Non sono un oggetto...

Lady Roses

Utente
Sono una donna di 40 anni e da poco ho scoperto la mia sessualità. Per anni mi sono sentita trascurata da chi ho vicino e mi sono adagiata. Ero una mamma è una casalinga con tuta è tennis. Ma un giorno per gioco mi iscrivo ad un social e metto la mia foto. Da li capisco che sono una donna desiderabile. Cambio il mio modo di vedere il mio modo di pormi anche nel vestiario. Ma la mia vita sessuale era piatta comunque per mio marito ero trasparente anche con un completo provocante. Mi diceva che ero impazzita per via dell'età. Beh li ho deciso che era giunto il momento di provvedere anche a quello. Così ho conosciuto un uomo e per 3 anni è stato amante ma lui mi tradiva come trardiva la moglie e me come amante. Così decisi di chiudere e di non trovare più uomini così ma aimè ci sono ricaduta ero innamorata di nuovo di un uomo che dopo aver fatto sesso con me dopo qualche gg mi ha lasciata telefonicamente. E ora continua a risuonare in testa e non riesco a riprendere la mia strada...Cosa devo fare????
 

ermik

Utente di lunga data
benvenuta!
Decidi cosa vuoi ( un fidanzato, un marito, un'amante, uno scopamico) e agisci di conseguenza.
Non puoi perdere la testa per ogni essere umano maschile che ti da attenzioni
 

Lady Roses

Utente
tranquilla l'ho (quasi) superato. E sai, non giudico male i traditori, ci mancherebbe e non e' per senso di inferiorita' ma perche' capisco che anche loro, tu in special modo hai sofferto
Io soffro per i miei figli e li proteggo non vado Fiera di essere una traditrice e bugiarda...ma devo anche soddisfare me stessa i miei bisogni
 

alberto15

Utente di lunga data
Io soffro per i miei figli e li proteggo non vado Fiera di essere una traditrice e bugiarda...ma devo anche soddisfare me stessa i miei bisogni
e infatti qui sei nel posto giusto per esprimere tutto quello che hai dentro senza essere giudicata. Ognuno poi dara' il suo parere calzandolo sulla propria esperienza che non puo' essere uguale alla tua. Quindi leggi ma non subire le critiche (come ho fatto io per un po'...)
 

Foglia

utente viva e vegeta
Ma dai??? Pensi che non ci abbia pensato??? Ma ho figli piccoli e questo non è il momento. Il padre è una persona aggressiva e lasciarli soli con lui non va bene
Benvenuta. :)
Credo che occorra un esame delle priorità. Perché se il problema è il marito aggressivo, e tu senti di dover "proteggere" i figli da un padre, direi che è il caso di pensare prima a sistemare la tua situazione familiare. Economicamente sei indipendente? Riusciresti, se non lo fossi, a trovare un sistema per esserlo? I figli, usati come "scusa" per evitare una separazione, laddove il timore e' che lui possa essere un cattivo genitore, diventano vittime più di quanto non possano già essere. E una separazione spesso rimette anche certi "aggressivi" con i piedi un po' più per terra. Hai paura di lui? E' lui che magari ti fa pensare che basti una mossa falsa da parte tua per fare incorrere la famiglia nella sua aggressività? Trovo un po' singolare il fatto che lamenti di essere "trasparente" rispetto ad una persona di cui hai perso la stima. Ma l'ho fatto anch'io. C'è stata la fase in cui reclamavo più attenzioni :). Ha fatto seguito la fase in cui mi auguravo che avesse altro da fare fuori casa. Tempo e risorse per pensare che uno da fuori risolvesse tutto ciò... non ne avevo. Avrei anche avuto paura :)
 

Rosarose

Utente di lunga data
Ma dai??? Pensi che non ci abbia pensato??? Ma ho figli piccoli e questo non è il momento. Il padre è una persona aggressiva e lasciarli soli con lui non va bene
Ma separarsi non vuol dire necessariamente, dovere lasciare i propri figli con un padre aggressivo...sicuramente ti conviene andare da un'avvocato esperto in diritto di famiglia raccontargli tutto per bene e sentire i consigli, per capire se c'è una strada!
Poi per compensare una vita difficile, ci sta che ci si possa più facilmente infilare in storie sbagli con uomini peggiori di quelli che si hanno accanto.
 

Lady Roses

Utente
Benvenuta. :)
Credo che occorra un esame delle priorità. Perché se il problema è il marito aggressivo, e tu senti di dover "proteggere" i figli da un padre, direi che è il caso di pensare prima a sistemare la tua situazione familiare. Economicamente sei indipendente? Riusciresti, se non lo fossi, a trovare un sistema per esserlo? I figli, usati come "scusa" per evitare una separazione, laddove il timore e' che lui possa essere un cattivo genitore, diventano vittime più di quanto non possano già essere. E una separazione spesso rimette anche certi "aggressivi" con i piedi un po' più per terra. Hai paura di lui? E' lui che magari ti fa pensare che basti una mossa falsa da parte tua per fare incorrere la famiglia nella sua aggressività? Trovo un po' singolare il fatto che lamenti di essere "trasparente" rispetto ad una persona di cui hai perso la stima. Ma l'ho fatto anch'io. C'è stata la fase in cui reclamavo più attenzioni :). Ha fatto seguito la fase in cui mi auguravo che avesse altro da fare fuori casa. Tempo e risorse per pensare che uno da fuori risolvesse tutto ciò... non ne avevo. Avrei anche avuto paura :)
Non sono dipendente abbastanza da mantenerli ho un lavoro precario e già in passato mi ha "beccata" e mi ha fatto passare i guai io pensavo li mi avesse lasciata invece non se ne va ma rimane e continua a rinfacciare sto nella speranza che la mossa falsa la faccia lui ma è furbo...un uomo non può stare senza far sesso per mesi
 

Lady Roses

Utente
Ma separarsi non vuol dire necessariamente, dovere lasciare i propri figli con un padre aggressivo...sicuramente ti conviene andare da un'avvocato esperto in diritto di famiglia raccontargli tutto per bene e sentire i consigli, per capire se c'è una strada!
Poi per compensare una vita difficile, ci sta che ci si possa più facilmente infilare in storie sbagli con uomini peggiori di quelli che si hanno accanto.
Ti assicuro mi hanno devastata come donna peggio di lui...
 

Foglia

utente viva e vegeta
Non sono dipendente abbastanza da mantenerli ho un lavoro precario e già in passato mi ha "beccata" e mi ha fatto passare i guai io pensavo li mi avesse lasciata invece non se ne va ma rimane e continua a rinfacciare sto nella speranza che la mossa falsa la faccia lui ma è furbo...un uomo non può stare senza far sesso per mesi
Cosa vuol dire che ti ha fatto passare i guai?
 
Top