non capisco!

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
C

cofusa27q

Guest
pensavo...riguardo la mia storia e leggendo anche svariati post degli altri...
Ma perchè cavolo qnd uno/a si rompe le palle di stare a soffrire per una persona che non merita si trova subito dall'altro lato un tizio/a che casualmente si rende conto che sta perdendo il GRANDE AMORE DELLA PROPRIA VITA!!!!e da lì iniziano una serie di gesti insensati che a volte ti portano a non riconoscere + chi hai di fronte!

Mentre il più delle volte qnd si cerca di chiarire, dialogare...salvare un fidanzamento o peggio ancora un matrimonio, si assistono a scene in cui l'altro se ne va, o continua farsi i benedetti cavolacci suoi....
Ma dico io una "normalissima" situazione equilibrata no?!?

ovviamente sto descrivendo casi come dire : limite! però...molto,molto frequenti!
 

Verena67

Utente di lunga data
Confusa

Secondo me la prospettiva che usi è falsata.

Tu stai usando criteri formali (quanto lui urla, quanto lui si agita, quanto lui si dispera) mentre il SUO apporto concreto alla salute reale della relazione (in passato, nel presente, e se dovesse continuare in futuro) è quasi nullo...


Guarda che non lo devi a noi di rifiutarlo ancora. Riprenditelo pure, ma non illuderti che il suo strepitio preluda a grandiose maturazioni personali.

Bacio!
 
C

cofusa27q

Guest
X VERENA
Lo so bene, infatti non lo devo a voi...il senso del mio post era anche questo, ora come ora urla e strepita ma sono sicura che ritornati in una situazione di equilibrio, tornerebbe a fare quello che ha sempre fatto...Qst mi spinge a stargli lontana.

Il post l'ho scritto anche leggendo quello che è stato scritto anche da altre persone, vedi: Dilaniato,Amarax e Anonimaitaliana...e noto che sono tutte situazioni simili...rapporti in cui "fin quando quella persona è lì con te, te ne freghi e quando ti manda a quel paese piangi!"

So anche che la mia prospettiva è sfalsata e si tratta già a prescindere di rapporti non sani e immaturi!Mi chiedevo solo come mai tutte questo tipo di storie fossero caratterizzate da comportamenti simili.
 

Bruja

Utente di lunga data
confusa

pensavo...riguardo la mia storia e leggendo anche svariati post degli altri...
Ma perchè cavolo qnd uno/a si rompe le palle di stare a soffrire per una persona che non merita si trova subito dall'altro lato un tizio/a che casualmente si rende conto che sta perdendo il GRANDE AMORE DELLA PROPRIA VITA!!!!e da lì iniziano una serie di gesti insensati che a volte ti portano a non riconoscere + chi hai di fronte!

Mentre il più delle volte qnd si cerca di chiarire, dialogare...salvare un fidanzamento o peggio ancora un matrimonio, si assistono a scene in cui l'altro se ne va, o continua farsi i benedetti cavolacci suoi....
Ma dico io una "normalissima" situazione equilibrata no?!?

ovviamente sto descrivendo casi come dire : limite! però...molto,molto frequenti!

Siamo NOI il grande amore della nostra vita, e come tale possiamo investire un partner dello stesso ruolo, noi possiamo elevarlo se è elevato il nostro amore ed il nostro concetto di noi stessi, ma se vediamo che per difendere o mantenere in essere un amore che testardamente vogliamo ancora dichiarare della nostra vita, siamo costretti a compromessi che sono i primi tarli dell'amore, allora forse è il momento di cercare un altro amore..... che è sempre della nostra vita, poiché è quella che viviamo.

A volte idealizzare impedisce di realizzare il vero valore delle persone, che sia per eccesso o per difetto.
Bruja
Bruja
 

Verena67

Utente di lunga data
Siamo NOI il grande amore della nostra vita, e come tale possiamo investire un partner dello stesso ruolo, noi possiamo elevarlo se è elevato il nostro amore ed il nostro concetto di noi stessi, ma se vediamo che per difendere o mantenere in essere un amore che testardamente vogliamo ancora dichiarare della nostra vita, siamo costretti a compromessi che sono i primi tarli dell'amore, allora forse è il momento di cercare un altro amore..... che è sempre della nostra vita, poiché è quella che viviamo.

A volte idealizzare impedisce di realizzare il vero valore delle persone, che sia per eccesso o per difetto.
Bruja
Bruja

Verissimo anche questo!
Alla fin fine ogni problema ha una soluzione (magari ...di essere irrisolvibile) e si paga il prezzo piu' leggero dei due tra la solitudine (temporanea?) e il disprezzo di sè!

Bacio!
 
