New Thread

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Bruja

Utente di lunga data
A seguito e con soluzione di continuita del "sono distrutta".
Volevo chiamarlo "taglio delle vene" ma mi sembrava di restare troppo nel truculento e nel "filone disastri"............. buttateci dentro quello che preferite

Buona serata
Bruja
 

Rebecca

Utente di lunga data
Finchè c'è lamentazio..

... c'è speranza.
Purtroppo la continua lamentazione è per alcuni (come me) una specie di passaggio obbligato, tipo eliminazione di tossine, una specie di ritornello che nasconde il messaggio "voglio stare meglio", quindi di fiducia. Io almeno quando sono veramente a pezzi, manco riesco a lamentarmi, sono attonita. Mi rendo conto però che NON E' GIUSTO CHE CI RIMETTIATE VOI. Quindi prometto che cercherò di limitarmi (anche se ho appena mandato un messaggio privato patetico).
Baci dalla brutta anatroccola Rita.​
 
O

Old Clessidra1

Guest
Grazie per il nuovo thread

che dire oltre che a confermare che ogni tanto sentirò il bisogno di sfogarmi con voi...di rompervi un po' le palle...E' scontato che lo farò...insomma adesso la ferita è ancora troppo fresca e di pazzie non posso più farne. Cmq non credo che lo sentirò per altri motivi che non siano professionali...Il suo è stato un addio convinto, pertanto tutti i film che vi siete fatti...figli, incinta, bla bla...non si realizzeranno mai...Al massimo lui le farà altre corna, ma non di certo con me.
 
O

Old Artemide

Guest
Ma il lamento non è una sorta di valvola di sfogo? Almeno io lo vedo così, serve a liberarti dei pensieracci che assillanno la mente in un momento negativo...poi quando passa magari si sorride pure a ripensare a certe cose pensate o dette, ma può servire...
 

Old bastardo dentro

Utente di lunga data
che dire oltre che a confermare che ogni tanto sentirò il bisogno di sfogarmi con voi...di rompervi un po' le palle...E' scontato che lo farò...insomma adesso la ferita è ancora troppo fresca e di pazzie non posso più farne. Cmq non credo che lo sentirò per altri motivi che non siano professionali...Il suo è stato un addio convinto, pertanto tutti i film che vi siete fatti...figli, incinta, bla bla...non si realizzeranno mai...Al massimo lui le farà altre corna, ma non di certo con me.

No Ragazzi, farmi un assist del genere in questi giorni ..... è pericolosissimissimo.... io sono nellafase che rileggo le mail e cancello ....... insomma ... un disastro ..... buona serata a tutti......

bastardo dentro
 

Bruja

Utente di lunga data
gente bella

Fate quello che vi sentite, non è che non potete lamentarvi, ma arrivavamo alle 100 pagine.......... almeno qui abbiamo un angolino nuovo nuovo

Facciamo così, se volete dare la stura alle lamentazioni che siano per preendere per i fondelli quelle gentili persone che vi hanno conciati/e per stracci.
Un tono ironico e l'evidenziare i loro difetti sarà molto gradito.
Bruja
 
O

Old fabrizio56

Guest
che dire oltre che a confermare che ogni tanto sentirò il bisogno di sfogarmi con voi...di rompervi un po' le palle...E' scontato che lo farò...insomma adesso la ferita è ancora troppo fresca e di pazzie non posso più farne. Cmq non credo che lo sentirò per altri motivi che non siano professionali...Il suo è stato un addio convinto, pertanto tutti i film che vi siete fatti...figli, incinta, bla bla...non si realizzeranno mai...Al massimo lui le farà altre corna, ma non di certo con me.


Clessy, per il tuo 70 % razionale


Per il restante 30%.....



Te capì..........
 

Rebecca

Utente di lunga data
Mi fai venire in mente

Ma il lamento non è una sorta di valvola di sfogo? Almeno io lo vedo così, serve a liberarti dei pensieracci che assillanno la mente in un momento negativo...poi quando passa magari si sorride pure a ripensare a certe cose pensate o dette, ma può servire...
Questa è bellissima, l'inizio di un romanzo di busi (sostituendo il "da giovani" con "fino alla settimana scorsa"). So che prima o poi mi sentirò così:

«Che resta di tutto il dolore che abbiamo creduto di soffrire da giovani? Niente, neppure una reminiscenza. Il peggio, una volta sperimentato, si riduce col tempo ad un risolino di stupore, stupore di essercela presa per così poco, e anch’io ho creduto fatale quanto poi si è rivelato letale solo per la noia che mi viene a pensarci. A pezzi o interi non si continua a vivere ugualmente scissi? E le angosce di un tempo ci appaiono come mondi talmente lontani da noi, oggi, che ci sembra inverosimile aver potuto abitarli in passato».
 
