intero ha trovato la persona che gli vive accanto...Dove vivi Ari?
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top