O

Old Angel

Guest
Io ho smesso di capire..... di chiedermi il perchè, mi rendo solo conto che si parla di amore di sentimenti bla bla bla, ma alla fine siamo solo una società malata ossessionata drogata di sesso e basta.
 

Verena67

Utente di lunga data
Ma!!! è chiaro che il rapporto umano in ogni caso salta fuori, ma sotto sotto alla fine a quello si arriva....sono rarissimi (come le rose a pois) gli amori platonici e le amicizie vere.

ma perché un amore dovrebbe essere platonico?!


Piuttosto bisognerebbe che un amore non fosse adulterino, siamo sempre li, se due sono sposati prima di andarsi ad "innamorare" in giro dovrebbero farsi "quattro conti" con la coscienza....

Bacio!
 

Bruja

Utente di lunga data
Mah...

Il vero problema è quando ci si aspetta che un amore, che è regno dei sentimenti aggiusti anche le nostre "buche" esistenziali. L'amore è amare e volere il bene di qualcuno non una boa di salvataggio o un'opportunità di evasione da qualcosa che ci pesa.
Esempio:i matrimoni contratti per uscire da una famiglia opprimente... un cui l'amore diventa mezzo e pretesto e non piacere esistenziale.
Bruja
 
O

Old flavy

Guest
pensavo...riguardo la mia storia e leggendo anche svariati post degli altri...
Ma perchè cavolo qnd uno/a si rompe le palle di stare a soffrire per una persona che non merita si trova subito dall'altro lato un tizio/a che casualmente si rende conto che sta perdendo il GRANDE AMORE DELLA PROPRIA VITA!!!!e da lì iniziano una serie di gesti insensati che a volte ti portano a non riconoscere + chi hai di fronte!

Mentre il più delle volte qnd si cerca di chiarire, dialogare...salvare un fidanzamento o peggio ancora un matrimonio, si assistono a scene in cui l'altro se ne va, o continua farsi i benedetti cavolacci suoi....
Ma dico io una "normalissima" situazione equilibrata no?!?

ovviamente sto descrivendo casi come dire : limite! però...molto,molto frequenti!

manco da molto dal forum e nn ho letto la tua storia ....pero' ti posso dire che la causa principale dei problemi è IL NON PARLARNE la mancanza di dialogo. poi tutto il resto..i grandi gesti, i pentimenti le ripicche....PASSA IN SECONDO PIANO. se una persona è determinata a voler salvare un rapporto per prima cosa fa chiarezza dentro di se e poi ne parla apertamente con l altra persona.
se invece si dispera fa telefonote mail sms manda fiori gesti eclatanti...ma al contempo non si rende conto e non parla dei problemi che la relazione ha avuto...dubito che si possa ricottruire qualcosa .
ma questo è solo il mio modestissimo parere.
 

Verena67

Utente di lunga data
se invece si dispera fa telefonote mail sms manda fiori gesti eclatanti...ma al contempo non si rende conto e non parla dei problemi che la relazione ha avuto...dubito che si possa ricottruire qualcosa .
ma questo è solo il mio modestissimo parere.
con cui concordo totalmente!!!


Bacio e bentornata!
 

Grande82

Utente di lunga data
da adolescente stavo con un ragazzo di qualche anno più grande, con una storia difficile alle spalle. Vivendo distanti io ero quella che montava in auto-treno-bus per vedersi e si faceva in cento. Ci credevo davvero. I suoi genitori erano il lupo cattivo che ci ostacolava.
Poi, un bel giorno, ho scoperto che quei poveretti dei genitori...non ne sapevano nulla! Non avrebbero forse approvato (troppo lungo spiegare le ragioni), ma non sapendolo ovviamente il figlio non poteva andare e venire ed ero io a distruggermi per lui, convinta che invece lo limitassero loro!
Ho chiuso immediatamente, anche perchè si era rivelato troppo diverso da ciò che amavo, e indovina un pò? I suoi mi chiamano per chiedermi di ripensarci! Il figlio glia veva detto tutto! Cavolo, dico io, ma non potevi pensarci due anni fa?!?!?
E' solo l'ennesimo paradosso di uomo che tira fuori l'energia, la volontà, il desiderio, l'amore, dopo troppo tempo e solo in condizioni estreme. Beh, scusate, ma io non me ne faccio nulla! Come dice qualcuno, qui "il pentimento ritardato raramente è sincero"!
 

Verena67

Utente di lunga data
E' solo l'ennesimo paradosso di uomo che tira fuori l'energia, la volontà, il desiderio, l'amore, dopo troppo tempo e solo in condizioni estreme. Beh, scusate, ma io non me ne faccio nulla! Come dice qualcuno, qui "il pentimento ritardato raramente è sincero"!

gli americani dicono "too little, too late"!

Bacio!
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top