O

Old Ritrovata

Guest
Mah

Questa è bellissima, l'inizio di un romanzo di busi (sostituendo il "da giovani" con "fino alla settimana scorsa"). So che prima o poi mi sentirò così:

«Che resta di tutto il dolore che abbiamo creduto di soffrire da giovani? Niente, neppure una reminiscenza. Il peggio, una volta sperimentato, si riduce col tempo ad un risolino di stupore, stupore di essercela presa per così poco, e anch’io ho creduto fatale quanto poi si è rivelato letale solo per la noia che mi viene a pensarci. A pezzi o interi non si continua a vivere ugualmente scissi? E le angosce di un tempo ci appaiono come mondi talmente lontani da noi, oggi, che ci sembra inverosimile aver potuto abitarli in passato».
Davvero?! Magari fosse vero ..magari fosse vero...

 
O

Old Zuzù

Guest
Libero post in libero thread

Premesso che considero le reazioni di chi subisce un tradimento (scoperto/confessato) plausibili sotto tutti i punti di vista....rifletto su come tutte le storie lette in questo forum abbiano un comune denominatore: il delitto di tradimento s'è consumato sempre senza sintomi di preavviso.
Ciò che trapela nei post dei traditi e delle tradite è sempre e comunque la comparsa del tradimento in forma inaspettata, il classico fulmine a ciel sereno che arriva e squarcia il cielo sicuro di un rapporto senza pecche, anzi, più super della media, con tutte le cose a posto che mai e poi mai avrebbero potuto far presagire.......

E' probabile che lo status di traditi/e consenta di intervenire in un forum per raccontare una storia a condizione che questa sia scevra anche solo da un minimo di concorso di colpa o di ineluttabilità del delitto di tradimento ?

Probabilmente lo è, ma un beneficio d'inventario è pur sempre possibile esprimerlo, oh no?
 

Bruja

Utente di lunga data
Zuzù

Sì certo è possibile, come è possibile che ci siano delle noncuranze o delle distrazioni in buonafede che non fanno notare i "segnali" che presuppongono l'arrivo al tradimento.
Diciamo che una cosa del genere è possibile se aiutata in modo esponenziale dalla prudenza, dalla cura ed a volte dalla buona disposizione di chi tradisce proprio nel non far trapelare alcuno stato di malessere che potrebbe far scoprire la tresca.
E' nell'interesse del traditore che il tradito non ne abbia sentore, o almeno questa è la tendenza generale per goderla in tranquillità, mentre c'è una piccola parte di traditori che, in forma semicosciente, cerca di essere scoperta per evidenziare un malessere che non sa confessare diversamente.
Bruja
 
O

Old Zuzù

Guest
Libero post in libero thread / 2

Riferendomi soltanto ai casi medi... poi le eccezioni esistono sempre, a livello epidermico, di sensazione... il tradimento al maschile e quello al femminile hanno connotati notevolmente diversi... nel tentativo di volerli "etichettare" con una parola chiave direi il primo "superficiale" il secondo "coinvolgente".... ovvio che tutti e due si fondano su basi comuni.
 

Verena67

Utente di lunga data
Verena - zen

Beh, vi racconto come sto messa io.
Fisicamente, male. Sto facendo una terapia per un annoso problema che mi costringe, come il mio omonimo di avatar dott. House a fare a meno dei miei adorati analgesici
Per cui sto malissimo, mi sono pure presa mutua (non succedeva credo dal 1993).

Emotivamente...sto raggiungendo la buddità


Sarà il dolore fisico a purificare l'animo e il morale, ma proprio non riesco ulteriormente a deprimermi per quel gran testa di cazzo. Lui è anche carino, mi chiama via MSN tutti i giorni per chiedermi come sto, ma nel farlo si lamenta che.....

a) è solo e incompreso
b) in famiglia lo ignorano
c) Il lavoro fa schifo vuole buttare all'aria una (piccola) carriera ventennale e darsi alla vendita di gelato
d) nessuno piu' pensa a lui e fisicamente è sulla via dell'inevitabile declino.

E lo viene a dire a ME, quella che un'alternativa concreta (di vita e di carriera) gliel'aveva offerta su un piatto d'argento.

Non so, la cosa mi fa piu' ridere che arrabbiare. Sul serio, figlio mio, cavoli tuoi a questo punto. A parte che la lamentosità di cui sopra penso sia volta a ri - ri - ri perorare la causa del "torniamo insieme"; gli ho consigliato di dedicarsi alla family con affetto, se vuole riavvicinarsi seriamente a loro.

E' incredibile come sia facile che l'affetto famigliare fiorisca se ci dedichiamo ad esso. Io ho visto in questi giorni mio marito prendersi cura di me con tenerezza, ed è la sua mano che cerco se sto male.

L'altro è un sogno lontano, non ha voluto concretizzare la sua vita con me, posso anche comprendere i motivi (i figli, la lontananza, etc.), ma io devo andare avanti con la mia vita.


E sorprendentemente questa sua scelta ora l'accetto e "vado in pace".

Lui mi ha detto che "invidia" questa mia serenità e che proverà a prendersi cura di sé.

Speriamo


Un bacio!
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
E già

Beh, vi racconto come sto messa io.
Fisicamente, male. Sto facendo una terapia per un annoso problema che mi costringe, come il mio omonimo di avatar dott. House a fare a meno dei miei adorati analgesici
Per cui sto malissimo, mi sono pure presa mutua (non succedeva credo dal 1993).

Emotivamente...sto raggiungendo la buddità


Sarà il dolore fisico a purificare l'animo e il morale, ma proprio non riesco ulteriormente a deprimermi per quel gran testa di cazzo. Lui è anche carino, mi chiama via MSN tutti i giorni per chiedermi come sto, ma nel farlo si lamenta che.....

a) è solo e incompreso
b) in famiglia lo ignorano
c) Il lavoro fa schifo vuole buttare all'aria una (piccola) carriera ventennale e darsi alla vendita di gelato
d) nessuno piu' pensa a lui e fisicamente è sulla via dell'inevitabile declino.

E lo viene a dire a ME, quella che un'alternativa concreta (di vita e di carriera) gliel'aveva offerta su un piatto d'argento.

Non so, la cosa mi fa piu' ridere che arrabbiare. Sul serio, figlio mio, cavoli tuoi a questo punto. A parte che la lamentosità di cui sopra penso sia volta a ri - ri - ri perorare la causa del "torniamo insieme"; gli ho consigliato di dedicarsi alla family con affetto, se vuole riavvicinarsi seriamente a loro.

E' incredibile come sia facile che l'affetto famigliare fiorisca se ci dedichiamo ad esso. Io ho visto in questi giorni mio marito prendersi cura di me con tenerezza, ed è la sua mano che cerco se sto male.

L'altro è un sogno lontano, non ha voluto concretizzare la sua vita con me, posso anche comprendere i motivi (i figli, la lontananza, etc.), ma io devo andare avanti con la mia vita.


E sorprendentemente questa sua scelta ora l'accetto e "vado in pace".

Lui mi ha detto che "invidia" questa mia serenità e che proverà a prendersi cura di sé.

Speriamo


Un bacio!
Povero Carmelino

 

Bruja

Utente di lunga data
Verena

Certo che invidiare semplicemente uan persona che ha il coraggio di accettare le scelte altrui e conseguente adeguare la propria vita a nuove prostettive di ricorstruzione in proprio è essere messo male.............
Le sue lamentazioni più che i connotati del rimpianto mi ricordano le vaudeville di Feydeau, dove i tradimenti sono burlette e in burletta finiscono. Ma di cosa si lamenta della sua insipienza o del fatto che lui ha perso la donna extra?
Più ti leggo e più credo che il piatto d'argento era davvero sprecato, solo che ora il vero spreco è proprio starlo a sentire........... sembra mia zia che si lamenta sempre che se avesse sposato quel famoso fidanzato, se non lo avesse snobbato, se avesse avuto il coraggio di accettare un uomo che non era proprio della sua stessa condizione etc etc... non sarebbe rimasta zitella. La verità è che non ha mai avuto il coraggio di affrontare la responsabilità di assumersi una scelta ed ha passato la vita sotto tutela di chi le era vicino: i genitori, i fratelli, i cognati.............. insomma figure di riferimento che davano un senso virilizzante alla sua vita ma che l'hanno lasciata incompiuta come persona.
Lui è uguale nel suo vivere, il matrimonio è nel novero delle cose che preferisce rimpiangere che affrontare, esattamente come è stato con te.
Coraggio, il dolore fisico passerà, l'altro, che vuoi che ti dica, se ci pensi bene neppure c'è..............
Bruja
 

Nobody

Utente di lunga data
Questa è bellissima, l'inizio di un romanzo di busi (sostituendo il "da giovani" con "fino alla settimana scorsa"). So che prima o poi mi sentirò così:

«Che resta di tutto il dolore che abbiamo creduto di soffrire da giovani? Niente, neppure una reminiscenza. Il peggio, una volta sperimentato, si riduce col tempo ad un risolino di stupore, stupore di essercela presa per così poco, e anch’io ho creduto fatale quanto poi si è rivelato letale solo per la noia che mi viene a pensarci. A pezzi o interi non si continua a vivere ugualmente scissi? E le angosce di un tempo ci appaiono come mondi talmente lontani da noi, oggi, che ci sembra inverosimile aver potuto abitarli in passato».
E' vero è vero!!! Bravo Busi. E vale per tutto, anche per l'amore, non solo per il dolore. Avete mai riletto vecchie lettere d'amore che avete scritto trepidanti anni e anni fa? Sono incredibilmente buffe...tenerissime, ma...come diavolo facevo a essere così perso e così preso da quella donna??? Mistero!!!
Il fatto è che noi cambiamo, gli altri cambiano. Quello che ora appare fondamentale, non lo è. E viceversa.
 

Persa/Ritrovata

Utente di lunga data
Sento il dovere di ribadirlo

Non condivido
 

Nobody

Utente di lunga data
Non condivido
Ricordi? sbocciavan le viole,
con le nostre parole
non ci lasceremo mai, mai e poi mai.
Vorrei dirti oggi le stesse cose,
ma come fan presto amore,
ad appassir le rose,
così per noi.
L'amore che strappa i capelli
è perduto ormai...

etc..etc..io invece do ragione a Faber. Anche quando disse: "..è stato meglio lasciarsi, che non essersi mai incontrati."
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Top